Sei sulla pagina 1di 4

ESERCIZI SULLA GEOMETRIA DELLE MASSE

1) Calcolo del baricentro


Si scompone, dapprima, la figura complessiva in figure semplici (rettangoli, triangoli, ecc),
dopodiché si applica la relazione derivante dal Teorema di Varignon in cui le forze sono sostituite
dalle singole aree delle figure in cui si è scomposta la figura; in questo modo, le coordinate del
baricentro varranno:
n n

å A i × x Gi
i =1
åA
i =1
i × y Gi
XG = n
; YG = n
(1)
åA
i =1
i åA
i =1
i

in queste relazioni, i simboli hanno il seguente significato:


XG, YG = Coordinate del baricentro della figura rispetto al sistema di riferimento scelto;
xGi, yGi = Coordinate del baricentro delle figure elementari rispetto al sistema di riferimento scelto:
Ai = Aree delle figure elementari;
n

åA
i =1
i = A = Somma delle aree delle figure elementari, quindi area dell’intera figura.

Nel calcolo dei baricentri occorre ricordarsi di una proprietà fondamentale degli stessi:
se la figura possiede un asse di simmetria, il baricentro si trova su tale asse; se gli assi di
simmetria sono due, il baricentro sarà il punto di intersezione degli stessi.

Esercizio n. 1 (trave in c.a.p.)

100
30

A3 G3

A4 A5
40

G4 G5

G
285
175

256.67

A1
G1
142.5
28.33
40

7.5

G6 G7

A6 A7
15

X X
G2

A2 50
40 20 40 73.33

26.67
Scomposta la figura in sette figure elementari si ha:

A1 = 20×255 = 5100 cm2; A2 = 100×15 = 1500 cm2; A3 = 100×30 = 3000 cm2;

A4 = A5 = A6 = A7 = 0.5×40×40 = 800 cm2

Applicando le relazioni (1) si trova:

5100 × 50 + 1500 × 50 + 3000 × 50 + 800 × 26.67 + 800 × 26.67 + 800 × 73.33 + 800 × 73.33
XG =
5100 + 1500 + 3000 + 800 + 800 + 800 + 800

5100 × 256.67 + 1500 × 7.5 + 3000 × 285 + 800 × 256.67 + 800 × 256.67 + 800 × 28.33 + 800 × 28.33
YG =
5100 + 1500 + 3000 + 800 + 800 + 800 + 800

sviluppando le operazioni si trova:

640000
XG = = 50 cm (il calcolo poteva evitarsi perché la figura è monosimmetrica)
12800

2631267
YG = = 205.57 cm
12800

Esercizio n. 2 (impalcato da ponte)

Y 720
30

A1
70

A2 A3 A4 A5

75 30 150 30 150 30 150 30 75 X


Y
G1

G
85

G2 G3 G4 G5
35

90
270
X
360
450
630

Scomposta la figura in cinque figure elementari si ha:

A1 = 720×30 = 21600 cm2; A2 = A3 = A4 = A5 = 30×70 = 2100 cm2

Applicando le relazioni (1) si trova:


21600 × 360 + 2100 × 90 + 2100 × 270 + 2100 × 450 + 2100 × 630
XG =
21600 + 2100 + 2100 + 2100 + 2100

21600 × 85 + 2100 × 35 + 2100 × 35 + 2100 × 35 + 2100 × 35


YG =
21600 + 2100 + 2100 + 2100 + 2100

sviluppando le operazioni si trova:

10800000
XG = = 360 cm (il calcolo poteva evitarsi perché la figura è monosimmetrica)
30000

2130000
YG = = 71 cm
30000

Esercizio n. 3 (profilato generico)

220
60

A1 G1

155

A2
250

Y Y
G2
275
245

135
152.5

A3
55

G3

27.5

65
200
X 77.5

187.5
X
287.5

Scomposta la figura in 3 figure elementari si ha:

A1 = 155×60 = 9300 cm2; A2 = 305×65 = 19825 cm2 ; A3 = 135×55 = 7425 cm2

Applicando le relazioni (1) si trova:

9300 × 77.5 + 19825 × 187.5 + 7425 × 287.5


XG =
9300 + 19825 + 7425

9300 × 275 + 19825 × 152.5 + 7425 × 27.5


YG =
9300 + 19825 + 7425

sviluppando le operazioni si trova:


10800000
XG = = 179.83 cm
30000

2130000
YG = = 158.28 cm
30000