Sei sulla pagina 1di 2

OCM Vino – Modalità attuative della misura “Promozione sui mercati dei Paesi

terzi” – Campagna 2011 e seguenti

Tempistica per la pubblicazione del nuovo DM OCM Vino –Modalità attuative :


- Il D.M. (ormai in via di definizione) dovrebbe essere pubblicato entro metà giugno . A fine
giugno/primi di luglio (comunque dopo la pubblicazione del D.M.) dovrebbe essere
pubblicato il bando regionale.
- 1° settembre 2010 termine di scadenza (improrogabile) per la presentazione dei progetti
- Entro 15 ottobre si conosceranno i progetti approvati
- Entro 30 novembre si sottoscriverà il contratto con AGEA
- Dal 1° dicembre si potranno iniziare ad effettuare le azioni

Entità della misura agevolativa :

- Bando regionale : disponibilità finanziaria per il 2011 : +/- € 5.000.000,00(quota di finanziamento


UE che finanzierà il 50% dei progetti) più circa € 2.000.000,00 (Quota integrativa della Regione
Siciliana ad integrazione di un ulteriore 20% ).

NB: Il finanziamento potrà arrivare al 70% solo se l’azione specifica non riguarda il marchio
commerciale, se dovesse riguardare il marchio commerciale il finanziamento massimo ottenibile e’ del
50%

Costo annuale complessivo minimo del progetto per Paese Terzo :

€ 100.000 per anno per le campagne 2011 e 2012 e 2013 purchè proposti da PMI del settore
(anche in forma di ATI)
Costo da intendersi per l’attività progettuale complessivamente sviluppata dall’ATI
nell’interesse diretto delle imprese associate interessate.

Periodo di svolgimento delle azioni


Il progetto potrà avere durata massima di 3 anni. Ogni annualità inizia il 1° Dicembre e finisce il 30
Novembre dell’anno successivo

Tipologia delle azioni ammesse :

Le azioni ammissibili da svolgere esclusivamente nei Paesi terzi potranno riguardare:

a) la promozione e pubblicità, che mettano in rilievo i vantaggi dei prodotti di qualità, la


sicurezza alimentare ed il rispetto dell’ambiente e delle disposizioni attuative del
Regolamento, da attuare a mezzo dei canali di informazione quali stampa e televisione;
rientrano in tale categoria:
- la pubblicità e gli annunci nei media;
- azioni di pubbliche relazioni
- sampling per la presentazione dei prodotti
- produzione di depliant e opuscoli
- costo di creazione e sviluppo di brand (s)
- testa di gondola, annunci di prodotto,pos, annunci su house organ,
- degustazione prodotto, materiali da banco e da esposizione;
b) la partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;

c) campagne di informazione e promozione, in particolare, sulle denominazioni


d’origine e sulle indicazioni geografiche, da attuarsi presso i punti vendita, la
grande distribuzione, la ristorazione dei paesi terzi; rientrano in tale categoria
- degustazioni guidate, wine tasting, gala dinner;
- promozione sui punti di vendita della gdo e degli specializzati:
- expertise consulenza di marketing, pre-tests di validazione di nuovi prodotti, pre-validazione
del lancio sul mercato, focus group, panels

d) altri strumenti di comunicazione:


- creazione siti internet,
- realizzazione di opuscoli, pieghevoli o altro materiale informativo
- incontri con operatori e/o giornalisti dei Paesi terzi da svolgersi anche presso le aziende
partecipanti ai progetti;
Gli incontri con operatori e/o giornalisti sono ammessi solo qualora coinvolgano un numero
massimo complessivo di 5 operatori (forse tale limite sarà aumentato di altre unità) del
Paese in cui viene realizzata almeno una delle altre azioni di cui alle lettere a), b) e c) e
purché rientrante nella strategia globale del progetto.

NB: La Regione Siciliana inoltre inserirà, molto probabilmente, anche le “ricerche di mercato”
tra le azioni ammissibili, anche se porrà alcune specifiche limitazioni.

Spese non ammissibili

Non sono rendicontabili le spese del personale che, pur ricoprendo cariche negli organi direttivi o
facendo parte del personale dell’organismo proponente, appartiene a qualunque titolo alla struttura
dell’organismo di attuazione e/o svolge attività di consulenza o incarichi per l’organismo di
attuazione

Non sono eleggibili al finanziamento tutte le spese sostenute prima della data di approvazione del
progetto, comprese quelle di progettazione.

Modalità per la partecipazione :

Le aziende interessate potranno costituire un’ ATI o RTI (con un proprio regolamento interno tra i
partecipanti) con Assovini Sicilia come capofila per la presentazione di un unico progetto costituito da
progetti sia collettivi che per ogni singola azienda ( la quale potrà presentare dei progetti personalizzati anche
riguardanti il proprio marchio commerciale ottenendo per queste azioni un finanziamento al 50% e non al
70%) .Beninteso il costo complessivo del progetto per Paese non deve essere inferiore a € .100.000 per anno
Successivamente si darà mandato ad un soggetto attuatore , il quale oltre a predisporre la documentazione
amministrativa per accedere al finanziamento, provvederà , in caso di accettazione della domanda, a
contattare i sub attuatori espressamente indicati dalle aziende beneficiarie.

Documentazione amministrativa da predisporre con estrema urgenza

Ogni azienda partecipante dovrà presentare entro giugno 2010 lo schema di delibera del Consiglio
di Amministrazione per l’adesione all’ATI o RTI di riferimento (così come da modulo allegato).