Sei sulla pagina 1di 3

REG.RTC.

N. 00368/2010 http://www.giustizia-ammini
strativa.ilDocumentiGA/Laquila/Se
zio...

N. 00671/2010REG.SBN.
N. 00368/2010 REG.RTC.
.3"q:-.,'.': i iì:{

f1 .:. ' ,f :{ r t - ì1
,ì** ,*d;

-r:',''li
i';il:''

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLOITALIANO

Il Tribunale Amministrativo Regionale per l' ,t':bruzzo

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

Sul ricorso numero di registrogenerale368 del 201,0,proposto da:

Wwwf Italta Org Onlus, Claudio PaIazzr, Itaha Nostra Onlus,


rappresentatie difesi dagli aw. Fausto Corti, Herbert Simone, corì

domicilio eletto presso il primo in L'Aquila, Campo di Pile, Centro


L'Aquilone;

c0ntrî
Comune di Avezzano in Persona del Sindaco P.T.; Dirigente

Comandantedel Corpo di Poltzra Locale del Comune di Avezzano,

non costituiti in giudizio;

Per la declaratoriadi illegittinità e crnsegîlente


annullamento
Dtr,L CONTtr,GNO OMISSIVO E, DE,L SILE,NZIO
INDtr,MPIMtr,NTO Str,RBATO DALL'AMMINISTRAZIONtr,
INTIMATA.

Visto il ricorso con i relativi allegati;

ldi3 0Ut0t20r0
17.44
N. 00368/2010
REG.RTC. http://www. gi ustizia-amministrativa.itlDocumenti
GA/laqui I a/Sezio...

Viste le memorie difensive;


Visti tutti gli atti della causa;
Relatore nella carnera di consiglio del giorno 28 /07 /2010 il dott.

Alberto Tramaglini e uditi per le p^rtr i difensori come specificato nel


verbale;

Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue:

FATTO e DIRITIO
1,.I ricorrentipremettonoche con deliberazione
n. 180 dell'8 gugno
2009 la Giunta comunale di Avezzano individu^va come "are
pedonale"la zort denominata"Corso dellaLibertà", ài sensidell'art.
7, comma 9, del Codice della Strada approvato con D.Lgs. 30 aprile

1992 n. 285, demandando aI Dirigente-Comandantedel Corpo di

PohzraLocale I'emanazronedegli opportuni prowedimenti attuativi.

Essendo trascorsoil termine generaledi 90 giorni senz^che sia stata

adottata alcuna misura attuattva del prowedimento in questione, i

dcorrenti chiedono l' accertamentodell'illeglttimità del silenzio serbato

dal Comune in conseguenza dell'inutile decorso il termine per

concludereil procedimento.

2. Ya riconosciuta Ia legittim^zrone aI ricorso tanto ^ \)fV7F' Itaha

ONG Onlus, in virtù del dconoscimento operato con D.M.


(Ambiente) 20 febbraio 1987 ex art. 13 L. 349/1986, quanto al sig.
Palazz\ soggetto insediato nella zona interessataa\l'attuaznonedella

deliberazrofie in questione, mentre deve essere negata alfa sezione

locale di ITALIA NOSTRA Onlus, in assenzadi dimosttazronedella

sua idoneità statutana ^ rappresentare gli interessi dell'associazione

nazionale.

3. Quanto al merito, il ticorso appaLrefondato essendo decorso il

2di3 0U10t2010
r7.44
N. 00368/2010REG.RIC.

termine regolamentare (art. B) entro cui l'amminrstrazrone avrebbe

dovuto, d'ufficio, dare attuaztone al prowedimento.

Ya perciò disposto, ar sensi dell'art. 21bis L.TAR, che il Comune

adotti i necessari prowedimenti attuativi nel termine di trenta giorni

dalla comunrc zrone della presente decisione.

4. Le spesepossono essereinteramente compensate.

P.Q.M.

Il Tribunale amministrativo regionalepet I'Abruzzo -L'AqutIa- accoglie

il ricorso nei termini indicau in motivazione.Spesecompensate.

Ordina che La presente sentenza sia eseguita dall'autorità


amministrativa.

Così deciso in L'Aquila nella camera di consiglio del giorno

28/07 /2010 con I'intervento dei Magistrati:

CesareMastrocola,Presidente

Alberto Tramaglini, Consigliere,Estensore

Mana Abbruz zese,Consigliere

L'ESTENSORE IL PRESIDENTE

DE,POSITATAIN Str,GRtr,Ttr,RIA
|30/0e/2010
(Art.55,L. 27/ 4/ 1,982,
n. 186)
IL Str,GRtr,TARIO

3di3 0Ut0t201017.46