Sei sulla pagina 1di 76

I LAVORI FEMMINILI DI MANI DI FATA

II CL\~SICU I~ \:-;CI1\[ I ~'l (1



RAGGIUNSE

Deriva dalla trina veneziarra, rna la sua esecuzione vieJ;le semplificaca sestituendo la spighetta fatca a con quella gia. confezionara e limirando i ad ago solo alle barrette d'unione e ai punti

2

3

CT Ii 'SICn ~ ~~------

~ !~N.;(~I*'H:NTO

cg~ ~ptr_<3(J-

4

7

8

9

10

l2

13

14

15

47

'l6

I

Attorno a un ovale di lino bianco danza una corona di graziesi fieri stellati. Le volute della rrina creano morivi delicati da cornpletare ad ago con i punri di fondo tra cui spiccano gli anellini a pumo festone, questa volta uniri in

fila e agganciati aile barrette. Scuole da pag. 48.

';anc£e,' e ;:7'; (Q)fn~td~1ci

18

20

",_a~~o-r0a

<ill~OOrgll

...

I

22

/bea~£*6" a e-nco~~~a /a,

_lt~iicat

23

24

26

I

I

I

33

· 7~'~o-eo-n~

de. ca£P"b~ e U~ /o0do-

(Q)ri~nml~ce

35

Per realizzare questo pizzo creative e necessaria

la nostra speciale tela cerata disegnara, che si puo riutilizzare piu volte. II testa dell' occorrente cornprende la speciale spighena gia confezionata, disponibile a merratura in bianco e avo rio

e i cotoni: Perle, Ricamo e Mouline, a seconda dellavoro scelro. Per ricevere tutto cio che serve, compresi i tessuti disegnati e non disegnati, poteee telefonarci ai numeri indicati a pag. 52.

t3-UJM'~

• Prima dJ iniziare il lavoro, tirare il fila di margine del vivagno della spigherta, arricciandola leggermeme in modo da peter seguire le curve de! motive,

• Irnbastire la spighetta sulla tela cerara disegnata con una filza eseguira al centro della stessa.

• All'inizio e alla fine dell'imbastirura, lasciare mezzo cenrirnerro di spighetta che verra poi ripiegara e affrancata al lavoro

a P: nascosto,

• Durante la filza d'imbastitura, in corrispondenza

delle punte, ripiegare.1a spigherta su se stessa rnenrre, sulle curve, tirare a allenrare l'arricciarura in modo che segua perferramenre it tracciato del disegno.

• Terminata l'imbasritura, eseguire sui vivagni della spighetta un sopraggittO e, quando due 0 piu strati di spighetta

si sovrappongono,. fermarli con dei punri nascosti.

• Conternporaneamenre lavorare le barrette man mana che si inconrrano.

• Coperti tutti i margini a sopraggitto eseguire i punti di fondo. • A lavoro ultimata staccare iJ pizzo daUa tela cerata

e srirarlo a rovescio.

It Dli\METRO 01 cM,'3 .

IL CENTRO di pag, 4 fig, 1

MOTIVQ A RAG ETTO

Per orrenere l'anellinc avvolgere 4-5 volre ne Ricarno )1, 20 arrorno a una rnatita e ricoprirlo a p. fe tone (fig, ]-2). Irnbastirlo sulla tela cerata disegnara contemporaneamente alia splghetta (fig. 3) e can corone Ricarno n, 20, man mana che s; procedc can '=",~~..,._ il sopraggiuo lungo i margini della spight:tta, affrancarsi all'anellino con barrette a p. cordoncino rado, fino ad ultimarne l'esecuzione (fig. 4-5-6-7-8).

l'A ELLINO

FINIZIONE AD ARCHETT1 CON PICOT

Dopo aver complerato rutte Ie barrette, eseguendo il sopraggitto lungo il vivagno estemo della spigherra di finizione, lavorare gli archetti con picor utilizzando il cotone Ricamo n. 20 (fig. ]-2-3-4). Infine, con cotone Perle n. 8, complerare l'interno delle corolle e delle foglie a p. incrociaro (vedi scuola nella pagina seguenre), Togliere it pizzo dalla tela cerara, imbasrirlo suI centro che avrere precedenrernente ricamato e applicarlo a P: Parigi (scuola nella pagina seguenre), poi ritagliare il tessuro eccedente, ferrnandolo a sopraggiuo.

37

LA CA1v1 I ClA._

di pag. 5 fig. 2 PUNTO INCROCfATO

PUNTO A TRlJ\NGOLINI ~~!ii@"C

I punri di fonda si eseguono ~p>..'..>J..'N:~ con Perle n, 8. Per il p. incrociaro, lanciare i1 fi10 sui ~~=-~. law opposw della spighetra, incrociacdolocgni volta per ottenere degli anellini prossimira dei margini.

Dopa aver eseguiro Ie barrette e: i punri di fondo all'inrerno dei petali e delle foglie, staccare il pizzo dalla lela cerata, imbastirlo sulla carnicia e applicarlo a p. Parigi con cotone Ricarno n. 20. Eseguire il p. fesmne di finizione, quindi riragliare i] ressuro eccedente.

PUNTO PARlCl

~

~ .• ~

»»: :2

PUNTOTURCO

4

PUNTO QUADRO

38

ILCENTRO di pag. 7 fig. 4

II p. di fonda a triangolini (vedi scuole nella pagina accanto) e il p. di fondo incrociaro e annodato si esegLlono con cotone Perle n. 12. Per le barrette, il sopraggirto e il motive a ruota si util izza iI corone Perle n, 8.

Lanciare il fila sul Iaro opposro della spigherra incrociandolo ogni volta in modo da ottenere degli anellini in prossimira dei margini (lig. I). AI centro, lavorare un punto annodaro prendendo ogni volta un incrocio e seguendo artenrarnenre i passaggi illustrari

• nelle figure qui auorno.

MOTIVQ A RUOTA

' ...

Con corone Perle n. 8, lanciare le barrerre (fig.]) ricoprendole man mano a sopraggi[to (fig. 2). Eseguendo l'ulrirna barrerta, iniziare il morivo a mora passando alternatarnente una volta sopra e una volra sana le barrette (fig. 3). Porrare quindi a rerrnine l'ultima barrerta (fig. 4).

39

L'ASClllnr\"L~NO'MISllRA eM. 65xJ20; 11. CFoN I ao 1M IL DIAil;JfTRO J>I CM~ 28.

~_""""_"u..._ •• ~

I ~ASCIUC/\.lv{A l\: 0 di Ing. g fig. ')

......... ,

I.:IMBASTITURJ\ DELLA SPIGHETTA

Per tutti i lavori in pizzo Rinascimenro, procedere in questa modo: dopo aver riraeo il fila di margine del vivagno della spighetta per arricciarla Ieggerrnenre, irnbastirla sulla tela cerata disegnsra seguendo artentarnenre i conrorni del motive. Con corone Pede n. 12, eseguire il sopraggirro rurc'inrorno facendo artenzione a seguire bene Ie curve ed eseguen~ do nel comempo le barrette, can cotonc Perle n, 8 lavorare poi I punti di fondo. Infine, staccare il pizzo dalla tela cerara e con cotone Ricamo applicarlo sui ressuro a p. Parigi (le scuolc sono a pag. 38).

.. '" ..... ........

: .. '

.... .,'

Per la prima pane della barretta, lanciare il ~Io 5uI. lata opposeo (fig. n, ricoprirlo a sopraggirto fino a meta, ed eseguire I'alrra parte di barrerra (fig. 2). Ricoprirla a sopeaggitro (fig. 3) e ponan: a terrnme anche la prima barretta.

PUNTO INCROCIATO FANTASIA

5i lavora all'inrerno delle velure. Lanciare il file sul lato opposro della spighetta incrociandolo Og111 volta in modo da orrenere degli anellini ill prossirnira de] rnargini (fig. 1). Al centro, lavorare dei punti festone prendendo ogni volta un incrocio (fig. 2-3).

40

IL CENTRO di pag. 9 fig. 6

ESECUZIONE DEL RAGNETTO AL CENTRO DEL flORE II1 corrispondenza delle barretre, con eocene Perle n, 12, Ianciare il fila sui laro opposro e ricoprirlo a sopraggino (fig. l-4). Lavorando il $0- praggitm dell' ultima barretta, nel pume d'inconrro delle barrette, pum,are rago al di so no delle stesse, legandole fJra lora (Ilg. 5).

Per la 6niz.ione, eseguendo il sopraggirro lunge it margine esrerno della spigherra, nel puma indicaro sui disegno, con corone Perle n. 12 lava rare i picot; per ognul1o avvolgere il lilo intorno all'ago per 203 volre {fig. O. Tenendo fermi con il pollice sinisrro i fili avvolri, tirare raga, Eseguire un puma di sopraggitro sapra l'ulrimo punta eseguito (fig, 2), fennando il picot e proseguire nella iavorazione (fig. 3).

41

AHi-ancare il filo all a spighena, fer mario sui lato opposm e rirornan affrancandolo dall'altra pam' per orrenere delle barrette, Ricoprirle <It "en ero 1::011 5 p, fesrcne (li.g. 1). Lanciare un'altra barrerta (fig. 2. e punrando ogni volta I'ago nella cosrina del p. festone precederni escguire al centro 4 p. festo!1e (fig. 3). Ripetere i movimenti deH( fig. 2 e 3 lavoraudo ogni volta 1 p. festol1c 111 meno per otrenere ur triangolino, Eseguire un'altra barrerta c su questa iniziare 2 rrian golini a p. fesrone prendendo anche la barrerra appena eseguie (fig. 4). In corrispondenza del rriangolino precedente, lanciare i LS~:"""::~~:..i::>.i!W.:l2::._.I!- 11- Bin fra gJi ulrimi due punri e ricoprire il fila a sopraggirto (fig .. 5).

42

PUNTO A BARRETTE CON GIRANDOLE

Eseguire al centro del ricciolo delle barrette vertical! leggermente diseanziate (fig. I), quindi Iavorare una barrerta orizzonrale al centro di quelle verticali (fig. 2). Intorno a ogni doppia barretra verricale eseguire dei rnotivi a girandola, passando alreruaramenre una volta sopra e una volta sorto Ie barrette (fig. 3 e 4).

PUNTO A FASCETTI CON BARBETTE E FESTONCINI CON ANELLl

Eseguire al centro del rnorivo delle barrette orizzonrali leggennente disranziate (fig. I). AfFrancare il filo in corrispondenza delia 2" barretta e, lasciando il lila lento, lavorare 3 p. fesrone al centro della 1 a barrena (fig. 2), Ritornare eseI guendo 3 P: festone all'inizio e al terrnine della 2<'l barrerta,

• lasciando fra loro il filo lema (fig. 3) e orrenendo un arco nel quale si eseguiranno i p. festene seguenri (fig, 4).

4"

IL COORDI01A It) di PJg. 12 Ilg. 10

RAGNETTO BUCATO !E. BARRETTA TRIPLA

Dopa aver eseguico l'anellino a pumo fesrone, imbastirlo sulla tela cerata disegnata (fig. 1) ed affraOCJ.fsi a110 sresso con delle barrette man mano che si precede con i! sopraggiuo lungo i margini della spighetta. Per ogni barretta, lanciare il fila per 3 volre ul Jato opposro (fig. 2-3-4) e ricoprire i fili a p. fe tone, Per eseguire la barrena rripla, dopo aver ricoperto a p. festone la prima parte della barrerta, lanciare di IlUOVO it fila per 3 volte (fig. 5) e ricoprirlo a p festone, quindi ponar,e a [ermine la barrerta in esecuzione (fig. 6).

Per ortenere l' anellino, seguire la senoia di pag. 37: avvolgere 4-5 volte i1 cotone Ricarno n. 20 atromo a una rnatira, ricoprirlo quindi a p. festone, posizionarlo nel punto indicaw sul disegno e affrancar!o con le barrette.

44

PUNTO A BARRETTE CON FESTONT ALTERNATI AD ARC HETTI

PUNTO AD ARCHETTl CON FESTONI ALTERNATI

PUNTO A RETE £ BARRETTE A FESTONE

45

II CI N rRO di rn~. 1 j hg. 1 2

n sopraggirto e le barrette si esegllono con cotorie Perle n, 12, i punti di fondo· can Perle n. 8. I ricami si eseguono con coterie Mouline, urilizzando 3 fili per il p_ pieno, 2 fili per il p. lunge e 2 per l'impunrura.

RAG

PUNTO PTEl 0 CO PUNTO LUNGO

Dopa aver eseguito il fiore a punto pieno, con Mouline coloraro uscire con I'ago sul diritro del lavoro, puma rio a circa meta del rnorivo e uscire a qualehe filo di distanza per eseguire un alrro puma, come da fmo.

1M PUNTURA

Dope aver eseguiro le foglie e i fieri a punw pieno, con cotone Mouline coloraro, uscire con l' ago su] diritto del lavoro a 4-5 f1li dall'inizio del motive. Puntare "ago 4-5 lili indierro, uscendo 4- 5 fili avanti e orrenendo lin punro orizzontale. Punrare

di nuevo l'ago indierro, alia fine del puma precedenre, ed uscire 4-5 fili pill avanti, Proseguire sempre cost.

46

Durante l' esecuzione della fiha d'irnbasrirura dell'anelline, con cotone Pede n. 12 eseguire Ie barrerce, lanciando il file sul Law 0pposw e rirornare ricoprendolo a sopraggitto (fig. I e 2). Una volta por'tare a rerrnine tune le barrette, ricoprire I' anellino a p. fescone (fig. 3).

PUNTO ERBA

It crt\rJ R() di pl~' 1 S fir I ~

n sopraggitto e Ie barrette si eseguono concotone Perle n, 12, i punri di fondo con Pel"~e n. 8. I ricarni si eseguono can eocene Mouline, ucilizzando 5 fili per il p. pieno e 3 fiji per il p. erba.

PUNTOPIENO

Lanciare it file sui lara opposw della spighena, in- ~ croci andolo ogni volta cosi da ottenere degli anellini in prossirnira dei rnargini,

Lavorare dapprima un'imbortirura eseguendo dei punti LUllghi ravvicinati in sensa orizzontale (he seguano il aracciato del disegno (fig. 1). Ricoprire quindi con dei punri verricali sempre ravvicinati, facendo auenzione a non. alrerare la formade! motive (fig .. 2),

PUNTOA RETE

Si lavora all'inrerno dei riccioli, Durante il sopraggirw all'interno dei rnotivi. lavorare gli archerti in giri di andara e di ritorno scambiandoli ogni volta (fig. 1 e 2).

PUNTO INCROCIATO

Uscire con l'ago sui dirirto del lavoro, prendere 3-4 fili. eli ressuru eseguendo un punta orizzonrale .. I punri seguenri si lavorano allo Messa modo, rna uscendo con I'ago a mera del puma precede me. II filo della gugliara dovra trovarsi sempre sorro 0 sempre wpm I'ago.

47

Prima di iniziare, rirare il filo di margine di LInD dei vivagni della spigherra, per arricciarla cos) da seguire con precisions Ie curve del disegno. quindi imbasrirla sulla reb cerata. Con Perle n. 12 l:st:guire le barrette incrociare al centro delle corolle (fig. 1-4) e nei concern po il sopraggiuo lunge I vivagni, Ie barrette e it ragneuo bucaro. Complerare il lavoro can Perle n. 8. eseguendo ll p. di fondo incrociaro e con il Perle n. 12 eseguire la finizione ad archerri a p_ testone con picot. Terrninato il pizzo, sraccarlo delicatamente dalla tela terata e, dopo averlo irnbastiro sul lino bianco, applicarlo a P: turco (le scuole sono a pag. 38) con Carone Ricarno n. 25.

PICOT

II ( ENTR() ( \ \1t di poll 1f. fill. 14

BARRETTEINCROC~TE

/'_" -.

.. :

II CFN1 RO di p.lg. 1 Po fig. 1(,

ANELLIN r A PUNTO FESTONE CON BARRETTE A SOPRAGGITTO

Dopo aver rirato it fila di un vivagno della spighcrta, irnbascirla sulla tela cerara cguendo atrenrarnente Ie curve, Con cotone Perle n. 12 eseguire quindi i ragnerci vuoti, gli anellini a PUIHO fesrone e le barrette. Con Perle n. 8 ricarnare poi il fondo ad archeui scarnbiari. A laver ultimate. eseguire i picot di finizione con Perle n. 12. taccare innne il pizzo dalla rela cerata, imbastirlo al (eSSlIW, applicarlo a punta Parigi (scuole a pag. 38) con cotone Perle n, 8 e riragliare accuraramente il t:eSSLLrO SO[[O 'came.

48

11 lOll ~ 11"0 di pu,_..,. 19 hg. 1-

Avvolgere il cotone Perle 11. ] 2 atcorno a una matita (fig. 1), Ricoprire l'anellino orrenuro a p, festone (fig. 2). Irnbastire l'anel1ino sulla jelo cerara disegnara (fig, 3). Eseguire il sopraggirto lungo i vivagni della spighetra e, per [e barrette semplici, lanciare il fila sul laro opposm. Rirornare ricoprendolo a sopraggiuo (fig. 4),

Si lavora come la barretta sernplice, rna all'incrocio COil I' alrra barretra pum:are r ago SO([O enrrarnbe pelf fermark

49

J I ( 1 ~ I R() )\ \1 I di pIg )() Ill' r: 11 sopraggirro, [e barrette e ...","""'~ gli archerti di finizione si eseguono con cotone Perle 11. 12, i punri di fonda <con Perle n. 8. Per l'atraccatura si LIsa il corone Ricamo n. 20.

PUNTO A TRIANGOUNI

PUNTO AD AfKH£TTI SCAJvllBlATI

Durante l'esecuzione del sopraggirro, all'inrerno dei morivi, lavorare anche gli ~1lP.rm,o archerti in giri di andata e di nrorno, scarnbiandoli ogni volta (fig. 1-2-3).

50

IL CENTRO QL'ADRATO di pag. 20 f1g. 19

]\ sopraggi rto, le barrette e gli archerri di tiilizione si esegllono con corone Pede n. 12, i PUnt; di fODdo con Perle n. 8. Per l'arraccarura si urilizza il cotone Ricarno n. 20. I ricami a puma pieno si eseguono con 4 fil i di COtOne Mouline,

IMBASTlTURA DELLA SPIGHETTA

.~ .', _.

:,..... I.~. ,~ •• ' • +

.-.-.- ,.

.. :.:t.+

.., ", ~

, r ,~

.... : ."

. .. ;, ....

ESECUZIONE DEL SOPRAGGITTO, DELLE BARRETTE E ATTACCATURA OELL'ANELUNO

.---- r

INCROCIO Dr BARRETTE

FINIZIONE AD ARCHETTl A PUNTO FESTONE CON PICOT A PUNTO VAf>ORE

~. .~

I I

Dopo aver cornpletaro tune le barrette, eseguendo il sopraggirro lunge il vivagno esterno della spighetta di finizione, lavorare gli archetti a punw fesrone con picot ucilizzando II corone Ricamo 11. 20 (fig. 1-2-3-4), Parrendo da desrra, lanciare 3 volre it fila (fig. I) e ricoprirlo a puma fesrone, A meta eseguire il picot a pW1W vapore: avvolgere il filn inrorno all'ago per 2 03 volre (fig. 2) e renendo fermi con il pollice sinistro i fili avvolti, tirare l'ago, Eseguire un punta di sopraggino sopra l'ulrimo pumo esegniro (fig. 3), fermaildo il picot e proseguire nella lavorazione (fig. 4).

51

II '(Il'lll( 4Rllt<II n Mmtllll' [\l. 411JC70

- -

II «()P~I( ~R

( ) d I~· 0 ., I t' g 20

Dopa aver imbasrito la spighe[[a sulla tela cerata, con il Perle 11. 12 eseguire it ragnec[Q bucato, iJ sopraggiuo e le barrette sia ernplici ehe triple. Con il Perle 11. 8 lavorare il p. di fondo a rete doppia all'interno delle foglie e dei riccioli. Sraccare delicatamente il pizzo, applicarlo alla tela a p. turco (scuole a pag. 38) seguendo con cura 11 uacciato, e riragliare quindi il ressuro sottosranre.

Per realizzare i lavori presenrati in questo album, possiamo fornirvi le lane, j cotoni e tutti gli strumenri nccessari. Potece fare Ie vostre richiesre per posta, per teletono, inviando un fax 0 un'ernail, oppure andando direttarnente nei nostri negozi. Siamo inolrre a vosrra disposizione per inforrnazioni relative ai prezzi del vari arricoli e per qualsiasi ulreriore chiarimento.

inviate gli ordini per lettera 0 cartolina postale a:

Canerta s.r.L, Via Vertabbia, 7,20122 Milano

chiamate il nostro ufficio vendite di Milano ai seguenti numeri:

02.58310000 (ricerca autornatica) 0 02.583] 0369, (dal lunedl al venerdl 8.30-12.30 e 13.30-17.30), Dopa questi orari, i! sabato e i giomi fesrivi, derrare Ie vostre richieste alla segrereria relefonica 0258310369, in funzione 24 ore SUI 24.

il n. 0258310536 e in funzione 24 ore su 24. canena:@canetta. it

hup:! /www.canerta.ir

In cuni i casi specificate chiaramenre gli arricoli desiderari, preci.sando la quantita e it colore, olrre al VOS[ro nome, cognome, relefono e indirizzo com ple to di codice postale.

ai sensi del DL 15-1-1992/50, il Clienre porra esercirare il dirirto di recesso, ossia restituire la merce e venire rimborsaro dell'irnporto versato, inviando, entro 10 giomi dal ricevimenro della rnerce, una raccornandata con ricevuta di rirornoa:

52

II ('OU CT'I 0 d: p,lg 2' h~ ~' UNIONE DEI RAGNETTI BUCATT CON BARRETTA INCROCIATA

PUNTO AD ARCHETTI SCAMBlATI

FINIZIONE AD ARCHETTI CON PICOT A PUNTO Vi\PORE

53

IL CE TRO di pag. 24 fig. 23

PU TO PASSATO

[[ sopraggitro, Ie barrette e gl:i archetri di finizlone si eseguono con cotone Perle n. l Z, i punri di fondo con Perle n. 8 e l'artaccarura del pizzo con cotone Ricamo 11. 25. I ricarni si esegl.lono can cotone Mouline urilizzando 4 fili per il p. pieno e il p. passato, 3 fiji pel' il p .. filza scarnbiara, il p, serne, il p, erba e it p. nodini. Limpunrura sui cornorni dei motivi si esegue con Carenella argenro.

".' . t '" ", '. . .-

". ~ .....

':. ...... :H .•••• ,.:, •. : "

: :':qjtj.. I'.:' ::;'1

(\.;~ .. _., ..... /.:.~". .... .... ,______,___./;.::>. '\ "}J

PUNTOSEME

IL COLI ETTO di pag. 25 fig. 24 RAGNETTO BUCATO

Eseguiro l'anellino con cotone Ricamo 11.20 (fig. 1-2), imbastirlo ulla tela cerara (fig. 3)e con 10 sresso corone, man mana che si precede con il sorpraggi[w, affrancarsi all'ane1!ino con barrette a p. cordoncino rado fino ad ultimarne l'esecuzione (fig. 4·,·6-7)

54

PUNTO A TRlANGOUNl

j

Dopa aver draw il fila del vivagno per arricciarla, imbasrire la spigherta sulla tela cerara disegnata rispenando le curve. Con corone Perle 12 eseguire il sopraggirro rurr'inrorno, eseguendo nel comempo le barrette che formano Ie venarure (fig, 1-4), Con cotone Perle 8 lavorare i punri di fondo, il motivo a p. rriangolini (fig. ~ -8) e a p. incrociaro (fig. 9). Passare poi agli archerri esrerni eseguendo prima l'anellino bucaro (fig. 1-2), imbasrirlo sulla tela cerata e, eseguendo 11 sopraggitto, lavorare Ie barrette (fig. 3-6). Da ultimo eseguire la finizione a picot (fig. 1-3} urilizzando corone Perle n. 12.

PUNTO I CROCIATO

Per la finizione, eseguendo il sopraggitto lungo il margine esterno della spigherta, riel puma indicaro sui disegno, can COLOne Perle n, ] 2 lavorare i picor: P r ognuno avvolgere il filo intorno all'ago perZ 0 3 volte (fig. i), Tenendo fermi con il pollice sinisrro l flli avvolri, rirare l'ago. Eseguire un puma di sopraggirco sopra l'ultirno p'lll1m eseguiro (fig. 2), fermando il picor e proseguire nella lavorazione (fig. 3)-

----------------------------------------------------------- __ ------

- -

It (;un I, IAI(!;O !'If!. 38 I l.lINtAllM. i'l.

1.\ (IRI (l1""~"'ZA WSo t tJH~. IJ(J

Durante l'esecuzione del sopraggirro lunge iI margine della spighena, con it cotone Perle n. 12, lanciare man mane le barrette e ricoprirle a punto cordoncino [ado.

I punti di fondo si ·esegu.ono in un secondo [empo. con il corone Pede n. 8.

PUNTO RETE

11 ell'

56

PUNTO A RUOTA CON BARRETTE INCROGATE

A SOPRAGGIITO iE ROTELLINE

57

OCCORRENTE:

3 gomiroli di cotone "CORDONETTO" n. 20, un uncinetto d'acciaio n. 1.25.

L' asciugarnano finiro rnisura em 1] 5x65 irca, Uno dei lari coni e rifinito da lin pizzo aha em 6 circa ed eseguito con una spigherra lavorata a uncinerto, 1'<11uo lato con un orlo fissato a pUIlEO a glomo.

SP~GHEnA

Si lavora seguendo le scuole illustrate. Avviare 2 cat. e, pun· cando l'uncinerro nella 2a cat., lavorare I p. basso (fig. I), voltare il lavoro (il lavoro va . ernpre volraro da desrra a sinistra), 1 p. basso nella car. che precede il P: basso del 10 giro. ossia nella 2~ car, d'avvio (fig. 2}. voltare il lavoro, '" I p. basso puntando i'uncinerto nei due flli orrenuri dalla chiusura del p. basso precedenre (fig. 3), voltare iJ lavoro ".

PUNTO INCROClATO FANTASIA

Riperere da • a .. fino ad otrenere la lunghezza necessaria, che si porra rnisurare approssimativamente appoggiando la spighetta sulla rela cerara. Terminare cOJ] 1 mezza rn., rompere ;1 fila ed affrancarlo al lavoro.

Imbasrire la spigherta sulla tela cerata seguendo call arrenziune gli angoli e le curve del disegno, Con 10 srcsso cotone, rifinire i margini della spighetta a sopraggirto. Lavorare nel con tempo Ie barrette d'unione e, nei punti ~n cui una spighetta c molto ravvicinara all'alrra, eseguire alcuni punri nascosri per renerle unite. Per le barrette interne, lanciare il fila sui late opposto e ritornare riceprendolo a sopraggitto rado. Per gji archetti di finizione, lanciare il fila in corrispondenza dell'archerro e rirornare coprendolo a p. fesrone, eseguendo al centro Lin piCQI a p. vapore, come indicate sui disegno. Riempire i petal; con il p. inerociaro fantasia come da scuole e al centro delle foglie lavorare il motivo a triangolini (scuole a pag. 55). Terminate i! pizzo, sraccarlo daUa tela cerara, unirlo alla tela a p. Parigi e ritagliare il reSSlHQ sotto la rrina,

58

Dopa aver eseguiro il punto incrociaco, in modo da otrenere degli anelli rn III prossimita dei margini, lavorare al centro un punto annodato prendendo ogni vol ra un incrocio e seguendo arrentamenre i passa.ggi

(fig. 1-2-3).

ESECUZIONE DELLA SPIGH TTA

l~Ll ASCIUCAl'vfANI [)[ PAG. 29 fig. 29 e OCCORRENTE:

(per un asciugamano) I gornirolo di COLOne "CABLE. 5"., un uncineuo d'acciaio n. ] ,75.

TI medaglione con iniziale mi lira circa ern 34x30. II rramezzo dell'alrro asciugamano rnisura em 12x65 circa.

l lari coni eli enrrambi gli asciugarnani SOl1l0 rifiniri a punro a glomo.

Preparare 6 spighene per iI rnedaglione (una per ogni pane del motivo) e 7 spigherte per il trarnezzo (una per il (011[0[no esrerno e una per ogni morivo).

SPIIGHETIA

Si lavora seguendo le scuole illustrate nella pagina accanro. Av~'iare 2 cat. e, punrando l'uncinerro nella 1 a car. avviara, lsvorare 1 p. basso (fig. I), voltare illavoro (il lavoro deve essere sernpre volrato da desrra at sinistral, l p. basso nella car. che precede ~j p. basso del 1" giro, ossia nella 2" cat. d'avvio (fig. 2), volrare iI lavoro, .., I p. basso puntando I'uncinerro nei 2 fili orrenuti <lalla chiusura del p. basso precedente (fig. 3), voltare illavoro "'. Ripetere da ' a *' fino ad orrenere 1:.11 lunghezza necessaria, che si porra misurare

IMBASTITURA DELLA SPIGHETTA ED ESECUZIONE DELLE BARRETTE CON RAG NETTO VUOTO

..

sornmariamente appoggiando la spighena sopra il disegno della tela cerata e terrninare con 1 rnezza rn.; rornpere il fila ed aflrancarlo a] lavoro. Irnbastire la spighecra sulla tela cerata seguendo con attenzione gli angoli e le curve. Con corone Perle 11. 8 rifinire i margini della spigherra a sopraggitco e, nei punti in cui una spighetta e molto ravvicinara alraltra, eseguire alcuni punti nascosri per renerle unite Lavorare nel ccnrempo Ie barrette d'unione. Per Ie barrette semplici lanciare il Iilo sul law oppOSto e ritornare ricoprendolo a sopraggitto.

Eseguire nelle sresso modo Ie barrette tdpEe 0 multiple seguendo le scuole illustrate qui accanto, Preparare il motivoa ragnetto come ,egue; avvolgere 2 volre it filo artorno a una rnatita e ricoprire il cerchiolino cosl otrenuto a punto festone quindi irnbastirlo ulla tela cerata nella posizione indicara, Riempire le volute ad archetti scambiati eguendo le scuole illustrate alia pagina segllenre. Compleraro il motive. sraccarlo dalla tela cerara c srirarlo da rovescio, Unire ciascun motive al suo asciugamano a punta Pangi, quindi cagliare il ressuto eccedenre sotto la nina.

59

IL CENTRO QU '\DRArO DI PAC. 30 fig. J 1 OCCORRENTE:

4 gomiwli di enrolle "CQRDONETTO" n. 10, un uncinerro d'acciaio 111. 1.75.

II centro finito rnisura em 50xSO circa e si com pone di una parte in tela e di un pizzo forma to da una spigherta [avorata a uncinerto seguendo [a spiegazione e le scuole nella pagina

a fianco, PCI' il .ra.gnetto preparat'l.: un anellino di file, ricoprirlo a p. festOl1c, irnbastirlo al centro del ragnetto disegnato ed eseguendo il sopraggino unirsi can le barrette. Con Perle n. 8, seguendo le scuole illustrate qui SOIto, riernpire gli spazi iruerni con i punti ad archetti scarnhiati, a grata con nodini e increciaro fantasia (scuola a pag. 58), Terminaro il motive, sraccarlo dalla tela cerara e unirlo al tessuro a p. Parigi.

Si esegue all'interno dei motivi can Perle n. 8, lavorando gli archerri in giri di andara e di rirorno, scarnbiand li ogni volta come da fig. 11.-2-3.

ODINI

seguendo il opraggirro lunge i rnargini lanciare dapprima dei p. lunghi orizzontali alia stessa distanza (fig .. 1-2), Eseguire poi dei p. verricali sopra quelli orizzontali (fig. 3). Passare l'ago . orto questoQ filQ lavorando 1 p. a sopraggirto (fig. 4), Passare poi I'ago sotro il filo orizzontale ,eseguendo un P: festone sia sulla sinisrra (fig, 5) che sulla destra del file venicale (fig. 6).

II ( 1 NT RO O\'\LE Dl PAC. 31 6~. 32

....

OCCORRENTE:

3 gomitoli di corone "CORDONETTO" n, 10, un uncinerto d'acciaio n. 1,75.

]I centro finito misurs em 32x48 circa e si cornpone di una parte in tela e di un pizzo forrnaro da una spighena lavorara a uncinerto,

60

ESECUZIONE DELLA SPIGHETTA

IL CENTRO 01 PAG. 32 fig. 33 OCCORRENTE:

5 gornitoli di cotone "CORDONETTO" n, 20, un uncinetto d'acciaio 11. 1,25.

Il centro flnlW rnisura em 70x50 circa e si compOile di una parte in tela e di un pizzo formate da una spighetra lavorara a uncinetro, 22 cerchietri, 26 ovali, 8 fior! e 8. fiori ovali fantasia eseguiti come pili avanri spiegato.

SPIGHETIA

Si [avera seguendo Ie scuole illustrate alla pagina seglleme: avviare 2 cat., pumare I'uncinetro nella 1 a. cat. eseguita e lavorare ] p .. basso (fig. 1), I cat., voltare iA lavoro (illavoro deve essere sernpre volraro da desrra a sinisrra), i p, basso nella cat. che precede il p. basso del 1 o giro. ossia nella 23 car. d'avvio (fig. 2), 1 cat., volrare il lavoro, l p. basso puntando l'uncinetto nei 2 fili ottenuri dalla chiusura del p. basso precedence (fig .. 3) ", riperere da * a '" finQ ad orrenere la lunghezza necessaria. Rornpere il fila ed affrancar10 al lavoro.

CERCHIETIO

Avviare ul1la car, di 10 p., chiuderla in rondo con 1 mezza m. e lavorare: ,. 4 P: bassi nel p. seguenre, salrare I p. di

SPIGHETIA

Si lavora seguendo le scuole illustrate. Avviare 3 car, e, parten do dalla 2"' cat" dall'uncinerto, lavorare 1 p. 'basso in ciascuna delle 2 car. seguenri (fig. 1-2), 1 cat, (fig. 3), voltare il lavoro (il lavoro deve essere sempre volraro da de tra a sinisrra) . .., I P: basso su ciascuno dei 2 p. sortostanri, 1 car., volrare il lavoro ", Riperere da '" a * fino ad ortenere la lunghezza necessaria, che si porra misurare appoggiando la spighetta sopra la tela cerara disegnata. Rompere il 6.10 e affrancarlo al lavoro. Imbastire la spigherra sulla tela cerata seglleudo con arterrzione le curve del disegno, Con corone Ricarno rifinire i margini della spighetta a sopraggirto e, nei punri in cui una spighetta e rnolro ravvicinata all'altra, eseguire alcuni p. nascosri per renerle unite. Per le barrette interne lanciare il filo sul lato opposro e rirornare ricoprendolo a sopraggirto, Per gli archetti con picot, nel pumo indicate sul disegno, lanciare il filo e rirornare coprendolo a p. fesrone eseguendo al centro un picot (vedi scuola a pag. 65). Con cotone Perle 8 riernpire gil spazi interni a punto increciatc (scuola a pag. 55). Terrniriaro il motive, sraccarlo dalla tela cerata e unirlo alla tela. a p. Parigi, quindi ritagliare il tessuto sottostante e rifinirlo con un fino sopraggirto.

base *, ripetere cia ,. a .. per 5 volte e rerrninare con 1 mezza m. sui p. iniziale, Rornpere it filo ed affrancarlo allavoro.

OVALE

Avviare una car. di 16 P: e, parrendo dalla 5" cat. dall'uncineuo, lavorare: I" giro: (l p. alto, 1 car., saltare 1 p. di base), ripetere 3 volte la parte fra parentesi, (I mezzo p. alto, 1 car. sal rare 1 p. di base) per 2 volre, 3 car., 1 mezza m. sulla 1 a car. di base.

20 giro: I car., (nell'archerro seguente lavorare 2 P: bassi 1 p basso sui p. seguenre) per 5 volre nell'archerco seguente lavorare 7 p. bassi, 1 p. basso sui puma seguente, ripetere 5 volre la pane ha parentesi, nell'archerto segllerlte lavorare 4 p. bassi, rerrninare con 1 rnezza m. sulla cu. iniziale.

30 giro: 1 cat., 1 p. basso sui 42 p. seguenti, rerrninare 00n 1 rnezza m. sulla cat. iniziale, Rornpere il filo e affrancarlo aJ lavoro.

FIORE

Avviare una cat. di 6 P'J chiuderla in rondo con 1 rnezza m. e nel cerchio cos) otrenuro lavorare: 10 giro: 1 cat., 11 P: bassi, terminate can 1 mezza 111. sulla cal. iniziale,

20 giro: 1 cat., I P: basso sui p. seguente, '" 1 picot (=' 3 cat. e 1 rnezza m. sulla la delle sresse), 1 p .. basso sui 2 p. seguenci * rip. da ... a * per 5 volte e rerminare can 1 picot e 1 rnezza m. sulla car. iniziale,

s(.'gU(

.3° giro: (lavorare dietro al 20 giro, punrando l'uncinerto sui p. del 10 giro): I cat., v 2 cat., 2 P: alti nel p. seguente, 2 cat., 1 p. bas 0 ul p. seguenre ", ripetere da ... a '" per 6 volte ornerrendo l'ulrimo p. basso e rerrninare con 1 rnezza m. sulla Ca.L iniziale, Rornpere iI filo e affrancarlo al lavoro,

OVA.LE FANTASIA

Avviare una cal. di 15 P: e. parrendo dalla 7a cat. dall'uncinerro, lavorare:

! 0 giro: 1 incrocio (= I P: alto doppio eseguendo solo le prime due chiusure, saltare 2 p. di base, nella cat. seguente lavorare 1 p. alto non chiuso e chill 0 aSS. al p. precedenre, chiudere a due a due i p. rirnasri mertendo ogni volta il file sull'uncinetro, 2 car., 1 meZ"L,Q p. alto puntando l'uncinetro

ESECUZIONE DELLA SP1GHETTA

Per esegUJre le barrette con picot, i ragneui vuoti can barrette e per l'esecuzione in generaie, seguire le scuole della renda, nella pagina segueme. A lavoro ultimarc, u pizzo si puo applicare alla tela a pwuo cordoncino (le scuole sana a pag. 38).

62

nella chiusura dei P: sotrosranri}, 1 car, salrare l p. di base, 1 incrocio, 3 cat., } mezza m. sulla I a car, di base,

20 giro: 1 car., '" nel P: seguenre lavorare 5 p. bassi, salta.re ] p. di base oj< ripetere da '" a " per 12 volte e rerrninare can 1 rnezza m. sulla cat. iniziale. Rornpere il fllo ed affrancarlo al lavoro, Procedereall'imbasrirura delle varie patti sulla tela cerata seguendo artentarnente gli angolie le Curve del disegno. Con cotone Ricamo rifinire i margini della spigherta a sopraggirto eseguendo nel comempo le barrette d'unione e i motivi a ragnetto'. Per ogni barretra entrare can l'ago nell'ancllino esterno della spighetta e in quello corrispondence dall'altra parte e ricoprire tuna la barrerta a p. festone can picot. Terminaro il pizzo, sraccarlo da!la lela cerara, affrancarlo sulla tela at p. cordoncino e ritagliare il tessuro eccedente,

1 A TENDA 1) I PAG. ,).1 fig. 14

L

OCCORRENTE:

{per due cende) 6 gomiroli di corone "CORDONETTO" n. 20, un uncinetro d'acciaio n, l,OO.

Ogni cenda rnisura em 55.:< 170 circa e si compone di una pal're in tela, di un rrarnezzo e di un pizzo di fil1iziolle formaxi. da una spighena eseguira a uncinetro come da scuole illustrate nella pagina accanro.

SPIGHIETIA

Avviare 2 car. e, puntando l'uncinerro nella 1 a car. avviara, lavorare L p. basso (fig. 1), volrare il lavoro (il lavoro deve essere sempl'e voltaco da desera a sinisrra), 1 p. basso nella cat. che precede il P: basso del 10 giro. ossia nella 2aca~. d'avvio (fig .. 2),. voltare il lavoro, " 1 P: bas-so punrando l'uncinerro nei 2 fili otrenuri dalla chiusura del p. basso precedente (fig, 3), volrare il lavoro ", Ripecere cia " a " fino

1. Irnbastire la spighecca sulla tela cerata disegnata, segllendo artenrarnente angoli e curve.

3. Net punta indicaro, posizionare gli anellini, orrenuri avvolgendo il filo inrorno 11 una maxim e ricoprendoli a p. festone.

ad otrenere la lunghezza necessaria. Rompers il fila e affrancarlo al lavoro, Irnbastire 101 spighetta sulla tela cerata seguendo arrenramente il disegno. Con co ro ne Ricamo 11. 20, rifinire i margini della spigherra a sopraggirro eseguendo nel conrempo le barrette d'unione e i rnorivi a ragnerro. Per ogni barretra, erurare can l'ago nell'anellino esterno della spigherra e in quello corrispondenre dall'altra parte, ricoprire turra la barretta a p. fesrone 0 a P: festone coo picot. Nei punri dove Hila spighetra e molto ravvicinata all'alrra, eseguire qualche puma nascosro per renerie unite. Per il motive a ragnerto. preparare un anellino avvolgendo i~ filo per 2-3 volre atrorno a una marira. ricoprirlo a P: (esmne e irnbasrirlo nel pumo segnaw Sill disegno, Eseguendo le barrette unirsi anche all'anellino Terminate turro il pizzo, staccarlo dana tela cerara e applicarlo al ressuro a p. cordoncino. Cornplerare COn Ie sfilature punta a giorno a zig-zag, quindi fitagliare la tela SOttO la rrina.

2. Successivamerue lavorare Ie barrette d'unione, csegueudo proprio al centro un picot.

"j'

4 In corrispondenza delle barrette, lanciare 3 volte il fila e ricoprirlo man mana a P: fesrone. AJ centro eseguire I P1CO('

63

II l'ENTRU ROl )NDO Dr PAG. 3<1 fig. 3')

'-

OCCORRENTE:

1 gornirolo di cotone "COROONETTO" n. 12, un I.II1Clnerto d'acciaio n. 1,75.

n cenrro ha un diarnerro di em 28 circa.

SPIGHETTA

Avviare una cacenella di 4 P: e, parrendo dalla 2a GIL dall'uncinerro. I avo rare 1 p. basso in iascuna delle 3 cal. seguenri. volrare i.l lavoro (it lavoro deve sernpre essere voltaro da desrra a sinistra), altare 1 p. di base, 2 p. bassi nel p. seguenre, I p. basso nel p. successive, voltare il lavoro Ripetere da ". a sino ad orrenere la lunghezza necessaria, che 51 porra rnisurare appoggiando Ill. spigheua sopra le volure della tela cerata. Rornpere il fllo ed affrancarlo al lavoro, Lavorando come sopra indicate preparare una spighetra per il cerchio che circonda il ragnetto, una per i petali inrerni e una per ciascuna delle velure esterne. Irnbasrire le spighecce sulla tela cerata seguendo con arrenzione glj angoli e le curve del disegno, COil coroue Perle n, 12 rifinire i margini della spighctra a sopraggirto. Lavorare 11e1 contempo le barrette d'unione e, nei punri in cui. una spighetra e rnolro ravvicinara all'altra, eseguire aicurii punri nascosti per tenerle unite. Per eseguire le barrette interne, che possono essere sernplici, triple. incrociate 0 multiple. lanciare ogni voira il

IMBASTlTURA DELLA SPIGHETTA ULLA TELACERATA

D1SEG ATA

filo sui lam opposco e rirornare ricoprendolo a sopraggiuo. Per eseguire i picot awolgere il fila per 4-5 volce attorno aU'ago quindi, renendo fermi con iI pollice sinisrro i fili avvolti, tirare I'ago. Per gli archi dii finizione lanciare il fila in corrispondenza dell'archerto e rirornare coprendolo a p. Iesrone e eguendo al centro i picot. Per il motive centrale a ragnetto preparare un anelliuo di filo e ricoprirlo a puma fesrone, imbastirlo al centro del ragne[[Q disegnaro e, lavorando le barrette, arraccarsi al cerchio di spigherta circestante. Riempire i petali e le volute con i punri di fondo urilizzando il eocene Perle n, 8, Eseguire il punto incrociato all'inrerno dei petali cenrrali rnentre all'inrerno delle volute esrerne Iavorare degli archetti scambiati a P: fesrone come da scuole illustrare. segulri tutti i punti di fondo, staccare il centro dalla tela cerata e srirarlo da rovescio,

UZIONE DELl:ANELLlNO

o

RAGNETTO CON BARRETTE A SOPRAGGITTO

ARCHETTI CAMBIATI A PUNTO FESTONE

64

ARCHETTI A PUNTO FESTONE CON PICOT A PUNTOVAPORE

65

u C[.,I' I RO DI PA(] y; fig . .36 OCCORRENTE:

2. gorniroli di corone "CORDO ETTO" n. 20, un uncinerro d'acciaio n. 1,25.

II centro finiro rnisura em 30x30 circa e i contpone di una pane in lino e di un pizzo formato da una spighetra eseguira a uncinerro.

SPIGHElTA

Si lavora seguendo Ie scuole illustrate a pag. 61. Avviare 3 cat. e, parrendo dalla 2a car. dall'uncinerro, lavorare 1 p. basso in ciascuna delle 2 cat. seguenri (fig. 1-2), 1 cat. (fig. 3), vcltare il lavoro (il lavoro deve sempre essere voltaco da destra a sinistra), '" 1 p. basso, su cia cuno dei 2 p. sotrosranti, I car., voltare "'. Ripetere da .. a .. fmo a ortenere la lunghezza necessaria, che si porra rnisurare approssirnativamenre appoggiando la spigheua ulla tela cerara.

Rompere il fila e affrancarlo al lavoro,

Imbasrire la spighecra sulla tela cerata seguendo can artenzione gli angoli e le curve del disegno (fig. 1). Can corone Ricamo rifinire i margini della spigherra a sopraggirro e nei punri in cui due spighene sana molro vicine, eseguire alcuni p. nascosti per tenerle unite, Eseguire nel conrernpo le barrette d'unione, Per ogni barretta lanciare il filo suI lato opposto per 3 volre; ricoprire i fiji a p. fesrone e in corrispondenza del picot seguire la scuola sottosranre (fig. 2). Per il motive a ragnerto preparare un anellino di filo, appoggiarlo al centro del ragnerro disegnato e ricoprjr- 10 a p, festone eseguendo man rnano le barrecee (fig. 3). Riernpire gli spazi interni con il fondo ad archerti scambiati (f g .. 4) .

Terminaro II pizzo, staccarlo dalla tela cerara e unirlo alia tela a p. cordoncino, quindi riragliare il tessuto eccedenre sorto Ia rrina,

1. All'inizio del Iavoro, 2 .. Al centro della barrens 3. Dopa aver preparato un 4. II fondo ad archetti scamimbastire la spighetta sul- eseguire 1 picot avvolgendo anellino avvolgendo il 1110 biari si esegue all'intemo dei la rei a cerata, seguendo per 4·5 volte i! filo inrorno 4-5 volre interne a una rnotivi lavorando gli archerri accurararnenre Ie curve e all'ago. Tenendo fermi can matita, posizionarlo sui dise- in giri di andara e di ritorno, gli angoli, quindi rifinire il poliice i fili avvolri, rirare gila e ricoprirlo a p. Iesrone scarnbiandoli ogni volra,

i rnargini della spigherra a l'ago, Ennare nell'ulrirno eseguendo man rnano le

sopraggicro, puma eseguiro, fermando il barrette. picot e terrninare la barrerra.

Casa Edirrice Mani di Faras.r.l.

I Lavori Fernminili di Mani di Fara

ffi ~

• •

GARANZlA Dr RISERVATEZZAai sensi de! D.L, 11 19612003

i dati anagrafici relarivi agLi acquirenti per corrlspondenza non verranne divulgati dalla Casa Editrice Mani eli Fan s.r.l, e saranno utiIi7:la.ri pCI' i soll fini amminisrrarivi previsri dagli obblighi di legge.

66

67

CASA EDITRICE MANI DI FI

It PIZZO RI A SC EN

'NE

Pf

9 ''i11j Ii '.'J\ if 'tI 01 VHl ,n 111 01~d'W )SV\)m OZZJJ V ON)"'])-7

"OJ 1!!:i:i.J]j t OIl!I()W) CJ7,z!d U! Olt ·!LlU!.J!J ! oJ.1n 51 "S!) it ".9YJ 01 N1WD.

ONIH:J5Vl ~H

0 0 0
0 - --
0 .......
0/ \
01 J
'oJI?!jJfj,JIWrl oired» lJlliJlI 0 c:J -
OW) OZ7!d I.l! ojofiul?,J .:w!J!lddp 0 ....... .......
'!w['.J!.J ! OI!Il:J.1Sa .J.1!\1' orina 0/ ,
s: 'By L 1 ',9¥cI V 01 V~LS'n 111 0/ /
01N1WD~VNnJ OZZld \>
ONIH)SVl Hlrl Oll170ZZVl . l'f" - t o I ./
0 <,
0\ \
J\ 1\ \
./
<, - - <, 'osun» JNOdV~ NO) vaanu 'r'nD.Jv NI1L10,\ ,nld On/VA V1 osnssu Jill) 11 S"VI\'IN n78 TO D:JVlil fJVnlNIAl J~YV/WIH ljJd OW\fJIlI 11 oivwuin

I