Sei sulla pagina 1di 1

Data e Ora: 15/09/07 00.

59 - Pag: 56 - Pubb: 15/09/2007 - Composite

56 SABATO 15 SETTEMBRE 2007 LIBRI Giornale di Brescia


DA UN DIFETTO DELLA RETINA UMANA SI SVILUPPO’ UNA DELLE PIU’ SORPRENDENTI INVENZIONI

Il cinema prima del cinema: macchine arcaiche e scienziati che studiarono il movimento
Il cinema nasce scientifico, con una sulla retina. In applicazione della famo- certo senso lancia al mestiere Roberto altro rigore del fisico Franz P. Liese- più metodico e sistematico nelle ricer-
chiara preesistenza rispetto al cinema sa "ruota di Faraday" è un fisiologo il Omega, fisico e matematico. gang e del fisiologo Osvaldo Polimanti, che e riprese al cronofotografo.
spettacolo. Basti pensare al fatto che boemo Jan Evangelista Purkyne che Quale sia l’effettiva preistoria del ci- dà per scontata l’origine scientifica del Ma Tosi esamina anche il contesto
lungo la seconda metà dell’Ottocento è perfeziona lo stroboscopio ipotizzato nema scientifico e come esso sia nato e cinema. Ne studia in una sorta di prei- storico-sociale dell’Ottocento, riscontra
solo strumento di lavoro per registrare dall’austriaco professore di geometria si sia sviluppato prima di cedere il storia l’evoluzione della tecnica sino a nella rivoluzione industriale il momen-
fenomeni, analizzare il movimento, riu- Simon Ritter von Stampfer, ed è un campo all’imprenditoria del cinema- quando entra in campo la fotografia. to in cui la tecnica diventa tecnologia e
scire a rendere visibile l’invisibile, che lo matematico l’inglese Williams George spettacolo, ne dà documentazione minu- Poi, in 45 capitoli ne traccia la storia, lo sviluppo tecnologico consacra defini-
sviluppo delle tecnologie risponde solo Horner inventore dello zootropio. Così, ziosa Virgilio Tosi, studioso di cinema e senza trascurare anche il minimo appor- tivamente il metodo sperimentale e fini-
alle esigenze della ricerca scientifica, è un astronomo il francese Pierre-Jules tv sul versante scientifico e didattico, to, dall’elettroscopio del tedesco Otto- sce per intrecciarsi con i progressi della
che buona parte dei pionieri del cinema Janssen, inventore del "revolver fotogra- regista della serie documentaria "Le mar Anschutz alle immagini cronofoto- fotografia.
sono uomini di scienza. fico", e un fisiologo l’altro francese Ju- origini del cinema scientifico", ripren- grafiche per sordomuti del francese Ge- Alberto Pesce
È medico e matematico l’inglese Pe- les-Etienne Marey, inventore del "fucile dendo un suo testo del 1984, aggiornato orges Demeney e ai raggi X del tedesco
ter Mark Roget e fisico il belga Joseph- fotografico" e del cronofotografo, costru- con i risultati di nuove ricerche. Wihelm Conrad Roengten, ma con un’ar- IL CINEMA PRIMA DEL CINEMA
Antoine-Ferdinand Plateau, che per pri- iti per ricerche nel campo della fisiolo- In garbata polemica con storie del catura di maggiore respiro da una parte AUTORE Virgilio Tosi
mi studiano il segreto della visione cine- gia del movimento umano. E, per venire cinema viziate dalla mitologia del cine- per l’avventuroso e stravagante Eadwe- EDITORE Il Castoro
matografica dovuta a quel difetto visivo in Italia, è un neurologo Camillo Negro, ma spettacolo e dalle infatuazioni nazio- ard J. Muybridge e i suoi esperimenti di PAGINE 294
che è la persistenza delle immagini documentarista di casi clinici che in un nalistiche e sulla scia di studi di ben riprese seriali e dall’altra per il Marey EURO 24,00

Londra, anni Quaranta: desiderio e conflitto nel romanzo di Muriel Spark pubblicato da Adelphi I TASCABILI di Alberto Ottaviano

La guerra tra gli scapoli e le nubili U


La storia scritta sui muri
n viaggio singolare dentro
la storia italiana recente at-
traverso i manifesti, le scritte sui
no anche, ad esempio, «Godere
Operaio», «Astronomia Opera-
ia», «Nuclei armati di pennello».
E la vittoria? Non arriderà a chi vive di cinismo muri, i «graffiti», gli adesivi, i
murales che fanno bella mostra
di sé nelle strade delle nostre
Ma è gran parte della storia
sociale e politica italiana di que-
sti ultimi decenni che scorre
Mino Morandini Stark, la scrittrice britannica che più o meno interessati, mistici fa- città. A compierlo è Alberto Ne- nelle scritte e nei manifesti foto-
l’Adelphi Edizioni sta pubblicando sulli vocati allo sfruttamento di grin, fotografo, sceneggiatore, re- grafati da Negrin: il '68 inevitabil-
Londra negli Anni Quaranta e integralmente. Come i capolavori pornografia cinematografica e pro- gista televisivo (tra i suoi film in mente, la stagione femminista, il
Cinquanta del ’900 non è solo una del grande Chesterton, del quale la stituzione, imbroglioni di varia ca- Tv più recenti ci sono Perlasca, movimento del '77, le stagioni
città di vedove ed ex-fidanzate Spark è forse l’erede più nobile, ratura o puri e semplici imbranati un eroe italiano e Gino Bartali, delle lotte sociali (per la casa,
rimaste sole ad affrontare le ristret- «Gli scapoli» è un romanzo-inchie- costituenti l’universo virile. l'intramontabile). Da circa qua- per la riduzione delle bollette,
tezze del Dopoguerra che, quan- sta, in cui l’obiettivo della ricerca Su tutti si staglia vittoriosa El- rant'anni Negrin fotografa quan- contro il precariato...). E sono
tunque vittorioso, vedeva la Gran è, più che il colpevole reale, presun- sie, cameriera in un bar, regolar- to si è andato depositando sui molte le persone che emergono
to o potenziale, la Colpa stessa, il mente abbandonata dai suoi tem- muri cittadini ed ha raccolto un con le loro storie: il brigatista
Bretagna prostrata dalla lunga
bruto Potere che, nascosto, mano- poranei amanti dopo la morte in monumentale archivio di oltre Walter Alasia e Bettino Craxi, il
guerra sottomarina e dai recenti guerra del fidanzato: donna sen-
bombardamenti missilistici. vra le persone come fantocci quindicimila immagini. Edoardo commissario Calabresi e l'anar-
senz’anima, già protagonista del- suale, passionale e poco avvenen- Novelli, giornalista e ricercatore, chico Pinelli... Sui muri c’è dun-
Un trauma che non viene supera- te, ma capace di altruismo fino al
to facilmente. Un’ombra lunga che l’archetipo di questo genere lette- e Giorgio Vasta, consulente edi- que soprattutto la politica, ma
rario, «I fratelli Karamazov». sacrificio silenzioso, portavoce, toriale, le hanno selezionate e ci sono anche il tifo e il costume;
si estende fino a raggiungere la con i fatti più che a parole, del
sfera privata. Se il puro malvagio ’medium’ ordinate, dando un senso logico e si può constatare come cam-
Patrick Seton ricorda - e ama - pensiero dell’autrice. a questo enorme materiale di biano la grafica, il linguaggio, le
La contraddizione storico-politi- Intrecciata con l’indagine giudi-
Gide, l’epilettico Ronald Bridges, documentazione. E' nato così un mode. «Leggo prima i muri e poi
ca si estende alla società e Londra ziaria e con il gioco delle coppie
prete mancato per motivi di salute libro singolare, Niente resterà i giornali - scrive Negrin nella
è anche una città, paradossalmen- messo in moto dalla medesima, la
e malfermo eroe del Bene, ricorda dimensione profonda de «Gli sca- pulito, ora pubblicato nella se- sua prefazione - perché le ultime
te, di scapoli, celibi o divorziati, per più d’un tratto Dostoevskij e il zione «24/7» della Bur di Rizzoli notizie che riguardano la nostra
volontari o costretti, speculare e poli» è simbolico-teologica, dalla
suo principe Myskin, eponimo de ridicola presunzione che traspare (costa 15 euro). convivenza sociale le trovo pro-
opposta all’altra Londra, senza «L’idiota»; ma la novità decisiva Il titolo del volume riprende il prio lì».
che questi due tipi di solitudine nel nome stesso del circolo spiriti-
della Spark rispetto ai suoi prede- sta «L’Infinito allargato» allo «spiri- «graffito» ironico con cui nel Alcune delle fotografie pubbli-
riescano, se non di rado, a costrui- cessori è espressa da Matthew, 1977 il Collettivo Acqua e Sapo- cate sono accompagnate da bre-
re un incontro che non sia effimero tismo... luogo d’incontro fra scien-
irlandese, mangiatore di cipolle za e religione», dai devastanti effet- ne deformava il più famoso slo- vi racconti o riflessioni di alcuni
o disonesto, nella perenne incertez- per non cadere in tentazione: «Ma gan «Niente resterà impunito». scrittori italiani: Marcello Fois,
ti etico-psichici dell’abuso di far-
za su chi dei due sfrutti di più non facciamo un errore ad averce- maci, all’opposizione tra «teologia Non è l'unica scritta murale do- Raul Montanari, Christian Rai-
l’altra metà di troppo instabili cop- la tanto con le donne? In fondo del corpo» cattolica e riduzione cumentata nel libro in cui l'iro- mo, Luca Rastello e Piero Sor-
pie. dobbiamo tutto al sesso femmini- spiritualista e dualista che inquina nia risponde all'ideologia: ci so- rentino.
Tra tanta misera attualità, di le». ogni astratta religiosità.
stabile sembra esserci solo la soffe- E le donne de «Gli scapoli»,
renza e il grigio pessimismo dell’ anche le più equivoche e fragili, GLI SCAPOLI
«inizio di novembre... in cui i morti presentano una bontà di fondo,
resuscitano e ti si ammucchiano connotata nel loro istinto mater-
AUTORE
EDITORE
Muriel Spark
Adelphi
FANTALIBRI di Marco Bertoldi
addosso per scaldarsi», che fanno no, che le rende alla fine vincitrici PAGINE 248
da sfondo a «Gli scapoli», di Muriel sul tenebroso mondo di spiritisti EURO 18 Una veduta notturna di Londra, città nella quale è ambientato il romanzo
Schätzing, Martin, Le Guin
Fra tradizione e innovazione la raccolta della manerbiese Clelia Montani Inzerillo si presta ad analisi glottologiche F ranz Schätzing è uno scritto-
re tedesco pubblicato in Ita-
lia dalla Nord e lanciato nel
fuoco» che ancora non è comple-
ta (Mondadori ha pubblicato si-
nora i primi 4 tomi suddivisi in

Così cambia il dialetto bresciano in poesia Egidio Bonomi persone, d’un passato che, pur avvol- allergia all’uso smodato della zeta,
mondo dal fanta-eco-thriller «Il
quinto giorno» sulla rivolta del
mare contro le violenze dell’uo-
mo, oltre mille pagine ricche di
tensione e di nozioni sul mondo
sommerso. Chi nel nuovo Il mon-
otto libri) sta a dimostrarlo. Ed
è simpatico che lasci per una
volta la fantasy adulta e cupa
per rivolgersi anche ai più giova-
ni e offrire Il Drago di Ghiaccio
(Mondadori, pagine 109, euro
to nell’alone d’una realtà… irreale come in «zlöma» e «zmeza» che non do d’acqua (pagine 556, euro 13). Storia di una bambina parti-
«On pas, on respìr», non è la (la nostalgia toglie mordacità anche avrebbero pronuncia diversa se fos- 19,90) non bada al sottotitolo colare che fa amicizia con quello
cadenza d’una passeggiata lenta, do- ai ricordi più crudi), è base del sero scritte «slöma» e «smesa», ma «Alla scoperta della vita attraver- che è ritenuto un mostro porta-
ve ad ogni passo corrisponde un presente e del futuro. Oltre la poesia questo è discorso vecchio, dibattuto so il mare» e si aspetta un ro- tore di devastazione riuscendo
respiro, ma il titolo della raccolta di in sé, sgomita l’interesse fin dai tempi di Canossi e portereb- manzo sulla falsariga del primo anzi a salvare il suo mondo dalla
poesie in dialetto di Manerbio di glottologico/ filologico, come annota be lontano. Così come non avrei la commette però un errore: que- distruzione. Simpatica fiaba.
Clelia Montani Inzerillo, a cura delle Leonardo Urbinati in quella che lui preoccupazione di mettere l’accen- sto è un viaggio vero che prende Ancora fantasy con La rocca
Edizioni Bressanelli, pure di Maner- titola, argutamente, secondo costu- to tonico su ogni parola. Per dire: il via 13 miliardi e 700mila anni di Tornor di Elizabeth Lynn,
bio, col patrocinio dello stesso Co- me suo, «Quasi presentazione» per «rèsta» non cambia per nulla se fa per raccontare il quale Schät- primo tomo, premiato con il
mune. «questo personalissimo linguaggio fosse scritto «resta». zing ha messo a frutto i cinque World Fantasy Award, della trilo-
Le poesie di Clelia Montani Inzeril- dialettale che, pur essendo brescia- La fatica poetica di Clelia Montini
Inzerillo si sgomitola in 134 pagine anni di ricerche fatte per il suo gia «Le cronache di Tornor» che
lo inseguono alcune singolarità che nissimo in sé, si distingue per lessi-
intense, godibili, pensierose, anche. best seller. Un libro che può ora DelosBooks sta pubblican-
la fanno segnalare. Intanto il dialet- co, strutture e forme dal sermone
corrente oggi in Brescia». Prendia- Se poi s’aggiunge che il ricavato dividere i lettori tra chi troverà do in Italia (pagine 286, euro 16).
to di Manerbio che, pur nella genera-
mo proprio i primi versi della lirica andrà all’Associazione «Gocce di so- affascinante e ricca di suspense Battaglie, eroismi, tradimenti e
le impostazione «brixiana», arroton-
da qualche diversità, a cominciare d’apertura, «Mond picinì»: «On sul lidarietà» di Manerbio, al beneficio questa «immersione» in un mon- intrighi legati ad una fortezza
dal titolo, dove la «o» dell’indetermi- che sa smeza/ dré a la möraia/ on gat personale dell’animo di ciascun let- do che occupa i sette decimi del divenuta baluardo contro spieta-
nativo «on», resta «o» senza addolcir- negher come ’l pecàt/ che zlöma sö tore, s’aggiunge quello d’un bene nostro pianeta e che ancor oggi ti invasori. Efficace mix di avven-
si, come in tutto il resto della Provin- ’na bala de paia/ on ciòp de uzilì/ che dispensato hic et nunc. cela alcuni misteri e chi invece lo tura, sorprese e realismo.
cia, in «ö»; poi la ricerca, voluta, fa cincèl sura ’l camì…». Il già citato riterrà eccessivamente scientifi- Nella collana economica Co-
tanto da dover dire grazie a «me «on» al posto di «ön», l’intraducibile ON PAS, ON RESPÌR co e un po’ prolisso. Comunque, smo biblioteca della Nord com-
mama e a me bubà» che l’hanno «ciòp» per dire un manipolo, un AUTORE Clelia Montani Inzerillo un libro stimolante e insolito. pare ora I reietti dell’altro piane-
aiutata a fa «egner an ment le parole gruppetto e poi «cincèl» tipico della EDITORE Edizioni Bressanelli Che George R.R. Martin sia ta (pagine 335, euro 9,) uno dei
che ancö se üza miga pö». Dunque, Bassa. Personalmente ho qualche EURO s.i.p. uno dei più importanti scrittori più importanti romanzi di Ursu-
la rimessa in luce di vocaboli scorda- di heroic fantasy attualmente in la K. Le Guin, celebrata e pre-
ti ed ora ritrovati. Il che costringe attività è risaputo tra gli amanti miata (Hugo e Nebula) Vicenda
all’esercizio della memoria, oggi tan- Pagina a cura di: del genere e la sua lunga saga legata a due pianeti gemelli, uno
Angelo Canossi, il poeta che diede forza letteraria al dialetto bresciano to desueto, al ritorno di luoghi e MAURIZIO BERNARDELLI CURUZ e ENRICO MIRANI «Le cronache del ghiaccio e del opulento e uno «anarchico».

IL LIBRO DI MARIO BENATTI


Gli americani comunicarono prima del tempo pattuito il raggiungimento dell’accordo: la ricostruzione dei giorni tragici nel saggio di Zangrandi
I santi dei malati: la storia degli uomini
che portarono una luce nella sofferenza
Tra le parabole evangeliche, gli ospedali militari nei primi
Settembre ’43, la notizia che diede fuoco all’armistizio
quella del Buon Samaritano ha anni dell’Ottocento, del beato Franco Panzerini Continua la triste storia dell’8 timenti, si decise di rinunciare alla
sempre emanato un fascino par- vescovo Farina, formatore di settembre e attraverso le incertez- difesa di Roma (prendendo accor-
ticolare. Quell’uomo che si sof- insegnanti e di infermiere, del- È uscita a cura della Mursia la ze e gli errori dei nostri comandi di con i tedeschi, accordi assoluta-
ferma ad assistere la povera la beata Maria Raffaella Cimat- ristampa in nuova edizione grafi- dopo l’annuncio dell’armistizio, mente non rispettati) facendo con-
vittima dei briganti, curandone ti, che si meritò l’appellativo di ca, dell’opera storica di Ruggero l’aggressione tedesca alla quale si centrare parte delle truppe nella
amorevolmente le ferite, è di- «angelo dei malati», della San- Zangrandi L’Italia tradita - 8 set- reagì molto parzialmente per insuf- zona di Tivoli. Su questa improvvi-
ventato il modello dell’autenti- ta Agostina Pietrantoni che, a tembre 1943 che si occupa di uno ficienza di ordini soprattutto, la sa decisione, oggetto poi di una
ca carità. cavallo fra Otto e Novecento, fuga del Re, del suo Governo quasi lunga inchiesta, anche giudiziaria
fra i più oscuri periodi della nostra (che portò a scarse conclusioni) si
E non casualmente quello spese la sua vita fra i tubercolo- storia recente. Comincia il libro al completo e dei suoi Stati Mag-
dell’assistenza ai malati è stato tici dell’ospedale romano San- giori da Roma (la fuga fu forse dilunga l’autore, il quale sottolinea
con le concitate fasi che precedet- che l’ordine fu impartito dal gene-
nei secoli uno degli ambiti in to Spirito. tero l’entrata in vigore dell’armisti- facilitata da accordi segreti con
cui più luminosamente si è ma- Di questi straordinari prota- Kesselring) si arriva alla resa di rale Roatta al generale Carboni. In
zio con gli alleati, firmato in gran precedenza si erano svolti furiosi
nifestata la santità cristiana. gonisti, Benatti sottolinea pure Roma una delle più oscure e dram-
segreto dal generale Castellano scontri e nulla faceva presagire la
Mario Benatti, medico e scritto- la carica profetica: essi, infatti, matiche pagine di tutta questa
per conto del Governo Badoglio, resa che consegnò Roma ai nazisti,
re, in questo suo bel volume guardarono alla medicina con dolorosa storia. Avvicinandosi la
armistizio che prematuramente che subito la occuparono instau-
tratteggia i profili di undici san- genuino spirito cristiano, quel- minaccia sulla capitale fu istituito rando nella città un regime di
lo che non trascura i bisogni annunciato dagli americani mise
ti, sette sante, nove beati e un Corpo d’armata motocarrozza- terrore. Questo libro ricco di docu-
cinque beate che hanno testi- concreti di chi soffre, ma rico- in crisi il nostro Governo timoroso to al comando del generale Carbo-
di una ritorsione tedesca, ritorsio- menti comprovanti fatti storici
moniato la speranza e l’amore nosce i limiti dell’uomo e della ni mentre intorno alla città veniva ben determinati, frutto di una scru-
di Cristo tra i fratelli ammalati. scienza e proietta la persona ne che poi arriverà subito con un predisposta una difesa interna ed
sistematico attacco alle nostre For- polosa ricerca di una verità mai
Ci sono personalità celebri e umana verso un destino ultra- una esterna. In tutto 6 divisioni trovata in un meandro di tante
note al grande pubblico quali terreno. ze armate. Dal canto loro gli alleati comprese le corazzate, più elemen- bugie e di tanti equivoci, rappre-
Vincenzo De’ Paoli, il Cottolen- Maurizio Schoepflin mantennero, con uno sbarco a Sa- ti di altre due divisioni e reparti di senta un prezioso tassello per la
go, il santo Padre Pio da Pietral- lerno, parzialmente le loro promes- Carabinieri. Questo spiegamento ricostruzione della nostra storia.
cina, la beata Madre Teresa di I SANTI DEI MALATI se e ci fu, per completare l’opera, il veramente notevole di forze fu mes- Il dramma della prigionia: soldati italiani in un campo di internamento
Calcutta. AUTORE Mario Benatti mancato aviosbarco già pianifica- so direttamente al comando del L’ITALIA TRADITA
Ma non mancano anche nomi EDITORE Messaggero to di una divisione di paracadutisti capo di Stato Maggiore dell’eserci- rando per la precipitosa partenza Stato Maggiore dell’Esercito, Roat- AUTORE Ruggero Zangrandi
meno famosi come quelli del PAGINE 224 americani nei pressi di Roma (que- to generale Roatta che poi lo cedet- da Roma dei più alti capi militari ta. E poi improvvisamente, quan- EDITORE Mursia
beato Carlo Steeb, apostolo ne- EURO 10 sto però per l’assurda indisponibili- te al generale Carboni. Ma la situa- compreso il capo di Stato Maggio- do già erano incominciati in varie PAGINE 531
tà italiana). zione militare andò subito peggio- re Generale, Ambrosio, e il capo di zone periferiche di Roma i combat- EURO 23,00