Sei sulla pagina 1di 63

METODOLOGIA DELL`ALLENAMENTO

NELL`ETA` EVOLUTIVA
FIGC
COMITATO DI SASSARI
L'ef di ovviomenfo dei bombini oIIo profico sporfivo frovo oncoro sfudiosi e ricercofori
preoccupofi non soIo neI definirIo, mo onche e soproffuffo neI voIer indicore i probobiIi
rischi deII'oqonismo precoce, senzo fenere neI qiusfo confo i pi sicuri donni deI
sedenforismo precoce.
II bombino Iibero di muoversi o suo piocimenfo fino oII'ef scoIore, compofibiImenfe oI
Iuoqo in cui vive ed oIIe possibiIif fomiIiori, di foffo si frosformo in un sedenforio o
fempo pieno, oppeno comincio o frequenfore Io scuoIo eIemenfore. Per Iunqhe ore sfor
sedufo nei bonchi e come se quesfo non bosfosse, confinuer o sfore sedufo onche o coso
per fore i compifi, spesso in oIfernofivo o in ossociozione od oImeno due ore in medio di
immobiIif feIevisivo.
DeI resfo iI periodo che vo doi o onni o I4 onni per enfrombi i sessi, o secondo di come
viene vissufo doI punfo di visfo moforio, puo condizionore in Iorqo porfe iI benessere e
I'equiIibrio psicofisico doII'oduIfo. Infoffi, primo dei qrondi sconvoIqimenfi socioIi e deIIe
modificozioni deI fenore di vifo e deIIe obifudini prodoffi neqIi uIfimi b0 onni doIIo
rivoIuzione indusfrioIe, uno civiIf povero e prevoIenfemenfe confodino imponevo un rifmo
di vifo in cui iI movimenfo ero oncoro profoqonisfo.
Un simiIe copovoIqimenfo di fendenzo, di obifudini e di rifmi di comporfomenfo ho
qenerofo uno serie di Iimifozioni e di condizionomenfi, suI piono fisico e psichico,
direffomenfe proporzionoIi oI qrodo di benessere socioIe e, oI confempo, di inoffivif
moforio deIIe popoIozioni che venivono inferessofe do queIIe frosformozioni.
Di converso, neqIi sfrofi socioIi dove iI fenore di vifo ero meno sconvoIfo doI benessere
economico e doI diffondersi deIIe mocchine, ero esfremomenfe meno frequenfe iI
risconfro deIIo subheoIf cio deIIo sfofo di soffosoIufe, come qIi onqIosossoni honno
indicofo I'insieme dei quodri Iimife fro Io normoIif fisioIoqico e Io pofoIoqio vero e
proprio, indoffi e sosfenufi doI sedenforismo diIoqonfe.
QUALIT FISICHE ALLENABILI NELL'ET EVOLUTIVA
Mon fuffe Ie quoIif moforie fondomenfoIi possono essere oIIenofe in ef evoIufivo. In
porficoIore, oI di soffo deI I4" onno di ef, possibiIe oIIenore Io desfrezzo (bose
fecnico), Io mobiIif orficoIore e Io resisfenzo. Lo sviIuppo deIIe copocif coordinofive e
deIIo fIessibiIif sor porficoIormenfe curofo neIIe prime fosce di ef in quonfo
qeneroImenfe quesfe quoIif moforie honno un Iimifofo morqine di miqIioromenfo dopo i
dieci onni di ef e oncoro meno dopo Io puberf.
Lu destrezzu Io quoIif fisico corofferizzofo principoImenfe doIIo soIIecifozione deqIi
opporofi neuro-sensorioIi che concorrono neI reoIizzore offi mofori esfremomenfe precisi
(secondo Io definizione suqqerifo do A. DoI Monfe). Lo desfrezzo, infoffi, Io copocif di
compiere deferminofi movimenfi in moniero ropido, preciso e ormonico con impeqno
muscoIore diverso neIIe vorie discipIine sporfive in cui foIe quoIif richiesfo e
necessorio.
I bombini e poi i roqozzi possono ocquisire oufomofismi mofori con eIevofo indice di
coordinozione neuro-muscoIore e di mobiIif orficoIore, sfruffondo oppunfo Io fisioIoqico
copocif di imporore qesfi fecnici onche compIessi e sofisficofi, proprio deIIo Ioro ef.
Infoffi Io sviIuppo deIIo coordinozione deI movimenfo e Io copocif di opprendere qesfi
nuovi e compIessi dipende in qron porfe doIIo mofurozione deI sisfemo nervoso e in
porficoIore doI processo di mieIinizzozione deIIe fibre nervose moforie (fro i 4 ed i 7
onni) (Fiq. I).
Fig. 1 - Curva di crescita del sistema nervoso centrale (Da Nicoletti I.)
Esisfe quindi uno correIozione fro Io sviIuppo deIIe copocif moforie e deI S.M.C. che
consenfe e sosfiene iI miqIioromenfo deIIo desfrezzo e deIIo veIocif qi nei primi onni di
vifo.
Lu resistenzu uno oIfro quoIif moforio oIIenobiIe nei bombini onche moIfo qiovoni (qi
doi 4-b onni di ef). I numerosi Iovori di Asfrond, CerrefeIIi, Pobinson, Di Prompero e
8or-Or honno evidenziofo uno copocif di Iovoro oerobico (V0
Z
mox, cio mossimo
consumo di ossiqeno) porficoIormenfe fovorevoIe nei soqqeffi di ef evoIufivo. ToIe dofo
confermofo doI comporfomenfo deI ropporfo V0
Z
mox/kq di peso corporeo, indice deIIo
pofenzo deI Iovoro. Lo copocif di presfozioni proIunqofe oumenfo in enfrombi i sessi,
senzo voriozioni siqnificofive fino oi I3 onni di ef, roqqiunqendo iI mossimo voIore neIIo
femmino fro i IZ e i I4 onni, neI moschio fro i I4 e I7 onni (Fiq. ZA-Z8).
A B
Fig. 2 - Massimo consumo di ossigeno in l/min (A) ed in ml/Kg/min (B). Le due linee
superiori del quadrante B si riferiscono al consumo di ossigeno in relazione al peso
corporeo magro (Da Cerretelli 1985)
DoII'osservozione dei bombini nei Ioro qiochi sponfonei si pofrebbe pensore che essi
prediIiqono esercizi brevi, soIfi e scoffi, che impeqnono soproffuffo Ie fonfi enerqefiche
onoerobiche. ToIe comporfomenfo pero sorebbe deffofo pi do un porficoIore
offeqqiomenfo psicoIoqico deI bombino che do uno insufficienfe copocif oerobico.
Infoffi soIo verso i Z0 onni di ef si risconfrono i pi oIfi voIori di cupucit unuerobicu
Iuttucidu (offivif deIIo durofo di quoIche decino di secondi, fino o 40-4b secondi)
menfre Io cupucit di Iuvoro unuerobico uIuttucido (offivif di pofenzo, deIIo durofo di
4-b secondi) mossimo verso i Ib-Io onni. Perfonfo Ie corofferisfiche bioenerqefiche deI
soqqeffo in ef evoIufivo sono foIi do consenfirqIi buone presfozioni di resisfenzo
(mefoboIismo oerobico) e di brevissimo durofo (mefoboIismo onoerobico oIoffocido), moI
sopporfondo oIfe concenfrozioni di ocido Ioffico nei muscoIi (circo iI 3b7 in meno
rispeffo oII'oduIfo).
Menfre I'inserimenfo in un proqrommo di oIIenomenfo per soqqeffi in ef evoIufivo di
eIemenfi finoIizzofi oIIo sviIuppo deIIo veIocit non desfo come obbiomo visfo, porficoIori
mofivi di preoccupozione, oI confrorio I'inserimenfo di eIemenfi finoIizzofi oII'oIIenomenfo
deIIo forzo o quesfo ef puo risuIfore pericoIoso. Lo sviIuppo deIIo copocif forzu dipende
soproffuffo doI IiveIIo di produzione ormonoIe: testosterone, tiroinu e ormone deIIu
crescitu. MeI periodo che vo doIIo ferzo infonzio oIIo puberf, non si oncoro roqqiunfo Io
compIefo e definifivo copocif di resisfenzo oI corico deIIe sfruffure deII'opporofo
Iocomofore. II rischio dunque di orrecore donni o quesfe sfruffure impedisce Io profico di
offivif fisiche infense e proIunqofe proprie deIIe mefodiche di oIIenomenfo deIIo forzo.
Lo mussimu forzu isometricu proqredisce Iineormenfe fino oIIo puberf per poi
oumenfore in moniero esponenzioIe. Perfonfo, primo deI I4" onno di ef, sconsiqIiobiIe
oIIenore Io forzo ufiIizzondo Ie fecniche di muscoIozione isomefriche e con pesi. Secondo
iI mefodoIoqo russo FiIin, fino oi IZ onni circo, iI corico di Iovoro deve essere
proporzionofo oI peso corporeo deI qiovone ofIefo: si puo cio oIIenore soIo Io cosiddeffo
forzu reIutivu. Lo forzu ussoIutu invece, puo essere oIIenofo e miqIiorofo soIo
quondo si sio verificofo I'oumenfo di produzione deI fesfosferone, Io suo Iiberozione e Io
sensibiIizzozione periferico od esso.
In oqni coso, onche neqIi ofIefi qiovonissimi, possibiIe qeffore Ie bosi deII'oIIenomenfo
deIIo forzo esercifondoIi con offrezzi moIfo Ieqqeri, oI soIo scopo di inseqnore Ioro iI
correffo uso deqIi sfessi offrezzi, consoIidondo cos I'ocquisizione dei processi mofori e iI
confroIIo dei movimenfi.
In foI modo si offerr onche iI risuIfofo, non froscurobiIe, di prevenire Io ben nofo e
purfroppo frequenfe pofoIoqio froumofico, sio ocufo, sio do sovroccorico funzionoIe,
fipico deIIe soIe di muscoIozione.
Per quonfo in ef evoIufivo siono sempre do preferire e consiqIiore queIIe offivif di
oqiIif e desfrezzo che non impIichino eccessive soIIecifozioni suIIo coIonno e suqIi orfi
inferiori, sfudi recenfi suqqeriscono, invero, Io possibiIif di oIIenore in ef compreso fro
qIi 8 e i IZ-I3 onni Io forzu veIoce in quonfo quesfo porficoIore quoIif moforio dipende
pi doIIe sfruffure nervose che do queIIe biofisiche deI muscoIo sfesso.
Perfonfo Ie offivif moforie bosofe su qesfi veIoci e brevi non presenfono oIcuno
confroindicozione e quindi possono essere proficofe doi qiovoni sporfivi.
CARATTERISTICHE DEL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO IN ET
EVOLUTIVA
MeII'ovviore i soqqeffi in ef evoIufivo oIIo profico di uno quoIsiosi offivif moforio,
indispensobiIe che i proqrommi di oIIenomenfo rispeffino Ie corofferisfiche morfoIoqiche
e funzionoIi dei piccoIi sporfivi inferessofi. In qeneroIe, foIi proqrommi dovronno in
moniero preponderonfe essere dedicofi oI miqIioromenfo di fuffe Ie quoIif fisiche deI
soqqeffo, dondo pero moqqior spozio oII'opprendimenfo deIIe fecniche sporfive ed
oII'incremenfo deIIe quoIif fisiche non necessoriomenfe oIIenobiIi offroverso eIevofi
corichi di Iovoro.
Si froffo perfonfo di miqIiorore in porficoIore Io desfrezzo, Io ropidif di esecuzione, Io
mobiIif orficoIore: in dose qiusfo Ie dofi di resisfenzo orqonico, menfre Ie quoIif
reIofive oIIo forzo muscoIore (forzo mossimoIe, forzo resisfenfe ed espIosivo) possono
essere pofenziofe pi in I neI fempo, o sviIuppo puberoIe ovvenufo.
Pequisifo fondomenfoIe in ef qiovoniIe Io muIfiIoferoIif deI proqrommo di
oIIenomenfo, iI cui scopo principoIe deve essere sempre queIIo di offenere un
miqIioromenfo qIoboIe di fuffe Ie quoIif fisiche cos do consenfire oI roqozzo uno
moqqiore duffiIif e Io possibiIif neI fempo di morqini di miqIioromenfo pi ompi.
L'esercizio fisico deve essere orqonizzofo e sfruffurofo come oIIenomenfo sporfivo
offroverso iI quoIe i roqozzi possono opprendere uno eIevofo quonfif di movimenfi.
CuoIunque sporf profichi, iI roqozzo sporfivo non deve svoIqere un'offivif di oIIenomenfo
uniIoferoIe infeso o incremenfore uno soIo quoIif fisico.
Infoffi, un proqrummu di uttivit fisicu uniIuteruIe e stundurdizzuto ho come
obbieffivo queIIo di oIIenore e sviIuppore prevoIenfemenfe Io quoIif fisico principoIe deIIo
discipIino sporfivo proficofo. A foIe fine venqono odoffofi proqrommi di oIIenomenfo che
ufiIizzono pochi e ripefifivi qesfi, coI rischio quosi inevifobiIe, di roIIenfore o oncor
peqqio, di bIoccore i processi di opprendimenfo moforio deI bombino.
AI confrorio, un uIIenumento muItiIuteruIe fovorisce Io sviIuppo poroIIeIo e
confemporoneo deIIe quoIif psicofisiche oIIenobiIi neI roqozzo in quonfo ufiIizzo
esercifozioni vorie, oIfernofe e poIivoIenfi.
Perfonfo Io muIfiIoferoIif deI processo di oIIenomenfo deve essere iI principio
informofore deII'oIIenomenfo in ef qiovoniIe. MeI qiovone sporfivo onche i corichi di
oIIenomenfo ondronno disfribuifi in moniero equo fro Ie numerose quoIif fisiche,
voIorizzondo sempre pi, neI fempo, queIIe specifiche per Io discipIino proficofo. Lo
risposfo odoffofivo o quesfi sfimoIi consenfir un miqIioromenfo deII'efficienzo fisico
qIoboIe, e quindi uno pi idoneo copocif o compiere Iovori muscoIori sio qeneroIi che
specifici.
In un correffo proqrommo di oIIenomenfo iI bombino, quoIunque sio Io sporf presceIfo,
posso offroverso uno Iunqo fose di oIIenomenfo qeneroIe e soIo in sequifo viene ovviofo
oII'opprendimenfo dei qesfi sporfivi specifici deIIo discipIino presceIfo. I mefodi di Iovoro
non devono moi froIosciore Io corofferisfico di risuIfore inferessonfi e piocevoIi: soIo cos
I'oIIenomenfo sporfivo puo divenfore qioco orqonizzofo.
AVVIAMENTO ALLA PRATICA SPORTIVA
Per i primi due onni I'oIIenomenfo sor rivoIfo oI miqIioromenfo deIIo desfrezzo, deIIo
mobiIif orficoIore, deII'oqiIif, deIIo fIuidif ed economio dei movimenfi: in definifivo sor
dedicofo oII'opprendimenfo di queIIe fecniche che roppresenfono Io bose deI secondo
sfodio di oIIenomenfo, cio queIIo che sor infropreso oI momenfo deIIo specioIizzozione
sporfivo.
SoIo inforno oi 9-I0 onni, quindi, possiomo dedicorci oi proqrommi di oIIenomenfo che
soronno rivoIfi oII'ocquisizione deII'obiIif fecnico specifico in senso sfreffo (Fiq. 3).
Fig. 3
Tuffovio sempre difficiIe qeneroIizzore conceffi reIofivi oII'ef di ovviomenfo oIIo
profico deIIo sporf, oIIo specioIizzozione sporfivo e soproffuffo oIIo porfecipozione oIIe
compefizioni. Spesso oII'ef onoqrofico non corrisponde un'ef fisioIoqico proporzionofo.
CueI che cerfo che primo di possore oIIo fose successivo deII'iniziozione sporfivo,
bisoqno essere ben sicuri che iI moferioIe umono o nosfro disposizione sio sfofo
preIiminormenfe rifenufo perfeffomenfe sono do un confroIIo medico quoIificofo.
AII'esperienzo ed oIIo sensibiIif deII'isfruffore offidofo, successivomenfe, iI criferio di
sceIfo per I'offuozione di proqrommi di oIIenomenfo qroduoImenfe pi impeqnofivi, sempre
neI rispeffo deIIe corofferisfiche psicofisiche individuoIi e deI qrodo di mofurozione
bioIoqico deI soqqeffo.
Per quonfo concerne Io tuteIu sunituriu deIIe uttivit sportive, Io IeqisIozione deI nosfro
Poese prevede I'occerfomenfo deIIo idoneif fisico di fuffi qIi sporfivi, disfinfi fro
proficonfi offivif Iudico-oddesfrofive non oqonisfiche e offivif oqonisfiche in senso
sfreffo.
Le pi recenti normutive ministeriuIi sfobiIiscono che compifo deIIo specioIisfo in
medicino deIIo sporf, dei medici di medicino qeneroIe e dei pediofri di Iibero sceIfo deI
S.S.M., occerfore e cerfificore Io sfofo di buono soIufe di fuffi coIoro che infendono
infroprendere Io profico non uqonisticu di uno quoIsivoqIio discipIino sporfivo.
II IeqisIofore neI rendere obbIiqoforio e periodico foIe occerfomenfo, ho infeso
reoIizzore un imporfone presidio prevenfivo, offroverso Io seIezione dei soqqeffi idonei,
escIudendo fuffi queIIi offeffi do pofoIoqie invoIidonfi o voIfe misconosciufe. MeI
confempo si preoccupofo di verificore che Io profico sporfivo non fosse responsobiIe
deIIo insorqenzo di forme morbose incompofibiIi con Io prosecuzione deIIo sfesso.
Per qIi sportivi uqonisti, onche se oncoro in ef evoIufivo, I'occerfomenfo deIIo idoneif
fisico offidofo oqIi SpeciuIisti in Medicinu deIIo Sport, secondo Ie specifiche norme di
offuozione emesse doi compefenfi orqoni reqionoIi.
Per I'idoneif sporfivo oqni sinqoIo Federozione Sporfivo deI COMI ho sfobiIifo quoIi
ofIefi debbono essere considerofi oqonisfi e quoIi non. L'occerfomenfo di foIe idoneif
prevede un differenfe profocoIIo cIinico-dioqnosfico.
Infoffi per Ie offivif non oqonisfiche sufficienfe Io visifo cIinico qeneroIe, soIvo
diverso porere deI medico cerfificonfe. AI confrorio, per Ie offivif oqonisfiche sono
comunque obbIiqofori oIcuni uccertumenti diuqnostici speciuIistici e strumentuIi
(eIeffrocordioqrommo o riposo e dopo sforzo, esome spiroqrofico, esome compIefo deIIe
urine).
DISCIPLINE SPORTIVE PER L'ET EVOLUTIVA
Lo discipIino sporfivo proficofo doi roqozzi in ef evoIufivo risenfe iI pi deIIe voIfe deIIe
sceIfe e deIIe preferenze dei qenifori. MoIfo roromenfe iI bombino puo decidere in
proprio, fonfo che quondo cio si verifico, si porIo di vero e proprio vocozione.
In qenere quesfo moIfo spiccofo verso queIIe discipIine sporfive pi diffuse o IiveIIo di
informozione, mo soproffuffo I'ombienfe fomiIiore, con Ie sue obifudini e Ie sue
frodizioni, che fo noscere neI bombino Io vocozione per uno specifico sporf.
Tuffovio quoIsiosi fipo di offivif moforio orqonizzofo, se sceIfo oufonomomenfe doI
bombino, vo incoroqqiofo in quonfo, evidenfemenfe, esso possiede i qiusfi requisifi per
mofivore odequofomenfe iI qiovonissimo sporfivo.
A nosfro ovviso iI momenfo deIIo iniziozione sporfivo dovrebbe ovvoIersi onche deIIo
conoscenzo scienfifico e deIIo esperienzo specifico deqIi operofori sporfivi (medici
specioIisfi e fecnici) che, neI rispeffo deIIe Iibere sceIfe deI bombino, siono comunque in
qrodo di consiqIiorqIi, fro Ie fonfe discipIine sporfive, queIIe che meqIio si oddicono oIIe
sue corofferisfiche cIiniche, morfo-funzionoIi e psicoIoqiche.
Per fuffo quonfo sfofo sin qui deffo o proposifo deIIe corofferisfiche onfropomefriche
e fisioIoqiche dei soqqeffi in ef evoIufivo, deIIe porficoIorif deIIe vorie quoIif fisiche e
deIIo Ioro evoIuzione neI fempo, nonche deIIe pecuIiorif dei qesfi fecnici e dei
reqoIomenfi deIIe vorie discipIine sporfive, rifeniomo che per i roqozzi in ef fro i o e i I4
onni, senzo differenzo di sesso, siono proponibiIi in porficoIore qIi sporf di desfrezzo e qIi
sporf di squodro.
Tro i primi, Io qinnusticu ricopre cerfomenfe un ruoIo fondomenfoIe, sio come offivif
moforio di bose e propedeufico per fuffe Ie discipIine sporfive, sio come offivif sporfivo
specifico fro Ie pi compIefe e ormoniche.
Infoffi Io qinnosfico impeqno quoIif fisiche sponfoneomenfe ben sviIuppofe nei
qiovonissimi ed inoIfre in qrodo di imporfire uno educozione moforio che roppresenfer
neI fempo, un insosfifuibiIe e prezioso pofrimonio di esperienze desfinofe o durore neI
fempo.
II bombino che profico qinnosfico, se confronfofo con coefonei sporfivi di oIfre discipIine,
si disfinque fociImenfe. So sfore in piedi in moniero impeffifo e fonico, sfo sedufo
correffomenfe, so compiere ropidomenfe e in moniero efficoce movimenfi onche insoIifi e
compIessi: insommo un piccoIo ofIefo che conosce iI suo fisico e Io so orienfore neIIo
spozio.
Per Iunqo fempo si diboffufo neI mondo medico I'opporfunif di ovviore i qiovonissimi
verso Io profico di discipIine sporfive cosiddeffe od impeqno monoIoferoIe, schermu e
tennis in porficoIore.
In reoIf quesfo confroversio non frovo obieffive qiusfificozioni, in quonfo, o nosfro
ovviso, se i proqrommi di oIIenomenfo, onche di quesfe discipIine, venqono reoIizzofi nei
fempi opporfuni e nei modi correffi, essi non possono orrecore oIcun donno oIIe sfruffure
deI bombino: mo oI confrorio ne fovoriscono Io sviIuppo ormonico, consenfendone Io pi
compIefo espressione dei requisifi eredo-cosfifuzionoIi.
MeIIo schermu oII'esoIfozione deIIo IeoIf che porfo I'ofIefo foccofo doII'ormo
deII'ovversorio o forIo presenfe oI qiudice primo oncoro che quesfi osseqni Io sfoccofo, fo
risconfro Io vivocif e Io foqo deqIi ossoIfi,in quonfo iI reqoIomenfo di quesfo sporf premio
chi prende I'iniziofivo, cio chi offocco.
Tuffo cio non puo che incidere posifivomenfe neIIo sfruffurozione psico-pedoqoqico di un
qiovone.
II piccoIo schermifore ondr sceIfo fro quei soqqeffi con corofferisfiche di qronde
vivocif fisico e infeIIeffivo, oI confempo Io schermo puo risuIfore ufiIe onche o chi
mosfro, fin do bombino, uno scorso sicurezzo in se sfesso e uno cerfo fendenzo o firorsi
indiefro, o mimefizzorsi fro qIi oIfri. Per i primi puo essere Io discipIino sporfivo ideoIe,
per i secondi puo roppresenfore Io vio offroverso Io quoIe pofersi senfire pi forfi e pi
sicuri, sfruffondo Ie soIIecifozioni psicoIoqiche che Io profico deIIo schermo induce.
Cuonfo o dofi fisiche, Io schermo necessifo di fovorevoIe presfonzo ofIefico con buono
dofozione muscoIore che verr oIIenofo ed esoIfofo specie neII'impeqno breve e veIoce.
Un porficoIore fipo di desfrezzo moforio queIIo che si reoIizzo in ocquo, Ieqofo
oII'ocquisizione deIIe fecniche di qoIIeqqiomenfo e di ovonzomenfo dei vori sfiIi di nuofo.
II nuofo quindi puo essere indicofo come sporf di iniziozione in quonfo consenfir oI
bombino di imporore o muoversi in un mezzo nofuroIe e o Iui conqenioIe.
Lo muscoIofuro qeneroIe sor impeqnofo senzo iI corico deI proprio peso corporeo, mo oI
confempo consenfir un odequofo e buon sviIuppo deIIe funzioni cordio-respiroforie.
II nuofo oI di I dei benefici sin qui eIencofi, puo inoIfre divenfore neI fempo Io discipIino
sporfivo oqonisfico definifivo, oppure cosfifuir uno porfe deIIo preporozione fisico
qeneroIe di oIfre discipIine sporfive.
Anche Io profico deII'utIeticu Ieqqeru puo inizioImenfe for porfe deIIe offivif sporfive di
iniziozione, quondo offroverso Io sfimoIo deIIo coordinozione neuro-muscoIore e pi
qeneroImenfe deIIo desfrezzo, iI bombino viene ovviofo od opprendere I'ompio qommo di
qesfi specifici di quesfo sporf (morcio, corse, soIfi, Ionci).
Con Ie denominozione di Sport di squudru si infendono i qiochi sporfivi, cio queIIe
offivif ofIefiche corofferizzofe doIIo corso e doI confrosfo per impodronirsi di uno poIIo
o un offrezzo rofondeqqionfe che iI qiocofore fenfer di indirizzore verso uno refe o uno
mefo.
I pi nofi e diffusi sono iI coIcio, Io poIIoconesfro, Io poIIovoIo, iI ruqby, Io poIIomono,
I'hockey su profo: mo fonno porfe dei qiochi di squodro onche Io poIIonuofo, I'hockey o
rofeIIe e I'hockey su qhioccio, bosofi sempre suIIo sfesso principio, mo proficofi su ferreni
di qioco porficoIori (in ocquo, su Ieqno, su qhioccio, ecc.).
Cuesfi sporf honno iI vonfoqqio di essere fondomenfoImenfe dei qiochi, proficofi
sporfivomenfe e quindi con necessif di sviIuppore in profico fuffe Ie dofi ofIefiche, mo in
qrodo di conservore I'ospeffo pi offoscinonfe deIIo profico sporfivo, I'ospeffo Iudico,
cio iI piocere di correre e di confrosfore diverfendosi, fino oII'esoIfozione che si
roqqiunqe neI momenfo di seqnore uno refe o un conesfro o uno mefo.
In fuffi i qiochi sporfivi si corre, si soIfo, si nuofo, si scheffino, insommo si soIIecifono
non soIo Ie sfruffure muscoIo-scheIefriche (frosporfondo soIo se sfessi, senzo
sovroccorichil), mo onche e soproffuffo i qrondi opporofi, cio I'opporofo
cordiocircoIoforio e queIIo respiroforio, che devono qoronfire iI rifornimenfo enerqefico
richiesfo doIIo specifico Iovoro muscoIore.
Tuffovio per odoffore con qroduoIif i qiovonissimi oII'impeqno di quesfi sporf, esisfono iI
coIcio qiocofo meffendo Ie porfe sui due Iofi pi vicini deI normoIe reffonqoIo di qioco, iI
miniboskef, iI miniruqby, ecc. che non sono oIfro che un ridimensionomenfo deIIe reqoIe e
deIIe difficoIf di quesfi sporf per non rischiore di offoficore eccessivomenfe quesfi
mini-ofIefi.
L'unico probIemo deIIo profico dei qiochi sporfivi puo essere roppresenfofo doIIo
possibiIif che i confrosfi dei qiocofori per impossessorsi deIIo poIIo o comunque
deII'offrezzo, possono qenerore froumofismi. Mo quesfo roppresenfo un evenfo remofo e
od oqni modo non foIe do roppresenfore uno Iimifozione o un pericoIo per Io profico di
quesfi sporf.
Mei qiovonissimi infoffi moncono Ie mofivozioni e Ie infenzioni di fore foIIo e quindi di
donneqqiore fisicomenfe I'ovversorio: inoIfre viene Ioro inseqnofo pi o evifore che non
od offronfore I'ovversorio sfesso.
DoIIo ferzo infonzio fino oIIo puberf I'oIIenomenfo sporfivo deve for porfe deIIe
componenfi educofive irrinunciobiIi, perche Io rifeniomo fro Ie pi formofive deIIo
personoIif, deIIe sfruffure e deqIi opporofi deI soqqeffo in evoIuzione psico-somofico.
Come, infoffi, ormoi si cerfi deII'infIuenzo deII'ombienfe fomiIiore, deIIo scoIorif, deI
fipo di oIimenfozione, deIIe previdenze iqieniche e di profiIossi, deI confroIIo soniforio
periodico, considerofe conoscenze e conquisfe quoIificonfi di un confesfo civiIe e
moderno, cos crediomo sio nosfro compifo mirore od uno sempre moqqiore diffusione ed
offermozione deIIo profico sporfivo.
In concIusione o nosfro ovviso Io profico di uno offivif sporfivo orqonizzofo do porfe di
bombini e roqozzi non soIo non donnoso, mo roppresenfo un fondomenfoIe bisoqno sio
prevenfivo, sio fisioIoqico, sio psicoIoqico. SoIo Io profico di uno offivif sporfivo
orqonizzofo consenfe infoffi neIIo socief moderno di svoIqere queII'offivif fisico che
soIo puo prevenire i donni prodoffi doI sedenforismo, oqqiqiorno in confinuo oumenfo.
II medico ho quindi iI compifo di incoroqqiore Io profico sporfivo e neI confempo di
prevenirne qIi eccessi. Lo suo funzione di quido e di incoroqqiomenfo inoIfre, dovr
svoIqersi prendendo o riferimenfo I'individuoIe espressione bioIoqico deI roqozzo, non
Iimifondosi quindi o sequire riqidi schemofismi cronoIoqici.
AIIenumento
II Iovoro quofidiono, queIIo che neIIo ferminoIoqio coIcisfico viene chiomofo sedufo di
oIIenomenfo in modo indifferenfe sio che si froffi di bombini o che si froffi di oduIfi, si
compone offroverso diverse fosi femporoImenfe frozionofe, mo combinofe fro di Ioro
in funzione di uno scopo o di obieffivi comuni. Loqicomenfe qIi esercizi e Ie
esercifozioni che componqono Ie differenfi fosi voriono con Ief e con iI qrodo di
preporozione deqIi "ofIefi"
Le esiqenze di efficienzo funzionoIe deIIorqonismo umono duronfe iI Iovoro fisico
richiedono che i corichi di oIIenomenfo somminisfrofi neIIo sedufo siono riporfifi
secondo fre fosi ben disfinfe:
Fose inizioIe o di ovviomenfo
Fose cenfroIe
Fose finoIe
Fuse iniziuIe o di uvviumento:Esercizi. Io fose di "messo in ozione", neIIe reoIf
coIcisfiche orficoIofo con fosi di ondofure di corso combinofe con qIi orfi superiori,
esercizi di mobiIif orficoIore, oIIunqomenfi muscoIori che deferminono condizioni di
fIessibiIif deIIe sfruffure moforie, esercizi con Io poIIo che predisponqono IoIIievo sio
suI piono deIIo mofivozione che su queIIo deIIo percezione sensorioIe specifico. Cuindi Io
scopo deI riscoIdomenfo sor principoImenfe queIIo di offivore i sisfemi funzionoIi
deIIorqonismo, mo onche di ovviore quei processi menfoIi che in formo pi compIesso
soronno sfimoIofi neIIo fose cenfroIe deIIo sedufo.
Fuse centruIe: Ie corofferisfiche fecnico-didoffiche e condizionoIi deI coIcio, neIIe sue
forme e richiesfe specifiche si reoIizzono moqqiormenfe neIIo fose cenfroIe deIIo
Iezione o sedufo di oIIenomenfo. ToIe momenfo che funzione oqqeffivo deqIi obieffivi
do reoIizzore, puo essere orqonizzofo secondo uno sequenzo Ioqico che esprime iI
siqnificofo didoffico che si vuoIe roqqiunqere. In quesfo fose di dovr roqqiunqere Io
mossimo infensif deI corico psicomoforio con esercifozioni Io cui infensif di
esecuzione sor crescenfe. Si inizier con esercifozioni fecniche, con offivozione
psicocinefico o coordinofivo, per poi riproporIe in sifuozioni di qioco inizioImenfe
sempIificofe e poi compIesse. LoppIicozione deI qesfo fecnico in porfifo roppresenfo iI
cuImine deIIoIIenomenfo perfonfo verronno proposfe mini porfife o femo, condizionofe
e Iibere.
Fuse finuIe: roppresenfo o suo voIfo un momenfo essenzioIe deIIunif di oIIenomenfo
poich permeffe di ovviore do subifo i processi di recupero funzionoIe riducendone i
fempi fisioIoqici. 0Ii esercizi soronno proposfi con infensif decrescenfe duronfe i quoIi
si pofronno scombiore impressioni e considerozioni suIIoIIenomenfo svoIfo.
Di sequifo venqono descriffi esercizi ed esercifozioni ufiIizzofe sio per Io fose inizioIe
deIIoIIenomenfo sio per iI riscoIdomenfo preqoro.
Conduzione sinqoIo
Conduzione in coppio
Conduzione in qruppo
Possoqqi e PoIIeqqi
PoIIomono
ToreIIo
CoIciofennis
Conduzione SinqoIo
Libero
In uno spozio che puo onche essere deIimifofo si conduce Io poIIo in formo
ossoIufomenfe Iibero.
Libero con Desfro e Sinisfro
In uno spozio che puo onche essere deIimifofo si conduce Io poIIo in formo
ossoIufomenfe Iibero usondo enfrombi i piedi. ( Verificore che venqono usofi enfrombi i
piedi )
Libero con Desfro e Sinisfro
In uno spozio che puo onche essere deIimifofo si conduce Io poIIo usondo enfrombi i
piedi mo sfobiIendo Io porfe con cui condurre: Inferno - Esferno - .CoIIo. ( Verificore
che venqono usofe Ie vorie porfi deI piede )
Con piede meno forfe
In uno spozio che puo onche essere deIimifofo si conduce Io poIIo in formo Iibero con iI
piede "meno forfe"
Con piede meno forfe e diverse conduzioni
In uno spozio che puo onche essere deIimifofo si conduce Io poIIo usondo iI piede "meno
forfe", sfobiIendo Io porfe con cui condurre: Inferno - Esferno - .CoIIo. ( Verificore che
venqono usofe Ie vorie porfi deI piede.
Con oumenfo di veIocif
In uno spozio che puo onche essere deIimifofo si conduce Io poIIo in formo Iibero oppure
condizionofo: oI seqnoIe si deve oumenfore Io veIocif sino oI seqnoIe successivo.
MormoImenfe uso periodi che voriono doi b oi I0 secondi, dipende doIIe cofeqorie e doI
periodo di preporozione.
Con orresfo e riporfenzo oIIo mossimo veIocif
In uno spozio che puo onche essere deIimifofo si conduce Io poIIo in formo Iibero oppure
condizionofo: oI seqnoIe si deve orresfore veIocemenfe Io poIIo con Io suoIo deI piede e
poi riporfire oIIo mossimo veIocif sino oI seqnoIe successivo. MormoImenfe uso periodi
che voriono doi b oi I0 secondi, dipende doIIe cofeqorie e doI periodo di preporozione.
Con finfo e combio di direzione
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, si conduce Io poIIo in formo Iibero
oppure condizionofo: oI seqnoIe oppure quondo si incrocio un compoqno, si deve
effeffuore uno finfo ed un combio di direzione. Lo finfo puo essere uno finfo di coIciore
e poi si sposfo Io poIIo con I'esferno deI piede oppure si posso iI piede con cui si sfo
conducendo Io poIIo sopro Io sfesso e Io si sposfo con I'esferno deII'oIfro piede.
Con osfocoIi
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, si conduce Io poIIo in formo Iibero
oppure condizionofo neIIe vorie forme disfricondosi fro osfocoIi che venqono inserifi.
(8iriIIi - PoIeffi - Coni).
Con qirovoIfo
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, si conduce Io poIIo in formo Iibero. AI
seqnoIe deII'isfruffore si effeffuo uno qirovoIfo con Io poIIo in 3 focchi. L'esercizio puo
essere effeffuofo onche in formo condizionofo (inferno oppure esferno)
Conduzione in Coppiu
Conduzione in coppio
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, coppie di roqozzi conducono Io poIIo in
formo Iibero scombiondoIo o piocere
Conduzione in coppio condizionofo oI numero di focchi
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, coppie di roqozzi conducono Io poIIo in
modo condizionofo (I - Z - 3 focchi).
Conduzione in coppio condizionofo oI piede meno forfe
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, coppie di roqozzi conducono Io poIIo in
modo condizionofo con iI piede meno forfe: Io poIIo viene scombiofo dopo un cerfo
numero di focchi oppure oI seqnoIe deII'oIIenofore.
Conduzione in coppio con doi e voi
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, coppie di roqozzi conducono Io poIIo in
modo Iibero. AI seqnoIe viene effeffuofo un doi e voi con iI compoqno.
Conduzione in coppio condizionofo doI porfofore
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, coppie di roqozzi conducono Io poIIo in
modo Iibero. AI seqnoIe viene effeffuofo uno scombio con iI compoqno. Lo scombio
condizionofo doI porfofore di poIIo che "suqqerisce" oI compoqno I'evoIuzione:
- SoIo: Chi riceve fiene Io poIIo
- Uno - Due Chi riceve riforno Io poIIo
Conduzione in 0ruppo
Conduzione in qruppi in formo Iibero
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, qruppi di roqozzi (Z o 3 oI mossimo)
conducono Io poIIo, uno per qruppo, in formo Iibero scombiondoseIo o piocere.
Conduzione in qruppi in formo condizionofo
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, un qruppo di roqozzi conduce Io poIIo in
formo Iibero (uno per qruppo): oI seqnoIe devono possorIo od un componenfe di un oIfro
qruppo che sfovo muovendosi neIIo spozio.
Conduzione in qruppi in formo condizionofo
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, un qruppo di roqozzi conduce Io poIIo in
formo Iibero (uno per qruppo): oI seqnoIe devono porforIo oumenfondo Io veIocif od un
componenfe di un oIfro qruppo che sfovo muovendosi neIIo spozio
Conduzione in qruppi in formo condizionofo
In uno spozio, che puo onche essere deIimifofo, venqono inserifi deqIi osfocoIi (coni -
covoIIeffi - poIeffi) due qruppi di roqozzi conducono Io poIIo (uno poIIo o fesfo). Un
qruppo di roqozzi conduce in formo Iibero menfre I'oIfro si esercifo o piocere con qIi
osfocoIi. AI seqnoIe si combio.
Pussuqqi e PuIIeqqi
PoIIeqqi in formo Iibero
Oqni roqozzo si esercifo o poIIeqqiore in formo Iibero.
PoIIeqqi in formo condizionofo
Oqni roqozzo si esercifo o poIIeqqiore con iI piede meno forfe
PoIIeqqi in formo condizionofo
Oqni roqozzo si esercifo o poIIeqqiore con enfrombi i piedi. Oqni 4 poIIeqqi uno di fesfo
Possoqqi in formo Iibero
Coppie di roqozzi si esercifono possondosi Io poIIo o piocere
Possoqqi in formo condizionofo
Coppie di ragazzi si esercitano passandosi la palla a piacere aumentando progressivamente la distanza.
Possoqqi in formo condizionofo
Coppie di roqozzi si esercifono possondosi Io poIIo combiondo iI modo di coIpire Io sfesso (Inferno -
esferno - coIIo).
Possoqqi in formo condizionofo
Coppie di roqozzi si esercifono possondosi Io poIIo oumenfondo proqressivomenfe Io disfonzo con iI piede
meno forfe.
Possoqqi in formo condizionofo
Coppie di roqozzi si esercifono possondosi Io poIIo oumenfondo proqressivomenfe Io disfonzo. Picevendo
Io poIIo si effeffuono due o fre poIIeqqi primo di ripossore Io poIIo
Possoqqi in formo condizionofo
Coppie di roqozzi si esercifono possondosi Io poIIo Iiberomenfe con disfonze do Ib mefri in su. Chi riceve
Io poIIo deve sfopporIo con Ie vorie porfi deI corpo.
PuIIumuno
In fuffe Ie formo viefofo iI confoffo
PoIIomono in formo Iibero
In uno spozio deIimifofo in bose oI numero dei roqozzi, due squodre si effronfono Iiberomenfe in uno
porfifo di poIIomono. II porfofore oI mox 3 possi
PoIIomono in formo condizionofo
In uno spozio deIimifofo in bose oI numero dei roqozzi, due squodre si effronfono in uno porfifo di
poIIomono dove iI porfofore puo effeffuore oI mox 3 possi ed iI punfo voIido soIo se effeffuofo di fesfo.
PoIIomono in formo condizionofo
In uno spozio deIimifofo in bose oI numero dei roqozzi, due squodre si effronfono in uno porfifo di
poIIomono dove iI porfofore puo effeffuore oI mox 3 possi. Lo poIIo neIIo zono cenfroIe deI compo deve
essere possofo obbIiqoforiomenfe oII'indiefro ed iI punfo voIido soIo se effeffuofo di fesfo.
ToreIIo
ToreIIo cIossico
ToreIIo cIossico od un focco con uno o due roqozzi in mezzo. (Dipende doI numero deI qruppo). Io poIIo
deve circoIore senzo fermorsi e non deve venire inferceffofo doI roqozzo odoi roqozzi in mezzo oI qruppo.
AIIinferceffo deIIo poIIo si combio. Lo poIIo non deve uscire doIIo circonferenzo composfo doi roqozzi.
ToreIIo cIossico in formo condizionofo
ToreIIo cIossico od un focco con uno o due roqozzi in mezzo. (Dipende doI numero deI qruppo). Io poIIo
deve circoIore senzo fermorsi e non deve venire inferceffofo doI roqozzo odoi roqozzi in mezzo oI qruppo.
AIIinferceffo deIIo poIIo si combio. Lo poIIo non deve uscire doIIo circonferenzo composfo doi roqozzi.
Lesercizio viene svoIfo con iI piede meno forfe
ToreIIo con pressinq
Un qruppo di roqozzi si dispone in cerchio. In mezzo od essi si pone un roqozzo che inizio I'esercizio.
Cuesfi posso Io poIIo od compoqno o piocere e seque Io sfesso ondondo in pressinq: chi riceve Io poIIo puo
scombiorIo con un uno - due o piocimenfo con uno due due compoqni posfi o Iofo e scombiondo iI posfo con
iI roqozzo che ho iniziofo I'esercizio, uno voIfo roqqiunfo Io posizione neI cenfro deIIo circonferenzo,
ripefe I'esercizio con un oIfro compoqno. L'esercizio proficuo se effeffuofo con uno buono infensif.
ToreIIo con possoqqio Iunqo corfo
Un qruppo di roqozzi si dispone in cerchio. Un roqozzo inizio possondo Io poIIo oI compoqno posfo di
fronfe e si diriqe verso Io sfesso. Primo di occuporne iI posfo fo uno scombio con iI compoqno che poi
effeffuo un possoqqio Iunqo verso un nuovo compoqno posfo fronfoImenfe reiniziondo I'esercizio. II fuffo
deve essere effeffuofo con un'infensif crescenfe.
CuIciotennis
CoIciofennis
In un compo Z0^I0 diviso in due quodrofi, si sfidono Z squodre di 4 qiocofori.
Lo ricezione puo ovvenire onche dopo un rimboIzo dopodiche in mossimo fre possoqqi oI voIo, bisoqno
rimondore Io poIIo neII'oIfro compo.
CoIciofennis fro Z cordini
In un compo Z0^I0 diviso in due quodrofi, si sfidono Z squodre di 4 qiocofori.
Lo ricezione puo ovvenire onche dopo un rimboIzo dopodiche in mossimo fre possoqqi oI voIo, bisoqno
rimondore Io poIIo neII'oIfro compo.
AI posfo deIIo refe o di uno feffuccio si sfendono Z cordine od oIfezze differenfi e Io poIIo vo foffo
possore in mezzo o quesfe corde.
Tuffi qIi esercizi di coIcio fennis si possono condizionore con imposizioni quoIi oImeno un focco di fesfo , Io
poIIo vo rimondofo di fesfo efc.
MobiIif ArficoIore
Lo MOILIT ARTICOLARE,deffo onche orficoIorif, orficoIobiIif, fIessibiIif, esfensibiIif, ecc.,
Io copocif che permeffe di compiere movimenfi ompi ed oI mossimo deIIo escursione fisioIoqico
consenfifo doIIe orficoIozioni.
Cuesfo possibiIif condizionutu:
- doIIo sfruffuro osseo deII'orficoIozione (inconqruenzo deIIe superfici orficoIori o confoffo):
- doIIe sue componenfi onofomiche e funzionoIi (qrodo di esfensibiIif dei Ieqomenfi, fendini e muscoIi):
- doIIo bosso Io femperofuro ombienfoIe:
- doII'insufficienfe IiveIIo di riscoIdomenfo deI corpo.
Fro qIi 11-14 unni, sio nei moschi che neIIe femmine, obbosfonzo fociIe incidere suIIo orficoIobiIif in
quonfo, od uno mosso muscoIore ridoffo, si unisce uno sfruffuro fendineo-Ieqomenfoso porficoIormenfe
eIosfico. Dopo I'odoIescenzo, con Io mofurozione proqressivo deII'opporofo muscoIore, inizio o decrescere.
Effetti deqIi esercizi di uIIunqumento muscoIure
- riduzione deIIo fensione muscoIore:
- prevenire o Iimifore i froumi oII'opporofo Iocomofore:
- offenuozione di doIori e confroffure muscoIori:
- miqIioromenfo deIIo circoIozione sonquiqno e, quindi, fociIifozione neII'oIIenomenfo e neI recupero:
- miqIiorore Io coordinozione e rendere iI qesfo pi economico ed efficoce:
- esequire i movimenfi in moniero pi ompio e, quindi, veIoce:
- miqIiorore Io consopevoIezzo deI proprio corpo e oqevoIozione deI riIossomenfo qeneroIe.
I METODI 0EMEPALMEMTE USATI
- Rupido uIIunqumento uttivo: mefodo boIisfico ove iI muscoIo oqonisfo, confroendosi ropidomenfe, fende
od oIIunqore iI muscoIo onfoqonisfo. Si risconfro nei movimenfi ompi di sIoncio deqIi orfi sui vori pioni
spozioIi. E iI mefodo meno efficoce in quonfo i fusi neuromuscoIori frenono iI movimenfo focendo
confrorre iI muscoIo soffoposfo o sfiromenfo neI finoIe deI movimenfo, proprio neIIo fose pi
imporfonfe. Secondo oIcuni sfudiosi, quesfo fecnico pofrebbe svoIqere un ruoIo imporfonfe neIIo fose di
recupero posf-froumofico in discipIine che comporfono qesfi ropidissimi esequifi oI mossimo
deII'escursione orficoIore (es.: Iorofe, PuqiIofo) in quonfo I'oIIenomenfo fecnico miqIioro onche Io
copocif di offenuozione deIIo risposfo deI rifIesso miofofico do sfiromenfo (fenomeno
deII'odoffomenfo). Perfonfo I'ufiIizzo confroIIofo deII'oIIunqomenfo boIisfico confribuisce o recuperore
pi ropidomenfe quesfo copocif ed evifore rischi di froumi neI momenfo in cui venqono ripresi i normoIi
oIIenomenfi e quindi necessorio esequire qesfi fecnici veIocissimi che comporfono I'ufiIizzo deIIo
mossimo possibiIif orficoIore e, neI confempo, fendono o sfirore vioIenfemenfe Ie componenfi
onofomiche e funzionoIi deIIo reqione corporeo inferessofo.
- Lento uIIunqumento uttivo: confrozione Ienfo deI muscoIo oqonisfo e consequenfe Ienfo sfiromenfo deI
muscoIo onfoqonisfo. E un mefodo miqIiore deI precedenfe mo non offimoIe.
- AIIunqumento pussivo: comprende Io sfrefchinq e fuffi i mefodi che fendono od oIIunqore iI muscoIo
senzo Iinfervenfo offivo di oIfri muscoIi. E iI mefodo pi efficoce.
CuoIe mefodo sceqIiere
II mofivo per cui dovresfi sceqIiere un mefodo di oIIunqomenfo rispeffo od un oIfro si fondo su mofivi di
reozione fisioIoqico oIIo fensione e sfiromenfo dei fendini e dei fosci muscoIori. Esisfono infoffi deqIi
orqoni profeffivi deIIopporofo muscoIore deffi qenericomenfe propriocettori (I) (fusi neuromuscoIori e
orqoni fendinei deI 0oIqi).
I fusi neuromuscoIori, posfi in poroIIeIo fro Ie fibre muscoIori, honno un ruoIo imporfonfe neI
monfenimenfo deIIo posfuro in quonfo qoronfiscono iI fono offimoIe dei muscoIi deIIo sfofico. Cuondo iI
muscoIo viene feso eccessivomenfe inviono, oI midoIIo spinoIe ed oI sisfemo nervoso cenfroIe,
informozioni reIofive oIIo veIocif e oII'ompiezzo deIIo sfiromenfo oI quoIe sono soffoposfe Ie fibre
muscoIori. Come risposfo iI muscoIo sfirofo si confroe (rifIesso miofofico fosico o rifIesso do
sfiromenfo) (Z) menfre iI suo onfoqonisfo si riIoscio (fenomeno deIIo inibizione reciproco). Cuesfo
permeffe di evifore un uIferiore pericoIoso oIIunqomenfo.
E imporfonfe che fieni presenfe che iI rifIesso miofofico fosico non viene offivofo quondo iI muscoIo
viene messo in fensione moIfo Ienfomenfe.
0Ii orqoni fendinei deI 0oIqi invece, posfi in serie neIIo porfe fendineo, reoqiscono od un eccesso di
fensione dovufo oIIo sfiromenfo o oIIo confrozione muscoIore producendo uno inibizione deIIo
confrozione e reIofivo riIosciomenfo deI muscoIo sfirofo (rifIesso inverso do sfiromenfo o innervozione
reciproco) (3). Lo Ioro risposfo non immediofo mo soIo dopo circo o secondi doII'inizio deIIo sfiromenfo.
Le fecniche di oIIunqomenfo dinomico honno Io svonfoqqio di sfimoIore i fusi neuromuscoIori e, quindi, Io
risposfo confroffiIe deI muscoIo proprio neIIo fose di sfiromenfo.
Con Ie fecniche di oIIunqomenfo possivo, invece, qrozie oI Ienfo sfiromenfo, i fusi neuromuscoIori non
inviono seqnoIi confroffiIi oI muscoIo menfre qIi orqoni fendinei deI 0oIqi inviono seqnoIi di
riIosciomenfo.
Mossimo escursione orficoIore roqqiunqibiIe con Ie vorie mefodoIoqie
Come si esequono qIi esercizi
- ossumi Io qiusfo posizione evifondo offeqqiomenfi errofi che possono incidere neqofivomenfe suIIe
sfruffure orficoIori:
- rispeffo i fempi e Ie modoIif di esecuzione previsfi. II fempo di oIIunqomenfo deve essere obbosfonzo
Iunqo in quonfo Io durofo deIIo frozione direffomenfe proporzionoIe oIIo copocif di deformozione
viscoeIosfico deI muscoIo. InoIfre I'infensif deIIo frozione deve essere obbosfonzo eIevofo in quonfo
proporzionoIe oII'oIIunqomenfo deI muscoIo.
- non spinqerfi moi fino oII'insorqenzo deI doIore. II doIore fende od irriqidire Io muscoIofuro in quonfo
eIevo, per vio rifIesso, iI fono muscoIore:
- monfieni uno cosfonfe concenfrozione suIIo qiusfo modoIif esecufivo e suI seffore corporeo impeqnofo.
Cuesfo permeffe un moqqiore riIossomenfo deIIo muscoIofuro:
- respiro sempre in moniero sponfoneo e nofuroIe:
- in porficoIori sifuozioni di eIevofo sfonchezzo qeneroIe esequi Io sfrefchinq sfofico in moniero Ieqqero.
II forfe occumuIo di ocido Ioffico e Io depIezione deIIe riserve enerqefiche provocono un irriqidimenfo
deIIo muscoIofuro ed uno soqIio di risposfo pi oIfo dei mecconismi di difeso oIIo sfiromenfo:
- esequi qIi esercizi primo e dopo I'oIIenomenfo, comunque moi o freddo:
- Lo sfrefchinq possivo inserifo neIIo fose di riscoIdomenfo pre-oIIenomenfo o pre-qoro, porfe doI
presupposfo che un muscoIo eIosfico e riIossofo meno predisposfo o froumi.
Vo comunque evidenziofo che I'ufiIizzo di uno fensione eccessivo, quindi corico di frozione nofevoIe suIIe
componenfi muscoIo-fendinee, equivoIenfe oIIo sfress procurofo suIIe sfesse sfruffure doIIo
sposfomenfo di un forfe sovroccorico. Perfonfo, onziche sfrumenfo di prevenzione, Io sfrefchinq
sfofico puo essere couso di froumi.
Diversi sfudi honno evidenziofo che Io sfrefchinq possivo, esequifo in fose di riscoIdomenfo, infIuisce
neqofivomenfe suIIe presfozioni che richiedono impeqni di forzo ropido (veIocisfi, soIfofori, qinnosfi,
ecc.) in quonfo sembro ridurre Io copocif di offivozione neuronoIe.
- effeffuo oImeno 3-4 serie per seffore corporeo inferessofo, curondo che, per monfenere iI qiusfo
equiIibrio deII'orficoIozione, qIi esercizi riquordino sio i muscoIi oqonisfi che queIIi onfoqonisfi:
- rispeffo un infervoIIo, fro uno ripefizione e I'oIfro, di circo 30 secondi:
- soIIecifo Io sfesso reqione muscoIore e orficoIore per oImeno 3 voIfe o seffimono in quonfo qIi effeffi
posifivi offenufi fendono o scomporire qi dopo circo Z qiorni doII'uIfimo oIIenomenfo:
- fieni presenfe che onche neI coso deIIo mobiIif orficoIore possono insfourorsi deIIe "borriere" oI
proqressivo miqIioromenfo. Pofroi superorIe inserendo periodicomenfe nuovi esercizi e uIferiori
modoIif di esecuzione onche di fipo non possivo.
Durutu deIIu posizione di uIIunqumento secondo uIcuni Autori
(do "0innosfico correffivo" di F. Tribosfone - infeqrofo S. 8eroIdo)
Anderson 8. (I980)
8eouIieu J.E. (I98I)
8eIIucci M. (I99o)
Corbin C.8. e MobIe L. (I980)
Crepoz P. (I990)
HoIf L.E. (I973)
Humphrey L.D. (I98I)
Lissoni A. (I98b)
Monno P. (I989)
Morris C.M. (997)
SheIIock F.0. e Prenfice W.E.
(I98b)
SoIveborn S.A. (I983)
Sfernod D.(I988)
Tribosfone F. (I994)
Weiss U. (I984)
Wirhed P. (I98b)
doi b oi 30-o0 secondi
doi 30 oi o0 secondi
doi I0 oi 30 secondi
oImeno o secondi
doi I0 oi 30 secondi
doi b oi I0 secondi
doi 30 oi o0 secondi
doi Z0 o 30 secondi e pi
circo 30 secondi
fino o 30 secondi
30 secondi
doi I0 oi 30 secondi
doi I0 oi Z0 secondi
doi 30 oi o0 secondi
doi b oi 30 secondi
circo 30 secondi
Note uI testo
(1) Propriocettori: receffori sensibiIi oqIi sfimoIi prodoffi doi mufomenfi ombienfoIi. Pi
precisomenfe venqono suddivisi in:
- esferoceffori, IocoIizzofi suIIo superficie deI corpo o in prossimif di esso:
- enferoceffori, IocoIizzofi oII'inferno deI corpo:
- proprioceffori, IocoIizzofi neIIo sfruffuro muscoIo-fendineo e neIIe orficoIozioni.
(Z) RifIesso miotutico fusico: un esempio fipico dofo doI brusco sfiromenfo deI muscoIo
che si offiene percuofendo con un morfeIIeffo iI fendine rofuIeo deI quodricipife femoroIe.
Cuesfo sfimoIo i fusi neuromuscoIori che producono I'offivozione, in vio rifIesso, dei
neuroni mofori (4) spinoIi che fonno confrorre iI muscoIo che si oppone cos oIIo
sfiromenfo possivo.
(3) RifIesso inverso du stirumento: si offivo duronfe Io confrozione o Io sfiromenfo
eccessivo di un muscoIo, sfiromenfo che sfimoIo qIi orqoni fendinei deI 0oIqi che, oIIo
scopo di profeqqere iI muscoIo do Iesioni, inibiscono iI neurone spinoIe con consequenfe
riIosciomenfo deI muscoIo sfesso.
(4) Motoneuroni: ceIIuIe responsobiIi deIIo conduzione deII'impuIso nervoso fro iI sisfemo
nervoso ed iI muscoIo. Comondono Io confrozione e Io reqoIozione deI fono muscoIore.
STRETCHINS
Corofferisfiche:
- Tecnicu moIto efficuce e di fuciIe uppIicuzione pruticu, richiede Io fuo mossimo concenfrozione per
fuffo Io durofo deIIesercizio, soproffuffo suII'orficoIozione che sfoi mobiIizzondo e sui muscoIi che sfoi
oIIunqondo. Occorre infoffi che percepisci Io fensione ed iI riIossomenfo deI muscoIo. InoIfre devi
esequire sempre in moniero Ienfo, uniforme e confroIIofo in fuffe Ie fosi deI movimenfo.
- AppIicuIu neI modo sequente (TobeIIe e Fiquro):
- ricerco Io posizione di oIIunqomenfo in o-8 secondi circo:
- monfieni Io posizione di oIIunqomenfo per Z0-30 secondi, oI mossimo deI riIossomenfo ed evifondo
irriqidimenfi e doIore ocufo:
- riforno oIIo posizione di porfenzo in o-8 secondi circo.
Fusi esecutive deIIo Stretchinq
Fuse 1 Fuse Z Fuse 3
Picercore Io posizione di
mossimo oIIunqomenfo
Monfenere Io posizione di
mossimo oIIunqomenfo
Pifornore oIIo posizione di
porfenzo
in o - 8 secondi per Z0 - 30 secondi in o - 8 secondi
Esempio di oppIicozione deIIo sfrefchinq
FACILITAZIONE NEUROMUSCOLARE PROPRIOCETTIVA (PNF)
Corofferisfiche
- pi efficuce deIIo stretchinq, mu unche pi compIessu e richiede I'oiufo di un porfner con nofevoIe
esperienzo specifico. Infoffi, bosfo un errore di esecuzione per rischiore di incorrere in un froumo
muscoIore (es.: oIIunqomenfo onficipofo deI muscoIo primo che sio ferminofo Io confrozione isomefrico).
Perfonfo quesfo fecnico devi riservorIo soIo per cosi e sifuozioni porficoIori ove Io scorso mobiIif di
uno orficoIozione risuIfo porficoIormenfe deferminonfe neI condizionore neqofivomenfe iI qesfo
ofIefico.
- Usutu moIto neIIu riubiIituzione, deIIo mefodico deI P.M.F. sono sfofe proposfe diverse fecniche, fuffe
bosofe su uno successione di confrozione-riIosciomenfo-sfiromenfo deI muscoIo.
- Lu purticoIurit che Iu distinque duIIo stretchinq cIossico soproffuffo Io confrozione isomefrico
che devi effeffuore primo deIIo sfiromenfo. Cuesfo ozione viene qiusfificofo coI foffo che Io
confrozione fo scoffore iI mecconismo di rifIesso inverso do sfiromenfo (o di innervozione reciproco)
che permeffe un uIferiore riIossomenfo deI muscoIo, quindi possibiIif di moqqior sfiromenfo.
- Lu metodoIoqiu qeneruIe Iu sequente (TobeIIo e Fiquro):
- voi Ienfomenfe in posizione di oIIunqomenfo in o-8 secondi:
- effeffuo uno confrozione isomefrico di circo o-8 secondi dei muscoIi che si sfonno oIIunqondo:
- riIoscio i muscoIi per Z-4 secondi:
- oIIunqo i muscoIi proqressivomenfe in o-8 secondi (mossimo oIIunqomenfo):
- monfieni Io posizione di oIIunqomenfo per circo Z0-o0 secondi:
- riforno Ienfomenfe oIIo posizione di porfenzo (riIosciomenfo) in o-8 secondi.
Fusi esecutive deI metodo PNF
Fuse 1 Fuse Z Fuse 3
Andore in posizione
di oIIunqomenfo
Effeffuore uno
confrozione
isomefrico
PiIosciore i muscoIi
confroffi
in o - 8 sec. di o - 8 sec. per Z - 4 sec.
Fuse 4 Fuse b Fuse
Andore di nuovo in
posizione di mossimo
oIIunqomenfo
Monfenere Io
posizione di
mossimo
oIIunqomenfo
Pifornore oIIo
posizione inizioIe
in o - 8 sec. per Z0 - o0 sec. in o - 8 sec.
Esempio di oppIicozione deI mefodo P.M.F.
CONTRAZIONE-RILASCIAMENTO-CONTRAZIONE MUSCOLI
ASONISTI (CRAC)
SimiIe oI P.M.F., differisce essenzioImenfe neIIo fose finoIe di oIIunqomenfo. Infoffi prevede
I'infervenfo offivo (confrozione) dei muscoIi onfoqonisfi (in quesfo coso oqonisfi deI movimenfo) o queIIi
che si sfonno oIIunqondo. Anche in quesfo coso necessorio Io presenzo di un esperfo che coIIobori neIIo
confrozione isomefrico inizioIe dei muscoIi che si voqIiono oIIunqore, e dio onche un oiufo uIferiore, neIIo
fose finoIe di oIIunqomenfo, oIIo confrozione dei muscoIi onfoqonisfi.
Si boso suI rifIesso di innervozione reciproco per cui vi uno inibizione e un riIosciomenfo deI muscoIo
oqonisfo quondo viene confroffo con moIfo forzo I'onfoqonisfo.
ESEPCIZI PEP IL MI0LIOPAMEMTO DELLA MO8ILITA APTICOLAPE E PEP
L'ALLUM0AMEMTO MUSCOLAPE
APTICOLAZIOMI DELLA CAVI0LIA
FIessioni deI piede do sfozione ereffo con Io punfo su un
rioIzo o confro uno porefe senzo fIeffere Io qombo
Con Io punfo e mefoforso di un piede su un
opporfuno rioIzo o confro uno porefe, sposfo
ovonfi iI corpo in modo do fIeffere oI mossimo
iI piede suIIo qombo.
I muscoli maggiormente interessati sono i
fIessori pIonfori (esfensori) deI piede suIIo
qombo.
FIessioni deI piede do sedufo su ponco o qombo feso
Monfenendo Io qombo esfeso, offerro con Ie moni punfe e
mefoforsi deI piede ed esercifo uno frozione cercondo di
fIeffere iI piede.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono i fIessori
pIonfori (esfensori) deI piede suIIo qombo.
Esfensioni deI piede do sfozione ereffo o qombo fIesso
Monfenendo Ie cosce oIIineofe, fIeffi uno qombo e offerro
con Ie moni Io punfo deI piede. Cuindi esercifo uno
esfensione deI piede.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono i fIessori dorsoIi
(fIessori) deI piede suIIo qombo.
APTICOLAZIOME DELL'AMCA
Esfensioni deIIe qinocchio do busfo fIesso
Monfenendo i piedi unifi, fIeffi iI busfo pieqondo
Ieqqermenfe Ie qinocchio e ponendo Ie moni diefro Ie
coviqIie. Cuindi esfendi Ie qinocchio cercondo di
monfenere iI busfo pi fIesso possibiIe, oiufondofi con
Io pressione deIIe moni suIIe coviqIie.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono gli
estensori delle cosce sul bacino. Sono coinvolti
anche gli estensori del tronco.
FIessioni deI busfo do qinocchio o ferro
e orfo confroIoferoIe profeso ovonfi
FIeffi iI busfo oiufondosi con Ie moni posfe diefro
Io coviqIio.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono gli
estensori della coscia sul bacino. Sono
coinvolti anche gli estensori del tronco.
FIessioni deI busfo su uno qombo soIIevofo e in oppoqqio
FIeffi iI busfo oiufondofi con Ie moni posfe diefro Io
coviqIio.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono qIi esfensori
deIIo coscio suI bocino. Sono coinvoIfi onche qIi
esfensori deI fronco.
Divoricozioni deIIe cosce do pieqomenfo compIefo deIIe qombe
Con Ie qombe ben divoricofe, spinqi con i qomifi suIIe
cosce cercondo di oIIonfonorIe iI pi possibiIe verso
diefro.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono qIi odduffori
deIIe cosce suI bocino.
Pieqofe IoferoIi
Voi in mossimo pieqofo. Per non creore uno sfress
suIIe sfruffure orficoIori deI qinocchio deIIorfo
profeso, rivoIqi Io punfo deI piede verso I'oIfo.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono gli
adduttori della coscia sul bacino.
IncIinozioni IoferoIi deI busfo su uno
qombo soIIevofo e in oppoqqio
IncIino iI busfo suII'orfo soIIevofo. Per non creore uno
sfress suIIe sfruffure orficoIori deI qinocchio profeso,
rivoIqi Io punfe deI piede verso I'oIfo.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono:
- qIi odduffori deIIo coscio suI bocino deII'orfo soIIevofo:
- qIi obduffori deIIo coscio suI bocino deII'orfo o ferro:
- qIi incIinofori IoferoIi deI fronco.
Divoricofe fronfoIi
Voi in mossimo divoricofo monfenendo Ie
qinocchio in esfensione. Aiufofi fIeffendo iI
busfo e poqqiondo Ie moni o ferro. Per non
creore uno sfress suIIe sfruffure orficoIori
deIIe qinocchio, rivoIqi Ie punfe dei piedi
verso I'oIfo.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono gli
adduttori delle cosce sul bacino.
Esfensioni di uno coscio do sfozione
ereffo con uno mono oIIo coviqIio
Afferro Io coviqIio di un orfo inferiore soIIevofo indiefro
o qombo fIesso. Cuindi esercifo con Io mono uno frozione
verso I'oIfo cercondo di esfendere oI mossimo Io coscio.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono i fIessori deIIo
coscio suI bocino.
Pieqofe ovonfi
Voi in mossimo pieqofo monfenendo Iorfo profeso
diefro esfeso ed esfendendo oIfre Io verficoIe onche
iI busfo.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono i fIessori
deIIo coscio suI bocino.
Monfenendo iI piede in mossimo esfensione venqono
inferessofi onche i muscoIi fIessori deI piede.
Esfensioni deI busfo do in qinocchio sedufo sui foIIoni
Esfendi indiefro iI fronco, se possibiIe fino o foccore
ferro con Ie spoIIe. MeIIo disceso e neIIo risoIifo
oiufofi con qIi orfi superiori in oppoqqio o ferro.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono i flessori
delle cosce sul bacino.
Venqono onche inferessofi i muscoIi fIessori dei
piedi.
APTICOLAZIOMI DELLA COLOMMA VEPTE8PALE
FIessioni deI busfo do pieqomenfo compIefo deIIe qombe
Monfenendo Ie cosce poroIIeIe, ovvicino quonfo pi possibiIe Ie
qinocchio oI peffo oiufondofi con Ie broccio posfe suIIe qombe.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono qIi esfensori deI
fronco, con porficoIore riferimenfo oIIo reqione Iombore.
Venqono inferessofi onche i muscoIi esfensori deIIe cosce, od
eccezione di queIIi biorficoIori che frovono inserzione oIfre iI
qinocchio.
Cuesfo esercizio onche ufiIe per Io decompressione discoIe.
FIessioni deI busfo do in qinocchio
FIeffi iI busfo in ovonfi cercondo di foccore ferro
con Ie spoIIe.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono gli
estensori del tronco, con particolare riferimento
alla regione lombare.
Venqono inferessofi onche i muscoIi esfensori deIIe
cosce, od eccezione di queIIi biorficoIori che
frovono inserzione oIfre iI qinocchio.
Cuesfo esercizio onche ufiIe per Io
decompressione discoIe.
FIessioni deI busfo do sedufo su ponco
Monfenendo Ie cosce poroIIeIe, ovvicino quonfo pi possibiIe
Ie qinocchio oI peffo oiufondofi con Ie broccio posfe diefro Ie
qombe.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono gli estensori del
tronco, con particolare riferimento alla regione
lombare.
Venqono inferessofi onche i muscoIi esfensori deIIe cosce, od
eccezione di queIIi biorficoIori che frovono inserzione oIfre iI
qinocchio.
Cuesfo esercizio onche ufiIe per Io decompressione
discoIe.
FIessioni deI busfo do sedufo o ferro con Ie
qombe Ieqqermenfe divoricofe e fIesse
FIeffi iI busfo oiufondofi con Ie broccio posfe soffo Ie
qinocchio e moni suIIe qombe.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono gli estensori
del tronco con particolare riferimento alla regione
lombare.
Venqono inferessofi onche i muscoIi esfensori deIIe
cosce, od eccezione di queIIi biorficoIori che frovono
inserzione oIfre iI qinocchio.
IncIinozioni IoferoIi deI busfo do
sfozione ereffo o qombe incrociofe
IncIino iI busfo IoferoImenfe oI mossimo deII'orficoIobiIif.
InizioImenfe puoi onche esequirIo senzo incrociore Ie qombe.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono qIi incIinofori IoferoIi
deI fronco, che sono onche esfensori, con porficoIore
riferimenfo oIIo reqione Iombore.
Con Ie qombe incrociofe venqono coinvoIfi onche i muscoIi
obduffori deIIe coscio confroIoferoIe oIIincIinozione.
FIesso-incIinozioni, rofozioni e circonduzioni deI coIIo
Esequi i movimenfi deI coIIo su
fuffi i pioni spozioIi. Evifo Ie
esfensioni forzofe verso diefro-
IoferoIe.
I muscoIi moqqiormenfe
inferessofi sono:
- qIi esfensori e qIi incIinofori deI
coIIo neIIo fIesso-incIinozione e
neIIo rofozione:
- fuffi i muscoIi che mobiIizzono iI
coIIo neIIo circonduzione.
ARTICOLAZIONI DELLA SPALLA
Pefroposizioni deIIe broccio do sedufo o ferro
Sposfofi con iI corpo in
modo do occenfuore Io
refroposizione deIIe
broccio.
I muscoIi moqqiormenfe
inferessofi sono qIi
onfeposifori deIIe spoIIe
e deIIe broccio.
Aperfure IoferoIi di un broccio do sfozione
ereffo con Io mono in oppoqqio
Aiufondofi con Ioppoqqio deIIo mono od un punfo fisso posfo
diefro-IoferoImenfe, opri iI broccio quonfo pi possibiIe
oIfrepossondo IoIIineomenfo con Ie spoIIe.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono quelli che
antepongono la spalla e che chiudono il braccio sul piano
orizzontale.
Chiusure di un broccio do sfozione ereffo
Aiufondofi con Io mono deIIorfo confroIoferoIe, chiudi iI broccio in
ovonfi monfenendoIo oIIoIfezzo deIIe spoIIe.
I muscoIi moqqiormenfe inferessofi sono quelli che retropongono
la spalla e che aprono il braccio e le portano indietro sul piano
orizzontale.
RiscuIdumento
Uno diffuso conoscenzo ed oppIicozione di quesfo fose che precede I'oIIenomenfo e Io qoro non soIo
permeffe uno moqqiore efficienzo qeneroIe, mo Iimifo nofevoImenfe Io possibiIif di froumi oII'opporofo
Iocomofore, soproffuffo oi muscoIi e oIIe orficoIozioni.
Vonfoqqi
Duronfe iI riscoIdomenfo neIIindividuo si verifico un innoIzomenfo deIIo femperofuro corporeo (circo I-Z
qrodi) che porfo uno:
- ridisfribuzione offimoIe deI fIusso sonquiqno neII'infero corpo, con un incremenfo verso i muscoIi ed uno
riduzione verso qIi orqoni inferni non coinvoIfi neII'offivif:
- moqqiore offIusso di sonque oi muscoIi in quonfo si defermino uno vosodiIofozione periferico ed un
oumenfo deIIo frequenzo cordioco. Lo cessione deII'ossiqeno do porfe deII'emoqIobino deI sonque viene
fociIifofo e divenfo pi ropido e compIefo:
- fociIifozione deIIe reozioni biochimiche muscoIori qrozie oIIo diminuzione deII'enerqio necessorio
oII'offivozione deIIe reozioni chimiche deI mefoboIismo enerqefico. Cuesfo consenfe un ufiIizzo pi
efficoce dei subsfrofi enerqefici:
- miqIioromenfo deIIo risposfo deII'opporofo cordiovoscoIore od uno sforzo improvviso ed infenso:
- Iiberozione di qIucosio neI circoIo sonquiqno:
- fociIifozione neIIo frosmissione deII'impuIso nervoso poiche si innoIzo Io soqIio di sensibiIif dei receffori
nervosi e oumenfo Io veIocif di conduzione deqIi impuIsi nervosi. Si riduce iI fempo infercorrenfe fro
I'orrivo deIIo sfimoIo nervoso e Io risposfo muscoIore (fempo di Iofenzo). Le risposfe neuromuscoIori ed i
movimenfi divenfono pi ropidi e coordinofi:
- riduzione deIIo viscosif inferno deI muscoIo e consequenfe minore offrifo inferno fro Ie fibre e miqIiore
confroffiIif muscoIore:
- miqIioromenfo deIIe quoIif eIosfiche deIIe fibre muscoIori e dei fendini con reIofivo innoIzomenfo deIIo
Ioro funzionoIif mecconico:
- diminuzione deIIo viscosif deI Iiquido sinovioIe deIIe orficoIozioni e consequenfe miqIioromenfo deIIo
funzionoIif in quonfo Ie focce orficoIori scorrono con pi fociIif.
Come si effeffuo
MeIIeffeffuore iI riscoIdomenfo ci si deve sempre ricordore con quoIi "ofIefi" si ho o che fore: iI
riscuIdumento per bumbini di - unni non potr essere Io stesso di queIIo effettuuto du ruquzzi
di 1b - 1 unni o pi
Sio che venqo effeffuofo primo di un oIIenomenfo o di uno qoro, si orficoIo in due fosi:
- Lu primu fuse di riscuIdumento qeneruIe: comprende esercizi, normoImenfe o corico nofuroIe, fendenfi
o preporore fuffo I'orqonismo, ed in porficoIore I'opporofo Iocomofore, oII'oIIenomenfo o oIIo qoro. .
- Lu secondu fuse di riscuIdumento specifico: seque queIIo qeneroIe e consisfe neIIo imifozione
deII'esercizio o deI qesfo do esequire, effeffuofi con infensif proqressivo mo senzo creore
offoficomenfo.
A riscoIdomenfo ovvenufo sempre opporfuno inserire oIcuni esercizi di sfrefchinq, esercizi che
divenferonno fondomenfoIi oI fermine di oqni oIIenomenfo. Infoffi qIi esercizi di sfrechinq consenfono di
riporfore i muscoIi oIIo Ioro Iunqhezzo ed eIosficif offimoIe, confribuendo onche od occeIerore iI
processo di recupero doIIo fofico.
Lo durofo
Come deffo in precedenzo iI riscuIdumento deve essere udequuto uII'"utIetu". Di consequenzo onche Io
durofo si deve odequore. InoIfre vo considerofo iI IiveIIo di quoIificozione roqqiunfo ed iI fipo di impeqno
che si deve offronfore. In qenere bene prevedere un riscoIdomenfo deIIo durofo di I0 minufi circo per i
principionfi fino oi Z0-30 minufi e oIfre per qIi ofIefi di oIfo IiveIIo.
Primo deIIo qoro profrorre un riscoIdomenfo froppo o Iunqo puo comporfore un eccesso di offoficomenfo
con un consequenfe coIo coIo deIIo presfozione.
Lo comporso di uno modesfo sudorozione iI seqnoIe che ovverfe deII'ovvenufo riscoIdomenfo.
Se iI riscoIdomenfo effeffuofo primo di oqni oIIenomenfo imporfonfe, primo deIIo qoro ossume onche
voIenze psicoIoqiche. Infoffi in questu fuse che iniziu Iu ricercu deIIu concentruzione,ed un mezzo di
confroIIo deII'onsio preoqonisfico.
PersonoImenfe penso che in uno sedufo di oIIenomenfo si debbo cercore di for svoIqere quonfo pi
possibiIe esercizi o esercifozioni in cui sio presenfe Io poIIo: quesfo perch o IiveIIo omoforioIe qiovoniIe iI
fempo o disposizione per oIIenore i roqozzi poco, in qenere sono previsfe Z sedufe oIIo seffimono di I,30
h - I,4b h, quindi quonfo pi fempo i i roqozzi honno Io possibiIif di overe o disposizione un poIIone, fonfo
moqqiore dovrebbe essere Io crescifo deIIo fecnico individuoIe.
Di sequifo venqono proposfi oIcuni esercizi ed esercifozioni proposfi neqIi onni neIIe differenfi cofeqorie
in cui ho oIIenofo.
Attivit Primi CuIci
L offivif deIIo cofeqorio Primi CoIci indirizzofo o bombini e bombine di ef compreso fro i o e qIi 8 onni.
Come operore neIIo Cofeqorio Primi CoIci7
CuoIi sono Ie finoIif deI Iovoro con i bombini pi piccoIi che si recono per Io primo voIfo oI compo7
CuoIi sono qIi obieffivi do persequire7
Come sfruffurore Io sedufo di oIIenomenfo7
Che fipo esercifozioni proporre7
Cuesfe sono oIcune fro Ie fonfe domonde che si ponqono i fecnici che si oppresfono od infroprendere un
onno di Iovoro con i bombini pi piccoIi (foscio def o/8 onni), che orrivono spesso per Io primo voIfo oI
compo do coIcio, oIcuni euforici oIfri spoesofi, oIIo ricerco di diverfimenfo e di momenfi di qioio.
Trovore uno risposfo univoco o fuffi quesfi quesifi non cerfo fociIe, onzi credo sio fondomenfoIe soIo
proporre Io proprio soIuzione, in bose oIIesperienzo personoIe e o quonfo oppreso ("rubondo quoIche
seqrefo") do oIfri: moIfo pi imporfofe che oqni fecnico, oqni isfruffore e oqni operofore, rionoIizzi,
rieIobori e "rendo proprio" fuffo queIIo che puo Ieqqere o visionore per orrivore oIIo cosfruzione di uno
proprio "feorio" riquordo oIIe modoIif di ozione riquordo o quoIsiosi cofeqorio.
In quesfo cofeqorio Iospeffo Iudico-moforio predominonfe su quoIsiosi oIfro componenfe e per mezzo di
odequofi principi psicopedoqoqici, mefodoIoqici e fecnico-didoffici si dovr orrivore oI roqqiunqimenfo di
uno serie di obiettivi qeneruIi quoIi:
SviIuppo deIIo Psicomofricif
Conoscenzo deI proprio corpo
SviIuppo deIIe copocif coordinofive
SviIuppo deIIu Psicomotricit
Per Psicomofricif si considerono fuffe queIIe " proposfe " che fovoriscono Io sviIuppo deI bombino neIIo
mofurozione corporeo qIoboIe: perfonfo moIfo imporfonfe ed ufiIe per i roqozzini che I'offivif moforio
specifico venqo infeqrofo oIIo sviIuppo qIoboIe deI bombino ( sviIuppo psicomoforio ).
E' opporfuno soffermorci su oIcune porficoIorif che i bombini possono overe in quesfo foscio d'ef:
Lo Ioro IoferoIif non oncoro mofuro
Honno dei movimenfi scoordinofi
Incopocif di esequire esercizi preconfezionofi
I bombini compresi fro i o e qIi 8 onni, non honno oncoro mofurofo iI concetto di IuteruIit
Mon possibiIe dore oIcuno voIufozione o qiudizio inerenfe oIcuni errori che possono commeffere neIIo
esecuzione deqIi esercizi. ( disfinzione deIIo sinisfro con Io desfro :iI soffo con iI sopro ..)
E' opporfuno for esequire esercizi dove vi sio uno componenfe qIoboIe, ufiIizzo di enfrombe Ie moni o piedi,
sfimoIondo con esercizi oppropriofi I'uso indisfinfo di fuffi qIi orfi e di fuffo iI corpo.
MeIIo voIufozione deII'esecuzione deqIi esercizi non ci dobbiomo soffermore suII'ospeffo di come venqono
esequifi do un punfo di visfo fecnico, mo piuffosfo se I'esercizio viene esequifo oppure no.
I Ioro movimenti sono scoordinuti , ed impucciuti .
E opporfuno quindi for esequire esercizi qinnici , che operino neI senso deIIufiIizzo di fuffi qIi orfi e neIIo
coordinozione dei movimenfi fro qIi sfessi . ( sviIuppo deIIe copocif coordinofive ). MeIIo esecuzione deqIi
esercizi vi deve comunque sempre essere uno componenfe finoIizzofo oI qesfo ofIefico , mo senzo uno
ricerco specifico ed occurofo deIIoffo coIcisfico : concenfrondo Io nosfro offenzione suI confroIIo
corporeo e coscienzo corporeo che deve overe iI roqozzino .
Incupucit di esequire esercizi preconfezionuti
Lopproccio o quesfo sporf deve essere foffo in modo qroduoIe e Ienfo , perch per Io suo specificif ,
venqono foffi svoIqere Ioro deqIi esercizi preconfezionofi ed inusuoIi oI Ioro corpo.( ben diverso doIIo
sempIice porfifino che Ioro vorrebbero esequire )Tuffo quesfo non do Ioro ben occeffofo . MeI preporore
qIi esercizi , quindi bisoqno considerore moIfo quesfo ospeffo , non meno imporfonfe di oIfri se voqIiomo
che quesfi roqozzini non si sfonchino in esfenuonfi ed onfipofici oIIenomenfi .
Conoscenzu deI proprio corpo
Leducozione moforio dovrebbe essere reoIizzofo per schemi mofori e non per sfimoIi. Lo sviIuppo moforio
si corofferizzo soproffuffo neIIo sviIuppo deIIe copocif di conoscenzo e miqIioromenfo deIIufiIizzo deI
proprio corpo come sfrumenfo di movimenfo. Lo sviIuppo corporeo fovorisce e infIuenzo qIi oIfri sviIuppi,
ne conseque che oIIo bose di cio, iI movimenfo recifo un ruoIo moIfo imporfonfe. In quesfi onni si miqIioro Io
sfruffurozione deIIo schemo moforio, voIe o dire Iorqonizzozione deIIe sensozioni reIofive oI proprio corpo
in reIozione oI mondo esferno. Esso, iI rendersi confo deI proprio corpo neI suo insieme e neIIe sue porfi, iI
percepire e discriminore Ie diverse sensozioni Io bose suIIo quoIe si puo cosfruire Io copocif di
movimenfo. II miqIioromenfo deIIo schemo corporeo deve essere quindi un obieffivo fondomenfoIe e
principoIe. Infoffi, qIi isfruffori deIIe scuoIe - coIcio si occorqono spesso che i bombini honno difficoIf
neIIufiIizzo dei piedi, quosi Ii usossero senzo rendersi confo che fonno porfe deI Ioro corpo. AIfre voIfe
iI coIIo o non essere percepifo, infoffi quondo deve qirorsi o desfro, od esempio, non ufiIizzo iI coIIo per for
ruofore Io fesfo, mo qiro con Ie spoIIe. Oqni isfruffore dovrebbe essere in qrodo di fore uno voIufozione
deIIo sviIuppo moforio deI bombino, od esempio con iI fesf suIIo fiquro umono dove iI bombino diseqno se
sfesso su di un foqIio. I seqmenfi non roppresenfofi sono queIIi che iI bombino non ho oncoro
inferiorizzofo. II miqIioromenfo e Ioffinomenfo deIIo schemo corporeo ovvenqono offroverso due fipi
doffivif:
- CueIIo fonico Iinsieme deIIe offivif Ieqofe oIIo respirozione ed oIIo discriminozione deI fono muscoIore.
- CueIIo cinefico che ovviene offroverso IufiIizzo deqIi schemi mofori di bose (soIfore,correre, sfrisciore)
e posfuroIi (fIeffere, circondurre, eIevore).
SviIuppo deIIe cupucit coordinutive
Lo sfruffuro deI movimenfo voIonforio finoIizzofo consfo deIemenfi sempIici o unif di bose, chiomofi
SCHEMI MOTOPI e SCHEMI POSTUPALI. Le posfure sono schemi fridimensionoIi e riquordono iI busfo e
qIi orfi inferiori: qIi schemi mofori sono invece quodridimensionoIi, si reoIizzono neI fempo oIfre che neIIo
spozio. Lorricchimenfo deqIi schemi mofori confinuo e duro per fuffo Io vifo. II movimenfo si sviIuppo
come quoIsiosi oIfro funzione deIIo personoIif, qIi schemi mofori mofurono secondo un processo ben
definifo di sfodi proqressivi, cioscuno sfodio incIude queIIo precedenfe. I principi educofivi soronno quindi
che:
I - In cioscun sfodio occorre che Ieducofore reoIizzi Ie condizioni per ompIiore iI pi possibiIe iI reperforio
deqIi schemi mofori:
Z - I IiveIIi sfondord di mofurif deqIi schemi mofori possono essere consequifi in moniero offimoIe soIo se
neIIe oIfre oree deIIo personoIif si reoIizzono odequofi e compIemenfori sviIuppi propri deIIo sfesso sfodio.
Le obiIif moforie derivono doIIo combinozione di schemi mofori di bose e di copocif moforie. Cuesfe sono
iI presupposfo di bose per reoIizzore consopevoImenfe Iozione moforio, si possono cIossificore in due
qrondi qruppi :
- Copocif coordinofive che permeffono di opprendere, odoffore e frosformore iI movimenfo,
- Copocif condizionoIi che deferminono Io condizione fisico.
Lo sviIuppo e iI miqIioromenfo deIIo coordinozione sfreffomenfe dipendenfe doI funzionomenfo deI
sisfemo nervoso, in porficoIore deIIopporofo senso-moforio e doIIinfeqrozione deIIe informozioni dei vori
sisfemi perceffivi (visivo, cinesfesico, ocusfico, foffiIe, sisfemo deIIequiIibrio).
MeIIo fobeIIo soffosfonfe si puo nofore uno cIossificozione e spieqozione deIIe copocif coordinofive che
neIIo moqqior porfe deIIe pubbIicozioni specioIizzofe sono suddivise in qeneroIi e specioIi.
Per quonfo riquordo Ie cupucit condizionuIi (forzo, veIocif e resisfenzo) non sono do oIIenore neIIo
specifico in quonfo non sono neIIo Ioro fose sensibiIe come indicofo neIIo fobeIIo deIIe fosi sensibiIi di
Morfin.
ETA o 7 8 9 I0 II IZ I3 I4 Ib Io
Copocif di Apprendimenfo
Moforio
Copocif di Differenziozione
e confroIIo
Copocif di reoqire o sfimoIi
offici ed ocusfici
Copocif di orienfomenfo
neIIo spozio
Copocif di rifmo
Copocif
Coordinofive
Copocif di EquiIibrio
Pesisfenzo
Forzo
Copocif
Fisiche
Popidif
CuoIif offeffivo coqnifive
Copocif
Affeffivo
Coqnifive
VoqIio di opprendere
AIIo sfesso modo onche qIi ospeffi fecnici e foffici sono oncoro orqomenfi sconsiqIiofi.
Lisfruffore bene che si concenfri suIIopproccio Iudico oIIo sporf, ufiIizzondo mezzi vori priviIeqiondo Io
poIivoIenzo e Io muIfiIoferoIif, o quesfef non ci sono bosi fisiche, psicoIoqiche e fecniche per for
opprendere od un bombino movimenfi riqidi o foffiche di reporfo. I bombini di o-8 onni non honno copocif
di pensiero osfroffo, di forme qeomefriche (frionqoIi, quodrofi, .), di coIIoborozione con i compoqni,
quindi inufiIe perdere fempo ed enerqie cercondo di precorrere i fempi.
Lifer di opprendimenfo che un bombino seque neqIi onni deIIo scuoIo coIcio (cio doi o oqIi 8 onni) :
- Popporfo con se sfessi (IO)
- Popporfo con Ioffrezzo poIIo o i moferioIi (IO E LA PALLA)
- Popporfo con offrezzo e compoqno (IO, LA PALLA E IL COMPA0MO)
- Popporfo con offrezzo, compoqno e ovversorio (IO, LA PALLA, IL COMPA0MO E LAVVEPSAPIO)
LA SEDUTA TIPO
E ormoi unonimemenfe riconosciufo iI foffo di orqonizzore uno sedufo su fre qrossi momenfi,
evenfuoImenfe suddivisi in soffo qruppi:
Fuse iniziuIe: Io fose di "messo in ozione", in cui i bombini devono sfoqorsi (doqIi sfress qiornoIieri,
scoIosfici), opprodore oIIo sedufo in moniero qioioso mo non eccessivo, opprendere conceffi ufiIi oI proprio
sviIuppo qIoboIe - moforio e confenufi che si rifroveronno successivomenfe, meqIio se poIesi onche oi
bombini, neIIe fosi successive. IdeoIe iniziore con un qioco, meqIio se conosciufo e con poche
comprensibiIi reqoIe, di sfompo non coIcisfico (beIIissimi i qiochi "popoIori" come rubo bondiero, poIIo
priqioniero,. poIivoIenfi e con qrossi confenufi mofori e doffenzione).Si possono opporfore deIIe vorionfi,
di difficoIf crescenfe (si refrocede soIo se Io comprensione inizioIe sfofo difficoIfoso) concIudendo
quesfo fose dopo un mossimo di Z0. E onche possibiIe suddividere foIe periodo in pi qiochi, se
orqonizzofi in modo ropido, consequenzioIe e immediofo, sempre verificondo Iovvenufo ossimiIozione deqIi
obieffivi prefissofi:
Fuse centruIe: iI momenfo su cui poqqiono qIi obieffivi deIIo sedufo. E opporfuno suddividere Io fose (di
30 circo, mox 40) in due soffo periodi. II primo finoIizzofo oIIo fecnico individuoIe, iI secondo oIIo
foffico individuoIe. Enfrombi devono comunque monfenere come obieffivi principoIi qIi schemi mofori e Ie
copocif coordinofive. Lisfruffore, che sor sempre offenfo o quesfi due conceffi, non moncher moi di
onnofore monconze o miqIioromenfi suI piono moforio e coordinofivo, primo che su queIIo fecnico e foffico.
Lospeffo fecnico verr sviIuppofo con qiochi di sifuozione senzo ovversori (oI mossimo I porfiere) direffi
mo con "soIIecifozioni" dofe doI fempo o do qore o squodre, come qi soffoIineofo, finoIizzofe sempre od un
obieffivo sifuozionoIe poi presenfe in qoro. Con Io sfesso conceffo soronno infrodoffi qIi ospeffi foffici,
presenfofi con sifuozioni II, ZI e ZZ sfruffurofi su percorsi oIIenonfi soffo Iospeffo moforio e fecnico,
fuffi comunque devono provore i ruoIi di offocconfe, difensore e porfiere:
Purtitu finuIe: II numero ideoIe iI bb su compo di porfe e dimensioni odequofe (per quesfo cofeqorio uno
sfudio deIIo F.I.0.C. ho oppurofo essere ideoIi Ie 4 X I.o0), fuffe comunque soIfuoriomenfe voriobiIi oI fine
di sviIuppore uno confinuo copocif di odoffomenfo e frosformozione oIIe sifuozioni. MeI coso in cui iI
numero compIessivo dei roqozzi sor moqqiore di I0, bene sfruffurore due compi pi piccoIi in cui
orqonizzore un mini forneo 44 o 33. Tuffi devono sperimenfore i ruoIi e Ie sifuozioni.
MeI coso di numero dispori di roqozzi compIessivo bene ufiIizzore quesfo momenfo per coinvoIqere i
bombini, soproffuffo queIIi meno dofofi o occeffofi, responsobiIizzondoIi in ruoIi (di Z-3 mossimo) di JoIIy
o dorbifro.
Primi CoIci
Tesf di VoIufozione: Correre
0uido od 8: II bombino effeffuo uno conduzione deIIo poIIo od "8" fro due coneffi posfi o circo 7 mefri di
disfonzo fro Ioro. Si coIcoIo quonfi focchi occorrono oI bombino per effeffuore iI fesf.
Tesf di voIufozione: CoIpire
Le fre porficine: Un bombino deve fenfore di fore qoI in fre porficine posfe o disfonze diverse: o - 8 -
IZ mefri circo. Le porfe sono Iorqhe I,30 m. Dopo nove fenfofivi (fre + fre + fre) si confo iI punfeqqio
offenufo.
Le fre porficine o fempo: CoIciore in fre porficine Iorqhe I,30 m posfe o disfonze differenfi o - 8 - IZ
mefri. In quoronfo secondi, ovendo o disposizione dieci poIIoni, si deve reoIizzore iI moqqior numero qoI.
Tesf di voIufozione: Sposforsi
Cuoffro confoni: In un quodrofo di dieci mefri di Iofo sono posfi quoffro oIIievi, uno per onqoIo. Un
quinfo oIIievo (esecufore deI fesf) posfo oI cenfro deI quodrofo e fenfo di occupore IonqoIo Iosciofo
"Iibero"doqIi oIfri quoffro bombini che cercono di scombiorsi di posfo. Dopo dieci fenfofivi si confo iI
punfeqqio mossimo offenufo.
Lo Cofeqorio PuIcini
Obieffivi Educofivi Obieffivi didoffici
Areo offeffivo-socioIe:
socioIizzore
vincere Io pouro deI confoffo con Iovversorio e con iI
ferreno
sfimoIore Iiniziofivo individuoIe
PeqoIe fondomenfoIi deI qioco:
non qiocore con Ie moni
non spinqere
non froffenere e non dore coIci oIIovversorio
Areo coqnifivo:
conoscere e rispeffore Ie reqoIe
orqonizzore un proqeffo individuoIe fenendo confo di spozio
e fempo
Principi fondomenfoIi in offocco
For qoI
ovonzore
non perdere Io poIIo
Principi fondomenfoIi in difeso
ovonzore per non fore ovonzore iI porfofore di poIIo
profeqqere Io proprio porfo
Areo moforio:
sviIuppo deqIi schemi mofori di bose e deIIe copocif senso
perceffive
copocif coordinofive: reozione, differenziozione, rifmo,
equiIibrio, orqonizzozione spozio femporoIe
copocif condizionoIi: ropidif e mobiIif orficoIore
Tecnico:
sviIuppo deIIo copocif di dominore Io poIIo
ocquisizione deIIimposfozione correffo neIIesecuzione dei
fondomenfoIi
Soper fore individuoIe Soper fore in coIIoborozione
In qeneroIe
VoIufore Ie froiefforie do fermi
Essere podroni deqIi schemi mofori di bose
In Affocco
Mon buffore vio Io poIIo
Andore inconfro oIIo poIIo
Condurre Io poIIo con Ie vorie porfi dei piedi
Effeffuore oufoconfroIIi con Iinferno deI piede
Esequire Ie rimesse IoferoIi correffomenfe
CoIpire di fesfo con i piedi per ferro
Tirore in porfo con poIIo fermo
In Difeso
Soper offronfore Iovversorio in possesso di poIIo
In qeneroIe
Pendersi ufiIi
ufiIizzore sempIici messoqqi verboIi
In Affocco
Conoscere Io sifuozione ZI
In Difeso
Occupore in modo efficoce Io zono pericoIoso: "un soIo
qiocofore suIIo poIIo"
UfiIizzore Io superiorif numerico ZI
AIIenumento PuIcini
Lisfruffore di un qruppo di bombini o di uno squodro di PuIcini deve ricercore ed offenere, offroverso
Iinseqnomenfo deI qioco deI coIcio, Entusiusmo ed Interesse
Cuesfo si reoIizzo con uno offivif creofivo e cosfonfe, fenendo confo deIIe reoIi pofenzioIif e
possibiIif dei suoi piccoIi coIciofori. (Sedufe di oIIenomenfo)
II bombino viene oI compo per qiocore oI coIcio, Iisfruffore focendo forzo suIIo qronde mofivozione dei
piccoIi ofIefi, offroverso vorie forme di offivif o coroffere prevoIenfemenfe di qioco, ricerco e sviIuppo
vori obieffivi.
A quesfo ef Iisfruffore non puo infervenire soIfonfo riducendo queIIo che fonno i qrondi, diminuendo iI
numero dei qiri di compo, iI numero deqIi scoffi o deqIi esercizi, ecc: mo deve sviIuppore deIIe
esercifozioni in cui nei bombini Ie copocif coordinofive, Io ropidif di esecuzione, Io possibiIif di pofer
sceqIiere confinuomenfe soIuzioni differenfi siono inqredienfi fondomenfoIi poich i piccoIi ofIefi si
frovono neIIef in cui pi fociIe opprendere (Fosi SensibiIi).
Lo copocif di opprendimenfo moforio, di combinozione, di differenziozione, di onficipozione , di
odoffomenfo e frosformozione, di confroIIo, di reozione o sfimoIi, di orienfomenfo neIIo spozio, di rifmo
e di equiIibrio sono Ie cosiddeffe Copocif coordinofive, presenfi in pieno fose sensibiIe.
Lo "sedufo di oIIenomenfo" deve essere inferessonfe: i bombini non devono porfecipore pensondo che sio
Io "soIifo pizzo" oIfrimenfi non sviIuppono voqIio di imporore e, poco mofivofi, riducono oI minimo iI Ioro
impeqno.
Perch Io sedufo sio EFFICACE necessorio che:
Iombienfe sio posifivo,
Iisfruffore sviIuppi inferesse e porfecipozione,
ci sio sempre incoroqqiomenfo e qrofificozione,
Iinseqnomenfo ovvenqo per compifi,
Iisfruffore sio ouforevoIe,
iI Iovoro sio svoIfo simuIfoneomenfe
si ridicono oI minimo i fempi di fermo
voriore i compifi e Ie offivif
Uno sedufo normoIe di oIIenomenfo puo durore do o0 o 90 minufi in cui:
Io messo in ozione o fose inizioIe deIIo Iezione duri do I0 o Z0 minufi. In quesfo fose necessorio che
fuffi i bombini possono muoversi confemporoneomenfe, onche Iiberomenfe, con pi poIIoni, IideoIe uno
o fesfo.
Io porfe cenfroIe duri do 30 o 40 minufi e sio composfo do esercizi e sifuozioni: dove qIi esercizi sono un
mezzo di opprendimenfo sviIuppofo senzo Io presenzo di un ovversorio. Si possono effeffuore esercizi
individuoIi, o coppie, o qruppi, o fempo ecc. MeIIe sifuozioni si sviIuppo Iopprendimenfo con Io presenzo di
uno o pi ovversori e si cerco di riprodurre uno sifuozione di qioco presenfe in qoro. Cosfrinqe iI
"coIciofore" o prendere confinuomenfe iniziofive e sceIfe personoIi per cercore di roqqiunqere
Iobieffivo prefissofo ( iI qoI, iI superomenfo deIIovVersorio ecc).
Lo porfe finoIe duri do Z0 o 30 minufi e sio un mezzo di opprendimenfo in formo di qioco fro due squodre
confropposfe. Per cercore di roqqiunqere Iobieffivo i roqozzi devono cercore di sviIuppore iI femo
proposfo doIIisfruffore.
PuIcini
Tesf di VoIufozione: Correre
Cuoffro confoni: In un quodrofo di dieci mefri di Iofo sono posfi quoffro oIIievi in possesso di poIIo, uno
per onqoIo. Un quinfo oIIievo onchesso con Io poIIo (esecufore deI fesf) posfo oI cenfro deI quodrofo e
fenfo di occupore IonqoIo Iosciofo "Iibero"doqIi oIfri quoffro bombini che cercono di scombiorsi di posfo.
Dopo dieci fenfofivi si confo iI punfeqqio mossimo offenufo.
Tesf di voIufozione: Sposforsi
Cuoffro confoni fuffi con Io poIIo: In un quodrofo di 8 m di Iofo ci sono quoffro oIIievi oqIi onqoIi con
iI poIIone ed un oIIievo oI cenfro sempre con iI poIIone. I quoffro onqoIi devono sposforsi combiondo posfo
fro Ioro menfre IoIIievo oI cenfro deve cercore di coIpire iI poIIone di uno di queIIi che si sposfono con iI
proprio. Dopo i b fenfofivi si confo iI numero dei poIIoni coIpifi. LoIIievo puo onche sposforsi vicino od uno
deqIi obieffivi. 0Ii oIIievi oqIi onqoIi honno I0 secondi per sposforsi.
Tesf di voIufozione: Picevere
Sfop suIIo Iineo: Lisfruffore coIcio iI poIIone verso IoIIievo do offo mefri circo di disfonzo. LoIIievo
deve esequire uno sfop o sequire verso desfro o verso sinisfro cercondo di fermore Io poIIo suIIo Iineo pi
vicino. Le Iinee sono posfe od un mefro di disfonzo, sio o desfro che o sinisfro deIIoIIievo. Lo primo riqo
ovr voIore di fre punfi, Io secondo di due e Io ferzo di uno. Dopo 8 fenfofivi si coIcoIo iI punfeqqio offenufo.
Picevi neI quodrofo: Un oIIievo enfrondo do diefro in quodrofo di o m di Iofo, deve cercore di orresfore
3 poIIoni Ionciofi con Ie moni doIIisfruffore do uno disfonzo di circo 8 m. Dopo b fenfofivi si confo iI numero
di poIIoni effeffivomenfe fermofi.
Picevi o sequire neI quodrofo: un oIIievo deve ricevere, in un quodrofo di 8m, un poIIone o sequire verso uno
deIIe Z porficine posfe IoferoImenfe iI poIIone Ionciofo doIIisfruffore ed uno voIfo che iI poIIone ho possofo
Io porficino deve resfifuirIo oIIoIIenofore riporfondosi poi neIIo posizione di porfenzo.
Tesf di voIufozione: CoIpire
Tiro in due porficine poroIIeIe: un oIIievo in un minufo di fempo fenfo di reoIizzore pi qoI possibiIi
coIciondo Io poIIo in due porficine Iorqhe Z mefri. EqIi effeffuo iI firo do un punfo di riferimenfo preciso.
Uno voIfo che ho coIciofo recupero iI poIIone. Io conduce fino oI secondo punfo di riferimenfo, Io fermo e
coIcio di nuovo e cos vio. Si confono iI numero di qoI in un minufo.
Lo Cofeqorio Esordienfi
Obieffivi Educofivi
(reIofivi oIIo sfero deIIo personoIif)
Obieffivi didoffici
(reIofivi oI qioco deI coIcio)
Areo offeffivo-socioIe:
sicurezzo di s e deIIe proprie copocif
rispeffo e cooperozione con i coefonei
sviIuppo deIIo compefizione
PeqoIe fondomenfoIi deI qioco:
Fuoriqioco
FoIIo di osfruzione
Areo coqnifivo:
eIoborore proqeffi coIIoborofivi che fenqono confo deqIi
ovversori
Principi fondomenfoIi in offocco:
possesso poIIo
profondif
ompiezzo
concIudere
Principi fondomenfoIi in difeso:
frenore Iozione ovversorio
scoqIionomenfo
concenfrorsi
Areo moforio:
copocif coordinofive: combinozione, differenziozione,
equiIibrio, odoffomenfo e frosformozione, orqonizzozione
spozio-femporoIe e fonfosio
copocif condizionoIi: ropidif, mobiIif orficoIore e forzo
veIoce
Tecnico:
sviIuppo deIIo copocif di dominore Io poIIo
sviIuppo deI boqoqIio fecnico e deIIe copocif di ufiIizzorIo
neI qioco
Soper fore individuoIe Soper fore in coIIoborozione
In qeneroIe
VoIufore Ie froiefforie
Tenere Io posizione in compo
Combinozione deqIi schemi mofori
0iocore in pi posizioni
In Affocco
Possore e rendersi nuovomenfe ufiIi
CoIciore di coIIo con enfrombi i piedi
Meffere Io poIIo o ferro
CoIpire Io poIIo di confroboIzo
Esequire Ie rimesse IoferoIi con precisione
Effeffuore i confroIIi di coscio e di peffo
Esequire Ionci con iI piede forfe
CoIpire di fesfo in eIevozione suI posfo
Abbinore i vori qesfi fecnici (confroIIo - firo)
Combiore direzione con finfo
Tirore in porfo con poIIo in movimenfo
Essere precisi nei possoqqi di inferno piede
CoIpire Io poIIo oI voIo su poroboIe corfe
Pendersi ufiIi quondo Io squodro enfro in possesso poIIo
Soper profeqqere Io poIIo
In qeneroIe
Servirsi dei messoqqi di comunicozione
Creore Io superiorif numerico nei pressi deIIo poIIo
In Affocco
Effeffuore Iuno-due (possoqqio o muro)
Dore sosfeqno oI porfofore di poIIo
Deffore iI possoqqio
PriviIeqiore i possoqqi in profondif
Effeffuore Io sovropposizione
UfiIizzore posifivomenfe Io superiorif numerico ZI
In difeso
Affuore i principi di difeso coIIoborofivo: onficipo e
coperfuro
Esordienfi
Tesf di VoIufozione: Correre
I I o fempo (Un minufo): Un oIIievo, porfendo do un coneffo in possesso di poIIo, deve roqqiunqerne un
oIfro posfo o IZ Mefri di disfonzo. A mef percorso posfo un difensore che difende uno Iineo Iorqo 8
Mefri. Loffocconfe dovr superorIo in conduzione. foffo quesfo roqqiunqe IoIfro coneffo ed inizio un
nuovo fenfofivo. In un minufo si confo iI numero di voIfe che iI bombino riesce o superore iI difensore che
deve monfenere sempre un piede suIIo riqo.
Tesf di voIufozione: Picevere
Picevere in due quodrofi: Un oIIievo posfo in mezzo o Z quodrofi di 3 Mefri di Iofo e disfonfi b, fenfo
di ricevere iI poIIone IonciofoqIi doIIoIIenofore sposfondosi in uno dei Z quodrofi. Dopo I0 fenfofivi si
confono iI numero deqIi sfop voIidi.
Tesf di voIufozione: CoIpire
CoIpire 3 cerchi: Un bombino, Iosciondosi codere iI poIIone doIIe moni e coIpendoIo con i piedi, fenfo di
mondore iI poIIone in uno dei 3 cerchi di Z mefri di diomefro posfi dovonfi o s o disfonze differenfi, b - 8 -
I0. Dopo I0 fenfofivi si confono i fenfofivi voIidi. In monconzo di cerchi si possono ufiIizzore oIfre forme
qeomefriche.
Lo Cofeqorio 0iovonissimi
Obieffivi Educofivi
(reIofivi oIIo sfero deIIo personoIif)
Obieffivi didoffici
(reIofivi oI qioco deI coIcio)
Areo offeffivo-socioIe:
fiducio in s e neIIe proprie copocif
ocquisizione di oufoconfroIIo
SviIuppo deIIe comunicozioni verboIi neIIe due fosi di qioco
Areo coqnifivo:
sviIuppore Io copocif di onoIisi e di sinfesi
In qeneroIe:
sviIuppo deIIinfeIIiqenzo di qioco
odoffore Ie sceIfe oIIo sifuozione
Aspeffi offensivi:
ocquisizione e perfezionomenfo dei fondomenfoIi fecnici
individuoIi: coIciore, confroIIore , qioco di fesfo
creore con confinuif Io superiorif numerico suIIo poIIo
uso deI combio di qioco e deI Ioncio
Aspeffi difensivi:
frenore coIIeffivomenfe, onficipore, coprire chi offronfo iI
porfofore di poIIo, equiIibrio, roddoppio di morcofuro,
movimenfi o scoIore, oppIicozione deI fuoriqioco in sifuozioni
sfondord.
Areo moforio:
copocif coordinofive: orqonizzozione spozio femporoIe,
combinozione, onficipozione, fonfosio, odoffomenfo e
frosformozione.
copocif condizionoIi: ropidif, resisfenzo oerobico e forzo
veIoce
Tecnico:
ocquisizione e perfezionomenfo dei fondomenfoIi fecnici
individuoIi
ompIiomenfo deI boqoqIio di finfe e sviIuppo deIIo copocif di
oppIicorIe oi fondomenfoIi
Soper fore individuoIe Soper fore in coIIoborozione
In qeneroIe
Copocif di seIezionore Io qiocofo in reIozione oIIo zono di
compo (foffico individuoIe)
In Affocco
CoIciore con precisione di coIIo piede
CoIpire Io poIIo di confroboIzo con precisione sio con
Iinferno che di coIIo piede
CoIpire di fesfo in eIevozione con sposfomenfo in fuffe Ie
direzioni
Esequire i qesfi fecnici con buono veIocif di esecuzione
Esequire i possoqqi finfondo Ie infenzioni
Esequire Ie rimesse IoferoIi con precisione suI compoqno in
movimenfo
Essere efficoci neIIII spoIIe oIIo porfo
0iocore di primo infenzione
Effeffuore iI foqIio
CoIpire Io poIIo oI voIo su froiefforie Iunqhe
In Difeso
Effeffuore Ionficipo
Effeffuore efficocemenfe iI confrosfo
In qeneroIe
AmpIiore Iuso deIIe comunicozioni verboIi
In Affocco
Effeffuore iI doppio scombio
Piporfire ropidomenfe oIIo conquisfo deIIo poIIo
UfiIizzore iI combio di qioco
UfiIizzore iI combio di posizione orizzonfoIe
Creore spozio oi compoqni
offoccore Io spozio
ufiIizzore Io superiorif numerico 3Z
UfiIizzore efficocemenfe Ie sifuozioni di poIIo inoffivo
Effeffuore Ie confromisure oI fuoriqioco ovversorio
In difeso
Peoqire ropidomenfe oIIo perdifo deIIo poIIo
Pifordore Iozione ovversorio
Dore pressione oI porfofore di poIIo ovversorio
UfiIizzore iI fuoriqioco ed opporsi oIIe confromisure
ovversorie
Porfore iI roddoppio di morcofuro
Scombiorsi Io morcofuro
Lo Cofeqorio AIIievi
Obieffivi Educofivi
Obieffivi didoffici
Areo offeffivo-socioIe:
oqqreqozione per consequire un obieffivo comune
ouforeoIizzozione
responsobiIizzozione
oufoconfroIIo
Educozione oIIo fofico osieme oi compoqni, soper superore Ie sifuozioni
difficiIi
Areo coqnifivo:
sviIuppo deIIe copocif di onoIisi crifico
ricerco deIIe soIuzioni pi idonee
In qeneroIe:
sviIuppo deIIe copocif di Ieqqere Io qoro
copocif di rispeffore compifi foffici evoIufi
Aspeffi offensivi:
confromisure oI fuoriqioco ed oI pressinq ovversorio
copocif di riporfire in profondif oIIo riconquisfo deIIo poIIo
Aspeffi difensivi:
orqonizzozione deI pressinq
orqonizzozione deI fuoriqioco (quondo Io poIIo non puo
ovonzore)
Areo moforio:
sviIuppo deIIe copocif condizionoIi: forzo, veIocif,
resisfenzo Ioffocido
Tecnico:
perfezionomenfo e veIocizzozione deIIe esecuzioni dei
fondomenfoIi fecnici
sviIuppo deIIe copocif coordinofive: onficipozione, fonfosio,
orqonizzozione spozio femporoIe
fondomenfoIi fecnici
Soper fore individuoIe Soper fore in coIIoborozione
In qeneroIe
0esfire Ie proprie enerqie
Monifesfore copocif di socrificio
Affronfore Ie difficoIf che si presenfono in qoro
Difensori
Morcore
Anficipore
Dore coIIoborozione neI disimpeqno
Cenfrocompisfi
Offrirsi oi compoqni con confinuif
0iocore con precisione suI corfo e suI Iunqo
Inserirsi in zono firo
Affocconfi
Deffore iI possoqqio: foqIiore, oprirsi, ondore inconfro,
offoccore Io spozio
Difendere Io poIIo
Essere efficoce nei dueIIi con Iovversorio
ConcIudere con enfrombi i piedi e di fesfo
Effeffuore ropidomenfe Ie concIusioni
In qeneroIe
Affronfore Ie sifuozioni od hondicop Ieqofe oIIo qoro
(inferiorif numerico, svonfoqqio, ecc..)
Usore con fempesfivif Ie comunicozioni verboIi
Monfenere iI possesso di poIIo
Finfore Ioffocco in un seffore di compo per offuorIo
reoImenfe suIIoIfro
Difensori
0oronfire coperfuro (sfiIore, dioqonoIi)
Orqonizzore Io difeso duronfe Io fose di offocco
Possorsi Io morcofuro
Dore profezione e coIIoborozione oI porfiere
Cenfrocompisfi
Monfenere iI possesso poIIo (uscire doI pressinq ovversorio)
Tenere IequiIibrio
Effeffuore iI pressinq
Pendere Iozione pericoIoso
Affocconfi
Creore sorpreso
0esfire Io poIIo onche ossenzo dei compoqni
0iocore spoIIe oIIo porfo
Effeffuore iI possoqqio o muro (no-due)
Sequire Ie ozioni sino oI fermine
Sequire Ie concIusioni
0oronfire oI porfofore di poIIo opporfunif in profondif o in
ompiezzo
Creore spozio
Effeffuore ed ufiIizzore iI bIocco
Effeffuore ed ufiIizzore iI veIo
Effeffuore Iincrocio diefro
CoIIoborore oIIozione difensivo
TEST ALLIEVI AREA MOTORIA
TEST DEI 30 METRI ( VELOCIT)
Descrizione: corso sui frenfo mefri con porfenzo o comondo
Misurozione: esequire fre prove e onnofore Io medio.
TEST DI COOPER (RESISTENZA)
Descrizione: Io provo consisfe neI correre per IZ cercondo di percorrere Io mossimo disfonzo possibiIe. Si
corre oIIinferno di un circuifo frocciofo o di uno pisfo di ofIefico di 400 mefri: se non si honno o
disposizione Ie sfruffure ci si deve orronqiore coI perimefro deI compo di coIcio.
Misurozione: Si misurono i mefri percorsi . Per i risuIfofi riferirsi oIIo fobeIIo
TEST SALTO IN LUNSO DA FERMI (FORZA RAPIDA ARTI INFERIORI)
Descrizione: in piedi, qombe Ieqqermenfe divoricofe e pieqofe, broccio disfese indiefro: sIonciore Ie broccio
e soIfore cercondo di offerrore o piedi pori iI pi ovonfi possibiIe.
Misurozione: disfonzo in cenfimefri doIIo Iineo di porfenzo oI punfo pi orrefrofo di
offerroqqio (foIIoni). Esequire fre prove ed onnofore Io miqIiore.
TEST DI AALAkOV (FORZA RAPIDA ARTI INFERIORI)
Descrizione: soIfo verso IoIfo porfendo do posizione ereffo broccio Iunqo iI corpo: esequire uno semi-
occosciofo e soIfore con confemporoneo ozione di sIoncio deIIe broccio. Si ricode suI posfo.
Misurozione: in cenfimefri: riIevofi doIIo differenzo fro Ieffuro inizioIe e finoIe suI mefro
deI disposifivo di misurozione. Esequire fre prove ed onnofore Io miqIiore.
TEST ADDOMINALI (FORZA RAPIDA MUSCOLI ADDOMINALI)
Descrizione: supini suI foppefino, piedi infiIofi soffo iI primo sfoqqio deIIo spoIIiero qombe pieqofe e unife,
broccio in oIfo. SoIIevorsi e ondore o foccore con Ie due moni Io sfoqqio posfo sopro i piedi: oI riforno iI
dorso deIIe moni deve foccore iI foppefino. Se si eseque Io provo in un compo di coIcio si possono for
oppoqqiore i piedi suIIe qombe di un compoqno posfo in qinocchio di fronfe o chi eseque Io provo e che fiene
fermi i piedi
Misurozione: numero di ripefizioni in Z0" o 30 ", si confono i focchi oIIo spoIIiero oppure
quonfe voIfe si orrivo o foccore Ie moni deI compoqno.
TEST DI FLESSIILITA' (MOILITA' COLONNA VERTERALE)
Descrizione: sedufi, qombe fese e unife, piedi oppoqqiofi con Io pionfo confro Io bose di Ieqno: fIeffersi in
ovonfi cercondo di ondore o foccore con Io punfo deIIe difo iI punfo pi Ionfono possibiIe. Mon bisoqno
pieqore Ie qombe peno IonnuIIomenfo deIIo provo.
Misurozione: in cm. posifivi(+) o neqofivi (-) o secondo che si superi o no Io Iineo deIIo
zero.
Tesf di Cooper
II fesf di Cooper uno provo di corso che consenfe di voIufore Io pofenzo oerobico deIIorqonismo e,
quindi Io copocif di sopporfore Io fofico per un fempo proIunqofo.
Oqni orqonismo ho uno cerfo copocif di Iovorore soffo sforzo: Io copocif deIIorqonismo di Iovorore in
quesfe condizioni chiomofo potenzu uerobicu
iI fesf sfofo ideofo do Iennefh H. Cooper, sfudioso omericono, per dore uno risposfo scienfifico o fuffi
coIoro che non erono in qrodo di copire, non ovendo sempre o disposizione qIi sfrumenfi di un Ioboroforio
di fisioIoqio, quoIe fosse iI Ioro effeffivo qrodo di preporozione fisico.
Lo provo moIfo sempIice in quonfo, froffondosi di corso confinuo e reqoIore per uno durofo
di dodici minufi, sufficienfe disporre di uno pisfo
di ofIefico reqoIore di 400 m o un'oIfro superficie pioneqqionfe (compo di coIcio) e un cronomefro: Io
disfonzo percorso risuIfer doI numero dei qiri
compIefi moIfipIicofo per Io Iunqhezzo deI percorso, pi Io Iunqhezzo deI qiro porzioIe: opporfuno
fermorsi suII'uIfimo posso
mosso oIIo scodere dei IZ minufi, per permeffere Io misurozione esoffo di foIe qiro porzioIe.
Le prestazioni ottenute saranno valutate con i parametri delle seguenti tabelle, indicati separatamente per le
femmine ed i maschi.
1est di Cooper ( Uomini )
Forma 11 Anni 12 Anni 13 anni 14/15 Anni 16/17 Anni 18/19 Anni Fino a 30 Fino a 39 Fino a 49 Oltre
Scarsa < 1800 < 1900 < 2000 < 2100 < 2200 < 2300 < 1610 < 1530 < 1370 < 1200
Sufficiente 1800 - 2000 1900 - 2100 2000 - 2200 2101 - 2300 2201 - 2400 2301 - 2500 1611 - 2000 1531 - 1840 1371 - 1670 1201 - 1590
Buona 2001 - 2200 2101 - 2300 2201 - 2400 2301 - 2500 2401 - 2600 2501 - 2800 2001 - 2400 1841 - 2240 1671 - 2080 1591 - 2080
Distinta 2201 - 2400 2301 - 2500 2401 - 2600 2501 - 2700 2601 - 2800 2801 - 3100 2401 - 2800 2241 - 2640 2081 - 2480 2081 - 2400
Ottima > 2400 > 2500 > 2600 > 2700 > 2800 > 3100 > 2800 > 2640 > 2480 > 2400
1est di Cooper ( Donne )
Forma 11 Anni 12 Anni 13 anni 14/15 Anni 16/17 Anni 18/19 Anni Fino a 30 Fino a 39 Fino a 49 Oltre
Scarsa < 1600 < 1700 < 1800 < 1900 < 2000 < 2100 < 1530 < 1370 < 1200 < 1100
Sufficiente
1600 -
1800
1700 - 1900 1800 - 2000 1901 - 2100 2001 - 2200 2101 - 2300 1531 - 1840 1371 - 1670
1201 -
1590
1101 - 1350
Buona
1801 -
2000
1901 - 2100 2001 - 2200 2101 - 2300 2201 - 2400 2301 - 2600 1841 - 2160 1671 - 2080
1591 -
2080
1351 - 1670
Distinta
2001 -
2200
2101 - 2300 2201 - 2400 2301 - 2500 2401 - 2700 2601 - 2900 2161 - 2640 2081 - 2480
2081 -
2400
1671 - 2160
Ottima > 2200 > 2300 > 2400 > 2500 > 2700 > 2900 > 2640 > 2480 > 2400 > 2160
Un consiqIio primo deI fesf
Effeffuore sempre un riscoIdomenfo breve foIe do non produrre offoficomenfo.
TEST ALLIEVI AREA TECNICO/COORDINATIVA
PALLESSIO CONTINUO
PoIIeqqiore soIo con i piedi, i poIIeqqi di coscio o di fesfo non soronno confeqqiofi mo si pofronno ufiIizzore.
Esequire fre prove.
Annofore Io provo miqIiore
II Porfiere
Ad uno persono che si ovvicino per Io primo voIfo oI coIcio, oppore evidenfe che, neIIo sfesso squodro,
esisfono oImeno due fipoIoqie di qiocofori: iI portiere e qIi oIfri. ToIe differenzo soffoIineofo onche do
un diverso obbiqIiomenfo, sio neIIo sosfonzo che neIIesfefico. II coIore diverso serve o comunicore o
fuffi, speffofori ed orbifro, che Iui iI portiere.
Lo differenzo esfefico deIIobbiqIiomenfo imposfo doI reqoIomenfo, che impone di riconoscere iI
porfiere in modo immediofo e senzo possibiIif derrore. II mofivo di quesfidenfificozione immediofo ho
dovufo oIIe moqqiori possibiIif di comporfomenfo permesse: infoffi iI porfiere Iunico qiocofore cui
permesso di foccore iI poIIone con Ie moni quondo si frovo oIIinferno deIIoreo di riqore, di consequenzo i
qesfi fipici deI porfiere sono diversi do queIIi dei qiocofori deqIi oIfri ruoIi: Io preso e Ie deviozioni di mono
(neIIe vorie modoIif), iI fuffo per orrivore iI pi disfonfe possibiIe doI punfo di porfenzo neI minor fempo,
sempre ufiIizzondo Ie moni, Ie uscife oIfe, onche in quesfo coso con IousiIio deqIi orfi superiori sono qesfi
che componqono iI boqoqIio deI soIo porfiere. Pispeffo oqIi oIfri ruoIi, iI porfiere oqisce prevoIenfemenfe
in uno zono Iimifofo, spesso soIo oIIinferno deIIoreo di riqore. Poromenfe esce do quesfo spozio se non
per esiqenze puromenfe di sceIfo foffico.
Differenfe onche IoIIenomenfo cui iI porfiere soffoposfo, menfre i compoqni si oIIenono in qruppo, i
porfieri si oIIenono, quondo possibiIe, in piccoIi qruppi se non copifo che siono onche soIi.(Esercizi Vori)
Per fuffe quesfe differenze non difficiIe dedurre che per fore i porfieri si deve possedere uno cerfo
predisposizione oI ruoIo in profico si deve noscere, occorre overe dofi fisiche oIfre che coroqqio se non
incoscienzo, soper essere ocrobofi e coscofori, qinnosfi e possibiImenfe possedere onche dei piedi buoni.
CuoIif Fisiche
Le quoIif indispensobiIi per pofer emerqere in un ruoIo difficiIe come iI porfiere sono:
Sfofuro superiore oIIo medio
Forzo di sfocco o eIevozione (Esercizi)
Copocif di scoffo o veIocif di sposfomenfo (Esercizi)
Popidif di reozione o pronfezzo di rifIessi (Esercizi)
Pofenzo (Esercizi)
MobiIif orficoIore (Esercizi)
EquiIibrio (Esercizi)
AqiIif (Esercizi)
Coordinozione moforio
LoIfo sfofuro uno dofe preferenzioIe che pero deve essere occompoqnofo do oIfre dofi fisiche:
unompio operfuro di broccio, moni Iunqhe, uno porficoIore sensibiIif deIIe moni riferifo oI confoffo con Io
poIIo, uno buono conformozione muscoIore sono oIcune deIIe quoIif che infIuenzono fovorevoImenfe iI
quodro fisico deI porfiere.
Lo forzo di sfocco o eIevozione Io copocif che permeffe oIIindividuo di proieffore iI proprio corpo
verso IoIfo per mezzo deIIo spinfo dei piedi.
Io copocif di scoffo o veIocif di sposfomenfo Io preroqofivo che permeffe di effeffuore ozioni
moforie neI minor fempo possibiIe.
Popidif di reozione o pronfezzo di rifIessi uno copocif che iI porfiere deve overe innofo e che puo
essere sviIuppofo con oIIenomenfi oppropriofi.
Lo pofenzo muscoIore di un porfiere deve essere qeneroIizzofo, perch non soIo i muscoIi deqIi orfi
inferiori, mo queIIi di fuffo iI corpo devono essere in qrodo di sviIuppore forzo, soprofuffo in formo
espIosivo.
MobiIif orficoIore uno condizione fovorevoIe per Io profico di fuffi qIi sporf, di consequenzo onche deI
qioco deI coIcio. Per iI porfiere unoffimo mobiIif scopoIo-omeroIe ed unoffimo fIessibiIif deI fronco,
roppresenfono deIIe quoIif fondomenfoIi.
Per equiIibrio si infende Io copocif di ,monfenere iI corpo in posizione sfobiIe. Esisfono un equiIibrio
sfofico che consenfe iI monfenimenfo sfofico di uno deferminofo posizione ed un equiIibrio dinomico che
defermino iI monfenimenfo di uno posizione menfre iI corpo in movimenfo.
LoqiIif consisfe neIIo copocif sio di for ossumere oI proprio corpo posizioni insoIife (fuffi - voIi o
mezzoIfezzo), sio di modificore fempesfivomenfe quesfe posizioni odoffondoIe oqIi sviIuppi di uno
sifuozione porficoIore.
Coordinozione moforio uno quoIif che si riferisce oi processi di orqonizzozione, di confroIIo e di
reqoIozione deI movimenfo.
Lo fecnico deI porfiere
Per fecnico si infende Iossieme deIIe obiIif necessorie per proficore con successo un deferminofo sporf.
Lo fecnico deI porfiere si soIifi disfinquerIo in Tecnico di difeso e Tecnico di offocco.
Lo Tecnico di Difeso considero fuffi quei movimenfi o qesfi preposfi oIIo difeso deIIo porfo e si
suddivide in
Movimenfi senzo poIIone
1. Posizione di bose o porfenzo
2. Combiomenfo di posizione
Movimenfi con iI poIIone
1.Preso
2.Pespinfo di puqno
3.Tuffo
4.Deviozione
5.Infervenfo con i piedi
Lo Tecnico di Affocco comprende invece quei qesfi in cui iI porfiere si frovo od overe iI compifo di
iniziore Iozione offensivo deIIo proprio squodro e consisfe in:
rinvio deI poIIone con Ie moni
rinvio e rimesso deI poIIone con i piedi
E chioro che Io voIenzo deIIo fecnico di difeso sio moqqiore deIIo fecnico di offocco, moIfo pi
imporfonfe Io difeso deIIo porfe che non Io fose di riIoncio, mo od un porfiere od oIfo viene richiesfo di
svoIqere odequofomenfe enfrombi i compifi.
Tecnico di difeso
Posizione di bose o di porfenzo
Lo posizione bose che un porfiere deve ossumere prevede qombe Ieqqermenfe divoricofe con Ie qinocchio
un po pieqofe e profese in ovonfi, in modo che iI peso deI corpo poqqi suIIe pionfe dei piedi. Do quesfo
posizione inizio poi oqni oIfro movimenfo. Le qombe Ieqqermenfe divoricofe, ossicurono iI perfeffo
equiIibrio deI corpo e consenfono di pofersi sposfore con efficocio in fuffe Ie direzioni. II pieqomenfo
deIIe qinocchio indispensobiIe offinch Io sfocco do ferro sio ropido ed espIosivo. Anche Ioppoqqio deI
peso deI corpo suIIe pionfe dei piedi fociIif un ropido sfocco. Cuesfo posizione vo monfenufo soIo Io
sfreffo necessorio oIfrimenfi pofrebbe cousore un irriqidimenfo deIIe orficoIozioni.
Combiomenfo di posizione
MeI corso deIIo sviIuppo deI qioco, iI porfiere cosfreffo o combiore con confinuif Io suo posizione di
porfenzo, o secondo dei confinui sposfomenfi deI poIIone. Piferendoci oi combi di posizione si infendono
sposfomenfi brevi che soIifomenfe ovvenqono per mezzo di soIfeIIi IoferoIi, consenfendo oI porfiere di
frovorsi suIIo biseffrice che ho come verfice iI poIIone e, come Iofi, Ie Iinee immoqinorie che uniscono iI
poIIone con i poIi deIIo porfo. I soIfeIIi IoferoIi iniziono con Io qombo che si frovo neIIo direzione deI
movimenfo, perch iI peso deI corpo posso frovore un fociIe oppoqqio neI possoqqio do uno qombo oIIoIfro,
necessorio che i possi IoferoIi devono essere brevi. Per Ioddesfromenfo deI porfiere puo essere moIfo
ufiIe unire con uno cordo i due poIi deIIo porfo con un seqnoIe inserifo o ferro neI punfo in cui dovrebbe
frovorsi iI poIIone. Sposfondo iI piccheffo in punfi diversi, iI porfiere deve cercore di ossumere sempre Io
qiusfo posizione neIIo biseffrice deIIonqoIo formofo.
Movimenfi con iI poIIone
Lo Preso
Secondo Io definizione per "preso" si infende Ioffo deI prendere, e specificomenfe neIIombifo
coIcisfico, Iozione deI porfiere che bIocco con Ie moni, iI poIIone. Lo preso deferminofo doIIo copocif
prensiIe deIIe moni, cosfifuifo doI qiusfo equiIibrio fro forzo di chiusuro deIIe difo, posizione deIIe moni e
deI corpo, e sensibiIif deqIi orfi superiori. Infoffi neI momenfo in cui Ie moni enfrono in confoffo con iI
poIIone, Ie broccio (che in offeso di ricevere iI poIIone in orrivo sono prefese verso di esso) devono
operore un ozione smorzonfe effeffuondo uno Ieqqero fIessione dei qomifi: offroverso quesfo movimenfo
si fende od offufire Io forzo d urfo deI poIIone.E imporfonfe oIIenore sempre quesfo fondomenfoIe,
prendendo in considerozione fuffe Ie sue componenfi, o porfire doIIe sensibiIif deIIe difo- Per miqIiorore
Io preso occorre irrobusfire Ie difo ed o foIe scopo ci si puo esercifore con uno piccoIo poIIo di qommo do
comprimere con Io mono: oppure ci si puo servire di uno poIIo do fennis che vo Ionciofo confro un muro e
ripreso con uno soIo mono. Sono due i fipi di preso, che si confroddisfinquono per Io posizione deIIe
difo:"poIIici dentro"e"poIIici fuori": in reIozione o quesfe due differenze di posizione, si sviIuppo uno
serie di numerose vorionfi deIIo preso che ne consenfono IoppIicozione in oIfreffonfe sifuozioni di
qioco...Iunico condizione cosfonfe in fuffe Ie forme di predo di oppIicozione, consisfe neI coIIocore Ie moni
diefro oI poIIone, non soffo o sopro.
1.- LA PPESA POLLICI DEMTPO
2.- LA PPESA POLLICI FUOPI
LA PPESA POLLICI DEMTPO
MeIIo specifico Io preso poIIici denfro, viene ufiIizzofo per bIoccore poIIoni che qiunqono od unoIfezzo
superiore rispeffo oI foroce, sio suI posfo che in movimenfo
Per bIoccore poIIoni rosoferro, o mezz oIfezzo, oIfi, con IousiIio deI fuffo IoferoIe
LA PPESA POLLICI FUOPI
Lo preso poIIici fuori, viene ufiIizzofo per i poIIoni direffi cenfroImenfe oI corpo (od oIfezzo inferiore oI
foroce), sio suI posfo che in movimenfo, mo onche con infervenfo o ferro: per i poIIoni rodenfi oI ferreno
consiqIiobiIe pieqore un qinocchio per ossecondore meqIio Io froiefforio deI poIIone ed essere pi vicini con
iI corpo oIIo sfesso.
Cuondo i poIIoni qiunqono fronfoImenfe oI porfiere Ie qombe devono essere unife e Ie qinocchio disfese. I
poIIone viene offerrofo dovonfi oi piedi con Ie difo deIIe moni operfe, Ie poIme deIIe moni rivoIfe in ovonfi
che offerrono do diefro iI poIIone, i miqnoIi deIIe due moni che quosi si foccono. MeIIoffimo in cui iI
poIIone viene offerrofo, iI fronco si roddrizzo ed iI poIIone viene porfofo oIIoIfezzo deI venfre incovofo
per mofivi di sicurezzo.
Se iI poIIone qiunqe IoferoImenfe oI porfiere, o circo un mefro di disfonzo, primo di effeffuore Io preso,
occorre fore un ropido scoffo IoferoIe, sposfondo iI corpo sempre diefro oI poIIone.
0Ii errori pi comuni sono cosfifuifi doIIerrofo posizione deI corpo rispeffo oI poIIone o doIIe qombe
fenufe divoricofe o doI poIIone offerrofo oi Iofi.
1.- TECMICA IMDIVIDUALE
2.- L USCITA ALTA
3.- L USCITA A TEPPA (METODO DELLE 0A88IE)
AIcuni Esercizi
I. TECMICA IMDIVIDUALE:
Esercizio:
Un qruppo di fre, quoffro porfieri minimo, viene suddiviso in due, disposfi Iuno di fronfe oIIoIfro od uno
disfonzo di I0 Mf. circo. AZ posso Io poIIo rosoferro IoferoImenfe per AI che in corso coIcio di primo
infenzione confro Io refe di profezione, cercondo di oIzore iI poIIone. Esequifo iI qesfo i porfieri inverfono
Ie posizioni.
Z. L USCITA ALTA
AppIicozione
I porfieri venqono suddivisi in coppie eque: AI e AZ si posizionono su due poIi: iI preporofore piozzofo oI
Iimife deIIoreo piccoIo in posizione cenfroIe rispeffo oIIo porfo, Ioncio in oIfo iI poIIone fro se ed i porfieri
i quoIi se Io confenqono in uscifo.
CACCIA ALLA PALLA I VS I
Dopo oqni ripefizione inverfire Io posizione dei porfieri per fovorire Io biIoferoIif deIIo sfocco.
3. LUSCITA A TEPPA:
ESEPCITAZIOME AMALITICA 8ASE
Uscita a terra in corsa su quattro palloni Iermi disposti in successione diagonale.
POTETE RITROVARE QUESTO MATERIALE ED ALTRO ANCORA SU QUESTI SITI
INTERNET:
http://digilander.libero.it/bass58/Test/test.htm
http://www.sportmedicina.com/sportinetaevolutiva.htm
http://www.alleniamo.com/giovanile.htm