Sei sulla pagina 1di 13

CITTA' di GROTTAGLIE Provincia di Taranto

ST

A

Lunedi28 febbraio 2011

II

t

tt

. , '. '

,t Vincenzo Lacorte, di Sel, ha vinto ·le primarie della sinistra ·a·Gr~t· . taglie e sara il candidate sindaco (primarie alle quali non ha partecipato it . Pd cheha gia indicato in C:iro Alabrese il suo candidate sindaco). Lacorte, ex dirigente sindacale Cgil, ha ottenuto ~ a scrutmio infase di conclusions . - 636 preferenze, Giuseppe Vinci? ex sindaco di Grottaglieed ex assessors provinciale, del movimento «Grottaglie Citta futura», ha ottenuto 350 voti, .. 170, imine, Ciro Trani, della Federazione della sinistra. I votantisono stati 1569. «C'e stata una grandissima partecipazione - commenta Lacorte ~,. moltissime le donne, e questo e U miglior risultato che .leprlmariea Orottaglie abbiano mai avuto grazie all'Impegno dei tremovimenti in .. " campo. Ma e anche un segno di come Grottaglie voglia cambiare e chieda . una politic a nuova. n risultato che sembra profllarsi mi carica ill Una : grande responsabilita: tenere unita la sinistra efenere unite i1 cen>:

trosinistra per non consegnare Orottaglie al centrodestra». "

;.. .

/ " .

,if '. f/lv7')

/ _... . /" ., 1

(l/iJiJ,O"!e((a ;;f' "(1 r[~

~7" c' I

/ '.'

. / /

iz!

8

L CRONACA

ltmed'! 28 -repbraio 2011 J coRRIERE DEL C;10P;N~

L~AFFU1!EN2A Sono andati a votore 1569 eJettori; 5uperando i/ dato del confronto tra Vendola e Boccia: un ri5u/taro che 50ddisfa gil organizzatori

E ora si apre un nuevo scenario: trattare col Pd per restare umti 0 andare da soli

o GROTT;,GLIE - Le primarie della sinistra hanne un no, me: quello di Vlncenzo Lacorte, candidate sindaco proposto da Sinlstra Ecologia e Libertn. Col 52,3% (820 voti), Lacorte si e impasto su Giu.seppe Vinci. candidate sindaco del laborutorio "Grottaglie citt. futuro", che ha ottenuto il 31.4% (492 Yeti). e su Ciro Trani. candidate perla Pederazicne della Sinistra, che si e Iermato a] lG,3% (:<57 vou).

Aile prirnarie hauno partecipato ben 1569 cittadinl, quaEi cento ill piu r ispetle aile primarie S\lQ) tesi I' anne SCOl'so pel' scegliere iJ candidate all. Presidenza della Regione CONTENDENTl Giuseppe Vinci, Vincenzo Lacorte e Ciro Tralli nel seggio delle primarie che ii ha vist; protagonisti Puglia, aile quail presero parte anche il Pd e J'Itu;a dei Valeri, ogg; a sostegno di Ciro Al abre se, can d id a t o s i n d a c o espressione della coalizione "Grottaglie oltre".

Ed ora cosa accndra? L'obiettivo di Sel, FederazioII. della Sinistra e "Gl'ottaglie citt. futura" sal.·a quel- 10 di Iavorare ail. ri c o mpo s i z io n e del centrosluistra. SuI punta Lacorte e chiaro: «Ora vedremo cosa ci did, iI P<I e se accettera 1. sub ordin.ta <Ii fare lc primarie del c e n tr o si n is tr a. II n o s tro obiettivo e la ricomposizione del centrosinistrn, per offrire un'alternativa vera .1 paese, 11 prime passe 10 abbiamo Iatto unendo le.forze della.sinistra, che hanno dimostrato di vole-

di S!llVATORE SAVOI,.

re il cambiamento. Mi auguro the ci sia un ripensamento da parte della classe dirigente de] Pd. Sarebbe un grave errore conrinuare a tenere questa attegg-i.mento di chiusura »,

Corrunentando poi la notevole partecipazlone di cittadini alle primarie- «C' e stata una

grande partecipaaione, E evidente che c'e la volonta di t01'narc ad essere cittadini e non piu pubblico. Qualcuno dovra riflettere st questo dale. e chi ha definite le nos Ire come delle primarlettc dovrebbe fare autocr itica. L'Importante e non perseverare nell' errore".

CORRIF..£E DEL GI0RNO L Dcmenica 27 h:bbraio 2011

r J 17 'LRONACA _ ~

GilN}1TAGUf. La Sinistra "orfano" del Pel oggi sf misura con le urne. Poriano Vinci, Lacorte e Trani: «hmtiamo sulla voglia di partecipare»

ri ri, II i r II It

II dopo- Bagnardi parte all'insegna del confronte: chi vince tratta col democratici. Forse

dl SALVATORE SAVOIA

o GROTTAGUE - II giorno delle prlmarle e crrivato. SIam.· Iii, dalle 9 all, :U, in piazza Principe di Piemonte si terranno le prhuarie della sinlstrn, "orfana" del Pd I grott"gli,si avranno ). possibilita di scegfiere il c,nqi· date sindaco tra Vincenzo Lncorte (Sinistra Ecologia e Libert!'), Ciro Trani (Federczione del[a Slnistra) e Giuseppe Villci ("Grolt"gtie citta futuro"). Pos- . sOM votare tutti i citlodini residenli a Grott.glie COil almena 16 on ni di eto. In case di pioggi., l'appuntamenlo coni, dcmocraziJ partecipata sari, spostato .1 Costello Episcol'io.

Per l'occasionc, 11 "Con-jete" ha incontralo presso 10 biblicteen di Pierro Aresta, chc' tlngraziarno, i tre candidati nlle primarie, rnettendo a coofronto idee e programmi,

Percne I ~rottagliesi dovreb·. bero scegliere lei come candldate slndacc dell., ccalizlene?

Vincenzo Lncortc: III grottagliosi potranno sceglicre I. min proposta per sostenerc un pro, g(~tto polltico di cambiamento »elle pelitiche di questa cornunit:l. <! per puntcrc, In particola;'C, su progetti cli sviluppo socloeconomic» diverso, Per nrtuare quesro prug;e.tto scrVOI)O csperienze, compcrcnse e proposte piit legate ~1 proccssi socio-ecoHomid e dentro questo un ruolo diverse del Comune. ci troviomoin una Iase in cui l'cntc locale h, un ruolo completamente diverso dnl passato e quindi mi permetto di proporre una soluzione piu attenta aj problerni ,0' clo-economicl»

Circ Trani: "Questi Ire partiti hanna messo a d.~'Posizione tre risorse con competenzc, esperienze e capacila. n prog.ttc • comunc, ovv):-Jmente ci possono essere dell. piccol. differente perche Ie dichiQrazioni di Bnzo vannO poi colat. nella r.:Ut" di Grottllgli., rispetto alle compe· teoze concrete che h. II Comu.ne di Grottoglie nel campo econo· ffiico e sodaie)).

Giuseppe Vinci: "Il mio slogan e "Torniamo a confrontarci" f perche mi sento portat!}re di un metodo che mette ulsienie Ie in· temgenze e Ie spiitt. di coloro cite vogJiono occuparsi'della cit· la per port!'Ie 3 de; risuJtati, Con gJi arIigian"t .bbiruno re.lizzato la zona industriale, cOTj i cerami· sti H museo, con le: associazioni cuJruraU jl recupero d~1 castello, dell'eremo • deU'Acchlatura. Insomma, 1: un metodo tollaudalo che negli rumi scorsi .veva qua· ' Iille.to GlottagUe cOn tutti gli onon chevogliamo, mami sento portatore di un metodo che in una citra rieea di.intelligenze co· me Grottagl'. abbiamo visto ehe giarUllziona. 5i trattadj ripartUe da li, con un' A.mministra'Z.lone comunale ogoro>o e partecipato. non clientelare ehe guardi a tutti i cittlldini alIo stesso mo· do".

Qual e iI suo giudizlo suII' Am· mlrdstrazicJnc Bagnardi; I,aeorte: .Dol punta di vist. dei macro obiettivi di questa AmOli· ni!':trazione, mce.nttati suUo svi· luppo di Neni. e $ull'artigian,'

to, non sana st. ti raggiunt], II mio slogan e ehe c'. una Grottaglie migliore su CHi fat leva, m., c'i! anche una GroHuglic arrabbiata perchd lavoro 0 ha preblemi a pag"}·. le bollette. E c' e n nchc una Orotloglie disperatn: pensiamo a tutti gli over SO che non trovanc lavoro c che hanno flJ.mi!llia d. mnntenerc. C'. una Grottuglie senza speranza: sene i giov:mi che non riescono nd imll"IOigin:.l1"c di avere uu lavoro, t Ol questa Orottnglie che bisogn» guardare. E in relazione a questa Grotlaglie ehe rlfletto salle 110' litiche dell'Amministrazione, So poi benissirno che non .~; fa. tutto con J' Amministrazione comunale, rna e questo i1 punto: I'Arnministrazione e un tassello di una politica ed e quellc che mancaalI. politica, L. mi. e UM critic. alla politic.,.1 (atto che c'" un titolo che qualifica quest. Amministrazione come dj centrosinlstra, ma c'e una prassi in cui la gran pirte del prowedimenti di un CCltO tipo sono sostenuti d. una m:tggioranza trasversale. C'. rabbia, c'e tanto disperazione e c'e voglia di cambiarnento, Dobbiamo riuscire a trasformaTC 13 rnbbia C 1. disperozionc in sup porto all. voglia di cambia, mente pCJ· cvitare che prevalga 10 dlsillusione en clientelisrno». Tranl: «Di questa Amministr.· zione ci sene state cose buone ed altre meno delle quali me ne assumo 10 responsabilita essendo state prima consigliere comunale del Pds, poi capogruppe de; Ds ed attuahnente nssessore cornunale, Ci SOIlO stale cose che po· tevano essere fait. meglio: penso ella gestione della polemic. sulln discarlca. Nl'inizio e'en stata un'apertura tI confrontarsi COn i dtladini, dopo si e vistn una chi usura netta a confrontarsi con i cittadini e a spiegare Ie r(lgioni di una sc.,lta. Molti atti, 51. di cornpet.nz~ dol Consiglio comuna)e si~ della giunta, non hanno .¥uto J'appro~azione de; rappresentanti di Rifondaz;one Comunish. Un .no su tutti: l. varian tc urbanistica. da noi con-

C '. . .

In,COrSa

FDS Ciro Trani

le.tnta, rna approvata solo con il vote favorevoledj otto consiglieri del Pd. Sf tratta di una variantc grandiosa che porra combiare il volta dena dtta".

Vinci: «t due esempi di Ciro,')a varianie urb:mistica e il modo in cui e st.to go.lito il dibattito e la polemica sull. dlsc"rica, sono emblematid del perche questa Amministrazione non h. fun- 7.ionoto. In teall., non;' slat. in gr.do di •. ,colt.,. •. Qu.ndo porlo di AmministF3ziolle comunale

mi riferlsco soprnttutto ai partiti che I. scstenevano, a partire daJ Pd. Come piu volte sostenuto, iI Pd non ha aiutato l'Amrninistrazione comunale, non ha aiutato il sindaco, non ha provato a correggere gli errori e Ie assenze. II dramma di Groll.gli. in questi anni /, state I'iselarnento del sindaco e I';ncnll.dtil dei partiti ad ciutnrlo, correggendolo. Quesli due esernpi evidenziano il deficit di questi anni: iI non oscolto dci citt.din; e il non governe del dibartltc. Un'Ammlnistraaicne puo non fare tante case rna non pub rifiutnrsi di governore iI eli· battito cittadino. Il risultaro di questa ",aneonz. i: che le scelte sono impazzite: sono diventatc le scelte esternporanee di una minoranza dj conslglieri sensibile a questa 0 a que) deterrninato interesse, sono dlventate le seelte de; costruttori cdiliz], Le scelte che dovevano essere Iattc non sono state compiute: j) risultato e ('apnea in cui si trova Grot .. taglie,~.

Co,a accadra dopo it 28 feb· braio, soprallullo alia luce del· Ie dkhiarazioni del segretario cilladino del Pd, Massimo Se· rio, che non inlende 3iz:erare Ie posi7.ion; di partenza?

Lacorte: I,Credo ell. dobbi.mo provare a tenere unito iI centrosinistra. Se ci sara una grQnde partecipazione di citt.dil)i aile pnmarie, e prob.bile ehe ncll'd qualcuno iniz( a far. discuier. questo gruppo dirigente. Noi ab· biomo iI dovere ~ coptinuarc a lavorare per rnantenere uitito il popola del centrosinistr •. C'. tutto U tempo, t~enico e politico, per I. ricomposizione del centrosinistra».

Trani: «Amme.so <:he il Pd ed Al.bres. siano d'aecordo a faro Ie primari., c'e il problema ell. nella coallzione ehe sostiene il candidato sindaeo del Pd ci sia "10 S\.Id", una rona politica di de· stra. M.i sembra quasiimpossibi- 10 ri.pme un dialogo <on ilPd .. , Vinci: "ETavamo partiti dall'in!enzione ili offlit. il nostro can· didato. D. Quando ci siamo pre.entall ad oggi sono intervenuti van e!>!sodL La positionc del se· gretario cittadino e 10 slogon del candidato sindaco dolPd non la· sdano prevedere g:ra.ndi spa~i di manovr., ptobabilmente - se vogliamoessel'c realist; - e che.i debbn andar •• 1 primo turno e pOl provare a l'::'J.gionare)).

ei[@.ti~g~~®

La sfida tra gli esponenti in lizza e stata un successo Si sono sfidati tre candidati: parola alia gente

,P

nnano

di Anna Rita P ALMlSANI

Enzo La Corte sara il candidato sindaco di una parte del centro sinistra di Grottaglie. Ha battuto il secondo candidate Giuseppe Vinci, in co-

. da Gro Trani. Ma la vera notizia del giomo e quella che Ie primarie, organizzate da Sinistra ecologia e liberta, daHa lista civica Grottaglie Citta Futura e da Federazioue della sinistra, hanno avuto un grande successo. L'affluenza al seggio predisposto nel gazebo allestito in Piazza Principe di Piemonte jeri e stata alta. 1.569 votanti. AIle scorse primarie grottagliesi, quelle per Ill. candidatura di centro sinistra alla Presidenza della Regione Puglia, i votanti furono 1.498.

I candidati erano tre: per Sel, Bnzo La Corte ~ dirigente nazionale della Cgil in pensione da pochi mesi: per Grottaglie Cina Futura, Giuseppe Vinci - psicologo, gia sindaco di Grottaglie per due mandati dal 1993 al200l ed ex assessore alla Cultura della Provincia di Taranto durante 10 scorso mandato Florido; per la Federazione della Sinistra, Ciro Trani - attuale assessore al Bilancio del comune di Grottaglie, gia assessore ai lavori pubblici nel secondo mandate Vinci,

Grande assente aHe primarie il Partito Demo-

D~IFilB QIL ~BMO iF:@ilJIINJD:

au.. ~@fIl'OL@!i)~ $HBIilij$'fM SC!l!G!!..91E gil.. SU@ 1!..TU\!!)!e~

I tre candldati aile primarie di ieri. Da sinistra Giuseppe Vinci, Ciro Trani e (qui a destra] Vincenzo La Corte •.

SI ?i votsto per!'inlera giornala dl ieri a Grotiaglie. Urne aperte fino alle 21 e 51 e iegislrata una buona partecipazione.

oLa

cratico die, dopo divers! scontri al tavolo del centro sinistra, ha presentato negli scorsi giorni il suo candidate, Ciro Alabrese (assessore all' Arnbiente e all' Agricoltura del Comune di Grottaglie negli ultimi due mandati Bagnardi) appoggiato anche da Italia dei Valeri, Udc, Cattolici per il Sociale 10 Sud, Lavoro e ambiente, n Partito Democratico, oltre Ill. Iista tradizionale, dovrebbe presentare anche una lista fermata da sole donne. Le motivszioni che hanno portato a questa scelta sono contraddittorie,

Da una parte la versione del Segretario del Pd grottagliese Massimo Serio die ha fatto notare che e state il suo partite a proporre le primarie. Primarie aile quali ha dovuto rinunciare dopo il veto sul nome di Alabrese posto da alcuni componenti di SeL

"'Se1 aveva posto il veto anche sul nome di Vinci, che invece ha partecipato'vha dettc Serio, "Ill. nostra scelta, ricaduta sul Alabrese dopo una democratica votazione intema al nostro partite, non poteva essere mess a in discussione, Percio, per non cedere al ricatto "0 cambiate candidate 0 non partecipate aile primarie" abbiarno dovuto ri-

nunciare a coucorrere a queste ultime". .

Dal canto loro, con un coro unanime, i tre rnovimenti che -hanno organizzato Ie primarie,

hanno dichiarato che cio che dice il segretario Serio non corrisponde a verita,

SuI nome di Alabrese, cosi come su quello di Vinci, non si sarebbe riuscito a chiudere un accorda ehe unisse i partecipanti al tavolo del centro sinistra, rna non ci sarebbe state alcun veto sulla Ioro partecipazione alle primarie. Ed a conferma di questa hanno evidenziato Ia candidatura di Vinci.

Questa situazione eonfonde certamente gli elettori che non sanno a chi credere e ehe noncomprendono determinate scelte, La presenza di 1.569 cittadini alle primarie, pero, ha dimostrato che la cittadinanza ha Ia necessita di un cambiamenta radicale dena politica e soprattutto sente il bisogno di partecipazione,

"La verita", ha deno Vinci, "e che, come durante l'Intero mandate, anche in questa occasione il Pd non si e volute confrontare democraticamente con Ill. cittadinanza e con gli altri schiera-

. menti politici ed aprirsi aile primarie. La partecipazione COSl ampia e il segnale che a: Grottaglie esiste ancora uno spirito civico che lotta per il bene della citta e pretende che Ia politica ascolti Ia voce della gente. E necessario confron tarsi pacificamente con Ill. cittadinanza e capire cio di

cui ha bisogno". .

"La nostra apertura al Pd", ha evidenziato La Corte, "era ed e tal mente vera che gia da domani (oggi per chi legge, ndr) proporremo nuove primarie al Pd per fare in modo di riunire l' area di centro sinistra, Dope II risultato di queste primarie bisogna prendere alto cbe cambiamento e partecipazione sono oggi il binomio perfetto per Grottaglie, L'attuale Arnministrazione non ha lavorato bene e non ha avviato un confronto con la cittadinanza. Questa 10 hanno detto anche i rappresentanti del Pd in diverse occasioni, Ma se 10 diciamo noi di Sel ci accusano di voler dividere il centro sinistra''.

"Le nostre non sono state primariette, come le ha definite i1 Pd", ha dichiarato Trani, "rna abbiamo dimostrato che si e trattato di prirnarie a tutti gil effetti can grande partecipazione di giovani e anziani, Faccio parte dell' attuale maggioranza con il Pd, ma come rappresentante di un partito posso affennare che non ne condivido la linea politics, la chiusura alle prirnarie e la volonta di unporre la lora candidatura. 10 mi assume le mie responsabilita, le colpe non possono essere attribuite ad una sola persona. La responsabilita e collettiva sia nel bene che nel male. Ora bisogna voltare pagina aprendosi al dialogo e dando centralita alIa gente".

" 4 ••

,,-.-,_ ,,,~~';O\l@I'ii<5if¢ill)lltl3il4ll":~~~~,,,,'E@O,"'W~o:uM>~~~iJliiili.\iOiiiI'ii!!lltM'$iIl11~Iil!l~1<:iit'il'~~,;;;~~;:m're.;';;:'<E!E"""\iIW&l(;""""·'

. . • . .... I« ., ' .•..•.. \.~l'l;,;(\'\

. .

6ft. . Gl~E Messaggio (~ellicosoJJ a, Sel: « Vogliono discontinuita) rna Yina e Trani non 10 sono»

erio (Pd): «Ic primarie non azzereranno nulla»

Q GROTTAGLIE - II Pd non ha mai detto "no" alle primarie, A dichiararlo e il segretario cittadino del Pd, Massimo Serio. «Le primarie - sostiene Serio - devono essere un esempio di partecipazione. QueUe della sinistra grottagliese sono solo mascherate da primarie, in realta servono per assecondare progetti di feu do, del potere per chi ha ambizioni personali 0 per chi non pago del passato vuole continuare ad interpretare la poUtica non come servizio rna come carriera per raggiungere i rispettivi obiettivi, Come veri imbonitori, non hanno risparmiato messaggi faziosi contando di fare leva sulla confusions degli elettori di centrosinistra».

~~w(lhle'U !I'd non Ihla vohJ~O Ie !pG'im~rie?

«Noi abbiamo aperto il tavolo del centrosinistra. Il Pd ha voluto vedere chi intendeva sedersi al tavolo e preparare un programma ed arrivare alla condivisione di un candidate, Cia non e state possibile perche e arrivata subito una richiesta da qualche partite di individuare il candidato sindaco. A quel punto il Pd, che e un partite grande, di sinistra e riforrnista, ha individuate il proprio candidato sindaco nell'avvccato Alabrese. Quando abbiamo offerto questo nome al tavolo del centrosinistra c' e stata un po' di discussions».

Q~am!i CO$~ e successo?

«Se1 ha detto "no" sia ad Alabrese che a Vinci. A quel punto si e bloccata la discussione perche sono state poste delle pregiudiziali, E. queste stesse pregiudiziali sono state poste per le prirnarie. Dalle riunioni che 5i sono tenute era evidente che era necessaria fare un lavoro di discontinuita. 11 problema e.perche si dice "no" ad Alabrese e "si" a Vinci. Se 1a sinistra radicale chiede discontinuita noi facciamo osservare che Vinci non e discontinuita Ciro Trani, che ha amministrato sia con Vinci che con Bagnardi, non e discontinuita, Lacorte e . una persona che non ha arnministrato, rna che iosappia non ha il quadro complete della realta grottagliese perche fino a ieri si e occupato di altro».

C05~ a1tcarira i~ 2~ iebbr~io, qMG!l~do so conoscera ~~ vum;itol's delle ~ltirmwie?

«Non so cos a potra accadere. E certo che non si potra azzerare nulla. Noi abbiamo gia scelto il candidate sindaco nell'avvocato Ciro Alabrese ed abbiamo anche aperto un can-Here attraverso i social network al quale potranno partecipare tutti i cittadini, Anoi non appassiena il risultato del 27 febbraio».

,

~~~ik-"7'k'..ffF-~;;~~~tF]~c;-'i:'~3i:~~~-:-~::~:M-"2'~'·;';;'r~:.·~';~,::' _ ¢' =~'*-"~~~~~ '"'~ :::;..""'*="".=---"-""-==-~"'''" ... ,,,.._'"

Loperazione di disboscamento e stata bloccata dall'arrivo degli agentL Lappezzamento '8 in agro di Grottaglie] a Casab[anc

Via gli alberi e il verde: sequestro della poliziaprovinciall

II terreno sequestrato dana polizia provincials

La Polizia provinciale di Taranto ha posto sotto sequestra un terrene in localita Casabianca, in agro .di Grottaglie,

L' appezzamento di terra era stato illecitamente sottoposto ad operazioni eli disboscamento e decespugliamento, come e . possibile notate dall'immagine che evidenzia (qui a sinistra) come si presentava l' area air arrive dei polizioui del Corpo della Provincia.

Dell' operazione portata a termine da-

gli agenti delia sezione Aree Protene, co- Il disboscamento ha provocato la ordinati dal capitano De Gennaro, e stata . struzione sistematica delle specie vege prontamente informata l' autorita giudizia- tipi~he della. macchia mediterranea tra

ria per gli -approfondimenti del caso. lentisco e mnto,

Le indagini, subito avviate, sono anco- A difesa del patrimonio nannalis:

ed in particolare delle aree del Parco 1

ra delle Gravine, proprio in queste llltj seuimane la Polizia provinciale ha inte.l ficato i controlli e le veri fiche su tutti territorio di competenza

Sana molteplici le operazioni che Polizia provinciale ha avviato

ra In corso,

Oltre al sequestra del terrene, scuoposto a rigorosi vincoli pesaggistici, la Polizia provinciale ha provveduto anche ad individuate i presunti aetori dell' attivita illecita.

Y rr: . (xua4A{O . ,

La Polizia provincials di .

Taranto ha posto sotto sequestro un terrene in Iocalita Casabianca, in agro di Grottaglie. L' appezzamento d.i terra era stato illecitamsnte sottoposto ad operazioni di disboscamento e decespugliamente. Dell'operazione portata a termine dagli agenti della sezione Aree Protette, coordinati dal capitano De Gennaro, e stata prontamente informata l'autorita giudiziaria per gli approfondi-

;

s

f

La Polizia provinciale tutela Ie "aree protette"

menti del caso. Le indagini, subito avviate, sono ancora in corso. 'Oltre al sequestro del terreno, sottoposto a rio gorosi vincoli paesaggistici, 1a Polizia provincials ha provveduto anche ad individuare i presunti autori del-

. I

l' attivita illecita. Il disbosca- ..

menta ha provocato la distruzione sistematica delle specie vegetali tipiche della mac- . chia mediterranea tra cui' .

. lentisco e mirto.

A· difesa del patrimonio naturalistico ed in particola- . re delle aree del Parco Terra delle Gravine, proprio in queste ultime settimane la Polizia provincials ha intensificato i controlli e Ie verifiche su tutto il territorio di com'petenza,

I ~Jmeft~te prime· ttl~~~~~ rna media n~es~~ v.er50 ma s@ppre$~m@n~

dl SALVATORE SAVOlA

o GROTTAGLIE - La s c u o l a rn e d i a a rr n e s s a aJl'Istjtuto d' Axte v a verso la s o p p re s s i coa e . Quest';,nno, infatti, iI dil"jgente delJ'Ufficio Seo) a s t Lc o p r-o v.i rr c i a Ie , d o t t o r F'I'ancesco Capobianco, non ha autori:?;z a t o la forn"1 a z. jon e <1 ell e 'prin~e c.l a.s s]. A renderlo note e l a p"ofessoressa Madsa Patruno, assess-ore corri u ra a'l e alIa Pubblica Ls t r ta z i o rie , che conside,"a Ja scuoJa rri ed i a. <111- n ... essa all'lslituto d'Arte una ilnpol·t:ante 1'iso1'sa educ a t i v a e di-

dattica e un set:viz.io dj orientcln1ento l1el campo a.rtistlco cd e s p re s sf'v o per Ja citta di Grottaglie, s o p r a rtutto d a quando ha ottenuto n dconoscirrr e rr u o di r'citta d~ar ... teJo1•

«Una decisione questa che potevaanche e5- s e r e- evi t ato:\?» si eh) ede ]'assesso-

re Patruno. «C'e rt o e - aggiunge - che c'e s t a t o un grande fermento e d e e rri e r> sa. la f'o rt e delusionc delle farnig1ie elle in <:j\lesto rrro-d o hanno p e r s o l'oppol:tunith di iscrivere i propri Hgli ad

una seuola cb e cia sel71p1'e'fa registrare un'of(cl"t.a fonnat;va dcc" da} punto di vista artistico, n sindaco r~af"faele Bagnafdi ha subito ce r cnt o dol [~rn'l.;..re )~j:niZ.l<)tjva del

Provveditorc, e s ige o do tntte le spiegazioni no,PH'tive e Ie rri o t i v a z i o ra i che non hanno convinto appie)lo cd h a quin.di chiesto l'annullarri e n t o del

"""

PATRUNO: «DECrSIONE PENALIZZANTE

provvedirn eri to. Sti,,rn o continuando '" Lo r t n r e pel.' difendc"e i1 Tn ant en irrre rrt o della s c o o l a All-

PER LA crr-r A>>.

ness" e p e v questo 1,0 incont,ato un folto gn.lPl'o di g<?:nitol'i e d insegnanti pn~sso la sede del Partito De.noerntlco. Tale rrrco rrrro, p r o n ... os so d al s egYctario Masshno Se"io, ehe 51. e s'v o l t o all" p re s e ri z a dell'Assessor" provincl;,le a1 Bl lanci 0 Gi<nnpiero M a n car e Il l, e stato rn o l to p:roduttivo pel'che ha racc of to 1e l agnanze delle tantc famiglie gl'ottaglic.si, che 51 sentono d e p rIv aue di Un s eg rn errr o culturale COSl inlpol:tante per il territodo».

Nei glol'ni scor sf, inoltre, l'as5es5o,c Patruno, unitalnente aH'asse.ssore Manca,'eHi e al neo asse5SCl'e ana Pubblica Ls t ru z i o ri e della Provincia Francesco lIrf .. s s ar o, con ge ri i t o ri c.d insegnanti della stOl'lea Seuola 'Dedia Anness« h.""no inc o n t ra.t.o il Provvedi'fore agli studi cb e , dopo una breve pausa di ,ifles.sione, h" pero negato ogoi possibHe ripensaITle.nto.

«A questo punto • conclude l'as5essol'e P",truno - no)1Iostante l~;)rnal'czza che ci ac co rrrp ag o a in questa rn o:rnento c i »ugudomo ene tutto p o s so a)')cora rjsolversl e che il Provvedj'lol'e rIv e.d a una decisione cos; pen",Uzz.an t e vex La nostr~ C)tt~>J,

, ,

'''''''''.;"" .. ,,'''', .... , .. ,', -,

. t1UMtG- 9ff-

Speciale Benessere

Venerdl 25 - Sabato 26 febbraio 2011

19

Lo studio Fisiodem di Grortoglie e uno dei pochi cheopplico 10 Rleducozione Posturole Globale

POCO. :are il dolore

Scoliosi, iperlordosi, ipercifoS1, piedi piatti e piedi cavi, ginocchio valgo, cervicalgie, lomb algie, problemi post-traumatici, problemi respiratori e neurogologici spastici.'

Sono tutte patologie che possono essere trattate con Ia Rieducazione Posturale Globale. Si tratta di una metodica riabilitativa di valutazione e trattamerito delle patologie che colpiscono l'apparato Iocornotore.

Fu Philippe E. Souchard, negli anni Ottanta, ad elaborare questa nuova rnetodica in grado d i sfruttare una serie d i posture terapeutiche per ridare elasticita ai muscoli, per favonre il recupero del corretto allinearnento posturale e per elirninare Ia sintornatologia dolorosa.

Oggi son.o ancora poehi gli speoialisti in grade di utilizzarla. Tra lora c ' e la dottoressa Mariagrazia De Rorna, speciaIista in Rieducazione Posturale Globale che, nel suo studio di terapia fisica e riabilitazione "Frsiodern" - di via Fratel li Bandiera, 28 a Grottaglie - si avvale di apparecchiature teoniche e metodologie terapiche all' a vanguardia.

HLa R.P_G. - spiega - e una metodica molto valida, rna pw.--. rroppo ancora poco conosciuta

dalle nostra parti. Con questa rnetodologia possono essere trattate tutte una se ri e di patologie fino ai problemi legati aIlo sport. Non e un metoda che presenta coritro indicazroni., puo essere infatti appficato su tutti,· dai bambini agli anziani. Le sedute.di R.P.G_ sono strettamente individuali, ogni seduta dura rnediarnente un' ora, con frequenza generalmente di una a settirnana. Si puo pass are senza problemi a due 0 tre sedute a settimana in caso di siruazioni d 'urgenza. La durata totale del trattamento dipende chla.ramente dalla patelogia. Ad esernpio un problema d i dol ore alIa co lorrna vertebrate puo essere risotto in alcune settimane, rna anche in una sola seduta. Una scoliosi evolutiva di un adolescente 0 un problema neurologico, mvece, possono rrchiedere una serie di sedute, meglio se suddivise negli anni".

La R.P.G. 'utilizza unaserie predefinita di posture terapeutichee Ie applica in modo globale e progressivo con l' obiettivo eli raggiungere unriequilibrio funzionale precedentemente cornpromesso.

un Iavoro - prosegue la specialista - si sviluppa attra verso 1: alhmgarnento e/o il rilasciamento tonica delle catene rnusco-

La dottoressa Mariagrazia De Rorna, specialista ill rieducazione po sturate globale

lari ipertoniche responsabili del controllo posturale".

Lo studio Fisiodem, avviato net 2009, e inserito in una struttura di recente realizzazione, concepita espressarnente per guidare i propri pazienti, in un rapido e confortevole recupero fisico.

Infinite Ie attivita che vengono esercitate: ter ap ie manuali

(rieducazione funzionale e neuromotoria, massoterapia, Iinfodrenaggio, rnassaggio del tessuto connettivo) e terapie strumentali (magnetoterapia, Iaserterapia, ultrasuoni, elettroterapia antalgica e ant i irrfiammatoria) e.tra queste anche Ia piu innovativa tecarterapia .. "Sono trattamenti - aggiunge Ia dottoressa De Roma - con

terapia.

Human Tecar di tipo anti-mfiamrnatorio antalgico Iocalizzato. Trattamento curativo-intensivo e di prevenzione e mantenimento" .

Lo studio Fisiodern si occupa inoltre di rieducazione funzionale pre. e post- oper ator ia , r ieducaz ione neuromotoria, chinesio taping, ultrasuono-

I dlll:iAlnUilLA RBSA

. '" icordare persone

che hanno lasciato un segno delloro passaggio e dolce, rna anche doveroso ed esemplare ... desidero additame alcune che, per fsdelta e

, amore per Ill. Chiesa, per impegno

I, apostolico, per tsstimonianza di vita possono essere di esempio aile I presenti e alle future generaziolui". Le parole eli mons. Gugliemo i Motolese, nella prefazione di Pie! ire vive, omaggio al laicato cattoI lico, testimoniano il valore della I memoria, che unitamenteal1a doll cezza del ricordo, al dovere della ! gratitudine, hanno portato il diri-

I gente del Liceo Moscati eli Grottaglie, Guglielmo Matichecchia, a

1 realiz~are un i~co?-tro c.on l'aut~! re dedicatoall'indimenticato arci! vescovo eli Taranto. "Mons. Motol lese e stato un grande pastore, un I grande vescovo che h.~ saput~ es-

I, sere profeta, vedere CIO che gli occhi delle persons normali non riuI·scivano a cogliere, Aveva i1 dono !"della parola, entrava in rapporto

I con le persons, Ecco il motive di I questa serata. infondere ai giovani ! la memoria di qualcuno ehe ha la-

II Sci~~p~:~~~:en:~aes:~~!~ati da

Rosario Quaranta, segretario I della sezione tarantina della SoI cieta di Storia patria della Pu-

,i glia, sono intervenuti don Eligio Grimaldi, parroco della Collegiata Maria 58.Annunziata di

I Grottaglie e Silvano Trevisani,

i giornaHsta del "Carriere del.

I Giomo"; Ie conclusioni della seI rata sono state tratte da mons.

. I Salvatore Ligorio, arcivescovo I' eli Matera- Irsina.

! A relazionare, 10 storieo e gia

iii w.!ilt,~$~~rW\~ a piu VOCl_, orqamzzato ao: LIcea ncscau a {Jrottaglze

MoDS@ Guglielmo Motolese, uome di grande fede e euhura testimone al servizie dell'uom«

sindaco di Taranto Mario Guadagnolo, grande amico eli mons. Motolese, che ha sostituito Vittorio De Marco, impossibilitato a partecipare per un grave lutto. "Questa cornunita non fad. mai abbastanza per tenere alto il ricordo di quest'uomo che hafatto tanto per il territor io, che aveva una grande apertura verso la societa civile, rivelando un carattere moderno, inquadrato in una cultura conservatrice". Era un pastore attento mons. Motolese, interessato sill. allo spirito che al corpo della persona, chesi interessava delle problematiche del territorio, come la stabilizzazione dei lavoratori dei C~ntieri Tosi, Ill. necessita dell'Universita a Taranto, 10 sviluppo urbano del quartiere Salinella, cui fu sernpre contrario perche a rischio di diven tare ghetto, i problerni del lavoro, Era sernpre ben aceolto dai lavoratori dell'Italsider, e fu proprio il dono dei metalmeccanici a consentire la costruzione del Padiglione L'Ulivo, primo edificio della Cittadella della Carita. Il suo ultimo e pili importante progetto, che si avvio .ne11988 con l'assistenza socio-sanitaria ai malati, agli anziano soli, ai sofferenti; nacque dalla sua an-

sia di carita, dille visite pasterali, dal bisogno di offrire risposte alle urgenze del territorio, All'idea segurIa eostante fiducia nella Provvidenza e Ie realizzazione dell'opera. "Oggi Vito Santoro, direttore generals della struttura, porta avanti con rnerito il sogno ed il progetto di mons. Motolese".

Se Guadagnolo ha raccontato l'aspetto laico di mons. Motolese, la sua attenzione al terrrtorio, la costruzione eli 42 chiese, ed altre irnportantissime strutture religiose, definendolo per questa "il rnuratore di Dio", Silvano Trevisani. si e sofferrnato sul ruolo fondamenta1e che l'arcivescovo ebbe a1l'interno della Conferenza episcopale ita1iana, quale promo tore di un nuevo rapporto della Chiesa con i mezzi di cormmicazione. 11 caporedattore della cultura del 'Carriere del" Giorno' si e formate, insiernea tanh altri tarantini,: presso la fucina del settirnanale diocesano Dialogo, creato da mons. Motolese ancora prima che finisse il Concilio Vaticano II; n "imparammo ad occuparci delle emergenze, ad esempio dene nuove poverta, perche la Chiesa doveva occuparsi della dottrina ma inserendosi nel ter-

ritorio, doveva cioe recuperate terreno a fronte di un processo dilagante di secolarizzazione." Rivolgersi alla gente, race ontando la realta con gli occhi della Chiesa, questa la convinzione di mons. Motolese, che lancio Radio Cittadella, e ehe si irnpegno perche si realizzasse l'inculturazione della .fede, una fede doe non pietistica, ma matura, che potesse lasciare, attraverso uomini e donne forti nelle fede, segni tangibili nella societa, II ricordo 'di mons. MotoJese e fondamentale, ha sottolineato Trevisani, perche ricordando . chi ha tanto contribuito allastoria del territorio si da un segna1e di identita, elemento fondamentale per 10 sviluppo di un territorio, "Quando chiedernmo ai tarantini di scegliere il personaggio identificativo del 900 la risposta fu glob ale. La sua intelligenza, unita ad umilta e preghiera costante, ci hanno lasciato un insegnamento che dobbiamo aneora capire appieno."

Don Eligio Grimaldi ha portate la propria testimonianza, sottolineando come mons. Motol!:!se avesse 1a capacita di trasmettere ad ogni persona con cui instaurava un rapporto qualcosa della sua spiritualita.

MONS. MOTOllES~ inaugura la mostra della Ceramica. E' il3 settembre 1961. Alia sua sinistra Gaspare Pignatelli e GiuseppeBagnardi

"Pregava ed agiva, rna mai per istinto, avendo sernpre a cuore il bene della persona. La date della sua vita coincidevano, per scelta, con quella mariane; i giorni della sua.ordinazione sacerdotale, avvenuta il 7 dicernbre 1933, me Ii defini i piu belli della sua vita".

Le conclusioni sono state tratte da mons. Ligorio, che ha evidenziato l'affetto che li legava. "Con me stabilt un rapporto paterno, ed era COSl con tutti i sacerdoti, I suoi occhi infondevano gioia, coraggio ed amore, ci ha fattocrescere nella spirito dell'accoglienza degli ultimi, La sua e stata una carita a tutto ton do, una memoria che non e ricordo, ma che diventa espressionedi presenza esistenziale perche nella Cittadella e rimasto 10 spirito di mons. Motolese, e riflesso 11 suo ministero episcopale, capace eli daTe dignita all'uomo, aHa persona, che si

,

i

sente creata ad immagine e so- ! .rniglianza di Dio. Quando rice- I vetti ~a no~in~ d\ veseovo cors~ I da 1Ul e gil chiesi che fare. Mi 1 disse: hai conosciuto tre vescovi j (Motolese, De Giorgi, Papa), I prendi il meglio di ognuno e val !

. avanti. Quella forza dinamica, I quel coraggio, quella speranza ! mi animano ancora oggi nel mio l episcopate." l

Nel corso della serata le stu- 1 dentesse Graziana Disco e Vale .. ~ ,J' ria Fornaro hanno letto alcuni ! brani tratti da appunti di Mons. 1 Motolesee pubblicati su "Gu- ; gliemo Motolese un vescovo ita- ; / liano del novecento", illibnvi scritto dal prof. Vittorio De Mar~ j . CO; e stata realizzata una mini ! mostra con foto tratte dall'archi- 1./ vio arcivescovile e dalla mostr<)_.'t "Mons. Gugliemo Motolese ceri- ~

to anni di Carita", realizzata dal- I

la Fondazione San Raffaele Cit- ' tadella della Carita, in occasione i del centenario della sua nascita. i

r1'

@ "

ill

sto

s

Partaa a pone crluse. Ii gol della vittoria su rigore conestato.dai padroni dicasa

di Francesco PECERE

OSTUNI - Un calcic di rigore molto contestate dai padroni di casa consente al Grottaglie di espugnare il Comunale di Ostuni e di portare a casa la quarta vittoria consecutiva in trasferta. Atmosfera da allenamento nel "Comunale" della Citta Bianca dove Ostuni e Grottaglie giocano un derby decisamente sotto tono e senza la presenza di pubblico per la squalifica comminata allo stadio ostunese, Punti pesanti in palio 80- prattutto per i padroni di casa che si giocano le residue speranza nella sfida centro [a formazione guidata da mister Pizzonia,

Ostuni in campo senza gli infortunati Ciaramitaro e Milzi; assenze che si sentono sopratrutto in termini di esperienza per la formazione del tecnico Catalano che fa i1 suo esordio sul campo amico. Si comincia al piccolo trotto, poi ali ospiti prendono in mano l'incontro.

'" Incredibile 11 gol fallito dagli ospiti al 13':

Colangione colpisce il palo con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcic d'angolo; sulla respinta 10 stesso difensore si trova tutto solo con la porta spalancata rna spara incredibilrnente alto sulla traversa.

Al 16' ci provano i padroni di casa: angelo lunge e Greco sul secondo palo sfiora la traversa con una conclusione al Yolo. I padroni di casa ci provano ancora al 19' con un colpo di testa di Maraschio che termina di poco a lato.

Al 20' De Angelis-Ianciato a rete si fa anticipare al momenta del tiro dall'intervento disperato di Greco.

Al 27' I'episodio che cambia la gara: Malagnino va gin in area dopo un contatto con Greco. L'impressione e che il difensore tocchi il pallone, rna il direttore di gara e irremovibile ed indica il dischetto. De Angelis non sbagIia e porta iri vantaggio la formazione ospite, II gol spegne la gara, almeno fino allintervallo. L'Ostuni non ha la fOlza di attaccare, mentre il Grottaglie congela il centrocampo.

Nella ripresa i padroni di casa si buttano in avanti alia ricerca disperata del pareggio. Al l.' Perez di testa sf LOra la traversa sugli sviluppio di unazione d'angolo. Al S' I'occasione buona capita sui piedi di Maraschio che con una rovesciata metre di poco a lato. L'Ostuni esercita un predominio sterile, mentre gli ospiti controllano il centrocampo dettando i tempi della gara, Al 30' Abbrescia si Iibera al tiro dal limite delI'area, ma Ia sua conclusione sfiora di un soffio la traversa. Nel finale sono i padroni di casa a sfiorare per due volte il pari con Barnaba. L'attaccante ostunese impegna severamente Laghez- . za su calcio di punizione, poi con un colpo di testa prova a sorprendere it portiere. del Grotta-

glie che, perc, si tuffaevitando la.rete.

Finisce con la vittoria del Grottaglie, la quarta consecutive lontano dal D' Amuri. PerI'Osruni e sempre piu buio pes to. La retrocessione per Ia formazione gialloblu e ormai ad un passo.

Una coda fastidiosa si e verificata a1 termine della partita, mentre i giocatori rientravano negli spogliatoi. Un diverbio e scoppiato tra il giocatore dell'Ostuni Barnaba e quello del Grottaglie Fraschini, che per altro non aveva giocato ed era rirnasto per turto i1 tempo della partita in panchina. Tra i due, a quanto pare, e ripreso uno scambio di battute che sarebbe gia iniziato durante la partita e dalle parole si stava per passare alle vie di fatto. quando e intervenuto un

ispettore della polizia per cercare di far ritornare Ia campa tra i due. A quel punto e partite un .calcio, forse diretto ad uno dei contendenti, che invece ha colpito l'ispettore di polizia, rendendo necessario il suo ricorso al pronto soccorso con una prognosi di sette giorni. I due giocatori ieri sera sono stati interrogari dagli agenti di polizia per cercare di stabilire con esattezza cosa fosse avvenuto, chi avesse in particolare sferrato il calcio e se il colpo inferto al collega poliziotto sia state 0 meno intenzionale, Solo in seguito a questi accertamenti si decidera se procedere 0 meno can una denuncia. La vicenda andra all'attenzione anche degJl organi disciplinari sportivi.

Sf~~U~Jf~~ Zuffa tra due giocatori, ne fa Ie spese un poliziotto

Catalano:« eritavamo il p i»

OSTUNI - La gara e finita da qualche minuto ed i giocatori sfilano a centrocampo per il cosiddetto "Terzo tempo". Semora il finale di una gara. normale ed, invece, negli spogliatoi due giocatori (Barnaba dell'Ostuni e Fraschini del Grottaglie) decidono ill regolare i conti lasciati in sospeso durante la gara. A farne le spese un ispettore di Polizia che aveva cercato di evitare il contatto tra i due atleti. Per il pubblico ufficiale una distorsione ad una caviglia che reude necessario il ricovero presso l' Ospedale di Ostuni.

Rissa vergognosa a parte, c'e grande sportivita nelle parole del due allenatori, Catalano analizza la gara sottoli- . neando i dubbi sul rigore concesso al Grottaglie. «Credo che fosse netto l'intervento sul pallone da parte di_GreCO», ammette il tecruco deU'Ostuni, "poi non ho capito Ia

. successiva arnmonizione; per noi e un'occasione persa co-

In alto mMister Pizzonia del Grottaglie, sotto mister Catalano dell'Ostuni

me quelladi Potenza contro la Fortis Murgia. Nella ripresa avrernmo meritato il pari per I'impegno e per la mole di gioco -prodotta. Ed, invece, arriva una sconfitta decisa da episodi negativi: chiaramente tutto si fa piu difficile, rna fino a quando la matematica non ci condannera noi ci crederemo. Dornenica abbiamo un'altra occasione nella gara casalinga centro il Boville; proveremo a dare una

sterzata alla nostra stagione». .

Soddisfatto il tecnico del Grottaglie Pizzonia che si gode la quarta victoria consecutive fuori casa, «Nel primo tempo», spiega il tecnico grottagliese, «siamo stati motto bravi, anzi credo che avrenuno meritato qualcosain piu: nella ripresa abbiamo gestito pressando i nostri avversari anche se non dovevamo abbassare cosi tanto il baricentro della nostra azione, In ogni caso va bene cosi. Volevamo questa vittoria per uscire dalla zona play-out e per affrontare con relative serenita la parte finale della stagione a partire dalla sfida casalinga di domenica prossima contro il Pornigiiano» .

F. P.