Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - SENTENZA 26 AGOSTO 2010, N. 32348

1. Provvedimento impugnato e motivi del ricorso


Premesso che si procede nei confronti dell’odierno ricorrente per i reati di cui agli artt. 81 c.p.v., 2
co 1 bis 11.11.83 n. 638 e 37 L. 689/81, con sentenza qui impugnata, la Corte d’appello ha
confermato la condanna inflittagli per avere, quale legale rappresentante della ditta (...) e datore di
lavoro, omesso le registrazioni e denunzie obbligatorie con conseguente omissione di versamenti e
di contributi previdenziali ed assistenziali per un importo non inferiore a 2.582,23 €.
Avverso tale decisione, l’imputato, ha proposto ricorso, tramite il difensore, deducendo:
1) violazione di legge (art. 606 lett. b) c.p.p.) per erronea interpretazione da parte di entrambi i
giudici di merito, dell’art. 37 L. 681//81. Si censura, in particolare, l’assunto secondo cui il (...)
sarebbe stato tenuto ad effettuare le registrazioni anche ammesse che come da lui dedotto - non
ebbe a corrispondere alcuna retribuzione ai propri dipendenti perché impossibilitato a farlo a causa
di una grave crisi dell’azienda. Obietta il ricorrente che emerge inconfutabilmente dagli atti
processuali che (...) all’epoca dei fatti, versava in disagiate condizioni economiche e che, nonostante
gli sforzi fatti, non era riuscito a far fronte agli oneri previdenziali. Difetterebbe, quindi, la prova
dell’elemento psichico del reato che è costituito da un dolo specifico;
2) vizio di motivazione (art. 606 lett. e) c.p.p.) dal momento che, per valutare la sussistenza
dell’elemento oggettivo, i giudici di merito si sono limitati a considerare il dato, indiscusso,
dell’omesso versamento senza tener conto di tutte le altre circostanze fattuali emerse.
Il ricorrente conclude invocando l’annullamento della sentenza impugnata. ……..

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE E’ DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK:

http://www.fiscoediritto.it/page/CORTE-DI-CASSAZIONE---SENTENZA-26-AGOSTO-
20102c-N-32348.aspx

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it