Sei sulla pagina 1di 1

< L’Acqua di Prevalle >

via Gramsci 10 25080 Prevalle ( Bs )


Telefono e fax: 0306801360
acquadiprevalle@libero.it
CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA

E DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

Il Governo Berlusconi, in occasione della presentazione del Documento di programmazione


economico-finanziaria, intende allegare allo stesso un cosiddetto "Piano per lo sviluppo", che
contiene l'obbligo di messa a gara per tutti i servizi pubblici locali. Questo significa, la consegna
dell'acqua e dei beni comuni alle grandi multinazionali . Tutto ciò avviene con il tacito assenso
dell’opposizione, ed in particolare, con il sostegno della ministra ombra Lanzillotta, che ha
presentato in parlamento un progetto di legge per privatizzare i servizi pubblici locali.

A questa logica di svendita dei beni comuni dobbiamo opporci!

A chi crede che basti avere in mano il potere per disciplinare a suo uso e consumo ogni dialettica
sociale, a chi crede che l'acqua e i beni comuni siano merci a disposizione dei poteri forti, a chi
pensa che decine di esperienze di lotta e oltre quattrocentomila firme in calce ad una legge
d'iniziativa popolare siano solo un innocuo fastidio, va data una risposta immediata, forte,
reticolare da tutti i territori: l’acqua è delle comunità che ne debbono mantenere la proprietà ed
il controllo totale attraverso i preposti organi pubblici senza la partecipazioni di capitale privato.

RISPONDIAMO CON CENTO PIAZZE

PER LA RIPUBBLICIZZAZIONE DELL'ACQUA E DEI BENI COMUNI!

• l'immediata discussione e approvazione della legge d'iniziativa popolare


• la gestione pubblica del servizio idrico e la lotta alle privatizzazioni
• la gestione democratica del servizio idrico attraverso la partecipazione dei lavoratori e dei
cittadini
• la tutela e la conservazione della risorsa e la lotta agli inquinamenti
• la difesa di tutti i beni comuni come diritti e la lotta alle politiche liberiste

FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA

PERCHE' SI SCRIVE ACQUA, MA SI LEGGE DEMOCRAZIA