Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it - http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE - ORDINANZA 12 GENNAIO 2011, N. 613

Ritenuto in fatto

Nella causa indicata in premessa, nella quale la parte contribuente resiste con controricorso, è stata
depositata in cancelleria relazione per la trattazione in Camera di consiglio ai sensi dell'art. 380 bis
c.p.c.: "L'avviso di rettifica della dichiarazione dei redditi della S. per il 1984 veniva notificata dal
messo comunale, ai sensi dell'art. 140 c.p.c., essendo stata evidenziata una "irreperibilità" di detta
società, in data 28.12.1990 nei confronti della stessa e presso la sua sede legale nonostante fosse
stata indicata, sia pure in persona diversa da quella effettivamente in carica, quella del l.r. della
stessa Questi, cessato dalla carica dal 31.10.1987. ritirava il plico 1'8.1.1991 ed il successivo 5.2.
proponeva ricorso alla C.T. di I grado. Nella decisione impugnata, la CTC riteneva la nullità della
predetta notifica, in quanto avvenuta in violazione dell'art. 145 c.p.c. e considerava la stessa
insuscettibile di "sanatoria" ai fini della tempestività dell'esercizio del potere impositivo, essendo il
perfezionamento comunque avvenuto in epoca successiva alla scadenza del termine per
l'accertamento (scadente il 31.12.1990). La parte ricorre per cassazione con due motivi, volti a
contrastare, il primo la ritenuta sussistenza della nullità, ed il secondo la ritenuta insuscettibilità di
sanatoria della consumazione del potere impositivo. Resiste la contribuente con controricorso, nel
quale propone ricorso incidentale, per sostenere, reciprocamente a quanto affermato dalla parte
erariale, la consumazione di detto potere. .........

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---ORDINANZA-12-GENNAIO-
20112c-N-613.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Segui Fisco e Diritto anche su Twitter all’indirizzo http://twitter.com/fiscoediritto