Sei sulla pagina 1di 1

8 VENERDÌ 4 FEBBRAIO 2011 CRONACA DI BOLOGNA L’INFORMAZIONE il Domani

DEGRADO Anche Piazza Grande e Avvocati di Strada contro il giro di vite di Cancellieri LA LETTERA DI UN IMPRENDITORE

«Si puniscono i poveri» Fabbrichette, centri sociali


e il rispetto di chi lavora
Esprimo il mio personale pensiero riguardo alla questione
Mumolo: le multe non risolvono, aggravano il disagio sollevata dalle aziende della zona Roveri per quanto riguarda
l'area Comunale, completa di tensostruttura, che il Comune
stesso ritiene di affidare ad un altro Centro sociale giovanile.
di Alessandra Testa chi vive ai margini. «Presso gli dover affrontare il debito accu- precaria condizione, moltipli- Io stesso ho gli uffici nelle immediate vicinanze di quell'area
«La povertà non è una questio- sportelli di Avvocato di Strada - mulato possono arrivare a pre- candosi nella ipotesi, a quel abbandonata ed ho vissuto personalmente i disagi di alcuni
ne di ordine pubblico, le multe continua il presidente - vedia- ferire di rimanere in strada o in punto malaugurata, che il mul- anni fa, quando in quel sito stazionava il Livello 57. Posso
non sono una soluzione». Con- mo ciclicamente casi di perso- dormitorio». «Le multe erano tato trovi un impiego e dunque assicurare i lettori che sono stati momenti davvero brutti e
tinuano le polemiche sul nuovo ne disperate, che per timore di già previste dal regolamento e- una precisa residenza anagrafi- difficili, quelli, per chi lavorava in via del Battirame e zone
regolamento di polizia urbana sistente - ricordano poi da Piaz- ca. «Quando un mese fa in stra- limitrofe. Non credo sia neccessario spiegare a persone di
approvato dalla giunta commis- za Grande - ma si è sentito il bi- da è morto un neonato - conclu- buon senso, che le aziende produttive o di servizi si aprono
sariale e che ha inasprito le mi- sogno di appesantirle e di ren- de Mumolo - tutta la città si è in aree artigianali, industriali, aree appositamente predispo-
sure cosiddette anti-degrado. derle più punitive: per una per- detta giustamente sconvolta e ste dalle Amministrazioni Comunali per creare lavoro, infra-
Dopo il Pd e i residenti non sod- sona che vive in strada essere tutti hanno detto, c’è qualcosa strutture, ecc. Non in pieno centro, con problematiche a-
disfatti delle azioni contro i lo- multato di 50 euro o di 500 per- di sbagliato, cerchiamo di mi- bitative o di traffico, ecc. E che se le stesse aziende decidono
cali fracassoni, a schierarsi con- ché chiede l’elemosina o lava il gliorare e di trovare soluzioni». di ubicare le loro attività ed investire denaro e fatica quo-
tro il provvedimento arrivano vetro di una macchina non fa La risposta, al contrario, qual è? tidiana in queste aree è perché le stesse sono state predi-
anche Piazza Grande e gli avvo- molta differenza». Si tratta, co- «Si aumentano le multe invece sposte per questo. Oggi, ancora più che nel passato, il lavoro
cati di strada. «Multare chi fa l’e- munque, di una cifra di cui non di capire come avvicinare que- è diventato patrimonio importante per tutti. Imprenditori,
lemosina - è la posizione di Piaz- dispone e che non potrà versa- ste persone alla rete di servizi e artigiani, professionisti, dipendenti, hanno in comune un
za Grande - contribuisce ad ali- re nelle casse del Comune. aiutarli a tornare ad una vita co- solo obiettivo: mantenere, aperte le attività. Continuare a
mentare quell’atteggiamento Quel debito, però, andrà a pe- mune». Nessun progetto, in- lavorare tra le mille difficoltà burocratiche, economiche, po-
diffuso di diffidenza e timore sare ancora di più sulla sua già somma, e nessuna soluzione. litiche, competitive rispetto agli altri paesi. È una lotta che si
verso chi non può nascondere deve combattere con l'efficienza, con la fantasia, con l'in-
il proprio disagio». Per l’associa- novazione, con l'immagine... Si. Anche con l'immagine. La
zione dei senza dimora bolo- percezione che i clienti hanno di una determinata azienda. Il
gnesi rendere più pesanti le mondo del lavoro si attiva per fare in modo che le aziende
multe per i writers, per chi funzionino oggi, domani, nel futuro. Per creare lavoro non
mangia in strada, per i locali ru- sono per i proprietari, ma anche per operai, impiegati, ter-
morosi, ma anche e soprattutto zisti, per fare funzionare la società in cui viviamo, per i nostri
per i lavavetri e i mendicanti 500 euro figli, per il loro futuro. Nessuna attività si potrebbe permet-
“molesti” è un problema «cultu- tere di decidere, senza consultare organismi competenti, di
rale» perché «a essere indecoro- È fissata fino a 500 aprire un'officina di lavorazione lamiere o una fonderia, da-
sa oggi è soprattutto la pover- euro la sanzione vanti alla sede Comunale.
tà». Critiche dello stesso tenore Qualcuno fare notare a questa ditta che esistono problemi
vengono avanzate anche dal per lavavetri di traffico urbano, di inquinamento acustico, di carico/sca-
presidente di Avvocato di Stra- e mendicanti rico da camion di materiali ingombranti tra le abitazioni vi-
da Antonio Mumolo, che è an- cine. Ora, mi domando, con quale logica il Comune o chi per
che consigliere regionale del esso, decide di affidare una struttura fortemente degradata,
Pd. «Ad essere presi di mira - ri- senza servizi igienici, con il tetto crollato, abbandonata al
marca Mumolo - sono in primo LA REPLICA Il commissario ribatte alle polemiche sul nuovo regolamento degrado più totale, a dei giovani artisti di un centro sociale?
luogo i poveri, che sono co-
stretti a mangiare per strada
perché una casa non ce l’han-
«Su questi temi era impossibile soddisfare tutti» Soprattutto dopo l'esperienza del Livello 57 e dei nume-
rosi danni che le aziende di via del Battirame hanno subito,
senza ricevere nessun indennizzo per tutti i lavori di ripri-
no, e che magari fanno i lavave- «Io non credo che esistano provvedimenti ci consentirà e che consentirà alla prossima stino inevitabili, per mantenere un giusto decoro lavorativo.
tri solo e unicamente per la condivisi all’unanimità. È chiaro che ognuno è amministrazione di lavorare nel migliore dei Qui si parla di Lavoro. La zona Roveri è area di lavoro, di pro-
mancanza di un lavoro, non cer- portatore di un suo interesse, assolutamente le- modi». A chi ritiene inopportuno un provvedi- duzione, di attività. Ha bisogno di servizi seri per chi ci la-
to per diventare milionari». Sot- gittimo ma diverso dall’interesse dell’altro. Tut- mento di questo tipo durante il commissaria- vora, di una riqualificazione delle aree, di strade aggiustate
to accusa è l’idea di far rientrare ti hanno ragione. Noi abbiamo cercato di fare la mento, Cancellieri replica che la prossima am- dai buchi nell'asfalto, di sicurezza notturna. Magari potes-
la povertà fra le questioni di de- cosa che ritenevamo più giusta nell’interesse ministrazione, se lo vorrà, potrà rivederlo: simo vivere tutti di arte, musica e spettacolo. Le "fabbrichet-
coro e ordine pubblico, «men- complessivo». Così il commissario Cancellieri «Non c’è nulla di infinito o di interminabile. Noi te", come le ha chiamate il Presidente del Lazzareto Giorgio
tre questi temi - solleva Mumolo commenta le polemiche sul nuovo regolamen- lasciamo uno strumento per lavorare meglio. Simbola, sono quelle che fanno funzionare la nostra econo-
- andrebbero trattati come pro- to di polizia urbana. «Tutto può essere criticato, Sono convinta che sia stato fatto un buon lavo- mia, che danno lavoro, che pagano le tasse al Comune, agli
blemi sociali». In questo senso, migliorato e rifatto - continua - ma noi crediamo ro. Purtroppo un commissariamento lungo im- Enti, alla Regione, allo Stato. Sono anche le "fabbrichette"
le multe rischiano di peggiorare che quella sia la soluzione, uno strumento che pone delle scelte». che contribuiscono a fare in modo che Lui possa svolgere la
ulteriormente la situazione di sua attività, coltivare le Sue passioni.
Se io, come professionista, devo svolgere un lavoro per
conto di un cliente, devo farlo seguendo regole dettate dalla
Lettere al Direttore logica, dalla ragione, dalle regole commerciali e produttive.
Devo attenermi a leggi e regole. Non possono permettermi
di prendere iniziative o sviluppare cose che escono da que-
sta logica, pena il decadimento immediato della mia attività
n VIGILI CHE CHIUDONO GLI OCCHI n TROPPI CANDIDATI A DESTRA annunciato l’8 marzo ultimo giorno di car- o pericolose sanzioni. Ora mi piacerebbe che qualcuno mi
IN MEZZO AL CAOS TRAFFICO E LA SINISTRA SI RAFFORZA nevale, per fare “uno scherzo alla sinistra” spiegasse come può un responsabile Comunale decidere di
Mattino ore 08:20 circa, via Dante. Auto in Sono sgomento e sconcertato di fronte alla (parole del Sen. Berselli): peccato che la affidare un'area così degradata, pericolante, senza servizi,
doppia, tripla fila, in mezzo alla strada, di miriade di candidati, o potenziali tali, a politica non si faccia con gli scherzi e che il senza impianti di sicurezza, ecc. ad un Centro sociale o grup-
traverso e che fanno inversioni assurde e Sindaco di Bologna sfornati a getto continuo Sen. Berselli non conosca il gioco della po artistico che sia. Per giunta vicino ad aziende, attività pro-
pericolose. I genitori del resto, debbono ac- dal centro destra o da coloro che vorrebbero, briscola. La Lega per bocca dell’On.le A- duttive che fino alle 19 o alle 20 devono, e sottolineo de-
compagnare le creature in auto, fin sulla poveri illusi !!, sconfiggere la sinistra, che è sì lessandri ha più volte annunciato di volere vono, lavorare per andare avanti, ricevere clienti. Magari da-
soglia di ingresso della scuola. I bus faticano più debole che mai, ma si rafforza ogni giorno presentare un proprio candidato (non si ca- vanti a camper variopinti parcheggiati davanti, cani di grossa
a passare e impiegano anche diversi minuti di più di fronte alle divisioni degli avversari pisce con quali prospettive); l’UDC non vuole taglia che girano per i parcheggi, scritte indecorose sui muri
per percorrere quei 50 metri di strada (a politici. Prima ci fu l’On.le Giancarlo Mazzuca, essere da meno e si fa sotto per candidare e bla e bla...
proposito ... si tenga conto di quante si- subito affossato, poi l’On.le Giuliano Cazzola, anche essa qualcuno, salvo poi abilmente Lo stesso responsabile Comunale non dovrebbe, prima,
tuazioni analoghe incontrano ogni giorno, la che con molta eleganza Daniele Corticelli, infilarsi in qualche lista civica (?) per ottenere informarsi, verificare se l'area è idonea, conforme alle nor-
prossima, immancabile, volta in cui qualcuno toh!! Candidato sindaco anche lui che si il massimo del risultato con il minimo dello mative di sicurezza, se è compatibile alla vicinanza con le
si chiederà polemicamente il perchè dei ri- propone di andare al ballottaggio (bum!!!), sforzo, come già fece nel aziende. Non dovrebbe, il Comune stesso, rendersi prima
tardi, definendo il servizio non all'altezza). E i definì un anziano più adatto a moderare i 1995-1999-2004-2009 dove ottenne un nu- garante e responsabile di eventuali danni? Chi pagherà? Chi
vigili ? Al solito, manco l'ombra ? No, stavolta dibattiti in un circolo, ovviamente adesso mero di Consiglieri Comunali tre volte più alto controllerà? Chi regolamenterà? Chi garantirà la sicurezza?
sono addirittura in due (!!!) che presidiano l’On.le Cazzola si prende la rivincita bollando rispetto ai voti sui quali poteva contare. Non Chi garantirà il decoro? Chi si occuperà di ospitare centinaia
ogni giorno gli attraversamenti pedonali, i- Corticelli come un “gatto che si crede tigre”, dimentichiamo infine Alfredo Cazzola (unico di ragazzi provenienti magari da ogni altra città o regione?
gnorando tutto quel caos che sta attorno a senza dimenticare Stefano Aldrovandi che credibile in questo scenario), tirato per la Esistono impianti antincendio? Esistono vie di fuga? Gli im-
loro. Quando anche chi dovrebbe far rispet- tempo addietro annunciò che il 10 febbraio giacca da più parti, me che ha sempre, pianti sono a norma? Sono domande semplici. Non mi pare
tare le regole è impotente e si deve piegare dirà cosa farà, e Corticelli con molta eleganza purtroppo, rifiutato; e Giorgio Guazzaloca che servano competenze particolari per porsi queste doman-
agli ormai dilaganti abitudinari del "momen- lo bolla con “non si capisce chi e cosa non ha ancora abbandonato l’idea della quar- de.
tino", "dello strappo alla regola" e del "per rappresenta”, dimenticando di essere stato un ta candidatura. In questo scenario la sinistra Se io (o qualsiasi azienda, artigiano, professionista o im-
stavolta chiuda un occhio", occorrerebbe i- suo dipendente con molto “tempo libero” pure debolissima dopo la forzata rinuncia di piegato), non faccio bene il mio lavoro, molto probabilmen-
niziare a preoccuparsi davvero; è una scon- grazie ai buoni uffici del Sindaco Guazzaloca, Maurizio Cevenini sta alla finestra e ringrazia te entro pochi mesi la mia attività è finita. Chi ha avuto la
fitta di tutti. per usare un eufemismo, per fare il Con- calorosamente, sicura della vittoria, pur con fortuna lavorare per la propria città, per il bene della stessa,
sigliere Comunale. Vi è poi in agguato il un candidato debole ma unitario !! non dovrebbe fare altrettanto bene il suo lavoro?
(Andrea Amaduzzi) “briscolone” del Sen. Filippo Berselli che verrà (Niccolò Rocco di Torrepadula) (Marco Sàssoli )