Sei sulla pagina 1di 9
Leducazione sentimentale Rivista semestrale della Fondazione Luigi (Gino) Pagliarani 1. 6, dicembre 2005 tempi e temporalita GUERINI EASSOCIATI Direttore responsabile Giuseppe Varchetta Vice Direttori Eraldo C. Cassani Dario Forti Redazione Eraldo C. Cassani Lucilla Ferrarini Dario Forti Matteo Reale (Guerini Associati Giuseppe Varchetta Comitato di consulenza francesco Galli Diego Garofalo Nicole Janigro Diego Napolitani Francesco Novara Gianni Zanarini Segreteria redazionale Lucilla Ferrarini Copertina di ‘Michele De Lucchi Autorizzazione n. 326 del Tribunale di Milano del 19.05.2003 © 2005 Faizioni Angelo Guerini ¢ Associati SpA viale Filippetti, 28 - 20122 Milano Itep:/fwwwguerin.it ‘e-mail: info@ guerini.it ISBN 98-8335-740-X La pubblicazione de L'educazione sentimentale & resa possibile da un contribute della Tesi SpA, societa di consulenza operante nell'area della people strafeqy Per abbonarsi “Abbonamento 2005: Italia euro 35,00 - Estero euro 45,00 ‘Un numero singolo: euro 19,50 Gli abbonamenti decorrono dal gennaio di clascun anno. Chi si abbona durante Yan- no riceve il numero arretrato, 1 pagamento pud essere effettuato tramite assegno bancario o versamento sul cle postale 54413208, intestato a Edizioni Angelo Guerini ¢ Associati, Viale Filippetti, 28, 20122 Milano, Spedizione in abbonamento postale, 70% - Filiale di Milano. Sommario ‘Questa numero stato curato de ‘2 Giuseppe Varchett, Dario Fort ha condotio la eres sulla cart el Fond {ig (Gino) Pegaran, par Zialmente assistta da. Giv Seppe Varchora, 4 Editoriale GEE! Le carte diGino BE 6 Dario Forti © Giuseppe Varchetta, Tempo presente e tempo opportunita: una ricerca decennale 2 Luigi (Gino) Pagliarani, Schede 197-1986 EEE Studie Ricerche EEG TEMPI, TEMPORALITA E SGUARDI PSICOSOCIO- ANALITIC! 55 Dario Forti e Giuseppe Varchetta, Evoluzione e involuzione: metamorfosi del tempo nel- Vesperienza organizzativa contemporanea 73 Paolo Bruttini, Tempo ed energia vitale SGUARDI INTERDISCIPLINAR! §9 Fulvio Carmagnola, Dis-occupare {il tempo) 105 Aldo Giorgio Gargani, I! tempo, il simbolo e Vazione 115 Aldo Giorgio Gargani, Il tracciato del tem- po, scelta antologica a cura di Giuseppe \Varchetta we | Tempo ed energia vitale Paolo Bruttini 1. Premessa ‘Scopo di questo contributo& ai favorire un'interpretazione estensiva del con- cetto di tempo nella direzione della vitalita e della wcapacitaziones. Focaliz~ zando V'dentificazione di un'interpretazione non sufficientemente esplorata ‘el tempo, si arriverd ad identificare un modello per favorite lo sviluppo del- Ja vitalita individuale, ovvero della propria wcapacita di duraes La narrazione evidenzierd la genesi indutiva det modello, ovvero il suo determinarsi come generalizzazione ex post di una serie di esperienze matu- rate dallautore e da um gruppo di colleghi in quindici ann di esperienza Dunque T'interesse peril ettore sara pli significative considerando la natura, autenticamente e reversivamente applicativa delle considerazioni concettull fe metodologiche che andremo ad ilstrae Tale modello sara costruto facendo tiferimento ad alcune concezioni psi- coanalitiche sul rempo e lenergia vitale. Per condure tale rflessione partre- ‘mo dai motivi che ci hanno condotto all'avvicinamento dei due concetti di {empo e di energia vitae. A tale descrizione ariveremo, introducendo prima le concezioni che ei appaiono pii significative e che evochiamo a sostegno del nostro modelo Nella ricerca di alcunt tra | principli fondament teorci che adotteremo, abbiamo concentrato 'attenzione su dettaglitalvolta minuti nel grande affre- sco concettuale di alcuni Grandi Autori Al lettre indichiamo che non & no. so desiderio affrontare esaustivamente e confromtare le posizioni del singo- 1, Piutosto desideriamo collocare teoricamente la nostra fflessione, nella lo- sica di fare cogliere, se esiste, qualche dimensione innovativa, 2. Frammenti teorici Sigmund Freud adotta nel proprio sistema teorico una concezione det {tempo strettamente correlata con le categorie di conscio ed inconscio. In par= Uicolae, significativamente, 'inconsclo utilizza processualita atemporall. Cid significa che episod, situazion! anche molto lontane nel tempo possono 73 ‘emergere in tutta Ia propria attallta, In corrspondenza di un adeguato ™2~ turare dele condizion| emotive di supporto. 1 process del sistema Inc sono atemporl ¢ clot non sono ordinal temporlmen= fe, non sono alert dal trscorere dl tempo, non hanno isomma ale F2PPOT {o-cal tempo. Anche la relaione temporal €legataal loro de sistema C? 1 succeders! deg event, Vassomersi delle esperenze¢ dele laborazion onseguent, non influenza la atora et mondo soterranco, scratoi delle Stare simosse, ma latent Tale posivione & a considerarstsigniiatva se oats n'elgione con Te important ssunzion Kantian cca la natura ne- ‘esara dele categorie del tempo e deo spo, Da ntulzioni pure univer- Sire necescare ost come Kant le definiva ela Cif delle ragion para, ‘Ghipo'espario‘asumono uvaltranilevanea nelTopera del fordatore della seoanalis ai Pit compiutamente, considerando i principi dell’accadere psichico 1 processiinconscl, obbedscono at prncplo del placere, per cul tendono a sear- are suite Tecltazione sveria; quell consei per conto obbediscono al print pio di salt per eu inviano la satica(possbiimente senza soddisari mal) Per Hipancipio del placer ce solo presente, neTimmediateza dela scarica; per ‘quello a realtselstono invece it pasato ei futuro (Sopratuto quest ultimo, in {in rinvio Indeterminato della seria] = ‘Tale costrutto teorico impone all'atenzione degli autor! suecessivi la oppor tunita di adottare la categoria del hic et mune, come dimensione operativa fondamentale per lelaborazioni dei materiali psichict profondi, Si pensi ad csempio ai T group lewiniani, ben conosciuti in Italia attraverso opera di Enzo Spaltro e dei suol allievi I tempo presente viene catalizzat, rclassifiato,rlelaborato anche alla luce del material atemporai deposttat!nel"inconscio. Al contratio un quan~ tum di eccitazione pud determinare il presentificarsi di materiali acaici de- positati I riemergere della scena primaris, come per 'uomo dei lupi, nel pre- sente di un relazione analitica per esempio, € un fattore peril camt ividuale evolutiva, nella direzione della consapevolezza ¢ della matura- zione personale, La presentiazazione dellesperienza sarebbe dunque da sepa~ Tare rispeto allevento traumatico, non sempre e necessariamente integrato nellatualita della psiche. ‘Questa distinzione circa l'uso del tempo rappresenta un punto di riferi- mento fondamentale peril modelo dellenergiavitale da noi sviluppato. Tl contributo teorico di Jung sul tempo rappresenta un vertice di osserva~ alone originale I concetto di sincroniciti shia il pensieo causale occiden- ‘Msigpaatona Oper vt Vi fvino 108, ie est screen on Bete ones 5 Rox 1980 Tomgo © magnet Tone 1976 74 tale, La tesi & che event signifiativamente correlati possano presentarsi sen~ 2a che Vi sia alcun legame scientifcamente determinabile tradi essi. La coin~ cidenza di event interpretabil in modo analogo, ad esemplo uno scarabco che cerca di entrare nella finestra dello studio de'analista proprio mentre il paziente parla di un sogno che ha per protagonista uno scarabeo, fanno rife- Fimento al comune rferisidell’esperienza 4 tutti noi allnconscio coletivo. Ti soggerto accede in determinate condizioni emotive ad un continuum sim= bolico, im cui lo spazio ed il tempo si annullano. 11 futuro diventa presente, mediante premonizione, oppure una realtafisicamente lontana viene visuta completamente, nel qui e ora, come real e vivid. Cid € possibile se si fa tacere la coscienza, abbassando il livello della per- cezione di sé a favore di un recetivita verso un mondo altro (non s@), nato dalla fusione di realt e irealt Le esperienze condotte in stato di rlassamento profondo favoriscono T'ac- cess0 dellindividuo a condizioni di consapevolezza e di lucdita visionara. Un'ampia discipline proveniente soprattutto dallOriente & resa disponibile per quant desiderano esplorare dimensioni non necessarlamente illuminate al fao della razionalita occidentale. Esperienze di questo tipo sono in grado 4i produre insight profondi ed un conseguente significative riposizionamen- to delle proprie aspetative e progetualit Due sono i concetilegatial tempo che nelle iflessioni dl Jacques Lacan vvogliamo considerare in questa sede. TInnanzitutto il concetto di Aprés coup, con cul TAutore, riprendendo Freud indica il processo di progressiva integrazione dei contenuti del rimos- 0, graze alle esperienze maturate nella vita presente. Le esperienze vissute sono come bombe innescate in atesa di ativars, soggette ad una presentifi- cazione dagli eventi del reale, ‘Questo tempo € anche quello dl! imperfetto, nella misura in ul eventos inser- ven una zona che ne attende ulizazione, posto In una condone dk sospen- ‘Sine, tna non per questo meno ativ.,«Era is conten la sess dupleth I cul {sospeso: eancbra un state ela bomb scoppiavay dave in mancanza del conte ‘sto non si pud caprese evento &aceaduto oppure no™ Dopotutto, ed & la nosta rftessione facilitae il cambiamento signifies, andi- tamente, creare la condizione perche si inneschi Fordigino. Dinamitarde ar~ tifcieri Sono due versanti della medesima professione terapeutica, T secondo contributo di Lacan ¢ da ricondurre ala rotura del modello re~ lazionale, del setting analitico, A considerare il seting come uno degli stru- ‘enti delanalista, inseme al trasfert era stato proprio Freud. La consapevo~ Tezza circa l'usabilica dello stesso come meccanismo difensivo da parte del paziente, indusse tuttavia Lacan a mettre il setting profondamente in discus. Sione, Modifica in paricolae la durata della seduta (relativizzandone la di- lam anny co Jn Sg coma rn 75