Sei sulla pagina 1di 1

I.T.G. “F. PARLATORE” PALERMO (A.S.

2010-2011) CORSO DI COSTRUZIONI classe 3^A


modulo: I VETTORI [IL POLIGONO FUNICOLARE]

Il POLIGONO FUNICOLARE, tra le sue tante applicazioni, permette anche di calcolare graficamente la risultante R di un sistema
di vettori e di individuarne il punto di applicazione.
A A

V1=35 N
r1

V3=40 N V5=25 N r2
V1=35 N V2=45 N
V4=40 N figura 2 - i vettori
V2=45 N vengono riportati, r3
P
in scala e in successione
s5 V3=40 N r4
s1 da un punto A a un
s4 punto B. r5
s2
s3 V4=40 N r6

V5=25 N B
B
figura 1 - Un sistema di 5 vettori individuati da intensita’, figura 3 - da un punto qualsiasi P si tracciano
direzione e verso. Si deve procedere al calcolo della le rette r1, r2, ... r6 congiungendo P con il
risultante R e ad individuare il punto di applicazione della punto iniziale e finale di ogni vettore.
stessa.
V3=40 N V4=40 N V5=25 N
A V1=35 N
V1=35 N V2=45 N
O

r1
V2=45 N
r5

R = 172 N P s1
r2
r4
s5

V3=40 N figura 5 - per individuare il punto di


r3 s4
applicazione di R, si traccia, da un punto
s2 r6
s3 qualsiasi O vicino al primo vettore, la
V4=40 N R = 172 N retta r1, sino ad incontrare la retta
s1 di direzione di V1, dal punto di
V5=25 N
incontro tra r1 e s1 si traccia poi r2
e cosi via, sino a far incontrare r5 con s5.
B
Da quest’ultimo punto si traccia la retta
X r6 sino al punto X di incontro con r1.
figura 4 - la risultante del sistema e’ il vettore R che congiunge i
punti A e B (inizio e fine della catena di vettori del sistema) Il punto X e’ il punto di applicazione
della risultante R.