Sei sulla pagina 1di 1

NON S-VENDIAMO IL NOSTRO TERRITORIO

I recenti interventi del Governatore della Toscana Enrico Rossi e le opinioni espresse dalle maggiori
forze politiche che si presenteranno alle imminenti elezioni per il governo di Vecchiano, esprimono
la precisa volontà di tenere aperta la trattativa per l’insediamento della Grande Distribuzione nel
nostro territorio, che essa sia il “Parco Commerciale” nell'Ovaio o la sola Ikea nella contigua Zona
Industriale. Costatiamo che il nostro territorio è oggetto da una parte di un confuso, contraddittorio
e ancor peggio generico sviluppo commerciale d'area vasta, dall'altra di enormi pressioni partitiche
a livello provinciale e regionale.
Il Movisat ribadisce con forza che dietro queste voci confuse c’è una vasta operazione speculativa
dei soliti poteri forti, C.T.C. (Consorzio Toscano Costruzioni) & C. , che mirano a fare i loro profitti
sulla pelle dei cittadini di Vecchiano e che vorrebbero far diventare Vecchiano un' ennesima
Navacchio o una nuova Sesto Fiorentino, svendendo e dilapidando il nostro prezioso territorio con
mostri consumistici fini a se stessi.
Qualcuno vorrebbe convincere i cittadini che una futura ed eventuale “Porta del Parco di S.
Rossore” - “Vecchiano Comune del Parco MSRM”, i centri commerciali naturali, la messa in
sicurezza del territorio possano convivere con il cemento, con le auto e i tir in coda, con
l’inquinamento acustico, con l’aumento delle polveri sottili. Queste forti contraddizioni sono rese
ancora più evidenti da un sistema infrastrutturale, oggi, al collasso e perciò incapace di reggere un
qualsiasi nuovo insediamento “attrattivo” con importanti flussi di traffico.
L’assemblea permanente del Movisat riunitasi lo scorso 2 maggio, allargata ad altri cittadini che ne
condividono la linea, ha rilanciato con forza il suo netto NO a tutta l’operazione centro
commerciale/Ikea, affermando con forza, invece, il suo SI a progetti di difesa, salvaguardia e
valorizzazione del territorio che portino a posti di lavoro stabili, remunerativi e non lesivi per la vita
di chi vi lavora e per i cittadini del Comune.
Il MOVISAT invita tutti i cittadini, capaci di non farsi abbindolare, alle sue prossime iniziative.
Contatti: www.movisat.org – icittadini@gmail.com e su Facebook a “Movimento Movisat”.

icittadini@gmail.com – www.movisat.org