Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it - http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 11 NOVEMBRE 2010, N. 22915

Svolgimento del processo


In data 20 febbraio 1989 veniva dichiarato il fallimento della (...) s.r.l.
Con citazione notificata il 17.5.1990 la curatela di detto fallimento conveniva dinanzi al Tribunale
di ..... la Cassa di Risparmi e Depositi di ..... chiedendo revocarsi, ai sensi dell'art. 67 secondo
comma legge fallimentare, tutte le rimesse affluite nell'anno antecedente alla dichiarazione di
fallimento sul conto corrente intrattenuto dalla fallita presso la banca suddetta ed ammontanti a lire
1.963.028.072
La Cassa convenuta, cui subentrava per fusione la banca (...) s.p.a., sì opponeva alla domanda,
contestando che le circostanze addotte dalla curatela fossero sufficienti a dimostrare la conoscenza
da parte dalla banca dello stato di insolvenza nonché la natura solutoria delle rimesse.
Il Tribunale adito rigettava la domanda della curatela, sul rilievo che questa non aveva fornito la
prova, della quale era onerata ex art. 67 secondo comma, legge fall., della conoscenza da parte della
banca dello stato di insolvenza della fallita, compensando tra le parti le spese del giudizio.
Detta sentenza veniva impugnata dalla curatela fallimentare dinanzi alla Corte d'Appello di ...... A
sua volta la banca (...) s.p.a. proponeva appello incidentale contestando la compensazione delle
spese processuali. Con sentenza in data 29 aprile 2005, depositata il 30.8.2005, la Corte d'Appello,
in riforma della sentenza impugnata, dichiarava inefficaci, fino all'ammontare in euro
corrispondente a lire 1.180.850.303, le rimesse affluite nel conto corrente intrattenuto dalla (…)
S.r.l. presso la Cassa di Risparmi e Depositi di ....., condannando la (...) s.p.a. al pagamento a favore
della curatela fallimentare della suddetta somma in euro corrispondente a lire 1.180.850.303, oltre
agli interessi legali dalla domanda giudiziale.
Avverso detta sentenza la (...) s.p.a. ha proposto ricorso per cassazione sulla base di un unico
motivo. Il Fallimento (...) s.r.l. ha resistito con controricorso. ..............

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-11-NOVEMBRE-
20102c-N-22915.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Segui Fisco e Diritto anche su Twitter all’indirizzo http://twitter.com/fiscoediritto