Sei sulla pagina 1di 160

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

Le Parole di ZENITH Iniziazione d'Alchimia Spirituale al Mondo dell'Anima


tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
1

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

Queste sono le parole di ZENITH. Io, ANDREA, le ho scritte senza togliere n aggiungere nulla: e le continuer a scrivere, finch Egli me lo dir. Ma il Maestro insegna gratuitamente, a chiunque voglia apprendere, nella sua Scuola.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 Messaggio di Benvenuto del Maestro

Caro ricercatore, Esiste una Via. Esiste un Percorso. Si pu trovare. Vi si pu accedere. Non una dorata via di blandizie. Non serve a trovare nuove amicizie. Non lisola dellora dellillusione dopo otto ore di lavoro. La Via esiste. ma non la puoi percorrere per puro piacere. La puoi percorrere per piacere, il piacere di dar sfogo al tuo fuoco: questo lunico piacere, purch tu senta il Fuoco dentro di te. In Realt, questo veramente lunico vero piacere, essendo lunico piacere che non si estingue nel suo soddisfacimento. A tratti esaltante in certi momenti arida, secca, dura. Non c la carezza che il discepolo anela dal suo Maestro, non c Maestro, non fuori di te. Niente da adorare, niente a cui aggrapparsi, nessun amico a consolarti, non fuori di te. Impari cos dove stare, dove Essere. Non essere fuori di te Restare in te, per te e per nessun altro, che come dire per tutti, con te e con nessun altro, che come dire con tutti. Perch nessuno un altro, in quanto ci che di un altro tu percepisci in te, sia che tu ne sia cosciente o meno. La Via esiste, ed sempre esistita, ed dentro di te. Come ogni cosa che tu cerchi, non la trovi, se sei fuori di te. E c finalmente un Maestro, un Vero Maestro, nascosto per te, se sei fuori di te. Il Maestro si presenta quando il Discepolo pronto. Il Discepolo pronto quando non fuori di S tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
5

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Non il Discepolo che trova il Maestro, ma il Maestro che trova il Discepolo; il Maestro ha sempre trovato il Discepolo, da sempre: in lui. Il Discepolo, semplicemente, se ne rende conto. Ne diviene consapevole: che in S. Che S. Allora, inadeguatamente, si dice che ha trovato il Maestro. Quindi, si dirige a divenirlo. Lo diviene, che significa solamente che si rende conto, realizza che lo , lo sempre stato. Si ritrova, senza mai essersi perso; si riconosce. Diviene consapevole, realizza chi Egli , che Egli ; dice Io Sono. Ci che, non significando nulla, suono senza sostanza, vien chiamato dagli inconsapevoli, la Consapevolezza. Puoi vivere nel mondo dei sogni, o nel mondo fisico, come anche nella superba mente intelligente se tu credi che ci faccia qualche differenza. Ovunque tu viva, l hai semplicemente spostato la coscienza di te. La Realt che sei in tutti questi luoghi, e in nessuno di questi. Io Sono. Non ho bisogno di un posto per essere, n di un tempo: questi sono come dei bicchieri, ma Io Sono lAcqua. Nei tempi ormai passati, il Percorso era nascosto e difficile da trovare: la Via era segreta. Nel tempo presente (anno 2001 d.C.) il Percorso esposto alla vista di tutti, ma resta nascosto da unimmensa intricata matassa di falsi percorsi. Non falsi perch cattivi insegnamenti, ma perch incompleti ed imprigionanti: pi li segui, pi ti confondi. Pi ne conosci, meno ti senti sicuro da ci li puoi riconoscere. Se li potessi seguire tutti, troveresti la Via, come un cane sciolto, che avendo fiutato un gregge, simbatte in un pastore. Ma il momento in cui trovi il tuo Maestro, Te Stesso, trovi la Via come un cane da pastore trova il sentiero per il gregge del Pastore suo padrone.
6

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Padrone di te stesso non puoi non Essere, come, senza esser padrone di te stesso, non puoi Essere, ma solo divenire, fintanto che, a furia di divenire, diverrai Te Stesso: sarai, Tu Sei, gi da ora, perch Io-Sono. Questo Percorso non lunico vero: questa Via non lunica Via. Per, ognuno di questi, nascosto in mezzo a tanti altri, tutti falsi: ce ne sono circa mille per ogni Percorso Reale. Tutte le Vie Autentiche portano a destinazione, non nella speranza solamente, ma nella Realt. La prima meravigliosa tappa della Via il primo contatto col tuo Vero Maestro, il S. Attraverso queste righe, e anche con altri mezzi, impiegati al momento opportuno, gi diversi ricercatori lo hanno trovato. Uno su dieci circa, di tutti quelli che hanno iniziato, contando anche quelli che hanno interrotto lo studio. Ci avvenuto senza causare dipendenza in nessuno di loro. Questa la confortante conferma che puoi seguire il percorso con passo sicuro, con ferma fiducia. Questa anche la confortante ricompensa di chi esegue il lavoro, che, lungi dallessere fine a s stesso, solo la causa di un Inizio, perch il Percorso, sappilo, senza fine bench abbia un fine. Anche se raggiungi una meta, consegui uno scopo, non vi fine agli scopi relativi, mentre il fine ultimo in fondo a tutti questi. Il Percorso, se avesse un termine, sarebbe un falso imbroglio: esso infinito, come la Realt. Di cui fa parte. Divenire un Iniziato, iniziare, sta a te: iniziare praticare, continuare, conseguire la prima meta. Quando avviene il contatto con il Maestro, il S, si dice che il ricercatore un Discepolo, o Iniziato. Divenire un Adepto, significa lavorare, adoperarsi, per la Via. Un Adepto un Iniziato che basta a s stesso a tal punto tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
7

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


da poter insegnare ad altri senza farli cadere in errore: questo non avviene, finch non dispone di farina del suo sacco, oltre a ci che ha appreso. Che questo divenga un Maestro Vero Maestro dAlchimiadipende dalla sua capacit di tirarsi in disparte, entrare nellombra senza gloria personale: dallessere un adepto che non cade nel grande tranello nero di creare, tra gli iniziati, dipendenza verso di s fondando una setta. Se cade in questo errore, perde lapprovazione, il sostegno e la guida della Grande Loggia Bianca, interrompe la propria evoluzione verticale, ed ostruisce quella di coloro che, ormai, sono suoi discepoli. Inizia la sua enorme espansione orizzontale, asservito al potere in senso falso e stretto, diffonde malessere e illusione di benessere: si stabilisce immediatamente ed automaticamente la sua dipendenza dalla Grande Loggia Nera, quella della mano sinistra; entra, senza nemmeno saperlo, nel movimento controiniziatico. Naturalmente, avviene una selezione tra i suoi discepoli, affinch coloro che non devono seguire quel cammino abbandonino un tal Maestro Nero. Puoi distinguere un tal Maestro, dal Vero Maestro, in base alla sensazione che ti d. Il Vero Maestro ti trasmette una sensazione di semplicit, chiarezza anche quando non lo comprendi. Il cammino ti appare come una cosa normale, immersa nella normalit, quasi banale: tanto da frustrare leccessivo desiderio di straordinario e di autoillusione. Il Maestro Nero, invece, ti fa grandi discorsi esaltanti, cerca di far colpo su di te, e spesso riesce; tutti gli effetti speciali di cui dispone li usa per impressionarti. Ti vende esperienze da brivido in cambio della tua fedelt. Ti dice che tu sei migliore degli altri, e lo dice anche agli altri di cui tu dovresti essere migliore: a chi lo segue attribuisce copiosamente etichette di superiore. Ti diverte, ti blandisce, ti soggioga, ti spaventa, ti affascina, ti diverte, e, spesso, ti dice che ti ama pi di chiunque altro. Ti fa sentire pi importante, con continue parole di rassicurazione, e lo fa con tutti quelli che lo seguono.
8

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Allo stesso tempo si scaglia contro quelli che lo lasciano, dicendo e facendo tutto quello che pu per sminuirli e danneggiarli, salvo che si riuniscano a lui. Se un tale Maestro ti respinge, siine felice: anche senza saperlo, appartieni gi alla Grande Loggia Bianca, quindi egli ti teme, perch il suo il cammino della paura, inclusa la paura di non raggiungere la meta.

La Via esiste. E normale e semplice (non facile), ed aperta a chi sinceramente vuol percorrerla. Se non vuoi percorrerla, solo per questo essa sembra chiusa davanti a te. Essa Porta a S, in Ogni Senso. Se senti che tappartiene, entra ed incamminati, poich nessuno pu fare il Percorso per te, se non Tu Stesso.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

10

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 Iniziazione d'Alchimia Spirituale al Mondo dell'Anima
PREMESSA Ci che trovi qui scritto non arricchito di belle descrizioni e nobili ragionamenti. Io non sono un menestrello che deve incantarti per ore, suonando sempre la stessa melodia con diversi arrangiamenti. Quel compito, di estendere i concetti, e farne derivare applicazioni, non il mio. Io ti trasmetto la Melodia pura e semplice, ti do gli strumenti, ti insegno il metodo. Ma normalmente non suono per te. Tu non sei lascoltatore, ma il musicista, e il compositore. Io sono solo lispirazione. Quindi non pensare che leggere queste parole tutte dun fiato ti serva a molto. Esse sono stringate, e sei tu che le devi estendere con la riflessione, la meditazione, la concentrazione e lapplicazione pratica. Quindi ti suggerisco di tornare a leggere pi e pi volte anche dopo anni perch non finiranno mai di divenire pi ricche di significato. Quando diverranno le tue parole, tu mi correggerai i compiti: quando saranno tue le parole del Maestro, correggerai le correzioni. Allora se vuoi fare prima ascolta il consiglio, e va piano. Non ti dico di restare unora su una pagina, ma potresti farlo; anche su una sola frase. Scopri le frasi chiave, e segui lispirazione che nasce dal tuo interno. Se anche sembra un sogno intangibile, con la pratica lo afferrerai. Lascia che il gioco della fantasia si liberi dagli schemi, e trova il sapere. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
11

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


RIFLESSIONE in seguito alla premessa Ti sei mai chiesto perch i numeri sono illimitati nella loro quantit? Immancabilmente riflettono le qualit della loro essenza Cosmica. Cos, ogni volta che pensi di star per raggiungere la perfezione, ti rendi conto che stai solo accedendo ad un nuovo piano despansione. Essi sono illimitati come i numeri, ma quando vengono raggiunti tutti, il procedimento si ripete. Tuttavia non identico. Come il respiro succede al respiro, cos il completamento delle cognizioni cosmiche succede a se stesso. E ogni volta diviene pi completo, come il respiro di un organismo in crescita. La crescita caratteristica di questo Universo, e al momento non c altra modalit cosmica in senso universale, anche se il declino fa sempre parte delle sue componenti. Discepolo: Non c nessun discepolo, se non me stesso Maestro: Non c Maestro, se non me stesso Io ti parlo come un Maestro. Ma se tu che leggi, vuoi considerarmi un Maestro, devi cercarmi dentro di te, perch finch leggi queste parole come fonte principale del tuo conoscere, non mi hai ancora trovato. Quando Mi trovi, vedrai che ti sono molto pi vicino di come posso sembrarti da queste parole: perch, finch ti limiti a leggere, non senti la mia voce e ti limiti a leggere sulle mie labbra dal riflesso di uno specchio. Ecco chi sono Io per te che leggi. Io sono parole che tu leggi. Io sono solo un pallido riflesso di un vero Maestro, perch Questi lo puoi trovare solo dentro di te. Queste parole sono come uneco lontana e distorta del vero suono dellInsegnamento che tu leggendo cerchi di comprendere.
12

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Invece a Me non interessa che tu comprenda, perch tu al tuo interno gi contieni (comprendi) ci che equivale a Me e mi supera. A me interessa che tu esponendoti al suono di queste parole come uneco, inizi a vibrare in risonanza come un diapason. Io ti dico parole che parlano del tuo Maestro al tuo Maestro, finch tu senti il dialogo e inizi davvero a comprendere. Quando le senti dentro di te allora inizi a comprendere. Queste non sono parole per la tua mente - sono suoni per il tuo risveglio interiore. Ti ho detto chi sono. Non ne sai pi di prima . Io sono Immortale, ma anche dicendoti questo non ne sai di pi. Eppure, ti ho appena svelato il mio primo nome. E mi dirigo verso ci che ancora pi realmente Io Sono, il punto di massima elevazione, la Linea che sfreccia in modo assolutamente verticale. Ora ti ho svelato il mio secondo nome, ma ancora non ne sai di pi di prima. Se vuoi sapere chi Io Sono la tua domanda sia: Chi Io Sono e allora cominci a cercare nel giusto modo. Apriti ed esponiti alla mia vibrazione. E se vuoi far meglio, allora cerca la via in modo concreto, in pratica. Ma finch vuoi sentire il mio suono riflesso, leggi pure: cos ti prepari ad accumulare un livello di esposizione sufficiente ad agire. Tu cerchi me come tuo maestro, e cos ti faresti inconsapevolmente mio discepolo. Ma quando tu vorrai farti discepolo lo sarai di te stesso, ed avrai trovato il tuo vero Maestro che, se anche ti dovesse sembrare, fidati, non sono io. Io sono soltanto parole. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
13

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Parole che tu stai leggendo. Definizione del concetto di fluidit. Fluido. Devi essere fluido. Fluido, Fluido, Fluido! Io sono Fluido. Tu sei fluido nella misura in cui ti riversi in Me. Io sono la tua fluidit. Prendi lesempio dallacqua: essa scorre, non pone alcuna resistenza, e per questo trova la linea di massima pendenza anche quando questa lievissima, pur non disponendo di alcuno strumento di misurazione. Cos anchio scorro nel modo pi diretto e semplice. Di fronte agli ostacoli, trovo per mia natura il modo di affrontarli nel modo migliore. Li aggiro, li impregno. Li corrodo, li penetro, oppure li riempio, cos che il mio ostacolo diviene il mio contenitore, ed il mio servitore ed utensile. Se mi contiene, fa di me una potenza cinetica potenziale molto maggiore. Tutto ci che mi ostacola e mi trattiene viene superato, prima o poi. E se mi trattiene a lungo, aumenta considerevolmente la mia potenza. Il mio potere sta nel mio non potere. La mia forza sta nella debolezza, nella leggerezza, nella versatilit e nellumilt. Raggiungo sempre il mio obiettivo, perch io non ho scopo (se non quello assegnatomi dalla Natura dalla legge Cosmica). Non compio errori, perch seguo il flusso naturale della mia stessa natura. Io sono io e in ci non vi errore. Ora, se volessi spiegarti nei dettagli questi concetti, formularti degli esempi perch tu li possa applicare praticamente nelle tue giornate, allora avresti davanti non un Essere fluido, ma un rigido istruttore. Questo, se lo vuoi, lo puoi trovare in altri ma non in Me. Puoi trovarlo in te stesso, anche, finch non sei Me.
14

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Il tuo sforzo di capirmi vano. Lascia ogni tentativo di comprendermi intellettualmente. Come puoi comprendermi (contenermi), visto che, piuttosto, sono Io che contengo te? Lunico modo possibile diventar Me. In tal caso, diventeremo uno, e tu comprenderai te stesso. Ma se guardi a quel fine non lo raggiungerai, perch ora lungi dallEsser Me, tu devi prima trovarmi. E tanto pi affannosamente mi cerchi, tanto pi io sono invisibile ai tuoi occhi, perch sono come quel mazzo di chiavi che cerchi in giro, quando invece nella tua mano. Se non ti fermi, se non guardi dentro, dentro di te, tutto inutile. Silenzio Fai silenzio. Silenzia la tua mente. Ascolta il rumore del silenzio, non con le orecchie. Il silenzio che puoi trovare anche in mezzo al rumore del mondo. Ora, perch tu possa reagire e seguire i miei suggerimenti che ti mando dallinterno, bisogna che tu sia molto, molto fluido. Visto che la tua capacit di percepirmi ridotta, almeno che sia ridotta al minimo anche la resistenza alle mie suggestioni, cos puoi cominciare a muoverti con la mia guida anche se ancora non mi senti molto bene. Lasciati andare, dunque, dicevo. Quando io ti sospingo in una direzione, tu lo percepisci pi come unimpressione: se in quellattimo rimani fluido, segui limpressione, e vai nella giusta direzione. Se ti irrigidisci e pensi: Era soltanto unimpressione annulli tutto il mio lavoro che io ho fatto su di te, che hai una soglia di percezione troppo grezza. Devi capire prima una cosa: dire era solo unimpressione impreciso: devi distinguere. Una tua impressione, o una Mia impressione? La differenza notevole. La prima una tua fantasia (e accontentiamoci per ora di chiamarla cos); la seconda la stampa del mio messaggio tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
15

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


che va ad imprimersi (impressiona) i tuoi sensi fisici e sottili la tua mente e tutto ci che sei. In questo senso, unimpressione tuttaltro che trascurabile, se vuoi trovarmi. Da l comincia il cammino per sentire dentro di te il mio insegnamento.

Aggiungi questo. Se devi essere docile e scorrere dove io ti mando, sar bene avere una certa fiducia, perch lunico modo perch tu possa restare fluido. Non c modo di preoccuparsi senza irrigidirsi. E se perdi la fluidit, tutto diventa difficile, faticoso, doloroso. Come se un blocco di ghiaccio volesse a tutti i costi scorrere nel fiume della vita; sarebbe un continuo intoppo. Allora ti do un assunto: esso vero finch sei fluido.(Se condensi e ti irrigidisci, non sembra pi esser vero, perch il suo esser vero, invece che palese, diviene occulto e misterioso). LAssunto questo - tutto bene . Ne deriva quanto segue: Tutto ci che mi capita sempre la miglior cosa.(Anche se non me ne rendessi conto). Se resti fluido, cio hai fiducia nellAssunto il che significa che hai fiducia nella perfezione della vita vedi che evidentemente vero: se dovessi condensare, allora non ti sembrerebbe pi vero: in tal caso aggrappati alla postilla anche se non me ne rendessi conto, perch quello esattamente leffetto della condensazione: non rendersi conto. Non essere consapevoli. Aggrappandoti ad essa come ad un faro, ritroverai la fluidit, tutto si far sereno, e torner ad esserti evidente la verit dellassunto. Forse in certi punti ti sembrer ripetitivo. Sappi che questo un segnale. O veramente una ripetizione o non lo .
16

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Se una ripetizione veramente: significa che molto pi importante di quanto credi e devi soffermarti. Se non lo : allora c qualcosa che non hai afferrato una sfumatura importante e devi soffermarti. Chiedi: ma perch si ripete? Rispondi: c un insegnamento nascosto. Pu essere una specificazione di qualit oppure di quantit. Soffermati, scoprilo. Se scopri qual la sfumatura che ti sfuggiva, era una differenza di qualit. Se non c davvero nessuna differenza allora una differenza di quantit: pi importante. Pi di quello che credi. Ti consiglio di evitare di sforzarti di capire tutto subito: perch: 1 impossibile 2 ti impedisce di capire veramente Apriti piuttosto alla mia vibrazione, entra in risonanza con il mio suono: lasciami entrare; fammi penetrare. Sentirai una sensazione soave, dolce e consolante: una commozione struggente, a volte. E, senza capire, capirai. E rileggendo, tutto diviene pi chiaro, pi perfetto, pi semplice. E grazie a ci si aprir alla comprensione del tuo cuore il disegno che cerco di mostrarti, nella sua interezza e la sua perfetta complessit comincer ad albeggiare nel tuo cuore. Ora osservi un particolare, cercando di comprenderlo: poi, quando inizi ad intuire di cosa si tratta, allora ti allarghi e il tuo campo visuale abbraccia lintero quadro, estasiandoti con la sua bellezza, soverchiante per la tua capacit di percepirla, troppo limitata. Ci diviene stimolo e il tuo rapido sviluppo delle facolt di percezione ha inizio. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
17

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ma tutto questo inutile, a meno che tu sia , ti mantenga fluido, fluido, .Fluido! Come fluidificarti, se sei troppo solido, troppo rigido? Intanto sappi che chi rigido anche freddo. Da questo parte tutto quello che posso dirti sulla fluidificazione. E te lo dir Ma ricordati: il concetto di fluidit il centro dellinsegnamento, e la sua applicazione lunica corretta via. Nessuna forma rigida pu centrare un bersaglio in continua mutazione, a meno che sia disposto, dopo averlo centrato, a frantumarsi. Il che corrisponde ad un inizio primordiale di fluidificazione, ma con perdita di gran parte del risultato raggiunto. Ora quindi partiamo dal presupposto che tu sia rigido, e bisognoso di maggiore fluidit, per poter aderire allAssunto, che la base del concetto di Fluidit. Questo significa che hai bisogno innanzitutto di calore, per poter dare avvio al procedimento di fluidificazione. Questo viene sempre dal fuoco. In origine questo il tuo desiderio di riuscirvi, poi diviene la tua attenzione, che in seguito si focalizza sempre di pi. Alla fine diviene volont spirituale, cio la tua vera volont. In effetti si pu dire che fino ad allora non vi stata alcuna volont o che in quel momento ha luogo la nascita della volont. Tutto questo in sintesi.

Pi estesamente e con ordine, partendo dal punto in cui ti trovi, allinizio il tuo fuoco il desiderio di trovarmi. Nessunaltra qualit pu indurti al processo successivo. Solo lintenso desiderio di conoscermi, e di trovare il vero te stesso. Questo produce il passo successivo, che la tua attenzione.
18

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ti poni in ascolto, interiormente, e mantieni un atteggiamento di osservazione, scrutando nelle tue impressioni al fine di trovare le Mie, che io ti mando. La tua attenzione in seguito, si focalizza, diviene fissa, e sempre pi costante. Ogni giorno losservazione diviene pi attenta alla ricerca di Me in te stesso. A questo punto inizi ad avere delle percezioni interne, su cui focalizzare ulteriormente la tua attenzione, che diviene potente, per effetto della concentrazione in un unico punto (Si producono anche degli effetti nel mondo circostante, il che fa aumentare prodigiosamente la tua fiducia nella vita e si inizia a presentare lo stato di fluidit che lunico vero potere sempre in te, in quanto non un potere, ma una legge naturale). Infine, a mano a mano che scopri che tutto ci che desideri ti succede, scopri che la tua volont corrisponde alla realt della tua vita. Che il tuo destino e il tuo desiderio coincidono. La fiducia nella vita diviene incrollabile. Lo stato fluido tende a divenire sempre pi permanente. Lo sforzo comincia a uscire dai tuoi concetti, per essere sostituito da un naturale abbandono unito ad uno stato di piacevole concentrazione. Tocchi il tuo potere personale. E tutte le volte che esci dallo stato di fluidit, lo perdi. Cos impari a restare fluido, a non preoccuparti. La vita inizia a piacerti in blocco. Si innesca il circolo virtuoso che da fiducia produce fortuna, che aumenta la fiduciaecc.. Trovi lo stato naturale dellUomo. Salute perfetta. La vera salute include la fortuna, la gioia e lingenuit. Sulla fluidit c altro da dire, in quanto gli aspetti alchemici e di trasmutazione fluidica accompagnano quanto ti ho detto, in parte. E, soprattutto in seguito, comincia la vera fuidificazione di cui quello che ti ho detto solo laspetto pi fisico, legato alla vita terrestre e materiale. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
19

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Non disprezzarlo perch gli stadi successivi ne verrebbero ostacolati; non ne sono disgiunti, e tutti i livelli devono progredire con equilibrio, di pari passo. E ovvio che se divieni attento divieni sensibile. Questo ti porta anche ad avere pi marcate percezioni, che sono preludio e fondamento di nuove capacit in sviluppo, e lintroduzione, per non dire iniziazione, al mondo dellAnima

20

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(II) Ora ti do il punto. Esso lassunto. Se tutto bene, ne deriva che anche ci che comunemente chiamato male in realt invece bene. Come possibile questo? Senza risolvere questo passo, non farai un passo di pi. E quindi ecco che ti rimando a quel punto in cui dico: senza timore, tutta la condensazione si risolve in fluidit. E la vita acquista un nuovo sapore. Non ti avevo detto di rileggere e meditare? perch in realt tutto -quasi- ci che ora aggiungo, anche se ti necessario, lo potevi ben riuscire a comprendere meditando e riflettendo su ci che ti avevo detto. Come dire: il male non solo bene a livello dellassunto, ma tu puoi pi importante di capirlo- farne lesperienza se quando trovi ci che detto male mantieni il tuo atteggiamento fluido. Devo dirti di pi? Non che aggiungere parole aggiunga valore, ma se proprio vuoi saperlo da me, anzich riflettere tu stesso, posso al massimo darti un indizio: il dolore che una forma del male cosiddetto, una sensazione che ha una sua funzione... cominci a capire, ora? Cos che quando ti trovi di fronte al dolore sia il tuo che quello altrui- in realt pu considerarlo uno dei pi grandi maestri. Ecco come il male, se un maestro, diviene bene. So che per te difficile accettarlo, ed per questo che non sei ancora abbastanza fluido. Pensi che lacqua, se navesse la possibilit, proverebbe dolore nel separarsi, nellevaporare o in qualunque altra delle sue funzioni? E ora osserva lo stato condensato: potresti con tranquillit pensare che per un blocco di ghiaccio spezzarsi sarebbe la stessa cosa? Torna bambino, e immagina: personifica i due protagonisti, ed avrai la tua risposta, su cui riflettere. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
21

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ora non confondere la parola. Male significa anche dolore, ma non in tutte le lingue. I due significati sono distinti; che il dolore faccia male non significa che sia male. E se ci pensi, questa sua caratteristica ha poi la funzione di spingerti verso il bene. So che non sei convinto. La tua mente si affanna a trovare eccezioni, a escogitare stratagemmi per evitare di cogliere in pieno lassunto. Non ti domandi perch? Tu sei in stato di condensazione, almeno in parte e questo fa si che il processo di fluidificazione ti spaventi. Temi di perdere la tua identit, i tuoi punti di riferimento, la tua stabilit, la tua forma. Ed cos. E questo che ti succeder, se continui. Ma prima che ti succeda ti spaventa un po. Quando gi accaduto, invece, non ti spaventa per niente. Temi di cadere nel fatalismo? Solo perch stai usando a piena forza la tua mente, che continua a congetturare catastrofi disastrose. Non temere. Altrimenti, come potresti esser fluido? Il modo per riuscirci te lho indicato. Se la tua mente sul punto di esplodere perch non capisci, allora sei a buon punto. Il punto in cui la mente si arrende, perch il compito di comprendere ci che la supera impari, e cos si spegne. In quel momento tu-Me ti accendi, e il sapere inizia a fluire in te. La mente crede, spegnendosi, di mandarti in crisi, perch pensa di lasciarti senza risorse. Essa non concepisce risorse che la superano, non riesce a credere neppure se te lo dico che lasciandoti solo tu avrai la possibilit di progredire. Essa crede di bloccarti col suo assentarsi. E ci bene poich invece se tu non ti spaventi del vuoto che ti invade, dellimprecisazione e dellindefinito, e ti abbandoni a questo stato, io riesco a farmi sentire.
22

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Allinizio, una sensazione strana, come che qualcosa di nuovo, ma di conosciuto, si stia svegliando in te. A seconda della tua struttura caratteriale, ti apparir attraverso intuizioni illuminanti, che tu potrai tentare di tradurre in pensieri. Il momento in cui afferri lintuizione e la traduci latto creativo ispirato. Oppure potr apparirti come un pensiero dentro di te, ma pi pulito, pi leggero: questa la forma che pi mi si conf. Ma anche se ti apparissi nella mia manifestazione pi primitiva, accettami cos, perch da l posso progredire: in quel caso mi sentirai come unemozione profonda e antica, che risuona di una nobilt ed una dignit che non avevi mai sentito dentro di te, perch ha radici pi profonde di quelle che finora hai percepito in tutta la tua vita. Non ti illudere che, solo perch te lo dico, tutto questo ti accada rapidamente. Ma se dentro senti che queste parole son tue e questi concetti in tuo possesso anche se non espressi, allora possibile che tu ti stia avvicinando a Me. Qualunque sia il modo che ti stimola sia il benvenuto. E, allinizio, non ti stare a preoccupare perch se dovessimo affrontare i dettagli del poi, allora potresti anche bloccarti su di essi. Ma non ti illudere che io ti stia prospettando una via vellutata: ti ho parlato di un perfetto benessere, vero: ma credi tu di poter riuscire ad ottenerlo subito ed in modo stabile? Invece no. La cosa soggetta a fluttuazioni. Quando ricondensi, cadi in uno stato che non certo piacevole. E anche se per tua guida, in quel momento la via ti garantisco non sembra affatto vellutata. Se tu fossi in grado di farlo subito, e senza errori, lavresti gi fatto, non staresti qui a leggere quel che ti scrivo. Se ti sembra che ci che ti chiedo sia un po spaventoso, ti invito a riflettere su quanto spaventosamente grande il beneficio che stai cercando: e se dopo questa riflessione, la paura pi grande del coraggio unito allintenzione, ti suggerisco di riposarti un poco, e di tornare da me pi avanti. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
23

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ogni passo che fai strada guadagnata, e poich tornare indietro costa altrettanta fatica che andare avanti, impari presto che di norma ci che acquisisci ben difficilmente lo perdi. Guardati per dal non confondere la paura con la stanchezza! In caso si tratti di stanchezza, allora il mio consiglio vivacemente continuare; perch nellesaurimento della tua forza, trovi la volont senza forza. Non semplice sforzo, ma abbandonarsi al compito della propria vita, della propria ricerca. Esaurisci pure la forza; poich finch sei in possesso di forza tua fatichi a trovarmi (anche se puoi riuscirci). Quando invece sei totalmente esausto, e privo di energia mentale (e forse anche fisica) allora ti molto pi facile se proprio in quel momento insisti a trovarmi. La mia forza sta nella debolezza, quando sei debole, se continui, trovi per forza me. Se quando non puoi- continui, allora per forza trovi me. Impossibile: Hai trovato la porta dingresso. Fallo e sei gi entrato ma, ti prego, senza chiederti come, perch se hai ancora la forza di fare domande, allora lenergia mentale non esaurita. In tale stato di esaurimento dellenergia mentale di cui ti parlo- per, hai un problema: il corpo vuole dormire. Se ti opponi a che possa farlo, esso ti trascina nel sonno, e perdi coscienza. Quindi, devi imparare a lasciarlo dormire il corpo, non tu- ed a mantenere desta la tua coscienza la tua coscienza, la coscienza di te, non del corpo. Ti si mai addormentata una gamba, o un braccio? E qualcosa di simile, che accade a tutto il corpo, spesso a causa dellimmobilit rilassata. E sei a buon punto. Anzi, ottimo. Ma se vuoi di pi, allora sappi che del corpo fa parte il cervello: fai dormire anche il cervello, e allora sarai sveglio. Purch tu ti mantenga desto. In questo campo, tentare val pi di capire.
24

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Con un solo tentativo fatto ad oltranza, chi ha osato arrivato. Se ci provi, ne caverai comunque di pi che continuandoci solo a pensare. Ma se ti domandi poi- dove ti porter questo, allora tranquillizzati. Non ti era chiaro dove pensavi di dirigerti? Se ora ti sembra meno chiaro, perch prima del passo concreto ti ripassi tutti i tuoi dubbi. Rifai il percorso mentale che ti ha portato fin qui, e vedrai che la direzione si riconfermer buona. Non era il mondo dellAnima, la tua aspirazione? Dunque ora osa, e ci che era pensiero si muter in azione. Se il tuo destino se il tuo momento, arriverai a destinazione. E scoprirai di essere giunto dove ti trovi. Dove sei. Dove, davvero, sei. Qui. In questo momento. Come fanno da tanto tempo tutte le gocce dacqua del Mondo

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

25

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(III) In realt ti avrei gi comunicato lessenziale, per cui ogni aggiunta vedrai che poteva esser ricavata da quanto ti ho gi detto, ma, se tu dovessi far tutto questo lavoro da solo, e ne avessi la capacit pratica, non ti serviresti dei miei messaggi per stimolare la tua coscienza. In effetti tu hai la capacit, ma essa risiede in te a tua insaputa, e finch non ne prendi coscienza, non la puoi utilizzare. Se capisci questo, un buon punto di partenza, in quanto, finch nei sei inconsapevole, la tua coscienza per te nascosta: e se senti che in te qualcosa dice che vero che lo possiedi, questa cosa sono io ci che in te a me corrisponde che ti ispiro. Infatti hai questa percezione, senza averne le prove evidenti. E una percezione che io ti mando. Ora, quindi, ti voglio incoraggiare, perch a volte, per ascoltarmi, avrai limpressione di ascoltare te stesso; ti sorger il dubbio di peccar di presunzione, e, insieme, la tentazione di scacciare la tua percezione perch la scambi per unassurda e infondata tua intuizione, che per ha il sapore della certezza. Da dove verrebbe questa certezza, non basata su logica, n dimostrata? Capisci bene che non pu venire da te. Quel dubbio assillante, che continua a ripeterti che senti che cos quel dubbio nella tua coscienza- leco del mio messaggio. Bada che non ho detto: il mio messaggio, ma leco del mio messaggio.

26

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Se fosse il mio messaggio, sarebbe perfetto cos com, e tu esaminandolo, non saresti assalito da incertezze, ma rassicurato. Invece ne solo leco. Significa che la causa della tua percezione il mio messaggio, ma che, a causa delle griglie della tua mente, esso stato trasformato, ed giunto a te cos distorto da renderlo irriconoscibile. Se alcuni passi del testo ti appaiono oscuri, non ti dico come ti dissi, solo di rileggerli; ora, se vuoi capire, riflettere non basta. Devi fare lesperienza, devi praticare, se vuoi arrivare dove Io Sono. Questo significa che cominciamo a frequentarci, ma che la reciproca conoscenza, e la conoscenza dei canali attaverso cui possiamo comunicare ancora da te totalmente sconosciuta, o quasi. Devi frequentare questa situazione, di dubbio, perch divenga una situazione di conoscenza e di franchezza. Lunica via per questo la pratica. Cos, quando ti si verificher ci che ti ho descritto, non devi far altro che afferrare la tua percezione, il tuo dubbio con sapore di certezza, che in fondo non altro che la mia ispirazione (che la stessa cosa che dire: la tua, in quanto questo io sono, la tua ispirazione). Devi evitare di scacciarla: non analizzarla! Invece, rimuginaci su senza ricorrere alla logica: devi attivare il tuo procedimento interno (che conosci) normalmente utilizzato per ricordare qualcosa che ti sfuggito, ma non quello razionale. Si tratta di quello stato, come di attesa, che linformazione, che si sa per certo, posseduta e si trova negli archivi della memoria, riaffiori, in risposta alla tua richiesta, tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
27

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


formulata come desiderio di ricordare, attenzione, concentrazione. Se capisci cosa ti sto dicendo, saprai che in quello stato non stai esattamente pensando, ma, piuttosto, il contrario: istintivamente ti astieni da qualsiasi pensiero, per consentire alla mente di lavorare nella modalit intuitiva. Ci viene comunemente fatto da tutti gli esseri umani per ricordare, ed comunemente riconosciuto. Ora tu, non ti limitare pi cos! Dora in poi sappi che tale modalit la stessa per accedere allispirazione: o hai dimenticato quando, per comporre uno scritto, importante a scuola, dovevi restare in questa condizione per poi trovare lo sviluppo possibile del tuo tema? Ci noto come atto creativo: il momento in cui giungono le idee, non ancora strutturate. E una fase di pensiero astratto. Il cervello non contiene le idee, le pu solo elaborare, confrontare, analizzare: ma se esso si mette a disposizione dellispirazione, allora si dice che crea. Ma chi che crea? Il cervello? Veramente? Non sono piuttosto Io, che sono ripeto- la tua ispirazione?

Naturalmente, se hai una pratica di meditazione che sia pura, tutto ci potr esserti facilitato non poco, abbinando le due cose: ci che ti ho detto e la meditazione. Quando in seguito al tentativo di contattarmi ti senti invadere dal sonno, questo il segnale che io ti mando che stai riuscendo, ma che devi disattivare la logica pi completamente.
28

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Anche il senso di confusione e di non riuscire a ragionare hanno lo stesso significato, con qualche differenza (per ora trascurabile). In quella situazione, inventati una storiella senza un senso preciso, oppure, se ti riesce, immagina di avere una conoscenza straordinaria, e, senza analizzare assolutamente ci che dalla tua mente esce, prendine semplicemente atto, e memorizzalo. Al termine puoi analizzarlo, quando il contatto concluso. Bada solo che non si tratti di un argomento che sconvolge le tue emozioni, o sul quale hai un interesse personale. Lemozione dovuta al contatto che finalmente ti riesce la vincerai con la pratica, e verr sostituita da una sensazione di tranquilla estasi. Lemozione egoistica originata da interessi personali ed egoistici, invece, altera completamente il senso dellispirazione, e contamina gravemente la comunicazione. Se ci sono problemi di questo genere, prova ad orientare la tua attenzione ad argomenti puramente spirituali, cos risolverai il problema, almeno allinizio. Ora dovresti aver capito come fare a metterti in contatto con me. Rimane ancora da fare molto. Prima, mettere in atto quanto hai ora letto, e ci vorr un po Poi, viene un lungo e paziente lavoro di raffinamento: ti accenno anche a questo, perch le due fasi non sono prima e poi nel senso di una netta separazione, perch sono piuttosto contemporanee, ma nel senso che non puoi di certo dedicarti alla fase di raffinamento, se non hai nulla da raffinare. Quello che devi raffinare il contatto con la tua ispirazione, quindi devi avere questo contatto con me. Guarda che non cos difficile come temi, e presto ti raggiungo con qualche straordinaria idea, qualche nuova concezione, uninvenzione, un racconto apparentemente senza origine n causa Anzi, lho gi fatto un sacco di volte.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

29

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Finora, tu mi hai cercato solo per avere risposta alle situazioni della vita concreta: se ti ricordi, ti ho sempre risposto, in un modo o nellaltro. Per essere precisi, mi hai cercato anche per pormi degli interrogativi spirituali ed esistenziali, ma eri cos convinto che non ci fosse risposta, che solitamente cancellavi i miei messaggi, come fossero stati errori della mente causati dal disagio estremo che stavi vivendo. Non riuscivi a darmi credito perch pensavi di non essere allaltezza di risolvere problemi cos insondabili, dove fior di cervelli avevano miseramente fallito. Non sapevi che ero io. Che, in te, cero io! Ora, invece, lo sai. Io sono te. Perch anche tu sia me, manca che tu mi conosca, che mi frequenti, fino ad uguagliarmi. Quindi, la prossima volta che mi incontri, non scacciarmi come se fossi una stupida ed irrazionale idea della tua mente, perch la mente non concepisce idea che non provenga da me. Accogli lispirazione, per quanto stupida possa essere. Ammetto che lidea, cos com, potr anche essere veramente stupida. In quanto la mente la altera con il suo ragionamento cos rapidamente che puoi non accorgertene: a quel punto, che fare? Per prima cosa, riconosci lutilit di esserti almeno accorto che ti ho mandato unidea, e di esser riuscito a fissarla nella coscienza vigile; in questo modo ti sei messo in grado di iniziare il lavoro per imparare a produrre il contatto con me. Per seconda cosa, cerca, attraverso ora lintuizione (di cui ti ho gi parlato), ora il ragionamento induttivo, di comprendere quale poteva essere il messaggio dorigine. Se ci riesci, hai fatto un gran lavoro: prosegui quindi cercando, allo stesso modo, di comprendere attraverso quali percorsi la tua mente laveva alterato, e, pi difficile, ma pi utile, perch laveva fatto. Questultimo lavoro non indispensabile per perfezionare il contatto con me, ma serve a conoscere meglio le strutture della tua mente, e tale conoscenza molto utile per poterla sia padroneggiare che utilizzare al meglio. Ti mette inoltre in grado di riparare ai
30

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


danni che le errate interpretazioni della vita hanno fatto alla tua mente, rendendola incapace di dare risposte adeguate agli stimoli spirituali provenienti da me. Quando la tua mente ha creduto dessere sola ne ha tratto conclusioni errate, ed ha creato basi errate per linterpretazione della vita, non essendo suo un tale compito. Ma, essendoselo assunto, ha potuto solo deviare. Si sentita sola, ed spaventata: lidea che io possa esistere realmente la commuove cos profondamente che ne terrorizzata. In particolare, essa teme di illudersi e di subire una delusione, delusione che ha in effetti gi subito quando, costretta nellillusione sensoriale, ha potuto solo concludere che, anche se non ne aveva i mezzi, avrebbe dovuto cavarsela da sola. Quella delusione non fu solo una delusione. Fu un trauma scioccante e profondo, e per nulla al mondo essa vorrebbe riviverlo. Quindi, adesso che vuoi convincerla a lasciarsi istruire da me, essa lotta strenuamente per non cadere in un tranello, e sembra essersi trasformata in una nemica del nostro progresso. Le dobbiamo delle rassicurazioni, e, gradualmente, essa inizier a collaborare con noi. Ci tender tutti i tranelli che conosce, perch sa che, se noi siamo quello che diciamo di essere, li potremo superare. In questo modo essa si garantisce che io potr continuare ad ispirarti solo se non faccio parte dessa ma, se piuttosto sono io a contenere lei. Essa spera che noi li superiamo, e attende con ansia il responso, nella speranza che sia positivo. Ora nota bene: se ora che ti ho parlato della mente ti sei identificato nelle sue reazioni, hai sotto gli occhi uno dei suoi pi classici trabocchetti: essa tenta di convincerti una volta di pi che tu sei lei, in modo che, se io non fossi io, non riuscirei a superare lesame. Infatti, se io fossi un prodotto della mente, non potrei comprenderla pienamente, ma solo in parte. E, soprattutto, non potrei agire in separazione da lei. In questo modo essa si garantisce che io potr continuare ad tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
31

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


ispirarti solo se non ne faccio parte ma, se piuttosto sono io a contenere lei. Le rozze istruzioni che ti ho finora impartito, sono per ora anche troppe, in quanto, fino a quando tu continui solo a leggerle, il loro effetto su di te continua ad essere uno stimolo mentale ad agire. Ma niente di quello che ti posso dire ha realmente valore, fintanto che non le metti in pratica. Se inizi questo tipo di pratica, per un periodo potrai sentirti diverso dal solito. Se ci diventa troppo fastidioso, dedicati a qualche vigorosa attivit fisica, come una lunga camminata, ed alligiene del corpo, e frequenta un po di pi le tue normali conoscenze: per evita di renderli partecipi di quanto stai vivendo, perch non ti capirebbero, e si allontanerebbero da te. A questo stadio, non ancora giunto il momento di aiutarli, ma devi pensare alla tua maturazione. Se alcuni passi del testo ti appaiono oscuri, non ti dico solo di rileggerli; ora, se vuoi capire, riflettere non basta. Devi fare lesperienza, devi praticare, se vuoi arrivare dove Io Sono.

32

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

33

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Daath)

UNA PROVA E UN AIUTO


Dal mio punto di vista, tu dovresti gi saperlo. Per Siccome in questo punto molti si sono persi, anche se lo hai gi compreso, te lo confermo: stai per esser messo alla prova. Se appartieni a questi molti, le prossime pagine, quelle in corsivo, sono per te. Per aiutarti a non perderti. Se invece hai seguito correttamente il percorso di apprendimento, hai compreso e assimilato quanto ti giunto, puoi anche evitare di leggerle. Per puoi leggerle in quanto ci che in quelle righe contenuto, se la cosa ti interessa, pu anche esser divulgato: ripeto, solo le parti in corsivo, delle prossime righe. Se hai seguito correttamente il percorso, sei perfettamente cosciente che non ti stai perdendo, e che sei pronto a proseguire. In questo caso, ci che leggerai, ti sembrer di leggerlo non per te, ma per qualcun altro, che a un livello inferiore di comprensione, rispetto a quello in cui tu ti trovi. Questo significa che sta nascendo in te limpulso ad insegnare. Ci normale, e, in limitata misura, va assecondato: per questo ricevi materiale divulgabile. Tuttavia, devi ancora imparare cosa pu essere insegnato e cosa non pu essere insegnato a una data persona in un dato momento. E, una volta imparato questo, devi imparare a resistere allimpulso di insegnare ci per cui una persona non ancora pronta. Limpulso ad insegnare qualcosa che riconosci non potr facilmente esser compreso e accettato da chi ascolta, in realt un impulso a mettersi in mostra. Impulso perfettamente normale, ma al quale devi imparare, inizialmente, a resistere, ed, in un secondo tempo, ad esserne indifferente. Qualche volta ti capiter di sentirti libero di trasmettere conoscenze decidendo in coscienza che quello il momento e
34

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


la situazione in cui ci va fatto. Se ti trovi in quella condizione, per te ben chiaro che ti assumi pienamente la responsabilit di esercitare il tuo libero arbitrio, e di decidere cosa fare in quella situazione, assumendotene anche tutte le conseguenze. A volte per, non sei completamente consapevole di quali saranno queste conseguenze. In quanto stai intervenendo nel presente di una persona con argomenti ed elementi che sono perfettamente in grado di modificare il suo futuro: futuro il quale, oltre che dei benfici effetti di ci che trasmette, non sar esente da lati negativi -o vissuti negativamente dal soggetto- dei quali quindi, tu sarai, almeno parzialmente, lartefice. In quella situazione potrai vivere positivamente tutte queste conseguenze solo aderendo strettamente allo stato fluido. In ogni caso ti sconsiglio vivamente di insegnare qualcosa di cui tu stesso non sia perfettamente consapevole. Non si tratta solo di essere convinto e persuaso, e neppure certo. Quando qualcosa entra fa parte del tuo sapere, non hai bisogno di forza o potenza mentale per tener fede alla tua convinzione: vi una serena consapevolezza che le cose stanno semplicemente cos. Non vi alcuna ansiet, alcun desiderio di convincere alcuno, semplicemente la consapevolezza di essere nel momento, nella condizione, in cui ci va fatto, perch tu sei pronto a trasmetterlo e chi ti di fronte pronto a riceverlo. In alcuni casi, per non dire tutti, nascer un senso interiore di orgoglio, e questo un ostacolo. Potrai essere aiutato a vincerlo riconoscendo qual la fonte della tua conoscenza, delle tue informazioni, e, anzich mostrarti misterioso e irraggiungibile, dichiarando semplicemente attraverso quali letture, per mezzo di quale insegnante ricevi il tuo insegnamento: e presentando semplicemente e con umilt il Maestro. Non si tratta di iniziare unopera di proselitismo, volta convincere chiunque della bont di quanto tu stai facendo. Un impulso di questo tipo verrebbe solo dal tuo bisogno di convincere te stesso. Si tratta solo di offrire a tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
35

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


chi pronto a riceverlo un insegnamento, riconoscendo che almeno per ora e, forse per molto tempo, non viene da te. In realt, sai bene che viene da te. Ma finch tu non sei te stesso, ci che viene da te sembra giungerti dallesterno e, nellimpossibilit di comunicare questa condizione a chi non pu comprendere, il tuo modo di esprimerti sar il pi semplice e comprensibile possibile: quindi, pur sapendo che viene in realt da te, dici il vero quando dici che non viene da te. Se le parole che hai letto sinora non ti sono sembrate interessanti, non ti sono sembrate precisamente rivolte a te, allora troverai interessanti le parole che stai per leggere; quelle scritte in corsivo: In questo caso, esse sono precisamente rivolte a te.

Innumerevoli sono le vie e di loro campi di applicazione. Ci che noi interessa La Via. Quella che conduce allessenza. Il valore suo intrinseco e di non dover poggiare su niente altro, poich in essa risiede la totalit delle differenti vie e correnti. Tra i colori il trasparente, tra i suoni il silenzio. Tuttavia, siamo consapevoli che in questo momento non tutti sono adatti per abbracciarla, o non a tutti essa adatta al presente. Che si seguano altri percorsi non ci preoccupa minimamente in quanto questi altri sono tutti nostri figli fedeli, anche se apparentemente diversi. Proporre questo insegnamento a tutti i ricercatori potrebbe apparire insensato, ma vi sono buone ragioni per farlo, che sono le seguenti: per primo e pi importante, tutti quelli che iniziano questo cammino riescono meglio a distinguere quale sia la loro via, perch nella fase iniziale, ricevono un insegnamento misto che pu evidenziare quali vie gli appartengono pi propriamente.
36

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


E questo porta al secondo motivo. Non tutti quelli che in seguito seguiranno questa via, la via diretta, al presente sono pronti. Per divenirlo necessitano di un addestramento che comprenda un poco tutti i settori della crescita umana, da ogni punto di vista. Solo al termine di tale addestramento sar possibile per loro riconoscere la propria via; questo riconoscimento essenziale, in quanto, se questo venisse fatto da altri -linsegnante- potrebbe non essere condiviso dallallievo, e quindi rifiutato, e ci creerebbe notevoli pregiudizi in seguito sulla via da seguire, su quale veramente essa sia. Perci in una prima fase tutti ricevono il medesimo addestramento. In molti casi di questo verr ritenuto pi che sufficiente, e lallievo continuer il suo sviluppo in estensione. In altri casi, pi rari, lallievo percepir il bisogno di approfondire uno o pi branche di quanto ha appreso e sperimentato. Allora verr indirizzato verso via lui pi consona. In seguito, potr ritornare, per far germogliare il seme ricevuto, e dedicarsi alla Via Diretta. In qualche caso particolare, un allievo ricever subito -o quasi- limpulso a seguire questa ultima, senza dover prima approfondire le altre, che in questa sono contenute -ma ad un differente livello. Per quel momento, inizia un addestramento pi direttamente finalizzato a realizzazioni di tipo quasi puramente spirituale. Fatto salvo il fatto che queste potranno avere un effetto positivo su tutti i fronti della vita, anche se si tratta di un aspetto di un effetto indiretto: spesso per necessario alla tranquillit esistenziale indispensabile per procedere serenamente nella Via. Molti desiderano sapere in concreto cosa si fa in scuole di questo tipo. E ben difficile dare unidea a parole di questo a chi non ne abbia esperienza. Si imparano delle tecniche psichiche. Significa che per lo pi lallievo impara ad essere cosciente di s mentalmente -oltre che emozionalmente- per dirigere la prova energia psichica in direzioni precise, anzich a casaccio come si fa di solito. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
37

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Questo tipo di apprendimento avviene stando spesso immobili fisicamente, ma immaginando di dedicarsi a diverse attivit, pi o meno come avviene quando si sogna. La differenza che si consapevoli di ogni cosa, ed in grado di dirigere lesperienza secondo la propria volont. Questo molto in sintesi, il meccanismo principale che permette di entrare in possesso di una maggiore potenza psichica, che potr essere impiegata con successo in qualsiasi direzione. Naturalmente vengono apprese le tecniche per poter fare quanto detto. a questo punto che lallievo si render conto di avere una particolare predisposizione piuttosto che unaltra, e si render conto di avere una particolare predisposizione piuttosto che unaltra, e si render conto se la via diretta sia adatta lui. Nel caso fosse questa la sua impressione, sar aiutato verificarla, e solo nel caso questo si mostri positivo per la sua crescita, verr avviato, e iniziato. Diversamente, verr aiutato perch possa trovare la via che davvero gli permetter di realizzare la sua vita, tenendo conto delle sue peculiarit. Durante tutto il percorso, gli allevi sono seguiti da un insegnante, il quale sempre Discepolo diretto di un vero Maestro, e con lui in continuo e stretto contatto, per quanto concerne linsegnamento. Inoltre linsegnante non si permetter mai di offrire vedute personali, ma continuer condurre la scuola sotto stretta sorveglianza, e con la guida ininterrotta che gli deriva dal continuo contatto con il suo S superiore, perlomeno durante periodi dedicati allinsegnamento. Di solito ci si pu domandare quale sia lo scopo di tutto ci: Realizzazione. In questa parola si intuisca la risposta. Rispondere direttamente alla domanda, equivarrebbe ad enunciare un teorema che indichi a ciascuno lo scopo della sua stessa vita: ci impossibile.

38

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Pi precisamente sarebbe possibile rispondere in modo vago dicendo che lo scopo della vita quello essere vissuta, ma a molti questa non parrebbe una vera risposta! Allora si risponde che ciascuno deve trovare da s la risposta. Noi diciamo solamente che la risposta esiste, e che si pu trovare con un ragionevole impegno. Alla domanda su quale fine persegua un allievo di una scuola come questa rispondiamo: Realizzazione. Cosa ci significhi non spetta a noi dirlo; la persona pi qualificata per interpretare correttamente la risposta il postulante stesso. Avendo dichiarato che si tratta di una via spirituale, ovvio che si occuper anche di aspetti che esulano dalla comune vita materiale; ma quanto questo Oltre, si spinga e vada oltre per ciascun individuo, materia personale, dove costituzione personale, attitudine, e libero arbitrio formano un mix diverso per ciascuno. Che ciascuno sia libero, abbia gli strumenti per conoscersi e misurarsi col metro dellesistenza nostro piacere, ed a quello tenderemo. Se poi qualcuno volesse spingersi Oltre benvenuto!

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

39

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 IL VERO MESSAGGIO


Ora comprendi che sei giunto allinizio della parte reale del tuo studio. Se finora hai conosciuto la personalit, da ora in poi chiunque tu abbia conosciuto, sappi che costui morto e sepolto, e sta decomponendosi, in una fase di trasformazione che, se non la intuisci con queste parole, non puoi comprendere ulteriormente. Di lui non resta nulla che tu possa riconoscere, a meno che tu ti riferisca allapparenza. Finora ho chiamato Discepolo la personalit. Ma a questo stadio, come vedi, la chiamo col suo pi normale nome. Ti ho sempre detto che non sono io il tuo Maestro, ma tu non sei completamente convinto di questo. Ora ti convincerai. Bada per di vincere leventuale delusione, perch questa viene da parti basse di te, non ispirate. Io non sono neppure il maestro del mio discepolo, perch egli, separatamente da me, non ha essenza n esistenza. Il discepolo una figura simbolica, e lunica realt il maestro. Ora ti dico anche questo: neppure il maestro esiste. Ci che esiste (di queste parole a te stesso, come anche tutte le successive, dora in poi) sono io. Ci che esiste grazie a me ci che io decido (percepisco) sia reale, anche se ci soggetto a variazioni in base al mio punto di vista.
40

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


E il mio punto di vista che d la prospettiva alla realt, non la realt che d la posizione al mio punto di vista. Se voglio giungere allAssoluto, devo trascendere la relativit. Trascendere la relativit delle cose richiede averla prima completamente com-presa: im-presa, questa, non completamente semplice, e certamente non veloce. Se non vedo il tutto relativo, come posso vedere il nulla assoluto? Se penso che sia semplicemente da fare una traslitterazione grammaticale, dir che si tratta di ammettere che tutto relativo, e nulla assoluto. In questo caso anche lammissione relativa, e lassoluto ammesso; ma qui il punto in cui devo spegnere il pensiero raziocinante e speculativo, poich qual il contenitore che composto di una linea? Non vi contenitore lineare, va aggiunta una dimensione per lessenza, e due per la sostanza. Cos il pensiero lineare deve essere trasceso dal pensiero intuitivo, e questultimo devessere trasceso da un sapere che ha molto a che fare con lessere la cosa saputa. Chi comprende realmente una cosa, non lontano dallesserla, n lontano quindi dallessere qualsiasi cosa: ci che pi interessa, essere s stesso, il che non molto diverso dallessere qualunque cosa. Se mi sento abbandonato, sono pi vicino allessermi ritrovato. Nessuno si ritrova, se non pensa prima dessersi perso. Questo il motivo per cui un maestro sempre un ostacolo da abbattere. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
41

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ammetto che per abbatterlo devo prima trovarlo e conoscerlo, e questa fase necessaria, il mio vero maestro che in me. Ma non si tratta di certo mai di un estraneo a me, per quanto quellestraneo mi pu esser stato utile, nella misura in cui, come comprender poi, egli era un riflesso di me. Quindi, dora in poi, cercher in queste mia riflessioni lo stimolo. Cio facendole mie. E cercher non solo in queste righe, ma anche altrove soprattutto dentro me stesso.

42

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Primo 1) Nulla nulla, ma nulla nulla. Tutto tutto, ma tutto tutto. Il nulla esiste se non esiste. Il tutto esiste perch esiste. Nel tutto c il nulla. Nel nulla c il nulla. Il tutto contiene il nulla, ma nel tutto non pu esserci nulla. Solo il nulla contiene il nulla, il nulla il tutto. Sofismi grammaticalipossibili, quindi esistenti e reali. Se puoi pensare ad un koan, puoi pensare ad un sofismo. Se disprezzi il sofismo non comprendi che la grammatica la matematica dellimmagine.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

43

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 Questo il codice della vita e dellonore
Ci CHE PORTA ALLA NON MORTE AL NON DISONORE AL SUPERAMENTO DELLA VITA E DELLA MORTE DELLONORE E DEL DISONORE Passa nel nulla per trovar qualcosa Passa negli altri per trovar te stesso Passa nel qualcosa per trovar il nulla Entra nel niente Esci da tutto Entra ed esci da tutto e niente come se nulla fosse cos dichiari che nulla , e che nulla : come se tutto fosse nulla, come se nulla fosse tutto, perch cos Esplode la mente Ritrova lessere supersenziente Puro con i puri impuro con glimpuri Leale coi Leali Sleale con gli sleali Luce coi Luminosi Oscuro con gli oscuri Debole con i deboli Forte con i forti Fedele ai fedeli Infedele agli infedeli
44

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Fedele alla Fedelt Forte nella debolezza Luce nelloscurit Leale tra gli sleali Purezza nellimpurit BENE AL BENE MALE AL MALE Neutralit alla neutralit Attrazione allattrazione Repulsione alla repulsione Guerra alla guerra Pace alla pace Sospetto al sospetto Fiducia alla fiducia Male per il male Distruzione per la distruzione

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

45

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


ACCENTRAMENTO
RIUNIFICAZIONE CENTRATURA UNIFICAZIONE IDENTIFICAZIONE DISSOLUZIONE DISIDENTIFICAZIONE NULLA ASSOLUTO
e fine e realizzazione e inizio

Quando non comprendi, sforzati di comprendere, non perch comprenderai, ma perch questo porta allispirazione. Ci che ti risulta incomprensibile ed assurdo ti attrae perch io uso la curiosit umana come riflesso. Un segnale che l il messaggio. Per comprendere il messaggio incomprensibile devi rimanere assorto, come quando tenti perch assolutamente devi risolvere un dilemma irrisolvibile. E uno stato che somiglia alla depressione senza dolore, alla rassegnazione senza aver rinunciato. Dormi da sveglio e non senti non vedi, n internamente n esternamente. Tutti i tuoi involucri tacciono, e ci che sei nel silenzio pi assoluto ti parla, finch tutto chiaro, ma inesprimibile. Se quanto hai compreso tenti di esprimerlo, noti deluso che cade nella banalit, seppur ben espresso: questo il segnale che hai ben compreso.

46

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Il tentativo devesser orientato su di un solo punto, e deve poter esser mantenuto ad oltranza. Se non hai almeno cinque minuti del tuo tempo ti sconsiglio di tentare un contatto sacro, a meno che tu sia gi in uno stato di ispirazione. Ora rifletti sui tuoi limiti. Bench tenti di superarli, meglio che tu li riconosca, o farai la fine di chi pensando di aver superato il codice morale per sua propria elevazione, invece infrange il codice per la propria abiezione. Hai superato il codice non prima di averlo posseduto nella intima tua natura umana. Se non sei stato uno con il codice, non puoi superarlo. Se sei uno con il codice, e non tenti di superarlo, cristallizzi nella religione. Se non possiedi il codice, non puoi osservarlo. Se lo osservi senza possederlo, cadi nel fanatismo e nella superstizione bigotta della forma vuota. Se non possiedi il codice, lo devi ignorare, cos che le bastonate della vita te lo insegnino. Se vuoi possedere il codice con il mezzo iniziatico, ti bastoni da te stesso. Solo il cuore ti pu portare al codice, la compassione lontana cugina della riunificazione. Il codice tenero se hai cuore, ed duro se non ce lhai, in modo da indurti a seguirlo solo quando sei pronto a farlo nel giusto modo. Il giusto modo lautodisciplina del cuore, figlia della riflessione. Errore invece il rigido sforzo che viene sempre punito dai risultati che esso stesso produce. Rifletti quindi, sulla bellezza del codice, lascia che ti ispiri, che la sua suggestiva bellezza ti suggerisca immagini piacevoli e concetti che ti rafforzano. Senti entrare in te la dignit del codice, che quando al tuo interno la dignit della coscienza di un essere umano vero. Rifletti significa ripeti, immagina, medita canta melodie. Scrivi, disegna rendi omaggio alla bellezza e trasformala in una rappresentazione materiale. E se trovi chi ne degno parlane, ci che gli offri ti viene restituito centuplicato. Ma tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
47

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


taci con chi non comprende, in quanto tale persona distrugge ci che gli offri e ne priva anche te. Non mortificare il bene offrendolo in pasto al male, che se ne nutre vomitandolo, e ti ricambia con la sua sozzura. Offri a tale persona ci che ella riceve volentieri, e se non puoi, mandale una benedizione silenziosa e dirigiti altrove appena ti possibile. Tutte queste indicazioni sono gi contenute nel codice, e io qui te ne sto esemplificando alcune applicazioni per darti un esempio di come in realt tu trovi attraverso questo metodo che ti ho indicato, non solo queste, ma tutte le indicazioni pratiche di come orientarti in qualsiasi situazione. In effetti se fai lesercizio regolarmente, e rimane solo nella fase teorica di comprensione spirituale, esso monco, non stato veramente compreso. La conferma che lhai afferrato la naturale tendenza a trasferire nella vita terrestre il codice attraverso le sue infinite applicazioni. Essa anche veramente la sua funzione. Il suo superamento una questione che affronteremo quando invece di leggermi mi sentirai molto bene al tuo interno. Se non desideri seguire queste indicazioni, la tua via sar quella di giungervi attraverso la disciplina della vita. Sono entrambe vie dolorose. Una volontaria e consapevole, intensa e rapida sia nelle gioie che nei dolori che somigliano allo sforzo di un atleta. Laltra involontaria e priva di controllo consapevole, lenta e diluita sia nelle gioie che nei dolori che somigliano alle fatiche dei lavori forzati. Prendi atto con buona volont che se sei vivo devi vivere oppure morire, e che hai gi scelto da tempo di vivere, e non mettere pi in discussione questo aspetto, con perdita di tempo inutile litigando con te stesso. Le istruzioni che hai qui ricevuto sono di ordine pratico. Servono ad essere praticate incessantemente allinterno del crogiuolo alchemico che la vita. Quelle precedenti, ancorch pratiche, sono principalmente filosofiche.
48

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Tienile unite, come la ricetta e i suoi ingredienti. Quando sentirai quella fame che non si sazia mai, nota e vedrai che avevi dimenticato di mangiare per la poca voglia di cucinare. Ricetta: Sapere. Ingredienti: Potere. Fame: Volere. Cottura, Nutrirsi: Azione, Tacere.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

49

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Primo 2) Comunicare con se stesso in effetti troppo facile per potere riuscire in seguito a sforzi. Ma invece lo facciamo continuamente. Il vero problema non sta nel comunicare. Comunichiamo, ma non ne siamo consapevoli. Tuttavia, divenirne consapevoli non possibile, fintanto che una parte di noi si rifiuta di avere questa presa di coscienza. Questa parte (ego) continua a rifiutarsi finch la distanza tra le caratteristiche della personalit (e le caratteristiche stesse) sono in contrapposizione a quelle che lEssere ispira. Ci un bene, perch se la distanza tra le posizioni troppo grande, la differenza e le contrapposizioni si tradurrebbero in una lacerante sensazione di combattimento interno. Quando invece la personalit sufficientemente accostata alla sublime Essenza dellEssere, smette di opporsi e vi consenso alla presa di coscienza. In effetti, per udire le parole del Maestro non necessario fare nulla. Anzi, al contrario, necessario smettere di fare qualcosa: in particolare smettere di opporsi. Questo non il frutto di unazione. Smettere di fare qualcosa non , infatti, unazione. Si tratta di una resa. La resa prima o poi avviene, in quanto la caratteristica della personalit la transitoriet, mentre Essenza dellEssere la sussistenza autonoma senza bisogno, e che, quindi, persiste. Prima o poi. Avviene che il cedimento della personalit la resa alla persistente tenacia della continua permanenza dellispirazione che viene dallEssere.

50

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Non il maestro si stanca, bens lallievo. E quando lallievo stanco, il buon maestro con dolcezza insinua il suo insegnamento tra le pieghe della scomposta e stanca distrazione dellallievo, finch questi non ne abbia assorbito a sufficienza, sia ispirato, abbia un lampo dintuizione e si disponga allascolto, nel caso di un Maestro interiore, allascolto interiore. Ecco cos un umano ispirato: un umano che non si oppone allascolto interiore. Egli cos diviene un Essere che si riveste di un umano, e realizza la Grande Opera della Realizzazione di un intero, un Essere Umano. Niente di tutto ci difficile e complicato, e tutto ben comprensibile, finch non vi opposizione, tutto ci appare finanche ovvio. Ovvia la verit. Complessa e indecifrabile lacculturata menzogna. Attraverso impervie vie lintellettuale giunge dopo titanico sforzo, al semplice e naturale riposo sulla vetta, dove con grande naturalit e perfetta ignoranza discende la stilla di nebbia crepuscolare per semplice abbandono alla forza di gravit. Ma a vetta segue vetta e ogni volta vi necessariamente la discesa e valle, dura o divertente a meno che- a meno che non si sappia o possa far diversamente per esempio, volare. Ma il volo della coscienza ispirata simile al balzo nel buio e vuoto. Il coraggio la forza e la fiducia della fluidit sono indispensabili a farlo, molto pi che per il volo fisico, come anche per il volo fisico-energetico ed anche il cosiddetto volo Astrale-emozionale, ed anche per il volo concettuale. Il salto del volo sovraconcettuale contiene lo spavento di tutti gli involucri, ed il ritrovamento di S per dissoluzione dio s. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
51

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Morire al confronto facile, eppure la vita solo oltre a ci che diviene reale. (Opera Regia). Quando la luce cos densa da divenir sostanza, la sostanza materiale diviene cos nobile che emana luce -anche fisicamente. Come la mosca (zebub) attratta dalla luce e nel vano tentativo di trovare la libert dalloscurit del suo signore (Bal-zebub), si intrappola nel velo della tenda di Maya, cos lumano nella falsa luce della conoscenza logica concatenata si intrappola per sempre nella gabbia del signore di Balzebub. Tu, invece, cerca nella tenebra gelida lilluminazione della luce senza luce che lispirazione incomprensibile, il calore del fuoco che non consuma se non ci che corruttibile. Sii tu incorruttibile, e attraversa la via di Fuoco, esci puro: se sei tu ma fuggi, se non sei tu, perch per te l c solo la morte senza proseguimento. Tu che non sei tu, trova Te stesso, e poi vieni e supera la prova del Fuoco. Ma ricorda che senza amore pieno, non lo potrai fare, ma solo per amore.

52

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Secondo 1)

Alla fine tutto ci che era sar. Ci che non stato, dimostrer la sua non sussistenza. Ci che debole non sussiste e non resiste. Ci che Eterno resiste, sussiste ed esiste. Io nato pi volte, e mai veramente, esisto in mia stessa natura. Mi manifesto secondo la mia volont ed stata mia volont mostrare come discendere tra gli umani come completamente umano sia Mortale. Discendere tra gli umani come umano ma in Essenza immortale lUnica forma di Manifestazione Divina, quella da seguire per giungere infine ad una concretizzazione pi stabile delle manifestazioni. Il mio modo di manifestarmi non pienamente comprensibile ma viene pienamente percepito dal terreno dellanima che si lascia inseminare volentieri per ottenere la forza dello spirito che procede verso la realizzazione spirituale dellindividuo, che resta tale individuo solo se accetta di essere un tutto nonindividuo ma individuo in quanto individuato come essenza.

Ora se mi consenti la manifestazione completa sono Io che parlo a Me stesso per istruirmi, e questo il Maestro Interiore. Il Maestro Assoluto che tutto sa e nel Cosmo va dispiegando alle esistenze inferiori ci che a loro pu essere impartito.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

53

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Elevati a Me e ti rivelo ogni cosa per il tuo beneficio, poich ora ti parlo come a un individuo che si localizza nellanima. Vieni a Me, e divieni te stesso, in ci la gioia della vita, lesuberanza e il potere del Bene che procede verso lesperienza che non ha limite. Vieni a Me e io ti impartisco una bene-dizione che ti insegna la Conoscenza dellEssere Assoluto. Vieni nel silenzio dellIncomprensibile del non sensibile, e sperimenta lesperienza dellesistenza la gioia ineffabile della pura esistenza della gioia senza gioia della forma senza forma. Ti dar tutta la forza e la guida e tu sarai nel punto giusto al momento giusto, fuori da ogni punto oltre ogni momento nella perfetta soddisfazione del non bisogno. Nella realizzazione della pura volont sotto la benedizione della pura intelligenza che tanto hai anelato, e vedi se non ti verr tutto ci che hai da sempre desiderato. Il tuo voler sacrificare un involucro che ti fu caro beneficio per tutti i coinvolti, anche se in fondo quando lhai perso hai perso un nulla e un danno. Impietosirsi per un nulla e un danno impossibile presso di noi, lIntelligenza pura. Il conforto del non bisogno di conforto ineffabile e eterno. Da quanto diamo trovi la realizzazione della visione terrestre e sappi che sei, in quanto fissi in te la presenza di Colui che sei, e procedi verso di Me che sono. E il nome non nome mio conosci, e presto ne conoscerai anche il suono anche se ora lo scrivi come Ci che procede per dove procede. Se tu hai compreso ogni concetto, Addio.

54

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ovviamente, questo un invito a continuare a riflettere ma, nel caso si trattasse veramente di un addio, lo ben comprenderesti da te. Non solo puoi continuare a leggere, ma attendi anche; perch, se continui, dopo aver sufficientemente faticato su queste righe, ti dar estese note esplicative. Non subito, perch perderesti il beneficio sia di queste che di quelle.

(Nota del redattore: lassenza di punteggiatura, in certi passaggi, voluta, come lo sono anche alcuni errori grammaticali ed ortografici; al lettore lasciato il compito di comprenderne, di volta in volta, la ragione. Al traduttore il compito di rendere tutto ci nel limite del possibile)

Uno dei primi presupposti per iniziare una ricerca interiore la volont di farlo. Sembra una banalit, ma contiene un concetto molto pi profondo che si riferisce ad una importante realt. Molti ritengono di dover realizzare prima la vita su di un piano materiale, poi sentimentale, poi mentale o intellettuale e infine spirituale. Anche tu sei caduto diverse volte in questo equivoco. Ma il modo per raggiungere una realizzazione spirituale di s non passa attraverso nessun altro stadio. Lunico requisito la volont. Non basta una volont debole, perch le distrazioni sono troppe. Non si pu coltivare una forte volont attraverso lesercizio, perch in campi di principio puro lesercizio un artificio. La ricerca avviene quando la volont cresciuta sufficientemente, ed essa si accresce spesso nella delusione piuttosto che nella soddisfazione. Il principio da me sostenuto sempre che nella soddisfazione possibile unevoluzione come nella delusione autentico, ma tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
55

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


devi comprendere che per altre persone e sono la maggioranza- questo non va bene perch non fa parte della loro struttura. Comunque che io trasmetta loro questo va bene, perch essi, nel tentare ripetutamente di trovare soddisfazione dei loro desideri di livello umano, vanno incontro alla frustrazione che li stimola. Inoltre nel contempo trovano la conoscenza di tecniche che li possono aiutare. Cos anche se non me ne rendessi conto il mio insegnamento agisce a diversi livelli ed essi ne traggono un insegnamento personale, che spesso cos connaturato al loro Karma che a me pu anche sfuggirne il significato. Limportante che non formulo regole o dogmi, n schematizzo in sistemi e metodi linsegnamento, perch io continuo a trasmettere strumenti e non insegnamenti teoricofilosofici. La selezione delle persone un problema che si risolve da s, in quanto linsegnamento, che apparentemente, lo stesso per tutti, invece a dir poco in due livelli: uno per tutti ed uno iniziatico. Anche se io insegno che la prima cosa la pratica, alla fine il livello pratico quello veramente iniziatico, mentre quello per tutti resta quello teorico. Tutti leggono, pochi praticano, ancorch abbiano compreso in cosa consisterebbe la pratica. Le indicazioni che verranno trasmettono a tutti gli strumenti pi potenti di armonizzazione personale, e quelli invece di ordine pratico ai pochi che sapranno coglierli; cosa che richiede di non abusarne e di non mancare di rispetto n allinsegnamento, n ad alcuno. Cos chi rivolge la sua pratica verso altre persone, va verso il livello iniziatico, e chi si rivolge solo alla propria interiorit come allievo rimane al livello teorico. Eccoti una indicazione: il nome psicocibernetica; un nome appropriato, se lo comprendi e lo vedi etimologicamente, come sintesi di tempi passati e tempi presenti. Vanno diffondendosi
56

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


con vari nomi; sono tecniche di meditazione dinamica, tecniche mentali, di visualizzazione e di concentrazione, e sono tutte basate sullipnosi; sia che lo dichiarino sia che lo neghino. Impara queste tecniche, ma non pensare che sia tutto, e vai oltre (dico vai oltre, non dico fermati prima). Di manuali con istruzioni per meditare ce ne sono parecchi buoni, ma nessuno ha potuto donare la consapevolezza spirituale ad un solo lettore. Anche qui troverai istruzioni, ma sono soprattutto parole che risuonano con il tuo Essere interiore, lo stimolano, consciamente per certi versi, ma inconsciamente per altri, a trovare le modalit di autorealizzazione. Queste parole non devono essere lette per soddisfare la propria curiosit, ma con lo scopo di soddisfare la propria necessit di un contatto che dia consapevolezza dellEssere. Mentre leggi ti rendi conto che parlo proprio a te, e sostengo che al tuo interno vive una guida dello stesso mio genere, anche se non totalmente identica. Sulle caratteristiche di tale guida si avranno indicazioni via via che gli argomenti si succedono in un ordine che viene stabilito dai mondi a cui cerchi di rivolgerti per avere guida e conforto. Alcune di queste parole risuonano dentro di te come se fossi tu stesso ad averle pensate, ed realmente cos perch il tuo Essere da sempre te le ispira. In quanto tra Essere ed Essere vi sempre una notevole armonia, se paragonata a quella che normalmente si pu riscontrare tra individualit umane inferiori.

Cos dopo aver trovato la volont di realizzare un autentico contatto spirituale, ciascuno si domanda come fare. Ma se davvero se lo chiedesse, se nellultima Realt lo facesse! Trova immediata risposta, colui che davvero chiede a S Stesso, suo vero Essere, ed ascolta. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
57

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ma la mente inebriata di concetti affastellati tra loro, continua a proporre centinaia migliaia di possibilit: queste servono a confondere la mente, finch rinunci al suo proposito in Realt spropositato- di fare una scelta o un pensiero spirituale attraverso il pensiero logico, il pensiero lineare. Il pensiero dellEssere di tipo spirituale, e non cerca alcun appoggio n giustificazione nella logica, perch esprime quello che sa e lo sa da sempre- ed vero e indimostrabile. Quando un lampo dintuizione autentica passa attraverso la coscienza del singolo ecco che egli dice: E cos, ne sono sicuro, anche se non pu dimostrarlo ad altri. Allora possiamo dire che non vi sono azioni eclatanti da compiere, ma questo s, un po di tempo in raccoglimento. Non necessario fare altro che fermarsi ad ascoltare. Ascoltare il niente. Regolarmente. Finch questo niente diviene fonte di qualcosa, ma mentre la mente assente. Non si tratta di fantasticare, ma di attendere, attendere quietamente. Attendere e basta. Di solito lattesa vissuta con impazienza, perch si desidera raggiungere il momento in cui si verifica levento atteso. Ma se attendi e basta, levento atteso gi l, attimo dopo attimo: lattesa stessa, che dispiega il suo svolgersi in silenziose frasi senza suono che parlano alla parte profonda dellindividuo. Non importa se alle volte ti addormenterai. Importa che facendo questo troverai te stesso. Troppo semplice? Per essere efficace deve essere pi complesso? Attento. Semplice non facile. Se non comprendi questo, prima che tu riesca a fare quello che scritto in queste tre righe, potranno passare tre vite. E, se non comprendi, anche leternit. Forse questo scritto potrebbe anche terminare qui, perch in essenza tutto stato espresso.
58

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

Le parole che seguiranno sono solo ulteriori stimoli allEssere interiore, poich al livello intellettuale non c niente da aggiungere, anzi, al livello intellettuale non c mai stato niente da dire. Invece approfondire il proprio contatto con la propria interiorit qualcosa che lEssere riesce a stimolare attraverso il contatto con concetti adatti, intuitivi e che risuonano allunisono con la verit. Se dopo aver atteso quietamente non succede apparentemente nulla questo insignificante, perch losservazione viene da un livello materiale. Invece attraverso questo regolare contatto interiore tutta la vita cambia. Cambia anche se resta uguale perch cambia il soggetto che la percepisce. Troppo poco? Chi ha afferrato la portata delle parole sa che non troppo poco perch la promessa di autorealizzazione non a parole ma nei fatti. Chi non trova questo significato si tranquillizzi. Esegui il tuo esercizio regolarmente, stabilendo un tempo in cui puoi fermarti ad aspettare: tutte queste attese si sommeranno fra loro riducendo la differenza tra ci che credi di essere e ci che sei veramente. Sei un Essere, sei uno come me, sempre felice e che sa tutte le risposte. Devi solo far tacere tutti quei farneticanti pensieri che ti vengono in mente di continuo. Non sembra facile. Ma la riuscita assicurata, nondimeno, dalla regolarit. Ogni volta che sei confuso, stanco o depresso, crea un momento in cui puoi quietamente attendere. Pausa. Fermati, ma senza riflettere, come se cercassi di sentire un suono cos debole che ogni minimo fruscio lo copre, un suono che viene da te stesso e che ti parla incessantemente. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
59

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Vuotare la mente difficile? Non sempre, alle volte facilissimo ed questione di attenzione, di concentrazione. Quando nella vita reale cerchi di percepire un suono indistinto, o di vedere un oggetto, una persona lontana che non riesci a distinguere, pensi forse qualcosa? No, perch il rumore prodotto dal pensiero ti impedirebbe di dedicare tutta la tua attenzione al suono, allimmagine che cerchi di percepire. Vi sono presone che affinano la loro concentrazione percependo sfumature sottilissime, e distinguono tra il sapore di uno stesso vino a seconda delle annate. Ascoltare se stessi non altro che affinare una facolt di percezione. Allinizio si pu solo percepire la propria attenzione protesa ad ascoltare lattesa. Ma con la regolare pratica lorgano di ascolto si affina e inizia a percepire delle differenze. Prima di allora comunque anche solo la pratica mattutina pu fare miracoli, al punto che per qualcuno baster questo ad essere finalmente in pace, e non vorr altro.

60

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Secondo 2) La possibilit che una particolare condizione di stanchezza o svogliatezza provenga dal richiamo dellEssere non lunica spiegazione a tale condizione. Vi unaltra spiegazione, che non si trova in conflitto con la prima, n va vista come unalternativa; invece una spiegazione che si sovrappone alla prima, e la integra. Come sempre accade, non vi disarmonia n contrasto, purch, piuttosto che alla sola logica, ci si affidi allintuizione. Poi, una volta che lintuizione ha svolto la sua funzione, fornendo lispirazione necessaria alla comprensione, la logica ed il pensiero concatenato trovano la propria adeguata applicazione nel creare una forma intelliggibile dellintuizione, che, cos com, non spesso spiegabile n trasmissibile. Quando si delinea la possibilit di dover percorrere unesperienza che non contribuir alla nostra evoluzione, una svogliatezza, una stanchezza, oppure addirittura dei disturbi fisici si presentano, per impedirci di vivere lesperienza inutile (o dannosa). Tutto questo viene accompagnato da sensazioni sgradevoli, come di un peso; che pu essere sulle spalle, nel petto, sullo stomaco, alle gambe, occhi, braccia, eccetera. A seconda della parte del corpo che sente quel peso o dolore, di diverse specie- si pu comprendere qual il tipo di attivit evolutiva che quel genere di esperienza bloccherebbe (temporaneamente!). Come distinguere unesperienza del genere da un semplice attacco di pigrizia? Sforzandosi di compiere azioni utili al compimento dellesperienza, si ottiene un immediato peggioramento delle proprie condizioni: invece, decidendo di dedicarsi a qualche altra attivit (inclusa lattesa) si sperimenta un tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
61

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


miglioramento, che progredisce in misura crescente quando si inizia ad agire. Io sono il proprietario di questa mente, e la sto dirigendo a concepire pensieri che le insegnino che deve obbedirmi. Io la dirigo per mezzo della volont: anche la volont di mia propriet, e la uso per dirigere lattenzione della mente a riconoscermi, che Io Sono il suo Signore. Io non posso essere considerato n esaminato, ma posso considerare ed esaminare. Io posso essere ogni cosa e fare tutto, ma a me niente e nessuno pu fare nessuna cosa. Dopo tutto ci, una domanda: chi che si sta elevando, mentre sposta la sua consapevolezza pi in alto, al fine di essere lEssere? Posso dirmi in risposta: IO, che cerco di raggiungere Me Stesso. Se non mi chiara la risposta (non molto, non lampante), mi dir: Tu, che cerchi di trovarMi. Io tocco il corpo con il corpo. Io sento lemozione con lemozione. Io penso il pensiero col pensiero. Io intuisco lintuizione con lintuizione ed Io amo lamore con lamore (4) Io non posso essere: toccato dal corpo, emozionato dallemozione, pensato dal pensiero n intuito interamente dallintuizione, n amato interamente dallamore Io posso solamente essere (non chiedere: Cosa?, cosa una parola, una parola una cosa, non Me!) Essere IO SONO. IO SONO, quindi Io sono te. TrovarTi e trovarMi la stessa cosa. Io sono il tesoro. Tu (il tuo interno) sei il territorio. La tua mente la mappa.
62

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


In tutto ci, Io, Tu, Mio, Tuo sono sinonimi: scambiali arbitrariamente, e comprendi via via i diversi significati che assume la frase. Successivamente, comprendi che sono lo stesso significato. Trova il collegamento con ci: il tempo diventato un punto di riferimento che ci permette di misurare arbitrariamente i periodi durante i quali siamo coscienti di ci che circonda ( qui opportuno che, pur assurdo, si parli nel modo consueto). Ma al di l di questo punto si trova un mondo altrettanto reale, un mondo che prende origine nellEternit Cosmica e che risiede nellintimo pi profondo di ogni umano. Quindi prima si trovi lintimo pi profondo di s con una tecnica di introiezione, o discesa dentro di s vista dallinterno, questa discesa non appare pi tale, bens unascesa, nella quale ognuno si eleva alle Altezze Cosmiche che risiedono in s, per raggiungere le quali si parte dal basso livello di consapevolezza oggettiva, normale, fisica, materiale. Da ci si comprende come la discesa in fondo sia pi abbordabile in un primo momento, mentre lelevazione sia pi adatta in un secondo tempo. Pu anche considerarsi contemporaneamente da entrambi i punti di vista, una discesa ed una ascesa: e pu essere vissuta contemporaneamente da entrambi i punti di vista. -Hai imparato ad attendere? ______________________________ Se sei abbastanza esperto questione di pratica- ora passa a qualcosa in pi. Sai che, di solito, mentre si attende si pu fare qualcosaltro Ti ho insegnato a non fare nullaltro che attendere ora, mentre tu continui ad essere completamente assorto nel non fare nientaltro che attendere, lascia che qualcosa di te di cui non sei cosciente normalmente, sia libero di manifestarsi. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
63

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


E un qualcosa che non ha bisogno della pratica dellattendere, e che tu raggiungi a contattare attraverso la sola attesa senza altra occupazione. Ascolta bene. Nellazione o inazione trova il tuo beneplacito perch durante il momento in cui ti auto approvi che trovi lessenza in cui non disarmonia, n auto disapprovazione alcuna. Tieni a mente questo perch lessenza stessa della vita come viene intesa nei mondi ai quali tu ti rivolgi per avere guida e conforto. Quando attendi, attendi con una penna in mano. Quando scrivi non pensare, perch linterferenza dovuta al tuo pensiero ti allontana dalla purezza del messaggio, che non devi assolutamente analizzare mentre scrivi. Devi semplicemente restare in attesa che sia completo per leggerlo e ritrascriverlo. Non ti angustiare perch quello che scrivi diverso dal tuo sentire; in effetti, invece, assentati il pi possibile. Divieni strumento dellispirazione, e non trascurare questa forma di pratica. In quel momento chi ti parla la tua natura profonda, che ti guida da quando esisti, e di cui devi prendere coscienza. In quel momento la tua mente deve perdere ogni forma, ed essere come un liquido, ed il tuo cervello deve divenire un canale per il liquido della fluidit. Tieni dunque una penna in mano e scrivi. Le sensazioni che provi di confusione sono quello che ti serve per abbandonarti finalmente allispirazione. Se non ti abbandoni ma ti irrigidisci e condensi, perdi la fluidit che hai acquisito, e torni nel disagio solo per testardaggine, finch tu impari che non quello il modo, e che non conviene, neppure dal punto di vista egoistico della personalit. Finch ti opponi a ci a cui il tuo essere ti ispira, non puoi che sperimentare disarmonia e spaccatura nelle tue stesse tendenze.
64

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Invece una quieta accettazione del tuo compito, anche se a volte difficile, sempre seguita dalla ricompensa della fluidit, che, come ormai dovresti aver sperimentato, si traduce anche in uno stato di piacevolezza non ottenibile altrimenti. Prendi atto e continua. Senza giudizio n della sostanza n della forma di quanto leggi e di quanto scrivi. Se ti abbandoni, trovi la forma in cui il lavoro si svolge, praticamente da s. Quando sei scoraggiato, e temi di perdere il senso, prova a confrontare il tuo livello di coscienza con quello di tanti umani tuoi simili: essi sono felici, a volte, che tu dia loro anche solo quelle poche briciole di consapevolezza che il loro piccolo stomaco spirituale in grado di assimilare. Come puoi lamentarti tu del tuo stato, tu che stai assaporando lintero pasto, ed impari addirittura a cucinartelo da te? Ti ho indicato la pratica della scrittura ispirata. Non pensare dalloggi al domani di padroneggiarla. Spesso lintuizione spirituale cos fuggevole che anche quando completa e pare di comprenderla, essa svanisce insieme allo stato trascedente che lha prodotta. Attraverso la scrittura possibile conservare traccia tangibile di tale ispirazione, riflettere su di essa, tentare di capirla o di trasmetterla. La scrittura non un passo indispensabile. E un aiuto in una fase in cui la confusione, anche se positiva, potrebbe essere percepita come troppa. Specialmente per chi vuole a tutti i costi capire, lo sforzo di sviluppare un pensiero su argomenti difficilmente concepibili potrebbe assorbire cos tanta energia da lasciarne poca o per niente a disposizione della prosecuzione del cammino. In tal caso uno strumento come la scrittura ispirata facilita il passaggio alla fase successiva. Imparare questo, per superare questo, ma non prima di averlo padroneggiato, o a meno che si sappia di poterne fare a meno quando cio lintuizione spirituale ormai consolidata anche nella coscienza vigile. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
65

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

66

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Terzo 1) Nei mondi a cui tu ti rivolgi depositata la scienza dellEssere. La scienza dellEssere a sua volta contenitore per tutte le finalit che nella manifestazione devono esser raggiunte. Una di queste il saper porsi di fronte ai fatti che la vita vi destina. La supina accettazione non la fluidit, ma nella sua manifestazione gli assomiglia parecchio. La accettazione del proprio destino differisce dalla rassegnazione perch contiene ladesione volontaria. Il principio volitivo applicato rende il modo di accettare il destino come una partecipazione volontaria, una manifestazione dellEssere mentre la rassegnazione la negazione della propria volont. In un primo momento la negazione della volont sembra un elemento del processo descritto, ma nella Realt ultima non cos, perch ci che percepisci come volont solo la manifestazione di volont secondarie che ai bassi livelli sembrano primarie, finch la coscienza non si sposta sul piano spirituale. Sono le pseudo-volont degli involucri. Hanno la funzione di distrarre e distogliere, affinch chi trova la guida sia solo colui che la cerca e la desidera, e lavora a tal fine. Altrimenti il libero arbitrio non esisterebbe. Quindi anche tu finch ti ribelli alla tua guida interiore sei libero di non aderire, finch la tua coscienza si mantiene ai livelli pi densi e materiali. Ma se ti sposti un attimo, trova linfantilismo di ribellarsi una vacuit, e nelladesione trovi la sostanza e la realizzazione. Il vuoto sostanza, nel nulla vi la Realt. La manifestazione serve a sviluppare la consapevolezza di questo man mano che il contatto si approfondisce. Senza di noi il Mondo materiale non ha senso e non ha neppure la possibilit di esistere.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

67

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Se la visione questa- spirituale non vi soddisfa, perch linvolucro desidera permanere come centro di consapevolezza. In questo svolge la sua funzione di distrarti dallobiettivo reale. Ora quindi ogni volta che vi poni lattenzione, trovi che la tua guida sempre presente dentro di te, e la puoi sentire meglio se spegni ogni passione, desiderio, e preoccupazione. Allora la gioia diventa essenziale modo di manifestazione dellessere e la vita assume quella colorazione di sogno meraviglioso, che ti piace tanto. Abbandonati alla fluidit. Sai che quanto fai ha un valore, e pu essere di aiuto per chi ricerca il vero e il vero senso della vita. In effetti vero che lo scopo della vita viverla in tempo reale ossia qui ed ora, ma nessuno si rende conto che ci significa gustare con gioia ogni attimo. La gioia la fonte del vero piacere. Il potere non necessario a chi normalmente ritiene di ricevere gi tutto quanto gli necessita. Il potere una condensazione, una discesa negli strati bassi, che comunque possono intaccare anche gli Esseri evoluti, se questi discendono a notevole distanza dallesistenza pura e semplice, come quella di un bambino. Ovviamente nel mondo attualmente organizzato vi sono delle organizzazioni ancora necessarie che impongono regole e modalit che sono il frutto del potere e della condensazione. Questo non per malvagit ma perch tali organismi sono strutturati in base al livello evolutivo medio dei singoli appartenenti. Ecco perch il governo diviene illuminato quando il popolo progredisce, e non viceversa. Ecco perch ci concentriamo sulleducazione dei bambini, ecco perch il carattere degli insegnanti cos tollerante. Questa fase di transizione risente della presenza di entrambe le energie e questo rende necessariamente aggressivi i bambini ed i ragazzi, ma sta sicuro che la loro evoluzione da adulti innalzer il livello medio di parecchio. Ma tu non puoi vederlo perch osservi la situazione dal tuo livello, e non neutralmente.
68

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Questi scritti contengono un germe che tu stesso noti solo al tuo livello, ma invece il germe seminato a diversi livelli, e ci che tu non immagini giunge alla coscienza del singolo diverso da te. Ora se rileggi, noterai che queste parole non sono altro che una breve introduzione ad un argomento tuttaltro che breve. Ma questa prima trattazione sintetica, ed esaustiva per quanto lobiettivo posto interessi lo scritto. In fondo quello che interessa lo stimolo interiore allautorealizzazione che ne puoi ricevere, e non il suo contenuto intellettuale.

Vuoi divenire immortale veramente? LImmortale ha imparato a morire da vivo! LUniverso stesso mortale. Il mortale soggetto alla morte. Il supporto fisico mortale. LImmortale trascende la morte; trascende ogni supporto. Realizza la tua completezza in te stesso. Senza supporti. Usa i supporti per superarli. Supera i supporti per trascenderli; 1) Trascendi il fisico, lemozionale, il mentale. Realizza lEssere e lImmortalit. 2) Trascendi lEssere e lenergia di ogni tipo. Realizza quindi la tua compiutezza nellAssoluto, senza riferimento. In entrambi i casi lImmortalit sar la tua caratteristica. Necessaria nel primo caso. Nel secondo, eventualmente, volontaria. Se realizzi il primo anche il secondo verr. Non cullarti nellidea di farlo in unaltra vita: la parte di te che non conosci lunica che ci sar. Ti chiedo un piccolo ma costante sforzo dimmaginazione: mentre leggi queste parole, sposta la tua coscienza da te a me Significa che devi far risuonare queste parole dentro di te non come chi le legge: ma sapendo che questo il tuo discorso Al tempo stesso, laltro, quello che legge, sei sempre tu. La tua coscienza, per, di quello che fa il discorso e insegna. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
69

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Nel far risuonare queste parole dentro di te, mi sono preso cura di elaborarle in modo che tu possa sentirle come tue. Io di te so tutto quello che tu vorresti sapere, tutto quello che credi di essere e di volere. Conosco i tuoi timori e le tue speranze, e so come potresti fare per porti nella posizione che vorresti avere. Io sono dentro di te, ma tu mi potrai inizialmente percepire come se fossi infinitamente pi in alto di te, perch se tu pensi di essere me, cadi nella presunzione, in quanto non saresti veramente tu a pensarlo, ma il tuo pensiero, il quale non me, bens una mia facolt. Evita di attribuire a ci che tu pensi di essere una maggiore grandezza, per adattarlo a ci che ti dico che tu veramente sei. Invece smetti di pensare che sei quello, bens che ne sei il proprietario. Prova a vederti come il tuo padrone, il te pi grande ed illimitato che riesci a concepire perch, se riesci a concepirlo, non pu non essere dentro di te, ed il vero te stesso te lo suggerisce. Se, dopo aver spostato la coscienza nel modo che ti ho indicato, vuoi esser certo di aver fatto bene, ti basta verificare se le cose che prima ti preoccupavano ti preoccupano ancora allo stesso modo: se le cose stanno cos, lo spostamento di coscienza non avvenuto. In particolare, se, per ottenere di non preoccupartene pi, devi fare uno sforzo di concentrazione, sei caduto nel pi probabile fraintendimento, quello che ti ho indicato quando ti ho detto: Evita di attribuire a ci che tu pensi di essere una maggiore grandezza. Dove sono io, non c sforzo, n alcun bisogno di forza. La forza serve a chi non la possiede, ed a chi la possiede non serve. Ti faccio notare come stai per scordare che cosa ti ho raccomandato: stai leggendo, o stai pronunciando il tuo discorso al te stesso tuo discepolo?
70

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Attento: se hai risposto a questa domanda, significa che sei nella posizione di coscienza di chi legge, o di chi ascolta. Se non hai risposto, ma hai ascoltato la risposta che giunge dal te stesso che legge, hai spostato effettivamente la tua coscienza, e leggere queste ultime parole sta producendo in te stesso un effetto strano (trovo cio molto pi indicato dire: HO spostato la MIA coscienza), ed HO LA NETTA IMPRESSIONE DI PARLARE A ME STESSO, TRA ME E ME! Ora, quindi, che mi sono trovato, vorrei poter continuare con questo tono, ma la mia parte bassa non potr molto a lungo, per ora, conservare questa posizione di coscienza, o punto di vista. Essa far in modo di riemergere al pi presto come punto di riferimento centrale, e le occorreranno altre riflessioni prima di poter rimanere centrata in me. Da questo momento, quindi, la comunicazione riprende il tono adatto per comunicare con la mia parte pi bassa.

Se lo spostamento di coscienza, fatta la dovuta verifica, non fosse riuscito, ti sarai certamente reso conto che gli ultimi concetti non erano scritti in una forma adatta a comunicare con te, ed hai avuto limpressione di leggere di me che parlavo di me, a me stesso. E possibile che per tu abbia capito a che scopo questo stato scritto in questa forma, e che era destinato al vero te stesso, che, anche se tu non hai potuto percepire, ha comunque ricevuto i concetti alla perfezione, nonostante non ne avesse certamente bisogno! Se tutto andato alla perfezione, ora ci che ti resta da fare, di continuare il discorso. Da dove stato interrotto, dalla posizione di coscienza nella quale stato interrotto: non importa se la fantasia fa difetto, se la forma in qualche modo incerta, perch ci dovuto alla carenza della mente, che non riesce ancora a tradurre adeguatamente i concetti astratti che vengono dalla fonte dellispirazione.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

71

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


continua il discorso. E, se stenta a partire, dai un tema, fai una domanda, quindi, scrivendo o parlando, ascoltati senza giudicare, senza prevedere, senza valutare: lo farai in un secondo momento. Stai pronto ad accettare stranezze ed incongruenze. Con un po di pratica queste sbavature verranno limate. Se invece hai avuto difficolt, ripeti il tentativo quando te la senti, e prosegui. Le indicazioni pi tecniche che desideri ricevere, le riceverai. Ma se adesso tenti, senza di esse, meglio. Al giusto momento ti verranno anche estese note esplicative. A quel momento, pi avrai riflettuto adesso, pi troverai conferme a ci a cui eri giunto; c pi gioia a ricever conferme, che non a dover ricevere tutto per ri-velazione, che non coscienza tua.

72

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Terzo2) Queste erano le Parole di Zenith. Io, Andrea, le ho trascritte fedelmente. Il mio compito prosegue qui, dove la Fluidit del Maestro troppo lontana dal limite condensato in cui ti trovi, ma non cos nel mio caso, perch mi trovo nel limitare da dove si accede ad entrambi i mondi, entrambe le modalit. Ed a questo mi accingo su Sua istruzione e sotto la Sua supervisione, per svolgere quel compito troppo indegno di un Maestro, che quello di un rigido istruttore, di cui tu hai bisogno; il quale tu cerchi. Il libro di Toth, come anche il percorso di conoscenza che esso rappresenta, attualmente troppo infangato. Il millenario strumento di conoscenza iniziatica si trovato e si trova nelle mani impure, ed divenuto esso stesso impuro. Oggi impossibile restituirlo alla dignit dei tempi passati, in quanto ci che viene diffuso non pu pi in seguito tornare alla riservatezza, come volendo tornare alla propria inviolata verginit quando questa persa. Ma gli antichi significati, questi non sono stati diffusi. Per la verit essi sono stati diffusi. Anchessi. Tuttavia la loro intrinseca dignit ha fatto e per sempre far da suggello, affinch chi non degno non comprenda. Nessuno pu mai assolutamente comprendere ci che in ampiezza e profondit lo supera. E, nel caso dellimpuro, non pu mai penetrare la purezza a meno che egli stesso prima si purifichi. Se tenta di farlo, ottiene di infangare la purezza che voleva penetrare, e, quando vi penetra, non trova altro che la propria impurit. Chiunque, anche qui, ora, si accosti con intenzione men che pura a questo percorso di conoscenza, non vi trover che il sordido eco delle proprie passioni, nonostante il mio avvallo e la mia guida. Quindi, tu che ti accosti a questa tenda che si sta aprendo, bada di non illuderti egoisticamente di trovare ci che le tue basse passioni ti spingono a desiderare, o perderai il vero senso tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
73

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


del mio insegnamento, che altro non che lantico ed eterno insegnamento dellEssere. Ti potrei dire che, ormai, diversi degni libri sullargomento sono stati scritti e pubblicati, ma comprendi questo: essi sono stati scritti con la certezza che nessuno che non li comprendesse gi interiormente li avrebbe compresi leggendoli. La comprensione interiore la tua ampiezza e profondit, la capienza di cui sei capace. Se non puoi contenere qualcosa, come lo puoi comprendere? La mia guida qui, quindi, ha esattamente questo senso; io ti provo ad offrire lo strumento per allargare la tua capacit. Non ti offro che ci che gi possiedi, ma ci che da me viene di non tuo lo stimolo, il la che faccia vibrare il tuo diapason, il lampo dintuizione che dorme, sopito in te. Ora, quindi, se vuoi proseguire, dovrai per prima cosa imparare ad ascoltare il tuo Cuore. No, non quel cuore dal quale ricevi le basse emozioni. Non quello il tuo Cuore. Il vero cuore di ogni faccenda ci che il suo centro, il motore vitale, la fonte e la causa; esso contiene il senso, lobbiettivo, e conosce il modo giusto per inseguirlo e conseguirlo. Ora, se ammetti che hai bisogno del Libro di Toth, che linsegnamento dErmete Trimegisto, devi per forza ammettere che non sei un illuminato. Di conseguenza devi ammettere che non sei al di sopra del bene e del male, ma che, invece, vi sei completamente immerso. Da questo punto comincia il tuo ascolto del tuo Cuore. Esso un cuore che ha una funzione di coscienza morale, e continuer ad averla fintanto che ti servir. Ancora per molto tempo, credimi. Se lidea di una qualche forma di moralit ti causa delle reazioni di fuga, stai attento! Quella reazione il primo indizio che per te, forse, ancora troppo presto. Tu, invece, in una situazione di quel tipo, sarai
74

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


indotto a pensare diversamente: per esempio, classico che tu pensi che il giudizio morale ormai posto ad uno scalino della scale evolutiva troppo basso per te. Se vuoi approfittarne, io ora ti avverto: ti stai ingannando, non affatto cos, ma invece vero il contrario. Tu sei ad uno stadio troppo primitivo per riuscire ad accettare che lessere umano ha una sua degnit. Dato che per la tua mente comprende che invece egli la possiede, il tuo basso cuore del desiderio spinge la tua mente a soddisfare il suo bisogno di evitare la lezione facendosi elaborare una buona spiegazione logica del perch in realt egli, pur ammettendone il bisogno per altri, ne sia invece personalmente esente. Ma ti ripeto che se mi stai ascoltando, gi questa la prova del tuo stato di bisogno di guida. E, se queste ultime parole ti hanno urtato, analizza bene i tuoi motivi. Se riesci ad essere sincero con te stesso farai una prima scoperta utile verso il reale progresso interiore, la conoscenza di te stesso: che i tuoi motivi non sono affatto puri, perch tu stesso hai bisogno di purificarti. Il sacro Libro di Toth gi sufficientemente infangato, e non c bisogno di altri istruttori accomodanti verso chiunque. Se ti interessi a questo percorso, quindi, sappi che non ti sar risparmiata lasprezza, finch tu riconosca a quale parte di te questa destinata, allo scopo che tu poi riesca a smettere di identificartici, e comprenda finalmente Chi sei. Ci che Io Sono, Tu sei. Ma finch non ne sei cosciente, per te questi sono solo concetti mentali, per niente utili alla tua presa di coscienza. Cos, quando ti senti bastonato, ricorda: io bastono il tuo involucro perch ritorni al suo posto. Se senti i colpi su di te, sei spostato dal tuo centro, il Cuore della tua vita. Ti prego, senti la dolcezza della parola che uso per definirti, e la sua forza: Cuore

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

75

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ora, dunque, il tuo vero cuore ci che al tuo stadio attuale di sviluppo (e ancora per molto, ripeto) d quella risposta senza suono che dichiara: Giusto!, oppure: Sbagliato!. Bench nella Realt il bene ed il male non esistano, nella tua realt devi riconoscere ci che Bene e ci che Male, affinch tu possa un giorno comprendere lillusoriet di queste concezioni. Nel tuo mondo esistono, e li devi non solo ammettere, ma anche ben comprendere ed assimilare, se davvero hai lambizione di poterli un giorno trascendere. Ricordati che non sei un illuminato. Ora, quindi, quello che ti chiedo di ricordarti in continuazione, quando ti accosti al sacro Libro di Toth, al percorso di conoscenza, e stai per agire, in pensiero, parola od azione, di domandarti una volta al minuto: Questo bene o male?. E se la risposta Male!, allora taci, interrompi lazione senza vergogna, perch liniziato non deve rendere conto a nessuno dei suoi atteggiamenti in ambito esoterico se non a S stesso, e, se non ancora S stesso, al suo Maestro. Allinizio, quando comincerai a porti continuamente questa domanda, ti sentirai frastornato. Questo il risultato del tentativo di rispondere mentalmente. Devi invece ascoltare la voce senza suono del tuo Cuore. Egli il tuo Maestro! Quando riuscirai a dipanare i confusi e confusionari messaggi della mente (impresa non facile, invero!), giunger un nuovo temibile nemico. Questi colui che ha spinto la mente a confonderti fino a quel momento. Ascoltami attentamente, perch ti sto per presentare il vero nemico, il tuo Nemico! il nemico di Te Stesso, il vero Avversario, lOppositore. Se non lhai ancora intuito, ora te lo dico: la battaglia pi grande, la titanica sfida, quella con te stesso: contro te stesso!
76

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Qui labnegazione, per quanto ti possa dar repulsione, diventa elemento prezioso ed assolutamente indispensabile, come anche lamore per Te Stesso. Questo nemico il tuo cuore del desiderio, quello che finora hai pensato fosse il cuore invece un bugiardo ed un impostore che abominevolmente ha preso con linganno le vesti del tuo vero e puro Cuore. Con i suoi desideri ego-istici ha spinto la tua mente ad elaborare tutte le mezogne che ti hanno ingannato, perch tu non scopra che non sei lui, affinch tu non possa mai rimetterlo al suo giusto posto che quello del servitore: Al tuo servizio, deve servire. La sua funzione e quella di gestire le emozioni come un macchinista deve gestire la sala macchine di una nave. Ora, invece, si travestito da capitano, e il capitano, Tu, dorme vergognosamente, ed ha bisogno di risvegliarsi (prendere coscienza di s), di rivestirsi sia fisicamente che della sua autorit (la dignit di un essere umano libero da s), e mandare il macchinista al suo posto. Questo lo smascheramento dellerrore: il Cuore della nave non il motore, non il macchinista, non il capitano. Il cuore della nave il Cuore del Capitano. Se la metafora che ti ho esposto lhai capita in meno di cinque minuti, allora, forse, non lhai capita. Quando hai finalmente dipanato le confuse risposte della mente alla domanda a cui solo il Cuore pu rispondere, senti la risposta del Cuore. Ma in quel momento, il nemico, ormai smascherato, giocher duro. E con le carte scoperte. Sentirai chiaro dentro di te la resistenza, lavversione verso ci che giusto, lavversione al bene, limpulso egoistico! Finalmente lo potrai osservare, il tuo nemico, mentre si adira in preda al furore, mentre comanda di nuovo (lo far di nuovo, anche se lo osservi, lo far sfacciatamente) alla tua mente di elaborare nuove, pi complesse obiezioni, pi potenti dubbi tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
77

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


E, se vincerai tutto questo, comprendendo che la tua mente non sei tu. Se riuscirai a sottrarre la tua mente al tuo nemico, allora lo vedrai agire direttamente. Egli ti mostrer il suo vero volto, dichiarando con forza i suoi desideri egoistici, quello che egli ritiene il suo personale vantaggio. Se in quel momento riuscirai a tenere sotto il controllo della tua coscienza la tua mente, il nemico non la potr usare per farti pensare in modo disorganizzato. Allora la tua mente, pura e fedelmente al tuo servizio, smascherer con grande efficacia tutti gli imbrogli del tuo nemico, finch egli, esausto, dopo aver tentato di tutto, cadr in depressione, non senza lanciare il subdolo tentativo di farti credere che sei tu ad essere depresso e stanco. Ma se tu sei tu, sei anche assolutamente instancabile sei invincibile, ricordalo! (Se non sei invincibile, non sei tu). Prendilo in quel momento di stanchezza e depressione e riportalo al suo posto. Se la tua forza interiore sar sufficiente, il tuo nemico smetter di combatterti, comprender che finalmente hai meritato il suo rispetto, mostrandogli il tuo valore in una battaglia degna della sua forza, ed hai vinto. Egli diventer col tempo il tuo pi potente servitore. Come si dice il Diavolo un servitore di Dio. Tutti i grandi mistici della via umida narrano le loro quotidiane battaglie contro il Diavolo, in favore di Dio. Quando la loro via comprende il cammino asciutto, essi arrivano al Tao, vincendo per sempre la grande battaglia (mortale, per lEgo) contro la parte oscura di s stessi. E pongono le basi per la conoscenza di S, atrio per giungere ad Essere S. Prima ascoltare (tacere), poi comprendere (sapere), poi eseguire ci che insegna (osare), infine essere Lui, Te Stesso!(potere) Ed qui che poniamo le basi per giungere a parlare del primo Grande Arcano
78

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


LUomo, lIlluminato, il Santo, il Mago, il Bagatto. Procurati un valido testo sul libro di Toth. Il semplice testo I Tarocchi di Oswald Wirth adatto allo scopo.* Poi concentrati sui messaggi iniziatici e meditativi: evita invece di dedicarti alla divinazione. A questo punto del tuo cammino dovrebbe esserti chiaro il motivo, e la mia raccomandazione, suonarti superflua. Mentre mediti quei messaggi, rifletti su quanta pi luce puoi fare su di essi ora che hai qualche conoscenza del cammino. Leggili accostandoli a quanto hai gi compreso. Rifletti anche su quanti e quali fraintendimenti, oltre alle incomprensioni, incorreranno gli altri incauti lettori che vedono il testo da un punto di vista profano. Quegli errori sono gli stessi in cui saresti incorso tu in un tempo non lontano. Misura la distanza a cui ti trovi da quello stato, e vedi se non ti riesce per caso difficile riconoscerti nella persona che ritenevi di essere allora, e rifletti. Se non ti assomigli pi tanto, sei forse un altro? Se sembri essere un altro, che ne stato di colui che ritenevi esser te? Ancora, e pi a fondo: non gi successo innumerevoli volte, da quando sei al mondo, di cambiare cos tanto in forma fisica e facolt interiori, da non poter essere riconosciuto? Che ne stato di tutti quei te stesso? Se si sono trasformati in qualcosaltro, non avevano permanenza. Il tratto che contraddistingue la realt dallillusione la permanenza. Una certa forma, se smette di esistere, non reale. Dal momento in cui acquisisci tratti permanenti inizi a penetrare nella Realt. Questo uno dei motivi per cui limmortalit necessaria caratteristica della vita vera, dellEssere. E anche uno dei motivi per cui liniziato manifesta nel suo percorso la caratteristica della costanza, in quanto i tratti reali del carattere sono necessariamente permanenti.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

79

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Uno dei lavori delliniziato quello di riconoscere quali sono i reali tratti del carattere, quelli che, provenedo da oltre la sfera illusoria, preesistevano e continueranno ad esistere. Cos, alla fine, saper rispondere alla domanda: Chi sei?, corrisponde anche a conseguire la caratteristica dellimmortalit, in quanto chi E, se realmente , continua ad essere. Ti ho parlato di costanza, di tratti permanenti del carattere. Ci esattamente quello che necessita ad una delle persone raffigurate simbolicamente dal Bagatto. Chi venuto al mondo, nel senso di Essere venuto alla Luce, ha tutti gli strumenti per agire, e quindi manifestarsi, manifestando cos anche tutti i tratti del proprio carattere. Non ha pi altro bisogno, oltre a quello di agire. Questo il laccio delluomo che si pasce di illusioni spirituali: prepararsi sempre, e non agire mai. Questo insegna il Bagatto: una volta che sei in possesso di tutti gli strumenti, il momento di passare allazione. Non unazione qualsiasi, ma unazione fluida, che sia in armonia con la direzione della vita. Non unazione mentale, ma unazione concreta, che sia in grado di manifestare colui che la compie. Se tu sei tu, la tua azione manifesta il Vero. In caso contrario, manifesta lillusoriet di ci in cui ti identifichi. Bada quindi di non identificarti in qualcosa di illusorio, di non cercare isole nella tua fantasia. Cerca invece territori saldamente ancorati alla terraferma, alla Terra, alla Materia. Tutto ci che, essendo in un mondo materiale, non si manifesta materialmente, una pura illusione. I mondi spirituali non sono costretti a manifestarsi nella materia, ma, quando interagiscono col mondo materiale, lo fanno materialmente. Cio producono delle manifestazioni materiali del proprio carattere spirituale. La fede senza opere, morta: a che serve dire: Mangia, e riscaldati, se poi non dai il necessario per mangiare e riscaldarsi?.
80

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


La fede non credere, o si potrebbe dire che anche un cuore malvagio e pervertito ha fede, se solo crede che il bene esiste, bench fuori di lui. La fede la fiducia nel bene. La fiducia nel bene produce azione benefica, in piena fluidit. Esser fluidi non supina e serena accettazione di ci che accade, ma partecipazione volontaria agli avvenimenti della vita. La partecipazione volontaria esclude in modo assoluto che sia possibile astenersi dallagire. E lazione sar necessariamente buona. Tutto quanto si discosta da ci, rivela qualche forma di autoillusione, come quella di cullarsi nella consolatoria fiducia che, dato che tanto tutto bene, non affatto necessario darsi da fare per produrre il bene. Lilluminato non cade in questa trappola, sa che tutto bene ed agisce per produrre un maggior bene. La pigra personalit, dura a morire, anzi, avversa a morire, tende invece ad impigliarsi in un vuoto filosofare che possa dar lillusione di aver soddisfatto egoisticamente il proprio bisogno spirituale. Il Bagatto si rende conto che al suo tavolino da lavoro (ma potrebbe anche essere un tavolino da illusionista) manca la quarta gamba, ma solo apparentemente: non si vede, ma esiste. Esattamente come la dimensione spirituale, che non si vede; n con locchio fisico, n con locchio psichico. Essa qualcosa di talmente astratto da esser pi sottile di una concezione mentale, tuttavia, se mancasse, il tavolino sarebbe instabile, ed, alla fine, cadrebbe. E necessaria. Ma sarebbe un errore concentrarsi sulla gamba invisibile del tavolino, come anche sulle altre tre. Il Bagatto si concentra su ci che tali mondi mantengono, gli oggetti, gli strumenti di lavoro. Ci perch nessun insegnamento spirituale pu esser considerato buono, finch non produce buoni effetti su chi lo segue e su chi lo insegna. Li riconoscerete dai loro frutti. La mente trova sempre una buona spiegazione. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
81

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Per non pu produrre buoni frutti, a meno che non abbia a disposizione reale sostanza. Quindi domandati sempre: Ci bene o male?, e giudica dai risultati concreti, non ti accontentare di un ragionamento. In un mondo come quello in cui ti trovi, il primo buon effetto, che si deve poter notare, quello di un maggior grado di benessere: salute fisica, salute mentale. Che si debbono necessariamente tradurre, per dar prova di autenticit, in un maggior benessere generale, osservabile anche economicamente. Il denaro energia accumulata: disprezzarlo o sprecarlo un sintomo di malessere, come anche laccumularlo senza altro scopo, come se fosse un cancro che deve solo crescere senza altro scopo, divorando tutto il resto. Il Bagatto deve, per poter progredire, utilizzare concretamente tutte le sue capacit e facolt specialmente materialmente. Pu decidere di non usare tutte le sue possibilit in campo materiale, e dedicarsi anche ad altro, ma non pu e non deve trascurare n il suo corpo n il suo lavoro, che sono lo scalino da cui inizia la sua ascesa. E un fatto che risulta per lessere umano molto difficile progredire spiritualmente in una situazione di malessere. E il caso di maestri che, a loro dire, sono cos elevati da trascurare le proprie necessit fisiche: tipicamente tali maestri pongono sui propri discepoli pesi insopportabili, sotto forma di giudizi negativi e regole difficili da seguire: Sempre scontenti, con la scusa che il loro stato dovuto alle gravi condizioni in cui versa il mondo. Troppo preoccupati per il mondo, per potersi occupare di chi a loro vicino e che potrebbero aiutare. Ha pi amore il Bagatto, se con i suoi arnesi riattacca un tacco ad una scarpa, di un grande santo che non fa altro, oltre a rimproverare i suoi simili, per la loro mancanza damore. I Denari significano silenzio, ascoltare, apprendere. Le Coppe significano contenere, comprendere, sapere. Le Spade significano combattere, osare, agire. I Bastoni, infine, significano potere, colpire, sostenere, essere.
82

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Colui che Colui che Colui che agisce. Colui che silenzio. s stesso, E. E, si manifesta, agisce. agisce, Sa come, e comprende lambiente in cui sa, sa che meglio tacere con chi non ascolta, non fa

Osserva lacqua, simbolo di fluidit, e di fonte di vita. Si purifica continuamente, continuando a muoversi, ad agire. Continua a svolgere incessantemente il suo lavoro. Quando si trova in uno stato di forzata inattivit, imputridisce, dando vita ad organismi portatori di malattie, ed, alla fine, si addensa, divenendo fangosa, ed infine sparisce, muore. Cos anche tutto ci che vivo si muove, agisce, produce lavoro oppure muore. Tutto ci che vivo continua a trasformarsi in qualcosaltro lunica cosa permanente, il Principio del movimento, che, in s stesso, non il movimento. Quindi Agisci, ma fluidamente. Identificati nel principio dellazione, piuttosto che nellazione stessa, mentre la produci; cos, quando si trasformer in qualcosa daltro, non accuserai una perdita, e scivolerai fluidamente nella nuova forma dazione che, lazione stessa ha prodotto. Cionondimeno, agisci materialmente, in modo da verificare la bont dellazione intrapresa. Ricorda che la Forza viene con la forza interiore, che gi risiede in te Concediti ogni cosa buona, non aver bisogno di nessuna cosa. Se vuoi farne a meno, fanne a meno, ma solo potendotela permettere, e non per necessit. Non rinuncia a nulla, colui che rinuncia a qualcosa che non ha mai avuto. Sii libero dal bisogno. SE NON LO SEI, DIVENTALO.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

83

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


* Oswald Wirth ha scritto numerosi trattati sullargomento: I Tarocchi, pubblicato dalla Mediterranee, facilmente riconoscibile, contenendo il mazzo dei 22 Arcani.

84

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Quarto 1) Dio, ti ringrazio, per la conoscenza che mi hai dato. La conoscenza di un perch profondo ed inesauribile: infinitamente lontano, da non potersi mai raggiungere. Totalmente presente, rappresentato nei simboli della Luce, della Vita, dellAmore. se li percepisco anche solo vagamente, la mia gioia trabocca, e raggiunge gli altri. se li percepissi interamente, esploderei letteralmente. Tu non puoi esser contenuto, non puoi esser compreso. Ma ricercarti la nostra sublime ricompensa. E come ritrovarti in ogni cosa, in ogni attimo. Ogni volta una rivelazione, un aprirsi a prospettive insospettate. Chi pu aver concepito tutto questo? Dirlo non mi possibile. Intuirlo abbandono totale.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

85

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 RAPPORTO TRA LASSOLUTO E IL RELATIVO


Ogni cosa ha inizio e fine. Per cosa sintende manifestazione specifica. La sua origine, invece, non ha inizio n fine, perch esiste al di fuori del tempo e dello spazio. Tutto energia, nel senso che tutto la manifestazione dellenergia: lenergia, a sua volta, la manifestazione di un puro principio. Un puro principio non energia nel senso che sintende umanamente. Lenergia che ha la pi alta frequenza vibratoria, umanamente, quella della luce. La luce, nel suo spettro, contiene diverse qualit vibratorie, spesso confuse con le sole frequenze. Alcune il nostro occhio non le pu vedere, e le conosciamo per mezzo di strumenti ottici. Ve ne sono molte altre che non possono essere misurate da questi strumenti. Il puro principio la Luce. Alla massima frequenza vibratoria, che la frequenza dellinfinito. Nulla pu pi percepirla, perch, essendo infinita, non pu essere n fissata, n misurata, n compresa, n concepita: quindi non ha manifestazione in s. E un puro principio, e pu manifestarsi solo abbassando la propria frequenza vibratoria ad un livello in qualche modo percepibile. Quindi ogni manifestazione infinitamente ridotta, rispetto al puro principio che la genera allorigine. La manifestazione non pu rappresentare pienamente lAssoluto, quindi, perch ha dei limiti; laltro sconfinato. Ogni manifestazione, perci, rappresenta ci che lha originata, solo simbolicamente. E una forma, un simbolo, nel quale lAssoluto si degna di esser rappresentato. E come se lAssoluto dicesse: Se Io fossi limitato in un certo confine, sarei cos: se non potete accedere ad un livello superiore, per ora, figuratevi che Io sia cos, anche se invece non lo sono. Questo anche ci che qualche sacerdote cerca di spiegare dicendo che cos, e non cos, che vero anche se
86

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


non proprio cos che, alla fine, non lo si pu capire, imperscrutabile. Tutto questo il motivo per cui il simbolo assume tanta importanza: esso lo strumento attraverso cui ri-sali linfinita scala dellevoluzione. Per quanto inconcepibile, questa non ha fine, n c fine allespansione di coscienza. Ogni scalino ha un simbolo. La scala diramata in infinite rampe, in diverse direzioni a loro volta infinite- e, non essendoci fine, il fine percorrerle, dai livelli pi infimi, ai livelli pi sublimi. Lesperienza umana te lo permette in un determinato confine: quando questo viene superato, lessere si volge ad altre sconfinate possibilit. Finch sei racchiuso, compreso in questa esperienza umana, ti concentri su queste (presenti possibilit), sapendo per che un oltre e un pi esisteranno sempre.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

87

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 LA TUA REAZIONE


Siccome quanto accade colpisce le tue debolezze, sei tentato di giudicare tali situazioni. In realt non tanto grande lerrore desse, quanto invece il tuo disagio di fronte ad esse. Siccome quanto hai chiesto si sta verificando, ora devi avere coraggio, e sostenere questi eventi, che, in quanto diretti da forze Cosmiche, sono benefici ed evolutivi attraverso la via verticale. Ora, solo se la seguirai spontanea-mente, tale via sar piacevole per tutti i coinvolti. Diversamente, ossia se ti ci opporrai, si produrr dolore, dovuto alla tensione generata dal tuo applicare una forza opposta. Rivolgi lattenzione al tuo compito. E rifletti bene, se opporti al susseguirsi degli avvenimenti non sia, piuttosto che una tua volont, una semplice reazione della personalit, del tutto incongruente con ci che vuoi. Rifletti: se venisse concesso alla tua reazione di avere successo, non avresti poi una successiva reazione in opposizione a questultima direzione? Ogni soluzione trova un punto di dolore, se vi sono energie discrepanti. Se non ti unifichi nelle tue direzioni interne, la volont col desiderio, in una sola direzione. Alcune motivazioni sono solo apparentemente altruistiche, ma, nella loro radice, contengono il germe della paura. Non serve a nulla temere qualcosa, se tanto ci che deve succedere: solo positivamente attenderlo, la possibile scelta che puoi seguire, per attraversare il cambiamento da suo artefice: e cos, come chi incute timore non ha timore, anche chi produce positivamente una situazione non pu temere di subirla. Non temere. Non temere.

88

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 LA VIA DEL DESIDERIO


Se hai compreso tutto, quanto segue ti suoner come un ovvio corollario, anche se molto ristretto, e limitato ad un campo strettamente umano e terrestre, rispetto allampio campo di applicazione dei principi enunciati. Se non tutto stato compreso, il seguito sar per te come un sollievo, un balsamo. Voi siete il vostro desiderio stimolante e recondito. Il vostro desiderio la vostra volont. La vostra volont la vostra azione. La vostra azione il vostro destino.
(BRIHADARANYAKA UPANISHAD, IV, 4, 5)

DESIDERIO DESIDERIO DESIDERIO

VOLONTA INTENZIONE INTENTO

AZIONE

DESTINO VITA VIA

RISULTATO OTTENIMENTO

Seguendo il proprio desiderio si segue la via del cuore, che non sbaglia. A volte necessario saper riconoscere un desiderio da un impulso. Quando il desiderio autentico nasce dal cuore; quando un impulso, viene da altre parti: il corpo fisico, listinto, e, prima di tutto, da schemi esterni alla propria natura, che sono parte delleducazione e della cultura. Cos, per riconoscere un vero desiderio, sufficiente immaginare di decidere di fare la cosa desiderata, ed ascoltare la sensazione fisica del corpo che risponde, di solito nella zona del cuore (a volte in un punto diverso). Si avr una sensazione fisica, anche se molto leggera, che sar di benessere se il desiderio autentico, ed una sensazione sgradevole nel caso in cui il desiderio non sia veramente tuo. Quando la sensazione sgradevole, realizzare il desiderio sar impossibile o difficile, e, nel caso ci riesca, il risultato sar penoso, sia per te che per le persone coinvolte. Quando la sensazione piacevole, il desiderio si realizza facilmente, ed il risultato positivo per tutti, ma soprattutto per te. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
89

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Non ti devi preoccupare di prevedere tutti gli sviluppi: i desideri si succedono gli uni agli altri, diventando una guida infallibile. Visti in questo senso, essi costituiscono quella che viene chiamata la voce della coscienza, o coscienza morale. Quando un impulso acquisito dallesterno viene scambiato per un desiderio autentico, il danno limitato dal fatto che il risultato sgradevole rende sconsigliabile continuare in quella direzione. In effetti, seguendo la guida dei tuoi desideri, arrivi a conoscere la tua vera volont: i desideri rappresentano le tappe da percorrere, mentre la volont inconsapevolmente puntata nella direzione finale. Ma perseguire direttamente la vera volont, escludendo la soddisfazione del desiderio, mette nella difficile posizione di non riuscire pi a muoversi, perch di solito, il desiderio presente discostato dalla volont, e questo bivio produce lindecisione, la quale produce linerzia e blocca lazione. Lazione, invece, si produce quando volont e desiderio sono congiunti: in quel caso abbiamo, come risultato, prima lintenzione (invece dellindecisione), poi lazione ed il risultato (invece dellinerzia e della paralisi). Vista limpossibilit (umana) di spostare il desiderio direttamente in direzione della volont, si vede come unica via percorribile, quella di spostare la volont nella direzione del desiderio presente, poi di quello successivo, e cos via, dando inizio ad una catena ininterrotta di azioni che alla fine confluiranno sulla volont. Questo pi conveniente, perch anche la volont non ben chiaro quale sia; sapere cosa veramente si vuole alla fine. Mentre in questo modo la risposta viene spontaneamente, con il progredire dei desideri, che si fanno via via sempre pi veritieri, mano a mano che, realizzandosi, ti mostrano quali di essi erano realmente desiderabili o no. E necessario per questo accettare di soddisfare anche quei desideri che insistentemente premono su di te quando decidi di reprimerli, perch solo lesperienza diretta permette alla parte di te emozionale di essere convinta della loro bont o meno, mentre il pensiero non in grado di convincere lemozione (il
90

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


pensiero logico non mente, bens fisico). E quel che si dice imparare dallesperienza, piuttosto che conoscere la teoria. Vogliamo sempre toccare con mano. Se dellesperienza viene fatto tesoro, si ricava un insegnamento utile: se la si attraversa senza riflettere su cosa significa, cosa insegna, allora la si dovr ripetere; anche molte volte. E quello che si dice con: Non imparo mai. Il modo migliore quello di rifletterci mentre capita, non solo dopo: per di pi, questo permette un certo grado di controllo sullesperienza mentre in corso. Tutto questo, in fondo, serve a dare una risposta a una semplice domanda, che per mette molti in difficolt, ed : Cosa voglio?. Senza questa semplice risposta, tutta la vita appare confusa. Il fatto che non sia possibile sapere da prima cosa veramente si vuole, serve a indirizzare decisioni ed intenzioni nella direzione dei desideri, ad imparare a riconoscere quelli autentici (evolutivi e desiderabili) da quelli provenienti dallesterno. Sottolineo che sapere cosa voglio, ti porta a sapere chi sono, e, di conseguenza, cosa devo fare, ed, alla fine, perch: cio leterna domanda senza risposta! Senza andare cos lontano, ora sufficiente, a migliorare di molto la tua vita, gi rispondere a cosa voglio, e, poich anche questo in assoluto- umanamente troppo difficile, avrai il massimo beneficio gi sapendo cosa desidero. In mancanza anche di questo, si dovr partire da molto pi lontano, ed ascoltare gli impulsi, cio tutti i desideri; siano essi del cuore, o acquisiti e non propri. Si dovranno cio ascoltare tutti gli impulsi, e specialmente gli istinti, che, attraverso il risultato, ti renderanno pi sensibile, per poter discernere poi quali siano i veri desideri del cuore. Essi sono quelli che, seguendoli, ti danno un senso di pace, come si dice anche: Sono in pace con la mia coscienza. Qui, per, bisogna fare attenzione: la coscienza morale autentica, non quella che conosci attraverso il pensiero: invece quella che si fa sentire attraverso il corpo. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
91

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Questo il segreto. Esercitati ad ascoltare la risposta fisica del tuo corpo, quando decidi qualcosa: se la sensazione fisica di benessere e pace, allora stai perseguendo un desiderio del cuore, altrimenti, no. Se la risposta non chiara, il modo per affinare questa capacit, quello di seguire comunque il desiderio, perch il risultato ci dia conferma della sua bont o meno. E necessario comunque stabilire un momento di tranquillit per interrogarti interiormente in questo modo. Il trucco di mettersi in attesa che il tempo passi, o quello di ascoltare il silenzio, oppure anche di osservare il proprio respiro, per una decina di minuti, serve a poter sentire la sensazione fisica e decifrare se sia piacevole o no, dato che molto lieve, di solito, anche se ci sono delle eccezioni. Non pu esser sentita in un momento in cui altre sensazioni pi forti la coprono.

92

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 COME REALIZZARE I DESIDERI


Una volta imparato a riconoscere i desideri del cuore, un bene perseguirli, ed adoperarsi perch questi si realizzino; inoltre la loro realizzazione solitamente fa alzare il tuo livello di coscienza. E quindi utile sapere come realizzare senza errore i tuoi desideri. A questo punto dei tuoi studi, dovresti saperlo gi, ma la perfezione ancora da raggiungere. Un altro modo, un po pi tecnico, e, forse, meno sublime di quelli che gi conosci, te lo espongo qui. E un metodo molto conosciuto, e sperimentatissimo, e funziona meglio se hai anche una certa pratica per lenergia del corpo e quella mentale (una pratica fisica, una di respirazione, ed una mentale, dieci minuti ciascuna, due volte al giorno. La tipica preparazione alchemica). Se tutto va bene, si realizzano da s, diventando prima intenzioni, e poi azioni. Ma, a volte, desideri cose che sembrano fuori del tuo controllo. La via migliore sarebbe di concentrarti sui desideri sui quali puoi agire direttamente, per non sempre cos. E evidente che molti mezzi di cui disponi non li conosci, anche se, a volte, istintivamente, li usi: il caso di quando si decide, come se lo si potesse fare, che le cose andranno in un certo modo. Spesso poi accade. Perch? E perch altre volte no? Il fatto che il desiderio di per s attaccamento al risultato finale, e innesca la paura del fallimento: questultima forza lavora contro la realizzazione del desiderio. Invece, al contrario, lintenzione, non essendo un desiderio, ma una forma di volont, non teme linsuccesso, essendo distaccata dal risultato finale. Lintenzione prende la mira al momento del lancio, tira, e poi si disinteressa del bersaglio, in quanto dopo il lancio non c altro da fare che attendere, ed il risultato sar quel che sar: per questo la sua concentrazione sullazione da compiere, e non sul risultato. Invece il desiderio concentrato sul bersaglio, e non presta attenzione allazione, bens al risultato; teme quindi il tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
93

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


fallimento, ed quindi incapace di produrre lazione corretta e concentrata. Perci il procedimento : 1) Identificare il desiderio presente 2) Stabilire se autentico 3) Produrre lintenzione, come se la realizzazione dipendesse dalla tua decisione. 4) Dimenticarsi del risultato ma attenderlo tranquillamente, come se ci fosse indifferente Sui punti 3) e 4) ci sarebbero moltissime cose da chiarire, ma sono tutte cose in direzione del conosci te stesso, per cui i primi passi ti sono stati indicati. Senzaltro la conoscenza interiore produce anche molti effetti positivi, tra cui quelli brevemente descritti. Fare una ricerca interiore comincia dal che cosa voglio, ma non ha fine, essendo lultima domanda eternamente ripetibile, e cio il perch. Lobbiettivo della via del desiderio, quindi, non il traguardo, ma il cammino stesso: lEterna Via del conosci te stesso: che sia di Ben-Essere, oppure no, questo pu dipendere molto da quanto intensamente ricerchi con onest la tua vera essenza interiore.

94

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Quarto2)

PROBLEMA: BEN-ESSERE COME OBIETTIVO FISICO, EMOZIONALE, MENTALE


Vi un livello fisico, un emozionale, e uno di pensiero. Vi sono anche livelli impercepibili normalmente, nei quali risiede lessenza (oltre i quali). Trovarlo non qualcosa che deve pensare possa avvenire per tutto subito: ma la semplice ricerca di questo Centro gi permette lallineamento degli involucri (veicoli, strumenti), in discreta misura, e consente dei miglioramenti. Tuttavia il Ben-Essere, che non solamente fisico, emozionale e mentale, una forma di manifestazione dellequilibrio degli involucri, e della loro armonia con lEssere (Maestro). Quando ti dirigi in armonia con il tuo Essere, tutto quanto ben centrato. Allora la malattia non si manifesta, perch non vi disagio da manifestare. Questa visione del benessere, evidentemente una visone spirituale: per anche qui vi sono delle possibilit tecniche, che hanno unapplicazione pratica. Concretamente, oltre al fulcro, che larmonia spirituale-mentale-emozionale, e di conseguenza, energetico-fisica, vi sono delle pratiche che possono permettere un pi rapido stabilirsi di uno stato di riallineamento, e quindi di centratura. Ti dar alcune semplici indicazioni di massima, non perch non sia utile andare pi a fondo, ma perch, solitamente, sarai tentato di approfondire gli aspetti nei quali sei gi a buon punto. Invece potrebbe essere utile cercare di portare ad un buon livello quegli aspetti fondamentali che, invece, hai la tendenza a trascurare.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

95

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Il tuo benessere nei primi tre livelli, finch lo devi ancora vedere come un obbiettivo, dipende dalla regola, che la regola di vita: puoi chiamarla anche pratica, o, se preferisci, la puoi chiamare igiene. In effetti, una questione sia di pratica, sia di regola, sia digiene. Igiene fisica, igiene morale, igiene mentale: questi tre aspetti sono congiunti, ed un miglioramento in uno di essi, porta necessariamente al miglioramento in tutti e tre. Il trascurarne troppo anche solo uno porta ad appesantire anche gli altri due. Igiene fisica significa pulizia. Devi lavare completamente il tuo corpo regolarmente, una volta o due al giorno. Il tuo odore devessere buono, i tuoi pori devono essere aperti, le orecchie sturate, e cos via. Prova anche a terminare il lavaggio con acqua un po pi fredda: prima calda, dopo un po pi fredda, come per temprare lacciaio. Devi mantenere pulito anche lambiente dove vivi. Non trascurare laspetto estetico. Tieni in considerazione le condizioni di luce, i suoni, tutti gli aspetti sensoriali; devono trasmettere armonia. Igiene fisica significa anche pulizia interna. Pulizia non significa non sporcare, ma significa pulire regolarmente. Allinterno del corpo ligiene dipende dal grado di efficienza dei sistemi fisici. Pu essere utile evitare linquinamento, ma certamente pi utile (e determinante) mantenere efficienti tali sistemi. Quindi, devi curare la respirazione: puoi risparmiare tempo se abbini la pratica della contemplazione a quella della respirazione. Osserva il tuo respiro che respira senza il tuo intervento, in posizione comoda ma ben sveglio, almeno 5-15 minuti, due volte al giorno. Ogni respiro sia come fosse lultimo. Il tuo modo di respirare, col tempo cambier. Poi, devi curare lalimentazione. Significa che quando mangi, devi concentrarti su ci che stai facendo, sulle sensazioni che ti d; il sapore, la consistenza, e cos via. Non significa che il pensiero di queste cose deve distrarti, ma semplicemente devi essere calmo, e concentrato su queste cose. Ogni boccone, sia come se fosse lultimo. La tua alimentazione, col tempo, cambier.
96

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Mantenere in efficienza i sistemi di pulizia del corpo significa utilizzarli, renderli pi potenti. Mangiare e respirare non servirebbe, se lenergia non viene poi utilizzata. Il tuo corpo deve muoversi, camminare, e, se possibile, correre. O fare qualcosa di analogo. Ogni giorno, chiediti: Ho fatto lavorare le mie mani, le mie dita, con intensit? I polsi, i gomiti, le spalle, il collo, la schiena, il petto, laddome, le anche, i glutei, le ginocchia, le caviglie, i piedi?. Se la risposta no, allora devi agire: una pratica semplice ed efficace, quella di stirarsi profondamente, in tutte queste parti. Prima piegandole, e successivamente, raddrizzandole. Stirati con intensit, contraendo i muscoli al limite per almeno 6 secondi ogni volta. Esegui questa pratica due volte al giorno, ti prender 15-20 minuti in tutto. Se pratico per te, puoi farlo prima di dedicarti alla respirazione. Se ti possibile, la pratica della respirazione falla ogni volta che cammini: camminando ad un buon ritmo. Devi anche curare il riposo. Se puoi, quando hai sonno, dormi finch ne hai bisogno. Se curi la pratica della respirazione e dellalimentazione, col tempo la tua necessit di sonno si equilibrer. Ma, se hai bisogno di dormire molto, inutile che ti sforzi di stare sveglio. E invece utile che la tua necessit venga riequilibrata. Puoi notare che molta della tua felicit, nella vita, strettamente legata al sonno: se non dormi abbastanza, sei triste e infelice, e, per non sentirlo avverti la necessit di una vita di corsa, dove non c tempo per ascoltarti. Allinizio, forse, ti sentirai pigro: ma questa non la via dei dormiglioni. E piuttosto la via che ti porta a non dormire mai pi, neppure per un secondo, pur essendo sempre riposato. Non devi aver bisogno. Non devi aver bisogno di nulla. Non devi aver bisogno di dormire, e, se non puoi farlo in altro modo, fallo dormendo a sufficienza, in abbondanza. Se ti manca il tempo per farlo, ti suggerisco di risparmiare tempo facendo le cose con calma: rallenta. Ti meraviglierai, vedendo che a volte, hai pi tempo se vai piano, che non se corri. Igiene morale significa che devi essere sereno e felice. Non puoi coltivare sinceri pensieri positivi se sei stanco. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
97

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Non come se fossi riposato. Osserva per tutto il giorno come sei fortunato, per le cose che hai, e che potresti non avere. Sono veramente tante, ed indispensabili ma non tutti le hanno! Molte persone, anche ricche, pensano di non avere tempo per dedicarsi a s stesse, per riposare, per gustare il cibo Tu puoi mangiare quando hai fame, riposare quando sei stanco, e cos via. Ci dovrebbe farti felice: oppure non hai abbastanza fame quando mangi, non sei abbastanza stanco quando ti riposi. In tal caso, prova a rimandare, in modo da soddisfare la tua necessit quando veramente la desideri. Dovresti sentirti felice per quello che fai. La tua condizione di igiene morale la puoi misurare cos: se quando ti addormenti ti senti sereno, quasi sorridente. Ancora meglio se ci ti capita anche quando ti svegli, al primo barlume di coscienza. In tal caso non ti meravigliare se ti verr da piangere, le prime volte: non certo segno di tristezza, ma la commozione di sentirti come se fossi veramente a casa. Sussurra mentalmente la frase: Ti amo, fin quando senti che il messaggio che lanci arriva a Qualcuno, che ricambia il tuo sentimento in modo perfetto. Fallo finch ti verr spontaneo, naturale, e ti sentirai appagato. Se ti senti stupido, dovrai insistere un po di pi, ma otterrai lo stesso risultato. Se desisti, non lo otterrai. Non ti meravigliare se questa pratica ti far avere delle visioni. Igiene mentale significa che i tuoi pensieri devono essere sani e potenti, come il corpo fisico ed il morale (le emozioni). Ogni volta che ti sorprendi a fare un pensiero pessimista o negativo, cerca di capire qual il risvolto positivo (anche ipotetico) ed ottimista sullo stesso argomento, quindi formula il pensiero opposto dentro di te. Fai la stessa cosa anche quando il messaggio negativo ti viene da qualcun altro, sempre dentro di te. Se puoi risolverlo, non un problema; se non puoi risolverlo, un falso problema, perch semplicemente un dato da accettare. In ogni caso essere ansioso non risolver il problema pi di affrontarlo con serenit. D semplicemente: per ora non riesco a risolverlo.
98

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Troppo disordine non ti aiuta, troppa programmazione, neppure. Loggi sia gi programmato. Il domani anche. Il programma che puoi fare senza ansia, quello del giorno successivo. Se oggi luned, programma il giorno di mercoled, e procedi cos. Non significa non fare programmi a maggiore distanza, ma il piano dettagliato dello svolgimento della giornata fallo due giorni prima, n prima, n dopo. Senza darti molte altre spiegazioni, sappi che questa antichissima e, finora segretissima disciplina (chiamata del NaiSellarh), porta la vita del praticante automaticamente in linea con le maggiori leggi cosmiche, e produce lo stesso risultato di una pratica esoterica. Devo avvertirti che non molto facile seguirla, anche se sembra semplicissimo Oltre alla pulizia mentale, vi il nutrimento mentale. Devi assorbire mentalmente conoscenze e concetti regolarmente, come se fosse il cibo per la mente. Un buon sistema (per molti infallibile) quello di mettere letture scelte in anticipo nella stanza pi intima della casa, dove di certo sarai indisturbato, in bella vista e facili da raggiungere, assieme ad un segnalibro. Naturalmente, ci sono anche altri modi, ma questo non lo trascurerei. La respirazione mentale la concentrazione. Basta un minuto al giorno in cui stai assorto totalmente in una cosa qualunque: un punto, un suono, unimmagine fino anche a cinque minuti. Sei perfettamente riuscito, quando non percepisci pi niente, oltre loggetto della tua concentrazione. Il riposo mentale la meditazione. Significa starsene rilassati ma ben svegli, come quando osservi la pratica della respirazione, anzi: le due cose possono essere sovrapposte. Lo svago mentale avviene invece attraverso la condivisione, cio conversando. Ora ti pu sembrare che tutte queste cose, messe insieme, formino un impegno troppo gravoso Se cos fosse, ti ricorderei che non sei entrato dal droghiere chiedendo due etti di pangrattato. Se Te stesso che cerchi, nel sacchetto trovi per forza valori inestimabili; se non li vedi, rifletti almeno sull'evidenza del valore dellimmortalit. Te la sto vendendo troppo cara? Comunque, la risposta che ti do diversa. Veramente la tua coscienza di onesto praticante potr essere a posto molto pi tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
99

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


a buon mercato. Ecco cosa almeno ti chiedo: ogni giorno almeno 1 minuto per il fisico, 1 minuto per il morale, 1 minuto per la mente. Ci che fai in pi va a tuo vantaggio e credito. TRE MINUTI al GIORNO, ed avrai la mia approvazione, che significa la garanzia che conseguirai dei risultati. Ma che siano tre minuti con tutto il cuore.

100

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 SOLUZIONE: BEN-ESSERE COME CAUSA LIVELLO SPIRITUALE, TRASCENDENZA
E queste possono, in una certa misura, essere utili. Infatti il benessere fisico-emozionale-mentale, porta alla conoscenza dellEssere (ci che tu sei), in quanto il benessere certamente il suo stato. Ora quindi vedi che il benessere pu dapprima rappresentare un obbiettivo da raggiungere (un problema da risolvere, quindi); per poi diviene una soluzione. Per farti un esempio tipico: cerchi di raggiungere uno stato di benessere per stare bene, ed, in seguito, stai bene perch sei in uno stato di benessere. Non la stessa cosa. In concreto si manifesta nello stesso modo, per, nel primo caso il benessere un effetto, nel secondo caso, invece, una causa: i termini sono cos completamente invertiti. Quello corretto, il secondo. Anche se il primo la causa del secondo, e, pur essendo improprio, spesso necessario passaggio. In realt nessuno potrebbe mai raggiungere il benessere, se non lo comprendesse gi al suo interno. Se lo raggiungi, lo avevi gi. E questo dimostra come in effetti la ricerca del benessere, e quella di s stesso, siano in effetti la stessa cosa. LEssere esiste, e in questo vi bene intrinsecamente: impossibile Essere veramente, ed essere male. A quanti livelli puoi comprendere questo? Rispondi. Dunque il benessere diventa originatore di s stesso. Questo perch legato allEssere, che, in quanto esistente per causa propria, originatore di s stesso. In effetti, tutto ci che ha una qualche dose di Realt, in s, non si riferisce che a s stesso. Ci che, per giustificarsi, o per esistere, ha bisogno di essere causato da qualcosaltro, relativo a questo qualcosa, non autoreferente, e non possiede permanenza. Cos, dunque, il benessere diventa causa. Causa di salute. Causa di successo; poich il successo un fattore non disgiunto dal benessere. La cosa essenziale che ci porta alla tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli
101

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


realizzazione dello scopo ultimo dellindividuo, e al senso di soddisfazione di vivere, esattamente in armonia con quanto di pi profondo vi sia nellanimo umano.

Emozionale Fisico Diventa originatore di s stesso

Mentale BENESSERE causa, soluzione

Conoscenza dellEssere Benessere a livelli pi profondi (Senso)

BENESSERE obiettivo, problema Fisico Emozionale

Mentale

102

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

103

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 QUALE VIA

Dio, Ti ringrazio. Della Luce del Sole e della Vita, e della conoscenza. Dello splendore del Mondo Illuminato. Della Tua Grazia. Quando il Bene si stabilizza nelle forme, queste assumono laspetto sublime del Bene al di sopra delle forme. Il Mondo Terreno diventa lo specchio che riflette la perfezione di quello Celeste. Dio, Grazie. Grazie.
Questa ricerca pu essere effettuata in diversi modi. Per questa ragione, allinizio, il ricercatore che non ha ancora riconosciuto la sua via, cerca di seguirne diverse. Questo, per, succede soprattutto fin quando il ricercatore non ha ancora incontrato una Via autentica: inconsciamente si rende conto che le vie sinora contattate non sono complete, ed allarga cos il ventaglio delle proprie esperienze, per poterne trovare una autentica.
104 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Qualche volta, incontra una Via autentica, ma non riesce a percorrerla, come se vi fosse qualcosa che lo respinge: questo succede quando la via in questione troppo centrata su insegnamenti che portano verso la devozione per la via stessa In quel caso, pur non trovando niente di sbagliato nellinsegnamento, sentono che comunque il modo di diffonderlo per loro limitante, e se ne allontanano. Questo tipo di persona sta spesso cercando la Via del Fuoco, ma non la trova perch, bench sia la sua Via, egli non ancora pronto per poterla percorrere completamente, e deve prima vivere alcune altre esperienze, spesso brucianti. Ti riconosci? Normalmente, la Via in programma per una persona in particolare, quella tradizionalmente custodita nella sua zona di nascita; nulla vieta, per, che per approdarvi, il ricercatore faccia spesso anche prolungate ricerche in zone allaltro capo del mondo. Vi sono alcune eccezioni: in questa epoca in cui tutto tende ad essere rapidamente accessibile, ci sono individui che hanno nel loro programma di vita il lavoro allunificazione delle vie, nellUnica, Eterna Via. Non tutti lavorano a questo compito nello stesso modo, e per qualcuno questo significa abbracciare una via esotica per tutta la vita, rendendola pi diffusa e conosciuta nel proprio territorio. Questo tipo di persona, spesso riconosce la bont delle vie locali, ma trova anche motivi personali per preferire una via che viene da lontano geograficamente. Riguardo allAlchimia, la si trova nelle Tradizioni dellEstremo e Medio Oriente, dellOccidente, dal Nord al Sud, e, con nomi diversi ma la stessa origine, in tutto il Nuovo Mondo, in Australia Le pi antiche forme sciamaniche si sono poi diramate: una diramazione, che ha scarsa adattabilit al mondo contemporaneo, tenta di conservare linsegnamento originale: le altre che sono pi flessibili, sono confluite nella Scuola Occidentale. Primariamente. LAlchimia ha profonde radici nelle scuole dei Parsi, dei Sufi, dei Taoisti, dei Maestri del buddismo esoterico tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 105 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


e di quello tibetano, dei Cabalisti, e, da questi, dei Cabalisti Cristiani. Soprattutto ha radici molto estese e sviluppate nei Platonici e Neo-Platonici; e non un controsenso, esotericamente parlando, che si possa dire la stessa cosa degli Aristotelici, e, di conseguenza, dei Cristiano-Cattolici, e dei Protestanti. A questo ha intensamente aspirato Pico della Mirandola. A questo hanno lavorato eminenti prelati, alcuni dei quali furon anche proclamati Santi.

In un tale ventaglio di aperte possibilit, il ricercatore che ha trovato una via a lui adatta (ed autentica), vede solo loccasione di disperdere inutilmente le proprie energie. La Via di per s senza fine: se vero che hai fretta di percorrerla, ti renderai conto dellimpossibilit di percorrerla attraverso due sentieri contemporaneamente. Moralmente ti consentito, e che tu ci provi previsto, e persino buono. Che tu ci riesca sia impossibile che inutile. Raggiunto il primo conseguimento stabile, che il risveglio, proverai interesse per tutte le vie, ma non come un mezzo a te necessario per la tua realizzazione, ma come un interessante confronto. Ci porta anche allunificazione delle vie di tutto il mondo (conservando sempre certe necessarie differenze). 1. Prima manifestazione di interesse per tutte le vie, viste come una necessit per te stesso. 2. Scelta di una Via Maestra, a cui spontaneamente accorderai la priorit, fino al tuo risveglio interiore. 3. Prosecuzione nella Via che hai scelto, con la chiara visione che la stessa meta per tutti, e interesse al confronto.

106 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Considerato il notevole garbuglio in cui ti potresti trovare in unepoca come la presente, in cui il numero dei Maestri si sta moltiplicando a dismisura, ti fornisco alcune indicazioni per riconoscere una via autentica. 12Riconosce limportanza di vivere pienamente nel mondo materiale, non con critiche, ma con apporti positivi. Accoglie le emozioni umane come uno strumento indispensabile per la vita umana. Vede nella mente uno strumento indispensabile per lilluminazione. La conoscenza pi pratica che teorica. Indica il Maestro Interiore come lunico Vero Maestro, affermando che sei tu stesso. Autodeterminazione. Permette allallievo, fin quasi dallinizio, di sperimentare un certo potere di controllo sullambiente. Permette, fin quasi dallinizio, di avere esperienze interiori, come visioni, contenenti insegnamenti e rivelazioni. Produce il sentimento dimmortalit, di guida interna e protezione, di responsabilit verso lUniverso e se stesso. Riconosce che tutti questi punti hanno un risvolto negativo che deve essere riconosciuto ed evitato.

345678-

Molti dei nuovi movimenti contengono buoni insegnamenti, ma non tutti. Alcuni possono rappresentare vie percorribili. Le rappresentano, in quanto provengono, o dipendono energeticamente, da Vie Tradizionali autentiche. Ci significa che possibile scavalcare tali scuole, per raggiungere lorigine del loro insegnamento, la Via dalla quale ricevono guida, alle volte senza che siano in grado di riconoscerlo.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 107 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Un primo passo rendersi conto se siano condotte da persone che incarnano il Maestro Interiore. Un secondo passo di scoprire a quale specifico Maestro Cosmico fa riferimento tale Maestro Interiore. Poi di trovare la Scuola Tradizionale che riconosce, in quello specifico Maestro Cosmico, il proprio Maestro. Quindi si sar trovata lorigine dellinsegnamento, la Strada Maestra, e, spesso, sar possibile avervi accesso.
(Un ulteriore passaggio, che accenno appena, quello di scoprire a quale Grande Maestro dellUmanit fa capo il Maestro Cosmico; raggiunto un tale livello, sta probabilmente per nascere in te non solo il Maestro di te stesso, che avrai gi conosciuto, ma anche un Maestro Cosmico, un illuminato. Ma, per ora, ti devo chiedere di dimenticare quanto scritto in questa parentesi ...anche se non possibile!)

108 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Quinto 1)

Un allievo mi scrive: nel capitolo Secondo 1 viene detto di restare in attesa, e di essere assorto in questo. Nel capitolo successivo, viene detto di attendere con una penna in mano. Ed io questo lho fatto. A questo punto, ricevo diverse sensazioni, ed inizio a scrivere. Al primo contatto, sul foglio appaiono scarabocchi, poi una scrittura nervosa con poche parole comprensibili tra le quali si legge chiaramente: sono io che ti ispiro e solo vicino a te: non aver paura. Poich non guardo il foglio mentre scrivo, dopo aver scritto la frase sento anche nella mente una specie di pensiero quindi mentalmente, pongo una domanda, e successivamente, ottengo la risposta, prima scritta, e poi mentale. Ho fatto anche delle domande su miei problemi, e le risposte che sono state date sono il contrario di quello che mi sarei aspettato. La terza volta che ho provato ho chiesto quale era il nome di colui che scriveva, e dopo un attimo desitazione, mia detto di chiamarsi e di essere lui ad ispirarmi e ad essermi vicino. Trattandosi di un nome comune, un nome di persona, e dato che avrei piuttosto aspettato di sentirmi dire un nome ebraico, o greco ho chiesto se era proprio quello, e la risposta stata: s, che ho detto di s. Davanti al mio scetticismo risponde che anche se strano, ha un senso, anche se non lo vedo. Si raccomanda poi di vivere sereno e di amare tutti sempre. Parla molto di amore di amare incondizionatamente tutto e tutti. Ora il tutto avviene con la massima tranquillit senza particolari paure o timori come se fosse un amico che ti scrive. Normalmente sono io che interrompo bruscamente il contatto cio stacco la penna dal foglio e termino la conversazione. Non so se questo un bene. Ora il mio problema, e di sapere se effettivamente il mio maestro, oppure qualche altra entit Rispondo:

Stimatissimo xxxxxxxxxxxxx, Mentre leggi questa mia risposta, vedi se non era anche, in fondo, la stessa risposta gi depositata nel tuo Sapere. LIntelligenza che ti parla attraverso lo scritto certamente unEntit, e, finch non realizzi pi pienamente il Maestro che in te, puoi considerarla tale. In ambito astrale puoi considerarla uno spirito guida, non perch sia tale, ma puoi considerarla cos. Tieni presente che in quellambito lo spazio-tempo molto relativo; quindi possibile che unentit esistita nel passato, e che oggi non esiste pi, si proietti nel suo futuro che il tuo presente e ti risponda. Questo spiega perch (bench gli spiriti guida non s'incarnino mai) unentit con un nome umano cos preciso, possa contattarti, mentre tu cerchi il tuo Maestro, che te stesso. Infatti, impossibile che, mentre cerchi il tuo Maestro unentit possa insinuarsi non autorizzata: potrebbe farlo solo se questa entit rappresenti una parte di te. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 109 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Per semplificare alleccesso, affermo che tu stai prendendo contatto con un tuo spirito guida, ma che questo una parte di ci che forma il tuo Maestro, che sei tu stesso. Pi precisamente, chi ti parla sei tu, nella tua precedente incarnazione; pi esattamente ancora, nel periodo immediatamente successivo a tale incarnazione, quando linvolucro astrale-emozionale era ancora molto aderente alla forma appena posseduta, nellincarnazione appena terminata. Quindi possiede tutta la sapienza accumulata in tutta una vita, che il compendio di tutte le precedenti vite: inoltre, possiede la sapienza che tu hai accumulato in questa vita, e tutto quello che sai o che sei, chi ti parla, sa, ed . Quindi ci che stai facendo coerente con il tuo ricercare te stesso. Se avessi voluto esser sintetico e dogmatico, ti avrei risposto che ti stai mettendo in contatto il tuo Maestro, in una delle sue forme astrali-emozionali provvisorie. Mi preme dirti che tali contatti possono essere interrotti a piacimento, ma che, se ti possibile, dovrebbe esserci un preludio allinterruzione, una forma di commiato, una specie di cerimoniosa formalit, pi o meno sempre uguale di volta in volta, come se si trattasse si un modo cortese di congedare un invitato. Queste risposte possono essere facilmente ampliate attraverso domande che tu stesso puoi porre a te stesso, con la scrittura. E qui ti raccomando, quando fai domande di tipo pratico, come su dove abitare, di trarne sempre un insegnamento generale e, possibilmente, delle spiegazioni spirituali, perch sono le uniche cose di valore che nel tempo ti resteranno da tali contatti. Devo anche confermarti che stai ottenendo dei risultati insolitamente buoni e rapidi, e ci un bene, poich il cammino ancora assai lungo. Non esitare a rivolgerti a me, finch navrai bisogno: non per molto, penso, se continui ad applicarti con un tale fuoco.

110 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 VOLONTA MENTALE ASTRATTA


III livello, 4 sottolivello Io ti posso insegnare come proiettare una volont mentale astratta, affinch si condensi e plasmi le realt pi dense sotto di s. Questa volont perfetta e cristallina infallibile: tu puoi eseguirla senza timore di esserne incapace. Un volere decisionale perfettamente puro, quasi spirituale una volont mentale astratta. Non questa sede in cui do le indicazioni su come eseguirlo, ma indicher i motivi per cui quando esegui quella procedura, che in un altro punto tindico, alle volte, e spesso, potrai vedere che leffetto desiderato non si produce. Questo, non dipende dallinefficacia del metodo seguito, ma dipende dalla tua incapacit di eseguirlo sempre correttamente. Qualche volta lo eseguirai quasi correttamente, e vedrai degli effetti parziali. Molte volte, lo eseguirai scorrettamente, vedendo risultati di dubbia interpretabilit. Altre volte lo eseguirai malamente, senza ottenere nessun risultato. Devi saperlo in anticipo, affinch, quando incontri questi insuccessi, non ti scoraggi, non decidi di smettere il tuo allenamento. Devi anche sapere il perch non concesso, pur potendo imparare una tecnica dallefficacia perfetta, rimetterla perfettamente in pratica subito. Se tu sei tu fossi gi in grado, sempre comunque, ogni volta e a comando, di poter proiettare una perfetta volont astratta sulla realt e in cui vivi o in altre realt, ben presto, a causa della bassa evoluzione della tua personalit, saresti tentato a diventare il padrone del mondo. E questo, se non il tuo destino, e non lo , non neppure per la tua evoluzione e per il tuo bene. E tanto meno, per il bene collettivo. Quindi, quando alcuno riesce a raggiungere il livello in cui in grado di eseguire con la perfetta procedura la proiezione di una volont mentale astratta, questi anche arrivato a un livello di elevazione, e di evoluzione tale, per cui consapevole del proprio livello. consapevole di essere in quel punto. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 111 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Sei tu consapevole di essere in quel punto? Ecco quindi alcuni motivi per cui non sei in grado di eseguirlo perfettamente: bada che non si tratta di illudersi di essere in quel punto. Ma di esserne consapevole; per poterne esserne consapevole, devi prima esserci, altrimenti ti illuderesti. Un altro motivo, che corollario di questo primo, lo puoi dedurre dalla situazione: la situazione tua, o di altri simili a te. Quando tu pensi ormai di avere raggiunto il livello di purezza di coscienza sufficiente e necessario per avere il diritto di esercitare le tue facolt mentali astratte, sei in errore. Chi dunque pensi di avere il diritto di esserne in grado, e di poterlo fare, di essere talmente elevato, ormai, da competergli questa facolt, in errore. In quanto, mano a mano che tu raggiungi il livello di elevazione che adesso immagini sia quello necessario per accedere a quella facolt, lallargamento di orizzonte della tua coscienza, fa s che tu ritenga necessarie qualifiche superiori a quelle che avevi pensato. E questo procedimento si ripete per numerose volte. In una soluzione continua. Cos che mano a mano che raggiungi qualifiche, scopri che servono qualifiche. Cos che quando tu pensi di possedere le qualifiche, evidentemente non le possiedi. Perch se pensi alle qualifiche, non pensi a te stesso; se pensi alle capacit, non pensi a te. E finch tu, e le tue capacit, siete come due entit separate, e tu non sei uno, non sei te stesso, il tuo livello di una persona che si sta elevando; e per questo stesso motivo, continui a crescere. Questa dimensione di crescita appartiene alla dimensione del divenire, ma colui che diviene evidentemente ancora non . E mai sar, in quanto colui che , colui che scopri di esser sempre stato. Quindi, quando alcuno ritiene di aver raggiunto il livello in cui avrebbe il diritto, e la capacit, di esercitare queste facolt, questa persona si illude, e presume di essere, mentre non . Perch, ripeto, colui che si trova in quel punto, non che certo di esserci; semplicemente E in quel punto: e ne consapevole, in modo molto spontaneo e naturale. Esattamente come tu oggi poi pensare, e dichiarare, il tuo nome di battesimo.
112 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ti do un altro elemento, per togliere quella forma di confusione, che avvolge la speranza del tuo cuore di potere interpretare queste parole nel modo in cui vorresti. E questo, e ci che voglio dirti come indicazione: quando, nel cercare di comprendere se sei in quel punto, e hai in te unombra di speranza, allora non ci sei. In quanto chiunque abbia una cosa inevitabilmente, non la spera. Tuttavia, esercitarti nel proiettare una volont astratta, potr non solo darti soddisfazioni, in tutte le volte in cui otterrai parziali successi, ma anche aiutarti a sfociare nel mondo spirituale, dove lanima perde lombra di s stessa, perde se stessa. E ritrova la propria essenza. Per volgersi a perdere infine anche questa. Rimanendo solo, ci che, ora, possiamo chiamare, con parole inadeguate, tutto.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 113 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 Cosa puo accadere se scrivi sotto dettatura o no
passaggio dal livello II/3 al III/4 Per quanto quando scrissi queste note gi dessero limpressione di avere una propria completezza, in effetti dovevano esser revisionate e rivedute, attraverso una riscrittura che le ampliasse e le integrasse, e le correggesse. In quanto, in quel momento, lintegrazione tra ci che era la realt spirituale, e la personalit umana, rendeva necessaria uninterazione fra queste. Il messaggio smetteva di giungere gi perfetto, come in precedenza aveva fatto, e richiedeva e linterazione con la personalit per essere perfezionato. Perfezionato il messaggio, e perfezionata la personalit, attraverso quel lavoro. Quindi, nel momento in cui il messaggio veniva rivisto, doveva essere rivisto non dalla sola personalit, ma da essa associata allessenza. La cosa doveva essere rivista in tempi larghi: in visione di un progetto completo, umanamente redatto, senza la pretesa di una perfezione istantanea ed immediata, come venisse solo da un mondo spirituale; ma invece come un risultato, commovente da un punto di vista dellanima, della collaborazione tra S, e se stesso.

114 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 DIFFERENZA TRA: III/1-2-3-4(spirituale) E II/1-2-3-4(devozionale)


Soprattutto, quegli iniziali concetti erano da ampliare. La cosa pi grande, differenza pi grande, tra una perfetta volont Mentale astratta, e una perfetta proiezione di un desiderio emozionale Astrale, sta nella ampiezza, nella vastit e nella durata dei suoi effetti: soprattutto nella vastit, nellampia portata. Oltre al fatto che, mentre lun metodo ha la necessit (e questa la causa della differenza in gran parte) di mettere a punto ogni dettaglio nella fase della proiezione del progetto, laltro assolutamente privo di questa necessit. Quindi, sei perfettamente in grado attraverso allo strenuo lavoro, di arrivare a proiettare nellambito dellenergia Astrale, limmagine di un progetto; e questo potr darti grandi soddisfazioni. Tuttavia, il suo limite che di volta in volta, ti devi occupare dei dettagli. Non tutti dettagli del prima, del poi ma perlomeno dei dettagli inerenti il quadro finale che devi raggiungere. E questo gi sufficiente per impegnare cos tanta energia, da rendere impossibile la realizzazione di progetti di vasta portata attraverso lenergia Astrale; o perlomeno quella di un solo individuo. Mentre invece nella modalit mentale, astratta, una volta a proiettata nel giusto modo, qualunque intento va a realizzarsi al giusto momento o nel momento in cui stato deciso. E deve necessariamente essere quello giusto.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 115 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 SUL II livello


Il mondo della fantasia, ch il mondo emozionale o Astrale, altrettanto o maggiormente reale di quello fisico, se non che la nostra capacit di percepirlo, che ridotta. Il che, riduce anche la nostra capacit di percepirne lintensit di realt. La realt in cui si manifesta non n pi reale, n meno reale, di un ponte: un ponte di passaggio, in quanto non un mondo permanente, per pi duraturo di quello fisico. E collegamento di unione con la possibilit di prosecuzione del cammino in altre forme manifestate nel mondo fisico. Il punto principale, come nel De Phantasia, il De Imaginatione (Gianfrancesco Pico), che il mondo Astrale, umano, dellanima, connesso il mondo della fantasia, in realt il ponte con il mondo spirituale, sempre tramite la parte mentale. Il livello II in realt il ponte con il livello IIII, sempre tramite il livello III. Ciascuno dei sette livelli principali, comprendere, a sua volta, sette livelli, specifici di quel livello. Della complessit relativa a questo aspetto do spiegazioni in un altro punto.

116 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 Modo per proiettare unimmagine astrale-emozionale secondo-1-2-3
Pi estesamente, definisco questo metodo, ed altri metodi, con maggiore completezza, in un altro luogo. Tuttavia in questo momento del tuo studio ti necessario, se in non lo possiedi gi, un metodo, unindicazione da potere sviluppare; secondo un tuo proprio stile personale. Puoi usare questo metodo, quando di ritieni di averne bisogno, o al termine di qualche altro lavoro pi impegnativo mentalmente. In quanto questo metodo, pu avere anche leffetto di rilassarti, e rigenerarti. Mettiti comodo, scegli un luogo, un momento in cui sei sicuro di essere indisturbato. Comincia ad attendere quietamente. Se, dopo poco, ne senti lopportunit, il desiderio, chiudi anche gli occhi. In tutto questo tempo devi aver cura di rimaner sempre sveglio, e, se dovessi addormentarti, perlomeno cercare di avere coscienza di te stesso mentre dormi. Comincia ad immaginare, come in un sogno, la scena finale della situazione desiderata, ovvero il risultato come se fosse raggiunto. Il risultato raggiunto limmagine, limmaginazione, il sogno che proietti: il risultato raggiunto rappresenta lobiettivo, ci che si vuole realizzare. Immagina insistentemente, e con intensit, le sensazioni fisiche corporali: immagina proprio di sentirle, e insisti per qualche minuto. Poi, Fai lo stesso con le sensazioni emozionali. E quindi con le sensazioni visive: forme, colori, dettagli, luminosit. Ogni volta insisti qualche minuto cercando di essere intenso, preciso, dettagliato: e prolungti alcuni minuti almeno. Poi immagina le sensazioni uditive. Immagina un discorso fatto da te a voce alta (mentalmente), nel quale dichiari che hai tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 117 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


raggiunto il tuo obiettivo; lo descrivi a parole, lo definisci, ne dichiari gli obiettivi, il modo di raggiungerlo -se conosciuto- e gli effetti su di te, e sugli altri. Rimani infine alcuni minuti senza ricercare alcuna sensazione: senza produrne nessuna di tuo impulso, ma anche senza respingere quelle che sembrano provenire dal di fuori e sembrano indipendenti dalla tua iniziativa: in altre parole, resta passivo per un periodo. Dopo di che dimentica quanto fatto, salvo ripeterlo il giorno successivo, o per alcuni giorni. Questo non necessario, ma, se lo Fai, puoi ripeterlo uno o pi giorni, tutte le volte che lo desideri. Limportante, che poi, terminato il lavoro, eviti di preoccupartene e di pensarci.

118 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 MODO DI PROIETTARE UNA VOLONTA MENTALE ASTRATTA III/4, e IIII/1-2-3
La ricerca interiore come una ricerca subacquea: si guarda, per vedere sotto lacqua dalla superficie. Ogni onda, ogni riflesso, un impedimento a vedere. In una seconda fase, si immerge il viso: e cos si osserva pi direttamente, ma da lontano, e annebbiato. In una terza fase si arriva a contatto della cosa: si vede da vicino, si a contatto, ma sempre un po annebbiato. In una fase successiva, si risale: e si osserva dalla superficie, per con la conoscenza del contatto diretto avuto sottacqua. Quindi, si riporta in superficie la cosa e la si pu osservare direttamente. Ma quando arriva in superficie, svanisce come una bolla a contatto dellaria, e la sua essenza penetra allinterno attraverso il respiro. Cos permanentemente presente, ma nella forma precedente sparita.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 119 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 COMPITO ALCHEMICO


Ti do un compito: scrivi, nel modo in cui ti ho insegnato a scrivere, o nel modo in cui ti possibile, di tuo pugno, quale sia il modo per proiettare una pura volont mentale astratta. In seguito, potrai leggere la mia descrizione di questo modo di proiettare una pura volont mentale astratta. Il vantaggio sar di poter confrontare le due versioni, osservando le differenze, ed analogie. Ti do anche un altro compito. Trova, nella metafora della ricerca subacquea, quale fase della ricerca subacquea corrisponde al livello evolutivo in cui possibile proiettare una pura volont mentale astratta. Anche in questo caso, potrai confrontare la tua risposta con quella che potrai leggere, e trarne un insegnamento supplementare. Ti consiglio vivamente di mettere per iscritto questi compiti, oppure di registrarli, allo scopo di estrinsecarli. Altrimenti, lidea rischia di rimanere in germe dentro di te: cio, hai la sensazione di avere al tuo interno la risposta, e ti contenti di ci. Mentre, invece, devi anche sviluppare la capacit di estrinsecarla, in quanto, senza estrinsecarla probabilmente sei anche incapace di afferrarla mentalmente, pur comprendendone il significato astratto. Ci ti mette in una condizione paradossale: quella di sapere senza conoscere.

120 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Quinto 2)

UNA DIVAGAZIONE NECESSARIA LA VITA DI COPPIA


Prima di passare ad approfondire la tematica dei primi 49 di 56 livelli, bene fare un passo di lato (non un passo indietro). Un passo di lato. Ci che spesso viene considerato un passo indietro, invece un passo di lato: significa che, bench la direzione della vita possa essere unica, i binari attraverso i quali essa scorre sono sempre molteplici. E sono tutti collegati. Non tutti percorrono lintero percorso nella sua intera lunghezza, in quanto per alcuni di essi la funzione di coprire una distanza limitata su un determinato argomento o aspetto della vita. Il motivo per cui questa divagazione inserita in questo punto del tuo studio che, prima che tu ti appassioni alla comprensione intellettuale dellinfinita complessit delle strutture di anatomia energetica e vibrazionale, di ci che compone lessere umano, bene che tu abbia unancora alla vita terrestre e umana. Perch tu mantenga sempre il tuo rapporto spirituale con la Realt Ultima in relazione alla realt terrestre nella quale necessario che ti manifesti e con la quale devi continuare a confrontarti. Se tu sapessi cos lEssere Umano, non lo chiameresti pi umano, commettendo un errore; in quanto ci che tu ora chiami umano riferito solo alle parti pi grossolane dEsso, ma comprende anche le altre: bench tu, il tu che credi dessere, non le comprenda. Le indicazioni del cammino spirituale sarebbero incomplete in modo grave, se mancasse lindicazione di come possa procedere il cammino allinterno del pi comune modo di manifestarsi della vita umana terrestre: la vita di coppia. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 121 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Le complessit che debbono essere affrontate, inarrivabili per la mente, qui si moltiplicano per unaltra infinit di complessit, costituite da gli elementi del cammino della persona al fianco della quale si cammina. Addentrarsi specificamente nella descrizione di questo cammino per indurre stati di coscienza che portino alla vita ispirata nellambito della coppia qualcosa che sar possibile affrontare in un altro ambito: questo infatti implica una iniziazione al cammino Tantrico, la quale potr sopraggiungere al suo tempo. Per permetterti di avere la giusta intuizione su questo argomento, ora potrai sbirciare in alcuni paragrafi del diario personale di un vero Adepto, avanzato nel cammino: questargomento potr sembrarti una divagazione, rispetto al tema centrale che finora, da diversi punti di vista, abbiamo affrontato. Naturalmente il brano che ti propongo esente da alcuna visione errata. Nellipotesi, estremamente probabile, che anche tu senta la spinta a realizzarti, anzich in solitudine, allinterno di una coppia, ti ormai indispensabile ricevere una nota sullargomento con la quale sintonizzarti. Dopo questo, riprenderemo sul binario al quale ormai ti stavi abituando, ora per confortato dallaver saputo, in anticipo, che la possibilit di realizzarti insieme ad unanima amata in particolare, non solo una possibilit, ma, forse, la Via principale, almeno per te. (Il caso contrario una possibilit assai rara, e pi complessa, nel quale laltro con cui confrontarti, e formare una coppia, un individuo collettivo).

122 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 DAL DIARIO DI UN ADEPTO


cos, grosso modo, il concetto che mi rimane impresso : ()sono diminuito, ma sono pi umano Quello che vedo, dopo un po di tempo, che questa affermazione, oltre che pi vera, mi appare enormemente pi chiara. Questo diminuire, non reale; , piuttosto, la visione che ho di me stesso ad essere pi realistica, grazie al confronto con la vita reale. Il confronto, con la vita reale, non lo posso pi sfuggire: prima, senza saperlo, lo sfuggivo. Ora non mi pi possibile. Questo perch mi devo confrontare intimamente e profondamente, in modo reale, con unaltra persona: una persona per rispettare la quale, sono costretto a vedere la vita dal suo punto di vista. Ho trovato cos una via di mezzo tra il mio punto di vista ed il suo; e, proprio perch fatto di due diversi punti di vista, il mio nuovo punto di vista e pi obiettivo, pi reale. Tutto questo non significa che le grandiosit che avevo intravisto mi siano ora sfuggite: anzi, vero il contrario, solamente che le stesse cosa che prima vedevo come grandiose, ora le vedo come elementi che, seppure importanti, e forse anche eccezionali, rimangono comunque solo elementi. Elementi di una vita composta non solo di questi; una vita riferita non solo a questi, ma anche ad altri elementi. Fra le tante, due principali vie. Una, di solitaria realizzazione: Al termine della quale, comunque, si deve raggiungere la coscienza di essere uno. Uno con tutti. Laltra, di comunione: in questa via, fin dallinizio, si inizia il percorso in condivisione e, al termine, la visione comunque enormemente ampliata rispetto a quella della comunione iniziale. Se questultima inizia con qualche fraintendimento, rimane comunque pi reale della prima, che inizia con una illusione di separazione, destinata ad infrangersi, pena la mancata realizzazione. E vero che sto limitando questa mia comunione allinterno di un nucleo, la coppia: per questa fusione gi cos impegnativa che non ritengo affatto sia limitativa anzi ritengo che lindividuo, nella modalit di vita che conosciamo, non sia neppure un individuo completo, se non si confronta con la realt del suo complemento, formando una coppia, fondendosi in essa, la quale veramente lIndividuo. Un mistero sconosciuto, che va oltre linsondabile Uno, del quale il nulla si pu dire, che, pur essendo uno, composto di due (in potenza). Questo evidente nella manifestazione: molto meno evidente, che dietro il Padre, sta la Madre. Anche se questo non conosciuto, non manifesto, non compreso tutta la creazione, qualunque sia la sua credenza, ammette come tangibile, da non dimostrare, lesistenza di Madre Natura, della cui ombra ha una reminiscenza. Questa reminiscenza, come un vago riflesso, si manifesta nella coscienza con il concetto di Natura. E nella natura, ciascun individuo ha una sua propria natura: ed questa natura che, seguita, porta alla realizzazione della propria Vera Natura, che Umana. Il chi sono diviene chi siamo: il linguaggio acquisisce la forma espressiva usata, non a caso, nella Genesi. La pluralit degli dei, anche se volutamente ridotta, non pu essere ricondotta a uno, a meno che Uno non sia una coppia, che lunica forma in grado di dare origine ad una qualunque pluralit. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 123

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Oggi la coppia che io, e lanima da me particolarmente amata, formiamo, ha affrontato il culmine di una crisi, superandolo. arrivato il momento in cui i due componenti debbono comprendere se e laltro: in particolare, comprendere che il disagio portato al proprio interno non proviene dallaltro, e, al tempo stesso, viene a pesare sullaltro. Come il disagio dellaltro viene a pesare su di se. Il disagio di ciascuno si unisce, formando un pi grande disagio di coppia, al quale il singolo non pu far fronte: ma la coppia, unita, lo pu. In quanto anche le risorse si uniscono, accrescendosi, e divenendo il pi grande deposito delle risorse di coppia

124 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 COME SINTONIZZARTI


Se giunto per te il momento di confrontarti con questo aspetto, questo brano che hai letto, scatener in te una serie di domande e risposte concatenate tra loro alle quali ti consiglio di dedicare un po di tempo. Al termine di questo lavoro ti ritroverai in possesso della comprensione della bozza della tua visione della vita di coppia, inserita nel contesto della tua evoluzione spirituale. In termini Alchemici, si pu dire che lAndrogino, prima di essere conseguito, devessere concepito: e per questo, devessere prima compreso. Tale comprensione risulter pi rapida, in quanto obbligatoria, attraverso una metafora. La metafora costituita dalla coppia. Puoi facilmente intuire che se non ti riesce in questo primo ambito, ti sar anche impossibile conseguirlo nel secondo, e, in tal caso, dedicarti a questo come se fosse una consolazione dellimpossibilit di conseguirlo nel primo, sarebbe semplicemente un tentativo di fuga in unillusione destinata a deluderti. Il cammino spirituale non una fuga dalla realt, ma, anzi, il contrario. E una immersione completa nella Realt.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 125 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 Relazione con lAlchimia


Il vero uno esiste perch esiste il 2. Il vero uno composto di due. Luno composto di uno corrisponde piuttosto allo 0. E Tutto composto di combinazioni innumerevoli di 0 e di uno. Il qualcosa esiste perch esiste il nulla. Dire qualcosa e dire tutto la stessa cosa. Il si esiste perch esiste il no. Luno composto di uno consiste in un principio, ed lo Zero, lAssoluto. Luno composto di due consiste nel suo termine, ed il vero Uno, la manifestazione di Dio, lessere, lesistenza, la creazione. Al momento che la creazione diviene creatrice, e la creatura diviene creatore, nasce il 3, che un 2 + 1, ci un vero 1 + uno 0. La manifestazione ha luogo nello spazio che intercorre tra linizio e la fine: spazio infinitesimalmente piccolo che sta tra la fine di 0 e linizio di uno: ci, poi, viene dilatato espandendosi, fino a tingere con la propria sfumatura di manifestazione anche ci che non manifesto ma sta alla base, in potenza: cio lessenza dello 0, e lessenza dellUno. Intervalli infinitamente variati di nulla e qualcosa, come un mistico codice a barre, permettono lidentificazione dellinfinita variet di forme manifestanti la stessa sostanza.

126 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 PRIMA DI PROSEGUIRE


Prima di passare alla descrizione dei livelli, che ti serve per portare il tuo studio al livello ispirato senza avere ostacoli da parte di una mente troppo curiosa, desidero comunque evitare che ti accosti a questa conoscenza passando sotto silenzio che questo tipo di descrizione, per quanto sintetica, comunque completa, ed passato moltissimo tempo da quando gli studiosi dellumanit avevano accesso a queste informazioni. Da allora, spesso in modo confuso, sono state rivelate con grande parsimonia, solo in ristretti cerchi iniziatici: e dopo molti anni di studio, stato possibile ad alcuno ricevere tali informazioni. A parte questi casi, da allora, questa la prima volta che (con loccasione della necessit di pacificare la tua mente curiosa) di nuovo si apre il velo ed permesso penetrare una conoscenza che fino ad ora, pi che ai pi, rimasta nascosta alla totalit dei ricercatori. pur vero che questo svelamento viene fatto allinterno di un percorso riservato, ma per quanto lo sia, non comunque cos esclusivo da impedire ad alcuno laccesso a questo studio. In futuro lapertura del velo si far pi grande e questo accesso sar reso ancora pi facile. In passato si voluto mantenere segreto il dettaglio di questa conoscenza in quanto la sua comprensione presenta notevole difficolt e quindi la sua diffusione potrebbe generare confusione. Che oggi i tempi siano maturi non lo si nota dalla preparazione degli individui a ricevere tale conoscenza, ma dal fatto che la confusione, comunque, ormai abbondantemente presente: al punto che, diffondere queste informazioni, allinterno di un cerchio di persone preparate, non presenta pi il rischio di causare maggiore confusione di quella che gi sia presente. Al contrario, pu permettere di fare un po di chiarezza nellindistricabile garbuglio di idee, teorie, riesumazioni di vecchie dottrine rielaborate e sincretizzate in nuovi pensieri, i quali, se hanno di buono anche molto del loro insegnamento, mai mancano di presentare uno o pi grossolani errori che portano al tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 127 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


fraintendimento della maggior parte delle giuste verit che hanno comunque portato. Fin dora quindi, mentre ti accosti a ricevere questo tipo di conoscenza, sii cosciente che stai partecipando a una svolta, a un evento, a un avvenimento che da molti secoli non si ripeteva. Benvenuto quindi, e, se lo desideri, trarre il maggior beneficio da quanto stai per leggere, ti suggerisco di farlo con la tecnica della psicotematica: immagina, anzich di leggere, di esser tu stesso a pensare ci che leggi di essere tu stesso, che lo stai insegnando ad un altro: un altro te stesso

128 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 LE CINQUANTASEI MEMBRANE DA ATTRAVERSARE


A L = = 1 + 12 + C = H I = = 3 + 8 9 + + M = 13 + I = 9 + LAlchimia una Scienza tradizionalmente Terrestre, ma ne esistono anche una Celeste, ed una Divina. Quella Tradizionale, Terrestre, una Scienza comunque Spirituale, e, presto o tardi , sfocia in quella Celeste, e poi in quella Divina.

A B
1 2

C D E F G H
3 4 5 6 7 8

I
9

J H L M
10 11 12 13

N O P Q R S T U V W X Y Z
14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

Le membrane da attraversare, per lAlchimia A = 1 Terrestre sono quarantanove, cio sette volte _____________ sette: sono sette livelli, composti da sette sottolivelli. = 56 LAlchimia Celeste comprende un ottavo sottolivello, in fondo a ciascuno dei sette livelli: sono quindi cinquantasei membrane, o 55, perch lultima introduce lAlchimia Divina. Se esiste un ottavo sottolivello, per il concetto di macromicro, i livelli debbono essere non pi solo sette, ma otto. LAlchimia Divina, quindi, prevede lattraversamento di otto volte otto membrane: cio sessantaquattro, come gli esagrammi dellI-CHING.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 129 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 PRIME 7x7=49 DI CINQUANTASEI MEMEBRANE


Poich nella nostra lingua 8 significa infinitamente completo, le 64 membrane stanno ad indicare un concetto che va Oltre la Perfetta Realizzazione. Va anche Oltre ci che il compito Terrestre. Sappiamo che lAlchimia Divina esiste, ma questo tutto ci che per ora ti devo dire. Puoi avere una lontanissima e vaga idea di ci, bench distorta, compiendo un completo studio sullI-CHING, lo strumento di conoscenza che fa uso dei 64 esagrammi. Per se inizi un tale studio prima di essere a un passo dalla realizzazione, per forza di cose, non lo comprenderai affatto, e ti ci occorrer una vita. Ma uno sguardo veloce sullargomento non ti far male (cosa che invece succederebbe se tentassi di penetrarlo completamente adesso). Ecco ci che invece dovresti fare adesso. Concentrati sulle 56 membrane dellAlchimia Celeste. In particolare, di queste, sulle 49 dellAlchimia Terrestre. Non poco gi cos si tratta di un lavoro immane, specie se pensi che non ti ancora affatto chiaro che cosa siano queste membrane, o sottolivelli. Tuttavia, anche senza conoscere queste terminologie, ne hai gi attraversate almeno 17 (pi due, di cui non devi tener conto). Sarai bravo, e potrai continuare il tuo lavoro pi rapidamente, se in questa vita, ne attraverserai altre 7 (pi una), ed questo il tuo compito massimo prevedibile entro questa vita. Successivamente, dovrai andare Oltre: la Via quella seguita da Christian Rosencreutz Puoi tentare di leggere Le nozze Chimiche di Christian Rosencrutz: ti avverto per che comprenderlo pienamente, richiede la Maestria perfetta dellAlchimista (7 del 4).

130 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 TRATTAZIONE SINTETICA DEI QUARANTANOVE


Sappi dunque che la suddivisione in livelli dipende dalla gamma di frequenza vibratoria che gli organi di percezione possono ricevere. Tali organi non a caso ricevono frequenze che, da organo ad organo, variano in ottave. Bench questo concetto molto facilmente compreso nel caso del suono, con la musica, in realt applicato a tutta linfinita gamma di frequenze, da quella lentissima, e quasi immobile, della rigida materia solida, infinitamente fredda e collassata, dove tutta lenergia direzionata verso limplosione senza fine come in una specie di buco nero, a quella intermedia della materia che conosci e percepisci fisicamente, a quella velocissima dei livelli sottili che puoi percepire attraverso laddestramento alchemico, fino alla frequenza vibratoria Divina, infinitamente alta, a cui solo i Raggi Cosmici, lontanamente, si avvicinano. Se vuoi un approfondimento scientifico dellargomento, puoi leggere Il Tao della Fisica di Frjtof Capra (ed. Mondadori), e Scienza intuitiva di Giuliana Conforto (ed. Crisalide), entrambi scienziati, specializzati in diverse branche della fisica. Comprendere la seconda parte di Scienza intuitiva richiede per dimestichezza notevole con formule matematiche. Il tuo obiettivo ora un altro. Ti concentrerai sui livelli che conosci per esperienza diretta, e a quelli a cui puoi immediatamente accedere. Potrai sbirciare nei concetti anche dei livelli a te non accessibili, per compresi solo intellettualmente, per pacificare la tua mente giustamente curiosa, fino a tutte le 49 memebrane terrestri (non ti sar facile, comunque). E sottinteso che tutti i sottolivelli hanno un piano consapevole, uno preconscio, ed uno inconscio.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 131 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 I SETTE LIVELLI CLASSICI


Livello 1. Energia fisica, a bassa frequenza vibratoria. E la sensazione. Umanamente, la percezione tattile materiale ed energeticofisica (un fraintendimento comune di chiamarlo livello spirituale: questo forse perch in alcune Tradizioni, si convenuto di usare il nome spirito per intendere lenergia onnipervadente, la forza che anima la materia). Le esperienze sciamaniche, e di terapia a base di energia avvengono, per lo pi, in questo livello. Sottolivelli: 1,2,3,4,5,6,7. -1 dell1 Sensazione/azione causa e/o effetto di una sens. fisica -2 dell1 Sensazione/azione effetto di emozioni (soma) -3 dell1 Sensazione/azione effetto di pensieri (cervello) -4 dell1 Sensazione/azione effetto dellIspirazione -5 dell1 Sensazione/azione fisica creatrice, effetto della Volont -6 dell1 Sensazione/azione fisica effetto dellAmore -7 dell1 Sensazione/azione fisica effetto dellUnitariet Non include la coscienza della percezione, n nessunaltra elaborazione. Nei suoi sette sottolivelli, adeguatamente sviluppato solo il primo, quello fisico. Comprende per anche gli altri sei, ad un livello estremamente fisico. Nel regno animale, per esempio, questa energia associata alla vita dei rettili, nel regno vegetale alle alghe, nel regno minerale agli atomi semplici, a bassissima temperatura.

132 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Livello 2. Energia astrale, a media frequenza vibratoria. E lemozione. Umanamente, la percezione interiore di piacere e dolore astratti, e di tutta la gamma delle emozioni, incluso il sentimento associato ad emozione. Sempre legata a colori, spesso legata a forme. E il mondo dellimmagine e dellimmaginazione; della fantasia. Non per meno reale del mondo materiale, il quale ne profondamente influenzato, avendo origine dal mondo astrale. Nelle mie considerazioni spesso chiamato mondo emozionale, per evitare confusione, in quanto il termine astrale inflazionato, e quasi sempre usato in presenza di forte confusione dei concetti. La maggior parte delle esperienze dette spirituali , e di stregoneria, avvengono in questo livello. Sottolivelli: 8,9,10,11,12,13,14. - 1 del 2 - 2 del 2 fantasie - 3 del 2 - 4 del 2 - 5 del 2 - 6 del 2 - 7 del 2 Emozioni e fantasie causa di sensazioni Emoz. e fantasie causa e/o effetto di emozioni, Emozioni Emozioni Emozioni Emozioni Emozioni e fantasie effetto di pensieri e fantasie effetto dellIspirazione e fantasie creative e/o creatrici e fantasie effetto dellAmore e fantasie effetto dellUnitariet

Include la coscienza della percezione del solo livello 1, ma non degli altri sei, incluso il proprio. Nei suoi sette sottolivelli, sono adeguatamente sviluppati solo i primi due: comprende anche gli altri cinque, ma solo entro il limite fisico-emozionale. Nel regno animale, per esempio, questa energia associata alla vita dei mammiferi; nel regno vegetale alle piante in foglia e senza fusto, come lerba; nel regno minerale, alla terra e alla roccia.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 133 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Livello 3. Energia mentale, ad alta frequenza vibratoria. E il pensiero. Umanamente, la percezione interiore di concetti. Sono essi stessi causa e/o effetto di s stessi al 3 del 3. Sono essi la causa di effetti nei sottolivelli inferiori. Sono effetti essi stessi, di impressioni superiori, nei sottolivelli superiori. Nel mentale inferiore pensiero logico-concatenato. Nel superiore pensiero astratto, ispirato. Al confine tra i due c lintuizione. Un errore frequente, di confondere certi aspetti del pensiero, come la creazione di idee, con lintuizione. La creazione di idee un processo autonomo del livello 3 (3 del 3). Lintuizione, invece proviene dal livello superiore ( esattamente il 4 del 3). Questo il livello dellIniziato , e dellAlto Mistico Bianco. Sottolivelli: 15,16,17,18,19,20,21. - 1 del 3 Pensieri causa di sensazioni - 2 del 3 Pensieri causa di emozioni e fantasie - 3 del 3 Pensieri causa (inf.) e/o effetto (sup.) di pensieri - 4 del 3 Pensieri ispirati dal Maestro Interiore - 5 del 3 Pensiero creatore causato dalla Volont - 6 del 3 Concezione mentale dellAmore. Effetto. - 7 del 3 Concezione mentale dellUnitariet. Effetto. Il livello 3 inferiore include la coscienza della percezione del livello 1 e 2: quello superiore include anche la coscienza della percezione del livello 3 inferiore Nei suoi sette sotto livelli sono adeguatamente sviluppati i primi tre: comprende anche gli altri quattro, ma solo entro il limite Mentale superiore. Questa energia associata allhomo sapiens (3 inferiore), ed allhomo sapiens sapiens (3 superiore); alle piante con fusto (inf.), ed a quelle da frutto (sup.); alle pietre preziose (inf.), ed ai cristalli (sup.).

134 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Livello 4. questo il primo livello di energia spirituale, ad altissima frequenza vibratoria. E lIlluminazione, la Nascita Reale. IO SONO. Umanamente, il raggiungimento di questo livello corrisponde allIspirazione. Essendo questo livello il vero centro dellattuale essere umano, e collegato al suo cuore, un errore diffuso quello di considerarlo il livello del sentimento. Errore questo, reso ancora pi grave dal fraintendimento che il sentimento e lemozione siano sinonimi uno dellaltra. Livello del Magus (Mago Bianco, Maestro); della conoscenza che proviene dallinterno: in questo studio spesso lo definir spirituale, lispirazione, e, poich la maggior parte dei Maestri umani incarnati lha raggiunto, ma nessuno lha superato, viene chiamato anche livello del Maestro. Sottolivelli: 22,23,24,25,26,27,28. - 1 del 4 Sensazioni/azioni fisiche vissute qui ed ora - 2 del 4 Emozioni e fantasie vissute qui ed ora - 3 inf. del 4 Elaborazione del pensiero logico genialmente - 3 sup. del 4 - Pensiero astratto inventivo, originale e personale - 4 del 4 Integrazione dellEssere. Immortalit. Illuminazione - 5 del 4 - Manifestazione causata dal Volere del Creatore - 6 del 4 Concezione spirituale dellAmore: effetto - 7 del 4 Percezione della coscienza di tutte le creature. Effetto. Il livello 4 include la coscienza della percezione dei livelli dall 1 al 4 compreso, e sono adeguatamente sviluppati; gli altri lo sono entro il limite dellIlluminazione. Questa energia associata agli Esseri Spirituali: Maestri Cosmici, Creature Divine. E questo il traguardo dellattuale umanit, ed il tuo.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 135 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Livello 5. Da questo livello in poi, si tratta di energie a frequenza vibratoria di una velocit a noi ora incomprensibile. E la deificazione (non in senso greco!). Dice: IO VOGLIO. Umanamente, questo livello corrisponde alla Volont (spirituale, naturalmente). Da questo livello in poi, ogni concezione, incluse le presenti, sono da considerarsi puramente indicative, in quanto i principi implicati superano la comprensione finora data a qualsiasi essere umano, inclusi i Maestri, dei quali, nessuno, durante la vita terrena, ha conseguito tale livello, e neppure sfiorato. Il concetto che pi vi si avvicina, il concetto di Dio Onnipotente. E il livello in cui lessere umano (non necessariamente incarnato), impara a volere. La perfetta padronanza, include sempre la totale volontariet delle percezioni e delle azioni. E a questo punto che il neo-nato inizia un nuovo, grande ciclo evolutivo. Sottolivelli: 29,30,31,32,33,34,35. - 1 del 5 Perfetta padronanza dellenergia fisica, e materia - 2 del 5 Perfetta padronanza dellenergia astrale, ed emozioni - 3 del 5 Perfetta padronanza dellenergia mentale, e pensiero - 4 del 5 Perfetta padronanza della modalit dellEssere - 5 del 5 Volere perfettamente allineato alle Leggi Cosmiche - 6 del 5 Espressione della perfetta Volont di amare. Effetto. - 7 del 5 Espressione della perfetta Volont di Unitariet: effetto Il livello 5 include la coscienza della percezione dei livelli dal 5 all1, che sono adeguatamente sviluppati. I successivi lo sono entro il limite del potere della Volont. Questa energia associata allEssere Supremo, Dio Onnipotente, il Creatore. Il Cammino Alchemico continua a velocit a noi inconcepibile.

136 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Livello 6. Il lettore sintonizzato, leggendo i prossimi paragrafi, potr avere un moto di pianto, nonostante lesposizione schematica. Possiamo immaginare la velocit della frequenza vibratoria di questo livello, come unonda in accelerazione infinita, in velocit, in tutte le direzioni, ma non ancora a velocit infinita (da non confondere con la limitata velocit della luce!). Onnipresenza. E lespansione di coscienza senza fine. Nessun limite resiste. Umanamente, questo livello corrisponde allAmore. Pi che: Io amo, dice: AMO (senza io). Tale affermazione pi vicina alla nostra percezione, se la traduciamo in: NOI SIAMO. Liberazione. Ges, quando si manifest al 6 sottolivello del livello 4, mostr di essere in grado di concepirlo Magistralmente, dicendo. voi siete uniti a me, ed io sono unito a voi, e, in punto di morte: perdona loro, perch non sanno quello che fanno (7 del 4). Nel nostro limite, non abbiamo esempio migliore Sottolivelli: 36,37,38,39,40,41,42. 1 del 6 Identificazione con tutte le energie fisiche 2 del 6 Identificazione con tutte le energie astrali 3 del 6 Identificazione con tutte le energie mentali del 6 Identificazione con tutti gli Esseri Reali (Maestri) - 5 del 6 Identificazione con tutte le Volont - 6 del 6 - Espansione di coscienza a tutte le forme e frequenze - 7 del 6 Tendenza naturale allUno Assoluto: effetto. Il livello 6 include la coscienza della percezione dei livelli da 6 a 1, adeguatamente sviluppati, e tende a sviluppare naturalmente il 7, che, in un certo senso, antitetico al 6. Questa energia associata non pi a Dio, concezione troppo primitiva, ma allOnnipresenza di un Dio Immanente. Concetto di ATMAN. Amare significa essere ogni entit esistente. - 4

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 137 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Livello 7. LUNO. L Atomo Primordiale. Coscienza di frequenza vibratoria a velocit infinita. Umanamente, la disidentificazione completa: incomprensibile, se non raggiungendo tale livello. Dimensione totalmente nuova rispetto a tutte le precedenti, dove la prima, ed unica, unit, lUno, si compone della cifra Infinito. Tutti i livelli precedenti, e le loro caratteristiche, che da questo prendono il loro motivo dessere, giunti a questo, non hanno pi alcun senso. Abbandono di qualsiasi forma, in quanto tutte le forme da qui hanno origine e qui ritornano. Lunica forma considerata lAtomo Primordiale, da cui tutto scaturisce, di cui tutto composto: ed sempre lo stesso Atomo. LUnitariet non essendo uno stato mentale, ma qualcosa che lo sovrasta di quattro volte, sfugge completamente al pensiero. Sottolivelli: 43,44,45,46,47,48,49. - 1 del 7 Coscienza di tutte le energie fisiche in Uno - 2 del 7 Coscienza di tutte le energie astrali in Uno - 3 del 7 Coscienza di tutte le energie mentali in Uno - 4 del 7 - Coscienza di tutte le Coscienze Reali in Uno - 5 del 7 - Coscienza di tutte le Coscienze Onnipotenti in Uno - 6 del 7 - Coscienza di tutte le Coscienze Onnipresenti in Uno - 7 del 7 Perfetta Coscienza dellUNO Assoluto, indifferenziato La Coscienza finalmente formata. Si dirige alla comprensione dell8, ormai alla sua portata. Il Vero Essere Umano, nato al livello 4, ormai adulto, ha terminato il suo apprendimento preliminare, ed pronto a lavorare nella Vita Reale, in mondi dincomprensibile complessit. Per parlare di ci, ci rimangono solo le metafore, come quella del Brahman.

138 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 COSA FARE DI QUESTE INFORMAZIONI


La maggior parte di queste informazioni ha, come unico scopo, quello di pacificare la tua mente curiosa: pur vero che la mente, ottenute queste informazioni, ha sia la capacit, che la necessit, di porsi ulteriori domande. Per, ha anche la capacit di comprendere quando certe informazioni superano il suo limite di comprensione: quando avviene questo, la mente perde interesse e smette dessere curiosa. Rifletti pure su tutte queste informazioni, medita. Alla fine troverai che esse possono essere utili solo quando descrivono situazioni in prossimit del livello di coscienza in cui ti trovi: ed su quelle che maggiormente ti concentrerai in modo totalmente spontaneo e naturale, pur riflettendo sulle altre, di tanto in tanto. Queste ulteriori riflessioni hanno la loro utilit: servono a farti scoprire le connessioni possibili con i sottolivelli che ti riguardano. E facile comprendere che uno schema cos sintetico, come quello che ho appena dato, molto lontano dallesaurire largomento. In realt sarebbe possibile scrivere unenciclopedia per ciascun livello, ad essere sintetici. Per non sempre ci che possibile anche necessario: molto raramente anche utile. Al momento giusto, nei tuoi studi successivi, incontrerai spiegazioni che si rifaranno allo schema dei 49 livelli. Potranno essere trattazioni di condizioni esistenziali, stati di vita, e i loro corrispondenti studi sullanatomia occulta. Forse, ora comincia esserti chiaro il motivo per cui un Maestro del nostro tempo, generalizzando, dichiar: Chi parla di Chackra non conosce i Chackra. Il motivo per cui spesso chiamo questi organi centri energetici, un motivo di chiarezza: se nella frase citata viene usata la parola Chackra, per far comprendere a quale persona, in quale atteggiamento, si fa riferimento. Per darti un mezzo di paragone ti dico chiaramente che la parola Chackra, in questo schema, sostituita dalla parola livello, che pi completa, ed indicativa di ci di cui si parla. Invece, come spesso viene usata, la parola Chackra corrisponde, senza troppe distinzioni, alla parola sottolivello (di solito del livello 1, oppure, AL MASSIMO, del 2). Non ti aspettare, nelle prossime trattazioni, un inutile approfondimento dei livelli che non sono alla tua portata. Approfondiremo completamente invece il livello 3 dal quale dipendono il 2 e l1: anche questi verranno spiegati tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 139 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


dettagliatamente: facendo questo, inserir tutte quelle induzioni che, al momento giusto, ti portano ad avvicinarti maggiormente, e conseguire, il 4 del 3, e a padroneggiarlo. Questo ci che ti permetter di dirigerti verso i successivi, per il coronamento dello scopo di questa tua esistenza, che il conseguimento del livello 4, lIlluminazione. Devo ricordarti che il semplice possesso di queste informazioni include laccettazione della norma di riservatezza. Resisti alla tentazione di chiarire le idee a qualche tuo amico sullargomento dei livelli, perch potresti non apparire sufficientemente chiaro, n autorevole. Inoltre, uninformazione come questa, senza adeguata preparazione, e, soprattutto senza la possibilit di proseguire, approfondendo gli studi, potrebbe avere leffetto di provocare una grave battuta darresto allevoluzione della persona che la riceve. Quindi, se vuoi esprimere il tuo parere, ti suggerisco di limitarti a proporre lidea che, forse, le cose non sono cos semplici come sembrano. Ed veramente cos. Un esempio: parlare di 7 livelli, o anche 8, una pura semplificazione. Veramente, i centri principali possono essere considerati 12; quindi, i sottolivelli, in questaltra visione spirituale e misica, saranno 144. Se, invece, volessimo considerare tutti i centri degni di nota, per esempio, nellambito della salute e della terapia, dovremmo considerarne, se non 12, almeno sette per ciascun organo fisico, e discernere a quale sotto livello dovremo intervenire, dei 49 possibili. Sapere di non sapere, in questo caso, veramente indispensabile a non commettere grossolani errori.

140 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


(Sesto 1)

SUI LIVELLI
La tua mente, per ora, ha ricevuto sufficienti informazioni da elaborare. Essa comunque insaziabile, e vorrebbe approfondire, in modo interminabile, ogni singolo aspetto, e tutti gli aspetti, dei quali venuta conoscenza. Che essa si pacifichi, sapendo che avr modo di essere saziata, e che, nel frattempo, essa ha gi una grande mole di lavoro da compiere. In quanto le informazioni che ha ricevuto debbono ora depositarsi, fornendole gli spunti per riflessioni ed intuizioni. Rimanendo in sospeso la conclusione dellargomento, essa comincer a produrre delle ipotesi, a formulare delle domande, che formano il canale attraverso il quale, con facilit, essa ricever le successive spiegazioni che, se date ora, la intaserebbero.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 141 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 ALTRI SUONI DI DIAPASON


Ora disponiti ad un ascolto intuitivo. Ad unesposizione ad un argomento che non si presta facilmente ad essere conosciuto e compreso. Questo ha unaltra funzione. Quella di creare in te le risonanze necessarie perch i tuoi organi denergia vibrazionale si sviluppino adeguatamente: organi di percezione, e di elaborazione, e di trasmissione. La Via Regale, lArte Regia, la Grande Opera. Cammino. Ci il

Vie diverse sono limitate. La medianit una catena verso i mondi inferiori che, ritenuti superiori, creano una barriera impenetrabile alla conoscenza. LOccultismo nelle sue manifestazioni contemporanee, legate alla teosofia dalla recente societ omonima, una via di veggenza che porta ad uno sviluppo degli organi sensori astrali, e finanche mentali, rimanendo sotto la sfera dellillusione dell Io. Cos si pu dire che, mentre la medianit pu essere una introduzione che suscita interesse, deve per essere sorpassata; lOccultismo contemporaneo una via di sviluppo, ed ha termine esattamente dove inizia la Grande Opera, cio allasciutto della Volont Solare q. Una nota a parte merita lOccultismo moderno dei grandi pensatori, come Bohme. una via mistica. Anchessa porta alla realizzazione, attraverso un procedimento umido che tende al secco. una buona preparazione, ma, al termine suo, lilluminazione, deve venir superata, poich non fermandosi a questo che si diviene Realizzato, n Maestro. Tutte le vie sono percorribili. Tutte sono superabili, e devono essere superate. Il Budda n un esempio pratico. Ci perch del Cristo possiamo essere imitatori, ma raggiungere le sue altezze compito da porsi molto in seguito. Di Ges difficilmente potremo essere emuli in tutto, in quanto il suo fu un destino particolare, ed un sacrificio.
142 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


La Via del Budda pu essere replicata, attraverso la Grande Opera, come gli fece, per prenderci con la viva forza ci che in un altro modo non pu essere raggiunto. Nel mondo occidentale chi fa questo il vero Mago, il Realizzato e il Maestro. Di colui che va oltre, qui, ora, noi poco sappiamo. Egli non si ferma ad insegnarci, ma prosegue il suo cammino per integrarsi totalmente, e per superare ogni forma, non forma, manifestazione pi sottile, finanche lEssere, per conservare la propria coscienza oltre il prossimo respiro Cosmico, conservando una consapevolezza non conosciuta, nella pausa dove solo il non manifesto sussiste, in una non esistenza. Ecco lunica vera Immortalit, raggiunta per mezzo delle molte pi profonde morti, di cui la prima e la seconda non sono che linizio.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 143 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 IL TUO LAVORO


Hai fatto esercitazioni per conoscere il Maestro Interiore. Puoi essere riuscito bene. Puoi essere andato oltre, vedendo aspetti spaventosi. Puoi aver avuto percezioni vaghe, segno di contatto reale. In tal caso, la facilit con cui di solito hai avuto delle manifestazioni, non si verificata. E vai in direzione di un contatto reale. A questo punto senti il bisogno di rivolgerti per aiuto a Guide maggiori, ai Maestri, perch solo essi ormai possono gestire questa situazione. E per ottenere questo sai che devi metterti diligentemente a praticare la tua meditazione, perch nessun alchimista si accinge alla propria opera senza prima aver supplicato ci che per lui corrisponde a Dio, perch guidi, sostenga, protegga e benedica la sua opera. Senza tale intervento, lOpera impossibile iniziarla.

144 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 MAESTRO INTERIORE


Calcolando un tempo necessario di sviluppo della capacit di udire in modo puro i messaggi del Maestro Interiore, si tenga conto che, finch tale capacit non stata sviluppata sufficientemente, i messaggi saranno in parte alterati dalla personalit del ricevente: cos quindi vi possibilit di errore entro un certo margine. Attraverso la verifica delle indicazioni ricevute si impari a distinguere la frequenza vibratoria del messaggio puro da quello contaminato. Alle volte pare possibile che messaggio risulti non vero di fronte alla nostra verifica, perch il contenuto si riferisce a un tempo diverso da quello a cui noi pensiamo di applicarlo. Tuttavia un buon investimento quello di imparare ad ascoltare il Maestro Interiore, perch egli in grado di guidarti con il maggior grado di Intelligenza, nella misura che risulta utile, tenuto conto che si applica il tutto a te stesso, compresa la tua personalit del momento. Una volta raggiunta la capacit di ascolto, si impara presto che tali indicazioni sono le migliori, e che ogni deviazione produce esperienza dolorosa in vario grado. Cos la personalit impara la saggezza di adeguarsi alle indicazioni del Maestro Interiore, sperimentando, spesso, prima, il danno derivante dal volersene discostare. Da quel momento lego inizia a diminuire di forza, e la Via per la conoscenza inizia divenire rapida, oltre che ripida. Non un percorso istantaneo, ma solo con costante applicazione pu essere compiuto. Larte del chiedere tutti i giorni, e quella dellascoltare, devono essere perfezionate: si impari quanto, cosa, come chiedere: e quanto e come ascoltare. Il Maestro risponde sempre, anche se non riesci a sentirlo. Egli si evolve di pari passo con la tua crescita: questo ci che tu percepisci. Egli ci che si potrebbe chiamare il S superiore. Va oltre il piano cosciente, ma in senso pi contenuto dellEssere in senso pieno per adeguarsi alla tua specifica personalit ed evoluzione.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 145 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 MAESTRI COSMICI


Questo tipo di contatto pu portare ancora oltre, e una volta sviluppato adeguatamente, inizia alla possibilit di percepire altre Energie, che sono le Guide dellumanit, i Grandi Maestri. Chi evolve a tal punto da realizzare la piena fusione tra s stesso in S superiore, riceve guida da questi Grandi Maestri, ma essi possono essere percepiti anche molto prima di raggiungere tale realizzazione.

INDICAZIONI PRATICHE
Dalle prossime indicazioni potrai riconoscere alcune delle tue esperienze che vai a fare, riconoscendo cos che sei nel Cammino. Il modo di coltivare un tale contatto pu variare e ci sarebbe molto da aggiungere. Una qualsiasi tecnica efficace sufficiente praticarla con regolarit. Oltre a quelle che conosci, stai per apprenderne altre: sarai tu stesso a scegliere quella che pi ti si conf; per, evita di cambiare tecnica troppo spesso, ed usa la stessa almeno per tre settimane, prima di cambiarla. Prima di quel termine, puoi usarne altre in sovrapposizione, non per in sostituizione. Specialmente nei primi periodi e quelli intermedi di addestramento, possibile avvertire una caratteristica negativa o involutiva del Maestro Interiore. In tal caso si porti una maggiore energia positiva di amore e fiducia nel contatto: e se non c miglioramento, allora si precisi di dichiarare apertamente se: il messaggio ricevuto viene dalla Luce proveniente dallAlto?. Se cos non fosse, il contatto sar costretto ad ammetterlo, e risponder di no. Ricevuta tale risposta, si richieda quindi di poter udire il commento a tale messaggio da parte del Maestro Interiore evolutivo, ed il suo relativo messaggio: immediatamente un
146 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


contatto di frequenza vibratoria e qualit molto pi elevata si presenter, offrendo sostegno e guida spirituale. Si tratta della medesima energia, che possiede due aspetti: un evolutivo ed uno involutivo, e rispecchia in parte la tua anima, in parte la personalit pi bassa. Da queste note avrai facilmente intuito un piccolo segreto: esso un segreto, non perch non possa essere svelato: ma solo per evitare che folle di curiosi abusino di una parola dordine che sollecita laiuto dei Grandi Maestri garantendo un contatto puro e spirituale: prima della meditazione, mentalmente, o anche ad alta voce, pronuncia queste parole: Invoco Luce dallAlto. Quando, in situazione confusa, dove la direzione sembra perduta, e il pensiero non pu pi assisterti efficacemente, considera questo stato una forma di pre-meditazione, in quanto la confusione se portata allestremo limite, produce lo stesso effetto dellordine. Questo perch il vero disordine o caos, non non dato dallintervento dellintelligenza naturale: quando ti abbandoni ad uno stato confusionale, sei vicino allordine dellintelligenza naturale. Il vero caos invece dato dallintervento del pensiero logico che, essendo rigido, costituisce schemi rigidi incapaci di adattarsi allevoluzione continua del presente. Essi dovrebbero essere riprogrammati ad ogni istante, ed assurdo, in quanto per esser riprogrammati richiedono pi tempo dellistante stesso in cui dovrebbero essere utilizzati. Cos pi vicino alla fluidit il comportamento confuso di quello ordinato dal pensiero. Il vero ordine viene dallabbandono: esso naturalmente presente in tutta lesistenza, ed ogni forma di sforzo allontana da esso. E lintelligenza interna a cui devi abbandonarti, a darti il vero ordine. Essa senza schema rigido e ciononostante, pu produrre una routine, ma non per obbligo n per effetto di sforzo, ma perch, semplicemente, cos . E quindi in un momento di confusione solo se ti abbandoni completamente trovi il flusso di intelligenza Cosmica che ti guida elasticamente, anche se con precisione micrometrica, nellistante presente, istante dopo istante. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 147 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


La difficolt quindi non sta nel produrre un atteggiamento od un comportamento, ma invece nellevitare qualsiasi atteggiamento e comportamento prodotto da uno sforzo cosciente. Il motivo per cui che stato raccomandato in altri momenti, di sforzarti, che in certi momenti sei in uno stato di ordine relativo e in te vi discreto contatto con lintelligenza: allora lo sforzo in direzione di te stesso. Quando sei lontano dallintelligenza, allora lo sforzo non pu essere produttivo, perch sarebbe in direzione di schemi rigidi e ciechi. In realt, quando continui nella Via dellabbandono, anche lo sforzo il risultato naturale dellabbandono. Non il prodotto di un pensiero a cui aderire, ma segui direttamente il flusso dellintelligenza, come se fosse un impulso. Quindi ora labbandono la chiave, poich la soluzione ci che va a sciogliere, il contrario di ci che condensa. Il problema viene risolto nel senso che viene disciolto: nella fluidit non vi riconoscimento di alcun problema, perch quello che , come devessere. Affrontare invece il problema significa riconoscergli lesistenza; cos che lo si crea, e lo singigantisce. N affrontato n evitato, il problema fa parte della vita, ed un problema solo se lo si vuole risolvere: rivedendolo come naturale esperienza della vita, invece lo si discioglie, gli si nega alcuna realt, per cui la soluzione perfetta non richiede di risolverlo. Dalla regolarit dei tuoi esercizi dipende il raggiungimento di quello stato, che di per s soluzione. Quindi come vedi sempre il solito ritornello: finch non ti ritiri nelle immense vastit interiori, non ti espandi neppure nelle limitate manifestazioni esteriori. Perch come linterno, ci che sta fuori, e come lesterno, ci che sta dentro. Poich lalto in basso dentro di te, e il basso in alto fuori di te. Il macro e il micro sono in realt una cosa, e sei tu stesso.
148 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Linvocazione seguente potrebbe darti unidea dellintonazione dellispirazione che vai cercando, perch ti armonizzi pi efficacemente e rapidamente con le frequenze che stai ricercando: Saggezza, vieni! Vieni da me! E guida i miei passi, uno dopo laltro. Con te per mia guida il mio procedere calmo e sicuro. Il bene si diffonde tutto attorno e dentro di me. Che possa io TrovarTi, nel bisbiglio del vento, in un bagliore solare che si specchia sul mare. In un fruscio di foglie sulla roccia. Apri il mio cuore, ridammi il mio Tesoro che non si dissolve.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 149 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 SE CADI, RIALZATI


Poich fino a questo momento ho continuato a ripeterti che la tua realt molto pi estesa di ci che percepisci, necessario darti una pietra di paragone. Affinch, mentre ti protendi per afferrare ci che realmente sei, eviti per di illuderti di essere ci che ancora non sei: ci che la personalit, immancabilmente, ti porterebbe a fare. Per questo motivo ti parler non di qualcosa di troppo lontano al quale non ti puoi paragonare, n di qualcosa che sia troppo vicino, cos da non poter notare sufficientemente la differenza. Per quel che possibile, ti sto per parlare di me stesso, colui che tu conosci come Kaplan. Bench tu sappia che il mio vero nome un altro sia in termini umani, dove esiste un nome, sia in termini occulti, dove esiste un altro vero nome. Colui che in te, corrisponde a me, la Manifestazione occulta di te: il Maestro che si presenta in immagini. LEssere, o Maestro, il quale parla, la Manifestazione metafisica di te. LEssere, o Maestro, silenzioso la Manifestazione divina di te, e parla la lingua degli angeli (non parla). La loro dimora di energia composta di una moltitudine di Esseri silenziosi, ciascuno dei quali tutto lUniverso, per cui tale dimora, per te dovrebbe essere tutto il Cosmo o di pi, e invece ne una parte, secondo lo stesso concetto della Trinit. In una prima fase, ci che percepisci come Maestro Interiore pu essere sia una guida superiore, una Guida dellumanit, che il tuo S superiore. In una seconda fase, quando questo aiuto divenuto superfluo, sempre il tuo S. Ci che si chiama comunemente spirito guida, di solito il S, quindi Colui che che parla o si mostra dallinterno. Quando acquisisci questo contatto diretto con il S, quindi, la stessa guida che ha svolto la funzione di Maestro Interiore in precedenza pu divenire il tuo Maestro esteriore.
150 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Guardati bene dal chiamarlo per spirito guida poich tale parola non degna, ed inesatta, in quanto designa invece unaltra intelligenza, che non un Maestro, ma un compagno. In casi particolari alcuni percepiscono tale spirito guida, intelligenza disincarnata, per un cammino temporaneamente congiunto. Invece di solito lo spirito guida lEssere angelico che ognuno ha, anche se invece lo percepisci come personalit separata. Infatti non avrebbe senso che anime disincarnate anche camminino a fianco di incarnati, quando essi stessi si incarnassero: mentre sono disincarnate, invece, le anime si occuperanno del mondo che appartiene loro in quel momento. Nella Guida superiore, essendo esteriore, poi trovare la severit e la disciplina che nel Maestro Interiore non trovi, avendo questo una confidenza totale con te. La manifestazione occulta di te la manifestazione del Maestro Interiore ad un livello di pi bassa frequenza vibratoria il che non significa bassa dignit, poich quanto di pi elevato tu puoi immaginare non lo sfiora neppure. Il Maestro Interiore che parla la manifestazione dellEssere che suona (non parla), lIneffabile; e ti offre in parole comprensibili i suoni che lIneffabile ti offre, e che ti sono incomprensibili, essendo lingua degli angeli. Le spiegazioni del Maestro Interiore che ti appare in immagini, sono corrette: egli si trova nel tuo subcosciente, come il Maestro Interiore che comunica in parola si trova in parte nel tuo subcosciente e in parte nella Coscienza Cosmica: questi lEssere che parla. LEssere Ineffabile nellAssoluto Cosmico. Lo spirito guida si manifesta invece nella coscienza oggettiva, e il suo contatto privo di interazione: comprendi da qui la superiorit del contatto spirituale su quello medianico. Il Maestro Interiore che ti appare in immagine sta a uno spirito guida, come il Maestro Interiore che parla sta allIneffabile. Puoi leggere lespressione nei due sensi. SullEssere Ineffabile posso dirti quanto segue. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 151 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Il Cosmo ha i sette centri energetici. I cosmi sono molteplici e sovrapposti e compenetrati nella loro varia forma di energia. LIneffabile della sostanza pi elevata e fa parte della dimora, che un Cosmo: il Cosmo particolare cui appartiene il Maestro Interiore che parla, che ha diffusione limitata, ma che deve estendersi a tutto. Tale Cosmo la dimora, ma lIneffabile in realt ne solo una piccola parte: perci la dimora fuori di te, e la puoi invocare, per esser aiutato dai fratelli del Maestro Interiore che parla, che sono altri Esseri Ineffabili. Io qui non uso i nomi particolari ma solo espressioni che possano offrire un concetto: di solito non pronuncio tali nomi. Al giusto momento li conoscerai. Nella dimora vi sono le sette sostanze, vi la dimora bassa e quelle alte, ma la sua essenza propriamente al livello 7, e tende a portare tutti i livelli a quello: la sua caratteristica di manifestarsi perfettamente nella materia che invece al livello 1. Tutti i Cosmi sono al livello 7, ma ognuno ha funzione diversa come se fossero a livelli diversi. La dimora la congiunzione tra l1 e il 7. In quanto portatore della dimora tu divieni pregiato in virt della rarit di tale essenza, che invece deve diffondersi. Se realizzi questo il tuo Maestro diviene il Maestro esteriore, una delle Grandi Guide. Di solito, accadr che questa Guida sar un Maestro Cosmico facente capo a un vertice: nel vertice, nel ceppo a quale tu appartieni, vi colui che impartisce le direttive alle Grandi Guide, ciascuna delle quali ha un nome. Lintelligenza che si trova in questo vertice lEssenza del Maestro chiamato Ges. Le Grandi Guide per guidarti, e in particolare, la Grande Guida che potrebbe decidere di guidarti, compie un grande sacrificio, discendendo a un livello pi basso, quando potrebbe salire oltre il livello dellEssere, dove si trova: se lo facesse, non potrebbe comunicare con te n fare da tramite. Della dimora posso dirti quanto segue. Le sue vibrazioni non possono scendere al di sotto del livello 4 ma gli sono sempre superiori. Gi la vibrazione del livello 4 non comprensibile.
152 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Manda il suo aiuto se invocata con la voce e con i gesti e con la contemplazione. Rifornisce di energia con forma precisa, d direzione, anche se mentalmente incomprensibile. Dal livello 5 al livello 7 la comprensione umana insufficiente e solo la parte spirituale pu sperimentare e conoscerne i propositi e le caratteristiche. Ma nel comunicarle ai livelli pi bassi lessenza inevitabilmente si perde e lunico modo elevarsi ad essa. Ci avviene solo dopo la realizzazione dellOpera. Date queste descrizioni, per quanto mi concerne, puoi collocarmi al livello in cui si trova lEssere che parla. Ora che intuisci la mia origine, nota che io, sebbene sia allultimo grado della scala gerarchica, ti parlo come un Maestro. Hai ricevuto dallalto indicazioni e risposte. Io per questioni pi pratiche e concrete ti guido e non mi permetto di parlare di ci che sta sopra a me come se fossi l, ma volgo il mio sguardo verso il basso, verso di te. Sebbene io sia consapevole di essere legato a ci che mi sta sopra, non mi permetto di dire che sono la stessa cosa. Non mi permetto neppure di pronunciare, senza esserne prima autorizzato, i sacri nomi dei quali ti ho parlato. Ora che tu cerchi il primo contatto, prendi esempio. L, non vi posto per spirito superbo. Quindi, bench tu sappia che saresti in essenza la stessa cosa, guardati da ritenere che sei la stessa cosa, poich se tu lo fossi, io non ti parlerei in questo modo, e tutto ci di cui ti parlo sarebbe gi stato realizzato. Poich chi si esalta sar umiliato, e chi si umilia sar esaltato. Tuttavia, non ti scoraggiare in quanto, quando sei scoraggiato, e non pensi di potervi arrivare, quella lora in cui egli viene, come ha detto: io vengo in unora che non pensate: Siate vigilanti.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 153 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 QUALCOSALTRO SU ANDREA


Perch proprio io, mi sto occupando di insegnarti? Esistono tanti autori, molti di vasta cultura ed esperienza, con grandi doti e capacit, a cui potersi affidare Naturalmente tutto quello che si potrebbe dire gi stato detto, e si pu trovare scritto, quindi la mia voce non una novit assoluta, per quanto originale possa essere. La funzione del mio scritto per bivalente: perch un misto tra linsegnamento tecnico di come raggiungere un risultato spirituale, e una comunicazione spirituale pura, dove i concetti di solito vengono proposti solo filosoficamente. In questo vero che ricalco le orme dei tipici maestri di cultura occidentale, ma anche qui vi differenza. La mia vita in questa nazione europea occidentale, la mia cultura caratteristica, e la mia origine agnostica, hanno fatto di Me in principio il veicolo per porgere il messaggio in un diverso territorio: non hai trovato strana la poca diffusione di pur validi libri sullargomento, che per sono provenienti dallestero rispetto questo paese? Ci dovuto al fatto che qui vi sono Tradizioni e cultura profonde. vero che anche i maestri doltreoceano cercano di rifarsi a pi direzioni, inclusa quella druidica e anglosassone, ma qui, in Italia, la Conoscenza eminentemente ermetica. Quindi, anche se questi parlano di Alchimia, gli alchimisti medievali sono pi vicini a me e ai miei vicini in Europa, che non a questi maestri doltreoceano e alla loro cultura. Il mio approccio ha sempre una base che viene dalle mie origini terrestri e la mia mediazione diversa. Vero che ermetisti e alchimisti esistono e sono ben preparati. Ma distanza tra loro e la realt religiosa locale, oltre che la distanza tra loro e gli atei, fa di loro un canale irraggiungibile per queste categorie. In questo, gli occultisti si avvicinano maggiormente alla cultura locale: essi per da tempo hanno perso la loro purezza, e si stanno ingannando nel gioco dellillusione.

154 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


In questo percorso che ti propongo sono presenti le caratteristiche del vero insegnamento dellEssere con tutte le delicate sfumature delloriente, e con tutte le connessioni con la cultura pratico-pragmatica degli atei, con i collegamenti con la fede cristiana e con la possibilit di riallacciare il tutto al discorso ermetico, senza per questo cadere nellignoranza e nella superstizione come molti occultisti. Da questo dovrebbe esserti chiaro che il mio discorso a pi livelli: nel senso che rivolto da ateo agli atei, da cattolico ai cattolici e senza cercare di modificare i loro schemi intellettuali, permettendo loro di fare qualche importante passo verso la consapevolezza. Quindi faccio discorsi distinti, separati, seppur simbolicamente ma quale discorso spirituale non lo in maggiore o in minor misura? Questa limportanza della mia funzione: come orientare se no, queste categorie di persone, immerse in cui si trovano anche tante anime di elevato lignaggio? E finch lintera umanit non parler lo stesso linguaggio, io sono uno di quei necessari traduttori, perch tutti vengano raggiunti. Inoltre il mio scopo, che non uno scopo personale, che tutti quelli che leggono possano ricevere un addestramento, a ciascuno secondo il suo linguaggio. Al livello in cui non potr pi esservi di aiuto, voi stessi, tu stesso, ormai consapevole, avrai superato la barriera della differenza ideologica, e sarai in grado ormai di accogliere gli insegnamenti dei Grandi Maestri. Visto che inevitabilmente attraggo anche chi fa ricerca esoterica diretta, le linee sono differenziate. Una diretta, ed la via ermetica. Per tua informazione sappi che mia cura prestare attenzione anche alla via atea, la quale non preclude la Realizzazione. Unaltra riservata al mondo cristiano, il quale ha la necessit di preservare le proprie filosofie, fintanto che queste non siano completamente tradotte nellInsegnamento Universale Reale. Per questo a volte noterai che non mi addentro in aspetti di teologia oltre una certa misura. Cerco lutilit della consapevolezza, qui ed ora. In quale contesto religioso questo avvenga questo non di mio interesse. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 155 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ora quindi in parte ti chiaro perch proprio io ti stia insegnando. Finch sar utile, e ce ne sar bisogno. Delle tre vie, quella che che ti sto proponendo, quella eminentemente ermetica. Ti sconsiglio di cercare di cambiarla con una delle altre due, in quanto, se ti giunta questa, un profondo motivo dentro di te ha fatto s che ci avvenisse.

156 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 LA SOCIETA, IL TUO MONDO


La scienza dellEssere un contenitore per tutte le finalit che nella manifestazione devono essere raggiunte. Una di queste il saper porsi di fronte ai fatti che la vita vi destina. La supina accettazione non la fluidit, ma nella sua manifestazione le assomiglia parecchio. Laccettazione del proprio destino differisce dalla rassegnazione: perch contiene ladesione volontaria. Il principio volitivo applicato rende il modo di accettare il destino una partecipazione volontaria, una manifestazione dellEssere. Mentre la rassegnazione la negazione della propria volont. In un primo momento in effetti la negazione della volont sembra un elemento del processo descritto, ma nella Realt ultima non cos perch ci che percepisci come volont solo la manifestazione di volont secondarie, che ai bassi livelli sembrano essere primarie. Finch la coscienza non si sposta sul piano spirituale. Sono le pseudo volont degli involucri. Hanno la funzione di distrarre distogliere, affinch chi trova la guida sia solo colui che la cerca e la desidera e lavora a questo scopo. Altrimenti libero arbitrio non esisterebbe. Quindi anche tu finch ti ribelli alla tua guida interiore sei libero di non aderire, finch la tua coscienza si mantiene livelli pi densi materiali. Ma se ti sposti un attimo trovi linfantilismo di ribellarsi una vacuit, e nelladesione trovi la sostanza e la realizzazione. Il vuoto sostanza, nel nulla vi la realt. La manifestazione serve a sviluppare la consapevolezza di questo, man mano che il contatto si approfondisce. Senza mondi superiori , il mondo materiale non ha senso, e non ha neppure la possibilit di esistere. Se la visione spirituale non ti soddisfa, perch linvolucro desidera permanere come centro di consapevolezza. In questo svolge la sua funzione di distrarti dallobiettivo reale. tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 157 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ora quindi, ogni volta che vi poni lattenzione, trova che la tua guida sempre presente dentro di te, e la puoi sentire meglio, se spegni ogni passione, desiderio, e preoccupazione. Allora la gioia diventa essenziale modo di manifestazione dellEssere e la vita assume quella colorazione di sogno meraviglioso piace a tutti gli esseri umani. Abbandonati alla fluidit. Sai che questo che fai ha un valore, e pu essere di aiuto anche ad altri permettendo a te e, forse, ad altri di riuscire nella ricerca del vero senso dellesistenza. In effetti vero che lo scopo della vita viverla in tempo reale, ossia qui ed ora, ma pochi se rendono conto: che ci significa gustare con gioia ogni attimo. La gioia la fonte del vero piacere. Il potere non necessario a chi normalmente ritiene di accedere gi a tutto quanto gli necessita. Il potere una condensazione, una discesa in strati bassi, che comunque possono intaccare anche gli Esseri evoluti, se questi discendono a notevole distanza dallesistenza pura e semplice, come quella di un bambino. Ovviamente nel mondo attuale, vi sono delle organizzazioni, ancora necessarie, che impongono regole e modalit che sono frutto del potere e della condensazione. Questo non per malvagit ma perch tali organismi sono strutturati in base al livello evolutivo medio dei singoli appartenenti. Ecco perch il governo diviene illuminato quando il popolo progredisce, e non viceversa. Ecco anche perch ci si concentra sulleducazione dei bambini, ed ecco perch il carattere degli insegnanti oggi cos tollerante. Questa fase di transizione risente della presenza di entrambe le energie (+/-) e questo rende necessariamente aggressivi i bambini ed i ragazzi: ma stai sicuro che la loro evoluzione da adulti innalzer il livello medio di parecchio. Tu non puoi vederlo perch osservi la situazione dal tuo livello e non neutralmente.

158 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011 PERCHE OCCUPARSENE


Questi scritti contengono un germe che tu stesso noti solo al tuo livello, ma invece il germe seminato ai diversi livelli. Ci che tu non immagini giunge alla coscienza del singolo diverso da te. Ora se rileggi, noterai che queste parole non sono altro che una breve introduzione ad un argomento tuttaltro che breve. Ma la prossima trattazione che ti faro sar sintetica ed esaustiva per quanto lobiettivo posto interessi la nostra ricerca. In fondo quello che interessa realmente lo stimolo interiore alla realizzazione che puoi riceverne e non il contenuto intellettuale. Vuoi divenire immortale veramente? LImmortale ha imparato a morire da vivo! Luniverso Stesso mortale. Il mortale soggetto alla morte. Il supporto fisico mortale. LImmortale trascende la morte; trascende ogni supporto. Realizza la tua completezza in te stesso. Senza supporti. Usa i supporti per superarli; supera supporti per trascenderli; - 1) Trascendi il fisico lemozionale e il mentale. Realizza lessere e limmortalit. - 2) Trascendi lEssere e le energie di ogni tipo. - Realizza quindi la tua compiutezza nellAssoluto, senza riferimento. In entrambi i casi limmortalit sar tua caratteristica. Necessaria, nel primo caso. Volontaria, eventualmente, nel secondo. Se realizzi il primo anche il secondo verr. Non cullarti nellidea di farlo in unaltra vita! la parte di te che non conosci lunica che ci sar.

tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com 159 Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli

Scuola di ZENITH - Versione giugno 2011


Ti chiedo un favore:
Si prega di diffondere il pi possibile il presente testo: di conseguenza, tutti sono autorizzati a copiarlo in tutto od in parte, ed a tradurlo in altre lingue, sempre riportando la presente Nota sui diritti dAutore, ed informandone lautore, che si riserva il diritto di modifica. Significa che vietato a chiunque altro di apportare modifiche al testo. Il presente testo ancora imperfetto, dunque, quando lautore vi apporter modifiche, includer nel testo stesso, la data in cui sono avvenute: la versione pi recente sar da ritenersi quella in uso. Ci in armonia con le istruzioni del Maestro: - Quando diverranno le tue parole, tu mi correggerai i compiti: quando saranno tue le parole del Maestro, correggerai le correzioni. Dati di contatto: tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com Fine della Nota sui diritti dAutore. Buona pratica a tutti. Andrea Degli Angeli

Nota sui diritti dAutore

160 tel. +393495540754 e-mail: andreadegliangeli@hotmail.com

Cerca su Facebook: Andrea Degli Angeli