Sei sulla pagina 1di 3

ESPERTA IN PSICOLOGIA GIURIDICA E MEDIAZIONE FAMILIARE

ESPERTA IN PSICODIAGNOSTICA dott.ssa

Assistenza Clinica • Peritale e Giudiziaria


stefaniaMATTEAZZI
Valutazione del danno psicologico mobbing, infortunistica stradale e malasanità p s i c o l o g a
Consulenze Tecniche Giudiziali di Parte - Tribunale Ordinario e per Minorenni Al b o Psi c ol o g i Regi o n e Lazi o n° 968 7

Valutazione della coppia e del minore per affido-adozione-separazione-divorzio


Assistenza all’ascolto protetto dei minori • Counseling individuale e di coppia
Mediazione Familiare • Sostegno alla genitorialità

IL SOSTEGNO PSICOLOGICO ALLA VITTIMA DI STALKING


Lo stalker produce nella vittima profondi e laceranti turbamenti che ledono, molte volte in maniera
irreversibile, l’equilibrio fisico e psichico di quest’ultima perché in seguito all’evento la vittima sperimenta
un deterioramento mentale che va ad intaccare il suo benessere psicofisico.
In seguito al trauma, lo stato d’animo della vittima potrebbe essere riassunto in una fase disorganizzativa,

nella quale è riscontrabile uno stato di negazione, meccanismo di difesa che serve ad allontanare il pensiero

di quei tragici momenti.

Nel tentativo di superare l’accaduto o di minimizzare i danni vengono messi infatti in atto dei veri e propri

meccanismi di difesa.

Tuttavia, nel tempo, tale “materiale rimosso” viene a colludere con un sentimento di ricerca della realtà, in

seguito al quale la vittima sarà pervasa da senso di colpa.

Il soggetto stalkizzato, infatti, ripercorre mentalmente più volte la scena del crimine ponendosi domande

cercando di capire cosa altro poteva dire o fare per prevenire ciò che invece si è verificato.

E’ in questa fase che appare di fondamentale importanza rivolgersi ad uno specialista psicologo,

professionista in grado di accompagnare la vittima di stalking in questo percorso di presa di coscienza, di

riorganizzazione del trauma nel tentativo di ritornare alla normalità.

Lo psicologo attraverso un attento ed empatico ascolto aiuterà la vittima, dando fiducia alle sue personali

capacità, stimolando e rafforzando il suo sistema motivazionale e aiutandola a riacquistare l’autostima

perduta.

00138 ROMA • Via Sassetta 40 int. 5 • Cell: +39 392.3764985


e-mail: stefaniamatteazzi@libero.it • MTTSFN71H63G224J ▪ P.IVA: 09298931008
ESPERTA IN PSICOLOGIA GIURIDICA E MEDIAZIONE FAMILIARE
ESPERTA IN PSICODIAGNOSTICA dott.ssa

Assistenza Clinica • Peritale e Giudiziaria


stefaniaMATTEAZZI
Valutazione del danno psicologico mobbing, infortunistica stradale e malasanità p s i c o l o g a
Consulenze Tecniche Giudiziali di Parte - Tribunale Ordinario e per Minorenni Al b o Psi c ol o g i Regi o n e Lazi o n° 968 7

Valutazione della coppia e del minore per affido-adozione-separazione-divorzio


Assistenza all’ascolto protetto dei minori • Counseling individuale e di coppia
Mediazione Familiare • Sostegno alla genitorialità

Non dimentichiamo che le vittime di stalking conserveranno a lungo delle vere e proprie ferite; le

conseguenze dello stalking infatti, per chi le subisce, sono variegate e spesso si cronicizzano. L’intervento

dello psicologo deve quindi essere estremamente personalizzato.

Difatti, a seconda degli atti subiti e delle emozioni sperimentate, nella vittima, si possono riscontrare vari

quadri sintomatologici.

In seguito all’evento traumatico, infatti, la vittima sarà pervasa da stati d’ansia acuti, problemi di insonnia

fino a dei veri e propri quadri di Disturbo Post Traumatico da Stress.

Secondo i criteri del DSM IV-TR, la caratteristica principale del Disturbo Post Traumatico da Stress (DPTS)

è da ricercarsi nello sviluppo di sintomi tipici che seguono l’esposizione ad un fattore traumatico il quale

causa o può comportare morte o lesioni personali.

Tale disturbo comporta inoltre da parte della vittima un ripercorrere l’evento traumatico attraverso sogni

spiacevoli, ricordi ricorrenti ed intrusivi come se il fatto si stesse ripresentando, determinando quindi nel

soggetto un intenso e logorante disagio psicologico. Da qui, si capisce, l’importanza di un tempestivo

sostegno psicologico.

La persona, inoltre, sperimenterà una sensazione di distacco, diminuzione degli interessi, una ridotta

capacità di provare sentimenti di amore, una diminuzione delle prospettive future, difficoltà di

addormentarsi o mantenere il sonno, ansia, irritabilità, scoppi incontrollati di pianto, scoppi d’ira, difficoltà

di concentrazione e ipervigilanza; ma anche stati d’ansia acuti, disturbi depressivi dell’umore, condotte di

00138 ROMA • Via Sassetta 40 int. 5 • Cell: +39 392.3764985


e-mail: stefaniamatteazzi@libero.it • MTTSFN71H63G224J ▪ P.IVA: 09298931008
ESPERTA IN PSICOLOGIA GIURIDICA E MEDIAZIONE FAMILIARE
ESPERTA IN PSICODIAGNOSTICA dott.ssa

Assistenza Clinica • Peritale e Giudiziaria


stefaniaMATTEAZZI
Valutazione del danno psicologico mobbing, infortunistica stradale e malasanità p s i c o l o g a
Consulenze Tecniche Giudiziali di Parte - Tribunale Ordinario e per Minorenni Al b o Psi c ol o g i Regi o n e Lazi o n° 968 7

Valutazione della coppia e del minore per affido-adozione-separazione-divorzio


Assistenza all’ascolto protetto dei minori • Counseling individuale e di coppia
Mediazione Familiare • Sostegno alla genitorialità

evitamento incidenti sul funzionamento sociale, lavorativo, affettivo e relazionale, comparsa di sintomi

fobici e di attacchi di panico. La vittima di stalking subisce, in sintesi, un grave danno psichico.

Da quanto detto risulta importante poter offrire alla vittima di stalking un adeguato supporto psicologico con

l’obiettivo di aiutarla a ritrovare se stessa e la propria dignità, allontanando quel senso di colpa e di

vergogna che molto spesso prova poco dopo l’evento.

L’intervento dello psicologo, in altre parole, permetterà una ristrutturazione del trauma, fondamentale

perché, in tali situazioni si osserva nella vittima una coazione a ripetere nella speranza di ottenere un seppur

minimo cambiamento. La vittima cioè, per la paura di dover affrontare una situazione più grande, come può

essere la denuncia, continua a vivere e subire suo malgrado frustrazioni e umiliazioni da parte dello stalker.

In particolare, nel caso di violenza intrafamiliare, vi è molto spesso da parte della vittima la paura di dover

accettare un fallimento anche e non solo dal punto di vista affettivo.

Nel caso di violenza intrafamiliare, in particolare, non bisogna sottovalutare il disagio che i figli vivono in

seguito ai maltrattamenti subiti dalla propria madre. Essi, infatti, possono presentare sintomi quali

depressione, problemi scolastici, disturbi del sonno perché risentono, loro malgrado, dello stato di malessere

che la propria madre vive come conseguenza dell’evento traumatico.

Il supporto psicologico che porta la vittima di stalking a riappropriarsi delle proprie risorse e della propria

dignità risulta essere quindi della massima importanza.

00138 ROMA • Via Sassetta 40 int. 5 • Cell: +39 392.3764985


e-mail: stefaniamatteazzi@libero.it • MTTSFN71H63G224J ▪ P.IVA: 09298931008