Sei sulla pagina 1di 2

Alcune considerazioni a seguito della protesta messa in atto da un

folto gruppo di genitori contro l'accanimento e lo spreco di pubbliche


risorse perpetrato dall'Inps nel chiedere per l’ennesima volta copia dei
certificati di invalidità. La finanziaria giustamente prevede controlli su
scala nazionale per stanare i falsi invalidi ma l'inps, che ne ha la
gestione, non usa gli archivi già informatizzati e completi disponibili
anche presso gli sportelli pubblici delle Ulss di competenza, ma chiede al
disabile di presentare in cartaceo x l'ennesima volta quella stessa
documentazione. Uffici e personale della pubblica amministrazione che
in alcuni casi anche x la 3° volta in pochi anni raccolgono ed archiviano
sempre le stesse carte.
Ben spesi i nostri soldi vero?
il giorno 28 luglio eravamo una bella delegazione ma la cosa più bella
sono stati gli interventi dei genitori decisi e determinati a far capire la
nostra insofferenza nei confronti dell'inutile e dell'ovvio. Ai vertici
padovani, che hanno gentilmente accolto ed ascoltato le nostre istanze
affermando di comprendere la nostra protesta, abbiamo allora chiesto
di agire praticamente semplicemente facendo un passaggio di dati tra
uffici. Si è anche fatto notare che in questa zona d'Italia alla disabilità
intellettiva si concedono in numero assolutamente minore i benefici
economici che in altre regioni invece si ottengono giustamente con più
facilità e meno burocrazia. La risposta è stata che non è in loro potere
come rappresentanti di un ente che opera a livello nazionale opporsi
alle direttive centrali anche perchè se è vero che qui tutto è in
perfetto ordine non lo è altrettanto in altre città d'Italia. Ma allora
visto che qui l'ordine c'è ........ attingere i dati direttamente alla fonte
dove è tutto archiviato ed informatizzato no vero ! ! ??? Facciamo
girare un po' queste famiglie e sprechiamo un po' di carta!
Le direttive si rispettano solo quando fa comodo. Nella scuola, dove io
lavoro, fin da subito abbiamo osservato quanto stabilito dalla Legge 13
del 2009 nell'art. 7 bis "Riduzione dell'utilizzo di carta presso le

___________________________________________________________________________
Ass. Down, Autismo e Disabilità Intellettiva - D.A.D.I. - ONLUS –via Gabelli – Corte Cà Lando int 4
Tel 0498303024 Cod. Fisc. 92072390286, Iscriz. Reg. Regionale Org. Volontariato n. PD0044
Pubbliche Amministrazioni" provvedendo in modo massiccio all'utilizzo
di testi in formato elettronico in alternativa alla stampa cartacea.
Invitiamo caldamente l'Inps a fare altrettanto !
Se secondo Tremonti il numero dei falsi invalidi
deve portare alle casse dello stato un sacco di
denaro, qui da noi sicuramente la schiera del
personale amministrativo e dirigenti Inps sprecati
per farlo ha solo un altissimo costo!!
Con la preghiera di diffondere questa richiesta di buon senso
Patrizia tolot
340 7574851

___________________________________________________________________________
Ass. Down, Autismo e Disabilità Intellettiva - D.A.D.I. - ONLUS –via Gabelli – Corte Cà Lando int 4
Tel 0498303024 Cod. Fisc. 92072390286, Iscriz. Reg. Regionale Org. Volontariato n. PD0044