Sei sulla pagina 1di 2

PROPOSTA DI INTERVENTI LOCALI A SOSTEGNO DEI DISOCCUPATI OVER40

GRUPPO DI LAVORO “COESIONE SOCIALE”

Sottogruppo “ADULTI IN DIFFICOLTA’”

ABSTRACT PROPOSTE

Fondi a sostegno di progetti di auto-imprenditoria


Proposta di istituzione di fondi a sostegno dell’avviamento di progetti di auto-imprenditoria.
Fondi a sostegno della contribuzione volontaria previdenziale
Proposta di istituzione di fondi a sostegno di lavoratori maturi, non ricollocabili al fine di
aiutarli a completare il percorso contributivo previdenziale.
Esenzione ticket sanitari
Proposta di reintroduzione dell’esenzione del ticket sanitario vincolato al reddito.

PROPOSTE

1. Fondi a sostegno di progetti di auto-imprenditoria


Tale sostegno dovrebbe articolarsi in più punti complementari:
a) Istituzione di fondi destinati a sostenere l’avvio di progetti di auto imprenditoria
proposti da disoccupati over40 riuniti in forme associative.
I fondi dovrebbero essere erogati con impegno alla restituzione in un tempo ragionevole
(due o tre anni) senza aggravio di interessi.
b) Accesso agevolato a crediti bancari
c) Servizi sociali gratuiti per sé e per i familiari a carico (trasporti, scuola dell’obbligo, rette
scolastiche, asili nido, internet, ecc)
d) Messa a disposizione di infrastrutture collettive (segreterie, fax, ecc)
e) Messa a disposizione di locali di proprietà comunale ad affitto agevolato o gratuito per
un certo numero di anni se la ristrutturazione è a carico dell’affittuario.

2. Fondi a sostegno della contribuzione volontaria previdenziale


Costituzione di un apposito fondo per il versamento agli Enti Previdenziali dei contributi di
quei soggetti che facciano richiesta di accedere ai benefici previsti. Il fondo è destinato ad
aiutare disoccupati di lunga durata “non più ricollocabili”, che pure dispongono di un
consistente monte contributi previdenziali, affinché possano sostenere i costi della
contribuzione volontaria fino al raggiungimento della pensione. L’intervento, di carattere
universale, dovrebbe anche permettere di porre rimedio all’attuale discriminazione per età
nel riconoscimento del diritto alla pensione di anzianità tra lavoratori dipendenti e lavoratori
autonomi. Le risorse necessarie potrebbero essere frutto di un intervento congiunto della
Regione Lombardia, della Provincia e del Comune di Milano.
Soggetti beneficiari: i cittadini e le cittadine italiane residenti nel Comune di Milano che
rispondano ai seguenti parametri: a) età superiore ai 50 anni, b) ex-lavoratori dipendenti o
autonomi attualmente privi di qualsiasi rapporto di lavoro o attività lavorativa, dipendente o
autonoma, c) che hanno maturato un periodo di contribuzione previdenziale superiore ai 30
anni (INPS e/o Gestione Separata) ma non hanno ancora maturato i requisiti per acquisire il
diritto alla pensione, d) che fanno parte di una famiglia anagrafica la cui situazione
economica complessiva, calcolata secondo i parametri ISEE di cui al Dgls. N. 109/98 e
successive modifiche e integrazioni, è inferiore a 40.000 euro all’anno.

1/2

Associazione ATDAL – Over40 – CF 97337300152


Sede Legale: c/o Studio Marzorati, Via Bianca Maria 35 – 20122 Milano web: www.atdal.eu
Recapito Postale: Via Bolama 7 – 20126 Milano e-mail: atdalit@yahoo.it
Tel. 347-8674978 (giorni feriali dalle 15 alle 18)
L’importo del contributo versato dal Fondo per ciascun soggetto beneficiario è pari al valore
contributivo versato nell’ultimo anno di lavoro, aggiornato in base alla dinamica salariale e
calcolato sulla base dell’intero anno lavorativo, e non può essere superiore al valore
corrispondente ad un reddito pari a 30.000 euro annui.
L’accesso al Fondo è regolato da una graduatoria da compilarsi in base ai seguenti criteri,
elencati in ordine di priorità applicativa:
a) Prossimità alla pensione
b) Situazione economica complessiva
c) Appartenenza alle fasce deboli della popolazione

3. Esenzione ticket sanitari


In considerazione della situazione nella quale si trovano a vivere ex-lavoratori dipendenti e
lavoratori autonomi attualmente disoccupati o sottoccupati appare indispensabile
ripristinare, per questi e i loro familiari a carico, l’esenzione del ticket sanitario in base al
reddito preesistente al Decreto legislativo regionale che ha limitato tale riconoscimento solo
ai precettori di pensione sociale/minima o ai lavoratori in cassa integrazione. Superfluo
sottolineare che i lavoratori in CIG, pur in presenza di una riduzione del salario,
percepiscono comunque un reddito.

Milano, 26/01/2011

2/2

Associazione ATDAL – Over40 – CF 97337300152


Sede Legale: c/o Studio Marzorati, Via Bianca Maria 35 – 20122 Milano web: www.atdal.eu
Recapito Postale: Via Bolama 7 – 20126 Milano e-mail: atdalit@yahoo.it
Tel. 347-8674978 (giorni feriali dalle 15 alle 18)