Sei sulla pagina 1di 1

Lavorare con lentezza La Censura del Denaro

Spesso mi sono chiesto quanto


La completa disgregazione di tutto ciò che rappresenta la Scuola Pubblica nel l’informazione, all’interno di un siste-
nostro Paese è ormai prossima, ma è senza dubbio maturata in seno ai diversi ma economico di tipo liberista, possa
Governi avvicendatisi dagli anni ’70 ad oggi, con un progressivo aumento essere, anche al livello teorico, auto-
nell’ultimo decennio. Per fare un discorso organico sulla Scuola è prima di noma e non influenzata dal flusso del
tutto necessario comprendere a capitale. Considerando che le
pieno il significato che assume maggiori testate giornalistiche,
il “Sapere” nella nostra società, per non parlare delle reti tele-
non perché finalizzato visive, sono state create da
all’entrata di un individuo nel centri di accumulo e produzio-
mondo del lavoro, ma come ne di ricchezze (aziende, parti-
diritto e bene di ogni uomo per ti), e che le testate minori abbi-
sé stesso. Premesso questo, sognano di sponsor per potersi
consideriamo la bozza del de- mantenere, ritengo che uno
creto legge che, sotto il nome strumento di informazione
“DDL Aprea”, è stato discusso autonomo sia, oggi, possibile
in sede ministeriale il 27 luglio solo sul web. E questo sito può
scorso. Questo decreto integra- considerarsi un esempio in
tivo di ciò che resta della rifor- questo senso. Ma la dimensio-
ma Moratti, prevede la priva- ne puramente alternativa della
tizzazione selvaggia delle rete è abbastanza dispersiva
Scuole Medie Superiori e delle per chiunque voglia portare il
Università, a partire dagli Organi che le regolamentano e dalla (non ) distribu- proprio lavoro dinnanzi ad un gruppo
zione di diritti nei confronti degli studenti. Tutto ciò segue una linea di pensie- di persone ristretto. Il giornale carta-
ro che assume i tratti di una vera e propria cultura del diritto e del pubblico. Il ceo è ancora la formula più adeguata
decreto prevede la mutazione della Scuola in Scuola-Azienda, dove al posto per un lavoro di tipo specifico e per il
del Consiglio di Istituto si colloca il Consiglio di Amministrazione nel quale dibattito civile all’interno di un’area
spariscono le rappresentanze studentesche e le rappresentanze sindacali dei definita. Con un nuovo decreto varato
docenti. A fronte del vertiginoso taglio di fondi per l’Istruzione Pubblica, ogni qualche settimana fa, il nuovo Gover-
Istituto potrà decidere di aprirsi al Mercato e far partecipare i Privati al bilan- no ha deciso di tagliare i fondi, fin
cio scolastico gestito dal sopracitato Consiglio di Amministrazione presieduto adesso stanziati, per i giornali di par-
dal Dirigente, il quale potrà modificare i contenuti dei programmi e il quale tito. Il polverone sulla questione era
dovrà assumere in autonomia il personale. I tagli previsti da questa riforma stato mosso da Grillo nell’ultimo V-
sono di carattere strutturale, non si intende ridistribuire i fondi sulle strutture, day, e aveva trovato nei cittadini un
ma eliminarli, prova ne sono i 100.00 licenziamenti per gli insegnanti e i forte riscontro. Con un’abile manovra
43.000 per il personale ATA previsti fino al 2010. Inoltre, le scuole a rischio politica, il Governo ha colto questo
chiusura/accorpamento saranno quattromila in tutta Italia, 379 in Puglia e 72 malcontento (e relativo referendum
solo in Bari e provincia. Il problema quindi non è nè lontano, nè di tipo squisi- popolare), per attuare solo in parte ciò
tamente etico o ideologico, ma reale e imminente. che gli veniva chiesto. (Continua a
Pagina 2)

Senza Parole

Per informazioni, inviarci lettere o commenti,


contattate lo staff all’indirizzo
anticristo.comitato@email.it oppure visitate il
sito www.comitatodisinformazione.org

Interessi correlati