Sei sulla pagina 1di 1

I FILOSOFI HANNO SOLO INTERPRETATO IL MONDO, SI TRATTA ORA DI TRASFORMARLO…

Venghino, venghino, lor signori che partecipano al gran baraccone pianificato a Modena dal fior fiore dell’intellettualità italiana! Venghino al favoloso evento di democrazia culturale dove anche i poveri di spirito possono abbeverarsi alla fonte del sapere! Ma sappiano che «ogni scienza sarebbe superflua se

l’essenza delle cose e la loro forma fenomenica direttamente coincidessero»!

Venghino! ma si chiedano chi sono i munifici mecenati che finanziano cotanta passerella di filosofi. Facciamo nomi? Confindustria, Camera di Commercio, Fondazione della Cassa di Risparmio di Modena, Tetra Pak, Hera, Gamma Due, Unicredit, con tanto di alto patrocinio del Quirinale. Ma come? Dopo essersi messi alla testa del processo di controriforma dell’Università italiana, banche e padroni si scoprono amanti e protettori della cultura umanistica, di quella filosofia “povera e nuda” che di soldi non ne fa guadagnare? Gli stessi soggetti che hanno imposto a governi di centro–sinistra e di centro–destra l’aziendalizzazione della scuola e dell’Università trovano di che lucrare sulla devastazione del sistema formativo pubblico, impedendogli di essere il luogo deputato ad avvicinare le masse alla cultura. Gramsci una volta

ha scritto: “Croce si sente legato fortemente ad Aristotele e Platone, ma egli non nasconde anzi di essere legato al senatore Agnelli e in ciò, appunto, è da ricercare il carattere più

rilevato della filosofia di Croce”. I nostri filosofi non saranno forse i cugini poveri di Croce? Sottoprodotti quali il Festival della Filosofia, lucroso regalo ai commercianti e vetrina per la città, sono solo palcoscenico per assessori taglianastri e stanchi ripetitori dell’ideologia dominante, che interpretano male il mondo e non si pongono il problema di trasformarlo.

Noi, queste cose, con l’umiltà che ci contraddistingue, le sappiamo bene, ma non sappiamo ancora se ci sarà Osvaldo o se dovremo sostituire il regista all’ultimo minuto. Lo volete sapere? Volete darci una mano alla regia? Sperimentare una performance di living theatre brechtiano situazionista demenziale ma non troppo? Assistere a dottissime conferenze lampo

sul tema “La natura e il capitalismo”?

VENITE ANCHE VOI SABATO 17 settembre ALLE 17 IN PIAZZA, forse XX Settembre, forse Matteotti, forse Piazza Grande

VolanteVolante SituazionistaSituazionista

XX Settembre, forse Matteotti, forse Piazza Grande Volante Volante Situazionista Situazionista Circolo Gramsci PRC Modena

Circolo Gramsci PRC Modena