Sei sulla pagina 1di 12

COMUNE DI

LARCIANO
Medaglia d’Oro
al Merito Civile

Periodico d’informazione dell’ Istituto “FERRUCCI” di Larciano


Fondato da A.Disperati Diretto da Criachi, Innocenti, Mori

2011 Anno XXV N. 6

Ciao Ragazzi !
Ecco i nomi dei finalisti delle L'Istituto Ferrucci di
XXI Olimpiadi dei giochi Larciano, ha appreso
logici linguistici matema- dalla stampa la notizia
tici: dell'episodio di violen-
za di cui è stato oggetto
Fascia 11-12 anni il nostro sindaco Anto-
Cojocarescu Eduard Stefan nio Pappalardo. Gli a-
Conte Letizia lunni, i professori ed il
Cotugno Jonathan personale tutto voglio-
Dika Bernard
Donatiello Mattia
no manifestargli pub-
Maccioni Christian blicamente la loro soli-
Michelotti Alberto darietà, il loro affetto e
Monti Nicolò la loro vicinanza. Abbia-
Ndoci Frida mo sperimentato in più
Pisano Loris
Spizzichino Niccolò
occasioni la sua disponibilità e l'attenzione verso i problemi del-
Tesi Giulio la gente e della scuola in un rapporto molto lungo ed amichevo-
le e vogliamo ribadire che, con lui, ci siamo impegnati a costruire,
Fascia 13-14 anni insieme, una società dove non si usi la violenza, ma il dialogo per
Abbruzzese Alessio comunicare e dove la vera politica si realizzi attraverso il servizio
Brittoli Giovanni alle persone e il rispetto dei valori civili.
Cardinale Giulia Pappalardo :«Posso tranquillamente affermare che questo episo-
Caretti Manuel
Castelli Matteo dio non ha niente a che fare né con ambienti criminali, né con
Cau Niccolò questioni di appalti o forti interessi, tantomeno è relativo a que-
Cesarini Johnny stioni private".
Girolami Federica Ci ricorda anche che spesso alcune persone chiedono provvedi-
Lumeri Marco
Madonia Antonino
menti che magari non sono neppure di competenza del Comune
Masi Davide e, in questo contesto, poi magari nascono dei rancori, che fanno
Monti Emilia vedere nel sindaco quasi un nemico personale, un ostacolo.
Panelli Gabriele Ritiene che la situazione stia diventando difficile per gli ammini-
Pini Walter stratori i quali si trovano a dover gestite la cosa pubblica in que-
Siciliano Samuele
Spena Lisa sti momenti di crisi con bilanci esigui . La particolare contingen-
Stefanelli Erika za economica sta esasperando le relazioni politiche e sociali delle
Tanganelli Cristina parti con un imbarbarimento delle relazioni che deve essere
Vacchio Gabriele contenuto, perche episodi di questa gravità non diventino fre-
Vannucchi Diletta quenti come sembrano essere attualmente anche nel nostro ter-
Articolo a pagina 2.
ritorio.
2011 Anno XXV N. 6

Vita Scolastica

Ciao ragazzi.. oggi vi parleremo del gemellaggio con la che hai trovato
corrispondente scuola di Poussan in Francia. I ragazzi più interessan-
italiani sono partiti il 14/03/2011 e sono tornati il ti? 1.Sì troppo!!
18/03/2011. Questo è il resoconto dell’esperienza vis- I posti più inte-
suta da due nostri compagni: ressanti sono stati: l’Arena di Nimes, e naturalmente il
1.FILIPPO NICCOLAI(2B) e 2.FILIPPO BIANCHINI(3B) centro commerciale a Montpellier. 2.Sì, molto. Il posto
Ti sei trovato bene in Francia, ospite di una famiglia del che ho trovato più interessante è stato Sette
luogo?1. Sì abbastanza,anche se il cibo non mi è piaciuto Consiglieresti questa esperienza a i tuoi compagni? 1.Sì,
per niente!! 2.No, purtroppo non molto. secondo me è un esperienza che dovrebbero fare tutti. I
I genitori del tuo corrispondente sono stati accoglienti? posti mi sono piaciuti molto e ho fatto tantissime nuove
1.Sì molto,tanto che avevo una camera tutta mia. conoscenze. 2.Sì, perché abbiamo visitato posti interes-
2.Abbastanza! santi e perché abbiamo avuto la possibilità di uscire
I posti in cui sei andato ti sono piaciuti? Quali sono i posti anche la sera!!

creative, come in un gioco. L’impazienza per l’attesa dei


QUANDO LE POTENZIALITA’ SONO risultati si è trasformata in salti di gioia per gli esiti raggiunti:
IN GIOCO..... 12 ragazzi della Fascia 11-12 anni e 20 ragazzi per la Fascia
13-14 anni ammessi alla finale. Sabato 7 Maggio, gli ammes-
Come negli anni passati, l’entusiasmo e si, raggiungeranno in autobus l’Istituto “Ghiberti” di Firenze
l’impegno per la partecipazione alla XXI per partecipare alla gara finale...con la speranza che questa
Olimpiade dei giochi logici linguistici esperienza favorisca la crescita formativa nello studio/
matematici non sono mancati; anzi, di anno in anno, nei apprendimento di una materia utile per la vita di tutti i gior-
ragazzi del nostro Istituto si riscontra una crescente motiva- ni, che appassiona e ... diverte, se si affronta anche dal pun-
zione verso questa iniziativa. Quest’anno gli iscritti sono to di vista ludico, logico e linguistico...Tutti i partecipanti
stati 82, di cui 50 per la Fascia 11-12 anni e 32 per la Fascia riceveranno un attestato, ma i finalisti si giocheranno
13-14 anni. Hanno sostenuto la gara di selezione all’interno un’opportunità in più, quella di qualificarsi a livello naziona-
della Scuola Secondaria di I Grado in modo sereno, serio e le!?!... E allora, in bocca al lupo ai nostri “genietti in mate-
interessato, dando prova ciascuno delle capacità logiche e matica”.

Noi alunni delle classi seconde siamo andati a Vinci dove nacque Leonardo nel 1452 per visitare
il suo Museo. Abbiamo visto i modelli delle macchine inventate dal grande scienziato, o meglio,
dell’inventore, oppure pittore o architetto o ancora ingegnere, matematico, scultore, scrittore: è
difficile classificare Leonardo con un solo nome! Il Museo, situato nel castello dei conti Guidi,
presenta infatti macchine e modelli di diverso tipo: macchine militari, macchine per il volo, mac-
chine per costruire edifici, macchine per muoversi in acqua, il carro automotore, strumenti scien-
tifici e pitture per studiare la prospettiva. Egli riteneva che la vera conoscenza si basa sull'espe-
rienza, per questo viene considerato l'iniziatore del “metodo sperimentale” che più tardi con Galileo diventerà la base
della scienza moderna. Molte persone vengono da lontano a visitare quel museo e noi che ci abitiamo vicino non ci
andiamo quasi mai, ora però, grazie ai nostri prof., lo abbiamo visitato ed è stata una bella esperienza che ci ha fatto
conoscere meglio il NOSTRO GRANDE LEONARDO, chiamato l'uomo-simbolo del secondo millennio.

2
2011 Anno XXV N.6

Una vostra compagna o compagno mi scrive: è, e così via.


In questi casi la moda giovane è diventata schiava della
“i miei compagni di classe non mi accettano perché non moda adulta e il nostro desiderio di indipendenza è stato
sono alla moda: come posso fare?” annullato. Credendo di non essere condizionati in pratica
lo siamo come e forse anche di più degli adulti, dai quali
“Io credo che la moda sia di per sé un condizionamento. vorremmo distinguerci. Anzi, come dicevo prima, molte
Se così non fosse, non esisterebbe la moda; essa è infatti volte ci lasciamo influenzare più noi dei nostri genitori.
l’imposizione di un gusto, di una scelta, di un modello, di Per noi infatti è un fatto di vitale importanza vestire nel
un colore ad un pubblico vasto e vario nei modo “giusto” e seguiamo alla lettera
suoi gusti, che accetta le scelte imposte insegnamenti mutevoli di una moda
proprio perché quelle scelte “vanno di in continuo cambiamento. L’adulto
moda”. Se ognuno di noi non prestasse invece sa scegliere meglio e più di noi
occhi ed orecchi alle vetrine, ai giornali, fra ciò che è destinato a durare una
alla pubblicità, la moda non esisterebbe e settimana o un’intera stagione.”
verrebbe a mancare, soprattutto in Italia, Cara Ragazza o Ragazzo,
una importante industria. Non bisogna come avrai forse già capito non sono
infatti dimenticare che la moda non è io l’autrice della risposta ma un tuo
solo un piacere di indossare un determi- Pari.
nato abito o di scegliere un colore piuttosto che un altro, Ho carpito questo brano da un blog su Internet e l’ho
ma è fondamentalmente un colossale giro d’affari in cui, fatto “mio” perché mi è sembrato giustamente calibrato
fortunatamente, l’Italia occupa uno dei primissimi posti alla tua richiesta di aiuto.
nel mondo. In psicologia si dice che “un adolescente desidera abiti di
Noi giovani che reclamiamo la nostra indipendenza in moda perché così si sente parte di un gruppo; solo succes-
fatto di gusti e di scelta del vestiario, dobbiamo poi rica- sivamente troverà uno stile personale.”
dere nella trappola della moda commerciale, che sfrutta E tu sei l’eccezione che conferma la regola; sii forte e vai
questo desiderio di libertà, facendolo diventare oggetto avanti … non è l’abito che fa il monaco ma i valori che
di condizionamento. In questi ultimi tempi sono infatti porti dentro al cuore e che fanno di te una bella perso-
sorti molti negozi specializzati in moda giovane che, su na!! Sono sicura che i tuoi compagni si accorgeranno del-
oggetti diversi, magari più strani e colorati di quelli degli la tua originalità e ti verranno a cercare.
adulti, applicano gli stessi criteri commerciali, dovunque
validi. Il capo firmato costa il doppio di quello che non lo A cuore aperto, la vostra Psicologa Noemi Sembranti

Rubrica della moda


ACCOGLIERE LA PRIMAVERA si nelle ore serali. Per questo motivo la moda primaverile
Finito il freddo invernale con l’arrivo della primavera ab- propone twin-set dai colori tenui, golfini leggeri da abbina-
biamo il desiderio di abbandonare cappotti, giacconi, giac- re a camice di ogni tinta, per esempio. Per i primi mesi di
che a vento e maglioni. La moda primaverile: Sicuramente primavera l’industria calzaturiera propone collant dalle più
i colori scuri tipici dell’inverno lasceranno il posto a tinte svariati fantasie e colori che possono abbinarsi a magliette
pastello come il rosa l’azzurro il verde chiaro e l’albicocca, e camiciole di ogni colore.
per esempio.
La moda propone anche tessuti più leggeri ma che posso-
no proteggere dalle leggere brezze primaverili.
In primavera è consigliabile vestirsi a strati perché nel cor-
so di una sola giornata la temperatura può variare notevol-
mente. Al mattino l’aria è ancora fresca, mentre verso
mezzogiorno e nel pomeriggio la si alza per poi riabbassar-

3
2011 Anno XXV N.6

Alcuni alimenti sono preziosi per la nostra salute perché ci detti ossidanti a carico delle cellule possono determinare
forniscono micronutrienti che svolgono funzioni importan- delle modificazioni che alterano la funzione cellulare pre-
ti per il nostro organismo. Questi micronutrienti sono so- disponendo all’insorgenza di tumori. Il colore rosso tipico
stanze di origine vegetale di cui sono ricche la verdura e la dei pomodori, della barbabietola rossa, dei ravanelli, del
frutta e che sono responsabili dei bellissimi colori che han- cocomero, delle ciliegie, delle fragole e delle arance rosse
no questo gruppo di alimenti. Il colore verde è dato da un è dato ancora dai carotenoidi, in particolare dal licopene
gruppo di sostanze chiamate glucosinolati di cui sono par- che non è precursore della vitamina A ma ha proprietà
ticolarmente ricchi i broccoli, il cavolfiore, i cavoletti di antiossidanti e previene l’insorgenza del tumore della pro-
Bruxelles, il cavolo cappuccio, gli asparagi, il basilico, i ce- stata, delle malattie cardiovascolari e dei danni che deriva-
trioli, l’insalata, il prezzemolo, gli spinaci, le zucchine, l’uva no dall’esposizione ai raggi ultravioletti e al fumo di tabac-
bianca, i kiwi. Hanno effetti positivi su occhi, ossa e denti e co. Il rosso-viola è tipico dei frutti come le more, i mirtilli, i
riducono il rischio di tumori. Il colore arancione è dato dai lamponi e di verdure come le melanzane ed è dato da so-
carotenoidi α e β che si trovano nella carota, nel mango, stanze chiamate antocianine. Il colore bianco è dato da
nella zucca, nei peperoni, nelle albicocche, nel melone, quercetina e isotiocianati; ne sono ricchi aglio, cipolle,
nelle arance, nei mandarini, nel limone, nelle clementine. porri, cavolfiori, finocchi, le pesche bianche. Rinforzano il
Queste sostanze sono precursori della vitamina A e hanno tessuto osseo ed i polmoni. Le cinque porzioni di frutta e
effetti positivi sugli occhi, sulla pelle, sul sistema immuni- verdura da mangiare quotidianamente, ciascuna di un
tario, riducono l’incidenza di tumori e il rischio di malattia colore diverso, contribuiscono a mantenere il nostro be-
cardiovascolare. Il colore giallo-arancio invece è dato dai nessere. È una regola semplice e buona, un consiglio utile
flavonoidi, responsabili del colore arancio chiaro tendente per proteggere la salute e coprire il fabbisogno di nutri-
al giallo delle pesche o di alcuni tipi di arance. Hanno pro- mento del nostro organismo.
prietà antiinfiammatorie e antiossidanti. I fenomeni cosid-

Che ruolo hai nella Teen Coop perfetto


Giulia Boschi Cassiere C. Noi siamo degli ottimi fornai e le ciambelle ci vengono
Lauro Rossi Referente sempre con il buco..e quindi penso che non ci sia nulla da
Giulia Cardinale Cassiere cambiare
Cristian Massaro Referente Da questo anno scolastico la Teen Coop si occupa delle
Che cosa pensi delle attività svolte dalla TeenCoop? ordinazioni delle merende. Secondo te è un'attività da
G. B. Sono innovative e divertenti ripetere anche per il prossimo anno?
L. Ci rendono più responsabili per la nostra vita futura G. B. Secondo me è un’attività da ripetere perché ogni ra-
G. C. Sono molto interessanti e ci aiutano a diventare più gazzo può mangiare sano e non ci sono sprechi
responsabili L. Sinceramente sono un po’ indeciso…
C. Sono molto interessanti e ci rendono più uniti G. C. Sì perché permette a tutti di prendere parte
Quali delle attività finora svolte sono piaciute di più agli all’organizzazione della cooperativa
alunni? C. Sì perché diamo la possibilità a tutti i ragazzi della nostra
G. B. La tombola e la Lotteria di Natale scuola di mangiare sano e senza problemi
L. Il Tombolone di Natale Quali sono le criticità che avete riscontrato?
G. C. Il Tombolone che si è svolto nel periodo natalizio G. B. Abbiamo ricevuto alcune lamentele perché le merende
C. Le attività svolte nel periodo natalizio non erano sempre buone o non erano state consegnate
“Non tutte le ciambelle riescono con il buco” ha detto L. “Rubano” un po’ di tempo ad altre attività
qualcuno.... quali sono gli aspetti che cambieresti? G. C. E’ un po’ scomodo quando abbiamo i compiti in classe,
G. B. Secondo me non c’è niente da cambiare perché è una per il resto è ok
buona organizzazione tra noi C. La mattina non è sempre facile fare le ordinazioni senza
L. Quando non viene il buco diventano bomboloni..che bon- disturbare i professori presenti in classe
tà…non cambierei proprio nulla
G. C. Penso che non ci sia niente da cambiare perché è tutto

4
2011 Anno XXV N. 6

Come già anticipato nel numero di Febbraio del giornalino, sono terminati in questi giorni i
lavori di collegamento alla rete Internet in tutte le classi. Un ringraziamento speciale agli
alunni e alle loro famiglie che aderendo numerosi alle iniziative della Teen Coop ci hanno
permesso di concretizzare questo nostro sogno: una scuola al passo con i tempi!!!!! Infatti da
questo mese possiamo sfruttare le potenzialità delle LIM presenti nelle classi seconde e col-
legarsi ad Internet dalle altre classi usando i PC della scuola.

E ADESSO....... CIOCCOLATO!!!!!
Da qualche giorno gli addetti della Teen Coop si stanno occupando della vendita dei
biglietti per la lotteria di Pasqua, il cui ricavato sarà utilizzato per raggiungere la
cifra che ci siamo impegnati a donare per il progetto Nairobi. L’estrazione dei bi-
glietti ci sarà il 16 Aprile alle ore 9.45. Sul giornalino di Maggio ci sarà il rendicon-
to..economico!

Salve ragazzi della Teen Coop, caldeggiato l'erogazione del premio che Confco-
sono Andrea Breschi, il vostro revisore. operative vi ha assegnato lo scorso an-
Ho letto, sia pure con un pò di ritardo, il vostro no).Essendo la vostra una delle prime esperien-
commento sui risultati della revisione alla vo- ze di cooperazione scolastica in Toscana
stra cooperativa.Mi dispiace molto che la mia (insieme alle scuole dell'Alta Garfagnana) mi
visita presso la vostra scuola vi abbia depresso sento un pò come un padre della vostra coope-
così tanto e credo quindi che ci sia bisogno da rativa e come tutti i padri orgogliosi dei propri
parte mia di un ulteriore precisazione in modo bravi figli vorrei che eccellessero in tutto e quin-
da farvi stare tranquilli.L'intento con cui ho ri- di i miei suggerimenti devono essere intesi in
marcato alcune lacune formali della vostra coo- questo senso e cioè affinchè possiate continuare
perativa non voleva essere per niente punitivo ad essere un esempio per tutti coloro che ver-
nei vostri confronti ma solo rappresentare un ranno dopo di voi.Non vi preoccupate se avete
pungolo a fare sempre meglio.D'altronde le la- commesso qualche errore (chi è che non ne fa?)
cune formali che ho evidenzato, essendo voi dei l'importante è che ne abbiate preso coscienza in
neofiti della cooperazione, sono più che giustifi- modo da rimediare per il futuro.Quindi un po-
cabili per cui non dovete avervene a male in chino più di attenzione ma mi raccoman-
alcun modo.Come ho avuto occasione di dirvi do......per il resto continuate così che siete for-
prima di salutarci, la Teen Coop secondo me sta tissimi!!!!!!
svolgendo non un buono ma un ottimo lavoro e Un saluto.
la considero come una punta di diamante della Dott.Andrea Breschi
cooperazione scolastica toscana (tanto che ho Confcooperative Lucca

5
2011 Anno XXV N.6

Vita Scolastica

Partecipare a una seduta della Camera o a una qualsiasi E' vero che siamo in un mondo globalizzato, complesso da
trasmissione televisiva in cui si confrontano dei parlamen- interpretare e da gestire, é vero che sistanno affrontando
tari con idee politiche diverse, è ormai quasi impossibile, difficili emergenze ( crisi economica e sociale, guerre, flussi
per l'aggressività verbale, l'intolleranza, la maleducazione, le migratori, crisi ambientali ed energetiche), ma questo non
offese irripetibili, l'incapacità di ascoltare e di gestire le pro- giustifica la perdita della memoria storica, delle nostre ca-
prie emozioni in modo equilibrato. Uno spettacolo davvero ratteristiche culturali, civili, morali, umane, e religiose mi-
indecoroso, da non prendere come esempio: le parti in cau- gliori. A conferma di questa maleducazione pubblica si ri-
sa impongono le loro idee agli ascoltatori con fare arrogan- corda l'episiodio di Ileana Argentin, una parlamentare di-
te, provocatorio, insolente, e con l'assoluta certezza di es- versamente abile che voleva prendere la parola per spiegare
sere , sempre e comunque, dalla parte del vero e del giusto. il suo punto di vista, poco gradito ad un esponente di un
Un tale imbarbarimento dei rapporti umani e della nobile altro partito, che sente urlare in aula un parlamentare il
arte della politica è, a dir poco, vergognoso... quale le si rivolge in questi termini:”Non date la parola a
Sei ancora quello della pietra e della fionda, quell'andecappata del*** Che rabbia e vergogna nel vedere
uomo del mio tempo... (Uomo del mio tempo – Ungaretti) uno dei luoghi sacri della democrazia, ridotto in questo mo-
do!!!

Il giornalista del quotidiano Il Tirreno, Carlo nuovo capitolo della globalizzazione che, con la diffusione
Bartoli, domanda allo storico e professore dei mezzi di comunicazione, ha messo a nudo la reltà di una
universitario fiorentino Franco Cardini: umanità nella quale il 20% della popolazione controlla il 90%
Anche in Toscana ci sono state reazioni forti delle ricchezze[...]questo 90% delle persone, grazie alle paro-
all'arrivo dei nord africani. Perchè? Per ignoranza, disinfor- le, ai social network, a Internet, ha capito la situazione e non
mazione, egoismo[...]Il sistema politico e i mass media non ci ci sta più.Oltretutto perchè conosce come è nata questa si-
informano compiutamente[...]Ci fanno vedere le immagini di tuazione: ossia che l'Occidente per cinque secoli ha
Lampedusa e ci lasciano intendere che tutta l'Italia potrebbe “ramazzato” le ricchezze di tutto il mondo. L'altra verità è
diventare un'immensa Lampedusa. Così seminano panico: che questa sperequazione( disuguaglianza) non può essere
esattamente quello che vogliono, perchè traggono un van- corretta senza un radicale cambiamento dello stile di vita.
taggio politico da questo sentimento di insicurezza[...] Questo che cosa significa in concreto?Che neppure un
Si tratta soltanto di ignoranza o è cambiato qualcosa nostro sacrificio spontaneo basterebbe ad assicurare un
dentro di noi?C'è anche una grande carenza morale. Per la tenore di vita simile a quello di cui ha beneficiato per decenni
prima volta nel nostro Paese si verifica il fenomeno che gli la classe media americana e europea. La dura realtà della
egoismi vengono presentati senza pudore[...]C'è chi dice che globalizzazione ci dice che né noi, né loro, potremo avere lo
non gli importa niente di quello che possa accadere ai Tunisi- standard di vita che abbiamo conosciuto finora, perchè in
ni e ai Libici e che possono pure crepare in mare. Vorrei vede- questo caso il pianeta Terra salterebbe in aria. I Nordafricani
re come reagirebbero questi signori se qualcuno gli dicesse chiedono più democrazia e maggiore benessere, ma i tempi
che la loro sorella potrebbe pure crepare in mare. Si sono del felice occidente stanno tramontando per tutti.
persi quella solidarietà e quei valori umani e cristiani che Noi, di fronte a questa situazione abbiamo la reazione
ciascuno professava. del topolino in trappola che si nasconde, oppure digrigna i
Un egoismo frutto dei tempi non crede?Si è aperto un denti, senza rendersi conto che non è nelle condizioni di
6 spaventare nessuno.
2011 Anno XXV N. 6

Jovanotti, nato a Roma il 27 settembre 1966, è il terzo di 1990 - Giovani Jovanotti


quattro fratelli: gli altri sono Umberto, pilota privato di 1991 - Una tribù che balla
aeroplani da turismo, morto nel 2007 a causa di un inci- 1992 - Lorenzo 1992
dente aereo, Bernardo, che ha lavorato nel mondo dello 1994 - Lorenzo 1994
spettacolo come attore e come presentatore, e Anna. La 1995 - Lorenzo 1990-1995
sua famiglia è toscana, originaria di Cortona, in provincia 1997 - Lorenzo 1997 - L'albe-
di Arezzo. Nel corso della sua infanzia, Lorenzo tornava ro
spesso in quella cittadina, mentre adesso vi risiede stabil- 1999 - Lorenzo 1999 - Capo
mente tanto che gli è stata conferita la cittadinanza ono- Horn
raria. A Roma studia presso il liceo Malpighi. Il 6 settem- 2000 - Lorenzo live - Auto-
bre 2008 ha sposato a Cortona, nella Chiesa di Santa Ma- biografia di una festa
ria Nuova, la compagna Francesca Valiani con la quale 2001 - Pasaporte - Lo mejor de
conviveva da parecchi anni. I due hanno una figlia, Teresa, 2002 - Lorenzo 2002 - Il quinto mondo
nata il 13 dicembre 1998, alla quale il cantautore ha dedi- 2003 - Collettivo Soleluna - Roma (Progetto alternativo)
cato la canzone “Per te”, da non confondere con "A te", 2004 - Jova Live 2002
dedicata alla moglie. 2005 - Buon sangue -
2005 - Extra F.U.N.K.
2006 - ElectroJova - Buon Sangue Dopato
1988 - Jovanotti for President 2008 - Safari – (600.000 copie vendute)
1989 - La mia moto 2009 - OYEAH (solo per il mercato americano)
1989 - Jovanotti Special 2011 - Ora

Luciano Ligabue, e me, nel 1988 e l'anno successivo Figlio d'un cane
solitamente chiama- nell'album Sedia elettrica e, sempre nel 1989, lo pro-
to Ligabue o Liga è pone al suo produttore Angelo Carrara per incidere un
un cantautore, scrit- disco...e non è obbligatorio essere eroi". Per realizzare
tore, regista, sceneg- il suo primo album Ligabue si avvale della collaborazio-
giatore italiano. E’ ne del suo nuovo gruppo, i ClanDestino, che cureranno
nato a Correggio in insieme a lui gli arrangiamenti dei brani e che saranno
provincia di Reggio al suo fianco nei concerti e nei successivi lavori in stu-
Emilia, il 13 Marzo dio di registrazione. Nello stesso anno il cantante par-
196O. La prima trac- tecipa al Festivalbar 1990 col pezzo Balliamo sul mon-
cia "ufficiale" di Liga- do, ricevendo il Disco verde, premio destinato al mi-
bue risale al 1988, gliore cantante emergente della kermesse. Negli ultimi
anno di incisione, insieme agli Orazero , di Anime in 10 anni il cantante ha riscosso molto successo di criti-
plexiglass/Bar Mario. Il singolo vede la luce in seguito ca e di pubblico. Nel 2011 Ligabue ha deciso di parte-
alla vittoria in un concorso musicale provinciale, per cipare a un solo concerto tornando a aeroporto,
gruppi con base nella provincia di Reggio Emilia dal "Campovolo" il 16 luglio, sei anni dopo la prima volta.
nome "Terremoto Rock". Il singolo, in vinile a 45 giri, Il nuovo concerto si chiamerà Campovolo 2.0.
pubblicato in poche copie è oggi introvabile. Uno dei In questa occasione, l'area del concerto sarà predispo-
primi singoli stampati porta il nome di Eroi di latta, che sta per un numero di spettatori limitato a 100.000, per
in fase di produzione del primo album, Ligabue, verrà evitare problemi tecnici e per agevolare l'afflusso e il
trasformato in Balliamo sul mondo. Il cantante emilia- deflusso del pubblico. Sarà allestito un solo palco, lun-
no viene scoperto da Pierangelo Bertoli, che include il go 80 metri e dotato di 600 m² di schermi giganti.
suo brano Sogni di rock'n'roll in un suo album, Tra me
7
2011 Anno XXV N. 6

Rubrica dello sport


Ciao, in questo numero vi parleremo della danza. La danza è 4) Dove pratichi questo sport?
uno sport un po’ particolare, può essere considerato come E- Lo pratico a Pieve a Nievole .
un linguaggio universale, mondiale ma anche personale per- L- Lo pratico alla palestra Centocampi.
ché la danza è un modo di apprendere delle emozioni sog- 5) Quante manifestazioni hai fatto?
gettivamente. Ci sono diversi generi di danza: classica, break E- Ho fatto 18 saggi e 5 gare.
dance, contemporaneo, jazz, moderno, Hip Hop, Latino ame- L- Ho fatto 13 saggi e 1 gara.
ricano e danza del ventre. Adesso passiamo alle interviste di 6) Quali aspetti di questa disciplina ti pia-
due ragazze che praticano danza: Erika Stefanelli (3b) e Lisa ce di più?
Spena (3c). E- Il fatto di essere in compagnia per un unico obbiettivo:
1)Perché hai scelto questo sport? BALLARE.
E- Perché ero molto attratta da L- Il fatto di potermi sfogare.
quest’arte. 7) Cosa rappresenta per te questo sport?
L- Perché mi piaceva e volevo diven- E- Rappresenta una fonte di sfogo.
tare una ballerina. L- Per me rappresenta tutto, ma ho iniziato un altro sport e
2)A che età hai iniziato? me ne pento.
E- Ho iniziato a 5 anni. 8) Progetti per il futuro?
L- Ho iniziato a 8 anni. E- No, ma mi piacerebbe diventare una ballerina alla Scala di
3) Che tipo di danza pratichi? Milano.
E- Classica e contemporaneo. L- Come ho detto prima, mi piacerebbe ricominciare e vorrei
L- Break dance, ma prima facevo danza classica diventare una brava ballerina.

Il film, che ha per protagonisti Nicolas Cage e Jay Baruchel, è una inverosimile esperienza. Il bambino non viene creduto e, deriso
rivisitazione in live action del segmento L'apprendista stre- da tutti, fa un'irreparabile figuraccia. 10 anni dopo Dave è un
gone del film d'animazione Disney Fantasia, che a sua volta si brillante e appassionato studente di fisica, suo unico interesse.
basa sull'omonimo poema sinfonico del 1890 di Paul Dukas, ispi- Ha un solo amico, non frequenta ragazze e, pur volendo dimen-
rato all'omonima ballata del 1797 di Johann Wolfgang ton Goe- ticare quello stranissimo episodio che lo segnò negativamente,
the. In un flashback, lo spettatore viene a conoscen- conserva ancora l'anello magico. Balthazar, intanto,
za del fatto che nel 740 d.C., Mago Merlino, aveva riesce ad uscire dall'antica anfora in cui era prigioniero
tre apprendisti stregoni: Balthazar, Veronica e Hor- insieme ad Horvath e si rimette in cerca del ragazzo e
vath. Quest'ultimo però lo tradì in favore di Morga- della Grimhold. Dopo averli ritrovati entrambi, comin-
na riuscendo a sopraffare lo stesso Merlino. Questi, cia ad insegnare al ragazzo i suoi poteri. Inizialmente
prima di morire diede a Balthazar il compito di tro- dubbioso, Dave si entusiasma quando vede le poten-
vare il Sommo Merliniano, l'unico capace di uccidere zialità di cui dispone. Quando poi si serve di alcune
la terribile Morgana. Veronica, amata da Balthazar, magie per fare colpo su Becky, il suo amore di sempre,
catturato in sé lo spirito di Morgana, si condannò il ragazzo si decide definitivamente a seguire Balthazar,
all'oblio chiudendosi all'interno di una bambola ma- del quale diventa l'apprendista stregone. Dapprima
gica impenetrabile, la Grimhold. Nel corso del mil- imbranato poi sempre più padrone dei propri poteri,
lennio successivo, Balthazar conserva quest'oggetto Dave non rinuncia comunque a servirsi anche della
così particolare che, oltre a contenere la malefica Morgana e la scienza per combattere il male. Infatti, quando Hor-
sua amata Veronica, trattiene in vari strati successivi, come una vath, impossessatosi della Grimhold, libera Veronica e con que-
matrioska, gli spiriti malvagi di numerosi morganiani catturati in sta Morgana, di fronte al disegno di quest'ultima di risvegliare
giro per il mondo nel corso dei secoli dallo stregone. Nel 2000 a gli spiriti morti per distruggere il mondo intero, il giovane si ser-
New York, si ha una svolta. Il piccolo Dave di 10 anni, incontra ve anche del suo sapere mettendo Horvath fuori gioco e distrug-
Balthazar in circostanze non del tutto casuali e lo stregone non gendo Morgana grazie ai suoi poteri magici, all'aiuto di Becky e
tarda ad individuare in lui il Sommo Merliniano che stava cer- anche ai macchinari elettrici da lui realizzati. Nello scontro finale
cando. Gli consegna quindi un anello speciale che sancisce il suo che vede soccombere il male, Veronica è salva e riprende co-
ruolo e, mentre prudentemente si accinge a dare alcune prime scienza di sé mentre Balthazar rimane al suolo senza vita. Dave
informazioni al bambino, questi inconsapevolmente libera dal non accetta la morte del suo maestro e con un potentissimo
primo strato esterno della Grimhold, il malefico Maxim Horvath incantesimo (che all'inizio sembra non funzionare, finché Baltha-
che, di fronte ai suoi occhi, inscena con Balthazar una sfida a zar non ringrazia Dave) rianima il suo mentore che così può tor-
colpi di mirabolanti magie. Sbalordito e spaventato il bambino nare ad abbracciare la sua amata dopo 1000 anni di attesa. Do-
scappa, perdendo per strada la Grimhold. Mentre i due maghi, po i titoli di coda, si vede il braccio di un individuo che recupera
8 durante la lotta, finiscono entrambi imprigionati in un antico il cappello di Horvath da un mobile in cui vi sono diverse cianfru-
vaso, Dave ritrova maestra e compagni ai quali racconta la sua saglie, luogo diverso dal quale il malvagio mago l'aveva perso
durante la battaglia finale.
2011 Anno XXV N. 6

Scuola Primaria

Nel mese di Gen- di San Giorgio e della giornata mondiale del libro e della
naio le nostre lettura. La biblioteca si chiama San Giorgio per ricordare
classi 3° A e 3° B la fabbrica di treni BREDA-San Giorgio che un tempo si
della Scuola pri- trovava in questa struttura. Ci sono libri per tutte le età
maria sono anda- (bambini, ragazzi, adulti ecc.) ma anche giornali, casset-
te in visita alla te, dvd, computer, libri sonori e una nutrita serie di testi
biblioteca San per non vedenti. Particolarmente fornita è la sezione
Giorgio di Pi- per i ragazzi che noi abbiamo preso letteralmente di
stoia. Nei giorni assalto curiosando tra i vari scaffali di narrativa, storia,
precedenti con la geografia, scienze …..Alla San Giorgio lavorano 20 bi-
nostra insegnan- bliotecari che si occupano di comprare, schedare e dare
te abbiamo di- in prestito i libri anche ai malati negli Ospedali e a chi è
scusso e prepara- in carcere, tramite uno speciale servizio. In biblioteca
to delle doman- bisogna rispettare delle regole e se si prende un libro in
de da rivolgere prestito occorre riportarlo entro 30 giorni.Ci sono tante
alla persona che
ci avrebbe ac-
compagnati du-
rante la visita. I quesiti nascevano dalla nostra curiosità
perché nessuno di noi, tranne una nostra compagna,
aveva mai visto o visitato questo ambiente. La nostra
esperienza in fatto di biblioteche si limita a quella scola-
stica e alla Biblioteca Comunale di Larciano. Quindi ab-
biamo fatto molte ipotesi sulla grandezza dei locali, sul
numero dei libri presenti e su quello che la gente va a
fare in biblioteca. La maestra ci ha anche letto la leg-
genda di San Giorgio che uccide il drago, e abbiamo
osservato alcuni dipinti che la rappresentano, come
quello di Paolo Uccello realizzato nel 1460. Poi abbiamo
anche noi rappresentato gli episodi salienti della leg-
genda con i nostri disegni. Finalmente è arrivato il gior- iniziative per invogliare i bambini a leggere: il sabato
no di vedere dal vivo una delle più grandi biblioteche mattina i genitori diventano animatori alla lettura men-
d'Europa, con i suoi 6000 mq di superficie e più di tre il giovedì pomeriggio si proiettano film per ragazzi e
300.000 libri a disposizione di chi la frequenta. E' stata si organizzano laboratori per tutte le età. C'è perfino un
inaugurata il 23 Aprile del 2007 in occasione della festa bar dove potersi rifocillare e nella grande galleria ci so-
no punti di raccolta e ritrovo dove ci si può fermare a
chiacchierare in tutta tranquillità . E' aperta tutti i giorni
dalle 9.00 alle 18.45 esclusi la domenica e il lunedì mat-
tina. Tutti possono frequentare la biblioteca: ogni gior-
no entrano ed escono dalle 1.000 alle 1.500 persone
quindi

GENITORI PORTATECI IN BIBLIO-


TECA PERCHÈ ALLA SAN GIORGIO
….. NON SI PRENDONO SOLO LIBRI
IN PRESTITO!

9
2011 Anno XXV N. 6

☺ Videogiochi ☺

L’incipit di Test Drive Unlimited 2 vi introdurrà in un mente con vista sul mare, senza escludere opzioni più
mondo un po’ diverso da quello cui l'essere umano me- esotiche come uno yacht. Tanta ampollosità si rifletterà
dio è abituato, nel quale impersonerete un ragazzo che in tutti gli aspetti del gioco, dalle auto che andrete a
di mestiere fa il parcheggiatore sull’isola di Ibiza, na- guidare, fatte salve le prime modeste quattroruote pre-
scondendo però un’anima da pilota. Siamo in Spagna, sto sostituite da costosi bolidi, agli eccentrici personaggi
ma il plot segue il copione tipico del Sogno Americano, che incontrerete, passando per gli abiti che indosserete,
visto che dal servire i ricconi guidando auto super lusso e così via. Nonostante il titolo sia perfettamente godibi-
nei viali delle loro gigantesche ville, vi ritroverete quasi le nella sua interezza anche in solitaria, come vedremo
per caso a partecipare alla competizione automobilistica la socializzazione con altri corridori che popoleranno le
più rinomata dell’isola. Così, in un batter d’occhio, a strade dell’isola spagnola rappresenta una componente
partire da una misera Lancia Integrale usata potrete importante ed ampiamente sviluppata. Mentre vi dedi-
riempire gara dopo gara i vostri garage con luccicanti cherete a tutte le faccende appena descritte ed a diver-
auto da sogno, assieme al vostro conto in banca. La tra- se altre che scoprirete giocando, se sarete collegati ai
ma è a dir poco scialba, raccontata da personaggi che server del gioco, incrocerete altri utenti di tutto il mon-
vorrebbero essere simpatici, ma riescono solo ad irrita- do. Avrete a disposizione molti modi per interagire con
re, in un contesto pregno di cliché e opu- loro, a partire dalla più immediata
lenza ostentata. D’altronde, nessuno com- e semplice sfida uno contro uno,
pra un gioco di corse per farsi raccontare avviabile lampeggiando verso l'av-
una bella storia e fortunatamente Test versario. Gli sviluppatori hanno
Drive Unlimited 2 vi darà ben altre ragioni comunque previsto competizioni
per inserire il disco nella vostra console o multigiocatore sparse per tutta
PC. Attraverso una classica struttura san- l'isola, che riprendono la struttura
dbox, che sbloccherà nuovi contenuti pro- di quanto visto nella modalità
gressivamente avanzando nel gioco, vi si single, sebbene vi costringano ad
spiegherà davanti un mondo ricco di op- entrare ogni volta nella relativa
portunità, rappresentato dall’isola di Ibiza stanza per scoprire se vi sia qualcu-
(ma non solo), le cui vie ospiteranno tan- no presente, fattore che limita non
tissime competizioni diverse. Prima ancora poco la fluibilità del multiplayer
di mettervi al volante, il titolo Eden Games (almeno in questi primi giorni in
vuole che vi prendiate cura del vostro ava- cui i server appaiono ancora poco
tar, evidenziando da subito caratteristiche popolati). Inoltre, nel Centro Corse
molto lontane dai titoli corsistici, che acco- Comunitario potrete partecipare a
stano questo prodotto al genere degli MMO. Potrete delle gare di più ampio respiro organizzate dagli utenti,
tracciare la vostra progressione grazie a quattro diversi le quali prevedono un obiettivo, come ad esempio un
livelli di crescita, ognuno relativo ad un aspetto del gio- record sul giro, da superare entro un limitato margine di
co, quali l’esplorazione, il collezionismo, la componente tempo. Test Drive Unlimited 2 strizza ancora l'occhio al
sociale e le gare. La somma di questi quattro numeri genere degli RPG online anche per quanto riguarda l'or-
rappresenterà il vostro livello generale che, crescendo, ganizzazione dei clan, in quanto acquistando l'edificio
vi permetterà di accedere a contenuti sempre più avan- apposito, vi sarà permesso di creare il vostro club perso-
zati .Da non sottovalutare sarà la cura dell'immagine del nale, elemento sociale incentivato dagli sviluppatori con
vostro alter ego: non potrete certo pensare seriamente ricompense specifiche. Nonostante la quantità di opzio-
di competere in gare di questo livello ed apparire in TV ni presenti, che includono interazioni tra avatar possibili
vestiti con capi da pochi soldi. Così, al fianco di conces- nei luoghi comuni come i negozi o i concessionari, la
sionari e hot spot dove cominciare competizioni assorti- componente online che tanto ha importanza in questo
te, sulla mappa dell’isola faranno capolino negozi gioco si ritrova parzialmente offuscata da alcuni difetti
d’abbigliamento firmato, parrucchieri e persino un chi- tecnici come il diffuso lag, o la scomodità nel rintraccia-
rurgo plastico. Essenziale sarà poi procurarvi una dimo- re altri giocatori e stanze già attive. Fastidiosa anche la
ra, lasciando al più presto l’indegna roulotte che vi verrà scelta di tornare al menu iniziale nel caso vi collegaste
regalata all’inizio del gioco, per andare ad installarvi in alla grande rete a partita già avviata .
appartamenti sempre più grandi e lussuosi, possibil-

10
2011 Anno XXV N. 6

Curiosità ☺
Un hotel a forma di racchetta da ping pong e 4 stadi a cipale a forma di pallone da football americano, un palaz-
forma di palloni: è il curioso progetto di un nuovo parco zetto per gli sport acquatici a forma di pallone da volley,
olimpico che sta sorgendo in Cina. La passione dei cinesi uno stadio per la ginnastica a forma di pallone da calcio e
per il ping pong è nota… ma forse questa volta si sono un palazzetto multisport a forma di pallone da basket.
fatti prendere un po’ la mano: nella città di Huainan, nella Campi da tennis e piscine completeranno la dotazione di
parte orientale della provincia di questo grande parco sportivo.
Anhui, 400 km a nord-ovest di L’originale struttura è uscita dalla geniale
Shanghai, sorgerà un hotel alto 150 mente di Mei Jikui , un famoso architetto
metri a forma di racchetta da ping- specializzato nella progettazione di im-
pong rovesciata. con tanto di palli- pianti ricreativi. L’investimento previsto
na appoggiata di fronte. per l’intera opera, che dovrebbe essere
Nell’impugnatura della racchetta, la realizzata in soli 5 anni, è di oltre 180 mi-
parte più alta dell’edificio, troverà lioni di euro. Secondo quanto riportato da
posto una torre panoramica, nella China Daily, le autorità cinesi ipotizzano di
zona centrale ci saranno le stanze poter ospitare importanti competizioni
dell’hotel mentre l’area inferiore internazionali in questi stadi nel giro di 20
sarà occupata da un centro con- anni. Nell’impugnatura della racchetta, la
gressi. Nell’impugnatura della rac- parte più alta dell’edificio, troverà posto
chetta, la parte più alta dell’edificio, una torre panoramica, nella zona centrale
troverà posto una torre panorami- ci saranno le stanze dell’hotel mentre
ca, nella zona centrale ci saranno le l’area inferiore sarà occupata da un centro
stanze dell’hotel mentre l’area infe- congressi. Nell’impugnatura della racchet-
riore sarà occupata da un centro ta, la parte più alta dell’edificio, troverà
congressi. posto una torre panoramica, nella zona centrale ci saran-
La struttura costerà più di 300 milioni di yuan, oltre 30 no le stanze dell’hotel mentre l’area inferiore sarà occu-
milioni di euro, e sarà parte di un parco olimpico dove pata da un centro progressi
sono in costruzione altri 4 edifici a tema: uno stadio prin-

L'Onu proclama il 2011 anno delle foreste. Una risorsa – in tutti i sensi, ecologica ed econonomica -
sempre in pericolo. Ma quali sono le foreste più ricche di specie e più minacciate? Appena terminato
l’anno della biodiversità , l’Onu proclama il 2011 anno delle foreste. Le distese di alberi sono in tutto
il mondo tra gli ambienti più minacciati dall’attività, nonostante la loro indubbia importanza
nell’ecologia mondiale

Prima Pensa Poi Parla Perché Parola Poco Pensata Porta Pena

Deriva dal latino "merere = meritare" perché secondo delle antiche usanze la me-
renda si faceva al termine del lavoro quotidiano: si consumava uno spuntino meri-
tato dal corpo per le fatiche fatte quella giornata.

11
2011 Anno XXV N. 6

☺ Humour ☺ Test
Perché i carcerati giocano a calcio in dieci? Perché manca il libero!!!

Dallo psichiatra. "Dottore, ho tentato più volte il suicidio" "E perché non c'è riuscito?"

La vecchietta Pinetta torna dal dottore per il suo problema alla schiena. - Allora, le è passato il mal di
schiena? - chiede il dottore - Beh...sì - risponde quella - Le avevo detto di non fare le scale, ma ora può tornare a farle! -
dice il dottore - Grazie, ero stufa di andare su e giù dalla grondaia! –

La maestra a Totti: Come si chiama la mamma di Apollo? Facile!! Agallina!

Come mai i carabinieri mangierebbero la loro pistola? Perché c'è scritto magnum!

Stampato a cura e spese del Comune di Larciano