Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE – SENTENZA DEL 11 MAGGIO 2011, N. 18527

Svolgimento del processo e motivi della decisione


Con ordinanza del 15 aprile 2010 il Tribunale di ...... - Sezione per il Riesame - confermava il
decreto di sequestro preventivo per equivalente ex art. 322 ter c.p. disposto dal GIP del Tribunale di
...... in data 3 febbraio 2010 limitatamente all'appartamento sito in (OMISSIS) (in comunione al
50% tra i coniugi ZI.Br. e Z.L.), in quanto ritenuto nella disponibilità di ZI.Br., indagato per il reato
di cui all'art. 416 c.p. aggravata dalla L. n. 146 del 2006, art. 4, e per il reato di evasione fiscale ai
fini dell'IVA previsto dal D.Lgs. n. 74 del 2000, art. 2. annullando il detto provvedimento cautelare
per i restanti beni immobili e mobili in quanto di esclusiva pertinenza della stessa Z.L..
Ricorrono avverso la detta ordinanza Z.L. e il suo difensore munito di procura speciale,
premettendo, in punto di fatto, che la Z. era titolare quasi esclusiva dell'immobile avendo il di lei
coniuge ZI. contribuito all'acquisto in parte minima mediante contrazione di un mutuo per
complessivi Euro 150.000,00 e che in data antecedente al sequestro (disposto in data 3 febbraio
2010) la proprietà del detto immobile era stata trasferita su un fondo patrimoniale a garanzia dei
bisogni della famiglia ai sensi dell'art. 167 c.c..
Ha conseguentemente, denunciato violazione della legge penale (art. 322 ter c.p., e L. n. 146 del
2004, art. 11, richiamante detta disposizione), che nonostante detti elementi fossero stati rassegnati
al Tribunale, di essi non era stato immotivamente tenuto conto. ……..

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE-e28093-SENTENZA-DEL-11-
MAGGIO-20112c-N-18527.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it