Sei sulla pagina 1di 2

LE NOSTRE PROPOSTE PER UNA COMUNITÀ A MISURA DI CITTADINO

LA CURA DEL TERRITORIO

L’AMBIENTE NATURALE e il PAESAGGIO, il PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE, i


SAPERI E le CULTURE LOCALI, l’ACQUA sono i BENI COMUNI che intendiamo
valorizzare attraverso una GESTIONE PUBBLICA responsabile ed efficiente. Tutelarli e
difenderli come ricchezza collettiva al servizio di tutta la Comunità, significa
garantire una vera possibilità di sviluppo per la città e il nostro territorio.

• Tutti NOI, famiglie, bimbi, giovani, anziani abbiamo bisogno di spazi verdi dove poterci
muovere, giocare, leggere, connetterci liberamente ad una rete wireless e soprattutto
respirare ARIA PULITA, per questo abbiamo messo al centro del nostro programma: la
riqualificazione dei parchi pubblici e delle aree attrezzate per l’attività
sportiva e ricreativa, la promozione degli orti sociali, il completamento della rete delle
piste ciclabili, un servizio di Recupero, Riutilizzo e Riciclo dei rifiuti più
efficiente, il fermo contrasto all’insediamento di attività nocive ed
inquinanti e al consumo del territorio.
• Il raggiungimento dell’ autosufficienza energetica è un obiettivo fondamentale
per ridare slancio all’economia della città creando nuova occupazione. Per poter ottenere
in tempi rapidi questo scopo intendiamo incentivare interventi sul patrimonio
abitativo pubblico e privato, che realizzino da subito i principi di
efficienza/risparmio energetico, stimolino la progettazione di nuovi edifici
tenendo conto della bio-architettura prevedendo l’installazione di impianti
fotovoltaici per la produzione di energia pulita e rinnovabile .
• Il mantenimento di Corso del Popolo libero dal traffico automobilistico e
la creazione di parcheggi scambiatori collegati ad un servizio di eco-bus
navetta per il suo attraversamento, sono misure importanti per rendere Rovigo una città
più vivibile ed accogliente. Il miglioramento del servizio di trasporto pubblico e
l’introduzione di un biglietto unico multi-servizi a fasce orarie, utilizzabile per
parcheggi scambiatori/bus/noleggio bici permetterà di usufruire di sconti e
promozioni specifiche presso le attività commerciali convenzionate , rendendo la
zona ciclo-pedonale attraente anche dal punto di vista economico.
• La Cultura è il cuore pulsante di una città: per questo vogliamo dare centralità
alle attività culturali ed artistiche, attraverso il recupero di spazi storici e riqualificando i
luoghi pubblici dismessi per aprirli alle realtà artistiche della nostra città.
Il rilancio di eventi culturali di qualità e di respiro nazionale, la riapertura di un
cinema cittadino e la creazione di percorsi enogastronomici legati alla
vocazione agricola del nostro territorio, potranno rappresentare un forte volano per lo
sviluppo delle attività commerciali, non solo del centro storico ma anche di quartieri e
frazioni.

LA CURA DELLA COMUNITA’

La PARTECIPAZIONE e la RESPONSABILIZZAZIONE dei Cittadini, la possibilità


di verificare e valutare direttamente l’operato degli amministratori, la
trasparenza amministrativa sono la linfa vitale di una Comunità non rassegnata
e ripiegata su se stessa. Rendere i cittadini protagonisti delle scelte che li
riguardano significa creare le condizioni per una maggiore efficienza dei servizi e
una reale riduzione degli sprechi.

• I problemi delle frazioni, una volta spenti i riflettori elettorali, non devono finire come
sempre nel dimenticatoio, per questo proponiamo la creazione delle “Consulte
Civiche di Quartiere e Frazione ” per permettere ad associazioni e singoli
cittadini di avanzare proposte e far sentire la loro voce recuperando UN RAPPORTO
DIRETTO con l’amministrazione centrale. Il rilancio e la valorizzazione delle “Scuole
di Quartiere” ripensate come luogo d’incontro tra generazioni e culture diverse potrà
promuovere attraverso la trasmissione diretta, quello scambio dei “Saperi e delle
Capacità Professionali Acquisite”, reciprocamente arricchente e capace di
favorire nel contempo una migliore integrazione delle comunità migranti nella vita
sociale della città.
• Siamo convinti che il passaggio da un’ottica solamente assistenziale ad una ottica
relazionale, potrà promuovere una vera emancipazione delle persone
svantaggiate e/o non autosufficienti, realizzando una reale riqualificazione ed innovazione
delle Politiche Sociali. Da questo punto di vista il sostegno alle famiglie dovrà passare
attraverso un più diretto coinvolgimento delle stesse nelle scelte gestionali degli
istituti scolastici ed assistenziali, favorendo forme di “housing sociale” per quanto
riguarda i servizi all’infanzia e l’assistenza agli anziani.
• Attenzione particolare è riservata nel nostro programma al mondo del lavoro investito
dalla crisi occupazionale che ha colpito pesantemente anche il nostro territorio. Per ridurre
disoccupazione e precarietà l’Amministrazione Comunale dovrà aprire tavoli di confronto
con le categorie economiche e sociali interessate. Compito dell’Amministrazione sarà
altresì stimolare ed incentivare le aziende locali affinché realizzino una maggiore
sinergia con la ricerca universitaria investendo nella “green economy” e nella
riqualificazione ecocompatibile del territorio, con una particolare attenzione al
mondo agricolo e alla formazione di strutture cooperative giovanili portatrici di idee e
progettualità innovative.