Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it - http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 15 DICEMBRE 2010, N. 25338

Svolgimento del processo

L'Ufficio IIDD di .......... notificava a (..), titolare della avvisi di accertamenti relativi agli anni di
imposta 1993, e da sua moglie 1994 e 1995 ai fini Irpef ed Ilor riguardanti rettifiche delle
dichiarazioni dei redditi presentate congiuntamente dal (...) tra i quali intercorreva un'impresa
familiare. Successivamente l’Ufficio notificava al (...) tre cartelle esattoriali relative alle imposte di
cui sopra. A seguito del loro mancato pagamento, l'Ufficio notificava tre avvisi di mora anche alla
(...) la quale, contestando di non aver potuto esercitare il suo diritto di difesa in quanto le cartelle
esattoriali erano state intestate e notificate esclusivamente al marito, deducendo di non poter essere
ritenuta coobbligata con il marito sia in virtù della convenzione di separazione dei beni stipulata il
24 marzo 1998 sia in virtù del fatto che l’unico titolare dell'impresa familiare fosse il marito,
presentava ricorso alla Commissione tributaria provinciale di Brescia, la quale lo rigettava.
Proponeva appello la contribuente ribadendo le tesi esposte in primo grado. L’ufficio resisteva
riaffermando le proprie posizioni. La Commissione tributaria regionale della Lombardia rigettava il
gravame. Avverso la detta sentenza (...) ha quindi proposto ricorso proposto ricorso per cassazione
articolato in un unico motivo, distinto in due profili. L'Agenzia delle Entrate e l’(...) resistono con
controricorso. ...............

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-15-DICEMBRE-
20102c-N-25338.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Segui Fisco e Diritto anche su Twitter all’indirizzo http://twitter.com/fiscoediritto