Sei sulla pagina 1di 4
Lun 14/07/2008 la Repubblica Estratto da pag. 24 ‘Trentino Protetta dal marchio di garanzia dell orso, simbolo di queste valli, ta speculazione intacca parchi e riserve. Con i fondi pubblici si sananoi disastri economici dei privati. £ in nome del turismo della neve si é creata una innaturale concentrazione di impianti e infrastrutture DALNOSTROTNVIATO AdareVallarme, la moderatis- GMPAOLO VISETT sima Societa degi alpinist tr dentini, Perla prima volta, dopo MOLVENO 136 anni, ha indettolo «sciopero, 2 una parola, in Trentino, che faridere:orso. Questa in- at sentieri, Non exrera pil volontariaeiiresistiblecomicitacompie lOanni.E Teta acca an Pagsnelia cuore dellareintroduzionedeghiorsibruni,acquistatiinSlove- na etagione- gpiea dell alpini nia, nelle Alpicentraiitaiane.Larisatanonofielinno- ing cReape piaeseseagione cenza diretta del bambino, ma la comuzione ambigua {ceil presddentedella see Fran. dell‘adulto. Se ogg dici worso»,itrentinispontaneamen- Co Gieomon! hanno cancel. te siagitano: per paura, pernoia per rabbia. La ragione, inconfessata, © Chia Iintome de uldmo totem vivente delta montagha europea tun clamoroso, eunico, sucesso naturalistico.«Lasuapresenza—diceilca- yr, 3 delle guardieforestalidellaProvincia. RomanoMase—testimoniache ‘altaqquotaé in — ‘ambienteconservauinapreziosacomplessitay Tuttisannoperochelor: mano alPindustria sononequiperunatto damore. Vienetrattenwtoaforza superdutico”” al eiveo bianco ridoi, perché valeun esoro. Non servivaunanimale, mal immagine diun ; tmivetso seomparso. Imontanari nono sopportanoperchéhanno sco. Che haannientato pertoche lsuopadronenon eilbosco, mailturismo:lesocletadeglim- Je aziende agricole plant dirisaita signore onnipotentidelleAlpie della monacoltura inver- hale dello sci. Last presenzanon suggeriscedilimitare gli abusi:cont- buysceasuperarelavergognade compromess lato la montagna. Nessuno ci ha jolorso ha provato afarel'orso, 2stato.ucciso,o _avwertt Inutllerestaredovenon rinchlusoinunrecinto.L'accusa'siallontana roppodaidesertiimmag._sipud piticamminare». II nuovo nari in cui una favola deve restare. Tre condanne accertate, suuna venti-__ profiloe uno choc; unoscheletro hadiesemplari. Luldmoincidente,aMolveno,eunsimbolo.Lorsache — dipiloni, asperitaspianate, got frugavanel cassonetti dei rfiuti,narcotizzatadai custodi, bannegatanel te di ghiaccio riempite di detrti, lagoat piedi delle Dolomitidi Brenta. Unerrore. Non uncaso, pero.Hari- _autostradesciabili che rompono velatal abisso suicuiesospesalamontagnatrentina:Lattaceofinale, pia iboschi Unoscempio non isola hificato dalegg al apparenza illuminate, contro anaturadell arco alpi- hoe controcioche resta dell ambientalismo italiano. Jetro il marketin dellorso— dice Sociologo. de Eambiente Lauro gabbia:vasta,con impalpabili_sbarre_elettroni. che, magabbia. ene fiamo un cucciolo,ilsuo terr- foro finisce di essere distrutto helindifferenza» Argomento: Ambiente Pag 94 Lun 14/07/2008 0.Protettadalmarchiodigaran- ia dellorso, laspeculazione pe- netrain parchi eriserve. La Provincia autonoma di Trent ha pront 50 millon) euro per anti che colle- gheranno Pinzblo con Madon- na di Campiglio. Dieci milioni andranno alla connessione tra Passo Rolle e San MartinodiCa- strozza. Cento milioni alla co- municazione tra Folgaria e La- ste Basse, in Veneto, Un’altra valanga di denaro @ destinata a cabinovie e strade a Tremalzo, nel Tesino, alla Polsa, in valle di Pejoeinvalledei Mocheni. Ari- schio anche il ghiacciaio della Marmolada: unafuniviasulver- santefassano, promessa inque- sti giomi dopo anni di opposi- Zone, sblocchera attuazione deli’accordo sui confini_ fra Trentinoe Veneto. sLocalitafal- lite — dice il leader di Cipra e Mountain Wilderness, LuigiCa- sanova—osottolaquota-neve, 0 in zone delicatissime e sotto oi soldi plant, pot ripianano | debiti che pro- ucono ogni anno» Non sono esclus i falimenti deiprivat Lasocieta funiviaria di Folga- ridae Mannleva,invalle di Sole, in quest giorni rischia il crack Decinedimilionigiieuroperdu- ‘Win una speculazione finanzia- ria suiterreni viciniall'aeropor- to di Venezia. Il credito locale trema. La Provincia sper tutela- regliinteressicollettivisiedet- ta wprontaa fare la propria par. te». A pochi mesi dalle elezioni provinciali'd'autunno, monta speculazionee @Sudtirolo — dice lo seritore e giomalsta Franco de Bataglia concentrazione d'impiant al mondo.Nonservonoaltrepiste. Le seggiovie, spacciate per mo- bilita sleernativa, nascondono milioni di metticubidi seconde case sui fondovalle devastati da vent anni diabush ritardodianni,haappenafrena- tolelottizzazioni comunali, Dal 2008, pero, ea discrezione della giunta. La volata per trasforma- re in-un condominio ultimo pezzodipratoelanciata. Mente Forsoammiccadall'ingannevo- le’ pubbiicita di Alp! intatte, avanzano strade in alta quota, tangenziali, cunnel,edifici, cen tricommerciali, cave, capanno ni, funivie e bacini perinneva- ‘mentoartificale. Tparchi, soppressa la politica conservativa, sonorelegatialogo per i depliane turistict nessun Argomento: Ambiente ostacoloalleauto,sianchearally eairadunidifuoristrada.Ilpresi- dente del Parco Adamelio-Bren- tae diventatopresidentedeicac- Giatori Illeader del comitato an- i-parcohapreso il suo posto, Davvero la specialita trentina, come si sussurra, ® ridotta a fi nanziaria publica di sostegno allavoracita dei privat La catena delle Alpi misura pit di 190 mila chilometti qua- drati. Il versante ormai @ inciso da87 milachilometridistrade di ‘montagna, 2.024 impianti di i salita, 5.943 chilometr di piste, 12milionidi posti-letto turistici. ‘Negliultimivent anniil60% del lefrazionid’alta quota dei5.954 comuni alpini, stato perd ab- bandonato. Dimezzato il terri toriocoltivato:macchiaecespu- gli invadono ogni anno oltre la metadelterreno. ‘dn Trentino nét 1980: perito Adriano Pinamonti—ve- nivano sfalciati 300 chilometr quadrati di pascolo: ora, nono- stante i contributi Ue e provin- iali, sono 190. Dal 1990 e azien- de agricole di montagna si sono dimezzate, Le malghe attive, da 700, sono ridotte a 300. Nel 1980 salivano sui pascoli estivi 36 mi lavacche, oggisono&mila.Gliet- tarideipratiale, da 90 mila, sono diventati 35 mila» Let media della popolazione alpina e di 57 anni, 72 quella d plecoli contadini. Paesievillaggi sonaabharidevecchetnmigr 4, ultima risorsa. per alberghi, Sialleecantien Inunsecololasu perficie dei ghiacciai alpini,cer- ‘mometro della salute climatica, sieridottadel50% Isuicidi, nel” le localita turisiche raggiunte dalla riechezza dello sci, sono il Uwiplo di quelli in cit 174% de siovaniemigraafondovalle onei Gapoluoghi, primadei25 anni “Litalia ~ spiega il diretore del Museo degli usi e costumi San Michele ail’Adige, Giovani Kezich — dalla Roma Imperiale ha ereditato cultura urbana. at- trazione centripeta. Resiste pero iImagnetismo del paradosso al- pino,Sifugge masirestaancora- LaSocieta degli tiaduninvisibile, indi cordoneombelicale.Chinascei montagna, appartiene per sem- preallerelazionichelaanimano, Estrattoda pag. 24 Udrammaélosmarrimento del- lacapacitadiviveredasoli senza rete. Un impoverimento sociale, ‘mapureunevento politico Dopo il 1969, alta quota ha so il fascino «americand» Lelia protesta, Liberta, avventura, impresa, rifluto ditino sviluppo, dall’Eu- ropa, sisono wasfenite in Asiae Sudamerica. L'esodo dalle Alpi occidentali,in Piemonte,econ- sumato. Ma anche i villaggi trentini, cassaforte immobilia- redei nuovi icchi, cominciano a restare desert! quasi cutto anno. Un'agonia alimentata da governo ed enti locali. L'Tta- lia, spaventatadall'ideadirego- lare il traffico dei Tir, e unico PaeseanonaverfirmatolaCon- venzione delle Alpi. Le comu hita montane, anche quelle ve- re, rischiano la soppressione. I contadini di montagna ricevo: no un terzo degli incentivi de- stinati agli agricoltoridi pianu- fa Lan posetmoleboomi- ‘tisaranno dichiarate «patrimo- niodell'umanita»:TrentoeBol- ano hanno preteso perd itu. telare solo le roece, non ambiente che le circonda. «Lennesimo imbroglio pub- blicitario—diceilglaciologo Ro- berto Bombarda—svelal'obiet~ tivo dei grandi interessi politici edeconomici-ultimare lademo- lizione di cid che resta dell'am- bientalismo italiano. Un esem- pio? Nessuna localita trentina & hella lista di quelle che hanno scelto una mobilita dolce Colpire associazionie comita- ti alpini, a cominciare da chi si gppone ale linee feroviaie ad ta velocita, per estinguere cio che resta del movimento che nel 1987 disse no al nucleare. Quali battaglie credibili resterebbero, nel Paese,consumata ia dst Zione delia montagna? «Prote- onisteVerditaiani—diceGe- remiaGios,docentedieconomia dell'ambiente sitiunivwaesieml wen — vivono una crisi senza precedenti. Lotte. estetiche, estremismo, mancanza di con” cretezza e assenza di leader au- tenticamente ambientalisti pre- Valtitudineha perso il fascino della protesta: il senso di liberta non abita pia qui cedonoildisastrodegtiultimian- ni Sisonolasciatiidentificareco- me il partito neo-conservatore det no. Inmontagna, dove c’e bi- ‘sogno di soluzioni ai problemi, Pag. 95 Lun 14/07/2008 odianoillorosnobismoideotogi- 0: proprio quando sarebbero ispensabili». Solo un‘asses- soraVerde,a Trento, siede ormai nei governi regional delle Alpi. Lamobiltacione asociatva ai minimistoric Nessuno schieramento nazio- nae mette lanaturaal primo po- sto del programma, «ll Trentino — dice il presi- dente provinciale del Wwf, Francesco Borzaga — era un esempio di armonia tra uomoe natura. Se Fequilibrio si@ roto Qui, significa che non soto le Al- pi sono perdute. La montagna, per la sua fragilita, ha sempre anticipatoildestinoambientale dimetropolie pianurer. Sotto accusa,T'iper-specializ~ zazione economica dell'alta quota: colonizzata dall'indu- striadellaneve,spazzavialepic- cole aziende agricole e piega le medie al modello padano, 6 ba- varese. Dal 2006 I'Europa ha ri- dotto drasticamente 1 sussidi agli allevatori. Icontributilocali del 2007, aumentati per scon- siurare fi tracollo delle stalle, on sono ancora stati pagati Chi pud, abbandona, «Se non ti adegui a sistema e dimension della pianura — dice Laura Z nett, presidentedeipastoried malghesi del Lagorai — ti fanno fuori. Il biologico viene ostaco- {ato con ogni mezzo, trionfa un iperigienismo comico. Tutto deve essere sterile, pa- storizzato e standardizzato, «Mente tonnellate di concin chimici, mangimi tossici e al enti sconvolti dai conserv: ti, ottengono incentivi— cont nuta Zanetti — La montagna persaperchéhasceltodiabban. donare i piccoli, la ricchezza Aetiaioro diversto Ino spartiacque impressi nanteesenzaprecedents Dauna pattel oligarchiadel potereppol- tico ed economico, ormai indi- stinguibili. Dall altralacrescente domandapopolaredicondi divitacompatibiisulle Alpi. sempio della Vallarsa, tra le pitt povere e marginali del Trentino, Blospecchiodiuncambiamento dirompente. In due anni é stata totalmente cablata. L'altro gior- jwandolareteotticasiebloc- mune é stato somm proteste: sedici telefon. teinyentiminuti-«llgiomodopo dice il sindaco — @ mancata ‘acqua per una mattina: una chiamatain quattro ore». Trap chi giomi aprira qui il primo su- permercatoitalianoautomatico, Neldistributore400prodot schi compresi, scelti dagli abi- {anti e acquistabili 24 ore su 24 Argomento: Ambiente con una tessera. Gli anziani non dovranno piu implorare i fight di fare laspesa perloroa Rovereto. Tneo-pendolari d’alta quota, veranovitadellamontagnafinoa un’ora di viaggio dal posto di la- voro, disporranno di un servizio introvabile anche in citta. Persi i contadini, grazieallatecnologiat paesisiripopolanodiintellettua- Iie professtonisti. Una coppia, nel silenzio di localita Bruni, di- ‘segna cartoon destinati al mer- ato. giapponese. «Non sono perdicasidinicchia—diceillso- ‘ciologoChristianAmoldi—afre- nare Ta fuga innescata dal turi- ‘modi massa. Lindifferenzapo- liticaperlavitainmontagnaresta totale. In Italia si pensa ancora che seppellire il turismo di assi- stenzialismo significhi aiutare la montagna. I risultato & che, as- sieme ai saperi, se ne vaanche la cultura della contemporaneita. Una fasciadel mondo sfasata dal proprio tempo: nelle valli gli eventi sono legati allo sport, op- pure rileggono in farsa il passa- to», Acombattere la battagliade- cisivacontro I'ultimo assaito alla natura meglio conservata d'ita- lia, solo qualche giovane. Nei nleindiani,cominciang atoma- reragazzitrentinidecisiacoltiva- relaterra,invecediasfaltarla. Eli- sae Filippo Rasom, ventenni, si sonoappenasposati.A Vallonga, sopra Vigo di Fassa, hanno inau- gurato un allevamento con 27 Imucehgeunapitioconeamie « ie piste — dice Filippo mea una stallanon avranno piu nulla da offtires. A Zortea, nella valle det Vanoi, Elisa e Cor- tado Cozzolino hanno puntato su60.capre e 100arnie. Laureati, padovani, oggi tren- tenni, sono reduci dalla prima settimana diferie dopo dieci an- ni, «Solo piccole dimension e grande qualita di prodotti natu- Tali— dice Elisa— restituiscono tun senso economico anche alle ppetiferie montane. Francesco Prandel, professore di chimica a Levico, il pomeriggio fa invece il pastore a Fravort, in Valsugana, Unamalgainaffitto,sfalcioama- no, come risposta ‘al sequestro dell’orsonutritoperpiazzareset- timane bianche. Ce ne sono gia Aresistere sulle malghe é rimasto solo qualche giovane audace eintraprendente Estrattoda pag. 24 decine, come loro. Investimenti content, sacrificio, coraggio petcezione del limiteepassione alta faccia delte valli svendute all ordinarieta dei colossi finan- Zia che tengono in ostagto i ‘Anche Francesco Franzoi Valpiana, nonhasmessodifareil formaggiosullalpeggio. Ricono- Sce ogni forma, Gal profumo sa dire la settimana di caseificazio- re le versand brucatl quel momo. Non capisce perche in alia! prodotti pict artigianali, pet legge, non possano essere ‘somministratiftiori dal luogo di produzione». Come se una Fer- Taripotesseesserevendutasoloa Maranello, «1 modell globali — dice—hanno svuotatoil Trenti- no. Rese inutile Alpi, portano al fallimento anche it resto dell’ conomianazionale. Sussi rieta,solidarieta e comunita so- no lunica risposta a liberismo, egoismoexenofobia».L’autono- ‘mia tiformista, altemativa al neocentralismo padano, si na- scondenelleperiferied aitaquo- ta Iniaa a Bates! per guar ambiente e paesaggio. Chiede chedell orso non siparienonsi rida, piu, Che accett diincon- trarlo, piuttosto, ascoltando eid che ha da dire la paura. Un ani- ‘male di carne finalmente libero inunaforestavera. 27 Orsireintrodotti in Trentino dalla Slovenia Zz Cuccioli di orso natin Trentino nel 2008 3min€ Costo progetto Life 150.000€ Costoannuo orsi inTrentino 190.568 Chilometri quadrati Pag. 96