Sei sulla pagina 1di 19

RegioneLombardia LA GIUNTA ·

DELIBERAZIONE N°

IX / 000407

Presidente

ROBERTO FORMIGONI

Assessori region ali

ANDREA GIBELLI Vice Presidente DANIELE BELOTTI

GIULIO BOSCAGLI

LUCIANO BRESCIANI

MASSIMO BUSCEMI

RAFFAELE CATTANEO

ROMANO COLOZZI ALESSANDRO COLUCCI

Con I'assistenza del Segretario Marco Pilloni

Su pro posta

Seduta del

,D 5 AGO 2010

GIULIO DE CAPITANI ROMANO LA RUSSA CARLO MACCARI STEFANO MAULLU MARCELLO RAIMONDI MONICA RIZZI GIOVANNI ROSSONI DOMENICO ZAMBETTI

Oggetto

DETERMINAZIONIIN ORDINE A PROGETII AFFERENTI ALL'AMBITO DELLA RICERCA INNOVATIVA

II Dirigente Caterina Ti~i ico - UO Programmazione e sviluppo piani

II Direttore Generale Carlo Luc ina

L'atto si compone di 746S pagine

di cui A 11 pmne di allegati,

parte integrante r \

RegioneLombardia LA GIUNTA

PREMESSO che:

• l'attivita di ricerca costituisce condizione essenziale per 10 sviluppo ed il miglioramento continuo della qualita dei servizi sanitari, in quanto pennette, da un lato, di rendere il servizio sanitario in grado di accogliere, in modo tempestivo, efficace e compatibile con il proprio contesto c1inico-organizzativo, le innovazioni che la ricerca propone e, dall'altro, di orientarne, se possibile, le applicazioni verso i bisogni assistenziali prioritari;

• l'evoluzione della funzione di ricerca e sviluppo si configura come una delle funzioni istituzionali del Servizio Sanitario Regionale nel suo complesso, in quanto la ricerca e l'innovazione organizzativa e gestionale che ne conseguono costituiscono una componente inscindibile dell'attivita assistenziale;

• i1 "Piano Sanitario Nazionale 200612008", al punto 4.1. "Promuovere innovazione, ricerca e sviluppo", sottolinea la particolare importanza della ricerca scientifica e biomedica senza frontiera e il perseguimento di innovativi obiettivi di salute;

RICHIAMATI:

• la d.c.r. n. VIII/257 del 26.10.2006 di approvazione del Piano Socio Sanitario Regionale 2007-

2009 che:

annovera, tra gli strumenti ordinari per l'attuazione delle politiche innovative in campo sanitario e socio-sanitario, I'attivita progettuale, quale valido mezzo caratterizzato da flessibilita che consente di sperimentare modelli innovativi che possono essere validati e convertiti in nuove modalita di erogazione dei servizi;

pone l' attenzione, tra le linee di intervento prioritario, alle malattie cardiocerebrovascolari, dell' apparato respiratorio, oncologiche, quali patologie a rilevante impatto sociale ed allo sviluppo di ricerche in ambito epidemiologico, clinico e gestionale per rispondere in modo sempre piu adeguato alle necessita dei pazienti;

• la d.g.r. n. VIIIII0804 del 16.12.2009 "Determinazioni in ordine alia gestione del Servizio Socio Sanitaria Regionale per l'esercizio 2010", ed in particolare l'allegato 15 "La ricerca" che, tra l'altro, prevede un importo di € 7.000.000,00 da stanziare nell'anno 2010, per sostenere progetti di sperimentazione e di ricerca c1inica realmente innovativa, al fine di rinnovare quei particolari settori sanitari che prevedono, a breve 0 medio tennine, ricadute assistenziali 0 di prevenzione medica;

RegioneLombardia LA GIUNTA

CONSIDERATO che:

il settore della ricerca e uno dei settori fondamentali che Regione Lombardia intende promuovere e sviluppare quale leva strategica per 10 sviluppo dell'intero Sistema Sanitario Regionale;

l'attivita progettuale costituisce un fondarnentale strumento di programmazione;

le specifiche proposte di progetto sviluppate dalle Aziende Sanitarie, dalle Aziende Ospedaliere, dagli IRCCS, costituiscono un valido mezzo per il perseguimento degli obiettivi strategici regionali;

VISTI i seguenti progetti di ricerca, relativi all'ambito della ricerca innovativa, pervenuti alIa Direzione Generale Sanita nell'arco del corrente anno, per la valutazione di eventuali finanziamenti:

a) "Start Up COMA RESEARCH CENTRE (CRC): Diagnosi e prognosi dei disturbi della coscienza" proposto dalla Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta, di Milano il cui costo complessivo ammonta a € 2.381.360,00;

b) "Serenita: studio osservazionale multicentrico comparativo dell 'efficacia dei metodi di regolazione naturale della fertilita verso Ie tecniche di riproduzione assistita per la procreazione di copie sub fertili", proposto dall' AO Ospedali Riuniti di Bergamo, il cui costo complessivo ammonta a € 700.000,00;

c) "Sviluppo di nuovi agenti nano-strutturali per la diagnosi di carcinoma mammario, malattie infiammatorie intestinali (lBD) e modulazione della terapia anttretrovtrale (HAART) in HlV", proposto dalI' AO Ospedale Luigi Sacco di Milano, il cui costo complessivo ammonta a € 1.260.000,00;

d) "Donazione solidaristica di sangue da cordone ombelicale ", proposto dall' AO Ospedali Riuniti di Bergamo, il cui costo complessivo ammonta a € 100.000,00;

e) "Point of care Lombardia ultrasound-PLUS", proposto dall'AO Niguarda Cft Granda di Milano, il cui costo complessivo ammonta a € 335.000,00;

t) "/stituzione di un rilevamento regionale per la stima dei consumi di sostanze d'abuso in Lombardia mediante l'analisi delle acque reflue. Un metodo innovativo basato sulle evidenze", proposto dall'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano, il cui costo complessivo ammonta a € 500.000,00;

g) "lndagine sull 'offerta di follow up, consulenza oncogenetica e misure di prevenzione a pazienti che ricevono una diagnosi di carcinoma della mammella 0 di carcinoma dell 'ovaio in eta

2

RegioneLombardia LA GIUNTA

giovanile nella popolazione di Milano H, proposto dall' ASL di Milano, il cui costo complessivo ammonta a € 200.000,00;

h) "Sistema in rete per patologie a rapida evoluzione on-line (SIRE RA UL) ", proposto dall' AO Niguarda Ca Granda eli Milano, il cui costa complessivo ammonta a € 200.000,00;

i) "Salve, mt dica - I 'accoglienza ospedaliera come elemento che rafJorza la credibilita e la capacita dei servizi sanitari pubblici di essere attrattivi, offrendo prestazioni confortevoli e personalizzate ", proposto dall' AO Fatebenefratelli e OftaImico di Milano, il cui costo complessivo ammonta a € 615.000,00;

j) "IPAD al servizio della medicina e della cura ", proposto dall' AO Niguarda Ca Granda di Milano, it cui costo complessivo ammonta a € 950.000,00;

k) "Progetto Trauma: per una presa in carico precoce delle conseguenze psicologiche degli event; traumatici", proposto dall'AO San Carlo Borromeo di Milano, il cui costo complessivo ammonta a € 120.000,00;

DATO ATTO, aItresi, che i progetti sopra indicati sono stati valutati positivamente e ritenuti ammissibili aI fmanziamento regionale, con Ie relative quote rimodulate, dal Gruppo di Approfondimento Tecnico denominato "Ricerca Innovativa ed Indipendente", costituito da Dirigenti e funzionari della DG Sanita (istituito ad hoc con nota del Direttore GeneraIe prot. n. H1.2008.0038656 del 22.10.2008) nella seduta del 29.06.2010;

RITENUTO, pertanto, di approvare Ie seguenti progettualita e le relative quote di finanziamento regionale, cosi come riportate nelle schede sinottiche:

a) "Start Up COMA RESEARCH CENTRE (CRC): Diagnosi e prognosi dei disturbi della coscienza" della durata di 24 mesi it cui finanziamento ammonta a € 1.430.000,00 - allegato 1 parte integrante del presente provvedimento;

b) "Serenita: studio osservazionale multicentrico comparativo dell'efficacia de; metodi di regolazione naturale della fertilita verso le tecniche di riproduzione assistita per fa procreazione di copie sub fertili ", della durata di 36 mesi il cui finanziamento ammonta a € 450.000,00 - allegato 2 parte integrante del presente provvedimento;

c) "Sviluppo di nuovi agenti nano-strutturali per la diagnosi di carcinoma mammario, malattie infiammatorie intestinali (IBD) e modulazione della terapia antiretrovirale (HAART) in HIV", della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 1.000.000,00 - allegato 3 parte

3

RegioneLombardia LA GIUNTA

integrante del presente provvedirnento;

d) "Donazione solidaristica di sangue da cordone ombelicale ", della durata di 12 mesi, it cui finanziamento ammonta a € 100.000,00 - allegato 4 parte integrante del presente provvedirnento;

e) "Point of care Lombardia ultrasound-PLUS", della durata di 24 mesi, it cui finanziamento ammonta a € 180.000,00 - allegato 5 parte integrante del presente provvedirnento;

1) "Istituzione di un rilevamento regionale per la stima dei consumi di sostanze d'abuso in Lombardia mediante l'analisi delle acque reflue. Un metodo innovative basate sulle evidenze", della durata di 24 mesi, it cui finanziamento ammonta a € 350.000,00 - allegato 6 parte integrante del presente provvedirnento;

g) "Indagine sull 'offerta di follow up, consulenza oncogenetica e misure di prevenzione a pazienti che ricevono una diagnosi di carcinoma della mammella 0 di carcinoma dell 'ovaio in eta giovanile nella popolazione di Milano", della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 200.000,00 - allegato 7 parte integrante del presente provvedimento;

h) "Sistema in rete per patologie a rapida evoluzione on-line (SIRE RAUL)", proposto dall'AO Niguarda Ca Granda di Milano, della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 200.000,00 - allegato 8 parte integrante del presente provvedimento;

i) "Salve, mt dica - I' accoglienza ospeda/iera come elemento che rafforza la credibilita e la capacita dei servizi sanitari pubb/ici di essere attrattivi, offrendo prestazioni confortevoli e personalizzate ", della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 350.000,00 - allegato 9 parte integrante del presente provvedimento;

j) "IPAD al servizio della medicina e della cura ", della durata di 9 mesi, il cui fmanziamento ammonta a € 650.000,00 - allegato 10 parte integrante del presente provvedirnento;

k) "Progetto Trauma: per una presa in carico precoce delle conseguenze psicologiche deg/i event; traumatici", della durata di 18 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 120.000,00 - allegato 11 parte integrante del presente provvedirnento;

DATO ATTO che il fmanziamento complessivo delle progettualita indicate al punto precedente, a carico del bilancio regionale, ammonta a € 5.030.000,00 e trova copertura al capitolo 5.1.0.2.256.5472 dei sotto riportati esercizi finanziari - previa approvazione dei medesirni:

• € 1.509.000,00 - esercizio finanziario 2010;

4

RegioneLombardia LA GIUNTA

• € 3.028.000,00 - esercizio finanziario 2011;

• € 493.000,00 - esercizio finanziario 2012;

RITENUTO di definire Ie seguenti modalita di erogazione del finanziamento: a) per i progetti di durata annuale:

il 30% alia presentazione, da parte degli enti attuatori, del progetto esecutivo rimodulato;

il 70% alla presentazione della relazione finale corredata dal relativo rendiconto econornico dell'intero importo finanziato;

b) per i progetti di durata biennale/triennale:





• 30% alla presentazione, da parte degli enti attuatori, del progetto esecutivo rimodulato;

• 60% alla presentazione di una relazione intermedia alla fine del primo anno di attivita;

• 10% alla presentazione di una relazione finale alla conclusione del progetto corredata dal relativo rendiconto economico dell'intero importo finanziato;

RITENUTO, altresi, di rinviare a successivi decreti dell'UO Programmazione e sviluppo piani della Direzione Generale Sanita l'impegno e la liquidazione delle somme assegnate con i1 presente provvedimento;

VAGLIATE ed assunte come proprie tali considerazioni

A VOTI UNANIMI espressi nelle forme di legge

DE LIBERA

1) Di approvare i seguenti progetti, con le relative quote di finanziamento regionale, cosi come riportati nelle schede sinottiche:

a) "Start Up COMA RESEARCH CENTRE (CRC): Diagnosi e prognosi dei disturbi della coscienza" proposto dalla Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano, della durata di 24 mesi il cui finanziamento ammonta a € 1.430.000,00 - allegato I parte integrante del presente provvedimento;

b) "Serenita: studio osservazionale multicentrico comparativo dell 'efficacia dei metodi di regolazione naturale della fertilita verso le tecniche di riproduzione assistita per la

RegioneLombardia LA GIUNTA

cui finanziamento ammonta a € 450.000,00 - allegato 2 parte integrante del presente provvedimento;

c) "Sviluppo di nuovi agenti nano-strutturali per la diagnosi di carcinoma mammario, malattie infiammatorie intestinali (IBD) e modulazione della terapia antiretrovirale (HAART) in HIV", proposto dall' AO Ospedale Luigi Sacco di Milano, della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 1.000.000,00 - allegato 3 parte integrante del presente provvedimento;

d) "Donazione solidaristica di sangue da cordone ombelicale ". proposto dall' AD di Bergamo, della durata di 12 mesi, i1 cui finanziamento ammonta a € 100.000,00 - allegato 4 parte integrante del presente provvedimento;

e) "Point of care Lombardia ultrasound-PLUS", proposto dall' AO Niguarda Cit Granda di Milano, della durata di 24 mesi, il cui fmanziamento ammonta a € 180.000,00 - allegato 5 parte integrante del presente provvedimento;

f) "Istituzione di un rilevamento regionale per fa stima dei consumi di sostanze d'abuso in Lombardia mediante l 'analisi delle acque reflue. Un metodo innovativo basate sulle evidenze", proposto dall'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano, della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 350.000,00 - allegato 6 parte integrante del presente provvedimento;

g) "Indagine sull'offerta di follow up, consulenza oncogenetica e misure di prevenzione a pazienti che ricevono una diagnosi di carcinoma della mammella 0 di carcinoma dell'ovaio in eta giovanile nella popolazione di Milano ", proposto dall' ASL di Milano, della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 200.000,00 - allegato 7 parte integrante del presente provvedimento;

h) "Sistema in rete per patologie a rapida evoluzione on-line (SIRE RA UL) ", proposto dall' AO Niguarda Cit Granda, della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 200.000,00 - allegato 8 parte integrante del presente provvedimento;

i) "Salve, mi dica -l'accoglienza ospedaliera come elemento che raJforza fa credibilita e la capacita dei servizi sanitari pubblici di essere attrattivi, offrendo prestazioni confortevoli e personalizzate ", proposto dall' AO Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, della durata di 24 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 350.000,00 - allegato 9 parte integrante del presente provvedimento;

6

RegioneLombardia LA GIUNTA

j) "]PAD al servizio della medicina e della cura", proposto dall'AO Niguarda Ca Granda, della durata di 9 mesi, i1 cui finanziamento ammonta a € 650.000,00 - allegato 10 parte integrante del presente provvedimento;

k) "Progetto Trauma: per una presa in carico precoce delle conseguenze psicofogiche degli event; traumatici", proposto dalI'AO San Carlo Borromeo di Milano, della durata di 18 mesi, il cui finanziamento ammonta a € 120.000,00 - allegato 11 parte integrante del presente provvedimento.

2) Di stabilire che il finanziamento complessivo di € 5.030.000,00 relativo alle progettualita di cui al punto precedente, trova copertura al capitolo 5.1.0.2.256.5472 del bilancio regionale per i sottoriportati esercizi finanziari, previa approvazione dei medesimi:

• € 1.509.000,00 - esercizio finanziario 2010;

• € 3.028.000,00 - esercizio finanziario 2011;

• € 493.000,00 - esercizio finanziario 2012.

3) Di stabilire Ie seguenti modal ita di erogazione del finanziamento: per i progetti di durata annuale:

• il 30% alIa presentazione, da parte degli enti attuatori, del progetto esecutivo rimodulato;

• i1 70% alIa presentazione della relazione finale corredata dal relativo rendiconto economico

dell'intero importo finanziato;

per i progetti di durata biennale/triennale:

• 30% alIa presentazione, da parte degli enti attuatori, del progetto esecutivo rimodulato;

• 60% alIa presentazione di una relazione intermedia alIa fine del primo anno di attivita;

• 10% alIa presentazione di una relazione finale alla conclusione del progetto corredata dal relativo rendiconto economico delI'intero importo finanziato.

4) Di rinviare a successivi atti amministrativi delI'UO Programmazione e sviluppo piani della Direzione Generale Sanita, l'impegno e la liquidazione delle somme assegnate con il presente provvedimento.

7

ALLEGATO 1 ALLA D.G.R. N.IX 4.Qf... DEL Q.5.A..G.O .. 20JD .

Assessorato Sanita Regione Lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazione, sviluppo piani.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010- N° 01

Start Up COMA RESEARCH CENTRE (CRC): Diagnosi e prognosi dei disturbi della cescieaza.

II progetto appare di standard qualitativo elevato sia per gli aspetti di contenuto che di metodo.

Novita della .

II trattamento intensivo dei pazienti con grave e diffusa lesione del sistema nervoso centrale ha aumentato il numero dei pazienti che esitano in situazioni di coma. Alcuni di essi vanno incontro ad un buon recupero altri evolvono in stato vegetativo (SV) 0 stato di minima coscienza (SMC) con lunghi periodi di sopravvivenza. II progetto si propone studiare la condizione clinica/diagnostica e prognostica, attivando un week service, per i pazienti e di valutare i pazienti dal punto di vista clinico, neurofisiologico e neuroimaging, per poi condividere i risultati con i centri di riabilitazione referenti ed elaborare Ie infonnazioni raccolte.

Natura della ed vedibile

II progetto rientra nell'ambito di un accordo per la creazione di un Centro di Ricerca sul Coma realizzato presso la Fondazione IRCCS Besta in collaborazione con Fondazione Europea Ricerca Biomedica. Lo stesso vuole far fronte ai quesiti clinico scientifici specifici dei pazienti citati, con un protocollo diagnostico per i disturbi della coscienza di altissimo livello scientifico in grado di fomire risposte consistenti, competenti e affidabili, anche ai familiari dei pazienti.

licata

. ....., . ..

Raccolta dati e valutazioni sui pazienti con diagnosi di SV e SMC (130 pazienti) e loro caregiver.

Protocollo valutazione e indagini diagnostiche per i pazienti:

Esame Neurologico specifico, EEG e studio cicio sonno veglia, EEG in poligrafia, analisi quantitativa e post analisi, Bispectral index, PE somatosensoriali, PE cognitivi, RMN encefalica, Neuroimaging avanzato.

Protocollo valutazione caregiver. .

Analisi statistica e comunicazione dei risultati a centri intemazionali.

scientifico

Dott.ssa Matilde Leonardi. Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta - Milano. Resp. SOSD Neurologia, salute pubblica, disabilita della Direzione Scientifica. leonardi@istituto-besta.it

F inanziamento

€ 1.430.000,00

ALLEGATO 2 ALLA D.G.R. N. IX DEL ..

Assessorato Sanita Regione Lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazione, syiluppo piani.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 02

SERENITA': Studio osservazionale multicentrico comparativo deH'efficacia dei metodi di regolazione naturale dena fertilita verso Ie

tecniehe di assistita la di sub fertili.

ENTE/S'fRUTTURA prOpOl]_cnte _

Azienda Ospedaliera Osl?~_~.~!i. .. ~~_niti di Bergamo

._-_ ... _.-_._--

Universita degli Studi di Milano - Fondazione C.A.Me.N. - Associazione ST

_____ C_.A_.Me.N.::- As~ciazi~!!e_.~_.J.:!Qtt_e---,g,,-a_d_e_l1_'O_.r_e_fi_c_e. _

_ Area_di appli~azione . __ . . _

Ricerca. Diagnosi e Cura: Ostetricia e Ginecologia Riproduzione

Jita della rl·~~r'r.n/lnroO"pt·lo .. ""r. ..... .-.d.

II progetto appare di interesse specifico per la programmazione regionale ed in linea con Ie indicazioni del Ministero deUa Salute.

Novita della ricerca/progerto proposti

.. - La maggior parte delle coppie concepisce spontaneamente entro sei cieli di rapporti mirati, le rimanenti coppie sono da considerarsi sub-fertili 0 infertili. Una strategia utilizzata per favorire it concepimento e I' automonitoraggio con metodi di regolazione naturale deUa fertilita (RNF). In letteratura non sono disponibili studi che confrontino i metodi RNF con teeniche di PMA (Procreazione Mediealmente Assistita) in eoppie sub-fertili .

.. N~tura della ric~ca/pr~gett~~'prop~:~_~i._~~_~npa_t:t() p'~vedibile _

La rieerca e nuova nel suo genere ed i risultati ottenuti potranno: a) verificare in che misura la capacita osservazionale della donna aiuti e favorisca il eoncepimento delle coppie sub-fertili; b) informare la collettivita dell'esistenza di Centri che fomiscono la possibilita di conoscere ed imparare ad utilizzare i metodi RNF. II risultato finale sara la valutazione dell'efficaeia della tecnica RNF per Ia rieerca di gravidanza in coppie sterili "sine causa". Tali risuitati potranno essere utilizzati per individuare indicazioni pill accurate ed appropriate per l'inizio delle tecniche PMA .

. _!v1etodol_ogi~ .. _appl~~ata ..... _._--:-: :-- ---,-:- _

Studio prospettieo osservazionale di un gruppo di coppie vs controllo sub-fertili alla rieerea di una gravidanza da almeno 1 anno (inferiore a 2) senza successo. I due gruppi PNF e PMA vengono suddivisi in 4 fasee di eta. Vengono raecolti i dati relativi alle coppie che seguono i due percorsi. I WP previsti riguardano: L'arruolamento delle coppie, Apertura e inserimento Dei protocolli, Addestramento RNF, Ricerca della

gravidanza, Valutazione risultati e analisi statistica, Diffusione dei risultati.

--_ ... _-_-----_._----_ ... -._._----------_._----

36 mesi + 24 mesi di follow-up

Responsabi Ie s_cienti fico .. .. ... __

Prof. Luigi Frigerio. A.O. Ospedali Riuniti di Bergamo - Direzione Ostetricia e Gineeologia

Ifrigerio@ospedaliriuniti.bergamo.it

Finanziamento

_--------_----- ... __ ._._-_._._ ...

€ 450.000,00

ALLEGAT03 ALLA D.G.R. N. IX DEL .

Assessorato Sanita Regione Lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazione, sviluppo piani.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 03

Sviluppo di nuovi agenti nano-strutturati per la diagnosi di ~ar~inoma mammario, malattie infiammatorie intestinali (lBD) e modulazione della

....... ftlia antiretrovirale in HIV.

Carcinoma mammario, Malattie infiammatorie cronicbe

II progetto appare di elevato standard qualitativo sia per gli aspetti di contenuto che metodo, di interesse specifico per la programmazione regionale ed in linea con le indicazioni programmatiche in ambito di ricerca traslazionale.

Novita della' .

II progetto si propone di sviluppare nanosistemi per applicazioni avanzate nel campo sanitario, in particolare nuovi agenti diagnostici basati su nanoparticelle per applicazioni cliniche su tre target diagnostico/terapeutici. In particolare potranno essere impiegati per migliorare ambiti diagnostici e terapeutici relativi a patologie quali it carcinoma mammario, malattie infiammatorie croniche intestinali, mY.

Natura della . . ed .

Sintesi e bioingegnerizzazione di nanoparticelle magnetiche (MNP) con diversi anticorpi e derivati 0 con fannaci antiretrovirali specifici. Valutazione di tossiciti e bioattivita delle MNP in diverse colture cellulari e tissutali. Valutazione di bioattiviti, tossicita e distribuzione della MNP in modelli animali. Analisi standard e test per I' avvio della sperimentazione clinica di fase 1.

Sintesi e bioingegnerizzazione di MNP con trastuzumab e suoi Valutazione di tossicits e bioattivita in colture cellulari. Valutazione di tossicits e bioattiviti in modelli murini. Avvio Fase 1. Sintesi e bioingegnerizzazione di MNP con anti TNF. Valutazione di tossicita e bioattivita in colture cellulari. Valutazione di tossicitA e bioattivita in modelli murini. Sintesi e bioingegnerizzazione di MNP con fannaci antiretrovirali. Valutazione di tossicita e distribuzione in colture cellulari. Valutazione di tossicita e bioattivita in modelli animali.

24mesi sabile scientifico

Dott. Fabio Corsi. Azienda Ospedaliera Ospedale Luigi Sacco - n ......... ". Responsabile USD Senologia. fabio.corsi@unimUt

lessivo

€ 1.260.000,00 Finanziamento

€ 1.000.000,00

ALLEGATO 4 ALLA D.G.R. N. IX , , D~L .

Assessorato San ita Regione Lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazione, sviluppo piani.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 04

Ricerca D . l'd' ti d' d rei b I' 1

. Progetto onBZlone so I a~~_._~.~_~~angue a ~~_._o_n_e_o_m e_l_ca_e_. _

"ENTE/~TRUTT1JRA proponente __ . . _

Azienda Ospedaliera Ospe~~t.L~uniti di B~rgamo _. _

--_. "-"._------_._,,,,_._----_._---_._---_._----_.-

___ ~ VIS Provin,?iale d_i Bergamo

.Area di applicazione _". " ._:-:-- _

Ricerca. Diagnosi e Cura: Donazione cordone ombelicale

della

. .

II progetto appare di standard qualitativo elevato sia per gli aspetti di contenuto che di

metodo.

Novita della rl(',,>rl',"I"1t'O(Jf'1'tl'l .... rl1,nA':tl

- "

II sangue contenuto all'interno del cordone ombelicale, raccolto con la piacente alia fine della gravidanza in sala parto, contiene cellule ematopoietiche staminali del neonato. L 'uso c1inico di tali cellule e autorizzato per il trapianto allogenico in pazienti leucemici. Per la legge italiana it cordone puo essere donato solo aile banche autorizzate per trapianti allogenici. La conservazione autologa e invece permessa solo in rarissimi casi.

Natura ~ella ri_cerca/progetto prop<?!.'!~ cd imp~!t.~J~!.evedibi!~

Presso la sala parto dell' AO Riuniti di Bergamo e attivo dal 2004 il servizio di raccolta del sangue cordonale, che viene inviato presso la Milano Cord Blood Bank. Per questa attivita e di particolare importanza la figura dell'ostetrica/o con compiti sia informativi che tecnici. Gli obiettivi del progetto riguardano: Incremento numero prelievi. Miglioramento qualitativo delle sacche. Promozione della informazione e della donazione. Incremento delle donazioni delle diverse etnie.

icata

Abilitazione al prelievo di tutte le ostetriche. Audit annuali. Sportello informativo per le gravide. Informazione specifica durante i corsi per le gravide. Inserimento della tematica nel corso di laurea. Collaborazione con Ie ass. di volontariato. Attivita promozionale organizzata da AVIS (Convegno regionale, opuscoli informativi, cortometraggio). Raccolta e elaborazione dati. L'attiviti e articolata in 6 WP.

12 mesi

_._--"._"--,,._-_._---_. __ .. __ ._-_._ .. _--._-----_._---

Responsabile scientifico ._ .. __ ._"."._._.,,_._ .. _. __ . ._. . _

Dott. Claudio Sileo. Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Bergamo. Direttore Sanitario.

csileo@ospedaliriuniti.bergamo.it

... ~ost() cornplessivo "._. " .. __ "_,, "". __ ,, _

€ 100.000,00

Finanziamento

€ 100.000,00

ALLEGATON. 5 ALLAD.G.R. N. IXf DEL .

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 05

Point of care Lombardia UltraSound- PLUS.

ed

11 progetto appare eli elevato standard qualitativo sia per gli aspetti eli contenuto che eli metodo e di interesse specifico per la programmazione regionale.

Nell'ultimo decennio, l'ecografia d'urgenza , intesa come

clinico obbiettivo alletto di un paziente ("bed-side") 0 sulla scena eli un incidente ("on-scene"), ha dimostrato di essere uno straordinario strumento di ''risk managemenf' in grado eli migliorare gli "outcome" clinici ed organizzativi dei servizi sanitari di emergenza-urgenza. L'ecografia "point-of-care" applicata negli scenari critici, noto anche come "Critical Ultra Sound", si caratterizza per essere trasversale, "multi-focused" e "problem-based", eliversamente dall'ecografia clinica tradizionale

Inrr.f1Pt·t" n1'nn,,,on· ed 0

La aI, pone sempre urgente

questione della formazione e della certificazione delle competenze ecografiche degli operatori e societa scientifiche ed istituzioni del settore stanno elaborando nuovi percorsi formativi e certificativi per la gestione integrata del pazienti critico. Per tali motivi la Regione Lombardia, attraverso IREF, supporta gia dal febbraio 2009 , un programma eli formazione eli formatori, in collaborazione con aziende ospedaliere regionali, sotto la supervisione scientifica di Winfocus. Tale esperienza ha di fatto rappresentato una fase pilota per la pianificazione eli nuovo progetto dove trasferire risultati e competenze clinico-ecografiche integrate, secondo un modello di "Hub & Spoke" intemazionale, che abbia it suo fulcro di eccellenza in un "Teaching Hospital" e un ''Teaching Network" regionale lombardo. II progetto intende sviluppare: reti regionali per la gestione del trauma, arresto cardiaco, dolore toracico, ictus; rapporti istituzionali con Ministero Sanita', Universita', Societa' Scientifiche, Agenzie in ambito ONU/OMS; attivita di Cooperazione Sanitaria Intemazionale nei paesi emergenti (America Latina, Europa dell'Est, Asia) 0 in via di sviluppo (Africa Sub-Sahariana).

Attivita di costituzione Ca' Granda) & "spoke" (aziende sanitarie SSR lombardo). Attivita' di costituzione e/o consolidamento di una Rete Nazionale ed Intemazionale, modello "Hub" (Niguarda Ca' GrandaIRegione Lombardia) & "Spoke" (Regionali Italiani, Intemazionali dalla rete globale di Winfocus). Attivita' di Formazione e Certificazione per Formatori ("Trainers") e Direttori ("Directors"). Attivita' di Formazione e Certificazione per Esecutori ("Providers"). Attivita' di Ricerca Clinica "Evidence-based". Attivita' di Pubblicazione Scientifica e Disseminazione Risultati clinici.

24mesi Ole scientifico

Dott. Vesconi Sergio. Direttore Dipartimento EAS Terapia Intensiva Generate "T.Bozza" - A.D. Niguarda Ca' Granda, Milan, Italy. sergio.vesconi@ospedaleniguarda.it

Finanziamento

€ 180.000,00

ALLEGATO 6 ALLA D.G.R. N. IX DEL .

Assessorato San ita Regione Lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazione, sviluppo piani.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 06

Istituzione di un rilevamento regionale per la stima dei consumi di sostaDZe d'abuso in Lombardia mediante l'analisi delle aeque reflue. Un metodo innovativo basato sulle evidenze.

Rieerea. Diagnosi e Cura: Area tossieodipendenze. Analisi epidemiologica.

ita della ri i

n progetto appare di elevato standard quaiitativo sia per gli aspetti di contenuto che di metoda e di interesse specifieo per Ia programmazione regionale.

Novita della .

Gli elevati consumi di sostanze d'abuso da parte della popolazione sono alIa base di un diffuso allarme soeiale, anche se i quantitativi reali di utilizzo di queste sostanze non sono noti. La prevalenza nella popolazione dell'uso di queste sostanze viene valutata attraverso metodi indiretti e basati su questionari. In aicuni casi e stata tentata una integrazione dei dati epidemiologici con indieatori pragmatici e indiretti di eonsumo. La misurazione dei metaboliti delle sostanze d'abuso nelle acque fognarie fomisee una valutazione complessiva e in tempo reale dei consumi dell'intera popolazione in una defmita area.

Natura dena . ibile

II progetto prevede la costituzione di una rete stabile di rilevamento regionale con misurazioni settimanalilmensili consentendo di avere un quadro realistico ed aggiomato dei consumi di sostanze d'abuso. I dati consentiranno di: Seguire Ie tendenze dei consumi. Defmire zone e gruppi di popolazione a maggior rischio.

Identificare precocemente nuove tendenze di consumi.

Identificazione dei siti di campionamento (20 citta grandi e Formazione personale degli impianti per it prelievo dei campioni. Analisi dei campioni presso it Iaboratorio dell'istituto. Analisi di circa 20 metaboliti e caicolo dei quantitativi complessivi di sostanze d'abuso. Indagini epidemiologiehe di survey di area specifica e studio ecologico di tutti i siti di campionamento. Analisi dati e comunicazione con bollettini periodici.

Dott. Zuccato Ettore. Dipartimento Ambiente e Salute, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri. Milano. ettore.zuccato@marionegri.it

scientifico

Finanziamenro

€ 350.000,00

i. ~.

ALLEGATO 7 ALLA D.G.R N. IX DEL .

Assessorato San Ita Reglone Lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazione, sviluppo plan!.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 07

Indagine suU'offerta di follow up, consulenza oncogenetica e muure di prevenzione a pazienti ehe ricevono una diagnosi di carcinoma della mammella 0 di carcinoma

deU'ovaio in eta nella di Milano.

Allo state attuale delle conoscenze, i tumori della mammella e dell'ovaio sono in larga maggioranza sporadici, intendendo con tale defmizione la loro comparsa in soggetti per i quali non e facilmente riconoscibile un particolare fattore di rischio genetico. La comparsa di questi due tumori in eta giovanile e associata ad una mutazione genetica germinale La frequenza con cui quesd tumori ereditari si manifestano appare al momento relativamente bassa, tuttavia, pur avendo una frequenza relativamente limitata, le due condizioni oncologiche considerate hanno un forte impatto clinico e sociale.

Descrivere la frequenza e la modalita con cui ai residenti di Milano che hanno ricewto tra e il2006 una diagnosi di tumore della mammella 0 dell'ovaio (donne <36 aa e <45 aa, rispettivamente e, limitatamente al ca. mammario, uomini di ogni eta) e stato offerto un adeguato programma di counseling oncogenetico e di follow-up. Concordare con le strutture cittadine di diagnosi e trattamento dei tumori in questione un protocollo condiviso e linee guida evidence based di counseling oncogenetico (+ eventuale test molecolare), sorveglianza e prevenzione da proporre ai pazienti affetti dai tumori in questione. 8uddividere i pazienti individuati in due gruppi: a) soggetd con counseling e follow-up adeguati; b) soggetti con counseling e follow-up non adeguati. Sensibilizzare la popolazione femminile e il personale sanitario suI rischio familiare/genetico del tumore della mammella e dell'ovaio.

licata

Consultazione degli archivi del Registro dei Tumori di Milano. di Dimissione Ospedaliera (8DO) e negli archivi delle Prestazioni ·ambulatoriali di medicina specialistica per riconoscere i soggetti per i quali e state avviato un processo di counce ling oncogenetico. I soggetti che risulteranno in vita e non oggetto di counceling oncogenetico sono candidati ad essere coinvolti nell'offerta descritta tra gli obiettivi di questo progetto. Consulenza scientifica e clinica per la selezione dei soggetti candidati a questo progetto. Individuazione e coinvolgimento dei centri dove sono avvenuti la diagnosi e iI trattamento dei casi individuati, con formazione di una Task Force dedicata. Condivisione con i membri della Task Force delle linee guida definite. Analisi, selezione e distribuzione dei pazienti individuati nei due gruppi: con counseling e follow-up adeguati e non adeguati.Consulenza scientifica per O.N.Da, per la realizzazione delle pubblicazioni. Analisi dati e comunicazione.

scienrifico

Dott. Luigi Bisanti. Servizio di Epidemiologia dell'ASL Citta di Milano. Ibisanti@asl.milano.it

€ 200.000,00

Finanziamento

€ 200.000,00

ALLEGATO 8 ALLA D.G.R. N. IX DEL ..

Assessorato Sanita Regione lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazione, sviluppo piani.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 08

Sistema in rete per patologie a rapida evoluzione on line (SIRE RAUL)

Clinical Performance e Risk Management & Quality

L'esperienza di utilizzo dei dati provenienti dal sistema informativo dei PS dell'area Milanese (EUOL) sia in situazioni di normalita che di critic ita (epidemia influenzale), ha evidenziato l'importanza dell'integrazione delle informazioni per la corretta gestione della situazione ospedaliera, II progetto si prefigge 10 scopo di integrare, in una visione di sistema, le reti di patologia che si stanno sviluppando in area metropolitana e nell'immediato hinterland milanese. L'obiettivo e quello di integrare le informazioni, anche quelle collegate al "progetto mattoni - PS" ministeriale, di interesse specifico per la gestione dei pazienti affetti da patologie la cui terapia e tempo

dipendente. Natura della

Disponibilita dei dati che realizzino una presentazione reale e completa, riproducibile e confrontabile per intervalli discreti, relativa al trattamento delle patologie critiche di tipo cardiovascolare (IMA e ACC), Ictus, traumatismi maggiori, pediatriche respiratorie, metaboliche, neurochirurgiche. Analisi delle informazioni e definizione di modelli e sistemi esperti per la previsione delle criticita gestionali, anche relativi a singole patologie. Trasferimento del modello su scala regionale.

Integrazione delle informazioni riguardanti I'area critica. Implementazione delle tecniche di previsione della domanda in fase acuta con report periodici previsionali (influenza, ondata di calore). Implementazione delle analisi dei dati on line mediante carte di controllo. Supporto alla implementazione on line degli algoritmi di mappatura e valutazione territoriale.

24 mesi sabile scientifico

Dott. Giovanni Sesana. Azienda Ospedaliera Niguarda Ca' Granda Milano. SSUEm 118 Milano. giovanni.sesana@118milano.it

Finanziamento

€ 200.000,00

ALLEGATO 9 ALLA D.G.R. N. IX DEL ..

Assessorato Sanita Regione Lombardia: Direzione Generale Struttura: Progettazlone, sviluppo piani.

VALUTAZIONE PROGETTO DI RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 09

"SALVE, MI DICA - L'accoglienza ospedaliera come elemento che rafl'orza Ia credibilita e la capacita dei servizi sanitari pubbUci di essere attrattivi, offrendo confortevoli e

Ospedaliera "FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO" N. 23 - 20121 MILANO

DI PORTA

II progetto appare di elevate standard qualitativo sia per gli aspetti contenuto che di metoda e di interesse specifico per Ia programmazione regionale ed in linea con i recenti piani ministeriali.

In Regione esiste una quantita sulla di servizi e sulla pluralitll di interventi e di accessi offerti. II valore aggiunto per utilizzare gli spazi di miglioramento puo essere ottenuto aumentando la capacitll di "guardare" con gli occbi della persona/famiglia, che deve individuare iI percorso da affrontare entrando nella rete dei servizi socio-sanitari. Occorre quindi approfondire gli snodi e gli elementi critici sia da un punto di vista quantitativo che soggettivo al fine di organizzare punti di facilitazione che accompagnino Ie persone in tutte le incombenze informative, amministrative e socio-sanitarie preliminari e successive alle prestazioni vere e proprie: una reale presa in carico della persona globalmente intesa.

'accoglienza non puc essere considerata solamente un burocratico-amministrativa, rna

un fattore di qualita con grande rilevanza relazionale, occorre creare un modello organizzativo che sia in grado di: Implementare e migliorare la comunicazione per creare un dialogo bidirezionale al fine di meglio conoscere i bisogni ed accompagnare le scelte delle persone. Semplificare iI percorso di accesso degli utenti pili disagiati e deboli ai servizi, creando uno sportello unico di accoglienza socio-sanitaria che si prenda carico e accompagni la persona ed i familiari.

Si propone una contesto, ad gli esiti attraverso l'analisi degli elementi contenuti all'intemo di ogni singolo processo. Strumenti utilizzati: Strumenti di ricerca qualitativa e quantitativa (Analisi statistiche, questionari ... ). Campagna di comunicazione. Formazione specifica dei professionisti coinvolti. Lo studio si articola in WP: Management del progetto, Analisi del contesto e degli elementi di performance funzionale (filiera della salute), e del vissuto del paziente, Progettazione e realizzazione di percorsi formativi e di comunicazione, Erogazione della comunicazione e della formazione, Validazione e verifica dei percorsi proposti, Valutazione degli indicatori verticali e orizzontali ed estensibilita del progetto. I risultati previsti sono: La semplificazione dei percorsi di accesso alle prestazioni. La personalizzazione e confortevolezza dei servizi. L'umanizzazione del rapporto con il cittadino. La facilitazione e accompagnamento del paziente "fragile". La diminuzione dei tempi di attesa nell'erogazione delle prestazioni. II miglioramento dell'attrattivitll del servizio sanitario pubblico.

24mesi Ie scientifico

CORRADINI LUIGI - DIRETTORE GENERALE A.O. FATEBENEFRATELLI E OFT. Corso di Porta Nuova, n. 23 - 20121 Milano. direzione.generale@fbf.milano.it

ALLEGATO 10 ALLA D.G.R. N. IX DEL .

Assessorato Sanltill Reglone Lombardia: Dlrezione Generale Struttura: Progettazione, svlluppo plani.

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 - N° 10

iP AD al servizio della medicina e della cura

Diagnosi e Cura: Clinical Performance e Risk Management & Quality Assurance

lita della r'· .... ""· rv .,II'u."'n"'nrn """nnn~t,

II progetto appare di elevato standard qualitativo sia per gli aspetti di contenuto che di metodo e di interesse specifico per la programmazione regionale ed in linea con i recenti piani ministeriali e sviluppi di edilizia sanitaria i ambito organizzativo.

Novita della .

Miglioramento della gestione delle risorse IT messe a disposizione del personale medico infennieristico mediante disponibilita di un tenninale mobile ed una applicazione per tutte le attiviti cliniehe, effettuabili anche da postazioni fisse. 11 progetto si propone di investigare Ie possibilita di utilizzo della strumento iP AD e dell'applicazione iClinic rispetto a: fruizione delle funzionalits in mobilits, utlizzo concomitante di iPhone, sicurezza e tracciabilita,

Natura della . ed le

Applicazione dell'iClinic in AO con caratteristiehe di articolazione per intensitA di cura e non e verifiea dell'impatto sulla organizzazione. Miglioramento della interelazione e della fluidita dei percorsi clinico - organizzativi.

Le attivita si articolano in: .

Progettazione: definizione di funzionalita, interfacce utente, con valorizzazione delle sinergie tra personale sanitario, anche in relazione alia contestualizzazione in livelli di cura/assistenza.

Realizzaiione: sviluppo e system integration (anche con immagini DICOM) Fonnazione e avvio e sperimentazione.

Vengono messe in atto Ie specifiche a garanzia dell'asepsi del sistema utilizzato. Vengono inoltre previste Ie modalita funzionali specifiche in mobilits: funzionalitA voice-over, zoom, attivazione di visualizzazione del dossier clinico ad alto contrasto 0 b-n.

9 mesi sabile scientifico

Dott. Carlo Nicora. Direttore Sanitario A.O. Niguarda Ca' Granda 02 64441 carlo.nieora@ospedaleniguarda.it

Finanziamento

650.000

ALLEGATO 11 ALLA D.G.R. N. IX DEL .

VALUTAZIONE PROGETTO 01 RICERCA INNOVATIVA 2010 _N° 11

Progetto

per una presa in carico precoce delle conseguenze eventi traumatici

Il progetto appare di elevate standard qualitativo sia per gli aspetti di contenuto che e di interesse specifico per la programmazione regionale ed in linea con i recenti piani ministeriali.

Il Progetto riguarda Ie conseguenze psicologiche di eventi di vita che possono riguardare una vasta tipologia di casi e che mettono in discussione l'identita personate e la sopravvivenza psicologica e talvolta fisica di chi ne e vittima. Le conoscenze disponibili nell'ambito delle conseguenze psicologiche del trauma sono ormai molto vaste ed evidenziano che esso e all'origine di condizioni di sofferenza psicologica Ipsichiatrica particolannente gravi. La realizzazione del Progetto consentira di porre in evidenza il fenomeno studiato/affrontato in tutte le sue dimensioni - anche que lie sinora generalmente trascurate - quindi di coglierne l'effettiva rilevanza e i modi pili opportuni per trattarlo. II dato pill significativo sara la verifica della possibilita di operare in modo collegato/integrato tra diverse agenzie sociali, sanitarie di tutela della sicurezza del cittadino.

l·i(',~r<·"/n.·{\U,~tt{"l nrt1.n{"l"t. ed . bile

L'attuazione del Progetto consentira la messa a punto di percorsi fonnativi attraverso i e possibile attivare/consolidare tali pratiche collaborative, fondandole su solide basi scientifiche e di ricerca. A partire delle conoscenze, che verranno acquisite, dei meccanismi cliniciorganizzativi implicati si giungera a garantire un effettivo Inserimento nella pratica assistenziale (sanitaria) quotidiana di modalita virtuose di presa in carico di quei soggetti che sono stai esposti a situazioni traumatiche, che hanno gia manifestato 0 sono ad alto rischio di sviluppare un disturbo psicologico. L'orientamento dell'azione san\ verso interventi tempestivi attivati in seguito ad una rilevazione precoce della stato di sofferenza. La segnalazione di tale condizioni verra facilitata dalla messa a punto di una griglia di rilevazione. Vattivazione di tali percorsi verra resa possibile grazie ad un intervento formativo volto a garantire un'adeguata preparazione (all'individuazione e segnalazione) dei soggetti che hanno frequentemente contatto con la situazione patologica attuale. L'insieme delle azioni previste dal Progetto potra avere un doppio impatto suI SSR: saranno disponibili dati affidabili utili per la programmazione regionale e saranno acquisibili delle raccomandazionillinee guida utili per implementare iniziative analoghe nelle altre realta sanitarie lombarde.

Raccoltaiingaggio degli interlocutorildestinatari AOSCB. Indi dei destinatari nell'ambito dell' AOSCB. Sensibilizzazione dei responsabili. Presentazione 'alia popolazione. Presentazione alia popolazione. Realizzazione dell'attivita fonnativa. Avvio fase sperimentale. Verifica della fase sperimentazione. Consolidamento/stabilizzazione.

18 mesi

(Direttore Sanitario) AOSCB

Finanziamento

€ 120.000,00