Sei sulla pagina 1di 1

v ^

a Fi
FJ

fr

Nuova frontiera della comunicazione e del business via web, percepita (e commer cialtzzata) come vktuale !.9,W&
messa dove

com).

D-aU-l

a6:Ias.iifi'..}

dirrll{dt

vive."...11e,r-q.--.@i

'Pg'.,eKa rallele concenkate nei bit del Fopri computer, Second Life stata, dal suo lizzazione delle mostre in corso nei muesordio nel 2003 e per alcuni anni, tema sei romani (questo mese, appuntamenmolto chiacchierato. Poi, novella Isola to con Leonardo e Michelangelo), sia la Ferdinandea, dopo la lulcanica emer- promozione di installazioni tulte virtuasione l'arcipelago sembrato essersi i- li, di cui proietta riprese video al Macro. nabissato; l'attenzione sfumata. L'en- Accade in questi giorni con l'attesa monesimo trend di stagione? In realt, chi stra della canadese Bryar Oh, creatrice d quel mondo per morto s'inganna. di sim dedicate al racconto tridimensioSemplicemente, passata la buriana mo- nale delle sue storie interattive ("Imdaiol-speculativa, Second Life divenu- mersiva", "Arma's many murders"). Arta ci che voleva essere da subito: una tista anche nella vita reale, Bryn ha da piattaforma di sperimentazione in vari poco ottenuto una borsa di studio dal campi. E, fra i tanti, uno dei pi stimo- governo canadese finalizzata proprio

Borchovski (alias Saskia Boddeke), che proporr un nuovo capitolo del1a "Storia di Susa", fiaba noir che da tempo incanta il Metaverso. Interessante autrice di teatro, nel 2009 la Boddeke ha presentato in Italia l'oratorio multimediale "The blue planet", scritto a quattro mani con Peter Greenaway. Gi allora erano apparsi diversi video girati in Second Life; ora promette che anche Ia
sua Susa calcher presto

i palcoscenici.

by SirnortaUatnortaca

Non c'" lna si vede


L'arcipelaqo virtuale di Second Lfe non ospila^ solo" stanche boutioues rnod aiole. E un mondo pi che mai fitale e ricco di creativit . Gr-azie a musei e istiLuzioni

Cefto, non tutti gli artisti virtuali sono ai livelli di Oh e Borchovski: se di autori ce ne sono molti, pi ristretto il numero di chi riesce dawero a lasciare un segno per sensibilit, originalit e capacit di esprimersi padroneggiando appieno 1e molte possibilit tecniche che il mezzo offre. Arche il fanore economico pesa. Se entrare in Second Life non costa e vi si pu tranquillamente risiedere gratis, l'acquisto di un'isola virtuale si aggira intorno ai 300 euro al mese; che possono per diventare la met se si dimostra I'uso "educational". Proprio l'irdirizzo seguito dalle varie istituzioni.

lanti si sta rivelando quello dell'arte. A livello internazionale. diverse istituzioni investono sulle potenzialit di ricerca di questo mezzo, acquistando intere "sim" Da,['a,]to. (isole virtuali) ove fare sperimentazioL'installazione di Merlino Mayo per ne artistica: come Uwa (della Univerla in
s,

sede di Brera Second Life

tmpara,facile

Island. Spencer museum of art: Ia


sede dell'omonimo museo in Second

sity of Westem Australia), Utsa ArtSpace (University of Texas at San Antonio) e Spencer museum of art (Uni-

Life, con I'installazione di


Cutea Benelli e

versity of Kansas). Anche in Italia qualcosa si muove. Da un lato, visto il successo, si spera in una seconda puntata

del master Mind (Milan network for


design, 2010), creato dall'Accademia di

Blotto Epsilon.
Per enfuare

Brera con il Politecnico di Milano per


formare nuove professionalit nella progettazione di eventi artistici, iiziativa con una base anche in Second Life (sim

ln

Second Life blso6Fa registrare

un account su
secondlife.cm.

Imparafacile Island, imparafacile.ning.