Sei sulla pagina 1di 3

Incaricato/a di Branca di Zona (IABZ)

La riflessione condivisa in Consiglio Regionale sul profilo degli Incaricati di Zona di Branca, ha portato alla stesura del presente documento che
identifica “lo/a IABZ ideale” al quale tendere nei prossimi anni. Le caratteristiche identificate non dovranno necessariamente essere già acquisite da
chi ricoprirà tale ruolo, ma potranno far parte di un percorso di acquisizione di competenze nel quale interagiscono i diversi livelli/ruoli: Zona, Regione,
Formazione Capi.

In sintesi che Cosa deve sapere e saper fare lo/la IABZ?


• la “rielaborazione” metodologica
• la gestione operativa degli incontri di Branca
• il lavorare in “equipe”
• l’attenzione agli obiettivi; il fare sintesi; il mantenere l’indirizzo/la tensione
• la congiunzione tra Progetto e Programma di Zona ed i derivati programmi/attività di Branca
• la lettura dei bisogni dei capi
• rielaborare e verificare
• essere neutrale (portare la voce della Zona e non la propria)
• sviluppare/alimentare “passione” e “partecipazione associativa”

Percorso di individuazione, accompagnamento e formazione

Individuazione degli IABZ Chi lo fa Strumenti/modalità Attenzioni Verifica


Prerequisiti: Comitato di Zona Affidando loro un • nominarne 2 per Raccogliere i dati
• esperienza/competenza metodologica • con il mandato per almeno branca (diarchia (pre-requisiti) per
maturata nella Branca (almeno 2/3 anni) coinvolgimento/collaborazi 2 anni (lettera da uomo/donna); per avere una
• iter formativo di base completato ; one dei Capi Gruppo mantenere in archivio poter così offrire: situazione iniziale di
• capacità “relazionali”; • con l’aiuto e la della Zona e da • sostegno reciproco partenza e poterla
• disponibilità “a giocarsi e a sapersi compartecipazione degli inviare per l’un l’altro; verificare dopo i
giocare”. IABZ “uscenti” conoscenza alla • complementarietà primi 2 anni
• nella conoscenza della Regione) (che aiuta, sostiene, (e successivi 2
Zona, delle Co.Ca., dei completa); anni)
Capi • alternanza (uno/a
• nella percezione di una che inizia, uno/a che
“figura condivisa” dai capi continua);
della Branca

1
Accoglienza/accompagnamento Chi lo fa Strumenti/modalità Attenzioni Verifica
• pianificando ed attuando un Comitato di Zona Durante gli incontri • si è evidenziato Zona: in occasione
coinvolgimento/ confronto costante di comitato allargato come importante un degli incontri di
(occasioni di supporto ed offerta di e/o specifici incontri Incarico di comitato allargato
“chiavi di lettura” del proprio ruolo) con IABZ • Coordinamento e/o specifici
Metodologico incontri con gli
• proponendo uno stile di relazione e di IAB Regionali Durante gli incontri all’interno del IABZ
accoglienza in Regione per gli Comitato, con il
IABZ mandato specifico Regione: in
del coordinamento, occasione degli
supporto e sostegno incontri per gli
degli IABZ IABZ
• può essere utile
avvalersi di eventuali
“pattuglie” per un
maggior
coinvolgimento dei
capi

Formazione al ruolo Chi lo fa Strumenti/modalità Attenzioni Verifica


Pattuglia formata da: percorso formativo 1 evento formativo Questionario di
Saper animare gruppi di adulti - Comitato di Zona sugli aspetti generali e all’anno rivolto a chi verifica
attraverso l’ acquisizione di competenze - IAB Regionali le specificità del ricopre l’incarico somministrato a chi
relazionali e comunicative, tecniche di - Fo.Ca. Quadro partecipa all’evento
gestione e di animazione di gruppi di adulti. formativo

• gestione operativa degli incontri di


Branca
• il lavorare in “equipe”
• gestire il dibattito
• mediare i “conflitti”
• creare occasioni di confronto e di
crescita
• essere “attento” a tutti per
aiutare/sostenere i capi

2
Formazione nel ruolo (l’imparare
Chi lo fa Strumenti/modalità Attenzioni Verifica
facendo….)
Comitato di Zona Con la Se necessario, Zona: in occasione
Saper essere osservatore “locale” formazione/sostegno potranno essere degli incontri di
• avere la capacità di leggere la realtà IAB Regionali nel ruolo da parte di: individuati specifici comitato allargato
locale, dei capi, dei loro bisogni e eventi formativi e/o specifici
tradurli in obiettivi • Zona: durante gli (strutturati come Work incontri con gli
incontri di Comitato; Shop di formazione IABZ
con gli ICM di Zona; permanente per capi) a
Attuare uno stile di lavoro comune Consiglio di Zona e seguito di esigenze Regione: in
• essere anello di la congiunzione tra Assemblee di Zona; comuni emerse da occasione degli
Progetto e Programma di IABZ di più zone incontri per gli
Zona/Regione ed i derivati • Regione: nelle IABZ
programmi/attività di Branca occasioni/ incontri
con gli IAB In caso di Work-
Regionali, Incontri Shop:
Metodologici, e Questionario di
Assemblee verifica
Regionali somministrato a chi
partecipa all’evento
formativo

Verifica del percorso di


Chi lo fa Strumenti/modalità Attenzioni
individuazione/accompagnamento/formazione
Verifica finale del percorso al termine dei primi 2 Consiglio Regionale •Q uestionario di verifica
anni di attuazione e al termine dei 2 anni • confronto e condivisione di
successivi. possibili cambiamenti al
percorso

Data approvazione documento: 22/06/2008

Potrebbero piacerti anche