Sei sulla pagina 1di 1
4 UMBERTO NIZZOLI I CONSUMI DI DROGA ‘SONO ELEVATISSIMI CL ACCORGIAMO DI COME VIVONO I NOSTRIFIGLI ‘SOLO QUANDO LI PERDIAMO dottor Umberto Nizzoli, del Ceis diModena «Ripristinare il dialogo tra giovani e adulti» ‘MENTRE proseguono le inds- ini per catturare tutti e tre gli spacciatori che hanno venduto droghe sintetiche alla compa- sgnia di Enrico Rumolo, il 19en- ne di Carpi ucciso da un mix di alcol e stupefacenti si accende il dibattito su un caso, quello di ‘Rummo’, che ha gettato nello sconforto un'intera comuniti dottor Umberto Nizzoli del Ce- is di Modena, nonché direttore della rivista Personaliti/Dipen- denze, interviene, sulla tragedia ampliando poi la sua riflessione al rapporto giovani-adult. «LA MADRE di Enrico Rumo- lo sostiene che suo figlio aveva tanti amici e che tutti glivoleva- zo bene; ovviamente non posso intervenire su quest concreta si- tuazione — dice Nizzoli— Ma Jn generale storie come questa 0 rifletere su aspetti di Adferent liveli: Gstitcando- sicon il ‘cosi fanno tutti’, molti genitori si limitano a prendere atto dei comportamenti dei fi- sli, Raramente hanno idea di co- sa facciano davvero, di quali lin- guaggi e stili sia composto il ‘gruppo di amici che frequenta- 2o. Quasi mai, po, se si eccetta- ‘no molt stereotipi sualcol oero- ina, sanno di droghe legali ed il legali, di smart drug. Cosi acea- de che cadano dalle nuvole quando succede un incidente. Perché queste storie emergono praticamente solo dopo un inci dente? Perché si perde il piacere del dialogo e della condivisione domestica. Purtroppo questa se- parazione riguarda anche gli al- tri educatori che interagiscono coi ragazzi — specifica Nizzoli —Seci fosse dialogo scoprireb- bero che in molti contest i con- sumi di sostanze sono elevatssi- mi, spesso in quantita notevoli, spess0assuntivoracemente. Fanno parte di un modo di di- ‘ertisie di vivere nelleccesso. Scoprirebbero che queste con- dotte a volte sono impulsive ma Spessos0- no il modo per ci. Scopri- Tebbero che certi momenti di aggregazio- ne del gruppo sono finalizaat al- lo sballo individuale. Dove la vo- Bla di emerge, di farsi vedere via di pari passo con la paura iudizio dei alte. Ragazai che Crescono senza adulti che li ac- compagnino eli guidino Ragaz- zi soli danti ¢ zeppo di rischi che, ahi mé, si vedono solo quando arri- va il dramma. C’ bisogno di tuna rinnovata atenzione ecom- ppetenza degli adultie dei genito- ri per fronteggiare questa emer- sgenza educativa. Ne abbiamo patlato al Collegio San Carlo po- ‘chi giomi fa. 115 novembre par- leremo di gruppi a rischio». INTANTO ii carabinieri di Bo- Jogna, che hanno arrestato la siapponese che ha venduto la droga a ‘Rummo’, stanno cer- cando di identificare altri due ‘uomini, italiani, che quella sera avrebbero ceduto altri stupefa- centi al 19enne e ai suoi amici La giapponese finita in manet- te, Yukari Miyoshi (foto tonda asinistra) di 31 anni, una gira- mondo che partecipava con il ‘compagno a rave efestein Euro- pate Sudamerica, smerciando pa- sticche e francobolli di Lsd. E? finita in manette col suo ‘colla- boratore’ 29enne, Masaya Nao- ko (foto tonda in basso): i mili- tari i hanno presi in un hotel a Novara: nella loro auto cera di tutto, una quantita di droga in- credibile che avrebbe fruttatolo- 10 500mila euro, Sono stati arre- stati pet detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti: quando saranno pront gli esami tossico- logici relativi alla vittima, la giapponese potrebbe essere ac- cusata di aver causato la morte di Rumolo in conseguenza di al- tro reato. Gli amici del 19enne hhanno riconosciuto nella donna orientale la spacciatrce, trovata in possesso anche di anfetami- ne, la sostanza assunta dal ragaz- 0 poi morto.