You are on page 1of 1
07 Ottobre 2008 METROPOLIS estratto da pag. 4 Casermblea provincial approva aon del eee. Rena o son dopo cas di Pompei e Sn Gio Pd, Nicolais firma Ja tregua dopo la bufera Ritirano l’autosospensione i sette componenti della commissione di garanzia Quiete dopo la tempesta nei Partito democratico di Napoli e provincia. Dopo un burrascoso week-end, caratterizzato dalla sospen- sione del tesseramento in due circolie dalla successi- va autosospensione disette componenti della commissione pro- vineiale di garanzia, ieri é stato il giorno dei chiarimento. I seyretario provin- ciale, Luigi Nicolais, ha parlato all’as- semblea provineia~ le presentando una relazione nel segno della distensione. Una mano tesa a co- loro che, nei giomi scorsi, avevano ma- nifestato dissenso per la conduzione della campagna tesseramentoe delle rocedure in vista Esfeongresicitad ni. Tanto da spinge- re le componenti di minoranza vicine ad ‘Andrea Cozzolino e a Peppe Russo afar- sida partee scrivere tuna lettera sia al se- gretario nazionale Walter Veltroni che al leader regionale ‘Tino lannuzz Vassemblea, al termine della discus- sione, ha approvato Jarelazione dell'ex ministro dell’innovazione, siglando cos una tregua. Liintesa raggiunta preve- de Vistituzione della com- missione per le primarie in provincia e nei comuni. Il suo compito sara a vigilan- zasulla corretta applicazio- ne delle regole. Inoltre, per la fine del mese di novembre sara con- ferenza la conferenza pro- sgrammatica provinciale del Bartito democratico. Men- tre entro Ia fine del mese di ottobre sara convocata Yassemblea per l'elezione del presidenie provinciale del Pd. Questa scelta stata ‘congelata’ per alcune setti- mane perché mancava un accord tra le component. Ora sembra esserci una schiarita all’orizzonte, Net corso del suo inter vento, il segretario pro- vinciale Luigi Nicolais ha rivolto un appello ai com- ponenti della commissione provinciale di garanzia che ‘venerd scorso, in polemica per la decisione di rinviare 31 tesseramento nei circoli di Pompei e San Giorgio a Cremano, si erano autoso- spesi. L'ex ministro del go- verno di Romano Prodi ha chiesto ai sette di riflettere sulla decisione e rientrare nell'organismo provincia- le, garantendo che ci sara jueilagiblita democratica che loro stessi avevano richiesto anche a Veltroni ea lannuzzi. La richiesta & stata accompagnata ad un elogioal lavorosvolto dalla commissione tutta, Gia da oggi tomneranno al loro posto ail'interno della commissione gli autosospe- 5 Barbato, Boccett, Cac ciola, Gaudino, Giordano, Piccolo e Russo, ‘AI termine dell’assem- blea & stato ribadito che il tesseramento dova finire entro il mese di novembre, seguendo il calendario prestabilito, 1 momenti di tensione allfinterno del Pd provin- ciale erano nati nella gior nata di venerdi, quando in extremis @ stata decisa Ia sospensione dei tesse- ramenti a Pompei e San Giorgio. Motivi di ordine pubblico, secondo la segre- teria provinciale: a Pompei si celebrava domenica la Supplica, mentre a San Giorgio era in atto una pro- testa dei lavoratori della societa partecipata Citta Solidali Laminoranza, perd, non aveva gradito lo stop de- nunciando una indebita interferenza di Nicolais sui tesseramenti dei due circoli Teri, dopo giorni di bufe- sa, i Segnali di distensione sono stati raccolli dall'as- semblea, che ha votato il documento del segretario provinciale. (red.pol.) ritaglio stampa ad uso esclusivo del cliente, non riproducibile