Sei sulla pagina 1di 5

Fotografare mentalmente

Fotografare mentalmente Autore Elia Issa Realizzato nel Dicembre 2008 Tutti i diritti sono riservati, questa copia

Autore

Elia Issa

Realizzato nel Dicembre 2008 Tutti i diritti sono riservati, questa copia è esclusivamente diffusa ad uso personale, ne è vietata la duplicazione e/o la diffusione senza l'autorizzazione dell'autore, Elia Issa

Il Blog di Elia Issa, Fondoblu Blog, Grimanalibri blog.

Chi è Elia Issa

Elia Issa è un lettore di tedesco al Bisazza di Messina e all’ ITC Pugliatti di Trappitello (Taormina). E’ docente di tecniche di memoria, lettura veloce, tecniche di rilassamento e concentrazione, autostima, linguaggio del corpo, parlare in pubblico, lavoro di squadra, ecc. Organizza corsi ai docenti e ai ragazzi delle scuole.

Perché ho fatto questo ebook gratis

Ho lavorato molti anni presso un’ azienda di formazione molto famosa e organizzavo ogni mese corsi sulle metodologie di studio. Queste tecniche sono strabilianti e i risultati sono fantastici.

Qua sotto ho messo alcuni video, guardali se vuoi e cerca di capire l’importanza e la potenza di queste strategie.

Prima di tutto è fondamentale sapere come funziona la tua memoria.

Secondo qualcuno avere un ottima memoria e saper ricordare non è importante nello studio di un testo. Sei curioso? Fai il test della memoria per verificare le tue capacità .

Per avere un idea guarda delle dimostrazioni:

- Il numerone

- 20 parole

- Newton

La qualità del video non è ottima, però serve per avere una dimostrazione delle tecniche.

Queste hanno permesso a tantissimi ragazzi di aumentare la velocità nel preparare gli esami e migliorare spesso anche i voti. L’unica cosa che mi dispiaceva era che tante persone per paura di quanto costasse non si avvicinavano al corso. I corsi che vengono organizzati dalle varie società variano dai 500 ai 1.500 euro. E lo so perché li tenevo pure io.

Cosa ho deciso di fare? Faccio conoscere gratuitamente le tecniche, uno le conosce, vede l’efficacia, poi se vuole posso seguirlo in quello che deve preparare e stabiliamo insieme quanto valgono le mie ore di assistenza.

Molto semplice, no? Quello che sto capendo dal web 2.0 è che molte persone oneste condividono quello che è il loro sapere e poi se uno vuole farsi seguire da questa persona paga una piccola cifra. Però ho conosciuto alcuni internet publisher che mi hanno proprio colpito per questo loro modo di fare e ti posso assicurare che l’ho apprezzato molto.

www.tuttobook.com

Fotografare mentalmente

Questa tecnica che potrebbe essere semplice e banale, nasconde moltissime utilità.

Mi fanno divertire gli alunni che ho, che dicono che io vedo tutto e non mi faccio scappare i particolari. Avere un occhio esercitato è un grandissimo vantaggio. Quando ti capita di dimenticare qualcosa, saper far attenzione ai dettagli, diventa fondamentale. Sono tantissimi i casi in cui inconsciamente uso questa tecnica e vantaggi sono molteplici. Ti posso assicurare che far attenzione ai dettagli ti aiuta tantissimo, ti permette di tenere sempre alta l'attenzione, di essere concentrare sui dettagli, di stimolare in continua la tua mente e quindi di mantenerti giovani. La mente è il tuo motore, quello che mangi è la benzina. Lo so che non è bellissima come immagine, però è importante capire che devi sviluppare le capità della tua mente.

Come posso convincerti che questo può essere importante e che potrebbe migliorare la tua vita, raggiungere degli obiettivi che hai o di raggiungere dei sogni.

Questo ciclo del corso ti permette di memorizzare qualsiasi tipo di fotografia o di immagine in tutti i suoi particolari. Il principio su cui si basa afferma che “La minoranza della gente osserva ciò che la maggioranza guarda solamente”.

Occorre quindi diventare abili osservatori.

Ecco le 7 regole d'oro da seguire:

1. GUARDARE In generale se è un paesaggio di città, mare, ecc.

2. DIVIDERE Con una croce la foto, a settori

3. OSSERVARE Tutti i particolari degni di nota

4. CHIEDERE Porsi delle domande attive su colore, posizione, ecc.

5. CONTARE Tutti i particolari che si ripetono

6. RICOSTRUIRE Chiudere gli occhi e ricostruire l'immagine

7. RISCONTRARE Verificare l'esatta ricostruzione e poi

CONGRATULARSI

Come puoi notare ci sono delle lettere che sono evidenziate, e che se messse insieme, compongono la frase: GUARDO CHI CORRE.

E' un acrostico, è una parola o una frase di senso compiuto. Come ad esempio i colori delle carte: COME QUANDO FUORI PIOVE, cuori, quadri, fiori e picche.

Secondo

riscontrare?

te

qual'è

quella

più

importante?

Guardare?

Ricostruire?

O

forse

Visto che qui si deve lavorare sull'essere dei bravi osservatori, quella che salta più all'occhio dovrebbe essere congratularsi. E' scritto in rosso.

Perchè è importante congratularsi? Perché tante volte lo diamo per scontato.

Esempio pratico. Torni a casa dopo aver preso un bel voto e dici: “Mamma, Mamma ho preso 7!” e la Mamma: “hai fatto il tuo dovere” oppure “potevi prendere di più”.

Il tuo entusiasmo che era al massimo, crolla improvvisamente.

Ti è mai capitato? Qualcuno a volte mi ha detto SEMPRE!

Ti può sembrare banale, ma non lo è.

Ti faccio un esempio molto famoso. Conosci John Belushi? Uno dei due famosi Blues Brother. Secondo è una persona felice? Pensa a lui come una persona che ha ottenuto tutto quello che ognuno di noi può sognare.

Sai che fine ha fatto? E' morto suicida. Non godeva di quello che aveva.

Invece prendi un altro esempio: Alex Zanardi. Sai chi è? E' uno corridore automobilistico: è stato campioni di Indy Car negli Stati Uniti, ha corso in Formula1 e ora fa il campionato turismo in Germania.

Forse saprai che ha perso l'uso nelle gambe nell'unica gara di Indy fatta in Europa in Germania. Non solo, il suo incidente è stato molto sfortuna, la macchina è stata tranciata in due.

Ora mettiti nei suoi panni, come sarebbe svegliarti, sapendo di essere senza gambe? Riesci a provare questa sensazione? Come ti sentiresti? Cosa proveresti?

Probabilmente se l'hai fatto sinceramente in questo momento ti sentirai male o perlomeno non salterai di gioia.

Alex si è svegliato e non ha guardato quello che aveva perso, ma quello che aveva, cioè tutto il resto. Il suo primo obiettivo è stato quello di tornare a camminare e portare suo figlio sulle spalle. Probabilmente stai pensando che è un pazzo, un folle? Il suo percorso non è stato facile, ti consiglio vivamente di leggere il suo libro e capirai cos'è la sofferenza, ma la gioia di riuscire a realizzare i suoi sogni.

Il primo è stato quello di tornare a camminare con delle protesi.

L'obiettivo più importante è stato quello di concludere la sua gara in Germania con la stessa macchina, i suoi 5 giri. Dopo aver terminato il percorso, è voluto salire sul palco con dei gradini altissimi. Un uomo con delle protesi al posto delle gambe! Pazzesco!

Immaginate tantissime persone applaudire, piangere, emozionarti.

Questo per dirti cosa, noi proviamo delle emozioni particolari, quando vediamo persone straordinarie, perché queste caratteristiche fanno parte di noi, ma non sempre abbiamo il coraggio di tirarle fuori.

Rifletti molto attentamente su quello che vuoi realizzare, le tecniche sono solo un mezzo per te.

Ora Alex partecipa come ospite a corsi di formazione, sinceramente penso che abbis molto da dare agl'altri.

Oggi corre nel Gran Turismo in Germania. Io ho seguito le sue gare ed è curioso quello che è successo. In una gara stava per vincere (capisci bene cosa significa

vincere una gara per uno che è senza gambe!) e a causa di uno scontro fortuito con

un pilota brasiliano della Alfa Romeo, esce di gara. Lui molto tranquillamente è

andato avanti, senza pensare troppo a quello fosse successo in quella gara e poche gare dopo ha colto il suo primo successo.

Tutto questo per dirti cosa, solo tu puoi essere il limite di quello che vuoi ottenere!

Ci vuole molto impegno e passione.

Ora vedrai delle immagini e ripensa all'esercizio della fotografia mentale.

Applica le 7 regole della fotografia mentale.

Buon lavoro

Spero che questa guida ti sia stato d’aiuto. Se sì scrivi un commento su eliaissa.noiblogger.com oppure su www.tuttobook.com

Elia Issa

P.s.: Per qualsiasi domanda contattami sul blog, mi trovi anche su Facebook: Elia Issa