Sei sulla pagina 1di 1

Collegio Universitario Santa Caterina da Siena

Martedì 24 maggio a Pavia


"Viaggio tra le lingue di Fabrizio De André"
Incontro con il professor Lorenzo Coveri
dell’Università di Genova
PAVIA. Fabrizio De André rappresenta nell’ambito della canzone italiana l’incontro più riuscito ed
evoluto tra musica e poesia. Le sue composizioni sono diventate parte integrante della cultura
popolare italiana e nel contempo sono state capaci di rinnovare profondamente gli schemi poetici e
l’immaginario della tradizione musicale del nostro paese.

Martedì 24 maggio alle ore 17 e 30 il Collegio Universitario S. Caterina da Siena di Pavia (Via
San Martino 17/A) ospiterà un incontro che vuole affrontare l’opera del cantautore genovese da una
prospettiva più strettamente linguistica per arrivare alle radici di un linguaggio poetico
straordinariamente ricco con cui De Andrè riuscì a raccontare le tante sfaccettature dell’animo
umano, ma anche a narrare storie che testimoniavano il suo impegno civile, etico e morale.

Il professor Lorenzo Coveri dell’Università di Genova parlerà sul tema “Viaggio tra le lingue di
Fabrizio de André”. L’incontro sarà introdotto da Giuseppe Polimeni docente di Storia della
lingua italiana presso l'Università di Pavia.

Lorenzo Coveri afferisce al Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Arti e Spettacolo (DIRAS)


dell’Università di Genova, dove è professore ordinario di Linguistica italiana nella Facoltà di Lingue e
Letterature Straniere e direttore del Master universitario in Didattica dell’italiano per stranieri. Ha
insegnato anche nelle Università della Calabria, di Pavia, nell’Università per Stranieri di Siena e, come
visiting professor, nella Italian School del Middlebury College, nella Ohio State University, nella Università
Federale di Rio de Janeiro e nelle Università di Turku, Helsinki, Lund e Stoccolma. I suoi interessi
scientifici vertono principalmente sulla dialettologia, romanza, italiana e ligure, sulla sociolinguistica
dell’italiano contemporaneo, con particolare attenzione alla comunicazione giovanile e al linguaggio dei
mezzi di comunicazione di massa sul lessico gastronomico, sulla didattica dell’italiano come lingua prima e
come lingua seconda. Ha collaborato alle pagine culturali del quotidiano “Il Secolo XIX” di Genova e a
trasmissioni radiotelevisive nazionali e locali.

A seguire alle ore 18 e 30 si terrà presso la stessa sede la premiazione del


concorso di poesia riservato agli studenti universitari “I Poeti Laureandi”

Ufficio Stampa: