Sei sulla pagina 1di 8

Le configurazioni degli Optimum

Le configurazioni Optimum di questa sezione si basano sul presupposto che abbiate


sbloccato tutti e sei i ruoli a disposizione. Non vuole essere un elenco completo di tutte le
varianti possibili ma una breve descrizione di quelle fondamentali per uscire vincitori in
ogni scontro.
Optimum d’attacco
Raid Inesorabile (Att, Occ, Occ): un Optimum d’attacco tra i più efficaci. I due
Occultisti aumentano il bonus catena con danni costanti mentre l’Attaccante lo preserva
con i suoi attacchi potenti. Quando il nemico entra in Crisi l’Attaccante può usare Lancio
e contare sul supporto degli Occultisti mentre tiene fermo il nemico.
Legione d’Acciaio (Att, Att, Sen): questo Optimum è eccellente una volta mandato in
Crisi il nemico. La Sentinella prolungherà lo stato alterato fornendo agli Attaccanti più
tempo per agire; è utile anche se il vostro bersaglio non può essere lanciato.
Furia (Att, Att, Occ): una variante altrettanto valida del Raid Inesorabile, ottimo per
infliggere molti danni in poco tempo senza curarsi dello stato di Crisi.
Tripla Calamità (Occ, Occ, Occ): uno stato che farà schizzare il bonus catena alle
stelle! Per evitarne lo svuotamento, però, dovrete essere bravi a gestire la barra ATB con
attacchi continui e veloci. Funziona alla grande con bersagli singoli e vulnerabili alla
magia ma fallisce miseramente contro i gruppi in grado di interrompere gli attacchi di
squadra.
Conquista Risoluta (Att, Att, Ter): anche questo è uno schema abbastanza classico nei
GdR: due attaccanti vengono supportati da un terapeuta che funge da “assicurazione sulla
vita”. Funzionale contro boss o nemici particolarmente grossi che non possono essere
lanciati.
Optimum Difensivi
Protezione Perenne (Sen, Sin, Ter): questo optimum sfrutta tutti e tre i ruoli difensivi
per curare danni e stati alterati e potenziare nel contempo tutto il party. È un’ottima
configurazione di base quando si deve recuperare contro nemici versatili.
Fenice (Sen, Ter, Ter): una configurazione di recupero rapido dei punti vita mentre la
sentinella protegge dai colpi. Perfetto per riprendersi velocemente dalle situazioni di crisi
derivanti da un attacco molto potente.
Tutela Veemente (Sin, Ter, Ter): quando Protezione Perenne non basta si può ricorrere
a questo Optimum per recuperare velocemente i punti vita perduti. L’unico rischio è che
uno dei personaggi finisca il suo compito prima degli altri e rimanga con le mani in
mano: state dunque pronti a reimpostare l’Optimum per evitare di sprecare il tempo.
Baluardo (Sen, Sen, Ter): quando vi trovate di fronte a un nemico in grado di annientare
tutto il party in pochi secondi, questo è l’Optimum che dovete utilizzare. Le Sentinelle
assorbiranno il danno nemico mentre il Terapeuta ne curerà ferite e stati alterati finché la
situazione non cambierà in meglio.

Optimum Equilibrati
Salda Fermezza (Att, Sen, Ter): schema classico con tank, damage dealer e curatore, il
primo attira l’attenzione del nemico, il terapeuta lo cura e l’attaccante si occupa di
riempire la catena per mandarlo in crisi. Ottimo contro i nemici particolarmente resistenti.
Sfida Congiunta (Occ, Occ, Sen): questa formazione punta a raggiungere rapidamente
lo stato di crisi mentre la sentinella assorbe i danni. Quando il nemico entra in crisi però
state pronte a cambiare con un optimum più offensivo.
Attacco Delta (Att, Occ, Sen): una configurazione decisamente versatile, perfetta per
affrontare la maggior parte dei nemici. La sentinella fa da scudo mentre attaccante e
occultista accumulano bonus catena senza rischiare.
Peana Trionfale (Att, Occ, Ter): simile ad Attacco Delta, ma con un Terapeuta al posto
della sentinella per far aumentare il bonus più rapidamente. Tuttavia, affinché questa
configurazione sia efficace, è necessario un Terapeuta di buon livello, che sappia far
fronte a qualunque tipo di danno subito.
Optimum di potenziamento e depotenziamento
Rapsodia Tattica (Occ, Sin, Sab): questo Optimum è perfetto per l’inizio della
battaglia, anzi vi consigliamo di impostarlo come predefinito perché potenzia subito la
squadra indebolendo al contempo gli avversari. Una volta attivati tutti gli effetti e gli
status, impostate immediatamente uno schema più aggressivo per massimizzare i risultati.
Matador (Occ, Sen, Sab): questa formazione coniuga una difesa forte, il riempimento
della catena (il Sabotatore svolge il ruolo dell’Attaccante) e i vantaggi a lungo termine
dei depotenziamenti agli avversari. Quando vedete che la sentinella ha bisogno di cure
alternatelo con Protezione Perenne e, appena i nemici sono indeboliti al punto giusto,
scegliete un Optimum più aggressivo.
Sfida Bellicosa (Att, Sen, Sin): mentre l’Attaccante aumenta il bonus catena e la
Sentinella assorbe i danni, il Sinergista potenzia entrambi aumentando le vostre chance di
vittoria. Ricordatevi solo di cambiargli ruolo non appena il suo compito è concluso.
Fierezza Spietata (Sin, Sab, Sab): mentre i potenziamenti vanno sempre a segno, i
debuff ai nemici potrebbero subire delle resistenze. Questa formazione con due sabotatori
punta risolvere tale problema lanciando più e più volte gli stessi depotenziamenti. Usatela
con i nemici più coriacei, prima di una lunga battaglia, per fiaccarne da subito la
resistenza.
Coro Infernale (Sab, Sab, Ter): utilizzate questo optimum per prendere fiato a metà
battaglia, quando volete curare i vostri compagni ma contemporaneamente colpire gli
alleati con status alterati.
Optimum speciali
Oltre a queste configurazioni, basate sul ruolo primario dei personaggi, è possibile
ottenerne altre una volta sviluppati i ruoli secondari dopo l’epilogo del gioco. Questi
optimum particolari non sono adatti ai giocatori poco esperti o per i combattimenti
normali,ma solo per le missioni di caccia più complesse e sono: Grande Muraglia (Sen,
Sen, Sen), Inno a Esculapio (Ter, Ter, Ter), Inno a Trismegisto (Sin, Sin, Sin) e
Asura (Sab, Sab, Sab).

La formazione ideale
Nonostante le molte variabili offerte dalla rosa di sei personaggi e la possibilità di
nominare il leader del gruppo a vostro piacimento, esiste una sorta di “formazione ideale”
che una volta selezionata può tranquillamente affrontare tutte le insidie e gli scontri che
vi si pareranno davanti nel corso della storia.
Il mio consiglio personale è sempre quello di giocare in base al vostro stile e alla vostra
inclinazione, ma se a un certo punto della storia state impazzendo nel trovare il
bilanciamento perfetto continuate a leggere.
Fino al nono livello il gioco non vi richiederà una particolare abilità strategica, oltretutto
la formazione del vostro gruppo è in parte decisa dagli eventi di gioco in parte da voi, ma
dal decimo in poi sarete solo voi a impostare il party che scenderà in campo.
La formazione che vi propongo e che potrete adottare d’ora in poi è la seguente:
Lightning, Fang e Hope.
Questa è una ottima formazione per vari motivi:

• Innanzitutto vi dà accesso a tutti i sei ruoli a disposizione e sempre con


personaggi che in quei ruoli eccellono o sono al secondo posto.

• Fino al capitolo nove le Sentinelle sono un ruolo lasciato in disparte ma nel


decimo livello la musica è destinata a cambiare; dall’undicesimo in poi
diventeranno addirittura indispensabili. In teoria Snow sarebbe più indicato di
Fang per la sua maggiore riserva di PV ma la versatilità superiore della donna,
che è il miglior Attaccante del gioco e anche un ottimo Sabotatore, fanno pendere
l’ago della bilancia verso di lei.

• Hope ha il parametro di potenza magica più elevato di tutti, è perfetto come


Occultista e Terapeuta e, pur avendo meno PV di Vanille, può ricoprire più ruoli
secondari rispetto all’altra maga del gruppo.

• Il Leader sarà il personaggio che comanderete e va scelto in base alle tecniche,


alla barra ATB e ai ruoli possibili (è noto nel mondo degli RPG che i curatori
sono quelli che si divertono meno). Lightning è un personaggio versatile, in grado
di garantire molteplici approcci a uno scontro, e vince dunque il premio per il più
interessante da utilizzare e si aggiudica un posto nei migliori tre.
Questa formazione inoltre vi obbliga a sviluppare il gruppo principale in maniera
versatile ma di contro vi permette di trasformare Vanille, Sazh e Snow in “super
specialisti” impiegando in modo mirato i loro punti cristallium e sfruttandoli per missioni
di caccia particolari che vi aiuteranno a completare il gioco al 100%

Esper: quali sono e come usarli


Linee guida generali
Gli Esper sono dei marchi di fabbrica della saga di Final Fantasy. Per evocare un Esper
dovrete prima sconfiggerlo in combattimento e provargli il vostro valore; per poterlo
battere dovrete riuscire a riempire la barra Gestalt fino al punto in cui potrete dichiarare
la vostra vittoria premendo un tasto sul pad. Per fare ciò non basterà semplicemente
ricorrere alle vostre armi e alla forza come fareste con un normale boss: la sfida è capire
cosa la creatura si aspetta da voi, scoprirne le debolezze e i punti di forza, grazie
all’abilità Scan e batterla in astuzia.
Ogni personaggio ha il suo Esper dedicato che ne riflette in qualche modo abilità e
personalità: ricordatevi che soltanto il leader può evocare il proprio Esper e quando
schiererete in campo la creatura i vostri compagni scompariranno temporaneamente per
ricomparire quando l’Esper se ne sarà andato.
Il combattimento con gli Esper prevede due fasi, una Normale e una Gestalt: in quella
normale l’Esper agisce in automatico e al massimo è possibile influenzarne le azioni.
Ogni sua azione o magia consuma una barra di punti PS, non ripristinabili, al termine
della quale l’evocazione finisce e tutto torna come prima. Maggiori sono i danni inflitti ai
nemici e minore sarà il tempo di combattimento a disposizione della creatura.
Durante questa modalità il leader può modificare il proprio ruolo per contrastare
particolari debolezze dell’avversario e incrementare più velocemente il bonus catena. Il
ruolo dell’Esper invece è fisso indipendentemente dai cambi di Optimum. In questa
modalità il leader sarà normalmente soggetto agli attacchi dei nemici: oltre una certa
soglia di danno l’Esper tenterà di curarlo e lo rianimerà se viene messo al tappeto.
In questa modalità la barra PT del leader viene sostituita da una barra Gestalt di colore
viola. Riempiendo questa barra si aumenterà il tempo a disposizione dell’Esper in
modalità Gestalt, quindi per sfruttarla al massimo tenete duro e riempite la barra prima di
attivare questa modalità. Se i punti PS arriveranno a zero, la barra Gestalt inizierà a
svuotarsi rapidamente, sfruttate questo periodo per attivarla e prolungare l’evocazione.
La fase Gestalt
Durante questa fase i nemici non possono fare niente fino alla scomparsa dell’Esper.
Quando il Gestalt ha inizio le abilità della creatura cambiano e i tasti per attivarle
vengono elencati sullo schermo. Può sembrare difficile ma non fatevi prendere dalla furia
e indirizzate gli attacchi contro gli obiettivi che avete deciso o quelli che sono
particolarmente vulnerabili alle magie dell’Esper. Nella parte inferiore sinistra dello
schermo c’è un cronometro che mostra il tempo rimanente prima che termini la fase
Gestalt, quindi pur non agendo in modo concitato dovrete essere decisi!
Ogni Esper ha una mossa finale particolarmente potente per concludere la sua fase
Gestalt: il momento migliore per attivarla è ovviamente alla fine perché una volta
eseguita l’Esper svanirà. Il livello e la potenza della mossa dipenderà da quanto avrete
riempito la barra Gestalt nella fase normale.
Come usare un Esper?
Con la giusta tempistica un attacco Esper è qualcosa di devastante e vi farà superare
anche i nemici più difficili senza subire neppure un graffio. Per massimizzare i danni fate
come segue:

• Martellate il nemico designato, di solito il leader, senza preoccuparvi troppo delle


cure; la vostra priorità è riempire la barra catena e farlo entrare in Crisi.

• Quando l’avversario è sul punto di entrare in Crisi evocate l’Esper e selezionate


l’Optimum più indicato affinché il leader incrementi la catena e la barra Gestalt.
La priorità va ovviamente alla barra Gestalt: usate i secondi che rimangono alla
fase Normale per assicurarvi che il nemico sia in Crisi e che il bonus della catena
sia alto. Ricordatevi anche di rinforzare l’Esper con qualche potenziamento.

• Quando la barra PS sta per esaurirsi attivate la Gestalt e cominciate a martellare


l’avversario con abilità via via più potenti per aumentare ulteriormente il bonus
catena.

• Quando il conto alla rovescia sta per scadere, sferrate l’attacco finale.
Ricordatevi che l’invocazione degli Esper interrompe qualunque tipo di attacco: questo è
molto utile per spezzare le mosse più potenti dei boss. Ogni fase inoltre si conclude con
la rianimazione dei compagni caduti e la rimozione di ogni status negativo. L’Esper
quindi può essere visto anche come una specie di mega curatore universale che può anche
interrompere gli attacchi avversari, un’ottima alternativa per trarsi d’impaccio quando il
leader è sotto qualche effetto negativo particolarmente potente o sta per morire.

Brunilde
Sazh si scontra con il suo Esper, Brunilde, nell’ottavo capitolo del gioco. Questo Esper è
legato all’elemento del fuoco, come Sazh, e compensa la sua scarsa potenza con la
velocità degli attacchi.
Combattimento con Brunilde
Quello con Brunilde non è uno scontro complesso ma prima della battaglia vi ritroverete
solo con Sazh, questo vuol dire che non potrete impostare l’Optimum prima della
battaglia. Se non vi ritrovate con gli Optimum che potete leggere sotto, mettete il gioco in
pausa e ricominciate: questo vi riporterà poco prima dell’inizio della battaglia e potrete
impostare il vostro schieramento in tutta calma.

• Sazh: Sinergista / Vanille: Sabotatore

• Sazh: Attaccante / Vanille: Attaccante

• Sazh: Sinergista / Vanille: Terapeuta


Brunilde riconosce valore a chi potenzia gli alleati, quindi appena inizia lo scontro
lanciate molti potenziamenti per far salire la sua barra Gestalt. Lanciate Arguzia e Sprint
a entrambi i membri della squadra, dando la precedenza ad Arguzia per evitare lo
stordimento. Se sentite il bisogno di curarvi un po’ non dovrete fare altro che utilizzare
l’Optimum con Vanille come Terapeuta per poi cambiarlo con quello a due attaccanti per
finire di riempire la barra Gestalt e ottenere la fedeltà di Brunilde.
Modalità Normale
Come già detto, Brunilde non è un Esper dotato di attacchi potentissimi; questo difetto
viene bilanciato con una velocità di attacco superiore al normale, perfetta per far salire il
bonus catena. Potendo contare sugli attacchi magici di ogni elemento, il suo ruolo in
battaglia è simile a quello di un Occultista. Prima della fase Gestalt, Sazh può aumentarne
la potenza con le sue abilità da Sinergista, o modificarne l’impostazione degli attacchi
con effetti di potenziamento come Protuono e Progelo. Fase Gestalt

Bahamut
L’Esper Bahamut, un nome che ricorre con periodicità nella saga di Final Fanstasy, è
proprietà di Fang che lo acquisisce nel capitolo 9. Ne condivide la specializzazione negli
attacchi fisici, pur non tralasciando qualche attacco magico di una certa potenza.
Combattimento con Bahamut
Anche questo Esper è molto semplice da acquisire, sempre che sappiate come muovervi:
per conquistare la sua fiducia dovrete dimostrare di saper ostacolare i nemici e resistere ai
loro attacchi.
Utilizzate una squadra composta da Vanille, Lightning e Fang come leader e impostatela
come segue:

• Fang: Sabotatore / Vanille: Sabotatore / Lightning: Terapeuta

• Fang: Sentinella / Vanille: Terapeuta / Lightning: Terapeuta

• Fang: Sentinella / Vanille: Attaccante / Lightning: Attaccante


Iniziate lo scontro lanciandogli contro tutti gli effetti negativi che avete: questo non solo
lo indebolirà ma comincerà a far crescere la barra Gestalt. Quando lo avrete riempito per
bene di debuff stuzzicatelo con qualche attacco magico: a quel punto Bahamut vi
attaccherà due volta a terra per poi lanciarvi in aria e schiacciarvi nuovamente sul terreno.
Finito l’attacco mettete l’Optimum con due terapeuti e curatevi a dovere.
Oltre che con i debuff, la barra Gestalt crescerà grazie ai danni portati dagli Attaccanti,
quindi passate dall’Optimum curativo a quello con due Attaccanti e una Sentinella. Tutti
e tre i ruoli contribuiranno ad accumulare velocemente punti Gestalt quindi lo scontro
potrebbe finire molto presto, tuttavia meglio non correre rischi e stare pronti a curarvi una
seconda volta.
Modalità Normale
La coppia Fang/Bahamut è una delle miglior del gioco come output di danno, inoltre le
abilità di Fang come sabotatore sono un ottimo contribuito contro i nemici attaccati da
Bahamut, che oltretutto ha un costo delle abilità abbastanza basso. Quando otterrete le
magie ad area, riempire la barra catena e la barra gestalt sarà facilissimo

Alexander
Essendo il membro più giovane del party, Hope non poteva che compensare con
Alexander, un esper così grande da assomigliare a una fortezza. Non fatevi però
ingannare dal suo aspetto goffo e dai suoi attacchi al rallentatore, perché quando colpisce
fa parecchio male, anche se i suoi colpi provocano danni esclusivamente fisici.
Combattimento con Alexander
Ci sono due modi per battere questo Esper. La strada più veloce prevedere un attacco a
testa bassa alternato con cure lanciate al momento giusto, mentre il secondo approccio si
basa su costruirsi prima una solida difesa e solo dopo attaccare Alexander. Il primo
metodo ha il beneficio di essere decisamente più veloce ma ovviamente anche molto più
rischioso; se volete utilizzarlo impostate gli Optimum in questo modo:

• Hope: Occultista/Lightning: Occultista/Fang: Sabotatore

• Hope: Terapeuta/Lightning: Terapeuta/Fang: Sentinella

• Hope: Occultista/Lightning: Occultista/Fang: Attaccante


Vista la lentezza degli attacchi di Alexander , la cosa migliore da fare e riempirlo di botte
e debuff prima che cominci a colpire. Iniziate con il primo Optimum, così Fang può
abbassare le sue difese mentre Hope e Lightning si dedicano agli attacchi magici e fanno
salire la barra Gestalt. State pronti a cambiare formazione non appena i vostri PV
cominciano a scendere sotto la soglia di guardia, curatevi e poi passate al terzo Optimum,
quello più offensivo, per far salire ancora più velocemente la barra Gestalt. Ripetere
questo schema due o tre volte dovrebbe portarvi entro poco tempo all’agognato momento
in cui potete premere X/quadrato per reclamare il possesso dell’Esper.
Se invece preferite una tattica più cauta, impostate gli Optimum così:

• Hope: Sinergista /Lightning: Terapeuta / Fang: Sentinella

• Hope: Terapeuta/ Ligthning: Terapeuta / Fang: Sentinella

• Hope: Occultista / Lightning: Occulista / Fang: Attaccante


Iniziate facendo castare a Hope tutti potenziamenti possibili, poi impostate l’Optimum
con due Occultisti e colpite Alexander. Così facendo potrete sostenere un maggior
numero di danni ma perderete molto più tempo per lanciare nuovamente i potenziamenti
una volta che si sono esauriti. Quando vi dovrete curare invece fate esattamente come per
l’altro metodo.
Modalità Normale
Alexander è praticamente una fortezza semovente, è chiaro quindi che i suoi ruoli sono
quelli della Sentinella e dell’Attaccante, e si combina perfettamente con le doti di Hope
come Sinergista, Terapeuta e Occultista.
State attenti perché, fra tutti gli Esper, Alexander è anche quello più lento a curare e il
suo energiga potrebbe arrivare troppo tardi. Meglio quindi curarsi da soli con una
pozione.
Privo del supporto necessario, Alexander non è molto buono a far salire il bonus catena
(come ogni attaccante). Fortunatamente Hope è un ottimo occultista e può completare i
suoi attacchi fisici con la magia, mandando rapidamente in crisi i nemici.

Interessi correlati