Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - ORDINANZA 13 SETTEMBRE 2010, N. 19489

Ritenuto in fatto
Che, ai sensi dell'articolo 380 bis cod. proc. civ., è stata depositata in cancelleria la seguente
relazione:
"1. L'Agenzia delle entrate propone ricorso per cassazione avverso la sentenza della Commissione
tributaria regionale del Lazio n. 154/22/07, depositata il 30 novembre 2007, con la quale, per quanto
qui interessa, è stata parzialmente confermata l'illegittimità degli avvisi di accertamento emessi nei
confronti della (...) s.r.l. per IVA, IRPEG ed IRAP relative agli anni 1999 e 2000: in particolare, il
giudice a quo ha affermato, in ordine alla deducibilità di alcuni costi ritenuti non inerenti, che
l'Ufficio non avesse "sufficientemente dimostrato il suo assunto non potendosi escludere, a causa
della particolare attività della ditta (fornitura di reattivi chimici a depuratori, aziende zootecniche,
piscine), il ricorso a terzi per assistenza alla clientela e ricerche di mercato".
La contribuente non si è costituita. ……..

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---ORDINANZA-13-
SETTEMBRE-20102c-N-19489.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it

Potrebbero piacerti anche