Sei sulla pagina 1di 1
LA NAZIONE bata martedi 22.03.2011 AREZZO ‘TERRANUOVA DOPO LA MANIFESTAZIONE PROSEGUE IL BOTTA E RISPOSTA POLITICO TRA LE PARTI.E Il GRUPPO TRABUCO ATTACCA Estratto da Pagina 4 «Ma la crisi della citta non comincia dalla Power One» di MARCO CORS! A TERRANUOVA continua il bottae risposta tra forze di opposi zione e di maggioranza in merito al- la questione Power One e al finan- ziamento sulle energie rinnovabili Tutto é nato dopo le dichiarazioni ddl gruppo consiliare «Terranuova perla Libertim, che aveva accusato Pamministrazione Amerighi, tra le altre cose, di scarsa programmazio- ne, Accusa rispedita al mitrente dal primo cittadino, che proprio dalle colonne di questo giornale aveva tacciato la minoranza di «aver fat- 1a fuori dal vaso», ricordando che la responsabilitt su quanto accaduto esclusivamente del Governo di centro destra, Nelle ultime ore, una nuova uscita di Trabucco & C. Dopo aver ribadi- 1 pieno sostegno ai lavoratori del- laPower One caver sottolineato co ‘me sia comunque importante che il Governo riveda il testo relativo agli incentivi fotovoltaici, la mino- LE ACCUSE AL SINDACO «Ha varato un regolamento urbanistico disastroso: opere chiave sono al palo» ranza ha puntato Pindice, di nuo- vo, sulla mancata programmazione dda parte dell’esecutivo citadino. E STATO INFATTI ricordato come Terranuova, oggi, sia viven- OPPOSIZIONE Luca Trabucco lancia un duro attacco al sindaco do una doppia crisi: la prima data dal sistema economico e la seconda dal sistema amministrativo locale. 4’ una giunta, quella guidata da Amerighi, inconsistente e priva di ‘una benché minima programma- zione ~tuona la minoranza -con la sola prospettiva del tirare a campa- re, sempre pi isolata in una collau- data strategia del “non @ colpa EINVECE, SECONDO il gruppo consiliare Terranuova per la Liber- 18, di colpe ce ne sarebbero molte. «A patire dalla faraonica campa- ‘gna di opere che dovevano essere realizaare tramite un impensabile mutuo da dieci milioni strozza bi- ancio che Pamministrazione ha ab andonato solo di fronte alla realta delle cose, Per non parlare— prosegue Topposi- zione ~ del disastroso regolamento urbanistico, dei lavori pubblici fer- smi al palo quali viale Piave, centro storico, frazioni, dell'assunzione continua di ulteriori architert allintemno della gia costosa macchi- ‘na comunale, delf'aumento della Tia dopo aver donato 300,000 euro ‘pet logiche politiche lontane del ve- ro interesse della cit» Insomma secondo lopposizione i problemi non iniziano e non fini- scono con la Power One, i cui ‘pendenti intanto aspettano gli Iuppi della situazione.