Sei sulla pagina 1di 2

TEMA ⇒3 PERCORSI DA FARE

** IDEAZIONE/PROGETTAZIONE

1>leggere attentamente la traccia proposta e domandarti che cosa ti chiede di


fare
2>raccogliere le idee sull’argomento. Una volta individuata l’argomento devi
metterlo a fuoco e raccogliere tutte le idee che ti vengono in mentesi di esso.
La cosa migliore da fare è non rifiutare niente di cio` che ti viene in mente e
ANNOTARE TUTTO su un foglio.
3>METTERE A FUOCO GLI ASPETTI GENERALI DEL TESTO.
-* il tipo di testo
“ descrivi…”⇒ TESTO DESCRITTIVO
“ racconta…” ⇒ TESTO NARRATIVO
“ esponi…”⇒ TESTO ESPOSITIVO
“ esprimi la tua opinione…”⇒ TESTO INTERPRETATIVO/VALUTATIVO
Oppure TESTO ARGOMENTATIVO

• Un TESTO NARRATIVO, per raccontare quali sono i fatti che hanno reso
interessante la giornata in questione;
• Un testo ESPRESSIVO-EMOTIVO, per esporre per esempio in forma di lettera a
un amico, gli stati d’animo che si sono provati in quella particolare giornata e
le emozioni che l’hanno resa indimenticabile.
• Un TESTO ARGOMENTATIVO, per dimostrare, adducendo le prove opportune,
perché quella giornata è stata cosi` particolare;
• Un testo in cui DIVERSI TIPI DI TESTO SONO MESCOLATI, per esempio una
narrazione ricca di particolari descrittivi o un’argomentazione contenente ampi
inserti di tipo emotivo-riflessivo.

** STESURA⇒scrivere il testo significa sviluppare i singoli punti in cui hai deciso di


trattare l’argomento.

Nel passaggio dallo schema che hai tracciato alle realizzazione concreta ti verrà
spontaneo aggiungere nuove idee, ampliarne o eliminarne alcune o organizzare
l’intero schema in modo diverso.

1>Usare la lingua in modo CORRETTO.


2>Costruire un testo COMPLETO che tratti l’argomento proposto in modo
esauriente;
3>Curare la COERENZA LOGICA del contenuto, badando che l’ordine in cui sono
disribuite le varie parti ubbidisca a un preciso criterio logico, non sia interrotto da
salti e non presenti ripetizioni.
4>Curare la COERENZA LINGUISTICA del testo.
5>Curare la COERENZA STILISTICA del testo, utilizzando un registro linguistico
che sia adeguato all’argomento e risulti il piu` possibile omogeneo.
6>Curare in modo particolare L’INIZIO E LA FINE del testo.

** REVISIONE⇒rivedere il testo.

Scritto il testo, bisogna RILEGGERLO attentamente per vedere se in esso “tutto


funziona”. Bisogna CONTROLLARE IL TESTO sia sul piano del CONTENUTO sia sul
piano della FORMA e INTERVENIRE PER CORREGGERE GLI EVENTUALI ERRORI o
MIGLIORARE CIO` CHE NON SODDISFA pienamente.