Sei sulla pagina 1di 1


Corso
di
Laurea
Triennale
in
Disegno
Industriale

Disegno
Industriale
nell'Area
del
Product
e
Furniture
Design

proff.
L.
Di
Lucchio
|
T.
Paris
|
T.
Nacthigall

a.a
2009/2010
|
3°
anno
2°
semestre



Workshop
21-22-23 Aprile 2010 | h. 9:30_18:30
Galleria Ripetta | sede di piazza Borghese 9 | Facoltà di Architettura “L. Quaroni”

usefuldesign

piccoli
oggetti
per
la
sopravvivenza
urbana


tutor
Marco Chialastri | Laboratorio Factory Sapienza Design
Simona Nacamulli | UnoaUno
Troy Natchigall | Troykyo Design
con la collaborazione di Ivan Paduano
Il Workshop si propone di sperimentare, simulandone l’intero ciclo, i processi di
Rapid Manufacturing. Grazie alle tecnologie di sviluppo e produzione a base CAD, è
possibile riavvicinare, senza soluzione di continuità, le fasi di ideazione e
realizzazione di un prodotto permettendo al designer un controllo totale.
Nel Workshop gli studenti potranno sperimentare i tre step che caratterizzano tali
processi:
• lo sviluppo progettuale dell’oggetto e la sua modellazione virtuale;
• il controllo tecnico della modellazione tridimensionale e le fasi di reverse-
engineering;
• la realizzazione dell’oggetto sfruttando due tecniche, quella della Stampa 3D (per
addizione di materiale) e quella del Taglio Laser (con eventuale piegatura).

Il tema progettuale del Workshop è quello del “design utile”: oggetti con una chiara
funzione operativa, di ausilio e/o di miglioramento delle nostre pratiche quotidiane. In
particolare di quelle, così dense e complesse, che caratterizzano la vita nei contesti
metropolitani.
Gli oggetti sviluppati dovranno avere un ingombro massimo di 10x10x10cm
(dimensioni che, nel caso di oggetti che si montano e/o si aprono, si riferisce
all’oggetto chiuso).
Potranno sfruttare una sola o entrambe le due tecniche di realizzazione affrontate nel
workshop (stampa 3D e Taglio Laser con eventuale piegatura). L’oggetto potrà
essere composto di più parti realizzate, ognuno, con una delle due tecniche ed
eventualmente, anche di parti realizzate in tessuto naturale e/o sintetico.
Alo studente verrà richiesto di sviluppare preventivamente, per l’oggetto ovvero per
ogni sua parte, il modello tridimensionale utilizzando uno qualsiasi dei software di
modellazione tridimenzionale; nei tre giorni verrà prima svolta una sperimentazione
di reverse-engineering, poi, guidati dai docenti, si passerà allo sviluppo dell’elaborato
digitale che potrà essere letto dalla macchina di lavorazione scelta; successivamente
verrà realizzato il prototipo. A tal fine il Workshop si avvale della collaborazione del
Centro di Rapid Prototyping UnoaUno (www.unoauno.it).

loredana.dilucchio@uniroma1.it
 






















 







www.unoauno.it