Sei sulla pagina 1di 2

Servizio Segreteria

Assemblea Legislativa

REGIONE EMILIA-ROMAGNA - ASSEMBLEA LEGISLATIVA

ATTO DI INDIRIZZO

RISOLUZIONE - Oggetto n. 181 - Risoluzione proposta dai consiglieri Monari, Naldi,


Sconciaforni, Barbati, Villani, Cevenini, Aimi, Pollastri, Malaguti, Bartolini, Bazzoni,
Alberto Vecchi, Noè, Manfredini, Pariani, Mumolo, Marani, Bonaccini, Montanari e
Defranceschi per impegnare la Giunta ad intervenire presso il Governo al fine di
una celere erogazione delle prestazioni economiche spettanti alle vittime della
criminalità e ai loro famigliari. (Prot. n. 19284 del 25 giugno 2010)

RISOLUZIONE

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Considerato che

In ambito parlamentare la materia delle provvidenze in favore delle vittime della criminalità
è stata oggetto di un rilevante numero di interventi ed iniziative normative;

In particolare, con la L. 206 del 2004, il Legislatore ha inteso emanare norme attraverso la
modifica della disciplina di benefici previsti per le vittime del terrorismo, estendendo tali
benefici alle vittime del terrorismo, alle vittime della criminalità organizzata, alle vittime del
dovere e ridefinendo i parametri per l'individuazione dei beneficiari delle provvidenze
previste;

Evidenziato che

In occasione del Giorno della Memoria delle Vittime del Terrorismo il Capo dello Stato ha
ribadito l'urgenza di "sciogliere i nodi che rendono ancora incerto e precario l'insieme dei
diritti pure riconosciuti per legge a chi è sopravvissuto e ai famigliari delle vittime";

Sottolineato che

A 6 anni di distanza dall'emanazione di quella norma si assiste ancora al perdurare di


ostacoli di natura previdenziale che non consentono l'integrale riconoscimento dei diritti
agli interessati;

La concreta erogazione dei benefici economici previsti dalla legge è condizione


necessaria al pieno riconoscimento dei diritti delle vittime;

Invita la Giunta ad intervenire presso il Governo

Affinché provveda celermente all'emanazione di tutti gli atti e gli adempimenti necessari a
risolvere le problematiche che concretamente si frappongono all'erogazione delle
prestazioni economiche spettanti alle vittime e ai loro famigliari;

40127 Bologna - viale Aldo Moro, 50 - tel. (051) 527.5713 - 527.5714 - fax (051) 527.5420
e-mail: segraula@regione.emilia-romagna.it
Perché, attraverso la compiuta applicazione della legge, si dia pieno riconoscimento ai
diritti delle vittime e dei loro famigliari, evitando loro l'aggravio di ulteriori disagi e
salvaguardando l'immagine delle Istituzioni.

Approvata all'unanimità dei presenti nella seduta pomeridiana del 23 giugno 2010

Interessi correlati