Sei sulla pagina 1di 7

PROGRAMMA ELETTORALE

Elezioni Amministrative 2011 MONTEVAGO- \


Candidato a Sindaco FRANCO SCfRE,
Lista "Uniti Der Montevaso,t
i\

%, V*.r* faella. dr" /uù_/ ,


y'a grcl* d" p*r__/

San Francesco d'Assisi).

PREME S SA
I prossimi cinque anni saranno fondamentali per la rinascita della nostra città.
Vi chiediamo di darci fiducia per porre le basi di un mandato decennale, ai fine dir
lrasformare definitivamente il nostro paese.
Il nostrc progetto politico mira a riportare a Montevago il piacere di viverci .
Per far questo è necessario portare in paese nuove risorse economiche invece di 40
promettere la distribuzione di quelle poche risorse pubbliche che per essere date a
qualcuao devono essere tolte ad altri.
Una tale sfida impone la partecipazione reale ai processi decisionali del maggior
numero possibile di cittadini rappresentanti i diversi contesti sociali ed economici .
Vogliamo realizzarc un rapporto nuovo tra la rappresentanza politica e la
partecipazione popolare, che con forza recida 1a conduzione personalistica ed
oligarchica che ha carulterizzato alcl':r;le Amminisaazioni del passato .
Ciò favorirà la maturazione di una sociel.à locale capace di autogovemarsi nella
consapevolezza che ognuno di noi, nessuno escluso, possa essere in gmdo di
progettare e costruire il proprio futuro .
Infatti è nostra precisa intenzione condividere con tutti i cittadini le linee guida e
gli obiettivi dell'attivita di govemo locale che si intendono realizzare t urrrit" ,.,,
programma "aperto".
Aperto a tutti i cittadini di Montevago, cui sarà data la possibilita di mettersi in
contatto con noi al fine di fomire utili suggerimenti ed idee per un migliore e
sostenibile sviluopo socio-economico della città.
1 - LEGALITA'
L'ispi$ziotre a pdncipi fodamertali di legalità, a principi etici e morali, saranno la
prerogativa nella quale si identificano e si ricoloscoto i componenti delta compagine politica
rappreseotata dalla lista "Uniti per Mootevago" .
A tal uopo sarà predisposto rm apposito documento elico-mora.le che ve.'à sottoscritto da tutti
componenti della stessa lista e della nascitura giunta
C'è sete di legalità, c'è fame di t asparenza, c'è bisogno di fiducia !

2-CLTLTIIR.AESCUOLA
La cì tura a Montevago e ht"iEGiiSi6ìil$iiiìi-mi anni, notr si è saputo vatorizzare
nessun tipo di Eogetto culturale pet quesia nosta città!
Sarà una delle pÌime tematiche che la nostm giuDta afiionteè rilaociando con forza la
questioDe cultuJ-ale che questo paese è in grado di produrre .
Potenzieremo al massimo la Biblioteca comurlale '.Salvatore Ruvolo,,, anche traDite
l'acquisto di suppo i didattici utili alle scuole locali, e le iniziative ad essa collegate .
Rivalorizzeremo e riqualifichetemo il patrimonio storico, archeologico e museale comunale e
della Chiesa Madrc .
Attueremo il ripristilo del gn ppo folkloristico e del gnrppo artistico-teatrale .
Una attenziotre particolarc vellà rivolta al corpo bandistico ..CitA di Mortevago',, espressiotre
della tradizione culturale del trostro paese .
Ricostituircmo un rapporto più attivo e fattivo con la paolocr .
Sosteremo con forza la scuol4 fondamentale per la crescita dei nostfi ragazzi, sviluppando
politiche scolastiche di aiuto agli studenti delle famiglie più bisoguose.
Si porrà attenzione all'attivazione di ambllalori medici scotastici .
Non ultimo pensercmo ai bisogai della scuola, che foltemente considedamo come istituzione
essenziale per la crescita di qlesto paese.
Questa aruninistrazione porà la scuola, boppo spesso dimenticata, al centro di ogni attività.
Convinti che SCUOLA: CULTITRA e che CULT{IRA = SPERANZA per un futum rrigliore

Questa amministazione si prenderà cura di tutti gli edifici scolastici, completando


l'aredamento maDcante e nor ultimo sara stilato un Fotocollo d'intesa in collaboraziotre con il
Dirigente Scolastico .

3_ ENERGTE ALTERNATTVE
Crediamo fofemede nelle [uove fome di elergia- pertanò, discuterdo con i ciuadiDi- le
ussociazioni e gli eDti rappresentarivi operaDti oel settore. awieremo un dibattilo serio e costruftivo
su energia solare e più in geoerale sull'utilizo delle ouove lecnologie, ael rispetto dell,ambiente .
Verarmo utilizate tutte le opportuniè affrnché gli edifici di proprieta comunale siano
progressivameIlle fomiti di pamelli fotovohaici per la produzione di energia da fonti rimovabili
.

4 , SERVIZI
Pdodtaria sarà l'azione volta a proseguire tutte le iniziative idonee amnché il 'servizio di
gestione ed erogazione dell'acqua ritomi a soggetti pubblici.
Grandissima attenzione sara dvolta verso la vivibilità del nostro ce[ao, sarìà curak in maniera
forte e continua la pulizia delle strade e del verde pubblico, unitamerte alla riqualificazione e
all'arredo delle aree a verde in esso ptesellti .
samnno ripristiùati i giochi esistenti e sarià considetarararcarizzazione di artre zone-giochi per
i più piccoli .
sarà semprc atte.zionato con c,ra il t*slrorto pubblico con particolare riferimento al servizio
scolastico .
Ci stanno paiticolamente a cuore le diverse problematiche inererti le fasce più deboli
(aaziani, bambini, diversamente abili, famiglie indigenti e particotari situaziooi familiari),
affuonteremo con forza e delermioazione, ponendo in essere tutti gli sforzi necessari che possado
reinserire nel sociale le categorie anzidette, ridando loro serenita e dignita.
Per quado sop', sara anche sensibilizzata la corlaborazione con g1i eDti di vorontadato e delle
associazioni già esistenti.
RelativameDte al servizio di raccorta differcnziata, si cerchera di migliorame urtedomente
la
qualita, rivedetrdo e concordando imieme all,Ente gestore, evedtuali migliorie
da apportare .

5 - BTLANCIO PARTTCIPATO
L'Amministrazione -"ttà-EìG -lj-EijàiiGpato, processo voÌonrario
per
condividere con i cittadini e tutti i podatori di interessi presenti nel ierritorio (comitati, associazioni
di calegoriq etc.) di Montevago le scelte di ripartizione delle risorse hnanziade destioate alla
realizzazione di servizi e investimenti.
Con esso, attraverso incontri organizzqii, i cittadini verranno chiamati ad esprimere le loro
. .
idcc e_a manifestare le loro proposte sugli obiettivi delle politiche di settore previsti nel
bilancio.
- C9n bilancio partecipato, quindi, si intende dpdstiDare
it il
coDcetto di .,beoe
comuae,,,
fornendo ai cittadini di Motrtevago 10 st,umeuto per pote^i sentirc parte integraote, attiva
e fattiva
di una comunita unita e solidale.

6. TURISMO
Sam au/iato un censimento delle case sfitte, per le quali, per i proprietari che ae siano
interes-sati, proporrà un progetto su tutto il terdtorio comrmale, per fo *if"pp" del Bed and
9i
llreakfast, al fine di inqementarc il tudsmo a Montevago e contemporaneamente far conoscere il
oosllo lerdtorio e le nostre specialità agroalimentari .
Tra le nuove iniziative volte ad offiire ai tudsti u.la migriore informazione in melito afle
opportunita di svago, ai beni c,rturari locali ed alre opporhmita ofierte dal territorio si prevede la
crcazione di m ufficio turistico che verra p,otenziato, soprathrtto nei periodi estivi.
Inolte, ve[a,no ideati dei percorsi culturali da souoporre all,itienzione dei nostri tudsti.
Tale idea prcvede, logicamente, un,intesa preventiva con i commercianti gli artigiani e gli
.
imprendilori della città" che samnno pa.rte integrante del suddetto pe.cotso.

Tenendo cooto del co[c"ro r


.1.ffigio che curare,,, particolare attenzione venà
"n" quanto possibile, in tutte le
rivolta alla prwenzione sanitaria. per speciaiità mediche.
In particolare si chiede la collaborazione fattiva, in primo luogo di tutte quelle figure
prolèssionali che operano trel nosao cotrtesto sociale, compresa la sensiùtizzazione
nell,azioÀ di
prcvcnzione (screening tumoEli ed altro).

Non esiste fufuto se una città. non sa valorizzare e ricordare i1 prcpdo passalo ed il proprio
prcsente -
Mai come ir1 questi almi sono stai dimenticati oostri cittadini che si sono spesi e si spendono
pcr il nosto paese .

- A tal fine saranno orgardzate delle manifestazioni atte a ricordare e/o premiare que[e persone
chc si sono particolarmente distinte ael sociale .

9 - POLITICHE CIOVANILI
Nel contesto cittadino le politiche giovanili rivestono senza dubbio
.intcrvcnto dchiesto all'amministrazione. ,n punto focare di
siamo convinti che l'unico modo sensatò di guardare ai
giovani sia quello di vederli non come un problema ma come una risorsa .
se vogliamo costruire una società migliore dobbiamo invertire ra rotta e scegriere di investire
con forza sulla parte giovane, sulla parte viva della città, iniziando ad attrarre, sosteterc e
valorizzare le migliori energie creatìve dei mgazzi. r1
Saranno poste in essere tutte le procedure atte al rccuperc della struttura della Città dei
Ragazzi, da anni abbandonata a se stessa, oggetto di atti di vandalismo e dl deterioramento
dalla mancata manutenzione e qua .
E' opporfuno fame un centro m

ffi l.HH,:;",,.#;H;[T"r,H.*,;ffi:i,**.%ffi":ffi ]"r:,.",,".;T#"JTì,:

;r;lrru*#tr*1i',ffi'xt#srffiffiffi ;rirf
,,,"j5",i1##T;g;d;'*, i plessi scorastici deu,rstituto "#t.Ti
.*,Jl,,ii:"y""T:.f "._r,J ;;;
""*ilJj.,"lfr
Saranno avanzate co. c^---l;^. "X#.miiffi;#f.,;#r.:T:::1:1"o
laaone, ma[utenziotre

*ffi,,;r**m*,s*****ff
,",,".txilf"1i.ffit,ionoii.?Jt '" **tort* (perché è ùn roro diritto) di ùsùri.uire
satuiramene
,onr,,Jlnl#-T,l"r,"li._#fl,";ffi:,:1exl1"I:"ff#* attenziore pel la sua riqualificazione
e
,*'" r"#i;'i'""""Jì*f*",*"t;X*:*fmT;,,11"n""ffHr,"* ù,orti, po.,e in essere

fl #:H;,1*ffi:",r*t''.lffi #ffi ffi ::,:,;n*"1,".,1..,,.t;ffj?.i

#:[',ffif' "'uca'
a ripris'liname ra &uizione
e

ffi*E-T#";,ffiffi$"'lA-"

,tt*"g*,,,,",m,ffiffi"ffiffi *#
1r;-;v*1'*rl,rl1l UIIANA
Ep, Ex

l,;i:3Jr *tnffi
"".".ìlli["#f l,#:_r::dgt{ÉtiJ:eX-JH"iì,##,i.T:
urentivi, continua ad

*ì'ffIffi"ffi:Ti#rr3 ffi;i,J"":ìffi1t::T"',Tviab,irà
[lìl[:"'u'""'"h;;.r.G;d;ffi I#H"::Tf#JÌ,#tX;X'lnffi rura,e. sop*rtuno in
à.Hf fi:#

I
13- PIANTA ORGANICA
E' nelle intenzioni defla futura Amminishazione rivalutare il capitale umano costituito dagli
impiegati comunali, oggi demotimli e palesem€nte a disagio nell'espletamento delle loro flrozioni,
pcr capime le motivazioni, parlame colr essi € trovaxe le oppotu[e solùzioni.
Tutto questo è necessado al fine di tasfomare la macchiDa burocmtica in uno strumento
allivo e fattivo nell'interesse della cihadinarza .
Riteniamo sia necessalio favorire la formazione del nuovo personale comunale e
I'aggiornamento di quello in sewizio da più tempo.
Il nostro obiettivo, come d'altronde indicato dalla legge Brunett4 è di far sentire il personale
comunale parte di una comunità nell'ambito della quale ognuno ha delte responsabilita a fionte
dclle quali vengono riconosciuti degli incenlivi di carriem ed economici.
Sala posta pafticolarc attenzione alla situazione relativa ai dipendenti sotto cootÉtlo
tùnpora[eo, altrimenti detti precari .
Per essi sarà posto in essere, pel quanto previsto dalle vigenti normative in materia, tutto
quanto necessaio, aI fne di una loro definitiva sistemazione .

14 - R.A?PORTI CON LA CHIESA.


Verranno organizzati incontri con le altre istituzioni locali (Scuola" Chiesa ed altre confessioni
rcligiose), al frne di afÈontare evetrtuaii richieste e dare riq)oste concrete alle sbgsse .
Agevolare gli scopi, gti intenti e le finalità delle istituzioni meDzioaate, sarà ulro dei compiti di
qucsta ammidstazione .
Dolranno trovaxsi risorse per intervenire al fine di risolvere il problema del ptogressivo
deterioramento dell'edificio della chiesa madre, awiardorc il l€staùo .
Si terrà conto dei gruppi già operanti rell'ambito di Montevago; particolare collaborazione
vcra data a tutti quanti hanno già esperienza di servizio nelle associazioni operanti nell'ambito
parrocchiale.
Questa anministrazione propone collaborazione con le associazioni e i gruppi (Confiatemita
dci SS. Pietro e Paolo, l'associazione femminile 'Tiglie di Matia'', i guppi panocchiali e comitati
vori) che già si spendono a seNizio della continuità e delle tradizioni religiose che feno parte della
§toria del nostro paese .
Si terrà altesì, conto che su questo territorio haono operato ed operano a servizio della
crcscita educativ4 anche le suore "Figlie di Maia Missionarie", le educatrici missiooarie "Padre
Kolhe" e dei fiati minori conveotuali .

15 - ATTI}'ITA' PRODUTTIW E AGRICOLTURA


Benché la crisi che oggi attanaglia la aostra agricoltura è impensabile che possa essere risolta
dulle sole amministmzioni comunali, è quantomeno necessaria la promozione di economie locali
$oslcnibili che investano sul1e risorse locali, che valorizzino e tutelino i beni territoriali e ambientali
comuni, che incentivino 1e hliere corte fa produzione e consumo, agevolando le produzioni
ccologiche e solidali, lo sviluppo di tecnologie produttive appropdate al luogo e alle sue risorse .
Questa arnministrazione saÉ disporibile ad essere vicina ai coltivatori montevaghesi e
concordarc con essi strategie e pogetti di intercsse comune, pel fÌodeggiarc la crisi attuale,
vllorizzando le produzioni locali trascunte, anche e sopÉttutto utilizzando "misue" comurìtarie,
conìo quelle previste per il ficodindia-
Siuà altresì dovere della futu.ra Amministrazione, di coflcefio con le Aoministrazioni di Santa
Marghcrita Bclice, Sambuca di Sicilia e Menfi, sviluppare un dialogo, nel rispetto della loro
nutonomia privatislica, con Ie cantine territoriali la cui conduzione inlluenza prcfondamente
l'cconomia ed il tenore di vita della nostra comunità.
ln relazione al Piaoo per gli Insediamenti Produttivi, sarà nostra cura e dovele,
sncllirnc e velocizzame i tempi di inizio e realizzazione dei lavori, affrnché siano subito
posti di lavoro per la rìostra comunità .
-,{REA ATTREZZATA E BOSCO MAGAGGI,{RO
16
In relazione all'area attezz.ùa del nosao comune, sarà previsto, di concerto con il corpo
lbrestale, il potenziamento e 1a dcettività dei sito, unitamente at miglioramento dei servizi in essa
prcsenti .

Per quanto riguarda il bosco Magaggialo, data la sua estensione, saramo valutati tutti i
prcsupposti e tutte le co[dizioni al Iine di valorizzare e s&utta.re il sito, prevedendo anche coll la
rca lizzazione di percorsi equestri, ciclabili e trekking.

17 _ FA§CE DEBOLI
Ci stanno particolamente a cuorc le diverse problematiche inerenti le fasce piir deboli
(nnziani, bambini, diversamente abili, famiglie indigenti e particolari situazioni familiari) che
{llionteremo con forza e determitraziotre, ponendo in essere tutti gli sforzi necessari che possano
rcinserire nella nostra comunità le categorie anzidette, ridando loro seredtà e dignità .
Per realizzare qualto sopra sarà anche sensibilizzato l'impegno del volontadato, con il quale
samnno sviluppate iniziative in partnership con il Comune e sarà. richiesta la collaborazione de1la
Ioculc Proloco .
Sararmo intraprese inizialive Dei confrotrti dell' Azienda sanitaria locale e di altri enli per
l'istiluzione di un servizio socio-sanitario per i malati affetti da patologie ooniche di interesse
sociole .
Si mirerà al potenziamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani e diversamente
ubili che necessitano di aiuto e di sostegno.

_ INÌZIATTVE IN FAVORE DEI Pru' GIOVANI


18
Questa amminishazione, sanà particolarmente sensibile per far riscoprire ai più giovani il
pitccre di godere della oatura in ùr$e le sue manifeslazioni e nel profgndo rispetto di essa .
In questa dirczione ci si attivera ad assecondate ed agevolaie in modo attivo e fattivo, la
coslituzione di un gruppo di boy scout e la realizazione di colonie estive .

19 - RILANCIO DELL'ATTIVITA' TERMALE


Ritedamo fondamentale un rilancio della collaboÉzione con il complesso termale delle
" lcrme Acqua Pia-', iniziativa imprenditoriale gazie alla quale Montevago è conosciuta in Sicilia.
Infatti dteniamo che l'utilizo dell'immagine di Montevago città termale sia uno dei punti
cardine per il rilancio complessivo dell'€conomia turistica del nostro paese.

20 - UNIONE DEI COMI]I{I


E' nelle intenzioni di questa amministrazione voler 1»ne in esserg tutte le condizioni ed i
prgsupposti polilici ed economici, afhnché venga ripristinato il veto senso dell,Unione dei Comùli,
vdio alla dcetca dell'economia di gestione territoriale, con la conseguente ossigenaziooe del
bilnncio comunale -

J-ì e, b-§: i er-* 2,


:l e ss" '.
\'
6p-"t zz + A n-rc/,.r. hA Rtì
PÀr;rrrl Àr'.- r--, o
( r-t,' ,,[ki,d)

i
I
\.N
\N6
I
§
. CrA,l e
DÉ4^''
Il sottoscritto SCIRE' FR{NCESCO nato a MONTEVAGO ltl08ll947
in qualità di candidato a sindaco della lista civica '6IINITI PER MONTEVAGO»

per le elezioni comunali del 29-30 MAGGIO 2011


DESIGNA

alla carica di assessore comunale :

Sig. BAVETTA ANTONIO MARIA nato a MONTEVAGO 11 23/1111957

residente in Montevago Como Magellano n. 17

DI.SSA BAVETTA ANTONELLA NAIA A CASTELYETRANO il 05/1111974

residente in Montevago via Mozart n. 9

MONTEVAGO 11 03/05/2011

qj}*"-