Sei sulla pagina 1di 24

GAVOI

OVODDA
FONNI
LAGO DI GUSANA
PER
S.S. 128

FESTIVAL
I LUOGHI del

ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONELLA ANEDDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIE


U • ALBERTO BARBERA • DOMENICO BARRILÀ • EMANUELE BECHERI • BIBLIOBUS • CATERINA BONVICINI • ISABE
SI FEDRIGOTTI • EMANUELA BUSSOLATI • CADADIE TEATRO • LIA CAREDDU • MARCO CASSINI • CENTRO REGIONAL
UMENTAZIONE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI PROVINCIA DI CAGLIARI • GHERARDO COLOMBO • MAURO CORONA • DIEGO
A • SERGIO DOGLIANI • ENRICO EULI • GIAN LUCA FAVETTO • GIAN ARTURO FERRARI • WALTER FOCHESATO • ENR
RETTA • PAOLO GIORDANO • STEFANO GIOVANARDI • GIORGIO GOSETTI • ANTONELLO GRIMALDI • ANI
AHIMI • FERDINANDO IMPOSIMATO • IPOTESICINEMA • SARAH KAMINSKI • ZIGA KORITNIK • NICK LAIRD •
• MARK LEWIS • LOREDANA LIPPERINI • CHRISTIANE LÖHR • MAN MUSEO D’ARTE PROVINCIA DI NUORO •
RONGIU • BEATRICE MASINI • MELANIA MAZZUCCO • ALBERTO MELIS • EROS MIARI • JORGE MOLDER • MARIA
DDU • EMANUELA ORCIARI • URI ORLEV • PAOLA PALLOTTINO • SILVIA POMPEI • SANDRO PROVVISIONATO • ANG
USA • FARID RAHIMI • VERONICA RAIMO • EFRAIM MEDINA REYES • BEPPE ROSSO • ANSELMO ROVEDA • GIU
RPATI • ASSOCIAZIONE SCIOGLILIBRO • ANDREA SANTARLASCI • ANTONIO SELLERIO • CATERINA SERRA • ZA
TH • MARCO SPIGA • DOMENICO STARNONE • GIGLIOLA SULIS • FILIPPO TARICCO • TEATRO DELL’ELEFANTE
LIARI • TEATRO DEL PICCIONE DI GENOVA • GISELLA VACCA • MICHELE VACCARI • ALESSANDRO VALENTINI • ANG
GIU • JUANA WEBER SOMMERMANN • SOPHIE WHETTNALL • KAN XUAN • DIEGO ZANCANI • PA
NONER • DANIELA ZEDDA • PATRIZIA ZERBI • ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONE
DDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIETTA AZZU • ALBERTO BARBERA • DOMENICO BARRILÀ • EMANUELE
I • BIBLIOBUS • CATERINA BONVICINI • ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI • EMANUELA BUSSOLATI • CADA
TRO • LIA CAREDDU • MARCO CASSINI • CENTRO REGIONALE DI DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI PROVIN
AGLIARI • GHERARDO COLOMBO • MAURO CORONA • DIEGO DE SILVA • SERGIO DOGLIANI • ENRICO EULI • GIAN L
ETTO • GIAN ARTURO FERRARI • WALTER FOCHESATO • ENRICO GIARETTA • PAOLO GIORDANO • STEFA
VANARDI • GIORGIO GOSETTI • ANTONELLO GRIMALDI • ANILDA IBRAHIMI • FERDINANDO IMPOSIMATO • IPOTESIC
• SARAH KAMINSKI • ZIGA KORITNIK • NICK LAIRD • LIA LEVI • MARK LEWIS • LOREDANA LIPPERINI • CHRISTI
R • MAN MUSEO D’ARTE PROVINCIA DI NUORO • BOB MARONGIU • BEATRICE MASINI • MELANIA MAZZUCCO • ALBE
IS • EROS MIARI • JORGE MOLDER • MARIANO NIEDDU • EMANUELA ORCIARI • URI ORLEV • PA
LOTTINO • SILVIA POMPEI • SANDRO PROVVISIONATO • ANGELA RAGUSA • FARID RAHIMI • VERON
MO • EFRAIM MEDINA REYES • BEPPE ROSSO • ANSELMO ROVEDA • GIULIO SCARPATI • ASSOCIAZI
OGLILIBRO • ANDREA SANTARLASCI • ANTONIO SELLERIO • CATERINA SERRA • ZADIE SMITH • MA
GA • DOMENICO STARNONE • GIGLIOLA SULIS • FILIPPO TARICCO • TEATRO DELL’ELEFANTE DI CAGLIARI • TEATRO
IONE DI GENOVA • GISELLA VACCA • MICHELE VACCARI • ALESSANDRO VALENTINI • ANGELO VARGIU • JUANA WE
MERMANN • SOPHIE WHETTNALL • KAN XUAN • DIEGO ZANCANI • PAOLA ZANNONER • DANIELA ZEDDA • PATR
BI • ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONELLA ANEDDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIE
U • ALBERTO BARBERA • DOMENICO BARRILÀ • EMANUELE BECHERI • BIBLIOBUS • CATERINA BONVICINI • ISABE
SI FEDRIGOTTI • EMANUELA BUSSOLATI • CADADIE TEATRO • LIA CAREDDU • MARCO CASSINI • CENTRO REGIONAL
UMENTAZIONE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI PROVINCIA DI CAGLIARI • GHERARDO COLOMBO • MAURO CORONA • DIEGO
A • SERGIO DOGLIANI • ENRICO EULI • GIAN LUCA FAVETTO • GIAN ARTURO FERRARI • WALTER FOCHESATO • ENR
RETTA • PAOLO GIORDANO • STEFANO GIOVANARDI • GIORGIO GOSETTI • ANTONELLO GRIMALDI • ANI
AHIMI • FERDINANDO IMPOSIMATO • IPOTESICINEMA • SARAH KAMINSKI • ZIGA KORITNIK • NICK LAIRD •
• MARK LEWIS • LOREDANA LIPPERINI • CHRISTIANE LÖHR • MAN MUSEO D’ARTE PROVINCIA DI NUORO •
RONGIU • BEATRICE MASINI • MELANIA MAZZUCCO • ALBERTO MELIS • EROS MIARI • JORGE MOLDER • MARIA
DDU • EMANUELA ORCIARI • URI ORLEV • PAOLA PALLOTTINO • SILVIA POMPEI • SANDRO PROVVISIONATO • ANG
USA • FARID RAHIMI • VERONICA RAIMO • EFRAIM MEDINA REYES • BEPPE ROSSO • ANSELMO ROVEDA • GIU
RPATI • ASSOCIAZIONE SCIOGLILIBRO • ANDREA SANTARLASCI • ANTONIO SELLERIO • CATERINA SERRA • ZA
TH • MARCO SPIGA • DOMENICO STARNONE • GIGLIOLA SULIS • FILIPPO TARICCO • TEATRO DELL’ELEFANTE
LIARI • TEATRO DEL PICCIONE DI GENOVA • GISELLA VACCA • MICHELE VACCARI • ALESSANDRO VALENTINI • ANG
GIU • JUANA WEBER SOMMERMANN • SOPHIE WHETTNALL • KAN XUAN • DIEGO ZANCANI • PA
NONER • DANIELA ZEDDA • PATRIZIA ZERBI • ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONE
DDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIETTA AZZU • ALBERTO BARBERA • DOMENICO BARRILÀ • EMANUELE
I • BIBLIOBUS • CATERINA BONVICINI • ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI • EMANUELA BUSSOLATI • CADA

4-5-6 LUGLIO 2008


TRO • LIA CAREDDU • MARCO CASSINI • CENTRO REGIONALE DI DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI PROVIN
AGLIARI • GHERARDO COLOMBO • MAURO CORONA • DIEGO DE SILVA • SERGIO DOGLIANI • ENRICO EULI • GIAN L
ETTO • GIAN ARTURO FERRARI • WALTER FOCHESATO • ENRICO GIARETTA • PAOLO GIORDANO • STEFA
VANARDI • GIORGIO GOSETTI • ANTONELLO GRIMALDI • ANILDA IBRAHIMI • FERDINANDO IMPOSIMATO • IPOTESIC
• SARAH KAMINSKI • ZIGA KORITNIK • NICK LAIRD • LIA LEVI • MARK LEWIS • LOREDANA LIPPERINI • CHRISTI
R • MAN MUSEO D’ARTE PROVINCIA DI NUORO • BOB MARONGIU • BEATRICE MASINI • MELANIA MAZZUCCO • ALBE
IS • EROS MIARI • JORGE MOLDER • MARIANO NIEDDU • EMANUELA ORCIARI • URI ORLEV • PA
LOTTINO • SILVIA POMPEI • SANDRO PROVVISIONATO • ANGELA RAGUSA • FARID RAHIMI • VERON
MO • EFRAIM MEDINA REYES • BEPPE ROSSO • ANSELMO ROVEDA • GIULIO SCARPATI • ASSOCIAZI
OGLILIBRO • ANDREA SANTARLASCI • ANTONIO SELLERIO • CATERINA SERRA • ZADIE SMITH • MA
GA • DOMENICO STARNONE • GIGLIOLA SULIS • FILIPPO TARICCO • TEATRO DELL’ELEFANTE DI CAGLIARI • TEATRO
IONE DI GENOVA • GISELLA VACCA • MICHELE VACCARI • ALESSANDRO VALENTINI • ANGELO VARGIU • JUANA WE
MERMANN • SOPHIE WHETTNALL • KAN XUAN • DIEGO ZANCANI • PAOLA ZANNONER • DANIELA ZEDDA • PATR
BI • ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONELLA ANEDDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIE
U • ALBERTO BARBERA • DOMENICO BARRILÀ • EMANUELE BECHERI • BIBLIOBUS • CATERINA BONVICINI • ISABE
SI FEDRIGOTTI • EMANUELA BUSSOLATI • CADADIE TEATRO • LIA CAREDDU • MARCO CASSINI • CENTRO REGIONAL
UMENTAZIONE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI PROVINCIA DI CAGLIARI • GHERARDO COLOMBO • MAURO CORONA • DIEGO
A • SERGIO DOGLIANI • ENRICO EULI • GIAN LUCA FAVETTO • GIAN ARTURO FERRARI • WALTER FOCHESATO • ENR
RETTA • PAOLO GIORDANO • STEFANO GIOVANARDI • GIORGIO GOSETTI • ANTONELLO GRIMALDI • ANI
AHIMI • FERDINANDO IMPOSIMATO • IPOTESICINEMA • SARAH KAMINSKI • ZIGA KORITNIK • NICK LAIRD •
• MARK LEWIS • LOREDANA LIPPERINI • CHRISTIANE LÖHR • MAN MUSEO D’ARTE PROVINCIA DI NUORO •
RONGIU • BEATRICE MASINI • MELANIA MAZZUCCO • ALBERTO MELIS • EROS MIARI • JORGE MOLDER • MARIA
DDU • EMANUELA ORCIARI • URI ORLEV • PAOLA PALLOTTINO • SILVIA POMPEI • SANDRO PROVVISIONATO • ANG
USA • FARID RAHIMI • VERONICA RAIMO • EFRAIM MEDINA REYES • BEPPE ROSSO • ANSELMO ROVEDA • GIU
RPATI • ASSOCIAZIONE SCIOGLILIBRO • ANDREA SANTARLASCI • ANTONIO SELLERIO • CATERINA SERRA • ZA
TH • MARCO SPIGA • DOMENICO STARNONE • GIGLIOLA SULIS • FILIPPO TARICCO • TEATRO DELL’ELEFANTE
LIARI • TEATRO DEL PICCIONE DI GENOVA • GISELLA VACCA • MICHELE VACCARI • ALESSANDRO VALENTINI • ANG
GIU • JUANA WEBER SOMMERMANN • SOPHIE WHETTNALL • KAN XUAN • DIEGO ZANCANI • PA
NONER • DANIELA ZEDDA • PATRIZIA ZERBI • ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONE
DDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIETTA AZZU • ALBERTO BARBERA • DOMENICO BARRILÀ • EMANUELE
I • BIBLIOBUS • CATERINA BONVICINI • ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI • EMANUELA BUSSOLATI • CADA
TRO • LIA CAREDDU • MARCO CASSINI • CENTRO REGIONALE DI DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI PROVIN
AGLIARI • GHERARDO COLOMBO • MAURO CORONA • DIEGO DE SILVA • SERGIO DOGLIANI • ENRICO EULI • GIAN L
ETTO • GIAN ARTURO FERRARI • WALTER FOCHESATO • • ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONE
DDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIETTA AZZU • ALBERTO BARBERA • DOMENICO BARRILÀ • EMANUELE

GUIDA AL FESTIVAL
I • BIBLIOBUS • CATERINA BONVICINI • ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI • EMANUELA BUSSOLATI • CADA
TRO • LIA CAREDDU • MARCO CASSINI • CENTRO REGIONALE DI DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECHE PER RAGAZZI PROVIN
AGLIARI • GHERARDO COLOMBO • MAURO CORONA • DIEGO DE SILVA • SERGIO DOGLIANI • ENRICO EULI • GIAN L
ETTO • GIAN ARTURO FERRARI • WALTER FOCHESATO • ENRICO GIARETTA • PAOLO GIORDANO • STEFA
VANARDI • GIORGIO GOSETTI • ANTONELLO GRIMALDI • ANILDA IBRAHIMI • FERDINANDO IMPOSIMATO • IPOTESIC

tutti gli autori


• SARAH KAMINSKI • ZIGA KORITNIK • NICK LAIRD • LIA LEVI • MARK LEWIS • LOREDANA LIPPERINI • CHRISTI
R • MAN MUSEO D’ARTE PROVINCIA DI NUORO • BOB MARONGIU • BEATRICE MASINI • MELANIA MAZZUCCO • ALBE
IS • EROS MIARI • JORGE MOLDER • MARIANO NIEDDU • EMANUELA ORCIARI • URI ORLEV • PA

e tutti gli appuntamenti


LOTTINO • SILVIA POMPEI • SANDRO PROVVISIONATO • ANGELA RAGUSA • FARID RAHIMI • VERON
MO • EFRAIM MEDINA REYES • BEPPE ROSSO • ANSELMO ROVEDA • GIULIO SCARPATI • ASSOCIAZI
OGLILIBRO • ANDREA SANTARLASCI • ANTONIO SELLERIO • CATERINA SERRA • ZADIE SMITH • MA
GA • DOMENICO STARNONE • GIGLIOLA SULIS • FILIPPO TARICCO • TEATRO DELL’ELEFANTE DI CAGLIARI • TEATRO
IONE DI GENOVA • GISELLA VACCA • MICHELE VACCARI • ALESSANDRO VALENTINI • ANGELO VARGIU • JUANA WE
MERMANN • SOPHIE WHETTNALL • KAN XUAN • DIEGO ZANCANI • PAOLA ZANNONER • DANIELA ZEDDA • PATR
BI • ANTONELLA AGNOLI • MILENA AGUS • ANTONELLA ANEDDA • FRANCESCA ARCHINTO • MARIANTONIE
Esiste un’Isola in cui le Storie si raccontano a chi
ha ancora la curiosità e la voglia di ascoltare, a chi
pensa che la fantasia non sia prerogativa unica dei
bambini ma un diritto cui non si può e non si deve
rinunciare, a chi crede nella forza espressiva della
parola, nel potere vitale della letteratura, nella ma-
gia suscitata da un buon libro, a chi ha la capacità e
il desiderio di andare oltre la realtà delle cose per
vedere ciò che si nasconde dietro una semplice fra-
se. Perché le Storie non sono soltanto storie. Sono
un’emozione, un’intuizione, un’idea, prodotto di
credenze popolari e tradizioni lontane, orali e scrit-
te, lette e immaginate, sono quelle di tutti i giorni,
vissute e ascoltate, patrimonio da custodire e non
sprecare. Le Storie nascono per caso o per necessità
e si trasformano seguendo i percorsi della mente,
sono un mondo sommerso da scoprire, inventare, vi-
vere, sono realtà e fantasia o più semplicemente, un
diverso modo di concepire la vita.
Questo luogo dell’immaginazione, adagiato su monta-
gne e colline di un’isola che incanta, è Gavoi, in Bar-
bagia, dove dal 4 al 6 luglio 2008, si svolge la quinta
edizione del Festival Letterario della Sardegna,
organizzato dall’Associazione Culturale Isola delle
Storie, di cui lo scrittore Marcello Fois è presidente.
Quello di Gavoi è un Festival di Letteratura ma anche
un modo per confrontarsi, incontrarsi, stare insie-
me, discutere e parlare di libri, letteratura e tanto
altro. Nato dall’entusiasmo di un gruppo di scrittori,
romanzieri, librai, isolani per nascita o adozione e
accomunati dal desiderio di portare le Storie oltre
l’Isola creando un evento che unisca le energie e le
passioni di molti, il Festival è cresciuto negli anni
conquistando un pubblico sempre più ampio e atten-
to fatto di appassionati, addetti ai lavori ma anche
e soprattutto di persone comuni, turisti, viaggiatori,
curiosi, viandanti e giramondo.

PROGRAMMA
GIOVEDÌ 3 LUGLIO 2008
DIDOVA- CORTILE INTERNO DELLE SCUOLE ELEMENTARI
ORE 21.30
Inaugurazione
ORE 22.00
Concerto di Enrico Giaretta
Con: OLEN CESARI, FEDERICO PROVVEDI, SHAMA MILAN,
AMEDEO ARIANO, FABRIZIO BOSSO

TUTTI I GIORNI PRIMA DEGLI INCONTRI:


Omaggio ad Antonio Pigliaru
LETTURA DI BRANI SCELTI DA
“La vendetta barbaricina
come ordinamento giuridico”
PROGRAMMA
VENERDÌ
4 LUGLIO 2008

.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge GISELLA VACCA

Ore 10:00 S’ANTANA ‘E SUSU


“Incontro al Balcone”
Gigliola Sulis incontra Milena Agus
.............................................................................................................................
Ore 10:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
In una notte nera...
Laboratorio di lettura con Francesca Archinto
PER BAMBINI DAI 4 AI 6 ANNI

Ragazzi coraggiosi
Incontro con lo scrittore Alberto Melis
PER BAMBINI DAGLI 8 ANNI
.............................................................................................................................
Ore 10:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI (2° piano)
Giocare con tatto
Laboratorio didattico a cura del MAN di Nuoro
PER BAMBINI DAGLI 8 AI 100 ANNI
.............................................................................................................................
Ore 11:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI (1° piano)
Il Prode Anselmo: il coraggio
di ridere del coraggio
Incontro con Walter Fochesato
PER TUTTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge ALESSANDRO VALENTINI

Ore 12:00 SANT’ANTIOCRU


Il libro.
Letteratura - albero - frutto
- mercato - popolo
Gian Luca Favetto incontra
Gian Arturo Ferrari, Marco Cassini
e Antonio Sellerio
.............................................................................................................................
Ore 12:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
La linea del traguardo
Incontro con la scrittrice Paola Zannoner
PER GIOVANI ADULTI E ADULTI GIOVANI
.............................................................................................................................
Ore 16:00 BINZADONNIA - GIARDINO COMUNALE
“Reading”
La città fragile
Beppe Rosso e Filippo Taricco
.............................................................................................................................

.............................................................................................................................
Ore 16:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
“Reading”
Ulisse e il mare color del vino (parte prima)
di Giovanni Nucci - Legge Giulio Scarpati
PER TUTTI
.............................................................................................................................

Ore 16:00 - 17:30 SANTU BAINZU SPAZIO CINEMA


(SALONE PARROCCHIALE)
“Momo alla conquista del tempo” di Enzo Dalò
PER TUTTI
.............................................................................................................................
Ore 16:30 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Se far libri è coraggioso
Anselmo Roveda incontra Beatrice Masini,
Patrizia Zerbi e Francesca Archinto
PER ADULTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge MARCO SPIGA

Ore 17:30 DIDOVA - GIARDINO SCUOLA ELEMENTARE


“Esordi”
Loredana Lipperini incontra
Veronica Raimo e Caterina Bonvicini
.............................................................................................................................
Ore 17:45 - 19:15 SANTU BAINZU SPAZIO CINEMA
(SALONE PARROCCHIALE)
“I Simpson - Il film” di David Silverman
PER TUTTI
.............................................................................................................................
Ore 18:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Come si scrive un romanzo
Incontro con la scrittrice Paola Zannoner
PER TUTTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge LIA CAREDDU

Ore 19:00 SANT’ANTIOCRU


“Povera patria”
Stefano Giovanardi incontra Domenico Starnone
.............................................................................................................................
Ore 19:30 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Ariel
di Alberto Melis
Spettacolo dei Cada Die Teatro
e i ragazzi della Scuola d’Arti Sceniche La Vetreria
PER TUTTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge MARIANO NIEDDU

Ore 22:00 SANT’ANTIOCRU


“Storie di altri luoghi”
Sergio Dogliani incontra Efraim Medina Reyes
.............................................................................................................................
PROGRAMMA RAGAZZI
PROGRAMMA ADULTI
PROGRAMMA
SABATO
5 LUGLIO 2008

.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge GISELLA VACCA

Ore 10:00 S’ANTANA ‘E SUSU


“Incontro al Balcone”
Gigliola Sulis incontra Isabella Bossi Fedrigotti
.............................................................................................................................
Ore 10:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Il coraggio è rotondo
Laboratorio di illustrazione con Emanuela Orciari
PER BAMBINI DAI 5 AI 7 ANNI

Il coraggio di essere coraggiosi


Incontro con lo scrittore Domenico Barrilà
PER RAGAZZI DAGLI 8 ANNI
.............................................................................................................................
Ore 10:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI (2° piano)
Cartoncini animati. Il disegno in movimento
Laboratorio sul flip book a cura di Silvia Pompei
PER BAMBINI DAGLI 8 AI 100 ANNI
.............................................................................................................................
Ore 11:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI (1° piano)
Il coraggio di illustrare:
artiste italiane dell’otto-novecento
Incontro con Paola Pallottino
PER ADULTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge ALESSANDRO VALENTINI

Ore 12:00 SANT’ANTIOCRU


“Giustizia e società. Chi ha più bisogno
l’una dell’altra, e perché?”
Gian Luca Favetto incontra
Ferdinando Imposimato, Sandro Provvisionato
e Gherardo Colombo
.............................................................................................................................
Ore 12:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Signore e signorine
Incontro con la scrittrice Beatrice Masini
Letture di Mariantonietta Azzu
e Angelo Vargiu (clarinetto)
PER GIOVANI ADULTI E ADULTI GIOVANI
.............................................................................................................................
Ore 16:00 BINZADONNIA - GIARDINO COMUNALE
“Reading”
Non avevo capito niente
Diego De Silva
.............................................................................................................................

.............................................................................................................................
Ore 16:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
“Reading”
Ulisse e il mare color del vino (parte seconda)
di Giovanni Nucci - Legge Giulio Scarpati
PER TUTTI
.............................................................................................................................
Ore 16:00 - 17:30 SANTU BAINZU SPAZIO CINEMA
(SALONE PARROCCHIALE)
“L’isola in via degli uccelli”
di Soren Kragh-Jacobsen
PER TUTTI
.............................................................................................................................
Ore 16:30 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Noi e i bambini:
da che parte volgere lo sguardo?
Anselmo Roveda incontra
Domenico Barrilà ed Emanuela Bussolati
PER ADULTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge MARCO SPIGA

Ore 17:30 DIDOVA - GIARDINO SCUOLA ELEMENTARE


“Esordi”
Loredana Lipperini incontra Paolo Giordano,
Caterina Serra e Anilda Ibrahimi
.............................................................................................................................
Ore 17:45 - 19:15 SANTU BAINZU SPAZIO CINEMA
(SALONE PARROCCHIALE)
“Pagemaster. L’avventura meravigliosa”
di Joe Johnston e Maurice Hunt
PER TUTTI
.............................................................................................................................
Ore 18:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Il grande gioco
Eros Miari e Sarah Kaminski incontrano Uri Orlev
PER TUTTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge LIA CAREDDU

Ore 19:00 SANT’ANTIOCRU


“Povera patria”
Stefano Giovanardi incontra Mauro Corona
.............................................................................................................................
Ore 19:30 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
La portinaia Apollonia
di Lia Levi
Spettacolo a cura del Teatro del Piccione di Genova
PER TUTTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge MARIANO NIEDDU

Ore 22:00 SANT’ANTIOCRU


“Storie di altri luoghi”
Sergio Dogliani incontra Zadie Smith
.............................................................................................................................
PROGRAMMA RAGAZZI
PROGRAMMA ADULTI
PROGRAMMA
DOMENICA
6 LUGLIO 2008

.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge GISELLA VACCA

Ore 10:00 S’ANTANA ‘E SUSU


“Incontro al Balcone”
Gigliola Sulis incontra Antonella Anedda
.............................................................................................................................
Ore 10:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Un disegno grande un mondo
Laboratorio di illustrazione con
Emanuela Bussolati
PER BAMBINI DAI 5 AGLI 8 ANNI

La grande sfida della lettura


Laboratorio di lettura con Eros Miari
PER RAGAZZI DAGLI 8 ANNI
.............................................................................................................................
Ore 10:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI (2° piano)
Il coraggio di mettersi in gioco
Giocolatorio a cura di Enrico Euli
PER BAMBINI DAGLI 8 AI 100 ANNI
.............................................................................................................................
Ore 11:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI (1° piano)
Dalle matite ai pixel:
un viaggio animato
da Bologna a Los Angeles
Incontro con Silvia Pompei
PER ADULTI
.............................................................................................................................
Ore 12:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Il coraggio di fare la cosa giusta
Incontro con la scrittrice Angela Ragusa
PER GIOVANI ADULTI E ADULTI GIOVANI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge ALESSANDRO VALENTINI

Ore 12:00 SANT’ANTIOCRU


“Quel che resta del cinema.
Fra passato e futuro,
quale spazio ha il presente?”
Gian Luca Favetto incontra
Alberto Barbera, Giorgio Gosetti
e Antonello Grimaldi
.............................................................................................................................

.............................................................................................................................
Ore 16:00 BINZADONNIA - GIARDINO COMUNALE
“Reading”
Giulio Scarpati legge “Eduard e Dio”
da “Amori Ridicoli” di Milan Kundera
.............................................................................................................................
Ore 16:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
“Reading”
Ancora dalla parte delle bambine
di Loredana Lipperini
Con Mariantonetta Azzu (voce)
e Angelo Vargiu (clarinetto)
.............................................................................................................................
Ore 16:00 - 17:30 SANTU BAINZU SPAZIO CINEMA
(SALONE PARROCCHIALE)
“Galline in fuga”
di Peter Lord e Nick Park
PER TUTTI
.............................................................................................................................
Ore 16:30 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
E per questo resisto...
Bambini e bambine tra guerra e coraggio
Incontro con Eros Miari, Sarah Kaminski
e Uri Orlev
PER ADULTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge MARCO SPIGA

Ore 17:30 DIDOVA - GIARDINO SCUOLA ELEMENTARE


“Esordi”
Loredana Lipperini
incontra Michele Vaccari e Nick Laird
.............................................................................................................................
Ore 17:45 - 19:15 SANTU BAINZU SPAZIO CINEMA
(SALONE PARROCCHIALE)
“Train de vie”
di Radu Mihaileanu
PER TUTTI
.............................................................................................................................
Ore 18:00 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
Il coraggio e la memoria
Antonella Agnoli incontra la scrittrice Lia Levi
PER TUTTI
.............................................................................................................................
La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico
di Antonio Pigliaru - Legge LIA CAREDDU

Ore 19:00 SANT’ANTIOCRU


“Povera patria”
Stefano Giovanardi incontra Melania Mazzucco
.............................................................................................................................
Ore 19:30 SA DOMO ‘E TIU MAODDI
I passeggioni e il gatto all’indietro
di Daniela Zempt e Elisabetta Borghi
Spettacolo a cura del Teatro dell’elefante
PER TUTTI
.............................................................................................................................
PROGRAMMA RAGAZZI
PROGRAMMA ADULTI
MOSTRE,
MUSICA E
SPETTACOLI

IL MAN ALL’ISOLA DELLE STORIE


CASA MUSEO, SA DOMO ‘E SAS LAI - Dal 4 al 6 luglio
Dalle 10:00 alle 22:00
IL MAN Museo d’Arte Provincia di Nuoro presenta
L’evento immobile (incantamenti)
A cura di Saretto Cincinelli e Cristiana Collu
L’evento immobile (incantamenti) intende approfondire l’in-
dagine di quel mutevole territorio di confine che mantiene
in stretta relazione cinema, video e arte contemporanea,
accostando artisti di differenti generazioni e nazionalità,
maestri come il portoghese Jorge Molder (Lisboa 1947), il
canadese Mark Lewis (Hamilton 1957), protagonisti della
scena italiana e internazionale come Andrea Santarlasci
(Pisa 1964), Emanuele Becheri (Prato 1973), Christiane Löhr
(Wisbaden 1965), Sophie Whettnall (Bruxelles 1973), Kan
Xuan (Xuan Cheng 1972), Farid Rahimi (Losanna 1974).
La mostra, integrando nella videoesposizione - cifra peculia-
re dell’iniziativa - alcune opere plastiche (disegni, fotografie
e sculture), si propone di declinare moventi e movenze di
un’immagine in bilico fra “forma fluens” e “fluxus formae”.

L’incantamento della visione, cui allude il titolo, si realizza


tramite la messa in primo piano di quella che potremmo
definire una dimensione in meno dell’immagine: una di-
mensione che, venendo a mancare, finisce per ripercuotersi
après coup sulle aspettative dello spettatore e sull’espres-
sività di opere che si sottraggono volontariamente all’elo-
quenza e alla prevedibilità spettacolare di gran parte del
linguaggio artistico contemporaneo.

In ciascuno dei lavori proposti, una qualche dimensione ti-


pica dello specifico del ‘cinema’, del ‘video’, del ‘disegno’
o della ‘scultura’ tende, con maggiore o minore radicalità,
a dissolversi ma, come in un gioco in cui chi vince perde, le
opere paiono guadagnare dall’economia che le caratterizza,
un’economia che, paradossalmente, finisce per restituire
loro un surplus di presenza.

MOSTRE DI ILLUSTRAZIONE
SA DOMO ‘E TIU MAODDI - Dal 4 al 6 luglio
Il ritorno del prode Anselmo.
Segni e colore nell’illustrazione italiana.
A cura di Walter Fochesato
Trentacinque artisti contemporanei, hanno illustrato due
versi ciascuno, del famoso componimento La partenza del
crociato di Gianni Visconti Venosta, altrimenti noto come Il
ritorno del prode Anselmo.
Illustratori:
Octavia Monaco, Silvia Vignale, Mauro Evangelista, Simone
Frasca, Roberta Angeletti, Nicoletta Costa, Ro Marcenaro,
Paolo D’Altan, Anna Castagnoli, Nella Bosnia, Francesco
Fagnani, Giovanni Manna, Luigi Raffaelli, Lido Contemori,
Giulia Orecchia, Roberta Angaramo, Lucia Scuderi, Pia Valen-
tinis, Michele Ferri, Antongionata Ferrari, Alessandro Sanna,
Andrea Rauch, Andrea Valente, Federico Maggioni, Adelchi
Galloni, Enrico Machiavello, Raffaella Ciacci, Alberto Ruggieri,
Emanuela Orciari, Patrizia La Porta, Gek Tessaro, Maja Celija,
Marcella Brancaforte, Skiaffino (Gualtiero Schiaffino), Bau
Scarabattolo.

ALTRE MOSTRE
SA DOMO ‘E TIU MAODDI - Dal 4 al 6 luglio
Installazione artistica esterno “Sa Domo de Tiu Maoddi”
Bob Marongiu all’isola delle Storie
Ancora una volta Bob Marongiu re-interpreta i personaggi
della letteratura per l’infanzia con le sue creazioni in mostra
a Casa Maoddi.

“Istranzadura”
Di Daniela Zedda
In esposizione lungo le strade del paese le fotografie
degli ospiti della IV edizione del Festival di Gavoi
In esposizione lungo le strade del paese le fotografie degli ospiti
della IV edizione del Festival di Gavoi. I rituali dell’ospitalità hanno
attraversato il tempo e Daniela Zedda li ha riprodotti nei ritratti de-
gli ospiti stranieri, nelle case e nelle strade di Gavoi dove, secondo
il rito, s’istranzu diventa straniero accolto.
CONCERTI E SPETTACOLI
DIDOVA- CORTILE SCUOLE ELEMENTARI
GIOVEDÌ 3 LUGLIO - ORE 22:00
Concerto Enrico Giaretta
Enrico Giaretta presenta al Festival di Gavoi
l’album “Sulle ali della musica”
Pianista e cantautore, Enrico Giaretta si esibirà accompa-
gnato al violino da Olen Cesari, Fabrizio Bosso alla tromba,
Amedeo Ariano alla batteria, Shama Milan al basso e Fe-
derico Provvedi alle chitarre. In scaletta, tra gli altri, anche i
brani Tutta la vita in un momento, già divenuta un successo
internazionale nella versione inglese Back in Town del ca-
nadese Matt Dusk, e Paolo il ferroviere, dedicata da Enrico
al maestro Paolo Conte.

SA DOMO ‘E TIU MAODDI


VENERDÌ 4 LUGLIO - ORE 19:30
Ariel
Di Alberto Melis
Spettacolo dei Cada Die Teatro e i Ragazzi della
Scuola di Arti Sceniche La Vetreria
In scena i ragazzi di età compresa tra gli undici
e i tredici anni guidati da Silvestro Ziccardi
Dall’omonimo racconto di Alberto Melis
Adattamento teatrale e regia di Silvestro Ziccardi

“Ariel aveva la faccia da scemo. Quando era entrato per la


prima volta nell’aula della seconda C, tutti avevano pensato
la stessa cosa. Che aveva la faccia da scemo. Facc’e scim-
pru. Scimpru mannu. Scimpru caghendi.”

La storia di Ariel è una storia dura, una storia di violenza


ambientata in una scuola.

Per fortuna ci sono persone che sembrano angeli, che ti


vedono per ciò che potresti essere e non solo per quello
che sei.

SA DOMO ‘E TIU MAODDI


SABATO 5 LUGLIO - ORE 19:30
La Portinaia Apollonia
Di Lia Levi
Spettacolo a cura del Teatro del Piccione di Genova
REGIA E DRAMMATURGIA: Antonio Panella
CON: Daniela Carucci, Paolo Piano, Antonio Tancredi
SCENE: Roberta Agostini, Valentina Albino,
Simona Panella
COSTUMI: Roberta Agostini, Valentina Albino,
Laura Degl’Innocenti
MUSICHE: Cosimo Francavilla, Tristan Martinelli
LUCI: Simona Panella, Enrico Vezzelli

Una storia come tante, di un bambino come tanti, di una


guerra come tante.

La storia rappresentata è ispirata all’omonimo romanzo


di Lia Levi (Premio Andersen 2005 come miglior libro per
l’infanzia) che racconta il passare dei giorni di un bambino
ebreo nella Roma del 1943, durante le persecuzioni razziali
nel pieno della seconda guerra mondiale.
Come il romanzo, partendo da una storia piccola e quotidia-
na, riesce ad affrontare con forza e altrettanta semplicità
grandi temi su cui è necessario continuare ad interrogarsi:
il pregiudizio, il razzismo, la discriminazione e la guerra,
apoteosi della violenza, che di tutto ciò è figlia e tra questi
temi, non ultimo, il dovere della memoria.
Daniel ha sette anni e all’improvviso è diventato l’uomo di
casa. I suoi giorni sono punteggiati da piccole grandi prove
da superare con il coraggio di un eroe: andare a compra-
re il pane da solo, consegnare le lenzuola rammendate di
nascosto dalla mamma, aspettare papà che è lontano e,
soprattutto, passare davanti alla portinaia del palazzo, che
è una strega!
Ma davvero Apollonia è una strega vera come quelle delle
fiabe? una strega vera come i soldati che riempiono le stra-
de con il rumore dei loro grandi stivali? Eppure anche una
strega certe volte può salvare un bambino.
Una storia fatta di piccoli gesti, comici e tragici al tempo
stesso, semplici eppure straordinari.
Un piccolo evocativo universo teatrale che si pone come
microcosmo della memoria, lontano dalla didascalia, per
raccontare la guerra senza mostrarla, indagando e rappre-
sentando timori, sogni, desideri e difficoltà vicini anche a
chi la guerra l’ha solo vista da distante, senza mai viverla
direttamente.
Una storia contro il pregiudizio, germe dell’odio e della vio-
lenza, raccontata con forza e delicatezza. E con coraggio.
SA DOMO ‘E TIU MAODDI
DOMENICA 6 LUGLIO - ORE 19:30
I passeggioni e il gatto all’indietro
Di Daniela Zempt e Elisabetta Borghi
Spettacolo del Teatro dell’elefante di Cagliari
Adattamento e regia di Corrado Licheri
Animazione a cura di Corrado Licheri
e Giorgia Atzeni
Musica Scritta e interpretata da Marcello Verona

Un divertente viaggio per le strade di Castello in compagnia


dei gatti Passeggioni e delle loro fantastiche avventure:
dalle strampalate e coraggiose scalate sulla torre dell’Ele-
fante alla lotta contro la perfida Iole per liberare Taddeo e
i suoi piccoli amici, passando per l’audace incontro con il
gatto all’indietro sotto la torre di San Pancrazio. Come se la
caveranno Topo Topone, Divina Superfina, Straccia Stracci
e tutti gli altri amici arruffati?
I Passeggioni, accompagnati dalle corde della chitarra di
Marcello Verona, con le loro voci buffe e divertenti, incan-
teranno il pubblico di grandi e piccini.
Si racconterà di Topo Topone, dei suoi tanti amici e della
loro dimora: Castello.
Si racconterà dei loro curiosi incontri, amicizie, co-
raggio e personaggi strani.
Le note della chitarra, suggestive e voluttuose, dipingeran-
no un fantastico mondo tutto da esplorare.
Al termine del recital i bimbi saranno chiamati a rivivere le
avventure dei Passeggioni in un momento ludico con giochi,
maschere, trucchi e piccoli costumi.
Gli attori/animatori guideranno i bambini nella costruzione
del mondo incantato dei protagonisti del libro. Un’ora di
emozioni, suggestioni, avventure, risate, e divertenti peri-
pezie da ascoltare, ma soprattutto vivere insieme a tanti
tanti bambini-felini in festa.

PRELUDI
Intermezzi musicali in attesa degli ospiti del festival

VENERDÌ 4 LUGLIO
Luigi Puddu
Chitarra Classica

SABATO 5 LUGLIO
Power Trio:
Massimo Loriga, Ignazio Cadeddu,
Daniele Cuccu
Sax, chitarra, mandola, mandolino

DOMENICA 6 LUGLIO
Cinzia Casu
Piano

CINEMA
SPAZIO CINEMA - SALONE PARROCCHIALE
SANTU BAINZU

VENERDÌ 4 LUGLIO - ORE 16:00 - 17:30


Momo alla conquista del tempo
Di Enzo Dalò
Animazione. Produzione: Italia, 2001

Momo è una bambina che ha una qualità straordinaria, è


capace di render buone le persone soltanto guardandole.
Grazie alla sua sensibilità scopre che certi personaggi, gli
“Uomini Grigi”, all’apparenza innocui venditori, sono in
realtà molto cattivi e cercano di far del male agli umani.

VENERDÌ 4 LUGLIO - ORE 17:45 - 19:15


I Simpson - Il film
Di David Silverman
Animazione. Produzione: USA, 2007

Dal piccolo al grande schermo l’irriverente famiglia in


giallo non cambia il suo umorismo. Stavolta Homer l’ha
fatta grossa. Non solo ha portato un maiale in casa, ma
ne ha persino scaricato i bisogni nel lago di Springfield,
appena depurato, che ha così nuovamente superato i limiti
sostenibili di inquinamento: il governo americano non può
che intervenire e inglobare la cittadina sotto una cupola di
vetro indistruttibile per evitare contaminazioni. La famiglia
Simpson, messa alla gogna dal resto della popolazione, non
può che fuggire (in Alaska): spetterà a Homer, dopo mille
vicissitudini, riportare le cose alla normalità.

SABATO 5 LUGLIO - ORE 16:00 - 17:30


L’isola in via degli uccelli
Di Soren Kragh-Jacobsen
Drammatico. Produzione: Danimarca, Germania,
Gran Bretagna, 1997
Interpreti: Jordan Kiziuk

Nel ghetto di Varsavia, prima di essere rastrellato e depor-


tato con gli altri ebrei, un padre ordina al figlioletto Alex di
nascondersi tra le rovine di una vecchia fabbrica, promet-
tendogli che tornerà a riprenderlo. In compagnia di un bian-
co topino e di una copia sgualcita del Robinson Crusoe di
D. Defoe, Alex comincia la dura lotta per la sopravvivenza,
allietata soltanto dall’idillio con la piccola Stasja.
SABATO 5 LUGLIO - ORE 17:45 - 19:15
Pagemaster. L’avventura meravigliosa
Di Joe Johnston e Maurice Hunt
Fantastico. Produzione: USA, 1994
Interpreti: Christopher Lloyd, Mel Harris,
Macaulay Culkin

Richard è un bambino che ha paura di tutto. Sorpreso e


impaurito da un temporale, si rifugia in una biblioteca e si
ritrova in un cartone animato dove deve affrontare tre prove
- la Fantasia, l’Avventura e il Terrore - per vincere le sue
paure e uscire dall’incubo.

DOMENICA 6 LUGLIO - ORE 16:00 - 17:30


Galline in fuga
Di Peter Lord e Nick Park
Animazione. Produzione: Italia, 2000

L’odiosa signora Tweedy è la tirannica proprietaria di un


pollaio, dove la vita delle povere galline è monotona e op-
primente, fino a quando arriva Rocky, un gallo rivoluziona-
rio, vitale e di irresistibile simpatia che sconvolge la vita
di tutti. La signora Tweedy ha appena scoperto che c’è un
inspiegabile (per lei) calo di produzione di uova e sta or-
ganizzando la trasformazione delle sue bestiole in chicken
pies, ma l’astuta gallina Gaia (con la voce di Nancy Brilli)
lo scopre e decide di organizzare una grande fuga prima
della strage.

DOMENICA 6 LUGLIO - ORE 17:45 - 19:15


Train de vie - Un treno per vivere
Di Radu Mihaileanu
Commedia. Produzione: Francia, Belgio,
Romania, Germania, 1998
Interpreti: Agathe De La Fontaine, Lionel Abelanski,
Rufus, Clément Harari, Marie José Nat,
Bruno Abraham-Kremer, Michel Muller, Johan Leysen

Uno shtetl, un piccolo villaggio ebreo nell’Europa dell’Est


progressivamente invasa dai nazisti. I quali stanno ormai
per sopraggiungere. Che fare? Il matto ha un’idea: racco-
gliere il denaro sufficiente per mettere insieme un treno,
travestirsi da nazisti e da deportati e tentare così di passare
le linee. L’impresa ha inizio tra consensi e dissensi (nasce
persino un’agguerrita cellula comunista). Si beffano i nazi-
sti, si disorientano i partigiani, ci si incontra (sul piano uma-
no) e ci si scontra (su quello musicale) con gli zingari. Finché
si giunge in una terra di nessuno. Ma sarà proprio così?

LA LIBRERIA DELLE STORIE


Tutti i libri degli autori del festival saranno in vendita negli
stand allestiti dalla Libreria del Festival nelle vie principali
del paese e nello spazio ragazzi Sa Domo ‘e tiu Maoddi.

BIBLIOBUS
In via Roma stazionerà il Bibliobus della Cooperativa per i
Servizi Bibliotecari di Nuoro, con giochi e animazioni.

SOSTIENI IL FESTIVAL
È APERTA LA CAMPAGNA TESSERAMENTO.
Potete dare un contributo all’associazione nei luoghi degli
appuntamenti e nella Libreria delle Storie.
OSPITI

Antonella Agnoli
Antonella Agnoli ha trent’anni di lavoro in biblio-
teca alle spalle e una vasta esperienza di studio
dello spazio pubblico nel mondo. Preoccupata del
degrado e della sparizione degli spazi di incontro
in Italia, progetta biblioteche cercando di farne
dei luoghi dove la gente si senta bene. Vive a Pe-
saro dove ha creato la biblioteca San Giovanni.

Milena Agus
Nata a Genova da genitori sardi, vive a Cagliari
dove insegna italiano e storia, in un istituto tec-
nico. Il suo primo racconto lungo La contessa di
ricotta è stato pubblicato da una piccola casa
editrice sarda. Scrive sin da quando era bambina,
(poesie fino ai vent’anni) ma è con Mentre dorme
il pescecane (2005), suo primo romanzo che si è affermata alla
ribalta nazionale ed internazionale ricevendo numerosi ricono-
scimenti di critica e di pubblico. Il suo secondo romanzo Mal di
Pietre (2006) ne ha confermato le grandi qualità di scrittura e di
invenzione narrativa. Ha ricevuto la menzione speciale al Premio
Junturas 2004, è entrato finalista al premio Strega, al Campiello
e allo Stresa e ha vinto il premio Forte Village e il Premio Relay
(“roman d’évasion”) in Francia. Ha recentemente pubblicato il
suo ultimo romanzo Ali di Babbo (2008).

Antonella Anedda
Antonella Anedda (Anedda-Angioy) è nata a
Roma. È saggista, traduttrice e poetessa. Ha
pubblicato, nel 1992, il libro in versi Residenze
invernali aggiudicandosi il premio Tratti poetry
prize. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo il libro
di versi Notti di pace occidentale, premio Montale
2000, tra i libri di saggi La luce delle cose, S come solitudine. Dal
balcone del corpo è la sua ultima pubblicazione (2007) con cui si
è aggiudicata il premio Napoli e il premio Dedalus della critica.
Di prossima pubblicazione un libro che raccoglie i saggi sull’arte
dal titolo La vita dei dettagli.

Francesca Archinto
Francesca Archinto è laureata in filosofia con in-
dirizzo psicopedagogico. Alla fine degli anni ’80
ha creato a Milano la cooperativa Giocoteca per
la gestione di uno spazio polivalente dedicato al
gioco dei bambini. Ha lavorato per il Comune di
Milano - Ufficio Ludoteche, come supervisore del
personale. Dal 2002 lavora con entusiasmo nella casa editrice
Babalibri nata in società con la francese l’école des loisirs, occu-
pandosi della vita del libro, dalla scelta fino all’arrivo in libreria.
Per non dimenticare i suoi interlocutori principali, i bambini, ha
fondato l’Associazione Baba-Umpa!, attraverso la quale svolge
attività di animazione e promozione del libro per l’infanzia.

Mariantonietta Azzu
Attrice formatasi al corso triennale per Tecnici
teatrali attori e registi (1985).
È a Sassari nel 1987 socia fondatrice dell’Ensem-

ble Laborintus, gruppo che riunisce musicisti e teatranti con il


quale ha prodotto eventi spettacolari come I voli di Icaro su in-
stallazioni di Maria Lai e Pinuccio Sciola e diverse performances
di teatro di narrazione. In questo ambito si collocano numerosi
progetti sulla promozione della lettura di cui è ideatrice e inter-
prete fra cui Leggendo liberi articolato in vari recitals teatral-
musical-letterari ampiamente rappresentati.
Collaboratrice della RAI sede regionale in qualità di lettrice,
conduce laboratori di teatro, di lettura espressiva e di dizione
per scuole e Comuni.

Alberto Barbera
Nato a Biella nel 1950. Laurea in Lettere all’Uni-
versità di Torino, con una tesi in Storia e critica del
cinema intitolata Cinema, linguaggio e ideologia.
È stato critico cinematografico per la Gazzetta del
Popolo e organizzatore cinematografico, prima di
iniziare nel 1982 la collaborazione con il Festival
Internazionale Cinema Giovani di Torino in qualità prima di ad-
detto stampa, poi di Segretario Generale e di componente il
Comitato di Selezione (dal 1984 al 1988). Dal 1989 al 1998 ne
è stato il Direttore.
Dal 1 dicembre 1998 all’8 aprile 2002, è stato Direttore della
Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. In seguito, è stato
co-direttore di RING! Festival della critica cinematografica di
Alessandria, dalla prima edizione del 2002 sino al 2006.
Dal giugno 2004, è Direttore del Museo Nazionale del Cinema
di Torino.

Domenico Barrilà
Sposato, tre figli, analista adleriano e scrittore,
svolge attività clinica in Lombardia da oltre 25
anni. Convinto assertore della responsabilità
sociale della psicologia, da sempre dedica una
cospicua parte della sua attività professionale ad
interventi di prevenzione su tutto il territorio ita-
liano. Collabora con alcuni periodici nazionali e ha scritto diversi
libri per il pubblico adulto, quasi tutti ristampati, diversi tradotti
all’estero. Da qualche tempo rivolge l’attenzione direttamente al
mondo dei bambini, partendo dal presupposto che incrementare
le loro consapevolezze può aiutarli a fronteggiare alcuni dannosi
complessi e quindi migliorare la loro vita. In questa chiave ha
ideato e coordina la collana Crescere senza effetti collaterali,
di cui Il coraggio di essere coraggiosi rappresenta il volume
d’esordio.

Emanuele Becheri
Nasce a Prato nel 1973.
Mostre personali (selezione):
2008: Emanuele Becheri Galleria Enrico Fornello,
Prato; 2007: Lightness (Emanuele Becheri - Paolo
Gonzato) a cura di Marinella Paderni, Neon, Bo-
logna; 2006: Emanuele Becheri, Galerie Bernard
Bouche, Paris, Luoghi di Osservazione 5, a cura di Mauro Panze-
ra, Castello di San Terenzio, Spezia; 2005: Gemine Muse, a cura
di Stefano Pezzato, Museo di Pittura Murale, Prato.
Mostre collettive (selezione):
2008: Sporgersi prego, galerie Lange & Pult, Zurigo La forma
confligge col tempo, a cura di Mauro Panzera, Galleria Maria
Grazia Del Prete, Roma; 2007: Nessuna paura, a cura di Marco
Bazzini, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato Pittu-
ra/Materiale, a cura di Pier Luigi Tazzi, Frittelli Arte Contempo-
ranea, Firenze; 2006: Generazioni/Rigenerazioni, a cura di Bruno
Corà, CAMeC, La Spezia, Confini-Boundaries, a cura di Cristiana
Collu, Saretto Cincinelli e Roberto Pinto, MAN, Nuoro.
Caterina Bonvicini
È nata a Firenze il 27 novembre 1974. È cresciu-
ta e ha studiato a Bologna, dove si è laureata
in Lettere Moderne. Attualmente vive e lavora a
Roma. Ha pubblicato i romanzi Penelope per gioco
(2000), Di corsa (2003), L’equilibrio degli squali
(2008) e la raccolta di racconti I figli degli altri
(2006). Recentemente ha cominciato a scrivere anche per bam-
bini e ha pubblicato un romanzo per ragazzi, Uno due tre liberi
tutti! (2006). L’equilibrio degli squali è in corso di pubblicazione
in Francia.

Isabella Bossi Fedrigotti


È nata a Rovereto e vive a Milano. Giornalista
del Corriere della Sera, scrive di argomenti cul-
turali e di costume e tiene da anni rubriche di
corrispondenza con i lettori. Ha un suo forum sul
sito del Corriere. Nel 1980 ha esordito nella nar-
rativa con Amore mio, uccidi Garibaldi. In seguito
ha pubblicato Casa di guerra (1983), Di buona famiglia (1991,
Premio Campiello) e Magazzino vita (1996); quindi, Il catalogo
delle amiche (1998), Cari saluti (2001) e La valigia del signor
Budischowsky (2003).

Emanuela Bussolati
Architetto, si dedica a progetti per l’infanzia dal
1974, dopo una collaborazione di cinque anni con
il centro per l’età evolutiva Il Vivaio, di Milano.
Inizia in questi stessi anni la sua collaborazione
con case editrici francesi, inglesi e italiane, come
illustratrice, sceneggiatrice e progettista di colla-
ne e prodotti editoriali. È direttore editoriale della casa editrice
Piccoli, progettista per Happy books di Fabio Formenton e infine
per la casa editrice La Coccinella dal 1989 al 2006. Continua
anche la sua attività di illustratrice per case editrici italiane ed
estere e la sua attività di formazione delle insegnanti sull’uti-
lizzo ottimale dei libri, dedicando particolare attenzione alla
primissima infanzia.
Riceve insieme a Carlo Alberto Michelini il premio Andersen
per la migliore progettazione globale del libro, insieme a Giulia
Orecchia il premio Andersen per la progettazione e illustrazione
del libro Pollicino Verde. Il premio Lega Ambiente per il proget-
to con miglior rapporto testo immagine: Gaia la Terra. Inventa
la legatura a tubo, del tutto innovativa, per consentire sia la
raccolta, sia l’utilizzo sciolto delle pagine, in tutta sicurezza ed
ergonomia, per progetti dedicati a bambini dai 6 mesi ai tre anni.
Indirizza tutta la sua ricerca sul libro per i bambini come forma di
arte applicata e veicolo di comunicazione.

Cada die teatro


Nasce a Cagliari nel 1982. La compagnia, lavo-
rando per un teatro che fosse il più vicino pos-
sibile alla realtà, ha individuato nella centralità
dell’attore l’elemento principale della sua poetica
teatrale.
Per il cada die teatro “ricerca” ha significato
trattare temi forti e vicini al proprio vissuto con linguaggi sempli-
ci e comprensibili, nel tentativo di costruire un teatro che fosse
popolare senza per questo smettere di ricercare nuove forme di
comunicazione.
La sperimentazione di nuovi linguaggi scenici, la cura per il la-
voro dell’attore inteso come pratica quotidiana, l’interesse per
la narrazione orale, per le “lingue” concepite come linguaggio
scenico contemporaneo per parlare “al presente”, hanno carat-
terizzato il percorso artistico di questi anni.
Una continuità poetica si coglie anche nelle produzioni per il tea-
tro-ragazzi. È sempre stato forte il desiderio di confrontarsi con

una comunità, quella dei bambini e dei ragazzi, eccezionale per


l’attitudine all’ascolto e per l’immediatezza delle risposte.
È nata perciò l’esigenza di dedicare degli spettacoli principal-
mente a loro, in un lavoro che trova nella scrittura di fiabe ori-
ginali e nelle tecniche di narrazione i fulcri della ricerca della
compagnia.
Il cada die teatro è una delle compagnie italiane riconosciute
dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come compagnia
di teatro di ricerca (www.cadadieteatro.it).

Lia Careddu
Impegnata in un costante lavoro di ricerca nel-
l’ambito dei diversi linguaggi teatrali, opera da
trent’anni nel territorio regionale della Sardegna,
nazionale e internazionale, attraverso diverse
esperienze di teatro, cinema, televisione e radio-
foniche. Attrice del Teatro Stabile della Sardegna,
dal 1975 ad oggi partecipa alle più importanti produzioni della
compagnia. Tra gli spettacoli di cui è stata interprete si ricor-
dano, tra gli ultimi: Perelà di A. Palazzeschi per la regia di A.
Savelli e Il Campiello di Carlo Goldoni per la regia di Francesco
Brandi (2001); nel 2002 La Luna lo sa testi di Vincenzo Cerami
e musiche di Nicola Piovani, regia di Marco Parodi. Nel 2003
è Lisistrata per la regia di Robert Raponja. Nel 2004 Mondo
di Carta da Luigi Pirandello, adattamento e regia di Guido De
Monticelli. Nel 2005 Il Borghese Gentiluomo di Molière, regia di
Orlando Forioso. Nel 2006 L’Asino d’Oro di Apuleio, regia di Or-
lando Forioso. È voce recitante in Omaggio a De Andrè, concerto
svoltosi all’Anfiteatro di Cagliari. Partecipa allo sceneggiato RAI
Disegno di Sangue per la regia di Gianfranco Cabiddu. Nel 2007
è nello spettacolo L’anima buona del Sezuan per la regia di Enzo
Vetrano e Stefano Randisi, e per un progetto Interreg è Medea,
regia di Orlando Forioso.

Marco Cassini
Marco Cassini (1970) è il direttore editoriale di
Minimum fax, che ha fondato con Daniele di Gen-
naro nel 1994.

Cinzia Casu
Pianista e clavicembalista oristane-
se, Cinzia Casu si perfeziona alla
scuola di Waissemberg, Gilbert e Achucarro.La
sua attività concertistica, che spazia dal solismo
al repertorio lirico e da camera, non le impedisce
di dedicarsi con impegno alla didattica e alla pro-
mozione della musica sul territorio sardo.
Ricopre l’incarico di Presidente della Scuola Civica di Musica
della Provincia di Oristano.

Centro Regionale di Documentazione


Biblioteche per Ragazzi
Provincia di Cagliari
Istituito presso il Centro Sistema Bibliotecario
della Provincia di Cagliari, è nato nel 1999 da un
protocollo d’intesa con l’Assessorato Pubblica
Istruzione e Beni Culturali della Regione Autono-
ma della Sardegna.
Il progetto si fonda sul ruolo - riconosciuto nel “Manifesto
UNESCO per le biblioteche pubbliche” - svolto dai libri e dalle
biblioteche nell’educazione dei ragazzi in quanto strumenti di
crescita e mezzi per l’educazione alla tolleranza verso gli altri.
Svolge funzioni di raccordo, coordinamento e programmazione
delle attività rivolte al miglioramento del settore ragazzi delle
biblioteche. Organizza, in collaborazione con biblioteche ed
associazioni, corsi di aggiornamento per bibliotecari, gruppi
di lavoro sulla produzione editoriale per ragazzi e iniziative di
promozione della lettura. Per tali attività nel 2005 ha ricevuto
il Premio Andersen.

Gherardo Colombo
Gherardo Colombo (Briosco, Milano, 1946) ha
lavorato in magistratura dal 1974 al 2007. Ha
condotto o collaborato a inchieste celebri come
la scoperta della Loggia P2, il delitto Ambrosoli,
Mani pulite, i processi Imi-Sir. Lodo Mondadori e
Sme. Dal 1989 al 1992 è stato consulente per la
Commissione parlamentare di inchiesta sul terrorismo in Italia,
nel 1993 consulente per la Commissione parlamentare di inchie-
sta sulla mafia. Dal 1989 ha lavorato come pubblico ministero
presso la Procura della Repubblica di Milano. Nel 2005 è stato
nominato consigliere presso la Corte di cassazione. A metà feb-
braio del 2007, a quindici anni dall’inizio di Tangentopoli, si è di-
messo dalla magistratura. Tra le sue pubblicazioni: Il riciclaggio
- Gli strumenti giudiziari di controllo dei flussi monetari illeciti
con le modifiche introdotte alla nuova legge antimafia (1991); è
coautore de La legislazione antimafia, raccolta di leggi antimafia
(1994). Dopo più di trent’anni in magistratura e con all’attivo de-
cine di inchieste giudiziarie che hanno segnato la storia italiana
recente, Gherardo Colombo, con l’ultimo lavoro pubblicato, Sul-
le Regole (2008), consegna la sua riflessione sulla cultura della
giustizia e sul senso profondo delle regole. Senza rispetto delle
regole, infatti, non potremmo vivere in società.

Mauro Corona
(Erto, Pordenone, 1950) è alpinista, scultore e
scrittore. È autore di Il volo della martora, Le voci
del bosco, Finché il cuculo canta, Gocce di resi-
na, La montagna, Nel legno e nella pietra, Aspro
e dolce, L’ombra del bastone, Vajont: quelli del
dopo, I fantasmi di pietra, Cani, camosci, cuculi
(e un corvo) e della raccolta di fiabe per ragazzi Storie del bosco
antico.

Diego De Silva
(Napoli, 1964) ha pubblicato i romanzi La donna di
scorta (2001), Certi bambini (2001, premio selezio-
ne Campiello), Voglio guardare (2002), Da un’altra
carne (2004), Non avevo capito niente (2007). Da
Certi bambini è stato tratto nel 2004 il film omoni-
mo diretto dai fratelli Frazzi, vincitore di numerosi
premi nazionali e internazionali, fra cui l’oscar europeo e due
David di Donatello. Suoi racconti sono apparsi in svariate riviste,
giornali e antologie, fra cui Disertori (2000) e Crimini (2005), nel
quale ultimo compare Il covo di Teresa, dal quale, nel 2006, è
stato tratto l’omonimo film tv interpretato da Lina Sastri. Con
Antonio Pascale e Valeria Parrella ha scritto lo spettacolo tea-
trale Tre terzi, interpretato da Marina Confalone per la regia di
Giuseppe Bertolucci. Scrive anche per il cinema, la tv e il teatro
e collabora al quotidiano Il Mattino e al mensile Giudizio uni-
versale. I suoi libri sono tradotti in Inghilterra, Francia, Spagna,
Germania, Olanda, Portogallo e Grecia.

Sergio Dogliani
Sergio Dogliani, torinese, espatriato a Londra dal
1984, l’uomo che ha messo i libri nelle mani degli
immigrati, è il massimo promotore di Idea Store,
innovative biblioteche e centro studi, sorte nei
sobborghi londinesi. Questi insoliti edifici in vetro,
dove si può mangiare, chiacchierare, persino usa-
re il telefonino, consentono di guardare fuori e di essere visti dai
passanti, diventando testimonial viventi del piacere della lettura.
Nel 1991 è diventato direttore dei programmi di lingua straniera,

inglese, materie umanistiche ed informatica a Towers Hamlets,


uno dei 32 municipi di Londra con più di 200.000 abitanti, il 49%
appartenente a minoranze etniche. La sua passione per la lettu-
ra, lo ha portato al progetto Idea Store come manager del primo
centro, nella contrastante periferia della metropoli londinese,
con residenti tra i più poveri nella graduatoria nazionale del
reddito, ma anche sede di multinazionali nell’area commerciale
di Canary Wharf, con oltre 100 mila lavoratori, la maggior parte
con reddito molto superiore alla media nazionale.
Dal 2005 Sergio Dogliani fa parte del direttivo come Principal
Idea Store Manager, gestisce i centri già esistenti, mentre al-
tri sono in costruzione. Nel suo lavoro, svolge anche il ruolo di
promotore del concetto e della filosofia Idea Store intervenendo
come relatore e consulente in diversi paesi europei e negli Stati
Uniti.

Enrico Euli
Ha 47 anni, è nato a Carbonia e, tra un viaggio e
l’altro, vive a Cagliari.
Fa il ricercatore e insegna Metodologie del gioco
e Pedagogia dei processi comunicativi alla Facol-
tà di Scienze della Formazione.
Dedica una buona parte del suo tempo alla for-
mazione, che chiama ‘training’, sia in ambito educativo, sia in
quello sociale e politico.
Ha scritto alcuni libri sul gioco e sulla nonviolenza: l’ultimo (Ca-
sca il mondo!) è dedicato alla catastrofe ed al coraggio che ci
vuole (e ci vorrà) a viverla quotidianamente. Continua a cam-
biare...

Gian Luca Favetto


Gian Luca Favetto (1957) scrive. Collabora con
La Repubblica. È critico cinematografico e dram-
maturgo. Ideatore del progetto Interferenze fra
la città e gli uomini, www.interferenze.to.it.
Conduce programmi su RadioRai. Ha pubblicato
le poesie La collina delle streghe (1980), Il buio
e la memoria (1982), L’ultima meraviglia (1989) e Il versante
accogliente dell’ombra (1996), i racconti Chiunque va a piedi è
sospetto (1992), il romanzo Tommaso Torelli, inseguitore (1994)
e il saggio Hemingway (1997). Ha edito inoltre, A undici metri
dalla fine (2002), Se vedi il futuro digli di non venire (2004) e
Italia, provincia del Giro (2006). Ad aprile di quest’anno è uscito
il romanzo La vita non fa rumore.

Gian Arturo Ferrari


Nato a Gallarate nel 1944. Si è laureato in Lette-
re Classiche all’Università di Pavia (dove è stato
alunno del Collegio Ghislieri) nel 1967. Nel corso
del periodo universitario ha usufruito di diverse
borse di studio in Italia e in Germania e nel 1970,
durante il servizio militare prestato come ufficiale
dell’Aeronautica, ha iniziato a collaborare con il gruppo Mon-
dadori, presso le Edizioni Scientifiche e Tecniche (EST). Fino
alla fine del 1973 ha lavorato come redattore, occupandosi in
particolare del Dizionario Biografico degli Scienziati e dei Tecno-
logi. Dal 1974 all’inizio del 1984 ha lavorato per l’editore Paolo
Boringhieri di Torino, prima come redattore poi come direttore
editoriale e braccio destro dell’editore. Nel medesimo periodo è
diventato prima assistente di Storia della Filosofia Antica presso
l’Università di Pavia (1974), poi professore incaricato di Storia
della Scienza (1976), infine professore associato di Storia del
Pensiero Scientifico (1982). Si è dimesso dall’insegnamento uni-
versitario nel 1988. Nel 1984 è ritornato alla Mondadori come
Editor della Saggistica; un anno più tardi è stato nominato Di-
rettore dei libri Hardcover. Nel 1986 è passato alla Rizzoli come
Direttore Editoriale. Nel 1988 è ritornato alla Mondadori come
Vice Direttore Generale dell’Area Libri. Nel 1992 viene nominato
Direttore Editoria Libraria della Mondadori. Nel 1997 venne no-
minato Direttore Generale della Divisione Libri Mondadori che
comprendeva, oltre a Edizioni Mondadori, le case editrici Einau-
di, Ricciardi, Comunità, Electa, Frassinelli, Sperling & Kupfer e
Piemme nel settore di Varia; Elemond, Einaudi, Signorelli, Ju-
venilia, Minerva Italica, Mursia, Le Monnier e Poseidonia nel
settore scolastico. Nel 1999 viene poi eletto Vicepresidente
dell’Associazione per i Libri. Dal 2001 tiene il corso in Marketing
editoriale presso il Master in Editoria Cartacea e Multimediale
dell’Università di Bologna. Dal 2005 è Presidente del gruppo di
editoria varia e Vicepresidente del comitato di presidenza dell’A.
I.E. Ricopre inoltre la carica di Vice Presidente della casa editrice
Einaudi dal luglio 2004, di Presidente della casa editrice Piemme
dal 2003 e di Presidente di Mondadori Electa dal 2002.

Walter Fochesato
Studioso di letteratura per l’infanzia e di storia
dell’illustrazione è, da molti anni, coordinatore re-
dazionale del mensile Andersen. Il Mondo dell’In-
fanzia. Ha scritto un gran numero di articoli, saggi
e volumi. Ha curato l’organizzazione di mostre e
cataloghi. È membro di diverse giurie di premi
letterari e di illustrazione. È docente di Storia delle tradizioni
popolari alla Facoltà di Scienze della Formazione all’Università
di Genova. In questo ambito ha pubblicato numerose opere e
contributi.

Enrico Giaretta
Enrico Giaretta è un pianista, cantautore e pilota
di aerei o, come potremmo definirlo con un neo-
logismo, “un cantaviatore”. Nasce a Latina nel
1970. Terminati gli studi al Conservatorio di Lati-
na, inizia l’attività concertistica in giro per il mon-
do insieme al violinista e amico di sempre Olen
Cesari. Una parentesi importante è quella al fianco del maestro
Franco Califano, di cui Enrico è per circa otto anni il pianista.
Il passaggio da pianista a interprete delle sue canzoni matura
gradualmente tra un viaggio e l’altro quando Enrico decide con
Olen Cesari di inserire qualche inedito nel repertorio classico e
jazz proposto fino a quel momento.
L’album Sulle ali della musica esce nel Febbraio 2008 (Olen Art /
Warner Music) realizzato con la preziosa collaborazione dell’ec-
cezionale violinista Olen Cesari vanta anche collaborazione di
grandi musicisti: da Tony Levin a Pharrell Williams, da Fabrizio
Bosso e Alessandro Canini a Daniele Di Bonaventura. È difficile
racchiudere in una sola etichetta la musica di Giaretta. La sua
vena artistica ha spinto persino Paolo Conte ad esporsi in un
giudizio più che lusinghiero: “Finalmente ho un allievo”, ha detto
il celebre cantautore, a cui Enrico ha dedicato il brano Paolo il
ferroviere.
Al Festival di Gavoi presenta il suo primo album, Sulle ali della
musica.

Paolo Giordano
È nato a Torino nel 1982. Laureato in fisica teorica
lavora presso l’Università di Torino con una borsa
di dottorato. È al suo esordio narrativo con La so-
litudine dei numeri primi.

Stefano Giovanardi
È nato e vive a Roma. Professore di Letteratura
Italiana Contemporanea all’Università del Molise,
è critico letterario del quotidiano La Repubblica.
Ha pubblicato La critica e Palazzeschi (1975), La
presenza ignota, Indagini sulla poesia simbolista
italiana fra Otto e Novecento (1982), La favola
interrotta. Appunti di critica letteraria (1990), Poeti italiani del

secondo Novecento (1996), Storia della narrativa italiana del


Novecento (2004), nonché saggi su Pascoli, Campana, D’An-
nunzio, Pirandello, Gadda, Alvaro, Landolfi, Montale, Ungaretti,
Pavese, Silone, Bufalino, Palazzeschi.

Giorgio Gosetti
Giornalista e critico cinematografico oltre a esse-
re co-direttore di Cinema - Festa Internazionale di
Roma che quest’anno apre la sua terza edizione
ad Ottobre, è direttore anche del Courmayeur Noir
in Festival, un appuntamento quasi ventennale
con i nomi più importanti del cinema e della let-
teratura noir internazionale. È stato vice-direttore della Mostra
di Venezia dal 92’ al 96’, direttore generale dell’agenzia di pro-
mozione Italia Cinema e direttore delle Giornate degli Autori del
Festival del Cinema di Venezia

Antonello Grimaldi
Nasce a Sassari, regista, attore e sceneggiatore
laureato in Giurisprudenza, nel 1981 si trasferisce
a Roma dove frequenta la Scuola di Cinema della
Gaumont. Successivamente ha insegnato Storia
dello Spettacolo all’Accademia delle Belle Arti di
Sassari, tiene poi corsi di regia cinematografica
alla Scuola Holden di Torino. Ha esordito con un lungometraggio
dal titolo Nulla ci può fermare del 1990. Nel 1995 dirige un nutri-
to cast in Il cielo è sempre più blu. In seguito lavora come attore
in Ecco fatto e Come te nessuno mai di Gabriele Muccino e nel
discusso Guardami, di Davide Ferrario, presentato a Venezia nel
1999. Nello stesso anno dirige Claudio Bisio in Asini, seguito nel
2000 da Un delitto impossibile tratto dal romanzo Procedura di
Salvatore Mannuzzu e nel 2008 da Caos calmo, tratto dall’omo-
nimo romanzo di Sandro Veronesi.

Anilda Ibrahimi
Nata a Valona, nel 1972. Dopo una parentesi di
tre anni passati in Svizzera, oramai vive e lavora
a Roma da più di undici anni. Scrive in italiano,
Rosso come una sposa, è il suo primo romanzo. È
sposata e ha due figli.

Ferdinando Imposimato
È nato a Maddaloni nel 1936. Magistrato, è stato
giudice istruttore dei più importanti casi di ter-
rorismo (caso Moro, attentato al Papa, omicidio
del Presidente del Csm Vittorio Bachelet e dei
giudici Riccardo Palma e Girolamo Tartaglione), si
è occupato di processi contro Mafia e Camorra. È
stato inoltre Presidente onorario aggiunto della Suprema Corte
di Cassazione. Eletto al Senato della Repubblica (1987 e 1994)
e alla Camera dei Deputati (1992), per tre legislature è stato
membro della Commissione Antimafia. Ferdinando Imposimato
è anche autore di diversi libri, Corruzione ad alta velocità (1999),
Vaticano un Affare di Stato (2002), Terrorismo internazionale
(2002), La grande menzogna (2006) e il recente Doveva mori-
re. Chi ha ucciso Aldo Moro. Il racconto di un giudice (2008), il
giudice dell’inchiesta racconta, scritto insieme al giornalista e
scrittore Sandro Provvisionato.

IpotesICinema
È il progetto diretto da Ermanno Olmi, ha sede
a Bologna dal 2001 dopo vent’anni di attività a
Bassano del Grappa. IpotesICinema mira alla
scoperta e alla valorizzazione di nuovi talenti con
un percorso di apprendimento molto innovativo,
che prevede l’ideazione e la realizzazione, da
parte dei partecipanti, di un’opera cinematografica attraverso la
postazione per la memoria che privelegia i tempi “naturali del
reale” piuttosto che la sua accelerazione artificiale: stabilisce
e coltiva relazioni con il mondo per cercare di restituire, attra-
verso il mezzo video e in modo non falsamente oggettivo, un
autentico racconto dei rapporti esistenti tra gli esseri umani, gli
spazi in cui vivono, la loro storia vissuta. Nel 2004 il collettivo di
IpotesICinema ha presentato al Festival del Cinema di Venezia
un opera collettiva titolata Osolemio-Autoritratto Italiano nella
sezione Corto Cortissimo come Evento Speciale.
I ragazzi di ipotesICinema filmano e documentano il Festival di
Gavoi già dalla prima edizione del Festival.

Sarah Kaminski
Laureata in Letteratura Comparata e Storia del-
l’Arte presso l’Università di Tel Aviv e specializ-
zata in Didattica della Shoah presso “The School
of Yad Vashem Institute” di Gerusalemme, da più
di vent’anni risiede in Italia, dove è docente di
Ebraico Moderno presso l’Università degli Studi di
Torino. Consigliere alla Cultura della Comunità Ebraica di Torino,
collabora attivamente con istituzioni scolastiche, istituti storici
e associazioni culturali. Dal 2001 è presidente del Laboratorio
Interculturale Da’at, con cui conduce progetti didattici e corsi di
formazione agli insegnanti sulle realtà di Israele nel contesto del
Medioriente e su cultura e tradizioni ebraiche. Numerose le sue
pubblicazioni in qualità di traduttrice (tra gli autori David Gros-
sman, Amos Oz, Shifra Horn, Aharon Appelfeld) per cui ha vinto
anche nel 1995 il Premio dell’Institute for the Translation of He-
brew Literature, (ISRAELE) per la miglior traduzione dall’ebraico
in italiano. Ultime pubblicazioni in qualità di autrice: AAVV, E
per questo resisto, 2005 (con la traduzione del radiodramma di
Uri Orlev Il Grande Gioco) e S. Kaminski - M. T. Milano, Shalom
Giufà, Itinerario Ebraico in Provincia di Cuneo, 2006.
Ultime traduzioni: Nava Semel, I segreti del cuore, 2007 e Ronny
Someck, Il bambino balbuziente, 2008.

Ziga Koritinik
Ziga Koritnik, fotografo che vive e lavora a Lubia-
na, in Slovenia, immortala immagini di musicisti
dal 1987. L’artista ha ottenuto riconoscimenti per
l’altissima qualità tecnica delle sue opere e ha
raggiunto fama internazionale specializzandosi
nella fotografia di spettacolo, in particolare nel-
l’ambito del jazz. Ha ritratto alcuni tra i più noti musicisti ed è
per questo ospite fisso di moltissimi festival in Europa e Stati
Uniti: tra i tanti, il Vienna Jazz Festival, Musique Metisses di
Angouleme in Francia, Womad in Inghilterra, Vision Festival a
New York, Lubjana Jazz Festival. Ha realizzato numerose mostre
e pubblicazioni e le sue foto sono utilizzate in diverse opere di-
scografiche. Per il secondo anno consecutivo ospite del Festival,
documenterà con il suo obiettivo l’atmosfera del Festival.

Nick Laird
Nick Laird è nato nel 1975 nella contea di Tyrone,
in Irlanda del Nord, ha studiato a Cambridge e
ha lavorato a Londra come avvocato. Ha vissuto
anche a Varsavia e a Boston, dove ha frequentato
l’università di Harvard. Collabora con diversi gior-
nali e periodici, fra cui il Times Literary Supple-
ment e la London Review of Books. Nel 2005 ha pubblicato con
successo un volume di poesie, To a Fault, seguito poi da un altra
raccolta, On Purpose.
La banda delle casse da morto - vincitore nel 2006 del Betty
Trask Award e finalista al Commonwealth Prize per la migliore
opera prima - è il suo esordio in narrativa. Al momento Nick è al
lavoro su una nuova raccolta di poesie e un secondo romanzo.

Lia Levi
Dopo una burrascosa infanzia a causa delle leggi
razziali e della guerra, è approdata infine a studi
regolari e si è laureata in filosofia. Ha avuto va-
rie esperienze giornalistiche, per poi fondare nel
1968 il mensile ebraico “Shalom”, che ha diretto
per trent’anni.
Ha scritto per la Rai alcuni sceneggiati radiofonici a puntate,
poi l’esordio, “tardivo”, in letteratura con Una bambina e basta,
Premio Elsa Morante opera prima.
È cominciata da allora la doppia e nutrita attività di scrittura, per
adulti e per ragazzi, che le ha portato anche numerosi premi fra
cui il Grinzane Cavour junior, il Moravia e l’Andersen.
Fra i libri per adulti due riguardano problemi specificatamente
femminili, Quasi un’estate sul divorzio, e Il mondo è comincia-
to da un pezzo su una donna che perde il posto di lavoro a 40
anni.

Mark Lewis
Nasce ad Hamilton in Ontario nel 1957.
Mostre personali recenti (selezione):
2006: BFI Southbank, London, UK, curated by Ed-
die Berg and Karen AllenFACT, Liverpool, UK, cu-
rated by Karen AllenMonte Clark Gallery, Toronto,
CanadaCentro Andaluz de Arte Contemporáneo,
Sevilla, Spain, curated by José Lebrero Stals Opening exhibition
of the Musee d’Art Moderne du Grand Duc, Jean, Luxembourg;
2005: Hamburger Kunstverein, Hamburg, Germany, curated by
Yilmaz Dziewior The National Museum of Contemporary Art,
Bucharest, Rumania, curated by Ruxandra Balaci and Enrico
Lunghi. Triple Candie, New York, USA, Casino Luxemburg, Lu-
xembourg, curated by Enrico Lunghi, Internationale Kurzfilmtage
Oberhausen, curated by Pier-Luigi Tazzi and Lars Henrik Gass
Cent8, Paris, France, Queens Hall, Hexham, UK, new film com-
mission, Arts Council of England.
Mostre collettive recenti (selezione):
Modus Operandi, City of London, UK, new film commission and
public installation in the City of London, Experience and Emo-
tion, MuHKA, Antwerp, Belgium, curated by Dieter Roelstraete,
Le Tableau des elements, MAC’s, Musée des Arts Contempo-
rains, Hornu, Belgium, In-Visibile In-Corporeo, MAN - Museo
d’Arte, Nuoro, Italy, curated by Pier Luigi Tazzi.

Loredana Lipperini
È una giornalista, scrittrice, conduttrice televisiva
e autrice per la radio e per la televisione italia-
na. Giovanissima, ha diretto l’agenzia di stampa
Notizie Radicali ed è stata fra i primi conduttori
di Radio Radicale. Successivamente è stata con-
duttrice per Radio Rai e soprattutto per Radio Tre.
Per la televisione, ha condotto Confini su Raitre e una rubrica
fissa su L’altra edicola Rai Due. Come autrice, ha firmato la si-
gla finale della prima edizione di Pinocchio di Gad Lerner su Rai
Uno, è stata consulente di Milleunteatro (Rai Uno) e ha scritto
le due serie del programma di scienza per ragazzi Hit Science.
Come giornalista, ha collaborato, negli anni, a riviste e quotidia-
ni come Sipario, Pianotime, Il Giornale della Musica, L’Unità, Il
Secolo XIX, L’Espresso. Dal 1990 scrive sulle pagine culturali de
La Repubblica e de Il Venerdì. Il suo blog si chiama Lipperatura.
Ha pubblicato nel 2007 Ancora dalla parte delle bambine che
prende idealmente il testimone da Dalla parte delle bambine di
Elena Gianini Belotti.
Christiane Löhr
Nasce a Wisbaden nel 1965. Ha studiato all’Ac-
cademia di Düsseldorf. Ha ricevuto, tra i nume-
rosi premi e riconoscimenti, nel 1998 la Borsa di
studio - Citè Internationale des Arts, Paris e nel
2000 la borsa di studio del DAAD per il soggiorno
in India. Conosciuta al pubblico internazionale per
la partecipazione nel 2001 alla 49a edizione della Biennale di
Venezia a cura di Harald Szeemann, ha esposto in numerose mo-
stre personali e collettive in spazi pubblici e privati, tra le quali
ricordiamo, nel 2005, Objekte und Zeichnungen al Kunstverein
di Heidelberg e, nel 2003, Wie die Dinge den Raum berühren
al Kunstmuseum di Bonn e Il racconto del filo al Museo di Arte
Contemporanea di Rovereto. Fra le personali: 2005, Galleria Sal-
vatore + Caroline Ala, Milano; Kunstverein Amsberg Heildberger
Kunstverein; 2004, Studio Stefania Miscetti, Roma Galerie Wer-
ner Klein, Koln; Fattoria di Celle, Collezione Gori, Pistoia.

MAN - Museo d’Arte Provincia Nuoro


Direttore: Cristiana Collu
Il MAN, Museo d’Arte della Provincia di Nuoro,
è un Museo d’Arte Contemporanea, è stato inau-
gurato il 5 febbraio 1999, ha realizzato un impor-
tante programma di attività subito a regime, con
servizio di apertura al pubblico dal martedì alla
domenica, con l’esposizione permanente della collezione di
arte sarda del ‘900, con un’attività espositiva temporanea, con
una serie di attività collaterali quali rassegne video, giovedì al
museo, didattica, laboratori e seminari, concerti e conversazioni
tematiche. Il MAN vuole essere un museo nuovo che si propo-
ne di custodire e mostrare frammenti del patrimonio culturale,
un museo che lascia spazio alla sperimentazione e al dibattito.
La missione è quella di rappresentare le diversità mettendole a
confronto, non solo con tutto ciò che è prossimo ma anche con
ciò che è distante, vicino e lontano nel tempo e nello spazio.
La proposta e la determinazione di questo museo hanno come
parametri l’efficienza e l’efficacia delle attività inerenti al suo
progetto generale, in funzione della sua ragione d’essere, del
suo ruolo fondamentale sia all’ambiente in cui opera che al pub-
blico con cui vuole dialogare.
Il MAN, sito nel centro storico di Nuoro, è ubicato in un edificio
ristrutturato e recuperato a una funzione che non gli era pro-
pria: attraverso un progetto museografico e di ristrutturazione
architettonica è stato creato un contenitore flessibile grazie a
uno spazio preesistente poco connotato. Il museo dispone at-
tualmente di un totale di circa 600 mq. Ha una collezione d’ar-
te sarda del ‘900 che annovera opere rappresentative dei più
grandi i maestri, con un corpus attualmente di oltre 400 opere.
Il MAN organizza ogni anno almeno quattro mostre tempora-
nee sia di taglio storico che di taglio contemporaneo, comprese
antologiche e tematiche sulle più importanti figure del ‘900 in-
ternazionale.

Bob Marongiu
Nasce in Svizzera nel ’66, Bob è un pittore auto-
didatta.
Nel 1992 frequenta a Firenze un corso di anima-
zione, recitazione e canto. Approda alla pittura
quasi per caso, dopo varie mostre in giro per l’Ita-
lia, apre ad Oristano un laboratorio dove lavora,
dipingendo tele colorate con animali che ridono e sorridono, fiori
e farfalle, quadri diurni e notturni.

Beatrice Masini
È nata a Milano, dove vive e lavora. Giornalista (Il
Giornale, La Voce), traduttrice, responsabile edi-
toriale dei libri per ragazzi Rizzoli e Fabbri Editori,
scrive libri per bambini e per ragazzi, dagli albi
illustrati ai romanzi per giovani adulti. I suoi libri
sono stati tradotti in una ventina di lingue. Ha due
figli, Tommaso ed Emma. La cosa che preferisce fare è leggere.

Efraim Medina Reyes


Nasce nel 1967 a Cartagena, in Colombia. Nel
1988 ha pubblicato il suo primo romanzo, Seis
informes e nel 1990 la raccota di poesie El au-
tomóvil sepia. In Italia ha pubblicato C’era una
volta l’amore ma ho dovuto ammazzarlo (2003),
vincitore nel 1997 del Premio nacional de novela
del ministero della cultura colombiano, Tecniche di masturbazio-
ne tra Batman e Robin (2004), La sessualità della Pantera Rosa
(2006). Il suo ultimo libro tradotto in italiano è Cinema Albero
(2007), che in Colombia ha ottenuto nel 1995 il prestigioso Pre-
mio nacional de literatura. Prima di darsi alla letteratura ha fatto
il pugile ed è stato il bassista e autore nella leggendaria 7 Tor-
pes Band. Ha diretto un lungometraggio e ha fondato una casa
di produzione la Fracaso Ltda., scrive per il teatro e collabora con
il settimanale Internazionale. Vive tra la Colombia e l’Italia.

Melania G. Mazzucco
È nata a Roma nel 1966. È uno dei narratori italia-
ni più amati e apprezzati dal pubblico e dalla criti-
ca. È autrice di cinque romanzi, tradotti in ventuno
paesi: Il bacio della Medusa (1996); La camera di
Baltus (1998); Lei così amata (2000, Premio Napo-
li, Premio Vittorini); Vita (2003) ha vinto il Premio
Strega, il massimo riconoscimento letterario nazionale, e avuto
una grande fortuna in Italia e all’estero. In Spagna, ha ottenuto
il Premio Internazionale Arcebispo Juan de San Clemente per
il miglior romanzo straniero pubblicato in Spagna nel 2005. In
Canada è stato Globe and Mail Book of the year nel 2005. Negli
Stati Uniti, sempre nel 2005 è stato una delle New York Times
Book Review editors’ choice e incluso, unico romanzo non di lin-
gua inglese, fra i Publishers Weekly Top Ten Books of the year. La
sua ultima opera è Un giorno perfetto (2005, Premio Hemingway
e Premio Roma), che ha confermato il successo di pubblico e di
critica di Vita. Suoi racconti, articoli e reportage sono apparsi sui
principali giornali e riviste italiani. Ha scritto anche svariati testi
per la radio, fra cui La vita assassina (1997, Radio Rai3) e Dhulan
- La sposa indiana (2001, Radio Rai3, vincitore del Prix Italia per
il miglior radioplay europeo dell’anno e radiodiffuso nelle lingue
nazionali in otto paesi d’Europa).

Alberto Melis
Alberto Melis è nato nel 1957 a Cagliari, dove
tutt’ora risiede. È insegnante, giornalista pub-
blicista e scrittore. Ha pubblicato una trentina
di volumi, quasi tutti dedicati ai ragazzi, per le
maggiori case editrici italiane. Diversi suoi volu-
mi sono stati tradotti o sono in via di traduzione
all’estero, in Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Polonia,
Grecia, Israele, Brasile e Corea del Sud. Cura personalmente il
suo sito internet: www.albertomelis.it.
Eros Miari
Vive a Modena, dove è nato nel 1958. Dal 1983
si occupa di libri per ragazzi e di promozione della
lettura. Nel 1999 è stato tra i fondatori della coo-
perativa Equilibri, per la quale costruisce progetti
per biblioteche, editori, scuole e librerie, tutti fina-
lizzati a far leggere bambini e ragazzi. Sempre nel
1999 ha pubblicato A che libro giochiamo?.
Attualmente è responsabile del programma Bambini e Ragazzi
della Fiera Internazionale del Libro di Torino, per la quale cura
anche Libri in gioco, torneo di lettura on-line. È tra i fondatori del
progetto Fuorilegge: rivista, sito internet e forum per mettere in
rete la voglia di leggere dei giovani lettori.

Jorge Molder
Lisboa, 1947.
Mostre personali recenti (selezione):
2007: Não tem que me contar seja o que for, Ci-
nematecade Madrid; 2006: Algum Tempo Antes,
Fundación Telefónica, Madrid, Não tem que me
contar seja o que for, Cinemateca Portuguesa,
Lisbon, Condições de possibilidade, Centro de Artes Visuais,
Coimbra Waiters, Museu Nacional de Arte Antiga, Algum Tem-
po Antes, Centro Galego de Arte Contemporânea, Santiago de
Compostela; 2004: O pequeno mundo, Grupo Pró-Évora, Évora,
O pequeno mundo, Galeria Lino António, Escola António Arroio,
Lisbon; 2003: Em 1a Mão, Galeria Pedro Oliveira, Oporto Regi-
stos Temporários, Galeria Scg, Santiago de Compostela, Linha
do Tempo e Pequeno Mundo, Palácio dos Capitães Generais,
Angra do Heroísmo, Circunstâncias Atenuantes, Lisbon 20 Artes
Plásticas, Lisbon; 2001: Le Petit Monde, Mayson Européenne de
la Photographie, Paris, Travaux Recents, Centre National de La
Photographie, Paris; 2000: Galeria Pedro Oliveira, Oporto, Nox,
Centro Cultural de Belém, Lisbon; 1999: Anatomy and Boxing,
Ludwig Forum, Aachen, Nox, Pavilhão Português na 48a Bienal
de Veneza, Venice.
Mostre collettive recenti (selezione):
2007: Outras Zonas de Contacto - Colecção de Fotografia de
Américo Marques - Fundação Carmona e Costa; 2008: ARTEM-
PO - Where Time Becomes Art, Palazzo Fortuny, Venice, Cura-
tors: Mattijs Visser, Jean Hubert Martin, Daniela Ferreti.

Mariano Nieddu
Mariano Nieddu nasce a Nuoro nel 1969.
Si appassiona fin da piccolo alla letteratura, mu-
sica e pittura.
Studia recitazione a Bologna e a Roma. Si occupa
di teatro, danza e cinema per non farsi mancare
proprio niente. Lavora con M. Baliani, R. Castello,
M. Maglietta, L. Nattino, T. Salmon, P. Sanna, A. Santagata. Nel
2006 mette in scena con R. Palminiello lo spettacolo teatrale
Blu intimamente dedicato a Sergio Atzeni. Attualmente vive in
toscana ma ama definirsi senza fissa dimora.

Emanuela Orciari
Nata a Pesaro, il suo percorso artistico ha inizio
quando riprende gli studi ad Urbino alla famosa
Scuola Del Libro. Successivamente frequenta uno
stage di illustrazione in Inghilterra presso il col-
lege di Carlisle. Esordisce come illustratrice nel
1997, ma la vera occasione arriva quando pubbli-
ca: Mai più crociate di Vanna Cercenà nel 2000 e La voce del
lupo di Pier Mario Fasanotti nel 2003. Nel 2000 vince il primo
premio di illustrazione Scarpetta D’oro e così che pubblica Gatto
Pezzone nel mondo di Bubagnon. Numerose sono poi le mostre
alle quali partecipa, le più importanti e le più recenti sono: le
immagini della fantasia di Sarmede, illustrarte in Portogallo Far-

fadet e Illustrissimi (Riccione), Sirenette di carta e soldatini di


inchiostro (Roma), 60 testimonianze partigiane (Reggio Emilia),
Biennale internazionale di illustrazione (Bratislava 2005), Pippi
nelle figure (Bologna 2007), Segni inquieti (Oderzo 2007), Il Pro-
de Anselmo (Città di Tirano 2007).
Ultime pubblicazioni: Il sogno di Rosa Luxemburg di Vanna Cer-
cenà (2004), La portinaia Apollonia di Lia Levi (2005) Come sono
diventato scrittore e mio fratello ha imparato a guidare di Janet
Taylor Lisle (2005), Il Cromolo di Alessandro Marcigliano (2005),
Qui Radio Londra di Vanna Cercenà (2008).
Ma è con l’albo illustrato di La portinaia Apollonia che riceve
le migliori critiche sul suo lavoro in tutti i quotidiani naziona-
li e vincendo con le sue illustrazioni il premio Andersen come
“Super libro dell’anno 2005”. Con Francesca Marcozzi e Barbara
Orciari ha fondato “il libro a matita”, un’associazione culturale;
insieme collaborano a numerosi progetti d’arte con biblioteche,
scuole, ecc.

Uri Orlev
Uri Orlev è nato a Varsavia nel 1931. Il suo vero
nome è Jerzy Henryk Orlowski. Quando scoppiò
la Seconda Guerra Mondiale suo padre - ufficia-
le medico dell’esercito polacco - fu catturato nel
fronte russo. Dopo che i nazisti uccisero la madre,
per sfuggire alla Shoah, rimase nascosto molto
tempo tra le macerie dei palazzi bombardati nel ghetto di Var-
savia. Nel 1943 fu imprigionato e condotto a Bergen-Belsen, da
dove fu liberato nell’aprile del 1945 dalla 9° flotta americana.
Solo nel 1954 incontra di nuovo il padre, anch’egli sopravvissuto
alla guerra, in Israele dove si erano trasferiti nel frattempo. Vive
da allora a Gerusalemme. Testimone dei tragici eventi della se-
conda guerra mondiale, dai suoi tristi ricordi nasce il suo primo
romanzo L’isola in via degli uccelli, un libro amato dalla critica
e dal pubblico, tradotto in quindici paesi e vincitore di premi in-
ternazionali, tra cui l’ Hans Christian Andersen nel 1996. Scrive
soprattutto romanzi e storie per bambini, ha pubblicato più di
trenta libri per differenti gruppi di età. Scrive anche per la radio e
per la TV e traduce storie per bambini dal polacco in ebraico.

Paola Pallottino
È docente di Storia dell’arte contemporanea al-
l’Università di Macerata. Pioniera degli studi sul-
l’illustrazione, ha svolto intensa attività di ricerca
e divulgazione, culminata con la fondazione a
Ferrara del Museo dell’Illustrazione ‘Centro Studi
sull’immagine riprodotta’, che ha diretto dal 1992.
Redattore di «Libretto», collabora a numerosi repertori d’arte,
quali il Dictionnaire des illustrateurs o l’Allgemeines Künstler-
lexikon.
È autrice di una ventina di libri, da Storia dell’illustrazione ita-
liana a Dall’atlante delle immagini, e di trecento saggi apparsi
in Italia e all’estero.

Silvia Pompei
Silvia Pompei fa parte della tribù di animatori no-
madi, che hanno lasciato l’amatissima Italia, per
approdare a vari studi in giro per il mondo. Dopo
Londra e Monaco, risiede, da svariate lune, a Los
Angeles, dove lavora per conto di studi come Di-
sney, Rich Animation, Klasky-Csupo e Starz Media
- Film Roman. Tra i credits sono: Chi ha incastrato Roger Rabbit?,
American Tail II, I Rugrats a Parigi e I Simpson, il Film. Recente-
mente indaga, con brevi film documentari, l’impatto dell’inevita-
bile ondata tecnologica che ha travolto gli animatori negli ultimi
anni. Matita o mouse?
Power Trio
Massimo Loriga
Originario di Siniscola da giovanissimo intra-
prende lo studio del sax. Dopo varie esperienze
in gruppi pop e rock, approda ai Kenze Neke nel
1990. Per qualche tempo studia Launeddas con
Orlando Mascia e con Andrea Pinna. Nel 1995
entra a far parte degli Uninvited e attualmente suona con i NUR
e frequenta la facoltà di Etnomusicologia al conservatorio di Ca-
gliari oltre a svolgere la professione di libraio.

Ignazio Cadeddu
Nato ad Assolo (OR) nel 1963, fin da piccolo mostra grande inte-
resse per la musica, in particolare la chitarra e le launeddas. Pur
non tralasciando lo strumento elettrico che ne contraddistingue-
va la sua immagine (recente la sua esibizione al fianco del noto
chitarrista Ricky Portera) si dedica alla chitarra acustica. Oggi
collabora e si esibisce con numerosi protagonisti della musica
isolana.

Daniele Cuccu
Nasce a Cagliari 39 anni fa. Chitarrista e polistrumentista cresce
con la passione per il Blues e la musica Sarda. Cofondatore dei
NUR coi quali suona attualmente, ha collaborato con vari artisti
(Red Crystal, Roots’n’Blues, Enrico Frongia, Sandra Ligas, Ema-
nuele Garau, Kna).

Sandro Provvisionato
Giornalista, già direttore di radio Città Futura, una
delle prime radio libere italiane, comincia la sua
carriera all’ANSA dove ha lavorato come inviato
di cronaca e poi come capo della redazione po-
litico-parlamentare. Nel 1989 lascia l’Ansa per
passare, come inviato speciale, al settimanale
L’Europeo testata per la quale trascorre lunghi periodi in Israele,
Libano e nella ex Jugoslavia dilaniata dalla guerra. Nel 1993,
chiamato da Enrico Mentana, assume l’incarico di capo della
Cronaca del Tg5 alla cui guida rimane fino al 1995 per poi passa-
re alla redazione Inchieste. Conduttore del Tg5 della notte fino
all’estate del 2000, nel 1999, come inviato di guerra, segue tutto
il conflitto nel Kosovo. È stato anche inviato di guerra in Iraq e
spesso si reca in Iran.
Dal settembre del 2000 è, assieme a Toni Capuozzo, autore di
Terra!, il settimanale del Tg5 di cui è anche conduttore. È diret-
tore del sito internet www.misteriditalia.it. Ha scritto 15 libri,
quasi tutti dedicati alle vicende più oscure dell’Italia repubbli-
cana.

Luigi Puddu
Chitarrista cagliaritano tra i più attivi della scena
internazionale è stato il primo italiano ospite di
una delle più importanti organizzazioni musicali,
la Fundacion Andres Segovia di Linares. Presi-
dente e componente di Giurie internazionali di
prestigiosi concorsi musicali in Italia ed all’estero,
è direttore di numerose istituzioni musicali dell’Isola tra cui le
Scuole Civiche di Musica di Cagliari e Lanusei.
Per lui il compositore Franco Donatoni ha scritto Algo n. 2.

Angela Ragusa
Nata a Taranto, ha sempre avuto un debole per
i libri (da piccola, quando le fu proibito di portar-
seli dietro anche a tavola, si ridusse a leggere
le etichette dell’acqua minerale!) ed era perciò
inevitabile che, dopo la laurea in Scienze Politi-
che, entrasse nel mondo della carta stampata.Ha
lavorato come redattore in varie case editrici, ma dal 1993 è

diventata traduttore a tempo pieno, e da allora ha tradotto oltre


200 libri, quasi tutti per ragazzi. Per questa sua attività è stata
premiata nel 1995 con il Premio Andersen-Baia delle Favole e,
nel 2004, con l’inserimento nella List of Honour dell’IBBY. Dal
2001 ha anche cominciato a scrivere, pubblicando diversi libri
per ragazzi. Il suo I cavalieri del vento ha vinto il Premio Cento
nel 2006, ed è finalista del Premio Nazionale Letteratura per
l’Infanzia - Sardegna.

Farid Rahimi
Nasce a Losanna nel 1974, vive e lavora a Milano.
Mostre personali (selezione):
2007: Galleria Zero, Ex Fabbrica Presbiterio, Milano;
2006: Studio Guenzani, Milano.
Mostre collettive (selezione):
2008: Sporgersi prego, galerie Lange & Pult, Zu-
rigo; 2007: Albed: a new prospective in Italian moving images,
a cura di Andrea Bruciati, GC.AC, Monfalcone; XII International
Media Art, Biennale WRO07, Wroclaw; Teatro Junghans, Vene-
zia. The importance of Not Being Seen, a cura di Luca Cerizza
for Galerie Isabella Bortolozzi. Café MoscKau, Berlin; 2006:
VideoREPORT Italia 2004-5, a cura di Andrea Bruciati, Gc.Ac,
Monfalcone, How are you Frances Bean, whit Alex Ceecchetti
and Massimo Grimaldi, Galleria Zero, Milano; 1998: BU! A cura
di Sergio Risaliti, Centro d’arte contemporanea, Palazzo delle
Papesse, Siena, Opera Nuova, Fuori Uso, curated Giacinto Di
Pietrantonio and Laura Cherubini, Ex Mercati Ortofrutticoli, Pe-
scara; 1997: Mercato Globale, Fuori Uso, curated by Giacinto di
Pietrantonio e Laura Cherubini, Montesilvano Pescara.

Veronica Raimo
È nata nel 1978 e vive a Roma. Ha pubblicato il
suo romanzo di esordio Il dolore secondo Matteo
e un racconto all’interno dell’antologia Tu sei lei.
Le sue poesie sono state raccolte nell’antologia
Fuori dal cielo. Traduttrice per diverse case editri-
ci. Collabora con Liberazione e Rolling Stone.

Beppe Rosso
Attore, regista e autore teatrale, negli anni ottan-
ta fonda la compagnia Granbadò Produzioni Tea-
trali e collabora con Il Laboratorio Teatro Settimo
con cui allestisce numerosi spettacoli tra cui: Dei
liquori fatti in casa, Magica medicina, La trilogia
della villeggiatura di C. Goldoni.
Negli anni novanta è direttore artistico del festival del Parco Cul-
turale del Premio Grinzane Cavour; fonda la compagnia teatrale
ACTI teatri Indipendenti e inizia la collaborazione produttiva con
il Teatro Stabile di Torino per il quale scrive e allestisce numero-
si spettacoli che affrontano il disagio e l’inquietudine del vivere
contemporaneo: Camminanti, Trilogia dell’Invisibilità, Fantasmi
d’Acciaio, Keely and Du. Il libro La città fragile nasce dal percor-
so teatrale della Trilogia dell’Invisibilità.

Anselmo Roveda
Nasce a Genova nel 1972, giornalista e scrittore,
esperto di editoria per ragazzi; ha lavorato per die-
ci anni come educatore nei servizi di prevenzione
del disagio minorile. Coordinatore redazionale del
mensile Andersen – Il mondo dell’infanzia, colla-
bora a Scuola e Didattica e ad altre testate scri-
vendo di infanzia e cultura. Tra i suoi libri: i volumi per bambini Ti
ho detto Z (2008), Fiabe liguri illustrate (2007), E la rana come fa?
(2007), Il cammello che sapeva leggere (2007) e i saggi Libros y
literatura para jovenes en Italia hoy (2005) e Pupun de pessa.
Ninna nanne della tradizione ligure (2005).
Giulio Scarpati
Nasce nel 1956 a Roma, attore teatrale, cinema-
tografico e televisivo. Lavora con la Cooperativa
Teatro G dal 1977 al 1980 interpretando opere di
C. Goldoni, W. Goethe, Schwartz e D. Diderot. Al
cinema esordisce come protagonista nel 1984 con
il film Il lungo Inverno di I.Micheli, ma si fa cono-
scere al grande pubblico con i film Chiedi la luna (1990) e La Riffa
(1991). Nel 1992 è uno degli interpreti di Tutti gli uomini di Sara,
di Gangster e Mario, Maria e Mario. Nel 1993 la sua attività
cinematografica prosegue con 80 metri quadri. Del 1994 il film Il
giudice ragazzino con cui si aggiudica il David di Donatello come
migliore attore protagonista. Nel 1994 è protagonista in L’estate
di Bobby Charlton, nel 1995 partecipa a Il cielo è sempre più blu
e Pasolini, un delitto italiano. Nel 1996 interpreta Italiani e Cuori
al verde. Nel 1996 approda nella fiction televisiva nel ruolo di
protagonista con Vite Blindate e due anni dopo partecipa a La
casa bruciata. Ma il grande successo arriva nel 1998 quando
partecipa alla fiction Un medico in famiglia per Raiuno dove in-
terpreta il ruolo del dottor Lele Martini. Nel 2000 partecipa alla
seconda serie della fiction e nel 2005 partecipa all’ultima punta-
ta della quarta serie. Nel 2005 interpreta il ruolo di commissario
nella fiction di Raiuno Una famiglia in giallo. Del 2007 è prota-
gonista al cinema de L’uomo della carità. Nella sua trentennale
carriera non ha mai abbandonato il teatro ricoprendo numerosi
ruoli con diverse compagnie teatrali tra cui ricordiamo la Coop.
Gli Ipocriti con cui collabora da oltre 10 anni.

Associazione Scioglilibro
L’associazione culturale SciogliLibro onlus, nasce
dall’idea che, come per le parole difficili ripetere
più volte, un libro, aiuta a svelarne nuove possi-
bilità di suono e di significato. Scioglilingua del
narrare e del leggere: questa l’identità dei suoi
appartenenti.
Da ogni nuovo filo che si dipana da un libro nasce una possibilità
di incontro e di scambio tra coloro che condividono l’esperienza
della lettura.
Insomma l’obiettivo è: sciogliere libri per annodare lettori...
Nata nel dicembre 2005, l’associazione svolge un’intensa attivi-
tà di promozione della lettura in tutta Italia, attraverso labora-
tori di lettura e scrittura, formazione di insegnanti, bibliotecari e
operatori del settore, organizzazione di eventi culturali, produ-
zioni e collaborazioni editoriali, reading e spettacoli.

Andrea Santarlasci
Nasce a Pisa nel 1964.
Mostre personali (selezione):
2008: Art First, Museo Civico Archeologico, Bologna;
2007: Un po’ di finito infinito, Villa Vogel, Firenze,
a cura di Lara-Vinca Masini; 2001: Stranieri nella
notte, Galleria La Nuova Pesa, Roma, a cura di
Maria Rosa Sossai; Tutto un giorno, Ex Lanificio Michelagnoli
e Casa Fornello, Prato, a cura di Stefano Chiodi; 1999: Diade,
Galleria Il Segno, Roma (con Donatella Landi); 1998: Galleria
Marsilio Margiacchi, ArezzoGalleria La Nuova Pesa, Roma (con
Stephan Huber); 1996: Fondazione Teseco per l’Arte, Pisa, a cura
di Cecilia Casorati; 1994: Sosta vietata, Centro per l’Arte Con-
temporanea Luigi Pecci di Prato, a cura di Antonella Soldaini;
1993: Galleria Marsilio Margiacchi, Arezzo (con Paolo Fabiani);
1992: Galleria Marsilio Margiacchi, Arezzo, a cura di Saretto
Cincinelli.
Mostre collettive (selezione):
2006: Nicola Carignani, Sara Rossi, Andrea Santarlasci, Galle-
ria Nicola Ricci, Pietrasanta (Lucca); 2005: B.Y.O. MAN, Museo
d’Arte Provincia di Nuoro, a cura di Saretto Cincinelli e Alberto
Mugnaini.

Antonio Sellerio
Antonio Sellerio è nato a Palermo nel 1972, tre
anni dopo la fondazione, da parte del padre Enzo,
fotografo e della madre Elvira, della casa editrice
nelle cui stanze è di fatto cresciuto. Dopo il diplo-
ma nel Liceo Classico, “Giuseppe Garibaldi”, ha
frequentato l’Università Bocconi di Milano, dove
nel 1997 si è laureato in Economia. Dopo gli studi si è dedicato
a tempo pieno alla casa editrice Sellerio divenuta negli anni No-
vanta una delle maggiori realtà editoriali indipendenti. Da due
anni affianca Elvira Sellerio nella direzione.

Caterina Serra
È nata a Padova e vive a Milano. Giornalista,
laureata in lettere Classiche. Nel 2006 ha vinto il
premio Paola Biocca per il reportage. Tilt è il suo
esordio in narrativa.

Zadie Smith
Zadie Smith nasce nel 1976 a Willesden, un
sobborgo di Londra, da padre inglese e madre
giamaicana. Studia letteratura inglese King’s
College di Cambridge, già durante questi primi
anni di università, sviluppa un serio interesse per
la scrittura, dimostrando fin da subito un talento
particolarmente spiccato, e pubblica alcuni dei suoi racconti in
un’antologia dedicata alle opere inedite degli studenti. Durante
l’ultimo anno di università comincia a scrivere le prime cento pa-
gine di Denti bianchi. Proprio con questo lavoro, che è di fatto il
suo primo romanzo, apparso in Inghilterra nel 2000 e pubblicato
lo stesso anno in Italia, si impone prepotentemente all’attenzio-
ne del mondo culturale internazionale, divenendo uno straordi-
nario caso letterario capace di suscitare l’entusiastico consenso
del pubblico e della critica negli oltre venti paesi in cui è stato
pubblicato. Dopo il successo di questo primo romanzo, pubblico
e critica attendono con viva curiosità la sua seconda prova nar-
rativa, L’uomo autografo esce in Gran Bretagna nel 2002 e l’anno
seguente in Italia. L’ultimo libro di Zadie Smith, Della Bellezza,
apparso in Inghilterra nel 2005 e tradotto in italiano nel 2006
è arrivato finalista al Booker Prize, vincitore dell’Orange Prize
for fiction. Considerata come una delle autrici contemporanee
più ricche di talento, Zadie Smith ha ricevuto, nel corso della
sua breve carriera, numerosi premi letterari, tra i quali citiamo
il Whitbread First Novel Award 2000, il Guardian First Book
Award, il Commonwealth Writers First Book Prize e il James Tait
Black Memorial Prize for Fiction.

Marco Spiga
Marco Spiga si è formato al Teatro Stabile del-
la Sardegna, dove ha debuttato al fianco di Raf
Vallone, nel 1985. In un ventennio di attività, af-
frontando un repertorio vasto ed eterogeneo nei
più importanti teatri italiani, ha lavorato vicino ad
alcuni tra i più grandi attori: Giorgio Albertazzi,
Adriana Asti, Gigi Proietti, Paolo Bonacelli, Gianni Agus, Ugo
Pagliai, Jean Sorel e molti altri.
In televisione, oltre a La Squadra, Carabinieri e La Nuova Squa-
dra, Ugo Gregoretti gli ha affidato ruoli importanti ne Il Conte di
Montecristo (RAI 3) e Umori Fuori Scena (RAI INTERNATIONAL).
Al cinema era lo psicologo di Leonardo Pieraccioni nel film Ti
amo in tutte le lingue del mondo.
Domenico Starnone
È nato a Saviano nel 1943, vive e lavora a Roma.
È passato dall’insegnamento nella scuola media
superiore al giornalismo, alla letteratura e, infine,
alla scrittura per il cinema; ha scritto molti libri
satirici sul mondo della scuola, sia dal punto di
vista degli insegnanti che degli studenti. La sua
opera è stata tradotta in greco, francese e tedesco. Alcuni saggi
appaiono nelle raccolte Nuove servitù (1994) e Radici e nazioni
(1992). Ha scritto le introduzioni per Cuore di De Amicis (1993)
e per Le Ultime lettere di Jacopo Ortis del Foscolo (1994). Oltre
che autore di sceneggiature (Del perduto amore diretto da Mi-
chele Placido, Tutto l’amore che c’è di Sergio Rubini e La guerra
degli Antò di Riccardo Milani), Starnone ha visto diversi giovani
registi italiani scegliere i suoi scritti come punto di partenza per
il loro lavoro. Dai suoi libri sono tratti i film La Scuola, di Da-
niele Lucchetti, Auguri professore di Riccardo Milani, e Denti
di Gabriele Salvatores. Dalle sue cronache scolastiche Daniele
Lucchetti ha tratto lo spettacolo Sotto banco, con Silvio Orlando
e Angela Finocchiaro. Ha collaborato tra l’altro con l’Unità, il
Manifesto, Tango e Cuore.
Nel 2001 ha vinto il Premio Strega con il romanzo Via Gemito.

Gigliola Sulis
Gigliola Sulis è ricercatrice in Letteratura italiana
all’università di Leeds (UK). Si occupa di romanzo
plurilingue, narrativa contemporanea, letterature
regionali e dialettali, canone letterario, scrittura
femminile. Studiosa di Sergio Atzeni, di cui ha cu-
rato gli Scritti giornalistici (1966-1995), mantiene
un interesse privilegiato per gli scrittori sardi. Promuove la cono-
scenza della narrativa italiana all’estero con gli incontri annuali
‘Italian Writers in Leeds’, che hanno già avuto come protagonisti
Marcello Fois e Giancarlo De Cataldo e che presto ospiteranno
Massimo Carlotto.

Filippo Taricco
Autore teatrale, ha curato un volume sulla pun-
teggiatura nel 2001, ha collaborato con Radio 3
Rai e scritto numerosi testi teatrali allestiti dalla
compagnia ACTI Teatri Indipendenti e dal Teatro
Stabile di Torino

Teatro dell’Elefante di Cagliari


L’Associazione Culturale “Teatro dell’Elefante”
nasce a Cagliari nel Settembre del 2007. È fon-
data da cinque soci di varia formazione artistica
e professionale: Corrado Licheri, Camilla Soru,
Marcello Verona, Massimo Melis, Francesca Sa-
lis. Prende spunto per il proprio nome dalla Torre
dell’Elefante a Cagliari, uno dei simboli più rappresentativi del-
la città e del quartiere Castello, dove il gruppo apre il proprio
spazio di lavoro e la sua sede, affacciata sul Bastione di Santa
Croce. Si occupa della promozione delle arti, con particolare ri-
lievo alle arti sceniche.

Teatro del Piccione di Genova


Da quando il Teatro del Piccione si è formato nel
1991 si è dedicato specificatamente al teatro
ragazzi. Da allora sono passate diverse stagioni,
quattordici edizioni della principale rassegna do-
menicale ligure, Piccini e Piccioni, le ultime delle
quali presso il Teatro della Tosse di Genova, molti
spettacoli, tanti progetti realizzati e tanti ancora da rincorrere,
pregustare e realizzare, con passione e con fatica, con i piedi
per terra e la testa per aria.
Come un piccione viaggiatore la compagnia ha percorso nelle
ultime stagioni le strade d’Italia, portando nei teatri una poetica

fatta di immagini, suoni, parole, corpi che raccontano le emo-


zioni e i desideri dei più piccoli ma che appartengono anche ai
grandi.
Da più di 10 anni si occupa specificatamente di teatro ragazzi,
attraverso la creazione e produzione di spettacoli, l’organizzazio-
ne di rassegne, la gestione di corsi di formazione per educatori
ed insegnanti e di laboratori teatrali per bambini e ragazzi.Per
la qualità espressa nella propria attività è ufficialmente ricono-
sciuto e sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali,
nonchè indicato dall’Ente Teatrale Italiano tra le migliori espres-
sioni del teatro ragazzi in Liguria e come una delle compagnie
più rappresentative dell’intero panorama nazionale. È presente
infatti nelle migliori rassegne di tutta Italia e risulta selezionato
e premiato nei più importanti festival di settore con molti dei
suoi titoli, raccogliendo apprezzamenti di critica e di pubblico
(www.teatrodelpiccione.it).

Gisella Vacca
Attrice di teatro e di cinema, regista teatrale,
autrice e cantante diplomata al Conservatorio di
Cagliari. È diretta, tra gli altri, da Theodoros Terzo-
poulos, Guido de Monticelli e Marco Gagliardo. È
autrice e interprete di recitals che sposano canto
e poesia e che esplorano in chiave colta i canti e i
poeti della Sardegna (Recital Bilingue), dei popoli mediterranei
(Lune Mediterranee) e del Sud del Mondo (Identità Negate). Nel
2007 vive un’intensa esperienza artistica e umana in Catalogna,
dove promuove i suoi recitals e dirige per il Grup Actors del
Lluçanès Viatge alla Cala de la Lluna, adattamento in lingua ca-
talana di un suo testo teatrale. Attualmente lavora alle Canzoni
in tre lingue, nuova produzione originale che raccoglie e riordina
le sue emozioni catalane.

Michele Vaccari
Michele Vaccari è nato a Genova nel 1980. Si
occupa di scrittura comunicazione e musica dal
1996. È stato copywriter, fonico, sceneggiatore,
più giovane direttore editoriale italiano, regista,
studente e poi insegnante per la scuola Holden e
per la Facoltà di Lettere di Genova. Ha pubblicato
racconti per numerose case editrici. Ha diretto due film con Lucio
Basadonne. Ha scritto due saggi, Aleister Crowley - l’artigiano
del male, 2Pac - tutti gli occhi di lui e un romanzo, Italian Fiction
Attualmente, è coordinatore del progetto Verdenero per Edizioni
Ambiente (blog.verdenero.it).

Alessandro Valentini
Esordisce nel 1979-80 con Risveglio di Primavera
di F. Wedwkind. Dal 1981 al 1988 lavora stabil-
mente con la Cooperativa Teatro di Sardegna.
Dal 1987 al 1989 lavora con il Teatro delle Mani
di Mauro Sarzi. Dal 1991 al 1996 collabora con la
compagnia L’Effimero Meraviglioso. Dal 1997 rap-
presenta in tutta la penisola diversi recital per voce e pianoforte
con il pianista Guido Scano, eseguendo opere di Poulenc, Rossi-
ni, Satie. Vince diversi premi: il terzo premio nazionale di regia
teatrale Fantasio Piccoli a Trento, il secondo premio nazionale di
recitazione nel Corto Con Corso-Festival di corti teatrali organiz-
zato dall’associazione culturale Anticaja e Petrella di Roma, il
secondo premio, nel concorso nazionale In Breve, per monologhi
teatrali brevi, a Firenze, organizzato dalla Lega Italiana Improv-
visazione Teatrale. Ha prestato la sua voce alle maggiori case
di produzione sarde, per la realizzazione di documentari e spot
pubblicitari, anche a diffusione nazionale. Speaker per il docu-
mentario sul film La Grazia. Voce per il Museo Regionale sul
Lavoro. Attualmente è speaker per Tiscali TV e Not On Tv. Nel
febbraio 2004 fonda l’associazione culturale AmArti con sede in
Elmas (Ca) e ne diventa il direttore artistico. A marzo 2005 crea
la compagnia teatrale amatoriale iscritta alla F.I.T.A.

Angelo Vargiu
Clarinettista, ha suonato in molte formazioni
cameristiche, dal duo all’orchestra da camera
e con un repertorio che va dal ‘700 alla musica
contemporanea. In particolare ha suonato con “Il
Gruppo di Roma” e l’”Ensemble SpazioMusica” di
Cagliari. Ha suonato con l’“Orchestra Haydn” di
Bolzano e Trento; L’“Orchestra dei Giovani del Mediterraneo”;
L’”Orchestra della Cooperativa Teatro e/o Musica” di Sassari;
l’”Orchestra dell’Istituzione dei Concerti” di Cagliari. Nel 1987
ha formato, con musicisti e teatranti, il Circolo Laborintus di
Sassari con il quale ha realizzato numerosi progetti nei quali
la musica è sempre in stretta comunicazione con altre forme
d’arte, con i luoghi scelti per gli spettacoli, col pubblico. Una
cura particolare è data da Angelo Vargiu al rapporto tra musica
e letteratura concretizzata in numerosi concerti letterari prodotti
dal 1995, spettacoli con brani di letteratura legati a temi spe-
cifici (Tangomarea, il mare; Pranzi Romanzi, il cibo; Le canzoni
del Maggio, l’Italia degli anni ’70; etc.) e musiche composte o
arrangiate appositamente.

Juana Weber Sommermann


Interprete professionista dal 1971. È tra i soci fon-
datori dell’Accademia Milano Interpreti.
È specializzata nelle lingue italiana, spagnola,
inglese e francese. Lavora con il Parlamento Eu-
ropeo, la FAO, PAM, BCE, Banca dei Regolamenti
internazionali, Bit e i maggiori Festival culturali
internazionali. Dal 2007 è l’interprete ufficiale del Festival Let-
terario di Gavoi.

Sophie Whettnall
Nasce a Bruxelles nel 1973.
Mostre personali (selezione):
2007: Red snow, Galleria Continua, San Gimigna-
no; 2006: A Chocolataria, Espacio de Experimen-
tación y Creación Contemporanea, Santiago de
Compostela, Spain, Landescape, CIAP, Belgium,
Conversation Piece, Project Room, Galerie Baronian-Francey,
Brussels, Belgium, Red Snow, Casa de Velazquez, Madrid,
Spain, In two Minds, Vera Cortés, Art Agency, Lisbon, Portu-
gal; 2004: Üppland, LE BLAC, Brussels, Belgium, Echo, Galerie
Baronian-Francey, Brussels, Belgium, Cara a cara, Bartholomeu
5, Lisbon, Portugal; 2002: Face a Face, Parcours d’expositions
monographiques, Lille, France.
Mostre Collettive (selezione):
2007: 52nd International Art Exhibition. The Venice Biennale, Sur
un fil, Tendu!, MAC,S, Grand-Hornu, Expérience Pommery, Do-
maine Pommery, Reims, France, A viaxe. Novas peregrinacións,
CGAC, Santiago de Compostela, Spain.

Kan Xuan
Nasce nel 1972 a Xuan Cheng (Anhi) e vive fra
Amsterdam e Pechino.
Appartiene alla generazione di artisti cinesi testi-
mone dello sviluppo della videoarte in Cina ed è
proprio per questo motivo che, pur utilizzando una
varietà di mezzi (fotografia, installazioni video),
l’artista si esprime principalmente tramite opere video. Dotata
di una fortissima immaginazione, Kan Xuan presta un’attenzione
quasi ossessiva ai cinque sensi. I soggetti delle sue opere sono
elementi apparentemente insignificanti, oggetti di uso comune
e situzioni della vita quotidiana.

Mostre selezionate:
2007: 10° Biennale di Istanbul, Turchia; 52° Biennale di Venezia,
Italia; 2006: China Power Station: Part I, Serpentine Gallery, Lon-
dra, GB; 2005: 2° Triennale di Guangzhou, Cina; De Prix de Rome
2005: De Apple Amsterdam, Olanda; 2003: Alors, la Chine?,
Centro Pompidou, Parigi, Francia; Panorama Da Art Brasileira
2003: Museo di Arte Moderna di San Paolo, Brasile; Under Con-
struction, Tokyo Opera City Art Gallery, Tokyo, Giappone.

Diego Zancani
Insegna in Inghilterra dal 1970, quando arrivò
all’università di Reading, dove ha lavorato con
Meneghello e con Giulio Lepschy. È professore
ordinario di italianistica e storia della lingua al-
l’Università di Oxford e Fellow di Balliol College,
uno dei più antichi e prestigiosi collegi oxoniensi.
È stato Visiting Professor di Letterature Romanze ad Harvard, e
di recente è stato Visiting Professor di Letterature Comparate a
Pavia. Si è occupato di letteratura cortigiana del Quattrocento,
di poesia popolareggiante e regionale del Cinque e Seicento, di
Storia della Lingua e di dialettologia e storia del libro. Ha inoltre
pubblicato numerosi saggi su autori moderni e contemporanei,
tra cui Rocco Scotellaro, Luigi Meneghello, P. V. Tondelli, Franco
Loi e Vincenzo Consolo.

Paola Zannoner
È nata nel 1958 e vive a Firenze, nel centro stori-
co della città. Da oltre vent’anni lavora nel campo
della letteratura per ragazzi, ha collaborato con
importanti case editrici e con le maggiori riviste
specializzate (Sfoglialibro, Andersen, Pepe Verde)
e si è occupata di formazione e aggiornamento per
docenti e bibliotecari.
È esperta di didattica della lettura e prima di intraprendere la car-
riera di scrittrice ha fatto la bibliotecaria, la redattrice editoriale,
la consulente, ha diretto collane di narrativa e ha organizzato la
formazione per il corpo docente. A tutt’oggi, alterna l’attività di
scrittrice con quella didattica (con lezioni e corsi in tutta Italia),
tiene una scuola di scrittura narrativa nella Biblioteca Badii di
Massa Marittima (GR) della quale è consulente scientifica.
Da oltre dieci anni pubblica racconti e romanzi per ragazzi di
grandissimo successo, alcuni dei quali tradotti in diversi paesi e
per i quali ha ricevuto numerosi premi (tra i quali il Bancarellino,
il Premio Cento, il Premio Sardegna). Tra i suoi romanzi più noti:
Il vento di Santiago (2000), La linea del traguardo (2003), Dan-
ce! (2005), A piedi nudi a cuore aperto (2006), La settima strega
(2007), Voglio fare la scrittrice (2007).

Daniela Zedda
È nata e vive a Cagliari, dove dal 1982 si occu-
pa professionalmente di fotografia e fotogior-
nalismo. Collabora con il quotidiano L’Unione
Sarda, ha rivolto il suo impegno soprattutto al
fotogiornalismo d’ambito culturale e degli spetta-
coli. Sensibilità per il mondo dell’ arte, tecnica e
istinto psicologico si sono così incontrati in una vasta e stimata
produzione ritrattistica, ospitata nel corso degli anni in mostre
e pubblicazioni di prestigio, richiesta dalle maggiori testate na-
zionali, internazionali e da agenzie. Nel 2002 esce il libro De-
serti di colori, immagini di un reportage realizzato in Eritrea. Per
l’Università di Cagliari realizza le immagini del libro Kalaritana
la storia dell’Università tra presente e passato (2003). Nel giu-
gno 2006 esce il libro “Solitude”. Ritrae gli ospiti del Festival di
Gavoi dalla prima edizione del 2004.
Patrizia Zerbi
Nasce a Como nel 1956, si forma al DAMS di
Bologna, durante il quale, giovanissima, fonda a
Firenze nel 1978, insieme ad altri soci, la Fatatrac.
Dopo otto anni, conclusa questa esperienza, tor-
na a Milano e nel 1987 fonda Carthusia Edizioni.
Come editore e direttore editoriale sceglie con la
sua produzione di parlare ai ragazzi di argomenti considerati
“coraggiosi e difficili”. Nella progettazione editoriale sperimen-
ta nuove forme di comunicazione del libro e del kit illustrato
dosando nelle giuste proporzioni, ideazione, ricerca e qualità del
progetto, proponendo ai giovani lettori testi e illustrazioni d’au-
tore, forti e coinvolgenti, con formati inusuali e progetti grafici
inaspettati. Scelte non facili che hanno però distinto Carthusia
da altre realtà editoriali e che hanno portato nel tempo presti-
giosi premi e riconoscimenti.
In questi anni partecipa, in qualità di relatrice, a numerosi con-
vegni, seminari e incontri di formazione rivolti a laureandi, inse-
gnanti, bibliotecari, operatori e continua a confrontarsi con il suo
giovane pubblico attraverso incontri di promozione alla lettura
nelle scuole dell’intero territorio nazionale.

I TUOI
APPUNTI
SUL FESTIVAL
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
I TUOI
APPUNTI
SUL FESTIVAL
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................

..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
..................................................................
P R O G R A M M A A D U L T I P R O G R A M M A R A G A Z Z I
ORA E LUOGO VENERDÌ 4 LUGLIO SABATO 5 LUGLIO DOMENICA 6 LUGLIO ORA E LUOGO VENERDÌ 29 GIUGNO SABATO 30 GIUGNO DOMENICA 1 LUGLIO VENERDÌ 4 LUGLIO SABATO 5 LUGLIO DOMENICA 6 LUGLIO VENERDÌ 4 LUGLIO SABATO 5 LUGLIO DOMENICA 6 LUGLIO
GISELLA VACCA LEGGE ANTONIO PIGLIARU MARCO SPIGA LEGGE ANTONIO PIGLIARU IN UNA NOTTE NERA IL CORAGGIO È ROTONDO UN DISEGNO GRANDE UN MONDO
READING READING
LABORATORIO DI LETTURA LABORATORIO DI ILLUSTRAZIONE LABORATORIO DI ILLUSTRAZIONE
CON FRANCESCA ARCHINTO CON EMANUELA ORCIARI CON EMANUELA BUSSOLATI 16.00 GIULIO SCARPATI LEGGE GIULIO SCARPATI LEGGE
10.00 17.30 ESORDI CASA “ULISSE E IL MARE COLOR “ULISSE E IL MARE COLOR -
S’ANTANA ‘E SUSU INCONTRO AL BALCONE INCONTRO AL BALCONE INCONTRO AL BALCONE
DIDOVA ESORDI
LOREDANA LIPPERINI ESORDI 10.00 PER BAMBINI DAI 4 AI 6 ANNI PER BAMBINI DAI 5 AI 7 ANNI PER BAMBINI DAI 5 AGLI 8 ANNI
GIGLIOLA SULIS INCONTRA GIGLIOLA SULIS INCONTRA GIGLIOLA SULIS INCONTRA LOREDANA LIPPERINI LOREDANA LIPPERINI CASA MAODDI DEL VINO” (1° PARTE) DEL VINO” (2° PARTE)
MILENA AGUS ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI ANTONELLA ANEDDA GIARDINO DELLE INCONTRA PER TUTTI PER TUTTI
SCUOLE ELEMENTARI INCONTRA INCONTRA MAODDI RAGAZZI CORAGGIOSI IL CORAGGIO DI ESSERE CORAGGIOSI LA GRANDE SFIDA DELLA LETTURA
PAOLO GIORDANO, INCONTRO CON LO SCRITTORE INCONTRO CON LO SCRITTORE LABORATORIO DI LETTURA CON
VERONICA RAIMO, MICHELE VACCARI
CATERINA SERRA E ALBERTO MELIS DOMENICO BARRILÀ EROS MIARI
E CATERINA BONVICINI E NICK LAIRD
ANILDA IBRAHIMI PER BAMBINI DAGLI 8 ANNI PER RAGAZZI DAGLI 8 ANNI PER RAGAZZI DAGLI 8 ANNI
SE FAR LIBRI È CORAGGIOSO NOI E I BAMBINI
ALESSANDRO VALENTINI LEGGE ANTONIO PIGLIARU 16.30 ANSELMO ROVEDA INCONTRA ANSELMO ROVEDA INCONTRA
CASA BEATRICE MASINI, PATRIZIA DOMENICO BARRILÀ ED -
IL LIBRO GIUSTIZIA E SOCIETÀ QUEL CHE RESTA DEL CINEMA LIA CAREDDU LEGGE ANTONIO PIGLIARU GIOCARE CON TATTO CARTONCINI ANIMATI. IL CORAGGIO DI METTERSI IN GIOCO MAODDI ZERBI E FRANCESCA ARCHINTO EMANUELA BUSSOLATI
10.00 LABORATORIO IL DISEGNO IN MOVIMENTO GIOCOLATORIO
12.00 GIAN LUCA FAVETTO GIAN LUCA FAVETTO GIAN LUCA FAVETTO CASA PER ADULTI PER TUTTI
SANT’ANTIOCRU INCONTRA INCONTRA FEDINANDO INCONTRA DIDATTICO A CURA DEL LABORATORIO SUI FLIP BOOK A CURA DI
19.00 POVERA PATRIA POVERA PATRIA POVERA PATRIA MAODDI MAN DI NUORO A CURA DI SILVIA POMPEI ENRICO EULI
GIAN ARTURO FERRARI, IMPOSIMATO, SANDRO ALBERTO BARBERA, SANT’ANTIOCRU STEFANO GIOVANARDI STEFANO GIOVANARDI STEFANO GIOVANARDI 2° PIANO IL GRANDE GIOCO IL CORAGGIO E LA MEMORIA
PER BAMBINI DAGLI 8 ANNI AI 100 ANNI PER BAMBINI DAGLI 8 AI 100 ANNI PER BAMBINI DAGLI 8 AI 100 ANNI
MARCO CASSINI E PROVVISIONATO E GIORGIO GOSETTI, E INCONTRA INCONTRA INCONTRA 18.00
COME SI SCRIVE UN ROMANZO
EROS MIARI E ANTONELLA AGNOLI
ANTONIO SELLERIO GHERARDO COLOMBO ANTONELLO GRIMALDI INCONTRO CON LA SCRITTRICE
DOMENICO STARNONE MAURO CORONA MELANIA MAZZUCCO CASA SARAH KAMINSKI INCONTRA LA SCRITTRICE
11.00 IL PRODE ANSELMO IL CORAGGIO DI ILLUSTRARE DALLA MATITA AI PIXEL PAOLA ZANNONER
MAODDI INCONTRANO URI ORLEV LIA LEVI
CASA INCONTRO CON INCONTRO CON INCONTRO CON PER TUTTI
PER TUTTI PER TUTTI
16.00 READING READING READING MAODDI WALTER FOCHESATO PAOLA PALLOTTINO SILVIA POMPEI
BINZADONNIA BEPPE ROSSO E FILIPPO DIEGO DE SILVA GIULIO SCARPATI MARIANO NIEDDU LEGGE ANTONIO PIGLIARU 1° PIANO PER TUTTI PER ADULTI PER ADULTI
GIARDINO TARICCO LEGGONO “LA LEGGE “NON AVEVO LEGGE “EDUARD E DIO” DI I PASSEGGIONI
ARIEL ARIEL
COMUNALE CITTÀ FRAGILE” CAPITO NIENTE” MILAN KUNDERA 22.00 DI DANIELA ZEMPT E
STORIE DI ALTRI LUOGHI STORIE DI ALTRI LUOGHI
LA LINEA DEL TRAGUARDO SIGNORE E SIGNORINE
IL CORAGGIO DI 19.30 DI ALBERTO MELIS - SPETTACO- DI LIA LEVI - SPETTACOLO A ELISABETTA BORGHI
SANT’ANTIOCRU SERGIO DOGLIANI SERGIO DOGLIANI 12.00 FARE LA COSA GIUSTA CASA LO DEI CADA DIE TEATRO E CURA DEL TEATRO
READING INCONTRA EFRAIM INCONTRA - INCONTRO CON LA SCRITTRICE INCONTRO CON LA SCRITTRICE INCONTRO CON LA SCRITTRICE SPETTACOLO A CURA DEL TEATRO
16.00 CASA PAOLA ZANNONER BEATRICE MASINI MAODDI I RAGAZZI DE LA VETRERIA DEL PICCIONE DI GENOVA DELL’ELEFANTE DI CAGLIARI
- - “ANCORA DALLA PARTE DELLE MEDINA REYES ZADIE SMITH MAODDI ANGELA RAGUSA
SA DOMO ‘E TIU MAODDI BAMBINE” DI L. LIPPERINI PER GIOVANI ADULTI E ADULTI GIOVANI PER GIOVANI ADULTI E ADULTI GIOVANI
PER TUTTI PER TUTTI
PER TUTTI
PER GIOVANI ADULTI E ADULTI GIOVANI
SPAZIO CINEMA TUTTI I GIORNI, DALLE 16:30 ALLE 17:30 E DALLE 17:45 ALLE 19:15 NEL SALONE PARROCCHIALE DI SANTU BAINZU
L’ISOLA DELLE STORIE È:
PRESIDENTE
MARCELLO FOIS

VICE PRESIDENTE
MARIAGIOVANNA SERUSI

SOCI
ROBERTO BALLOI • TONINO CUGUSI • MARCELLO FOIS
ESTER LAI • IGNAZIO MAODDI • ANTONIO MARCHI
FRANCESCA MASTIO • FABIO OLMI • ROSALBA PILLAI
RAIMONDO PIRAS • ANDREUCCIA PODDA
AURELIO PULLARA • GIOVANNI MARIA SEDDA
PIER GAVINO SEDDA • MARIAGIOVANNA SERUSI
CHRISTOPHE THIBAUDEAU

Settore ragazzi a cura di Teresa Porcella

CONTATTI

Segreteria Festival
Coordinamento organizzativo - Sede Gavoi
tel/fax +39 0784.52207 • cell. 333.5362767
info@isoladellestorie.it

Cristina Cualbu > cell. 328.8762425


cristina.cualbu@tiscali.it

Marcella Mulas > cell. 380.6810579


marcella.mulas@tiscali.it

Mauro Cualbu > cell. 328.7152847


maurocualbu@lycos.it

Mariagiovanna Serusi > cell. 380.6810570


mariagiovanna.serusi@gmail.com

Ester Lai > cell. 380.6810530


esterlai@tiscali.it

Settore ragazzi
Teresa Porcella > cell. 328.6198311
teresa_porcella@libero.it

Referente per le Istituzioni Scolastiche


Francesca Mastio > cell. 320.0391788
fmastio@tiscali.it

Accoglienza
Andreuccia Podda > tel/fax +39 0784.529011 • cell. 328.2820302
rundas@tiscali.it

Libreria del Festival


Aurelio Pullara > cell. 320.6745387
aureliopullara@yahoo.it

UFFICIO STAMPA
Studio Pesci
tel +39 051269267
info@studiopesci.it • www.studiopesci.it

Le traduzioni in lingua inglese del sito sono a cura di Simona Ciglia


dell’Università di Pisa.
Ringraziamenti:
Rinnoviamo il nostro ringraziamento a tutti coloro che continuano a sostenerci: la popo-
lazione di Gavoi, l’Amministrazione Comunale, il Parroco, il Comitato di Sant’Antioco gli
sponsor locali, le associazioni e in particolare tutti i volontari che con la loro partecipazione
e il loro entusiasmo hanno reso possibile ancora una volta la realizzazione del Festival.
Si ringraziano inoltre:
La Biblioteca Sebastiano Satta, IpotesICinema, il MAN Museo Arte Provincia Nuoro,
il Bibliobus, il Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi della Pro-
vincia di Cagliari, la Società Umanitaria-Cineteca Sarda di Cagliari, Simona Ciglia.

www.isoladellestorie.it
L’ORGANIZZAZIONE DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ PER DANNI A COSE O PERSONE DURANTE LA MANIFESTAZIONE

PROGETTO GRAFICO: IGNAZIO FULGHESU (WWW.LOGONEK.COM)


STAMPA: ARTI GRAFICHE PISANO