Sei sulla pagina 1di 3

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI ROMA

“LA SAPIENZA”
FACOLTA’ DI INGEGNERIA
BANDO PER ATTIVITA’ NEI CORSI PROPEDEUTICI DI MATEMATICA PER
GLI STUDENTI DI INGEGNERIA
Anno Accademico 2010/2011

IL PRESIDE

VISTO il Decreto Ministeriale 270/2004 art. 6 “Requisiti di ammissione ai corsi di


studio” comma 1, nel quale è previsto che per l’ammissione ad un corso di
laurea venga richiesto il possesso o l’acquisizione di un’adeguata
preparazione iniziale da verificarsi con modalità stabilite dai regolamenti
didattici e che se la verifica non è positiva devono essere indicati specifici
obblighi formativi aggiuntivi nel primo anno di corso;

VISTI i bandi di concorso per l’iscrizione ai corsi ad accesso programmato e con


verifica della conoscenza dell’ ordinamento 270/04;

VISTA la delibera n. 108/99 del 9 giugno 2009 con cui il Consiglio di


Amministrazione ha stabilito di destinare alle Facoltà € 10,00 per ciascun
iscritto alle prove di ingresso per la verifica delle conoscenze e per ciascuno
studente ammesso ai corsi ad accesso programmato, con destinazione
vincolata di utilizzo per lo svolgimento dei corsi di recupero previsti dal
D.M. 270/04;

VISTO il D.D.A. n. 1121/2009 del 18/12/2009, con cui si dispone di attribuire alla
Facoltà di Ingegneria, Ingegneria Aeronautica e dello Spazio, Ingegneria
dell’Informazione, risorse da destinare allo svolgimento dei corsi di recupero
previsti dal D.M. 270/04;

CONSIDERATA l’opportunità di agevolare gli studenti nelle loro prime tappe del
percorso universitario;

dispone

art.1) TIPOLOGIA DEL CONFERIMENTO


E’ indetta, per l’a.a. 2010/2011, una procedura per l’assegnazione di n. 9 incarichi per lo
svolgimento di corsi propedeutici di Matematica, consistenti in 18 ore effettive di impegno
in aula come sostegno didattico per gli studenti che intendono iscriversi ai corsi di laurea
delle Facoltà di Ingegneria di cui uno per gli studenti di Ingegneria edile ed architettura, uno
per la sede di Rieti ed uno per la sede di Latina.
Il compenso previsto per ciascun incarico, se non rientra nei compiti didattici del docente, è
di € 1.000,00 al lordo degli oneri a carico del beneficiario e dell’Amministrazione, per i corsi

1
svolti nella sede di Roma e di € 1.300,00 al lordo degli oneri a carico del beneficiario e
dell’Amministrazione, per i corsi svolti nelle sedi esterne.
Tali corsi si svolgeranno dopo lo svolgimento del test d’ingresso e prima dell’inizio delle
lezioni.

art.2) REQUISITI DI AMMISSIONE


Potranno presentare la loro candidatura i laureati in Matematica che abbiano esperienza in
corsi di orientamento di matematica all’Università.

art.3) PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE


I candidati, entro la scadenza indicata, devono presentare domanda di ammissione alla
valutazione comparativa, utilizzando esclusivamente l’apposita procedura predisposta sul
sito www.didatticaingegneria.it, previa registrazione e immissione dei dati richiesti negli
appositi spazi del modulo informatizzato.
I candidati, se docenti della Sapienza, nella domanda di ammissione, dovranno specificare se
l’attività rientra nei compiti didattici del docente o meno.
Gli interessati, non appartenenti a ruoli universitari, dovranno presentare una domanda
accompagnata da un dettagliato curriculum dell’attività scientifica e didattica e dai titoli che il
candidato riterrà utili in relazione all’oggetto del presente Bando. Questi documenti
dovranno essere allegati in formato pdf (unico file della dimensione massima di 1 Mb) e
saranno resi pubblici e utilizzati dalla commissione giudicatrice per la valutazione
comparativa.
Ogni candidato può presentare domanda al massimo per due incarichi.
Il candidato potrà ricevere contemporaneamente non più di due incarichi.
L’assegnatario dell’incarico è tenuto a svolgere l’attività per il numero di ore stabilito,
secondo le modalità e l’orario indicato dal referente designato dalla Facoltà. Il corrispettivo
relativo all’incarico verrà liquidato, previa verifica del corretto adempimento, in un’unica
soluzione al termine della prestazione.
La domanda dovrà essere inserita sul sito www.didatticaingegneria.it entro le ore 12,00 del
giorno 7 settembre 2010, utilizzando esclusivamente l’apposita procedura.

art.4) VALUTAZIONE DELLE DOMANDE E GRADUATORIA


Successivamente al termine per la consegna, la Commissione, nominata dal Preside tra i
professori di ruolo, valuterà le domande stesse e la documentazione allegata, tenendo conto
anche dell’attività svolta in precedenza in corsi propedeutici di Matematica, e stilerà una

2
graduatoria dei candidati giudicati idonei, che verrà affissa nell’albo della Facoltà e
pubblicata sul sito web http://w3.ing.uniroma1.it entro tre giorni dalla data di scadenza del
bando. La Commissione è in ogni caso libera di valutare ogni elemento atto a qualificare
l’idoneità del candidato all’impegno richiesto.
Entro le ore 12 del 13 settembre ciascun vincitore, senza attendere altra comunicazione
dalla Presidenza, dovrà comunicare la sua accettazione o rinuncia tramite posta elettronica
alla Presidenza.
In caso di rinuncia o decadenza, la Presidenza convocherà il successivo idoneo utilmente
collocato in graduatoria.
La graduatoria sarà definitivamente approvata dal Consiglio di Facoltà.
Successivamente la Presidenza trasmetterà gli atti alla Ripartizione II – Settore IV
dell’Amministrazione dell’Università, la quale predisporrà il Decreto Rettorale autorizzativo
del conferimento della retribuzione per l’incarico.

art. 5) STIPULA DEI CONTRATTI


Successivamente all’emanazione del Decreto Rettorale per il conferimento dell’incarico, il
Preside stipulerà con ciascun assegnatario il contratto, i cui emolumenti verranno liquidati
solo ad avvenuto svolgimento dell’intera prestazione. Eventuali prestazioni parziali non
verranno retribuite. Gli importi relativi alle retribuzioni, sono comprensivi degli oneri a
carico del beneficiario e dell’Amministrazione. I contratti di cui sopra non configurano in
alcun modo un rapporto di lavoro subordinato. L’Università controllerà, ai sensi delle
vigenti norme, la veridicità delle autocertificazioni prodotte dai candidati. Nel caso in cui dai
controlli effettuati risulti che sia stato dichiarato il falso ai fini dell’attribuzione di un incarico,
esso verrà revocato e sarà effettuato il recupero delle somme eventualmente già
corrisposte. Verranno inoltre disposte sanzioni amministrative previste dalla normativa
vigente, fatta in ogni caso salva l’applicazione delle norme penali di cui al D.Lgs. 445/2000.

Il Preside della Facoltà di Ingegneria


Fabrizio Vestroni

Roma, 29 luglio 2010


Data di pubblicazione all’Albo: 29 luglio 2010

Data di scadenza: 7 settembre 2010

Pos. Prot.