Sei sulla pagina 1di 3

I cigni

Introduzione o situazione iniziale


In un regno lontano viveva un tempo una bellissima vengono indicati
principessa di nome Elisa. il luogo (imprecisato  un regno lontano)
La principessa e i suoi undici fratelli, dopo la morte
il tempo (indefinito  un tempo)
della madre, vivevano con il re loro padre e la
matrigna, una maga molto gelosa dell’amore che il re la protagonista  Elisa
nutriva per i figli. l’antagonista matrigna-maga
altri personaggi  gli undici fratelli
Svolgimento o sviluppo
Un giorno la matrigna scacciò Elisa dal regno e Allontanamento del protagonista
con un incantesimo trasformò i principi in cigni. Danneggiamento  incantesimo
Dopo aver camminato per giorni interi, Elisa giunse al
mare e sulla spiaggia vide undici cigni bianchi con una
corona d’oro sul capo.
La principessa non faceva che pensare a come
avrebbe potuto liberare i suoi fratelli dal terribile
incantesimo
Una notte le apparve in sogno la fata Morgana, che le Intervento dell’aiutante (fata Morgana) e
disse: - Per salvare i tuoi fratelli, dovrai raccogliere fornitura dell’oggetto magico (tessere 11 tuniche)
a mani nude le ortiche che crescono nel cimitero,
poi dovrai schiacciarle con i piedi nudi fino a
ottenere una fibra con la quale dovrai tessere
undici tuniche. Non appena le getterai sopra i
cigni, l’incantesimo verrà spezzato, ma per tutto il
tempo non dovrai pronunciare una sola parola.
Ogni giorno, in silenzio, Elisa raccoglieva le ortiche, le
schiacciava, filava e tesseva. Le sua mani e i suoi
piedi a contatto con le ortiche bruciavano, ma non se
ne curava.

Un giorno il principe di quel paese vide una bellissima Prova da superare


ragazza silenziosa, se ne innamorò e la portò a
palazzo con sé. Ma Elisa pensava sempre ai suoi
fratelli, però non poteva parlare, altrimenti
l’incantesimo non avrebbe funzionato.
Una sera fuggi e si diresse verso il cimitero per
raccogliere le ultime ortiche. Un uomo che l’aveva
seguita si mise ad urlare: - E’ una strega: solo le
streghe raccolgono le ortiche nei cimiteri!
Elisa non poteva difendersi, perciò fu condannata
a morte: l’avrebbero bruciata viva.

Mentre stava per salire sul rogo, undici cigni si Utilizzo dell’oggetto magico e rottura
posarono attorno a lei. dell’incantesimo
Elisa gettò le undici tuniche sopra i cigni, che
ripresero le loro sembianze umane: erano i suoi fratelli
che l’abbracciarono commossi.

Conclusione
La principessa, libera di parlare, poté finalmente Lieto fine
raccontare la sua triste storia. Il principe la prese per
mano e le chiese di sposarlo.