Sei sulla pagina 1di 3
\ LA MARGHERITA VICK OBO SOTTO Osio Sotto, 26 gennaio 2011 Fabrizio Fratus “Comune di Osi Sotto. 1 AI Presidente del Consiglio Comunale de! a Comune di Osio Sott 26/1/2015 i ne sree te 0007 oil os eee ASindaco del Comune di Osio Sotto n TATE PA TAT Attilio Galbusera Oggetto: _—_CENSURA DEL, COMPORTAMENTO DEL CONSIGLIERE MARIANI Mozione ex art. 60 del Regolamento del Consiglio Comunale, da discutere nella prossima seduta del Consiglio Comunale Premesso che = Indata 06.01.2011, sulla bacheca de! profilo Facebook intestato al Consigliere Comunale Cristian Mariani, @ apparsa una serie di frasi volgari ¢ pesantemente lesive dell’onorabilita di ogni cittadino italiano, a commento di un video dispregiativo nei confronti della Nazione; = itconsigliere Mariani nulla smentiva di quanto pubblicato a suo nome; = in data 14.01.2011 il sito di informazione locale BergamoNews pubblicava immagine relativa al contenuto delta bacheca intestata al Consigliere Mariani, pur tuttavia omettendone integral trascrizione testuale, attesa la palese volgarita delie espression! sulla stessa pubblicate; ~ ilconsigliere Mariani, tuttava, nulla smentiva di quanto pubblicato a suo nome; = il fatto, riportato quale notizia pri numerosissimi lettori, che nel prosieguo degli aggiorhamenti della netiela, Inviavano allo stesso sito di ipale In apertura del sito,Ipternet ergorones, destava scalpore in informarione ote'350"intervent ‘commento tut ora vs: grande maggloranza censurendo fermamente quanto aweruto;:. | = ‘Iconsigliere Mariani nulla smentiva di quanto pubblicato a suo nome; ~ _indata 15.01.2011 il sito BergamoNews informava di aver ricevuto una lettera con la quale un familiare del Consigliere Mariani dichiarava di averne utilizzato it profilo per pubblicare il predetto video, rato do comment ¢al contenuto imputaile aettaccamento al squad di Bergamo”, pur risultando a tuttt palese che fe censurancle pubbliche esternazioni non avessero ad oggetto la societ’s sportiva “Atalanta Bergamasca Calcio”; i consigliere Mariani nulla smentiva di quanto pubblicato a suo nome, anzi:j content della bacheca det consigliere stesso rimanevano pubblicati sul profilo anche nei giorni successiv, in tal modo consenteridone libero accesso 2 pili di $00 miliont di utenti del social network Facebook, @ fd sino al 16.01.2011. 7 Rilevato che anche nel caso, del tutto frrilevante, in cui Vestensore materiale delle frasi riportate sulla bacheca fosse stato un qualsiasi familiare del Consigliere Mariani, quest'ultimo, titolare del profilo Facebook, ha comunque omesso qualsiasi vigilanza e/o custodia, disinteressandost di quanto pubblicato a suo nome, senza tenere in alcun conto la carica pubbiica rivestita e onorabilita de! Consiglio Comunale; anche nel caso, del tutto irrilevante, in cui estensore materiale delle frdsi riportate sulla bacheca fosse stato un qualsiasi famniliare del Consigliere Mariani, quest'ultimo, ad oggi, nulla ha smentito, chiarito, precisato 0 spiegato al riguardo, e nessuna posizione in merito @ stata assunta e/o resa pubblica dal Consigilere stesso e/o dal Gruppo Consiliare di appartenenza. Constatato che A tutt’oggi, venti giorni dopo la pubblicazione, il Consigliere Mariani non ha preso distanze da quanto apparso a suo nome e diffuso @ mezzo stampa. Preso ato Che il Consigliere Mariani ha ritenuto opportuno, anziché dissociarsi da frasi dal contenuto rozzo, volgare, pesantemente dispregiativo della Nazione e del suo popolo, limitarsi a rendere privato e non pubblico accesso all’account Facebook a s¢ intestato. Considerato che il fatto sopra descritto ha cagionato una pesante, reiterata e non gia smentita volgare offesa, oltre che Gel Consiglio Comunate di Osio Sotto, dl ogni cittadino itallanos rivestire una carica publica, ¢ nella fattispecie, la carica di Consigliere Comunale, implica il ispetto non solo dei propri sostenitori, ma del corpo elettorale intero; @ motivo dei fatti sopra descritti ~ e proprio in apertura del 150° anniversario dell'unit’ nazionale ~ i nostro paese si @ distinto, nelle cronache locali, per un dibattito gratuitamente ed immotivatamente offensivo del senso patrio di tanti concittadin ‘Tutto cid premesso, i Consiglio Comunale, censurando Paccaduto come sopra esposto, mando la necessitd del senso di responsabilitaistituzionale in capo ai membri del consesso, invita il Consigliere Mariani @ porgere le proprie scuse, per quanto'accaduto, olleghi consiglieri ed alla cittadinanza, ed a rassegnare le proprie dimissioni dal Consiglio Comunale. Distint salut, Peril grippo della margbésita coppice ssl he 7 ae