Sei sulla pagina 1di 4

Corso di Idrologia Applicata A.A.

2007-2008

Curva di durata di un
corso d’acqua

Antonino Cancelliere
Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
Università di Catania

CURVA DI DURATA DELLA PORTATA


(per il dimensionamento degli impianti ad acque fluente)

Durata di una portata = il tempo complessivo (non consecutivo) in


cui si sono verificate Q ≥ Qi

Curva di durata = indica il n° di giorni dell’anno in cui la portata Q in


ordinata è stata uguagliata o superata: è ottenuta dal diagramma
cronologico delle portate riportando i valori delle Q in ordine decrescente
(frequenza cumulata di superamento)
Q Q
Qma Qma
x x
Q1
1 1
Q2
2 2’ 2+2’
Q3
3 3’ 3+3’
4 Q4
4’ 4+4’
1/1 30/6 31/12 t t

Giuseppe Rossi - Corso di Idrologia 1


T
Q ⋅ T = ∫ Q(t )dt
Q
o
Q = ordinata di compenso
Q

Q(355) = magra normale


Q(10) = piena ordinaria
0 182 365 giorni

0 50 100%
T(%)
La curva di durata può essere ricavata:
•per un anno storico
•per la media degli anni di osservazione

Curva di durata – dà indicazioni sul regime naturale del corso d’acqua e


consente di dimensionare le derivazioni di acque fluenti.

Volume utilizzabile da un impianto ad acque fluente, dimensionato per una portata Qd

Q Volume sfiorato
Qd
V(dt ) = ∫ t d Q
Volume derivato 0

Qd (integrazione per strisce orizzontali)

t* t

Al crescere di Qd cresce il volume derivato ma diminuisce il periodo


dell’anno in cui l’impianto funziona per la portata max di derivazione.
Se V0 = Q ⋅ T volume complessivo defluito
V(Qd )
u (Qd ) = → caratteristica di utilizzazione
V0

Costi ∩ Qd  Benefici ∩ u(Qd)

Giuseppe Rossi - Corso di Idrologia 2


In forma adimensionale
Qd
Q t Q
u (Qd ) = ∫ d 
0 T Q 

Q
Caratteristica di Q
utilizzazione Curva di durata
u

u (Qd)
Qd
Q
t
u 1 0 T

Giuseppe Rossi - Corso di Idrologia 3


Giuseppe Rossi - Corso di Idrologia 4