Sei sulla pagina 1di 4

Seminario

LA LETTURA DEL LUOGO


18 -19 - 20 dicembre
2010
a cura di Viviana e Roberto Mosca

Sabato 18 dicembre
Ore 9.00 – 13.00 / 15.00 – 16.00
Modulo teorico c/o Spring Color:
Introduzione alla geobiologia
Introduzione all’architettura biofunzionale
Inquinamento indoor
L’importanza del sole nelle costruzioni sacre
La simbologia nelle grotte osimane, nel Duomo
di Osimo, nel Santuario di Campocavallo
Introduzione alla percezione ambientale
Ore 16.00-19.00
Modulo pratico: Visita guidata e rilievi
Santuario di Campocavallo,
Duomo di Osimo
Grotte del centro storico (1a parte)

Domenica 19 dicembre
Ore 9.30-12.30 e Ore 15.00-18.00
Visita guidata e rilievi biofisici
Grotte del centro storico (2a parte)

Lunedì 20 dicembre
Ore 8.00-11.00
Visita guidata e rilievi archeoastronomici
Duomo di Osimo
Ore 17.30
Conferenza c/o Aula Vici di Palazzo Campana
“La lettura del luogo – Le Nuove Scoperte”
Tavola rotonda con i ricercatori
PREMESSA
Gli antichi costruttori avevano conoscenze che vanno al di là della nostra
comprensione, solo una piccolissima parte è giunta fino a noi, molto si è perso
soprattutto nel secolo scorso, quando per necessità e speculazione si è iniziato
a costruire senza più tenere conto dei fattori locali. Siamo così giunti ad
un’architettura globalizzata, non contestualizzata, perdendo l’aggancio con
la tradizione locale e con la conoscenza dei vecchi mastri e degli antichi
maestri. Queste conoscenze nella maggior parte dei casi andavano oltre la
mera costruzione strutturale, arrivando a definire ambienti e funzioni sulla base
della loro collocazione sul territorio e sulla scelta delle forme, dei colori, dei
materiali, tutti elementi che concorrono ad ottimizzare le sensazioni percepite
all’interno degli ambienti costruiti. Il nostro corpo è il miglior sensore
ambientale, strumento perfetto di analisi, se si impara a sentirne i cambiamenti
e i segnali che invia, sia attraverso le variazioni biofisiche che attraverso la
parte subconscia della nostra mente. Non siamo ancora a conoscenza delle
reali potenzialità della nostra mente e avendo perso in buona parte la parte
istintiva, ci affidiamo ai soli cinque sensi per percepire l’ambiente. In passato la
lettura del territorio era essenziale per definire il luogo migliore dove stabilire un
insediamento, non solo per la presenza dell’acqua e per il soleggiamento,
elementi importantissimi dei quali oggi non si tiene quasi mai conto, ma anche
sulla base della salubrità del luogo e dei materiali presenti. Recuperare queste
conoscenze attraverso l’analisi dei manufatti antichi, e di alcuni in particolar
modo, consente di comprendere le motivazioni delle scelte attuate e di
conseguenza capire come possiamo migliorare le nostre abitazioni. L’analisi
geologica – geobiologica è fondamentale in questo processo consentendo di
rilevare i fattori di interazione e le conseguenti reazioni biofisiche, fornendo gli
elementi per una progettazione biofunzionale.

FINALITA’
Avvicinare gli interessati alla comprensione e alla lettura delle interazioni
biofisiche con l’ambiente naturale ed antropizzato per ottimizzare lo stato di
benessere all’interno ed all’esterno della propria abitazione.

OBIETTIVI
Lettura dei manufatti storici e del territorio sulla base delle reazioni biofisiche a
possibili elementi di interazione naturale di origine geologica, idrogeologica,
litologica, architettonica. Analisi di alcuni manufatti storici quali il Duomo di
Osimo, Santuario di Campocavallo, le grotte osimane, sulla base dei rilievi
biofisici al fine di trovare una correlazione tra le scelte progettuali e le
interazioni naturali.

A CHI E’ RIVOLTO
A chiunque voglia approfondire la conoscenza del territorio, dell’ambiente in
cui vive e delle interazioni biofisiche che l’uomo ha con esso. A seguito del
seminario saranno condotte visite guidate in siti di interessa storico dirette ad
evidenziare gli aspetti trattati.
PROGRAMMA ANALITICO

Sabato 18 dicembre Ore 9.00 – 13.00


MODULO TEORICO
Ore 9.00 relatore Arch. Viviana Deruto:
Introduzione alla geobiologia - I fattori di potenziale interazione con
l’uomo naturali ed antropici
Introduzione all’architettura biofunzionale - Ogni stanza al posto
giusto; Materiali riflettenti ed assorbenti; Forme e colori
Ore 10.00 relatore Roberto Mosca, responsabile ricerca Spring Color:
Inquinamento indoor - Influenza biofisica degli inquinanti
Ore 10.30 relatore Ing. Alfonso Rubino:
L’importanza del sole nelle costruzioni sacre
Ore 11.30 relatori Roberto Mosca – Arch. Angelo Renna:
Cenni storici - Duomo di Osimo; Santuario di Campocavallo; Grotte
del centro storico di Osimo
Ore 12.00 relatore Prof. Fabrizio Bartoli:
La simbologia nelle grotte osimane, nel Duomo di Osimo, nel
Santuario di Campocavallo
Ore 15.00 relatore Arch. Viviana Deruto:
Introduzione alla percezione ambientale

MODULO PRATICO
Ore 16.00-19.00
Visita e rilievi archeoastronomici del Santuario di Campocavallo
Visita guidata e rilievi biofisici Grotte Osimane (1a parte)

Domenica 19 dicembre Ore 9.30-12.30 e Ore 15.00-18.00


Visita guidata e rilievi biofisici delle Grotte Osimane (2° parte)

Lunedì 20 dicembre
Ore 8.00-11.00 Visita e rilievi archeoastronomici del Duomo di Osimo
Ore 17.30 CONFERENZA: “La lettura del luogo – Le Nuove Scoperte”
c/o Aula Vici di Palazzo Campana e Tavola Rotonda con i ricercatori
INFORMAZIONI GENERALI

* Il Seminario è a numero chiuso: massimo 20 partecipanti.

* La partecipazione al seminario è completamente gratuita e


propedeutica al corso che si terrà in primavera 2011, il
programma sarà disponibile da gennaio 2010 sul sito
www.architetturageobiologia.it.

* Per informazioni tecniche e organizzative sul seminario:


Roberto Mosca 071.7823780 ore ufficio
071.714068 ore serali
e-mail: architetturageobio@libero.it roberto@springcolor.it

* Sede del Seminario:


Sala Corsi di Formazione della Spring Color
Via Jesina, 63 – Castelfidardo

I RELATORI

Interessi correlati