Sei sulla pagina 1di 1

CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro

http://www.cgil.it/printarticolo.aspx?ID=16952

CGIL - Confederazione Generale Italiana del Lavoro

Manovra: CGIL scrive a Tremonti, non parteciperemo pi a tavoli tecnici


21/07/2011
Condividi su:

Egregio Presidente, dopo l'ultima riunione del Gruppo di lavoro, nella quale abbiamo esposto le ragioni che avevano portato la CGIL a considerare concluso il confronto tecnico, con la presente desideriamo comunicarle che non parteciperemo a nessuna delle prossime riunioni. Comincia cos la lettera spedita oggi dal Dipartimento politiche economiche della CGIL a firma del segretario confederale Danilo Barbi ai professori Mauro Mar e Vieri Ceriani, presidenti dei due gruppi di lavoro ministeriali e per conoscenza all'onorevole Giulio Tremonti, Ministro dell'Economia e delle Finanze. Nella lettera la CGIL spiega al ministro che la confederazione sindacale ha sempre cercato di dare il suo contributo e ha assicurato la sua presenza a tutte le riunioni (del gruppo di lavoro, ndr) avendo l'obbiettivo di costruire, secondo il mandato ricevuto dal Ministro dell'Economia, una fotografia della situazione riguardo le materie di competenza del Gruppo. Ma diversi provvedimenti assunti dal Governo, la recente Legge di Bilancio e la bozza di Delega in materia di Fisco ed assistenza, e la campagna politica che le ha accompagnate hanno evidenziato un uso improprio, se non strumentale, delle discussioni del Gruppo, fino ad includere in un documento ufficiale del Governo, poi diventato Legge dello Stato, una Tabella in discussione nel confronto tecnico. Cosa assai criticabile, tanto pi di fronte ad un lavoro che comunemente era considerato non ancora concluso. La CGIL sostiene anche che lo stesso Gruppo di lavoro ministeriale stato utilizzato, al di la di qualsiasi volont dei partecipanti, come una copertura a provvedimenti che non si mai voluto formalmente discutere con le Parti sociali e che, peraltro, la CGIL considera assai pericolosi ed inaccettabili. La CGIL non pu accettare che un tavolo tecnico, per quanto composto anche dalle Parti sociali, possa venire inteso come surroga di un confronto politico, che rimane necessario e che non mai stato attivato, tanto pi di fronte ad una pesante manovra che coinvolge milioni di cittadini e che la CGIL giudica non accettabile.

CGIL Nazionale - Corso d'Italia 25 - 00198 Roma - www.cgil.it

1 di 1

24/07/11 16.05