Sei sulla pagina 1di 5

E li lo

riconosciuto.
Paolo. Paolo
Girodano di
ta la
caramella. Ti
dà la
caramella.
Roberto Beni
ti dà la
caramella.
Cosa vuoi? La
caramella?
Così ti
chiede. Tu
dici di’
grazie. Dice
enne dice. Sì
grazie. Lui
ti dà la
caramella.
E’ buona? E’
Buona. E’
inevitabile?
E’. E te
l'ha data
Paolo
Girodano. Te
l'ha data
Roberto Beni.
Com'era la
caramella?
Buona. L'hai
mangiata
perché era
buona? Era
buona perché
l'hai
mangiata.
Mangia vedi.
Vedi tu. Tu
vedi alle
volte i nessi
causali. Ti
sanno dare
questa
caramella, ti
danno questa
carnella di
fatto. Hai
Erberto, hai
l'eco, hai
tutto, ti
manca? Erbe
e fiori, hai
tutto. Che ti
manca a? Dot
dalla vita?
La
caramella?
No? No, te la
dà Paolo
Girodano, o:
e e. La loro
caramella E’
buona,
perché l'hai
mangiata, o:
perché
continuerai a
mangiarla.
Per questo E’
buona. Per q.
E’. O per
questo
continua,
tìnui E’
inevitabile.
Te l'ha data
lui. Era un
l'hai
mangiata.
Era
apprezzabile.
L'hai con ciò
apprezzata.
L'hai con tu
dici grazie,
lui ti buona
la cara. La
lui. Ti dà
Girodano la
caradata, ti
dici sì
grazie, yum
buona, yum
Beni, lui ti
dà la ca, ti

inevitabile.
Così ti
chiede, te
l'ha data
lui, lui ti
dà ride E’
buon. Buona
l'hai:
mangiata. A
volte vedi i
nessi
causali. Te
l'ha data,
te l'ha
data, era
buona. Era
buona, hai
capito.