Sei sulla pagina 1di 4

movimentospaziaperti.blogspot.

com

QUATTROPAGINE
I PARTECIPAZIO
TOD NE
EN CI
IM

SPAZI

VI
V
MO

CA
di Sant’Ambrogio di Valpolicella
APERTI
Un’iniziativa del Movimento Spazi Aperti. Foglio non periodico di politica, cultura e società, stampato in proprio.

“S embra smarrita la capacità di ascoltare e di comprendere (…). Non dob-


biamo per forza avere tutti le medesime opinioni. Il frutto maturo del dia- Viabilità e sicurezza,
logo non è necessariamente la coincidenza delle idee. Il buon dialogo non è sono queste le urgenze?
infatti mettersi l’uno di fronte all’altro e misurarsi per vedere chi ha ragione e
chi ha torto; è piuttosto un mettersi l’uno accanto all’altro, dichiarandosi reci-
procamente la volontà di guardare avanti, l’impegno di fare ciascuno la propria
parte per il bene comune, la disponibilità anche a modificare il proprio punto
Qualche domanda
di vista. Il dialogo domanda la coerenza del cammino fatto insieme, più che la
stabilità della propria posizione.
” alla Lega Nord
Vittorio De Battisti e Remo Sandri, del Gruppo Consiliare Lega Nord di
C ari amici, apriamo con le parole del cardinale Tettamanzi, tratte da uno Sant’Ambrogio di Valpolicella, rispondono a Quattropagine. Finalmente un
dei suoi discorsi in occasione della ricorrenza di Sant’Ambrogio. po’ di dialogo e confronto in questo Comune.
Quattropagine ritorna, più che mai attivo nel mantenere viva l’informa-
zione nel Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella. Vi invitiamo a seguire
anche il nostro sito (movimentospaziaperti.blogspot.com), che di fatto
1 La crisi che ha recentemente colpito l’industria del marmo non sembra passeggera. Un
settore che per decenni ha dato prosperità è entrato in crisi scontrandosi con il merca-
to globale. Il turismo non potrebbe offrire delle nuove possibilità di sviluppo per il nostro
genera questo “foglio”. terrritorio e non le sembra che questa risorsa sia stata finora poco sfruttata?
A tutti, i nostri più cari auguri di buon Natale e buon Anno Nuovo! Noi abbiamo sempre pensato che la Valpolicella abbia un grande potenziale e che questo po-
tenziale si possa valorizzare solamente se i comuni lavorano assieme. Il turismo è una grande
Movimento Spazi Aperti opportunità, il problema è che si continua a ragionare singolarmente e non come “sistema”
come si fa invece in altre realtà.
Sarebbe indispensabile creare ad esempio un assessorato unico al turismo e una migliore
strategia di marketing del territorio valorizzando la nostra cultura, i nostri prodotti tipici e le
Amministrazione digitale Intervista ai viticoltori Intervista all’autore tradizioni per le quali siamo apprezzati in tutto il mondo.
IL SITO COME STA UNA NAZIONE 2 Da parte nostra, del Pd, ma anche
dalle voci che circolano in paese, c’è
DEL COMUNE L’AMARONE? ”TELEVISIVA” sempre grossa perplessità riguardo la strut-
tura costruita nel quartiere fieristico (foto
a pagina 2 a pagina 3 a pagina 4 a destra), sia per il suo impatto che per il
suo utilizzo, e l’Amministrazione non è mai
stata precisa nello spiegare cosa ancora si
Calcio e dintorni costruirà. Cosa ne pensa?
In effetti sentendo la cittadinanza abbiamo

Il prezzo della serie D


raccolto numerosissime perplessità per que-
sto intervento del quale i cittadini faticano
a capire l’utilità oltre a numerose critiche
per la sua invasività dal punto di vista archi-
Che fine ha fatto l’A.C. Domegliara? La risposta, e altro ancora, nell’intervi- tettonico. Sembra che l’intenzione fosse di
sta che il presidente Claudio Paiola ha gentilmente rilasciato per i lettori di
Quattropagine. Continua a pagina 2

Dopo anni di soddisfazioni e successi ture anche fuori provincia, ovviamente sob-
quest’anno ha colpito la mancata iscrizione barcandoci spese straordinarie. L’intervista “mancata”
dell’A.C. Domegliara al campionato di serie Terzo motivo, la partecipazione. C’erano

Il Sindaco risponde...
D (e anche alle categorie minori). È stata alcune persone appassionate e vicine, e che
una scelta dettata da questioni economiche ci hanno sempre dato una mano, però alla
o ci sono state anche altri motivazioni? fine il seguito era di poche persone: basta

solo se interrogato!
A dire il vero io avevo già dichiarato, du- pensare che nel 2009 è stato fatto un solo ab-
rante lo scorso campionato, che non era bonamento!
mia intenzione continuare e se ci fosse sta- Ci si chiede quanto costa mantere una so-
to qualcuno disponibile a farsi avanti, era cietà che voglia giocare, e magari restare in Quattropagine aveva posto delle normali domande al Sindaco, ma le rispo-
un’ipotesi che avrei preso in considerazione. serie D, senza retrocedere?
Posso indicare tre aspetti. La motivazione Diamo dei dati verosimili. C’è stata una squa-
ste sono arrivate solo dopo delle formali interrogazioni presentate dalla
più importante è stata senz’altro quella eco- dra, ovviamente non vi dirò mai quale, che Lista Civica Spazi Aperti.
nomica. Ho sempre considerato il Domeglia- è retrocessa dalla serie D pur spendendo Su richiesta del Sindaco stesso pubblichiamo anche una precisazione (box a pagina 2). Evi-
ra una costola di questa realtà imprendito- 800 mila euro! D’altra parte, nelle categorie dentemente c’è stato qualche disguido con il vicesindaco Roberto Zorzi che aveva avuto le
riale, e una parte degli utili veniva investito inferiori alcune squadre per la promozione domande con qualche settimana di anticipo e che per correttezza era stato avvisato della
nella società sportiva. Adesso che il mondo hanno investito anche 600 mila euro! Io pos- pubblicazione... Comunque sia andata adesso ci interessano le risposte cominciando dal
edile si è fermato non c’è più questa disponi- so dire che non sono mai arrivato a queste quartiere fieristico:
bilità. Le priorità adesso sono altre: garantire cifre. La nostra era una gestione oculata che
il lavoro, gli stipendi, le famiglie. mescolava collaboratori capaci, l’esperienza In relazione all’interrogazione in oggetto, pre-
Altro motivo, la carenza degli impianti di alcuni e la voglia dei giovani. sentata nel corso della seduta consigliare del
sportivi. In serie D ti confronti spesso con C’è poi da sottolineare che il problema 29/06/2010, si precisa quanto segue:
città importanti che godono di strutture di al- principale non sono gli stipendi dei calciato- - la struttura realizzata nel Quartiere Fieri-
tro livello. Per diversi anni abbiamo chiesto ri, anche se si è perso un po’ il senso della stico, come è stato chiarito in altre occasioni,
disponibilità ad avere campi di allenamento, è un impianto polifunzionale utilizzabile per REPE NIC

RIBILI A

e molto spesso ci spostavamo in altre strut- Continua a pagina 2 TELEFOORE


24

manifestazioni di vario genere, in particolari,


teatrali e musicali;
Gli spalti del campo sportivo di Montindon. - la realizzazione di tale struttura rientra in
un più ampio programma di riqualificazione
del Quartiere Fieristico oggetto di due PIRUEA
approvati dall’Amministrazione Comunale,
- i lavori che stanno interessando le aree
pertinenziali della struttura sono interventi
ASSISTENZA DOMICILIARE
strettamente collegabili al miglioramento della
ANZIANI, MALATI
fruibilità della struttura medesima.
E DISABILI
Ricordo che, in riguardo al quartiere fieri- - SOSTITUZIONE BADANTI
stico, l’Amministrazione Comunale ha sem- - VEGLIE OSPEDALIERE
pre operato in un’ottica di miglioramento del - INFERMIERI E FISIORERAPISTI A DOMICILIO
benessere e della salute dei cittadini, con lo - BABY SITTER E COLF REFERENZIATE
smaltimento dell’Eternit e dell’amianto, di cui
AGENZIA VERONA NORD
Continua a pagina 2 Cell. 393.9384886 - Tel. 045.6860077
2 QUATTROPAGINE

Dalla prima: IL SINDACO RISPONDE ... Il sito internet: il futuro o una cosa inutile?

Amministrazione digitale
l’Amministrazione da Lei presieduta non si era va certo a valorizzare il Quartiere fieristico,
occupata. come afferma Nereo Destri, e tanto meno Villa
Con la realizzazione della nuova struttura si Brenzoni Bassani, importante villa veneta che
è inteso valorizzare il quartiere fieristico con viene soffocata da tale struttura. è evidente, Uno “sguardo” al sito internet del Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella,
un’opera che non è da considerarsi sola, ma invece, che si tratta della solita foglia di fico
in un quadro più complesso e funzionale che con la quale l’Amministrazione Destri vorreb-
un servizio che funziona poco e male, contrariamente ai paesi “vicini”.
l’Amministrazione intende promuovere e svi- be coprire, senza riuscirci, un’operazione, la diretto per chi volesse scrivere al sindaco.
luppare per tutta l’area in parola. cementificazione di un’area verde, in cui pre- Nella sezione Numeri Utili compaiono gli orari
valgono gli interessi privati a scapito dell’in- degli uffici comunali e il numero del centralino e
In riferimento alla risposta va doverosa- teresse generale. Bastava sostituire i tetti, e la del fax, e i numeri utili dove sono? Nelle pagine di-
mente precisato quanto segue. comunità avrebbe continuato ad avere ampi gitali stilate dai comuni di Dolcè e di San Pietro in
Prima di tutto, i PIRUEA citati non sono al- spazi coperti a disposizione. Cariano, ad esempio, dove sono inseriti con cura
tro che varianti urbanistiche di aumento del- Altri avrebbero dovuto essere gli esempi numeri di farmacie, biblioteche, scuole, parroc-
la cementificazione del territorio. Con uno di a cui ispirarsi. Pensiamo al Comune di Cerea chie, istituti religiosi e via discorrendo, numeri di
questi l’Amministrazione Destri ha reso edifi- che ha recuperato i capannoni dell’ex fabbri- pubblica utilità appunto.
cabile la parte del colle Monteio che guarda ca “Perfosfati” creando un centro polifunzio- Il servizio informatico del nostro Comune pre-
verso la Cà Verde. Con l’altro ha trasformato nale che accoglie varie iniziative culturali ed senta anche una sezione chiamata Uffici On-line,
una zona verde situata lungo il vaio di Cor- espositive, cercando di promuovere il territo- nella quale con molta pazienza si arriva ad acce-
gnan, verso la Prunea, di 9122 metri quadri, rio e le sue attività. Il sito internet di un comune deve stare lì per dere, qualche volta, a documenti scaricabili, ma
in area residenziale. In quest’ultimo caso la Un’esempio di malgoverno e di distruzio- assicurare la disponibilità, la gestione, l’accesso, bisogna essere proprio determinati nella ricerca,
cementificazione è già in fase avanzata. ne del bene comune. E con la distruzione del la trasmissione, la conservazione e la fruibilità “scrollare” e scrutare con molta attenzione.
Riguardo allo smaltimento dell’Eternit Ne- bene comune viene distrutta anche la poli- dell’informazione in modalità digitale a tutti i Poco a che vedere ancora una volta con il sito
reo Destri, come spesso accade, mistifica la tica, intesa come l’arte di costruire il bene propri cittadini e a tutti gli utenti in generale. del comune di San Pietro In Cariano dove l’acces-
realtà addossando agli altri colpe inesistenti comune della città. E con la distruzione del- Purtroppo bisogna constatare che questo non sibilità, la trasparenza e l’informazione sembrano
e attribuendosi meriti non suoi. Infatti l’Am- la politica viene distrutto il futuro, vengono accade (o accade molto poco) navigando tra le davvero migliori, tanto che viene spiegato anche
ministrazione Destri ha potuto procedere allo tolte opportunità, in particolare alle giovani pagine del sito del comune di Sant’Ambrogio di come navigare tra le pagine del sito, cioè come
smaltimento dell’Eternit nel Quartiere fieristi- generazioni. Valpolicella. sono strutturate e dove reperire i documenti e
co con finanziamenti procurati al Comune di A quegli amministratori, politici e cittadini Le informazioni scarseggiano o sono difficil- le informazioni, perché non tutti sono pratici di
Sant’Ambrogio dall’Amministrazione presie- ambrosiani che pensarono e costruirono il mente reperibili per quanto riguarda ad esempio internet ma se opportunamente guidati possono
duta da Toffalori. Grazie all’interessamento Quartiere fieristico dando vita alla Fiera del lo Statuto e i Regolamenti. accedere con facilità.
del Consigliere regionale Raffaele Bazzoni vi Marmo, che fu uno straordinario volano di svi- Nella sezione Deliberazioni non c’è traccia delle Le pubbliche amministrazioni nell’utilizzare le
fu un provvedimento della Regione che desti- luppo dell’economia locale, va la nostra grati- deliberazioni comunali. Il vicino comune di Dolcè tecnologie dell’informazione e della comunica-
nò al Comune un primo contributo di 500.000 tudine. Quella generazione di amministratori, invece aggiorna puntualmente questa pagina. I zione devono garantire, nel rispetto delle vigenti
euro per la sostituzione dei tetti in eternit politici e cittadini ambrosiani aveva anche due siti infatti appaiono simili, sono accomunati normative, l’accesso alla consultazione, la cir-
all’interno del Quartiere fieristico. In quel un’idea di democrazia economica, pensava da identiche grafica e struttura base (la realizza- colazione e lo scambio di dati e informazioni a
modo si attuava lo smaltimento andando con- che dovessero crescere le opportunità per tut- zione è a cura della medesima società), ma klic- un’utenza che sia il più vasta possibile. Quindi de-
temporaneamente a sostituire le coperture ti, mentre oggi rischia di prevalere l’interesse cando qua e là risulta evidente una sostanziale vono rispettare i principi di accessibilità come an-
dei padiglioni interessati, rendendo agibili e di pochi slegato dall’interesse generale. differenza a livello di informazioni, aggiornamenti che di usabilità e reperibilità pensando anche alle
utilizzabili a sevizio della cittadinanza e delle e accessibilità che va proprio a scapito del sito del persone disabili, inoltre devono essere coerenti
imprese dodicimila metri quadri di superfice comune di Sant’Ambrogio. Ad esempio i documen- in termini di chiarezza di linguaggio, affidabilità,
coperta, compreso il Centro servizi con la La precisazione ti inseriti nella sezione News non sono scaricabili! semplicità di consultazione, qualità e omogeneità.
Sala convegni, per iniziative espositive, cul- Intendo precisare che le domande da Lei poste nelle A proposito, perché nell’intestazione Sant’Am- Il sito internet del comune di Sant’Ambrogio c’è,
turali, musicali, teatrali. A quel primo contri- interrogazioni presentate nel corso della seduta consi-
brogio è scritto con un carattere arabeggiante e sarebbe opportuno gestirlo e farlo funzionare per
buto la programmazione regionale prevedeva gliare del 29/06/2010 sono le medesime pubblicate in
precedenza dal giornalino del Movimento Spazi Aperti, con un apice al posto del consueto apostrofo? informare in maniera trasparente ed efficace, se-
che ne sarebbero seguiti altri due dello stesso E che senso ha inserire link che all’atto pratico condo i criteri enunciati negli articoli del Codice
che La appoggiò alle passate elezioni amministrative
importo, per migliorare ulteriormente il Quar- comunali. Il giornalino Spazi Aperti ha sollevato l’atten- non conducono da nessuna parte? dell’Amministrazione digitale.
tiere fieristico. Ma quei 500.000 euro destinati zione sulla presunta mancata risposta del sottoscritto a Continuando a navigare ci si accorge che volen-
alla riqualificazione di un bene di tutti, che tali domande. do contattare o incontrare un assessore mancano Per la consultazione del Codice dell’Ammini-
era costato sacrifici alla nostra Comunità, Intendo precisare che prima della seduta consigliare del strazione digitale: http://www.digitpa.gov.it/
gli orari di ricevimento, un contatto telefonico e/o
l’Amministrazione Destri li ha incredibilmen- 29/06/2010 tali questioni non erano mai state formulate
direttamente al sottoscritto, che pertanto, non è stato un e-mail personale a cui scrivere, c’è però un link amministrazione-digitale/CAD-testo-vigente
te utilizzati per la distruzione del Quartiere
posto nelle condizioni di rispondere.
fieristico stesso. Pazzesco che ciò sia avvenu- Sicuro che troverà nelle risposte alle Sue interrogazioni
to, ma purtroppo dai nuovi barbari ci si può
aspettare anche questo, un danno al Comune
un quadro soddisfacente delle questioni che Lei poneva,
Le sarei grato se prestasse in futuro maggior attenzio-
Caro Sindaco, su questo punto siamo d’accordo!
stimato in circa 12 MILIONI di euro più gli in- ne al lavoro dei suoi collaboratori, al fine di evitare la Il 13 ottobre scorso si è tenuto un incontro tra il Presidente della Provincia Miozzi e i rappre-
teressi legali e la rivalutazione monetaria. A pubblicazione di notizie inesatte e prive di fondamento. sentanti dei comuni valpolicellesi. Ne è scaturito un “patto” in sei punti volto alla sistemazione
cui si aggiunge la contradditoria realizzazio- SalutandoLa cordialmente, La prego di pubblicare questa della viabilità in Valpolicella. Molti punti di questo accordo sinceramente ci preoccupano (vedi
precisazione nel giornalino del Movimento Spazi Aperti. il Traforino), però su uno siamo d’accordo visto che faceva parte anche del programma del-
ne della struttura dal tetto metallico che non
la Lista Civica Spazi Aperti. Infatti il Sindaco di Sant’Ambrogio, ha dichiarato l’intenzione di
chiedere che il servizio degli autobus di linea arrivi fino al nuovo parcheggio presso la stazione
Dalla prima: IL PREZZO DELLA SERIE D di Domegliara per incentivare l’uso del mezzo pubblico, così come sarà necessario prendere
accordi con le Ferrovie per far fermare più treni passeggeri a Domegliara e sgravare il traffico di
misura, ma tutto il resto che fa la squadra Cambio argomento, ma sfrutto la sua attraversamento delle auto. Questa soluzione ci piace!
di calcio: direttore sportivo, segretario, me- esperienza nel settore. Il mercato immo-
dico, massaggiatore, allenatore dei portieri, biliare dà segnali di ripresa, lei che sen-
preparatore atletico, in alcuni casi vitto e al- sazioni ha? Dalla prima: QUALCHE DOMANDA ALLA LEGA
loggio, trasferte, … insomma tante voci che Direi una leggera ripresa. Questa è una cri-

4
fanno crescere a dismisura l’investimento si finanziaria che ha radici lontane e difficili spostarvi il mercato domenicale ma questo Secondo Lei quale sarebbe la cosa più
necessario. da analizzare. Di sicuro, nel nostro piccolo, avrebbe causato le proteste, che noi rite- urgente da fare nel nostro Comune?
Adesso la proprietà del marchio A.C. Dome- il potere di acquisto dei dipendenti, delle niamo legittime, da parte degli esercenti del Noi stiamo lavorando, anche assieme ai no-
gliara è per il momento “congelata”? Tec- famiglie in genere, delle giovani coppie, è centro e comunque crediamo che lo spazio stri esponenti nei vari enti, su due fronti in
nicamente, o giuridicamente, come funzio- molto diminuito e acquistare una casa è sarebbe stato insufficiente per ospitare tutti particolare la viabilità che presenta nume-
na? C’è un fallimento? diventato molto più impegnativo. Ricordo i banchetti. Ormai l’opera è fatta e ci auguria- rose problematiche, per questo abbiamo
La società che gestisce la squadra esiste bene che nel 2000 c’erano persone che ac- mo che anche con la costruzione del parco supportato ad esempio gli interventi per la
ancora, solo che non c’è stata l’iscrizione quistavano casa il cui stipendio era poco circostante si cerchi di rendere questo spa- costruzione delle rotonde come quelle che
al campionato. Ma non esiste fallimento. più di un milione di vecchie lire! zio effettivamente utile e non rimanga invece saranno realizzate al passaggio Napoleone,
Ovviamente non possono esistere diritti sul In Valpolicella si sta costruendo tanto, una cattedrale nel deserto. dall’altra siamo convinti che ci siano nume-
nome Domegliara, che è quello del paese.
Pensa, o spera, in un ritorno per il prossi-
mo campionato?
troppo? E non le capita di vedere spesso
un’architettura fuori contesto?
La prova del troppo la si ha facilmente
3 Nonostante la crisi del settore immobi-
liare nel nostro Comune sono moltissi-
mi i cantieri aperti, con un preoccupante
rosi piccoli interventi che vanno fatti su tutto
il territorio ed in particolare a Domegliara e
Ponton che per certi versi sono stati dimen-
La crisi andrà ben oltre questo campiona- guardando ai tempi di percorrenza per ar- aumento dei metri cubi fabbricabili. Non ticati. Il secondo punto, anche questo molto
to, però la squadra potrebbe re-iscriversi rivare in città. teme il rischio “negrarizzazione” anche nel importante, è la sicurezza del territorio, ci
anche in categorie d’alto livello, visti i ri- Passando dalla statale del Brennero si nostro territorio? sono zone degradate dove i cittadini si sen-
sultati raggiunti in questi anni. arriva a Verona in 15-20 minuti. Dalla Val- La Lega ha da sempre avuto una posizione tono insicuri basti ricordare la zona della
Il Comune dovrà far fronte ad alcune spe- policella i tempi vengono quasi triplicati, chiara, per certi versi pionieristica, che è piazza di Domegliara, il centro Diamante, la
se per l’impianto sportivo di Montindon quindi è chiaro che mancano le infrastrut- stata messa in tutti i programmi nelle scor- stazione ferroviaria e i numerosi episodi di
che prima erano a carico del Domegliara? ture per sostenere questo incremento di se elezioni, noi abbiamo sempre contestato vandalismo che si sono verificati in partico-
Il comune aveva comunque delle spese che abitazioni. le lottizzazioni speculative e proposto invece lare a San Giorgio. Noi crediamo che il nuovo
erano quelle della gestione dell’impianto Adesso c’è una ricerca da parte di molti la salvaguardia dei centri storici oltre che consorzio di polizia locale possa essere una
sportivo, della sistemazione del campo, architetti di riprendere uno stile padrona- l’edilizia convenzionata e a basso costo per risposta efficace e che vada anche fatta una
l’irrigazione, l’energia elettrica, il riscalda- le, diciamo un’architettura di tipo rurale, favorire le famiglie residenti. Da un lato ora ci verifica capillare degli occupanti delle abita-
mento e manutenzioni varie. ma il problema principale è che si costrui- troviamo numerosi interventi già approvati, zioni in quanto ci vengono spesso segnalate
Il comune metteva a disposizione una ci- scono troppi metri cubi rispetto alla super- anche se molti non sono partiti per la crisi situazioni di sovrappopolamento negli ap-
fra con la quale dovevamo far fronte all’in- ficie disponibile. Questo è un fattore che nel settore, ma siamo convinti che in fase partamenti, spesso con condizioni igieniche
tera stagione, che era di 41.000 euro. in genere abbruttisce la costruzione e an- di redazione del PAT (praticamente il nuovo precarie e venga applicata l’ordinanza anti-
Poi l’impianto sportivo è di proprietà del che molto rischioso perché abitazioni così piano regolatore) si potrà intervenire per accattonaggio che a seguito della nostra insi-
Comune, che come bene deve tutelarlo. “concentrate” sono poi difficili da vendere. contenere l’edilizia speculativa. stenza, l’amministrazione ha adottato.
3 QUATTROPAGINE
re i propri prodotti non dico in antitesi ma quan-
Quattro domande ai viticoltori della zona tomeno ponendo in evidenza le peculiarità e le
originalità rispetto al resto dell’area allargata. Venerdì
Come sta l’Amarone? d’autore
La volontà di dar valore alla parola classico di-
pende in primis da una presa di coscienza dei
comuni interessati e Sant’Ambrogio dovrebbe
L’Associazione Botta e Risposta presen-
essere della partita.
Abbiamo interpellato “chi fa il vino”, per tastare il polso della situazione ta la rassegna “Venerdì d’autore: incontri
AA: Il nostro Comune ha dato una sede all’As-
con gli autori veronesi”.
dopo la vendemmia 2010. Hanno risposto: Carlo Boscaini dell’omonima sociazione Strada del Vino Valpolicella, da me
Nelle tre serate gli autori presenteranno la
azienda, Sandro Boscaini presidente della Masi Agricola e Alberto Aldeghe- presieduta, che ha lo scopo di far scoprire al
loro più recente pubblicazione. Si parte il 3
ri per Cantine Aldegheri. turista il nostro territorio attraverso la promo-
dicembre con Tina Venturi, che presenta il
zione delle cantine e di tutte le attività che gra-
libro Le avventure di Miss P: un racconto
1 Com’è posizionato il vino della Valpoli-
cella rispetto ai mercati esteri e a quello
italiano?
ha contribuito ad una evidente flessione del
consumo interno
vitano attorno all’enoturismo (ristoranti, hotel,
b&b, prodotti agricoli e artigianali), stiamo
inoltre dialogando con il Comune per organiz-
comico e a tratti drammatico di un breve
viaggio missionario nel sud-est asiatico,
dove Tina, nome in codice Miss P, mostra
CB: Nel mercato italiano i vini della valpoli-
cella stanno incontrando difficoltà al pari di
tutti gli altri vini.
2 Pensa che il continuo sorgere di nuove
costruzioni nel nostro comune possa in-
fluenzare positivamente o negativamente la
zare altre occasioni di promozione grazie an-
che ai nuovi spazi che saranno messi a dispo-
sizione (villa Bassani e centro polifunzionale).
un mondo sconosciuto e dimenticato.
Il 10 dicembre Gianni Della Cioppa parlerà
del suo libro Il punto G.D.: le disavventure
Nei mercati esteri, invece, c’è un buon inte- viticoltura e l’enoturismo?
di un chimico quarantenne che alla ricerca
resse. Per nostra fortuna, con i doverosi di-
stinguo, i nostri vini vengono venduti e visti
in maniera positiva.
CB: noi vendiamo il 50% dei nostri vini a tu-
risti che vengono in azienda. Tutti si compli-
mentano per la bellezza della Valpolicella.
4 Cosa dice della recente polemica
sull’uso intensivo degli antiparassitari
nella viticoltura?
di un lavoro si trova catapultato dentro un
centro commerciale, nel mondo della gran-
de distribuzione.
SB: Il successo dell’Amarone ha ridato prestigio La scoprono come alternativa all’inflazionata CB: Ci sembra molto strumentale la polemi-
Chiude la rassegna, il 17 dicembre, Eros
alla Valpolicella e l’ha rimessa nel circuito del- Toscana. Nessuno mi ha mai parlato di ecces- ca sugli antiparassitari. Solo chi non conosce
Olivotto che presenterà il libro Ogni istan-
le zone più rinomate d’Italia e d’Europa. E’ un so di costruzioni. bene le tematiche agricole può parlare di uso
te: la fedeltà ai luoghi, alle cose e alle me-
fenomeno ancora in crescita e in certi mercati Chi riesce a capire che la Valpolicella non è intensivo degli antiparassitari. Da 20 anni in
morie, il tempo come filo conduttore in
l’esoticità di questo vino rappresenta ancora la fetta di terra che sta attorno alla strada molte aziende si applica la lotta integrata. In
una raccolta dove la poesia definisce e ri-
un’interessante scoperta. La preoccupazione provinciale Valpolicella. Chi si addentra nelle viticoltura, specialmente di collina, la lotta ai
corda la vita e il dolore, richiama emozioni
viene dalle tante proposte di Amarone di lar- nostre valli non ne riceve una impressione di parassiti è semplice e applicabile con prodot-
profonde altrimenti inesprimibili.
go consumo, quello che è venduto a dei prezzi ecosistema rovinato, di eccesso di costruzio- ti a ridottissimo impatto ambientale.
Gli incontri si terranno presso la Bibliote-
estremamente ridotti nei supermercati anche ne, ecc. ecc. Anzi. Perché si vedono trattori irrorare le piante,
ca civica di Sant’Ambrogio di Valpolicella,
in Italia ma specialmente nell’Europa continen- SB: Chiaramente la proposta di un vino accom- non vuol certo dire che in quel momento
alle ore 20.45, con ingresso libero. A se-
tale. Il timore è che l’immagine che l’Amarone pagna con se la proposta di un’area vocata e l’agricoltore usa prodotti tossici. Probabil-
guire degustazione di prodotti tipici locali
in breve tempo ha assunto possa scadere e con pertanto rispettata. Ogni compromesso in cui mente usa il buon vecchio rame o zolfo.
offerti da Pasticceria Massaro, Cantine Al-
essa anche il fascino di un prodotto raro e ori- diventi evidente l’incertezza sulla vocazionalità Ricordo che l’attività agricola è una attività
degheri, Azienda Agricola Carlo Boscaini,
ginale. Diverso è il discorso per il Valpolicella: di un territorio nuoce al territorio stesso e al suo economica. Consente a molte famiglie di vi-
Azienda Agricola Villa Monteleone e Stra-
specialmente il DOC è stato ed è distribuito prodotto. Nel caso della Valpolicella è chiara la vere. Crea un indotto molto favorevole.
da del Vino.
come prodotto da supermercato e nei ristoranti plurivocazionalità voluta: terra da vino e terra SB: Bisogna intendersi sul termine uso intensi-
dove si fa l’immagine del prodotto non fa più da marmo (e questo fa parte della sua ricchezza) vo e dobbiamo essere chiari su un punto: non è
“bella tavola”. E’ necessario che il Valpolicel-
la Classico e il Valpolicella Classico Superiore
ma poi terra di continua espansione residenzia-
le, terra di piccole industrie e artigianato...
AA: Su questo argomento posso solo dire che,
possibile nella nostra condizione climatica fare
viticoltura di qualità senza usare prodotti chimi- CTG VALPOLICELLA
Prossimi incontri
vengano riposizionati per quello che sono: vini ci adeguati. Il tema si sposta su “uso e abuso”
di ottima qualità, fragranti, profumati, “cordiali se effettivamente abbiamo bisogno di ulteriori ma francamente non credo che i nostri con-
come la casa di un fratello con cui si va d’accor- abitazioni sul nostro territorio comunale, dob- tadini abusino se non altro per una questione
do” (Hemingway). L’opportunità c’è nel momen- biamo valutare molto bene l’impatto ambien- di contenimento dei costi. Conosco bene altre Domenica 19 dicembre
to in cui è diffusamente sentita la necessità di tale per non rovinare le nostre bellezze pae- zone viticole italiane e internazionali e dapper- Visita guidata al Museo Lapidario Maffe-
un ritorno a vini meno strutturati, meno alcolici saggistiche proprio ora che stiamo riscoprendo tutto in climi moderati-freddi come da noi l’uso iano di Verona, in particolare alle epigrafi
e di grande eleganza. una nuova economia: l’enoturismo legate alla storia della Valpolicella. Ritro-
di prodotti si rende necessario. Dove sta allora
AA: Rispetto a molti altri vini italiani il Val- vo alle ore 9:30 all’ingresso del Museo,
il problema? Si ritorna alla considerazione di
conclusione per le 12:30/13.
policella e l’Amarone si stanno comportando
molto bene a livello nazionale ed internazio-
nale. I mercati tradizionali (Germania, Inghil-
3 Secondo lei cosa potrebbe fare il Comu-
ne di Sant’Ambrogio per promuovere il
mondo del vino?
fondo: se questa terra è vocata alla viticoltura
perché ci devono essere ville, villette e case a
schiera di più vecchia e attuale costruzione a
Domenica 9 gennaio
Visita guidata al Museo Civico Archeolo-
gico di Cologna Veneta. Ritrovo alle ore 9
terra, Stati Uniti ecc.), dopo una leggera fles- CB: Secondo me (e secondo tanti miei colle- contendersi il terreno con il vigneto? alla chiesa di Balconi di Pescantina, rien-
sione negli anni scorsi, si stanno riprendendo ghi) i comuni non dovrebbero fare proprio AA: Serve un po’ di buon senso civico da parte tro per le 13:30/14.
sui consumi standard, mentre i nuovi mercati nulla per promuovere il territorio. I comuni di tutti per una buona convivenza tra le neces- Domenica 23 gennaio
stanno scoprendo ora il vino di qualità e, gra- si occupino d’altro. Ci sono già mille enti ed sità degli agricoltori e la qualità della vita dei Escursione da Pedemonte a villa Lebrecht
zie ad una buona promozione di squadra tra istituti che devono o dovrebbero promuove- cittadini visto che si sono costruite abitazione – San Floriano percorrendo il monte Masua.
i numerosi produttori, ci stiamo facendo co- re i territori ed i vini. vicino ai vigneti e impiantati vigneti adiacenti Ritrovo alle ore 9 in piazza San Rocco a Pe-
noscere per l’altissimo livello qualitativo dei Non serve a nessuno che le velleità di qual- alle abitazioni. Gli agricoltori dovrebbero limi- demonte (al capitello), rientro per le 13.
nostri prodotti. In Italia ci manteniamo su dei che assessore o sindaco brucino risorse e tare gli interventi a ridosso delle case al mi- La partecipazione agli appuntamenti è
buoni livelli di vendita e di prezzo, anche se soldi che possono essere impiegati meglio nimo indispensabile previo avvertimento sugli aperta a tutti e gratuita.
dobbiamo lottare su parecchi fronti: oltre alla nei servizi sociali, nella scuola, ecc. orari e ridurre la potenza degli atomizzatori. I Info: 3687086616 – 3495253858. (Ctg
crisi vi è infatti una giusta campagna contro Al limite , i comuni devono mantenere il de- cittadini dal canto loro dovrebbero compren- Valpolicella – Genius Loci).
l’abuso di alcool che ha, però, colpito anche coro, l’ordine e la pulizia del comprensorio. dere tali esigenze alla luce del fatto che, per Consultate la nostra pagina CTG VALPOLI-
il consumo moderato di vino. A questo si ag- SB: Ci sono già troppi enti che si interessano nostra fortuna, la coltivazione della vite rispet- CELLA – Genius Loci su Facebook!
giungono prezzi di ricarico a volte troppo esa- alla promozione. D’altra parte la Valpolicella to ad altre colture agricole prevede molti meno Per le notizie su tutte le attività provincia-
gerati applicati da alcuni ristoratori e tutto ciò Classica ha delle obiettive chances per propor- trattamenti. li http://www.veronactg.org/

Domegliara 3 Gargagnago Domegliara 4


Che bella vista che c’era una volta...
Con la costruzione della nuova rotatoria sulla statale del Brennero, in località Ospedaletto, nella zona
adiacente, parte anche la realizzazione di un nuovo centro commerciale! In genere ci trovate un super-
mercato, altri negozi e qualche ufficio sfitto. Questo in particolare sarà dotato anche di una struttura
alberghiera. Ricordiamo però che anche al piano superiore del centro commerciale situato in Gargagna-
go, Corte Ronchi, ci dovrebbe stare un hotel, che ancora non si è visto. A proposito di vista, fate qualche
foto a Montindon e conservatela come ricordo prima che sorga la struttura! Noi le abbiamo fatte, così
le confronteremo a lavori finiti.
Inoltre sono già avviati i lavori di un altro centro commerciale, più piccolo, senza albergo ma sicu-
ramente con un nuovo supermercato, che sorgerà su via Passo di Napoleone, alle spalle dell’Albergo
Napoleone, al posto dell’inutilizzato campetto da calcio. Le ruspe sono al lavoro.

Se piove non si passa! Il Cedro del Libano muore


Annosa questione quella del sottopasso di Dome- Nel pubblicizzato antico Borgo di Gargagnago (Cor-
gliara che sbuca sullo stradone Alcide De Gasperi te Rondinella) si vendono “ville e appartamenti...
(statale del Brennero). Incrocio da sempre perico- ambiente, tradizione, innovazione, qualità...”
loso e comunque molto frequentato per entrare Per adesso il risultato è la prossima fine del pove-
e uscire dal paese. Sottopassaggio che al minimo ro cedro del Libano che si era permesso di scon-
acquazzone si trasforma subito in una “piscina” finare con le proprie radici nella erigenda nuova
difficile o impossibile da attraversare con le auto! corte che i solerti escavatori hanno provveduto
Negli ultimi tempi sembra che il defluire dell’acqua immediatamente a recidere, quasi a voler signi-
piovana che si raccoglie sia peggiorato, tanto che ficare l’assoluta idiosincrasia dell’impresario per
il passaggio resta bloccato con la solita transenna qualsiasi tipo di radice: sia essa vegetale che cul-
anche per un paio di giorni! Ma non è proprio possi- turale. E il Cedro del Libano, di chissà quanti anni,
bile risolvere questo disagio? sta morendo.
4 QUATTROPAGINE

Libri 1: la civiltà televisivizzata Libri 2: la civiltà delle rotonde

La nazione del telecomando ILVO DIAMANTI


SILLABARIO DEI TEMPI TRISTI
Massimiliano Panarari insegna Analisi del linguaggio politico all’Università di Mo- (Feltrinelli, 2009)
dena e Reggio Emilia, autore dell’interessante libro L’Egemonia sottoculturale, da “La rotonda. La rotatoria. Pochi oggetti sono in grado
Gramsci al gossip (Einaudi), ci ha gentilmente rilasciato la seguente intervista. di raffigurare la meccanica sociale in modo altrettanto
efficace delle rotonde. Dove i pedoni non hanno diritto
Parliamo subito di gossip: la stupisce se le analogamente, all’austerità è stata contrappo-
dico che anche sul nostro sito, che parla sta la “felice” stagione del consumismo totale
di cittadinanza. Dove i ciclisti possono circolare solo
prevalentemente di ambiente, politica e cul- inaugurata con gli anni Ottanta. L’obiettivo, a loro rischio e pericolo. Dove devi farti coraggio ed
tura, la notizia più cliccata è stata un rilan- in buonissima parte riuscito (se non presso- entrare nel gorgo. Prenderti i tuoi rischi. Sgomman-
cio scherzoso dell´acquisto di una villa in ché completato), era quello di smantellare lo do e tamponando, se necessario. Difficile trovare una
Valpolicella da parte di Brad Pitt e Angelina Stato sociale e il “compromesso socialdemo- metafora migliore per rappresentare una società che
Jolie? cratico” che, grazie alle conquiste e alle lotte assiste, senza reagire, alla scomparsa del suo territo-
Le devo dire che la cosa non mi stupisce par- del movimento dei lavoratori (e all’adesione rio e, insieme, della relazione fra persone. Una società
ticolarmente. La forza del gossip (e, quindi, di di una parte delle élite di governo al keynesi-
quello che possiamo chiamare il gossipopo- smo) aveva introdotto quote maggiori di giu-
dove le regole si interpretano a proprio piacimento, a
lare, che è l’erede del vecchio, e diffusissimo, stizia sociale nelle società occidentali. proprio vantaggio. Dove le persone se ne stanno sem-
nazionalpopolare) risiede proprio nell’asse- Oggi le aziende sono piene di giovani pre- pre più sole o in piccoli gruppi familiari e amici, racchiuse in nicchie, come le auto-
condare delle dinamiche psicologiche presen- cari che non hanno la minima idea politica, mobili, che le allontanano dagli altri e le rendono più aggressive. Non è la “società
ti all’interno di ognuno di noi. In questo viene nessuna conoscenza del sindacato, nessuna liquida” di cui parla Bauman. Questa è la società rotonda. O forse: rotatoria”.
sfondata una porta aperta, anche presso le capacità di unirsi per guadagnare un mini-
più impegnate e “progressiste” o anticonfor- mo di diritti, ma sanno tutto del Grande Fra-
miste delle persone. Sono inclinazioni che po- tello o dell´Isola dei Famosi! Plasmati dalla Libri 3: la civiltà dei centri commerciali
tremmo chiamare “naturali”. Ma ben altra – e televisione...
preoccupante – questione è il fatto che venga-
no piegate a un progetto di condizionamento
Egemonia sottoculturale, per l’appunto. Le
trasmissioni che lei cita, la marea montante GIANNI DELLA CIOPPA
sottoculturale con finalità politiche. e inarrestabile di reality shows, certi giochi a IL PUNTO G.D. (QuiEdit, 2010)
La potenza comunicativa della televisione premi, i programmi di Antonio Ricci (a partire
è sempre molto forte, e sembra resistere da “Striscia la notizia”) e di Maria De Filippi,
Specchio dei tempi è l’esperienza diretta dell’autore
molto bene alle novità del mondo digitale, tra i tanti, contribuiscono a costruire una re- che nel giro di pochi mesi si trova senza lavoro, a do-
contrariamente ad altri media, come la car- altà alternativa rispetto a quella sempre più versi “reinventare” passati i quaranta. La vicenda di
ta stampata. dura nella quale siamo costretti a vivere. Sono Gianni Della Cioppa (più famoso come giornalista ed
Non vi è dubbio. Il nostro Paese rimane es- “armi di distrazione di massa”, produttrici di esperto musicale, ma questa è un’altra storia) è quella
senzialmente una “nazione televisivizzata” e iperrealtà e finalizzate al mantenimento al po- di un perito chimico impiegato da vent’anni nel settore
l’italiano medio, in modo speciale, è un Homo tere del paradigma politico-economico che la tessile in una storica azienda veronese, che nel giro di
videns, come ci ha spiegato Gio- controrivoluzione conservatrice
anglosassone degli anni Ottanta, a
pochi mesi chiude i battenti e lascia a casa decine e de-
vanni Sartori, con un’affezione e
un attaccamento forti nei riguardi cominciare dalla presa del potere cine di dipendenti. Ma Gianni non dispera, il coraggio e
della tv di tipo generalista. Varie da parte di Ronald Reagan e Mar- la dedizione non gli mancano, riparte a testa bassa alla
sono le spiegazioni, ma tra di esse garet Thatcher, ha sparso a piene ricerca di un nuovo impiego e si trova catapultato nel
è sicuramente decisiva quella che mani sul pianeta globalizzato: indi- mondo della grande distribuzione organizzata (GDO),
rimarca il ritardo culturale e la vidualismo selvaggio, consumismo tra ipermercati, scaffali, clienti, magazzini e bancali. Un
scarsa diffusione di libri e giorna- sfrenato e compulsivo quale unico mondo, quello che sta dietro al baraccone del centro commerciale, spesso nascosto al
li presso la popolazione italiana, orizzonte di vita, negazione di ogni
dimensione collettiva e rifiuto del-
cliente che l’autore ci svela nei suoi molteplici aspetti: ritmi estenuanti, capi reparto
situazione che ci colloca agli ul-
timi posti delle classifiche Ocse la politica (che è anche il solo stru- senza scrupoli, meccanismi di vendita, clienti assurdi (siamo noi, siamo noi!).
in materia. È la ragione per cui i mento per rivendicare e affermare La sensibilità dell’autore coglie sfumature, con molta umanità e serenità, senza acre-
fenomeni sottoculturali televisivi, i propri diritti se si è nati in seno dine, senza recriminazioni o pesanti analisi sociologiche. Un romanzo che si legge con
diffusi abbondantemente anche in alla parte debole della società). avidità, che appassiona, veramente divertente e a tratti commovente, dove la musica,
altri Paesi, acquistano nel nostro caso un ca- Non è un panorama tranquillizzante, ma per a volte personalissima, a volte imposta dal circuito GDO, diventa una colonna sonora
rattere dirompente e micidiale. Precisamente cercare di cambiare qualcosa, bisogna iniziare che accompagna tutti i momenti della vita lavorativa e non, che Gianni ci racconta.
perché i nostri anticorpi sono estremamente dal riconoscimento di esso nella sua interezza
più deboli rispetto a quelli delle nazioni oc- e complessità, senza infingimenti o autoillu-
cidentali mature. E ciò fa la differenza, costi- sioni, in sostanza senza raccontarsela. Cinema: la città dell’amore
tuendo un enorme problema. Individualismo, consumismo, volgarità, esi-
Ho letto critiche al suo libro in cui il cam-
biamento viene spiegato dalla voglia della
bizionismo, edonismo, pornografia, tutte
caratteristiche “poco cristiane”, eppure la LETTERS TO JULIET
gente di buttarsi alle spalle la “pesantezza” Chiesa non si mai è mossa più di tanto nel Un film di Gary Winick (USA, 2009)
degli anni 70. Certo, è stato il periodo del difendere certi valori. O no?
La giovane aspirante giornalista Sophie (Amanda Seyfried)
terrorismo e dell´austerità, ma era anche Sì, mi colpisce come, accanto a un giorna-
il periodo in cui un operaio da solo cresce- le (molto amato dal popolo cattolico) come parte per un viaggio nella bella Verona, città dell’amore, con
va una famiglia, si comprava la macchina e “Famiglia cristiana” e ad alcune voci del cat- il suo fidanzato, che sta per aprire un ristorante italiano a
con la pensione acquistava casa! Non si ten- tolicesimo di matrice maggiormente sociale New York. Il fidanzato la trascura favorendo un viaggio più
de forse a dimenticare o rimuovere questo e “progressista” (o conciliare), una parte del- enogastronomico, che rende la nostra Italia il belpaese con
aspetto? la Curia e della gerarchia vaticana guardino ottimo cibo che tutti conoscono.
La sua osservazione è assolutamente corret- decisamente altrove, e non denunci l’assolu- Sophie intanto vaga per la nostra città, scoprendo una let-
ta. C’è stato un processo, voluto e pilotato (re- ta negatività (per chiunque abbia a cuore la tera proprio nel cortile di Giulietta scritta 50 anni prima da
sponsabili ne sono i sostenitori dell’ideologia dimensione educativa, indipendentemente un’innamorata inglese. La ragazza aiutata dalle brave “se-
neoliberale) di criminalizzazione dei conflitti dall’opzione religiosa) di un certo modello di gretarie di Giulietta” scopre un mondo dove i sogni d’amo-
sociali degli anni Sessanta e Settanta che ha tv commerciale. Evidentemente prevalgono re possono ancora essere realizzati e risponde alla lettera.
finito per convincere molti dell’opportunità logiche di altra natura, di tipo politicistico e Claire, la bellissima signora inglese (Vanessa Redgrave) ina-
di “gettare il bambino con l’acqua sporca”. E, “di scambio”. morata allora di Lorenzo (Franco Nero) si presenterà poi a
Verona con tanto di nipote per iniziare la ricerca di quel primo amore italiano. Comincia una
bella carrellata tra Toscana e Veneto, confondendo così un po’ le menti italiane, ma con paesag-
gi che vale la pena di ammirare non pensando alla collocazione geografica.
Lavanderia La trama da qui in poi continua come ci si aspettava. L’amore ritrovato, l’amore ormai passato,
l’amore appena cominciato. Con un finale che rischia di rovinare le belle immagini viste fino a

PICKILL quel punto. Una bella commedia con storia un po’ scontata, ma come tutte le commedie di que-
sto genere ormai. Gran bella ambientazione che fa riscoprire luoghi dimenticati.

di Iè Armando
Vi augura
Scrivete le vostre lettere, le vostre domande,
ma anche le vostre poesie all’indirizzo:
Buone Feste movimentospaziaperti@gmail.com
e ricorda che Visitate il sito:
a Sant’Ambrogio e Domegliara, movimentospaziaperti.blogspot.com
è garantito il servizio a domicilio “Quattropagine” è curato dal gruppo comunicazione del Movimento Spazi Aperti. Hanno contribuito alla realizzazione:
Massimilla di Serego Alighieri, Fernando Ambrosi, Bruno Bussola, Pierluigi Toffalori, Mariangela Zandaval, Fiorenzo Zanoni.
Via Garibaldi, 2 Un ringranziamento particolare per la collaborazione e la disponibilità a Roberta Cattano.
Quest’opera è la versione cartacea del blog “movimentospaziaperti.blogspot.com” ed è stata rilasciata sotto la licenza
37015 Sant’Ambrogio di Valp. Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.
Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by/2.5/it/
Tel. 3200694203 o spedisci una lettera a Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California, 94105, USA.
Stampato presso: Centro Stampa Albarè, VR.