Sei sulla pagina 1di 1

PROVA DI AMMISSIONE AL PRIMO ANNO DEL

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL COMPORTAMENTO E DELLE RELAZIONI SOCIALI


ANNO ACCADEMICO 2008/2009
INFORMAZIONI PER GLI STUDENTI

Finalità generale.
L’introduzione della prova di ammissione è funzionale alla necessità di definire una graduatoria di merito rispetto al numero
programmato che regola l’accesso alla Facoltà di Psicologia. Ha come scopo generale quello di valutare la preparazione degli
studenti interessati ad intraprendere questo percorso di studi, con particolare riferimento ad alcuni ambiti di conoscenza che il
Consiglio di Facoltà ha indicato come propedeutici ad intraprendere una formazione in questo settore.
Caratteristiche della prova.
Di seguito vengono fornite le indicazioni utili a comprendere come è strutturata la prova e le modalità di valutazione per l’anno
accademico 2008-2009.
1. Contenuti.
Di seguito vengono indicate le 5 aree tematiche ed il numero delle domande relativo a ciascuna area:
1) comprensione linguistica (lingua italiana): le domande relative a questa area riguarderanno la lettura di 1 brano
ed è richiesto al candidato di rispondere a 6 domande (chiuse, a scelta multipla con 5 possibilità) in modo da dimostra-
re che il testo è stato compreso ed elaborato correttamente. Tale verifica si rende necessaria per garantire il possesso
degli strumenti di base per lo studio dei testi di riferimento e della comunicazione scritta durante il percorso universita-
rio;
2) comprensione linguistica (lingua inglese): le domande relative a questa area hanno le stesse caratteristiche di
quella precedente (lettura di 1 brano e risposta a 6 domande chiuse, a scelta multipla con 5 possibilità) e sono finaliz-
zate a verificare la comprensione da parte dello studente di un testo scritto in lingua inglese. Tale verifica si rende ne-
cessaria in quanto è previsto, durante il percorso di studi, l’utilizzo di articoli e documenti scientifici in lingua inglese;
3) ragionamento logico e problem solving: al fine di verificare le competenze di ragionamento e le abilità nella risolu-
zione di problemi concreti viene proposto un testo comprendente al suo interno 12 domande; la risposta ad ogni do-
manda viene scelta fra 5 alternative. Tale verifica si rende necessaria in quanto il possesso ed il potenziamento di abilità
socio-cognitive (analisi e diagnosi di problemi, situazioni, eventi, ecc.) sono connessi allo studio delle discipline psicologi-
che e sono propedeutici alla pratica professionale;
4) approccio al metodo scientifico: per verificare le conoscenze relative a quest’area viene proposto un testo com-
prendente al suo interno 12 domande; la risposta ad ogni domanda viene scelta fra 5 alternative. L’approfondimento
delle conoscenze in questa area è motivato dall’esigenza generale di valorizzare l’approccio scientifico nello studio delle
discipline psicologiche e, anche, dalla volontà di rendere espliciti agli studenti alcuni contenuti di studio che caratterizze-
ranno, soprattutto, i primi anni del percorso universitario. Per la preparazione si consiglia la lettura di: BONCINELLI Edo-
ardo, Prima lezione di biologia, Editori Laterza, 2005.
5) cultura e attualità: per esplorare la capacità dello studente di collocarsi nel contesto socio-culturale contemporaneo,
conoscendo i principali fenomeni che lo caratterizzano, vengono poste 12 domande (risposta a scelta multipla con 5
possibilità). Per l’approfondimento di tematiche culturali e di attualità si consiglia la lettura dei principali quotidiani e pe-
riodici.
2. Durata.
Per la prova, che si svolgerà il 26 Agosto 2008, il candidato avrà a disposizione 70 minuti di tempo dal momento
dell’apertura della busta sigillata contenente il fascicolo delle 48 domande. Tutte le indicazioni pratiche per la compilazione
del protocollo verranno ampiamente illustrate (per iscritto e a voce) prima della prova.
Si ricorda ai candidati che l’arco temporale di impegno per esplicare la prova e tutte le procedure di ingresso e di uscita sarà
superiore ai 70 minuti; si consiglia pertanto di valutare una disponibilità complessiva di circa 5 ore (abitualmente la prova si
conclude verso le ore 14,00).
3. Punteggi.
Le risposte del candidato verranno valutate (attraverso un’elaborazione informatica anonima) secondo i seguenti criteri:
a) domande relative alle aree lingua italiana, lingua inglese, cultura e attualità:
• + 2 punti per la risposta esatta;
• - 0.50 punti per la risposta errata;
• - 0.25 punti per la risposta non data
b) domande relative alle aree ragionamento logico e problem solving, approccio al pensiero scientifico :
• + 3 punti per la risposta esatta;
• - 0.75 punti per la risposta errata;
• - 0.50 punti per la risposta non data.
Laboratori orientativi.
La Facoltà attiva due incontri con gli studenti interessati a sostenere la prova di ammissione. Si tratta di un’attività orienta-
tiva finalizzata a:
• verificare la correttezza delle informazioni, presenti in internet e divulgate da fonti non istituzionali, che riguardano finalità e
modalità della prova;
• riflettere sulle motivazioni che spingono lo studente ad affrontare questa prova e sulla sua percezione di autoefficacia;
• confrontare le attese e le rappresentazioni nei confronti dei contenuti del percorso di studi;
• prefigurare comportamenti e decisioni conseguenti agli esiti della prova di ammisisione.
I laboratori orientativi hanno una durata di circa 2 ore e si svolgeranno presso la sede della Facoltà, Aula B, secondo il
seguente calendario:
• 16 Luglio 2008 dalle ore 10.00 alle ore 12.00;
• 20 Agosto 2008 dalle ore 10.00 alle ore 12.00.
I laboratori saranno condotti dalla Prof.ssa Maria Luisa Pombeni, Presidente del Corso di Laurea in Scienze del comportamento e
delle relazioni sociali e Delegato di Facoltà per l’orientamento.